Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Didattica nelle scuole secondarie Contatti
Ultimi argomenti
Link sponsorizzati

 

 Didattica nelle scuole secondarie

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
franco71



Messaggi : 5120
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptyVen Feb 28, 2020 9:33 pm

Se ne parla ora su rai 3 a presa diretta.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 4071
Data d'iscrizione : 05.08.11

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 12:41 am

Io ho visto la puntata. Ho trovato l'impostazione molto discutibile.

Mi auguro che ricevano molti messaggi di protesta da parte di insegnanti. Far passare l'idea che ci sia un'alta percentuali di alunni che abbandona la scuola perché "si annoia", ed è poco motivata a causa dell'uso predominante della didattica tradizionale, frontale, trasmissiva, l'ho percepita come una semplificazione banale, grossolana e poco obiettiva di una problematica ben più complessa.

Impostazione eccessivamente manichea: il lavoro di gruppo si fa anche nella scuola cosiddetta "vecchia", non è appannaggio di quelle innovative stile classe capovolta, o senza zaino, per intenderci. E così dicendo, per tutta una serie di altri esempi, potrei commentare allo stesso modo.

Avrei voluto dire al conduttore che anche da noi facciamo tanti lavori di gruppo, ma non è che così tutti i componenti del gruppo apprendono nella stessa misura...di solito ce ne sono due che si adoperano per tutti, e altri tre che...chiacchierano dei fatti loro...in barba alle innovazioni delle neuroscienze.
Torna in alto Andare in basso
Mariagrazianater



Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.02.20

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 1:13 am

[quote="sempreconfusa1"]Io ho visto la puntata. Ho trovato l'impostazione molto discutibile.

Mi auguro che ricevano molti messaggi di protesta da parte di insegnanti. Far passare l'idea che ci sia un'alta percentuali di alunni che abbandona la scuola perché "si annoia", ed è poco motivata a causa dell'uso predominante della didattica tradizionale, frontale, trasmissiva, l'ho percepita come una semplificazione banale, grossolana e poco obiettiva di una problematica ben più complessa.[...]

[/quote]

E' inutile...
Se non si buttano fuori a calci i comunisti da governo, televisione e scuola, il problema dei paradossi notati su Rai tre persisteranno nei secoli dei secoli...
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 4071
Data d'iscrizione : 05.08.11

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 1:17 am

io non ho parlato del problema dei paradossi di rai tre, ma di una singola puntata su un argomento specifico.
Per il resto, con il solito proliferare dei nick e dal calibro dei thread chiusi che leggo mi sento di commentare solo con UFF.
Torna in alto Andare in basso
Mariagrazianater



Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.02.20

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 1:22 am

[quote="sempreconfusa1"]io non ho parlato del problema dei paradossi di rai tre, ma di una singola puntata su un argomento specifico.
.[/quote]

Non è la sola puntata che hai visto paradossale. Forse non ti sei accorta di altri programmi e film in cui la scuola italiana e noi docenti appariamo sempre o come incompetenti o come stupidi.

Pure certi registi si permettono di fare film in cui noi docenti sembra che non insegniamo mai e siamo sempre alle prese di alunni che "dobbiamo salvare" (stile crocerossine) o di Pierini che ci prendono per il sedere tra le risate di tutti.

Sarebbe ora di mettere a posto tanta gente.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 31.10.17

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 9:41 am

[quote="sempreconfusa1"]Avrei voluto dire al conduttore che anche da noi facciamo tanti lavori di gruppo, ma non è che così tutti i componenti del gruppo apprendono nella stessa misura...di solito ce ne sono due che si adoperano per tutti, e altri tre che...chiacchierano dei fatti loro...in barba alle innovazioni delle neuroscienze.[/quote]

Già, ma il trucco strategico che c'è sempre dietro alle pressioni pedagogiche per far fare i lavori di gruppo, è l'idea che poi si debba dare la stessa valutazione a tutti i componenti del gruppo.

