Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

+42
Dec
sentenza
seasparrow2
Big MEC
antalia
kelila
Cozza
Wagner
serpina
paniscus_2.1
Marechiaro
fischietto
frankenstin
avvocatodeldiavolo3
marc67
lucetta10
Davide
paranoid
Titti76
ofeliaf
ekiv
arrubiu
Αρης
mac67
@melia
franco71
uli17
Nashef
L'ALTRO POLO
Tiria
violetta.
mind89
quota 100
Procopio
iaiataf
Gianfranco
mattopris
Ellie*
Alex_ct
gugu
Fantaman
patty20
46 partecipanti

Pagina 11 di 13 Precedente  1, 2, 3 ... 10, 11, 12, 13  Successivo

Andare in basso

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da patty20 Gio Apr 02, 2020 6:37 pm

Promemoria primo messaggio :

Possibile che nessuno dica nulla?

patty20

Messaggi : 4384
Data d'iscrizione : 26.01.12

Torna in alto Andare in basso


Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da lucetta10 Ven Apr 10, 2020 4:39 pm

Si dimentica forse che la dicitura didattica a distanza non è che la crasi tra quello che è il nostro lavoro, fare didattica, e lo stato in cui siamo obbligati a permanere, a distanza gli uni dagli altri.

Non capisco molte argomentazioni perniciose. Non si ha a disposizione il dispositivo: la scuola ne fornisce uno... ma non si può andare a ritirarlo: si chiami un fattorino, d'altra parte c'è chi li fa venire a casa per il sushi o la pastiera! Ci sarà anche il prof eremita che abita il cocuzzolo del paese diroccato ma non ci attacchiamo speciosamente a situazioni ultraresiduali, siamo nella parte fortunata del pianeta non nelle steppe russe!

Fatto salvo che le difficoltà sono note a tutti come lo sono la disorganizzazione di ministero e dirigenti vi chiedo: quale sarebbe la soluzione alternativa all'obbligo di istruzione a distanza?
Un diritto allo studio fruito a singhiozzo in diverse parti d'Italia o addirittura per certe classi, per singoli alunni, per singole discipline?
Una pilatesca interruzione della didattica?

Ma la scuola di cui ci fregiamo di appartenere quando ci lamentiamo della nostra perdita di prestigio non è quella insostituibile istituzione dello stato che plasma il futuro e garantisce dalla deriva verso il baratro?
Adesso invece si vuole far credere che il contributo della classe docente alla peggiore crisi sanitaria e sociale che ciascuno di noi si ricordi sia quello di stare a casa a braccia conserte?

Ricordiamoci di queste prese di posizione non solo quando ci si siederà al tavolo sindacale, ma anche quando si assisterà all'ennesimo sberleffo alla nostra dignità sociale!

lucetta10

Messaggi : 10000
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Procopio Ven Apr 10, 2020 4:44 pm

[quote="quota 100"]ecco...diciamo  che in questo caso l' acquisto della gazzella per inseguire il ladro è giustificato....[/quote]
Sì, ma non si è visto mai nessun poliziotto che se l'è pagata (la Gazzella, intendo) di tasca sua e nemmeno che ha pagato la benzina da mettere nel serbatoio, come invece viene chiesto "obbligatoriamente" ora a noi!

Procopio

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

Torna in alto Andare in basso

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da franco71 Ven Apr 10, 2020 4:44 pm

Anche chi, nei post precedenti, ha fatto obiezioni di principio sulla DAD, ha dichiarato le sue modalità di lavoro. L'equivoco nella discussione nasce dalle direttive arbitrarie che si danno a scuola (videolezioni sincrone in primis, uso di piattaforme specifiche etc) alle quali uno è libero di aderire o meno, l'impegno che la classe docente ci mette in questa fase è fuori discussione. Anzi, i genitori si stanno lamentando della mole di lavoro dato ai figli con la DAD.

franco71

Messaggi : 7613
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Procopio Ven Apr 10, 2020 4:50 pm

[quote="lucetta10"]Si dimentica forse che la dicitura didattica a distanza non è che la crasi tra quello che è il nostro lavoro, fare didattica, e lo stato in cui siamo obbligati a permanere, a distanza gli uni dagli altri.

