criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Contatti27
Ultimi argomenti commentati
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Andare in basso

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da alessia giulia Mer Lug 01, 2020 12:18 pm

Salve a tutti. Ho ben presenti le criticità che ci siamo detti e abbiamo letto in questi mesi sulla dad relative alla carenza dei dispositivi, della connessione, dei problemi dei bes, della mancanza della socialità.
Ma io mi chiedo: quanto davvero hanno imparato gli alunni? Quanti hanno letto le pagine che venivano puntualmente indicate e quanti invece si sono limitati alla visione e all'ascolto dei video inviati? Quanti hanno imparato qualcosa durante le videolezioni e quanti si sono dedicati in quelle ore ai fatti loro?
E come si apprende? Vabbè, vado per i 50, ma studiare per me ha significato aprire i libri che, per inciso, erano quasi del tutto privi dell'apparato iconografico che accompagna quelli odierni, trascorrere delle ore al tavolino, ha significato tempo, fatica, anche pianti e momenti di crisi...
Oggi l'Italia è penultima in Europa per il numero dei diplomati, ci stracciamo le vesti quando leggiamo i risultati dell'OCSE Pisa, eppure, che cosa è stato fatto?
Rincorriamo il digitale ma a che pro? Ci sono degli studi sulle ricadute sull'apprendimento?
Io mi sento dire che faccio battaglie di retroguardia, che il digitale è il futuro ecc. ecc. ma molti dimenticano che la tecnologia è un mezzo e non un fine e che, almeno secondo me, i contenuti devono rimanere in primo piano.

alessia giulia

Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 28.08.11

Torna in alto Andare in basso

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da elirpe Mer Lug 01, 2020 12:36 pm

La criticità maggiore è quella messa in luce più volte da paniscus e cioè che non è altro che il trionfo della lezione frontale, con scarsa o nulla interazione (o con un'interazione di livello più basso di quella in presenza); metto però in luce anche alcuni aspetti positivi:
1.E' venuto meno il "palco" che la classe da sempre offre ai peggiori; non potendo esibirsi nelle solite performance da bullo o da simpaticoni sono stati costretti a limitarsi a non seguirsi le lezioni.
2.Sono emersi quelli interessati ma di carattere introverso che hanno saputo proseguire chiedendo via mail spiegazioni, non avendo più il freno di essere messi in imbarazzo dai soggetti della categoria 1, pronti a tacciarli di essere "secchioni" o termini analoghi in voga oggi.
Per tale ragione io non butto via la DAD e non la esalto; certo è che ci ha evitato di essere contagiati, stante che nella mia scuola ci sono stati ben 4 casi che in circostanze normali avrebbero contagiato decine di persone.

elirpe

Messaggi : 1045
Data d'iscrizione : 02.08.17

Torna in alto Andare in basso

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da alessia giulia Mer Lug 01, 2020 12:57 pm

Concordo pienamente, ho vissuto di persona ciò che dici. Mi riferisco però alla tipologia di apprendimento che si verifica attraverso la mediazione del digitale, forse non riesco a spiegarmi perchè io stessa non ho le idee chiare a proposito...

alessia giulia

Messaggi : 325
Data d'iscrizione : 28.08.11

Torna in alto Andare in basso

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da paniscus_2.1 Mer Lug 01, 2020 1:54 pm

[quote="alessia giulia"]Oggi l'Italia è penultima in Europa per il numero dei diplomati, ci stracciamo le vesti quando leggiamo i risultati dell'OCSE Pisa, eppure, che cosa è stato fatto?[/quote]

Scusa se innesco uno spin-off parzialmente fuori tema, ma io continuo a chiedermi come sia possibile che ci sia tutta questa dispersione scolastica e così pochi diplomati in un sistema scolastico che non è per nulla selettivo e che promuove quasi tutti, tranne quelli che si fanno bocciare per le assenze (e che quindi erano già inclini all'abbandono, non è che abbiano abbandonato perché scoraggiati dalle bocciature) o quelli che provengono da realtà sociali eccezionalmente degradate o ad altissima penetrazione di illegalità. E' possibile che questi rappresentino una percentuale così significativa?