Così lavorano solo quei due, gli altri non fanno nulla ma prendono voti buoni lo stesso grazie al lavoro dei primi, e in tal modo la statistica dei risultati della classe si gonfia, e così si "dimostra" che il lavoro di gruppo è più efficace dello studio individuale per ottenere il successo formativo o per far recuperare le insufficienze precedenti.

Ogni volta che si vuole proporre (o imporre) una qualsiasi metodologia nuova, la tecnica è sempre quella: qualunque sia il metodo effettivo, indipendentemente che sia davvero valido e davvero interessante o no, associarvi comunque, arbitrariamente, un abbassamento della soglia in fase valutativa, e dissimulare di proposito questo dettaglio.

Cioè, si focalizza l'attenzione dell'interlocutore solo sulla vera o presunta efficacia del metodo in sé, poi al momento di valutare si utilizzano modalità di verifica facilissime, si pone l'asticella a un livello più basso di quello che si adottava prima, e si fa artificiosamente in modo che i risultati siano buoni. Però si "omette" questo particolare dalla narrazione pubblica, e il merito del miglioramento dei risultati si attribuisce esclusivamente al metodo in sé, e non al fatto che si sono nche cambiati i criteri di valutazione.

Un meccanismo spudorato di autoreferenzialità, che potrebbe essere applicato indifferentemente a qualsiasi metodologia, anche alla più ottusa e rigida lezione frontale monologante...
Torna in alto Andare in basso
herman il lattoniere



Messaggi : 778
Data d'iscrizione : 15.11.17

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 10:12 am

Riporto qui l'intervento postato nel mio 3d, chiuso in quanto doppione (però mettete dei titoli meno generici...)

Ieri presa diretta ha realizzato una puntata dedicata al mondo della scuola, dall'evocativo titolo "cambiamo la scuola". Il buon Riccardo Iacona, che pure apprezzo su altri temi, ha snocciolato tutti i luoghi comuni sulla scuola del politicamente corretto progressista e produttivista alla 3lll, che provo a riassumere:
1) alla scuola servono innovazioni didattiche, ad esempio la flipped classroom o il debate
2) la lezione frontale è un sistema vecchio e inefficace
3) serve una didattica il più possibile laboratoriale con strumenti informatici e multimediali in tutte le salse
4) l'apprendimento avviene solo facendo, "come ci dicono le neuroscienze" (frase ripetuta 5/6 volte da diversi intervistati)
5) siccome molti docenti sono poco preparati è necessaria la formazione OBBLIGATORIA per tutti (Giannini, ANP)
6) siccome molti docenti sono poco motivati sono necessari bonus premiali per chi si impegna (Giannini, ANP)
7) bisogna mettere al centro lo studente
.8.) banalità poco divisive: i docenti andrebbero pagati di più, le scuole andrebbero finanziate di più, il sistema di reclutamento non funziona la scuola deve rimanere aperta h24 a tutta la cittadinanza ecc.
9) la scuola italiana di oggi è quella della riforma gentile del 1923
10) ennesimo servizio sulla scuola finlandese, esempio di virtù didattica e pedagogica, con inquadrature di mitici laboratori, aule relax, postazioni informatiche, studenti che sorridono ecc. (peccato che ogni studente italiano costa allo Stato una piccola frazione di quanto investe lo stato finlandese sul suo omologo scandinavo)

In pratica una trasmissione che ricalca una ad una le tesi sulla scuola che hanno avuto Renzi, la confindustria, i pedagogisti ecc. Ho dovuto girare per non tirare una pantofola al televisore durante l'agiografia della scuola finlandese, ma anche l'intervista al fondatore di skuola.net è stata particolarmente irritante, con le solite accuse ai docenti di seguire vecchi schemi e impedire l'espressione e il vero apprendimento degli alunni.