Non capisco molte argomentazioni perniciose. Non si ha a disposizione il dispositivo: la scuola ne fornisce uno... ma non si può andare a ritirarlo: si chiami un fattorino, d'altra parte c'è chi li fa venire a casa per il sushi o la pastiera! Ci sarà anche il prof eremita che abita il cocuzzolo del paese diroccato ma non ci attacchiamo speciosamente a situazioni ultraresiduali, siamo nella parte fortunata del pianeta non nelle steppe russe!

Fatto salvo che le difficoltà sono note a tutti come lo sono la disorganizzazione di ministero e dirigenti vi chiedo: quale sarebbe la soluzione alternativa all'obbligo di istruzione a distanza?
Un diritto allo studio fruito a singhiozzo in diverse parti d'Italia o addirittura per certe classi, per singoli alunni, per singole discipline?
Una pilatesca interruzione della didattica?

Ma la scuola di cui ci fregiamo di appartenere quando ci lamentiamo della nostra perdita di prestigio non è quella insostituibile istituzione dello stato che plasma il futuro e garantisce dalla deriva verso il baratro?
Adesso invece si vuole far credere che il contributo della classe docente alla peggiore crisi sanitaria e sociale che ciascuno di noi si ricordi sia quello di stare a casa a braccia conserte?

Ricordiamoci di queste prese di posizione non solo quando ci si siederà al tavolo sindacale, ma anche quando si assisterà all'ennesimo sberleffo alla nostra dignità sociale![/quote]

Perché in questi ultimi venti e più anni qualcuno ci ha mai rivalutato: un ministro (Fioramonti) ha dovuto addirittura dimettersi per richiamare l'attenzione sulla scuola (senza peraltro riuscire a farlo, perché si è subito presentata "prezzemolina" Azzolina pronta ad agire col piglio di un comandante che dice "armiamoci e partite"!) Basta, smettiamola con questa storia che siamo missionari, non regge: siamo lavoratori e come tali la nostra salute ha diritto di esser tutelata (non solo quella fisica, che comunque va considerata "in primis")


Ultima modifica di Procopio il Ven Apr 10, 2020 4:55 pm - modificato 1 volta.

Procopio

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

Torna in alto Andare in basso

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Procopio Ven Apr 10, 2020 4:54 pm

[quote="franco71"]Anche chi, nei post precedenti, ha fatto obiezioni di principio sulla DAD, ha dichiarato le sue modalità di lavoro. L'equivoco nella discussione nasce dalle direttive arbitrarie che si danno a scuola (videolezioni sincrone in primis, uso di piattaforme specifiche etc) alle quali uno è libero di aderire o meno, l'impegno che la classe docente ci mette in questa fase è fuori discussione. Anzi, i genitori si stanno lamentando della mole di lavoro dato ai figli con la DAD.[/quote]

E noi che dobbiamo dire? Non è semplice usare una tecnica completamente nuova che obbliga a trovare, organizzare e mettere a disposizione in videoconferenza il materiale per la spiegazione, mentre al di là dello schermo basta mettere una sigla ed andare a fare tutt'altro o non partecipare affatto! Anche noi stiamo subendo uno stress lavoro correlato, ma questo non si può dire perché non è "politically correct", vero?


Ultima modifica di Procopio il Ven Apr 10, 2020 5:02 pm - modificato 1 volta.

Procopio

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Procopio Ven Apr 10, 2020 5:04 pm

[quote="quota 100"]lo so procopio, hai pienamente ragione, ma non trovo soluzioni, questo è....[/quote]

OT: novità sulle domande di pensione da parte dell'INPS o del Ministero? Chiedo scusa se rivolgo qui la domanda, ma non essendo un dialogo sincrono, rimane difficile incontrarsi tra i mille post che sono stati aperti.

Procopio

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da lucetta10 Ven Apr 10, 2020 5:16 pm

[quote="Procopio"][quote="lucetta10"]Si dimentica forse che la dicitura didattica a distanza non è che la crasi tra quello che è il nostro lavoro, fare didattica, e lo stato in cui siamo obbligati a permanere, a distanza gli uni dagli altri.