Visto che in condizioni sociali "normali" prendere un diploma non è poi un'impresa così ardua, mi chiedo davvero da dove arrivino queste statistiche così disperanti.

paniscus_2.1

Messaggi : 3885
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da Garamond Mer Lug 01, 2020 2:48 pm

[quote="paniscus_2.1"]Scusa se innesco uno spin-off parzialmente fuori tema, ma io continuo a chiedermi come sia possibile che ci sia tutta questa dispersione scolastica e così pochi diplomati in un sistema scolastico che non è per nulla selettivo e che promuove quasi tutti, tranne quelli che si fanno bocciare per le assenze (e che quindi erano già inclini all'abbandono, non è che abbiano abbandonato perché scoraggiati dalle bocciature) o quelli che provengono da realtà sociali eccezionalmente degradate o ad altissima penetrazione di illegalità. E' possibile che questi rappresentino una percentuale così significativa?[/quote]

Evidentemente sì. L'Italia ha pochi diplomati anche perché ha una delle popolazioni più anziane, ma la percentuale rimane significativa se si guardano solo i giovani.
Per la precisione: nella fascia di età 25-34 anni, i giovani che non hanno un diploma sono il 24,1% in Italia, contro una media del 13,6% per i 23 Paesi OCSE-UE.
I dati provengono dal rapporto Education at a Glance 2019.

Garamond

Messaggi : 343
Data d'iscrizione : 29.10.15

Torna in alto Andare in basso

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 01, 2020 2:53 pm

Non capisco poi perchè stupirsi se un servizio che si ritiene "per nulla selettivo" e inadeguato veda un buon numero di defezioni (quasi 1 su 4 tra 25 e 34 anni è una enormità!)...

Capirei se lo si ritenesse efficiente! Ma dire che non si capisce la fuga in questo caso è come presupporre che la richiesta formativa da parte di giovani e famiglie sia quella del diplomificio.

Evidentemente non è una richiesta dell'utenza come si vorrebbe dare a intendere

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da paniscus_2.1 Mer Lug 01, 2020 3:54 pm

Ma se l'aspirazione che i figli prendano il diploma non è una richiesta dell'utenza, allora perché sostenere che le responsabilità siano della scuola? Se esistono famiglie a cui non importa nulla che il figlio studi o no, e che non ci tengono a spingerlo a continuare, cosa può farci la scuola? Vogliamo una buona volta accettare che la scuola non può influenzare più di tanto le scelte private delle famiglie, e non perché "non sarebbe giusto", ma proprio perché NON PUO', concretamente?!

Al massimo possiamo darci da fare per mostrare a queste persone le prospettive positive che si possono aprire studiando di più, ma illuderci che la scuola debba contare di più della famiglia nella formazione della mentalità di un giovane, è ridicolo...

E comunque, scusate se insisto, sarò scema io, ma oggettivamente è vero che "NON SI CAPISCE LA FUGA".

Che negli anni settanta e ottanta ci fosse un sacco di gente che si accontentava della terza media, e che quindi fosse normale avere "pochi diplomati" (e non solo negli ambienti degradati), si poteva capire eccome: era dovuto semplicemente al fatto che l'alternativa era quella di andare a lavorare. Un quindicenne con solo la terza media poteva tranquillamente impiegarsi in un negozio, in un ristorante, in un'officina artigiana e avere perfino un contratto in regola.

Sia chiaro, non sto affatto dicendo che fosse meglio così, NON lo penso, ma sto semplicemente descrivendo i fatti.

Il motivo per cui all'epoca c'erano pochi diplomati, è semplicemente questo: tanti ragazzi preferivano iniziare a lavorare subito e tanti genitori lo approvavano, era considerata una cosa normale, non una tragedia.

Ma non capisco come sia applicabile alla realtà di oggi, in cui l'alternativa è non fare nulla e pesare esclusivamente sui genitori, oppure rischiare lo sbando e l'illegalità (o magari l'isolamento e la depressione).

Visto che la motivazione principale dell'abbandono degli studi sta nella mentalità della famiglia, come si spiega che ci siano davvero tante ma tante di queste famiglie a cui non importa niente che il figlio prosegua gli studi o meno, se le alternative sono molto peggio?

paniscus_2.1

Messaggi : 3885
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da balanzoneXXI Mer Lug 01, 2020 4:14 pm