Mi rendo conto di avere alcuni colleghi che non sfigurerebbero nella scuola degli anni '50, quasi sovrapponibili alla maestra Oliviero dell' "amica geniale", ma la maggior parte dei docenti si dà da fare e propone attività e didattica adeguate ai tempi in cui viviamo.

Per usare un'analogia, a me sembra che la scuola italiana sia un po' come quelle vecchie cadillac degli anni '50 che ancora circolano per le strade di Cuba, amorevolmente e poeticamente tenute insieme da meccanici e guidatori (noi docenti) in mancanza di soldi per l'acquisto di modelli meno vetusti. Insomma tutto il servizio, che fa parlare pochissimi docenti e solo del tipo "smart teacher", sembra dimenticare il fatto che se la scuola italiana regge, malgrado tutto, il principale merito va ai docenti che, con tutti i loro limiti e i loro difetti, hanno imparato a fare ogni giorno le nozze con i fichi secchi.

Mi chiedo: ma forse siamo noi docenti che sbagliamo e che ci arrocchiamo su posizioni vetuste? Soprattutto: se la proposta culturale mainstream sulla scuola è quella che ho descritto e che conosciamo bene, noi docenti che ci facciamo un mazzo così nella scuola reale, quale visione alternativa proponiamo, oltre al piagnisteo?
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 3326
Data d'iscrizione : 21.09.13

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 11:50 am

" i comunisti da governo"... " mettere a posto tanta gente"

Che spasso ! Fortuna che tra poco arriva lu' , a mettere a posto i "comunisti", anche se forse se ne parla tra un anno.
Torna in alto Andare in basso
Online
Dolciniano



Messaggi : 417
Data d'iscrizione : 26.12.19

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 12:01 pm

Il fatto che questo lattoniere insista tanto su questi "temi" del progressismo didattico, tanto da riproporlo a fronte di un argomento chiuso, INSTILLANDO IN MODO SUBDOLO E AMBIGUO IL DUBBIO che in fondo " si ok io odio queste trasmissioni, però le guardo e ne voglio parlare con voi a tutti i costi perché, dai, siamo sicuri che non siamo noi docenti ad essere inadeguati e all antica?"
fa riflettere..
Ripeto, in maniera subdola sta diffondendo quello stesso verbo della "didattica accomodante" propagandato in queste trasmissioni di livello "maria de filippi". E se un altro utente esprime perplessità, eccolo subito il nostro herman invocare la censura e l intervento dei mod!
Occhio quindi a non abboccare.
La lotta contro la demolizione della scuola pubblica non parte da un "senso di autocritica" instillato da propagande e utenti vari del forum,ma dall'oblio e dal boicottaggio sistematico in tutte le sedi di queste ridicole e pericolose teorie.
Le "neuroscienze " sono supercazzole pericolose.
"OCCHIO RAGAZZI" , come recitava un antivo slogan di tanti anni fa nella terra medicea...
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 5120
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 12:13 pm

[quote="herman il lattoniere"]Riporto qui l'intervento postato nel mio 3d, chiuso in quanto doppione (però mettete dei titoli meno generici...)

...[/quote]
Premesso che non me ne importa più di tanto di essere l'iniziatore di un 3D, mi sembra un pò infantile prendersela con un titolo, che poi da il senso di un eventuale discussione.
Torna in alto Andare in basso
herman il lattoniere



Messaggi : 778
Data d'iscrizione : 15.11.17

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 12:14 pm

"Il fatto che questo lattoniere insista tanto su questi "temi" del progressismo didattico, tanto da riproporlo a fronte di un argomento chiuso, INSTILLANDO IN MODO SUBDOLO E AMBIGUO IL DUBBIO che in fondo " si ok io odio queste trasmissioni, però le guardo e ne voglio parlare con voi a tutti i costi perché, dai, siamo sicuri che non siamo noi docenti ad essere inadeguati e all antica?"
fa riflettere..
Ripeto, in maniera subdola sta diffondendo quello stesso verbo della "didattica accomodante" propagandato in queste trasmissioni di livello "maria de filippi". E se un altro utente esprime perplessità, eccolo subito il nostro herman invocare la censura e l intervento dei mod!
Occhio quindi a non abboccare."