Non capisco molte argomentazioni perniciose. Non si ha a disposizione il dispositivo: la scuola ne fornisce uno... ma non si può andare a ritirarlo: si chiami un fattorino, d'altra parte c'è chi li fa venire a casa per il sushi o la pastiera! Ci sarà anche il prof eremita che abita il cocuzzolo del paese diroccato ma non ci attacchiamo speciosamente a situazioni ultraresiduali, siamo nella parte fortunata del pianeta non nelle steppe russe!

Fatto salvo che le difficoltà sono note a tutti come lo sono la disorganizzazione di ministero e dirigenti vi chiedo: quale sarebbe la soluzione alternativa all'obbligo di istruzione a distanza?
Un diritto allo studio fruito a singhiozzo in diverse parti d'Italia o addirittura per certe classi, per singoli alunni, per singole discipline?
Una pilatesca interruzione della didattica?

Ma la scuola di cui ci fregiamo di appartenere quando ci lamentiamo della nostra perdita di prestigio non è quella insostituibile istituzione dello stato che plasma il futuro e garantisce dalla deriva verso il baratro?
Adesso invece si vuole far credere che il contributo della classe docente alla peggiore crisi sanitaria e sociale che ciascuno di noi si ricordi sia quello di stare a casa a braccia conserte?

Ricordiamoci di queste prese di posizione non solo quando ci si siederà al tavolo sindacale, ma anche quando si assisterà all'ennesimo sberleffo alla nostra dignità sociale![/quote]

Perché in questi ultimi venti e più anni qualcuno ci ha mai rivalutato: un ministro (Fioramonti) ha dovuto addirittura dimettersi per richiamare l'attenzione sulla scuola (senza peraltro riuscire a farlo, perché si è subito presentata "prezzemolina" Azzolina pronta ad agire col piglio di un comandante che dice "armiamoci e partite"!) Basta, smettiamola con questa storia che siamo missionari, non regge: siamo lavoratori e come tali la nostra salute ha diritto di esser tutelata (non solo quella fisica, che comunque va considerata "in primis")[/quote]

Siamo professionisti e non missionari, e un professionista si riconosce nel momento in cui gli si chiede di dimostrarlo, altro che missione!
Altro simulacro degli insegnanti in tempo di pace: l'autonomia. Adesso invece si vorrebbe essere eterodiretti come soldatini!
Fato salvo, e ribadisco, che il ministero non ha fatto nulla, e ci metto anche molti dirigenti, cosa vorresti dal ministro? che ti dicesse come si fa la lezione o come si scrive la verifica?  
La nostra salute è molto più tutelata di quella di un commesso del supermercato ventenne, magari nostro ex alunno... Andiamolo a dire a lui che il ministero non tutela la nostra salute perché siamo stressati nel corso di una pandemia! Che vergogna!

lucetta10

Messaggi : 10000
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Dec Ven Apr 10, 2020 5:52 pm

Veramente lucetta ha scritto un commesso di un supermercato e non mi risulta che i supermercati siano chiusi.

Dec
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 88210
Data d'iscrizione : 23.08.10

Torna in alto Andare in basso

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Tiria Ven Apr 10, 2020 5:52 pm

[quote="franco71"]L'obbligo e la regolamentazione della DAD sicuramente sarà, come minimo, prossimo oggetto di contrattazione sindacale.[/quote]
Sarà oggetto di contrattazione, ma un contratto collettivo di lavoro non può bypassare la normativa generale, a maggior ragione se parte di questa normativa rientra nella parte prima della Costituzione.

Ribadisco e lo scrivo a caratteri cubitali: SE IO DECIDO DI NON PAGARE IL CANONE DELLA MIA CONNESSIONE A INTERNET O DECIDO DI DARE UNA MARTELLATA AL MIO COMPUTER COME POSSO ESSERE OBBLIGATO A FARE LA DIDATTICA A DISTANZA?

L'unica via possibile è che lo Stato faccia un ingente investimento nella scuola per dotare tutto il corpo docenti di questi beni strumentali per esigenze di servizio (cosa improbabile nel prossimo immediato futuro). Altrimenti restano e sono destinati a restare beni e servizi di proprietà privata, di cui solo il proprietario può disporne a suo insindacabile giudizio.