[quote="elirpe"]La criticità maggiore è quella messa in luce più volte da paniscus e cioè che non è altro che il trionfo della lezione frontale, con scarsa o nulla interazione (o con un'interazione di livello più basso di quella in presenza); metto però in luce anche alcuni aspetti positivi:
1.E' venuto meno il "palco" che la classe da sempre offre ai peggiori; non potendo esibirsi nelle solite performance da bullo o da simpaticoni sono stati costretti a limitarsi a non seguirsi le lezioni.
2.Sono emersi quelli interessati ma di carattere introverso che hanno saputo proseguire chiedendo via mail spiegazioni, non avendo più il freno di essere messi in imbarazzo dai soggetti della categoria 1, pronti a tacciarli di essere "secchioni" o termini analoghi in voga oggi.
Per tale ragione io non butto via la DAD e non la esalto; certo è che ci ha evitato di essere contagiati, stante che nella mia scuola ci sono stati ben 4 casi che in circostanze normali avrebbero contagiato decine di persone.[/quote]


Senza dubbio questi aspetti positivi ci sono.

Pero' , mi chiedo io, che razza di scuola e' quella che ha bisogno dell' educazione a distanza, una modalità resa necessaria dalla pandemia, per " silenziare" quattro teppistelli, spesso futuri tormentatori di vecchi , disabili, gay ( rigorosamente in branco)?

balanzoneXXI

Messaggi : 3904
Data d'iscrizione : 21.09.13

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da balanzoneXXI Mer Lug 01, 2020 5:11 pm

[quote="pino mugo"]Balanzone nostalgico mod ON
In questi 10 anni non ho mai visto tormentatori di disabili ( al massimo vengono emarginati da alcuni) ne di gay ( anche perche mi sarei incaxxato come un ippopotamo dell okawango perché sono cose che mi fanno salire il sangue agli occhi) , mentre di prof torturati,  molestati, bullizzati e messi in croce ne ho visti a valanghe..purtroppo sono una categoria tendenzialmente mite d animo e tendente al martirio e all autoflagellazione, per cui in certe classi diventano carne da macello [/quote]

Ma davvero non aggrediscono i gay? Gli ultimi sono stati aggrediti a Pescara qualche giorno fa. E io ricordo ancora quel poveraccio di Manduria.

O pensavi che io mi riferissi solo a quello che succede nelle aule?

Nostalgico in che senso?

La violenza di branco nei confronti dei più deboli e' un comportamento tipicamente fascista che ripugna ad ogni persona di sinistra.

E qualsiasi persona autenticamente progressista, non certo una macchietta " starnoniana", vorrebbe che questi squadristi in erba venissero eradicati da ogni scuola del regno.

Pensi che in un collettivo anarchico ognuno possa farsi i propri porci comodi a scapito degli altri? Non ne ho mai fatto parte, ma non credo proprio che sia cosi'.

balanzoneXXI

Messaggi : 3904
Data d'iscrizione : 21.09.13

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da herman il lattoniere Mer Lug 01, 2020 10:45 pm

sì la dad ha delle criticità... ma il prossimo anno senza una parte di DAD (perché i benpensanti non vogliono) si preannuncia come un bagno di sangue. Pochissimi colleghi si rendono conto di come dovranno lavorare nel 2020-21.

herman il lattoniere

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da herman il lattoniere Gio Lug 02, 2020 6:36 am

[OT] a me queste lamentele preventive e questi scenari catastrofici danno un po' l'idea del "chiagne e fotte". Gradualmente la situazione tornerà come prima in quasi tutti i campi, anzi molti hanno usato il Covid come scusa per ottenere vantaggi di vario tipo.
Il covid ha funzionato come stress-test, le aziende che già prima facevano molta fatica a stare sul mercato hanno chiuso. [fine OT]

A settembre almeno nella mia scuola non si farà un minuto di DAD, ma in compenso: ci misureranno la temperatura con termoscanner, ci costringeranno ad orari spezzatino con riprese nel pomeriggio, ci costringeranno a svolgere lezioni di orario ridotto (40/45 minuti) e a recuperare il tempo contrattuale restante con attività che hanno poco a che fare con l'insegnamento, magari facendo fare a gruppi simpatici giri della scuola (o comunque sorveglianza), probabilmente smembreranno le nostre classi e dovremmo far finta di dare lezione a gruppi eterogenei e magari con alunni di altre classi; in definitiva invece di insegnare saremmo costretti a fare altro. Per non parlare poi dell'affollamento delle aule, dei patemi d'animo per la salute degli alunni, la nostra e le conseguenze legali, del dover sorvegliare costantemente affinché non si avvicinino le rime buccali... una catastrofe.
Io la mia opinione l'ho già espressa, almeno alle superiori di primo e secondo grado si poteva benissimo continuare per una parte dell'orario in DAD


herman il lattoniere

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da balanzoneXXI Gio Lug 02, 2020 11:59 am