???ma che te sei fumato dolcinià???


Ultima modifica di herman il lattoniere il Sab Feb 29, 2020 12:19 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
herman il lattoniere



Messaggi : 778
Data d'iscrizione : 15.11.17

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 12:17 pm

[quote="franco71"][quote="herman il lattoniere"]Riporto qui l'intervento postato nel mio 3d, chiuso in quanto doppione (però mettete dei titoli meno generici...)

...[/quote]
Premesso che non me ne importa più di tanto di essere l'iniziatore di un 3D, mi sembra un pò infantile prendersela con un titolo, che poi da il senso di un eventuale discussione.[/quote]

Sarà anche un po' infantile, ma ciò di cui si parla non è la didattica della scuola secondaria in generale (tema fin troppo vago), ma una trasmissione che ha presentato come ovvie determinate tesi. Sbaglierò io, ma credo che un accenno alla trasmissione nel titolo sarebbe stato gradito, visto che un topic con un titolo generico mi fa immaginare al suo interno le solite discussioni sulla rava e la fava, che potendo evito.
Torna in alto Andare in basso
Dolciniano



Messaggi : 417
Data d'iscrizione : 26.12.19

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 12:40 pm

"AHO' MA CHE TE SEI FUMATO FRATE' " rappresenta le capacità argomentative di un docente laureato?
Si pseudoesperti del nulla che invitano la scuola a diventare un parco divertimenti senza studio e senza voti se ne sentono a decine da alcuni anni.invitare i docenti "ad una riflessione: non saremmo noi inadeguati" significa farsi portavoce di certe sciocchezze, non certo contrastarle
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 5120
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 12:42 pm

Nella trasmissione si faceva esplicito riferimento al segmento della scuola secondaria. Sarò tonto io, ma la trasmissione ha parlato di metodologie didattiche innovative (presentate così), che questo si sia tradotto da parte della redazione, volontariamente o involontariamente o interpretato così da noi, in tesi di parte un'altra cosa. Chiusa parentesi.

Mi soffermo invece sulle affermazioni del serio neuroscienziato Oliverio (se ricordo bene il nome), che non è stato così drastico. Secondo lui, la parte trasmissiva del sapere non è da escludere (anzi) ma va seguita da una parte operativa. Non è altro che lo schema teoria-laboratorio, e che non è una cosa nuova. Anzi spesso si tende da parte nostra ad invertire lo schema in laboratorio-teoria con un feedback continuo. Ciò che è scandaloso e non dipende completamente dalla scuola attuale, sono le testimonianze degli studenti che lamentavano scarsa attività di laboratorio, e nel caso fosse, non condotta in prima persona da parte dello studente. Proprio ieri parlando con una studentessa liceale, veniva fuori lo stesso problema, esperienze dimostrative eseguite dal docente. In questi casi è vero che c'e anche il problema della gestione economica e sicurezza di un laboratorio per cui un'attività dimostrativa svolta dal docente ha un costo in quei termini minori. La studentessa in questione può gia considerarsi fortunata perchè è comune avere classi che non mettono proprio piede nei laboratori scientifici.
Paradossalmente nei professionali c'è una maggiore politica laboratoriale laddove invece mancano sempre più le conoscenze di base.
Aggiungo un altro aspetto, qeusta volta legato al sistema di recluatmento. Non è raro vedere un docente laureato in matematica, che insegna matematica e fisica ed ha difficoltà a gestire un laboratorio con esperienze di fisica o situazioni analoghe nella secondaria di primo grado dove matematica e scienze formano un'unica cattedra. Oppure casi di docenti, ad es., laureati per esempio in biologia e che hanno difficoltà strutturali a gestire prove di chimica o viceversa. O addirittura gestire l'intera parte laboratoriale ("quelli che non mettono piede nei lab") nei licei dove non esiste la figura del docente tecnico-pratico e l'assistente tecnico non ha le competenze giuste.