Tiria

Messaggi : 755
Data d'iscrizione : 21.06.17

Torna in alto Andare in basso

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da lucetta10 Ven Apr 10, 2020 5:56 pm

[quote="balanzoneXXI"]In effetti e' colpa  nostra  se  possiamo lavorare  comodamente casa  mentre i commessi e tutti gli altri rischiano la vita. Trenta , quaranta  anni fa molti decisero di fare l' insegnante prevedendo  il telelavoro e le pandemie e quindi adesso  si godono  questo odioso privilegio. Gli eccessivi piagnistei  fanno il paio con le filippiche: sono entrambi fuori luogo in un periodo che ci vede  tutti nella merda;  e' Il caso a determinare il nostro  grado di immersione in codesta spiacevole sostanza. [/quote]

Nessuno ci dà la colpa, almeno per ora e i vittimismi e le giaculatorie preventive sono decisamente fuori luogo e molto fastidiosi.
Far presente che ognuno dovrebbe fare il suo (e il nostro è didattica, non ci si chiede mica di asfaltare le strade!), mi pare veramente il grado zero del senso civico.
Un conto è confrontarsi sulle difficoltà e inveire contro chi ci ha lasciato col cerino in mano, altro è paventare la diffusione epidemica dello stress da DAD o rivendicare seriamente l'impossibilità sostanziale a andarsi a prendere un pc a scuola per non diffondere focolai di infezione!

Piagnistei e filippiche fanno il trio con i qualunquismi un po' da scout di tuttinellastessabarca, tutti fratelli nella disgrazia, tutti sfruttati dai padroni ètuttounmagnamagna w la gente. Diciamoci serenamente che ammettere che la merda alcuni la subiscono di più non incrina la nostra purezza proletaria, forse però ci salva dal ridicolo!


Ultima modifica di lucetta10 il Ven Apr 10, 2020 5:59 pm - modificato 1 volta.

lucetta10

Messaggi : 10000
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da paniscus_2.1 Ven Apr 10, 2020 6:04 pm

[quote="quota 100"]tiria, sino a 2 mesi fa usavamo il pc per le nostre cose, per facebook, per instagram, per visitare siti, per vedere video vari ecc....dai primi di marzo invece serve ANCHE  per lavorare...[/quote]

Qualcuno conosce davvero un insegnante che avesse il PC in casa e che non lo usasse per lavoro?

Quelli che conoscono l'esistenza di internet solo da facebook e da instagram, il PC non ce l'hanno mai avuto, usano solo il cellulare...

paniscus_2.1

Messaggi : 4569
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Tiria Ven Apr 10, 2020 6:15 pm

[quote="franco71"]Anche chi, nei post precedenti, ha fatto obiezioni di principio sulla DAD, ha dichiarato le sue modalità di lavoro. L'equivoco nella discussione nasce dalle direttive arbitrarie che si danno a scuola (videolezioni sincrone in primis, uso di piattaforme specifiche etc) alle quali uno è libero di aderire o meno, l'impegno che la classe docente ci mette in questa fase è fuori discussione. Anzi, i genitori si stanno lamentando della mole di lavoro dato ai figli con la DAD.[/quote]

Deo gratias! Finalmente diciamo pane al pane e vino al vino.
Sembra che il mio intervento sia stato percepito - da alcuni - come l'ennesima scusa per non fare una beneamata mazza. Io non sto rivendicando il mio diritto a incrociare le braccia. Io sto rivendicando il mio diritto di fare didattica a distanza secondo le mie condizioni. Libera è l'arte e libero è l'insegnamento.

Le videolezioni e le videoconferenze le facciano pure chi ritiene di volerle fare. Io non le faccio e tu non puoi obbligarmi a farle. E attenzione, il tipo di didattica che decido di fare, in termini di tempo, mi impegna molto di più che farmi riprendere per 30-40 minuti da una videocamera, perché devo elaborare messaggi più complessi di quelli audiovisivi. Una lezione audiovisiva ti richiede un'oretta del tuo tempo. Una lezione ipertestuale o multimediale richiede parecchie ore per essere realizzata e richiede parecchie ore o giorni a ridosso per gestire un'attività asincrona di supporto didattico.