[quote="herman il lattoniere"][OT] a me queste lamentele preventive e questi scenari catastrofici danno un po' l'idea del "chiagne e fotte". Gradualmente la situazione tornerà come prima in quasi tutti i campi, anzi molti hanno usato il Covid come scusa per ottenere vantaggi di vario tipo.
Il covid ha funzionato come stress-test, le aziende che già prima facevano molta fatica a stare sul mercato hanno chiuso. [fine OT]

A settembre almeno nella mia scuola non si farà un minuto di DAD, ma in compenso: ci misureranno la temperatura con termoscanner, ci costringeranno ad orari spezzatino con riprese nel pomeriggio, ci costringeranno a svolgere lezioni di orario ridotto (40/45 minuti) e a recuperare il tempo contrattuale restante con attività che hanno poco a che fare con l'insegnamento, magari facendo fare a gruppi simpatici giri della scuola (o comunque sorveglianza), probabilmente smembreranno le nostre classi e dovremmo far finta di dare lezione a gruppi eterogenei e magari con alunni di altre classi; in definitiva invece di insegnare saremmo costretti a fare altro. Per non parlare poi dell'affollamento delle aule, dei patemi d'animo per la salute degli alunni, la nostra e le conseguenze legali, del dover sorvegliare costantemente affinché non si avvicinino le rime buccali... una catastrofe.
Io la mia opinione l'ho già espressa, almeno alle superiori di primo e secondo grado si poteva benissimo continuare per una parte dell'orario in DAD

[/quote]

Anch' io ritengo che per lo meno le scuole secondarie di primo e secondo grado possono continuare benissimo con la didattica a distanza finché il virulino di Masaniello non fa come il suo fratello maggiore oppure non da' segni inequivocabili di essersi " imborghesito" .Intanto negli Stati Uniti, non sul pianeta Marte, ieri ci sono stati 52.000 contagi . Fatte le debite proporzioni, sarebbe come se da noi ce ne fossero 11.000, cosa mai successa, nemmeno nei momenti peggiori. Cio' mi preoccupa non poco. Certamente i fanciulli di prima devono imparare a leggere e scrivere, ma e' ancora più importante la salute pubblica.Tra negazionisti e superprof non tutti sono d' accordo, ovviamente.


balanzoneXXI

Messaggi : 3904
Data d'iscrizione : 21.09.13

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da lucetta10 Gio Lug 02, 2020 1:56 pm

[quote="balanzoneXXI"] Cio' mi preoccupa non poco. Certamente i fanciulli di prima devono imparare a leggere e scrivere, ma e' ancora più importante la salute pubblica.Tra negazionisti e superprof non tutti sono d' accordo, ovviamente.

[/quote]


Ma va! e chi se lo sarebbe mai creso che peggio morto che analfabeta!

Certo che poi concederai di far notare mestamente che stai banalizzando il discorso e strepitando a buffo sul rischio come se fosse solo a te noto, ma figuriamoci, in Italia siamo andato avanti per secoli con lo spauracchio dei Turchi e poi dei coMMunisti, non siamo abituati a cercare soluzioni che non siano emergenziali, pur avendo il tempo...

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da balanzoneXXI Gio Lug 02, 2020 2:04 pm

Ma secondo voi l' acido potrebbe potrebbe servire per contrastare il virulino del camerata ? Non credo che la tronfia prosopopea potrebbe bastare. Magari una forma di acido attenuata per non spacciare anche il paziente. Non sono un chimico.

balanzoneXXI

Messaggi : 3904
Data d'iscrizione : 21.09.13

Torna in alto Andare in basso

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da lucetta10 Gio Lug 02, 2020 2:10 pm

[quote="balanzoneXXI"]Ma secondo voi l' acido potrebbe potrebbe servire per contrastare il  virulino del camerata ? Non credo che la tronfia prosopopea potrebbe bastare. Magari una forma di acido attenuata per non spacciare  anche il paziente. Non  sono un chimico.[/quote]

e non temi che l'acido diffonda il covid? A quel punto nemmeno la mascherina avrebbe efficacia e potresti trionfalmente comunicare urbi et orbi l'ineluttabilità della DAD su tutto

lucetta10

Messaggi : 8850
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc. Empty Re: criticità dad al netto carenza dispositivi ecc. ecc.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.