Da ultimo, la trasmissione manca di un contraddittorio con tesi opposte, per cui è facile cadere in semplificazioni come quella per cui "la scuola non funziona più quindi non è più un ascensore sociale" quando le cause al momento non sono di natura pedagogica ma politico-economiche. E' vero invece che una scuola che non funziona nel medio-lungo periodo fa perdere di competitività il sistema produttivo e quindi diminuisce le opportunità di lavoro dei cittadini.
Torna in alto Andare in basso
herman il lattoniere



Messaggi : 778
Data d'iscrizione : 15.11.17

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 1:41 pm

Franco la didattica laboratoriale è per me il giusto complemento alla parte trasmissiva, solo che mancano i laboratori, i computer, il materiale, le ore che sono state tagliate insieme agli itp... Inoltre, come ho potuto verificare a mie spese, la didattica laboratoriale funziona con classi tranquille e motivate, altrimenti diventa solo una caotica perdita di tempo, specie alle medie: professò non mi si accende il computer, non riesco a capire come fare, mi si è versato il liquido ecc. ecc. ecc. (alle medie, oggi, capacità di attenzione = quasi zero, capacità di cooperazione = quasi zero).
Tra l'altro in un'altra parte della trasmissione il neuroscienziato (non mi ricordo quale) diceva quello che tutti sappiamo, cioè che nell'epoca della connettività totale i tempi di attenzione sono ridotti all'osso... ma perché invece di combattere il problema nella sede in cui si crea (cosa che costerebbe qualcosa ai megamiliardari) lo si scarica sulla scuola, quasi imponendo ai docenti lezioni accattivanti e piene di ritmo?

Dolciniano, la mia battuta non era argomentativa, ma solo la benevola esclamazione di chi si rende conto che il proprio interlocutore è totalmente fuori strada...
Torna in alto Andare in basso
Dolciniano



Messaggi : 417
Data d'iscrizione : 26.12.19

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 1:47 pm

"Neuroscienziato " è una roba contemporanea, tipo "petaloso", studiata per dare credibilità all'indimostrabile ?
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 5120
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 1:58 pm

Dolciniano aggiornati, non esistono solo gli ingeggneri (doppia g) ferroviari o aerodronali. Rita Levi Montalcini era una neuroscienziata (o neurobiologa, penso siano definizioni equivalenti). Se non vuoi far parte anche tu della schiera, da Grillo, Bossi, Storace etc che l'hanno insultata, con l'aggravante che loro l'hanno fatto da viva tu ...


Ultima modifica di franco71 il Sab Feb 29, 2020 2:49 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 3125
Data d'iscrizione : 31.10.17

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 2:24 pm

[quote="Dolciniano"]"Neuroscienziato " è una roba contemporanea,  tipo "petaloso", studiata per dare credibilità all'indimostrabile ?[/quote]

Ci stai prendendo in giro, o davvero non conosci quella parola?
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 5120
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 2:53 pm

Nella migliore delleipotesi ne mette in discussione la validità come disciplina scientifica, un pò come i la scienza dei cambiamenti climatici.
Torna in alto Andare in basso
herman il lattoniere



Messaggi : 778
Data d'iscrizione : 15.11.17

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 3:14 pm

https://www.roars.it/online/le-fake-news-di-presa-diretta-sulla-scuola-italiana/
Torna in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi : 802
Data d'iscrizione : 22.08.10