Io preparo le lezioni con presentazioni multimediali, le metto a disposizioni, poi, per l'interazione utilizzo un forum di supporto per l'interazione. E il tutto resta a disposizione sulla piattaforma per essere fruita più volte in modalità asincrona. Tutto questo richiede più tempo, che fare una registrazione un'oretta o fare il monologo in videoconferenza per un'oretta, ma sono disposto a spenderlo pur di salvaguardare la mia privacy e sfruttare le mie capacità comunicative più congeniali. Art. 33 della Costituzione.
E tu ministro, direttore generale, dirigente scolastico, pedagogista da salotto della domenica puoi anche andare a farti benedire, non sei tu a dirmi come devo operare. Soprattutto se tutto questo si deve fare con beni e servizi di mia proprietà. PUNTO.

Tiria

Messaggi : 755
Data d'iscrizione : 21.06.17

Torna in alto Andare in basso

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da lucetta10 Ven Apr 10, 2020 6:21 pm

[quote="Tiria"][quote="franco71"]Anche chi, nei post precedenti, ha fatto obiezioni di principio sulla DAD, ha dichiarato le sue modalità di lavoro. L'equivoco nella discussione nasce dalle direttive arbitrarie che si danno a scuola (videolezioni sincrone in primis, uso di piattaforme specifiche etc) alle quali uno è libero di aderire o meno, l'impegno che la classe docente ci mette in questa fase è fuori discussione. Anzi, i genitori si stanno lamentando della mole di lavoro dato ai figli con la DAD.[/quote]

Deo gratias! Finalmente diciamo pane al pane e vino al vino.
Sembra che il mio intervento sia stato percepito - da alcuni - come l'ennesima scusa per non fare una beneamata mazza. Io non sto rivendicando il mio diritto a incrociare le braccia. Io sto rivendicando il mio diritto di fare didattica a distanza secondo le mie condizioni. Libera è l'arte e libero è l'insegnamento.

Le videolezioni e le videoconferenze le facciano pure chi ritiene di volerle fare. Io non le faccio e tu non puoi obbligarmi a farle. E attenzione, il tipo di didattica che decido di fare, in termini di tempo, mi impegna molto di più che farmi riprendere per 30-40 minuti da una videocamera, perché devo elaborare messaggi più complessi di quelli audiovisivi. Una lezione audiovisiva ti richiede un'oretta del tuo tempo. Una lezione ipertestuale o multimediale richiede parecchie ore per essere realizzata e richiede parecchie ore o giorni a ridosso per gestire un'attività asincrona di supporto didattico.

Io preparo le lezioni con presentazioni multimediali, le metto a disposizioni, poi, per l'interazione utilizzo un forum di supporto per l'interazione. E il tutto resta a disposizione sulla piattaforma per essere fruita più volte in modalità asincrona. Tutto questo richiede più tempo, che fare una registrazione un'oretta o fare il monologo in videoconferenza per un'oretta, ma sono disposto a spenderlo pur di salvaguardare la mia privacy e sfruttare le mie capacità comunicative più congeniali. Art. 33 della Costituzione.
E tu ministro, direttore generale, dirigente scolastico, pedagogista da salotto della domenica puoi anche andare a farti benedire, non sei tu a dirmi come devo operare. Soprattutto se tutto questo si deve fare con beni e servizi di mia proprietà. PUNTO.[/quote]

Ma infatti obbligo alla didattica a distanza non significa in nessun modo obbligare a farla in una determinata maniera: chi lo ha detto?
Significa invece sgombrare il campo dall'opzionalità del diritto all'istruzione come vorrebbe qualcuno

lucetta10

Messaggi : 10000
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Tiria Ven Apr 10, 2020 6:47 pm