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 3:20 pm

Per me il problema vero non è rappresentato dagli attacchi di dolciniano alla neuroscienza, quanto al fatto che nessuno degli intervistati nella trasmissione ne ha citato qualche studio in particolare.. secondo me questi non hanno mai letto un articolo scientifico pubblicato da un neuroscienziato perché, se lo avessero fatto, e lo avessero capito, avrebbero scoperto che non c'è scritto da nessuna parte quel che loro sostengono a sostegno delle loro metodologie didattiche ridicole!
Il cervello apprende solo se si sforza di fare qualcosa che per lui è difficile e sconosciuto, questo dicono i neuroscienziati. Oltre al fatto che è necessaria la ripetizione e la ripetizione e la ripetizione... quindi lo studio ripetitivo, lento e noioso che invece viene tanto denigrato.
Torna in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi : 802
Data d'iscrizione : 22.08.10

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 3:21 pm

Aggiungo che la scuola finlandese mostrata nella trasmissione non è pubblica, bensì un college musicale privato!
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 7954
Data d'iscrizione : 17.01.12

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 3:52 pm

[quote="herman il lattoniere"]
Mi chiedo: ma forse siamo noi docenti che sbagliamo e che ci arrocchiamo su posizioni vetuste? Soprattutto: se la proposta culturale mainstream sulla scuola è quella che ho descritto e che conosciamo bene, noi docenti che ci facciamo un mazzo così nella scuola reale, quale visione alternativa proponiamo, oltre al piagnisteo?[/quote]

Premetto che non ho visto il programma e quindi ragiono sul report di herman.
Quest'ultimo punto, che quoto, mi pare focale. Ma è una posizione che ho espresso più volte.

Assodato che tutti concordiamo sul fatto che la scuola italiana sia a dir poco in affanno, e che è molto scorretto scaricare ogni responsabilità sugli insegnanti che trascinano eroicamente la carretta; mi domando come sia possibile che ogni volta l'unica idea alternativa sul tavolo sia la scuola scandinava, perennemente e spesso scorrettamente contrapposta alla maestrina dalla penna rossa.
Ricordo una discussione di qualche tempo fa in cui mi pare franco si domandava come mai non si desse voce ai pedagogisti che contrappongono alternative alla valutazione a faccine: perché non ce ne sono, o sono residuali, o in ogni caso lavorano di sponda, tutt'al più concordando o dissentendo con quanto altri elaborano.

E' da De Mauro che non esiste una idea di innovazione per la scuola italiana, tanto che l'ultima cosa di cui si parla sono i "giovanissimi" decreti delegati (e ancora ci si accapiglia su quelli perché troppo moderni!).
Il dibattito non è tra modelli alternativi ma tra chi è per innovare (spesso animato da furore iconoclasta: distruggere perfino i banchi) e chi per conservare/restaurare (posizione che, con ogni evidenza e in mancanza di risultati da produrre, parte già perdente).

Esistono visioni della scuola che suggeriscano alternative al "modello scandinavo", meglio se senza tirarlo in ballo o ragionando a scandinavo+1 o scandinavo-1?
Si vede anche qui sul forum che la risposta è NO, hanno assoluto campo libero, monopolizzano il dibattito, giocano a porta vuota.

Da una parte ci sono le neuroscienze, la didattica scandinava con i suoi risultati internazionali e i suoi alunni biondi e felici (che non piacciano ai fan dell'Invalsi, faccio notare, è abbastanza ridicolo), le modalità carpiate di ogni genere più o meno innovative, più o meno fantasiose, corredate delle loro riflessioni sui guasti della didattica tradizionale, lo studio dei sistemi di apprendimento, l'analisi sociale e le paturnie adolescenziali, e, last but not least, anche tanti soldi e commovente valore accordato al sistema di istruzione; dall'altra ci sono i niet perché si e perché cinquant'anni fa erano tutti dei Soloni, la riproposta della didattica frontale perché si e cinquant'anni fa erano tutti dei Soloni, l'esame cattivo perché si e cinquant'anni fa erano tutti dei Soloni, l’eterna proposta della bocciatura come procedura salvifica, perfetta nella sua ieratica non attuazione.
La scuola del rigore non ha risultati da vantare e nemmeno idee da proporre che tengano conto dei tempi mutati, si lamenta e critica le posizioni altrui. Abbastanza prevedibile che poi la scuola in ciabatte sembri il liceo dei barnabiti.