[quote="quota 100"]tiria, sino a 2 mesi fa usavamo il pc per le nostre cose, per facebook, per instagram, per visitare siti, per vedere video vari ecc....dai primi di marzo invece serve ANCHE  per lavorare...sai quanti colleghi, negli anni passati, dicevano che non volevano apposta comprare un pc proprio per non diventarne dipendenti o perchè proprio non gliene fregava nulla di averlo? questi colleghi se lo son dovuto prendere per forza, o così o pomì....hai pienamente ragione, ma che alternative abbiamo? io so di una collega che bla bla bla, io non ho qua, io non ho là, io non ho su, io non ho giù...non so se sta facendo dad....e nemmeno glielo chiedo, potrebbe rispondermi di farmi i  c...miei...e so di altri che, vuoi per la disciplina particolare che insegnano, assegnano solo delle grandi ricerche che poi valutano e NON fanno video conferenze...[/quote]

Uso il pc da 30 anni, ho studiato linguaggi di programmazione, reti, sistemi, ho studiato e applicato la comunicazione ipertestuale e ipermediale, ho programmato anche un software applicativo didattico vent'anni fa, mi occupo da anni di grafica ordinaria (fotoritocco), grafica vettoriale, grafica 3D, ho progettato, sviluppato e gestito siti web e applicativi gestionali di rete, ho un sito tematico personale "di nicchia" amatoriale ma di livello accademico perché si rivolge a studiosi del settore, sono citato in ambito internazionale per le elaborazioni grafiche che ho realizzato, a scopo didattico. Malgrado il mio pessimo inglese, ho ricevuto feedback di apprezzamento se non ringraziamento da parte di studenti universitari e ricercatori. Ho spesso concesso su richiesta esplicita (per quanto il tutto sia rilasciato sotto licenza Creative Commons) il riuso di ciò che ho pubblicato, di recente sono stato addirittura contattato dal Natural History Museum di Londra per concedergli l'autorizzazione a inserire due miei disegni in un libro di prossima pubblicazione sugli insetti. Sono stato citato in un giornale on line internazionale su un mio progetto personale di introduzione e promozione di software operativo in una scuola 15 anni fa. Mi è anche capitato di armarmi di "ferramenta" vera e propria ed effettuare cablaggi e adeguamenti logistici a scuola, comprese cannibalizzazioni di hardware e balle varie. In un'altra scuola, 7 anni fa, ho addirittura messo in funzione delle LIM e collegare e configurare le postazioni, visto che la ditta appaltatrice si era limitata a fissarle al muro e montare i proiettori peraltro sbagliando pure i cavi.

Di tutto puoi dirmi tranne l'essere un analfabeta digitale. Fino alla scorsa estate ho usato un Nokia 3310i, che ho dovuto mandare in pensione perché ormai logoro e sostituirlo con un tablet che uso solo per telefonare e leggermi il giornale on line quando mangio un tramezzino al bar. Per tutto il resto uso il PC. Non ho mai avuto bisogno della comunicazione audiovisiva, sincrona e asincrona, ma comunico da 20 anni con persone in tutto il mondo e di tutte le età senza problemi, anche senza conoscere le nostre facce e le nostre voci. Per questo non ho mai avuto bisogno di piattaforme on line di videoconferenza o di messaggistica, ad eccezione di qualche canale IRC utilizzato all'occorrenza. Non ho bisogno di skype, vazzapp o meet o vattelapesca, non vedo perché debba averne bisogno ora. E sto comunque facendo didattica a distanza. Fin dal primo giorno di interruzione delle lezioni in presenza.

Le alternative esistono. Sono le persone tarate che non sanno che esistono e devono per forza consacrare tutto ciò che fa "trend" perché la maggior parte delle persone continuano ad essere inattivi digitali che sanno solo strusciare o diteggiare velocemente sul display di uno smartphone.

Tiria

Messaggi : 755
Data d'iscrizione : 21.06.17

Torna in alto Andare in basso

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Tiria Ven Apr 10, 2020 6:49 pm

[quote="lucetta10"]Ma infatti obbligo alla didattica a distanza non significa in nessun modo obbligare a farla in una determinata maniera: chi lo ha detto?
Significa invece sgombrare il campo dall'opzionalità del diritto all'istruzione come vorrebbe qualcuno[/quote]

Allora ho interpretato male perché mi sono identificato nell'oggetto delle tue considerazioni. Chiedo venia.

Tiria

Messaggi : 755
Data d'iscrizione : 21.06.17

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Procopio Ven Apr 10, 2020 7:28 pm

[quote="Tiria"]
Uso il pc da 30 anni, ho studiato linguaggi di programmazione, reti, sistemi, ho studiato e applicato la comunicazione ipertestuale e ipermediale, ho programmato anche un software applicativo didattico vent'anni fa, mi occupo da anni di grafica ordinaria (fotoritocco), grafica vettoriale, grafica 3D, ho progettato, sviluppato e gestito siti web e applicativi gestionali di rete, ho un sito tematico personale "di nicchia" amatoriale ma di livello accademico perché si rivolge a studiosi del settore, sono citato in ambito internazionale per le elaborazioni grafiche che ho realizzato, a scopo didattico. Malgrado il mio pessimo inglese, ho ricevuto feedback di apprezzamento se non ringraziamento da parte di studenti universitari e ricercatori. Ho spesso concesso su richiesta esplicita (per quanto il tutto sia rilasciato sotto licenza Creative Commons) il riuso di ciò che ho pubblicato, di recente sono stato addirittura contattato dal Natural History Museum di Londra per concedergli l'autorizzazione a inserire due miei disegni in un libro di prossima pubblicazione sugli insetti. Sono stato citato in un giornale on line internazionale su un mio progetto personale di introduzione e promozione di software operativo in una scuola 15 anni fa. Mi è anche capitato di armarmi di "ferramenta" vera e propria ed effettuare cablaggi e adeguamenti logistici a scuola, comprese cannibalizzazioni di hardware e balle varie. In un'altra scuola, 7 anni fa, ho addirittura messo in funzione delle LIM e collegare e configurare le postazioni, visto che la ditta appaltatrice si era limitata a fissarle al muro e montare i proiettori peraltro sbagliando pure i cavi.

Di tutto puoi dirmi tranne l'essere un analfabeta digitale. Fino alla scorsa estate ho usato un Nokia 3310i, che ho dovuto mandare in pensione perché ormai logoro e sostituirlo con un tablet che uso solo per telefonare e leggermi il giornale on line quando mangio un tramezzino al bar. Per tutto il resto uso il PC. Non ho mai avuto bisogno della comunicazione audiovisiva, sincrona e asincrona, ma comunico da 20 anni con persone in tutto il mondo e di tutte le età senza problemi, anche senza conoscere le nostre facce e le nostre voci. Per questo non ho mai avuto bisogno di piattaforme on line di videoconferenza o di messaggistica, ad eccezione di qualche canale IRC utilizzato all'occorrenza. Non ho bisogno di skype, vazzapp o meet o vattelapesca, non vedo perché debba averne bisogno ora. E sto comunque facendo didattica a distanza. Fin dal primo giorno di interruzione delle lezioni in presenza.

Le alternative esistono. Sono le persone tarate che non sanno che esistono e devono per forza consacrare tutto ciò che fa "trend" perché la maggior parte delle persone continuano ad essere inattivi digitali che sanno solo strusciare o diteggiare velocemente sul display di uno smartphone.[/quote]
.

Condivido in pieno quello che ha scritto Tiria e che a me sembra davvero uno schiaffo senza mani a chi invece non fa altro che osannare l'operato del MIUR e della Ministra e si permette di riprendere chi "non è all'altezza": ricordo a tutti che molti qui sono entrati in ruolo con regolare concorso a cattedra per titoii ed esami e che appare opportuno un po' di rispetto per chi dichiara di avere delle difficoltà (non è il mio caso) per questa fantomatica DAD, pur avendo acquisito mooolta più professionalità dei giovani rampanti che credono di esser "invincibili" e "perfetti" solo perché sanno usare "vezapp (vai a zappare-ndr)" e danno inopinatamente il loro numero di cellulare ai loro alunni, a semplice richiesta del DS di turno o del/della coordinatore/trice di classe.

Procopio

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto - Pagina 11 Empty Re: Didattica a distanza diventa obbligatoria nel decreto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 11 di 13 Precedente  1, 2, 3 ... 10, 11, 12, 13  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.