Lo schieramento progressista è quello e, si vede anche dall'inizio di questo ennesimo dibattito sul tema, tutti gli altri stanno tra i parrucconi, inutilmente avviluppati in un rimpianto per i bei tempi che furono, abbracciati alla loro ardesia. Manca una idea di scuola del futuro che non sia il grande parco giochi scandinavo, finchè questo non cambia e si propone addirittura il boicottaggio degli altri (per fare cosa non è dato sapere), gli altri ringrazieranno e ogni approfondimento giornalistico avrà ben poco da documentare.
Alcune volte mi pare che la scuola italiana viva in un proprio spazio-tempo, con esiti a volte quasi paradossali: si discute sempre del dito e mai della luna e ci si rifiuta aprioristicamente perfino di immaginare una didattica possibile durante l'apocalisse zombie perché prima si deve discutere se c'è l'apocalisse o il raffreddore, chi porta la telecamera, se si può stare in mutande durante la videoconferenza, se si riesce a mettere 4 lo stesso se mi si nota di più se vengo o se rimango in un angolo... a brevissimo staranno tutti a dire che nella scuola scandinava non si sarebbe persa una sola lezione, e magari la Finlandia ci manderà il suo piano marshall
Torna in alto Andare in basso
Dolciniano



Messaggi : 417
Data d'iscrizione : 26.12.19

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 5:19 pm

Il problema non è dolciniano che attacca le neuroscienze, ma le sedicenti neuroscienze che attaccano un sistema scolastico tradizionale che ha dimostrato di funzionare bene per decenni..
Montalcini chi? Boh..io conosco solo Montalcino in Val d Orcia
Mi sovviene un disastro aereo del 2009 ,in cui il copilota , pur ricevendo allarme di stallo, continuava confuso a ridurre la velocità dell aereo alzando il muso dell aereo fino a farlo precipitare.
nessuno ha saputo dare una spiegazione definitiva del suo comportamento contrario ad ogni logica basilare di conduzione del mezzo aereo..
La scuola italiana vive da alcuni anni un'esperienza simile..lo "stall warning" sono i risultati PENOSI di Invalsi e la preparazione carente dei diplomati . Ma piu suona il warning, più gli stessi espertoni che hanno causato questo disastro insistono perché venga diffuso in maniera più intensiva il loro pensiero, fatto di progressismo buonista ed abolizione della lezione tradizionale..si dovrebbe frenare , e invece si accelera. "Il fuoco non si spegne, dobbiamo buttare più benzina nel fuoco", insomma..
Anche la scuola sta precipitando, si trova ormai in un "deep stall " aerodinamico non più recuperabile

Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 5120
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie EmptySab Feb 29, 2020 7:04 pm

[quote="Titti76"]... secondo me questi non hanno mai letto un articolo scientifico pubblicato da un neuroscienziato perché, se lo avessero fatto, e lo avessero capito, avrebbero scoperto che non c'è scritto da nessuna parte quel che loro sostengono a sostegno delle loro metodologie didattiche ridicole!
...[/quote]
Infatti le neuroscienze, sulla base di acquisizioni sul campo, ti dice come funziona la macchina ma non come guidarla. Ci sono poi le successive catene di comando (psicologia, pedagogia e ... politica) che propongono i modelli da applicare sul campo. Dico da profano che il funzionamento del singolo cervello è condizionato dai cervelli che lo circondano (ciò che per noi è la classe), quindi gli aspetti relazionali nell'apprendimento sono fondamentali, entriamo nella complessità della descrizione dei fenomeni sociali. Insomma sul campo tutto diventa più complicato e gli insegnanti lo sanno mentre i pedagogisti teorici un pò meno.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Didattica nelle scuole secondarie Empty
MessaggioTitolo: Re: Didattica nelle scuole secondarie   Didattica nelle scuole secondarie Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Didattica nelle scuole secondarie
Torna in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: