calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

+16
franco71
Highereducation
lucetta10
Kuru-nee
luisac72
mattopris
sempreconfusa1
kirserk
mac67
Ciccio.8
@melia
Titti76
paniscus_2.1
herman il lattoniere
Dec
seasparrow3
20 partecipanti

Pagina 2 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio


calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da sempreconfusa1 Ven Lug 24, 2020 12:48 am

.


Ultima modifica di sempreconfusa1 il Ven Lug 24, 2020 1:07 am - modificato 1 volta.

sempreconfusa1

Messaggi : 5844
Data d'iscrizione : 05.08.11

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da sempreconfusa1 Ven Lug 24, 2020 12:50 am

[quote="mattopris"]Et voilà:

"6. #modificaordinamentale sul tempo scuola. Senza obbligo di recupero per gli studenti. Almeno finché dura l’emergenza e per causa di forza maggiore. (...)
Anzi, viene meglio, perché conosciamo tutti la storia della curva dell’attenzione."

Camilla Sgambato, responsabile scuola del PD.[/quote]

Certo, conosciamo tutti la storia della curva dell'attenzione (ma poi...era una "storia"?!? genere narrativo?), tuttavia la sgambata dimentica che già nell'orario canonico erano previsti momenti diversi, dovuti all'interazione con la classe, o quelli di amministrazione (appello, giustifiche, etc etc) oppure altre interruzioni varie; quindi ciò significa che quelle "nuove" ore in realtà diventano mezze, quando non addirittura minuti (venti se va bene, altrimenti quarti).

Anche con la Dad si cercava di regolare come si poteva, ma vuoi per problemi di connessione, vuoi per altri motivi) si arrivava ad eccedere nelle tempistiche, anche se poi l'effettivo lavoro non corrispondeva alla durata del collegamento.

Ma certo capisco che le pianificazioni a tavolino, senza alcuna cognizione di causa dell'argomento trattato, siano molto facili da proporre.

Magari il prossimo passo sarà la lezione in "pillole", come con gli spot pubblicitari.

sempreconfusa1

Messaggi : 5844
Data d'iscrizione : 05.08.11

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da luisac72 Ven Lug 24, 2020 2:19 am

Io invece non capisco come verrebbero assegnate le ore di sostegno cui hanno diritto gli studenti con disabilità, qualora si dovesse davvero optare per una organizzazione con queste unità orarie. Un alunno avrebbe ancora diritto, per esempio, alle 9 ore previste nel suo pei, oppure le 9 ore diventerebbero di default 9 unità orarie da meno di 60 minuti?

luisac72

Messaggi : 618
Data d'iscrizione : 15.09.10

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da Kuru-nee Ven Lug 24, 2020 12:44 pm

Io pure non capisco se queste unità orarie servono a ridurre l'orario totale di tempo scuola o solo a suddividere le ore per organizzarsi meglio(?). Ho letto quel documento e, almeno per la scuola dell'infanzia, è incomprensibile. Nel nostro grado non ci sono divisioni orarie in base alle discipline, una sezione a 40 ore ha due insegnanti a 25 ore, che stanno in compresenza per 10 ore a settimana, suddividere le ore in unità da 40 minuti è schizofrenico e non porta alcun vantaggio. Se l'intento è quello di fare gruppi più piccoli senza altro personale è chiaro che bisogna ridurre il tempo scuola, se non si intende ridurre il tempo scuola tutta questa organizzazione per moduli da 40 minuti non risolve nulla. Nell'esempio del documento risulta che ci sarebbe l'insegnante A che farebbe tutto il suo orario in una sezione, l'insegnante B farebbe alcune ore con la sezione e altre con un "gruppo trasversale" che non si capisce cosa sia. Un terzo gruppo ogni due sezioni con alcuni bambini presi da una sezione e alcuni presi da un'altra? E a cosa servirebbe? Senza tanti conti complicati per unità orarie, in un plesso con 2 sezioni ci sarebbero 4 insegnanti, se si vogliono ricavare 3 gruppi dalle 2 sezioni servirebbero 120 ore a settimana di tempo scuola con solo 100 ore coperte (25 per ognuna delle 4 insegnanti). Mancherebbe il personale per coprire 20 ore, quindi uno dei tre gruppi dovrebbe frequentare a tempo antimeridiano necessariamente, oppure bisognerebbe ridurre 7 ore a settimana a ogni gruppo, dunque un'ora e mezza in meno al giorno per tutti.
Si cita il potenziamento da utilizzare, ma di il potenziamento all'infanzia è un miraggio, e dove c'è al massimo c'è un'insegnante per un intero istituto che di solito ha dai 3 ai 5 plessi.

Se non si vuole ridurre il tempo scuola e non si aggiunge personale l'unica soluzione è ricominciare come prima, almeno c'è il vantaggio che due insegnanti vengono in contatto sempre e solo con un unico gruppo.

Kuru-nee

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 27.07.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da lucetta10 Ven Lug 24, 2020 12:57 pm

[quote="Kuru-nee"]Io pure non capisco se queste unità orarie servono a ridurre l'orario totale di tempo scuola o solo a suddividere le ore per organizzarsi meglio(?). Ho letto quel documento e, almeno per la scuola dell'infanzia, è incomprensibile. Nel nostro grado non ci sono divisioni orarie in base alle discipline, una sezione a 40 ore ha due insegnanti a 25 ore, che stanno in compresenza per 10 ore a settimana, suddividere le ore in unità da 40 minuti è schizofrenico e non porta alcun vantaggio. Se l'intento è quello di fare gruppi più piccoli senza altro personale è chiaro che bisogna ridurre il tempo scuola, se non si intende ridurre il tempo scuola tutta questa organizzazione per moduli da 40 minuti non risolve nulla. Nell'esempio del documento risulta che ci sarebbe l'insegnante A che farebbe tutto il suo orario in una sezione, l'insegnante B farebbe alcune ore con la sezione e altre con un "gruppo trasversale" che non si capisce cosa sia. Un terzo gruppo ogni due sezioni con alcuni bambini presi da una sezione e alcuni presi da un'altra? E a cosa servirebbe? Senza tanti conti complicati per unità orarie, in un plesso con 2 sezioni ci sarebbero 4 insegnanti, se si vogliono ricavare 3 gruppi dalle 2 sezioni servirebbero 120 ore a settimana di tempo scuola con solo 100 ore coperte (25 per ognuna delle 4 insegnanti). Mancherebbe il personale per coprire 20 ore, quindi uno dei tre gruppi dovrebbe frequentare a tempo antimeridiano necessariamente, oppure bisognerebbe ridurre 7 ore a settimana a ogni gruppo, dunque un'ora e mezza in meno al giorno per tutti.
Si cita il potenziamento da utilizzare, ma di il potenziamento all'infanzia è un miraggio, e dove c'è al massimo c'è un'insegnante per un intero istituto che di solito ha dai 3 ai 5 plessi.

Se non si vuole ridurre il tempo scuola e non si aggiunge personale l'unica soluzione è ricominciare come prima, almeno c'è il vantaggio che due insegnanti vengono in contatto sempre e solo con un unico gruppo.[/quote]

Da quello che capisco sull'infanzia, però, l'unico gruppo rimarrebbe comunque troppo numeroso e lo sdoppiamento (se va bene!) delle classi imporrebbe in ogni caso l'aumento di organico o la soppressione del tempo prolungato.

C'è poi la possibilità, impossibile nei cicli oltre la fascia 0-6, di ritardare i nuovi inserimenti.
Per i nidi comunali, a Roma non è stata pubblicata la graduatoria definitiva e i nuovi iscritti sono stati "congelati" in attesa di tempi migliori. La maestra di scuola dell'infanzia di mio figlio ventilava una ipotesi simile anche per la scuola dell'infanzia comunale. Ma a questo punto come si farebbe per la statale? Ognuno a suo modo?

Insomma, da genitore, la mia impressione è che, se per primo e secondo ciclo le ipotesi sono diverse, per nidi e l'infanzia si brancoli veramente nel buio. Ad oggi non si esclude nemmeno la possibilità che i bambini vengano lasciati a casa senza iscrizione!
Me lo confermi?

lucetta10

Messaggi : 10001
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da paniscus_2.1 Ven Lug 24, 2020 1:10 pm

[quote="lucetta10"] Da quello che capisco sull'infanzia, però, l'unico gruppo rimarrebbe comunque troppo numeroso e lo sdoppiamento (se va bene!) delle classi imporrebbe in ogni caso l'aumento di organico o la soppressione del tempo prolungato. [/quote]

Io sono fuori dal tunnel da diversi anni (come madre) ma, da quello che percepisco in giro, mi viene il sospetto che stiano già cominciando a far passare tutto in cavalleria, mettendo in primo piano la tesi per cui "tanto i bambini piccoli non sono a rischio" e quindi non abbiano bisogno di NESSUNA misura preventiva e possano ricominciare tutto esattamente come prima.

Hanno già detto chiaramente che al di sotto dei 6 anni non deve esserci nessun obbligo di mascherine (peraltro, NON giustificandolo in maniera argomentata con il fatto che non ne abbiano bisogno, ma solo con il fatto che "non possono sopportarla", e quindi anche se ne avessero bisogno, pazienza)... secondo me nel giro di qualche giorno uscirà la dichiarazione ufficiale che non hanno bisogno nemmeno del distanziamento.

paniscus_2.1

Messaggi : 4571
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da Kuru-nee Ven Lug 24, 2020 1:11 pm

[quote="lucetta10"]Insomma, da genitore, la mia impressione è che, se per primo e secondo ciclo le ipotesi sono diverse, per nidi e l'infanzia si brancoli veramente nel buio. Ad oggi non si esclude nemmeno la possibilità che i bambini vengano lasciati a casa senza iscrizione!
Me lo confermi?[/quote]

No, questo è fuori discussione, almeno da noi. Il nido è un servizio di assistenza per la famiglia, l'infanzia è un servizio di istruzione, che spetta tanto al bambino di 3 anni tanto a quello di 5.

O si riduce il tempo scuola per tutti o si ritorna come prima senza altro personale.
Gli unici a poter rimanere fuori sarebbero al limite gli anticipatari, che non hanno il diritto alla frequenza come gli altri, ma possono essere accolti a determinate condizioni.

Kuru-nee

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 27.07.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da lucetta10 Ven Lug 24, 2020 1:50 pm

[quote="Kuru-nee"][quote="lucetta10"]Insomma, da genitore, la mia impressione è che, se per primo e secondo ciclo le ipotesi sono diverse, per nidi e l'infanzia si brancoli veramente nel buio. Ad oggi non si esclude nemmeno la possibilità che i bambini vengano lasciati a casa senza iscrizione!
Me lo confermi?[/quote]

No, questo è fuori discussione, almeno da noi. Il nido è un servizio di assistenza per la famiglia, l'infanzia è un servizio di istruzione, che spetta tanto al bambino di 3 anni tanto a quello di 5.

O si riduce il tempo scuola per tutti o si ritorna come prima senza altro personale.
Gli unici a poter rimanere fuori sarebbero al limite gli anticipatari, che non hanno il diritto alla frequenza come gli altri, ma possono essere accolti a determinate condizioni.[/quote].

Chiarissimo grazie, effettivamente le graduatorie per l'infanzia sono definitive.
Rimane in ogni caso il vuoto su come si procederà, l'unica certezza è che si isoleranno i gruppi di bambini, che prima erano abbastanza aperti. Mi pare abbastanza assodato anche il fatto che si ridurrà il rapporto insegnante-bambini (cha anche prima era decisamente troppo alto), quindi le alternative rimangono due: o altro personale o niente prolungato...

lucetta10

Messaggi : 10001
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da Kuru-nee Ven Lug 24, 2020 3:04 pm

[quote="lucetta10"]Chiarissimo grazie, effettivamente le graduatorie per l'infanzia sono definitive.
Rimane in ogni caso il vuoto su come si procederà, l'unica certezza è che si isoleranno i gruppi di bambini, che prima erano abbastanza aperti. Mi pare abbastanza assodato anche il fatto che si ridurrà il rapporto insegnante-bambini (cha anche prima era decisamente troppo alto), quindi le alternative rimangono due: o altro personale o niente prolungato... [/quote]

Da noi l'indirizzo invece è di tornare come prima, senza gruppi più piccoli dove la metratura dell'aula lo consente, i dirigenti delle scuole del comune dove lavoro non sono assolutamente d'accordo a ridurre il tempo scuola, per cui si procederà a chiedere personale in più all'USR solo per quei plessi le cui aule non hanno la metratura minima per accogliere il numero di bambini di quelle sezioni (che per fortuna grazie al calo demografico sono arrivate a 22 bambini circa e non più a 28 com'era 5 anni fa). Lì si faranno gruppi un po' più piccoli, i plessi con le metrature adeguate molto probabilmente ricominceranno come gli scorsi anni, con la differenza che dove ci sono le sezioni eterogenee non si potranno più fare i gruppi omogenei per età mischiando i bambini delle sezioni durante le ore di compresenza.
Chiaramente non c'è nulla di definitivo, ma per il momento ci si sta muovendo in questa direzione.

Paniscus, mi sembra che la Azzolina abbia già chiarito che per la fascia 0-6 non è previsto il distanziamento e per questo le linee guida suggeriscono gruppi ridotti per l'infanzia, che però senza un consistente aumento di organico non si possono attuare. Sulla mascherina sono d'accordo con le linee guida, non perché non possano sopportarla (ed è vero), ma perché non sarebbero in grado di gestirla correttamente. I bambini, specie quelle di tre anni, si toccano il viso in continuazione, sbavano, si ciucciano le dita o oggetti vari, piangono, parlano male, la mascherina finirebbe per essere un accessorio toccato e sporcato in continuazione, appoggiato dove capita quando viene tolto, e quindi perderebbe tutto il suo valore "protettivo". Sarebbe solo una responsabilità in più da far gestire agli insegnanti, l'obbligo di indossarla non gioverebbe davvero a nulla in termini di prevenzione del contagio.

Kuru-nee

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 27.07.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da lucetta10 Ven Lug 24, 2020 3:18 pm

Anche al di fuori della scuola, per i bambini al di sotto dei 6 anni non c'è obbligo di usare la mascherina.

Se non c'è distanziamento però non capisco quale possa essere la metratura che consente la ripresa come prima. Le metrature si rivalutano per mantenere le distanze, se non ci sono distanze da far valere, non va bene qualunque metratura?

Da quel che mi dicono le insegnanti, che per ora però esprimono solo auspici e previsioni, qui da me invece (classi da 25) si stanno recuperando nuovi locali e potenziando lo spazio esterno per permettere ai bambini di rimanerci per più tempo, e si stanno però anche riducendo i gruppi classe. La mensa dovrebbe essere in classe.

Un altro grosso problema che si pone per l'infanzia è la santificazione dei giochi...

lucetta10

Messaggi : 10001
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da paniscus_2.1 Ven Lug 24, 2020 3:27 pm

Già che ci siamo, chiedo a Kurunee una dettaglio che non c'entra direttamente, ma che mi interessa.

Da molti anni, ormai, almeno una volta all'anno faccio una ripulitura di archivi e cartelle cartacee (testi delle verifiche scritte, prove di stampa varie, volantini, schede didattiche, fuffa varia), seleziono quelle che non contengono nomi altrui e documenti riservati, e che sono stampate su una sola faccia, e le regalo alla scuola materna che anni fa hanno frequentato i miei figli, che ringrazia appassionatamente, perché hanno sempre bisogno di una quantità indefinita di fogli da riciclo per disegnare.

Secondo te, esiste la possibilità che quest'anno dicano che non possono accettarle, perchè qualsiasi cosa usata è considerata a rischio come veicolo di contagio? O che le accettino lo stesso, sottobanco, facendo finta che fossero già in magazzino un anno prima, perché ne hanno davvero un bisogno estremo?

paniscus_2.1

Messaggi : 4571
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da lucetta10 Ven Lug 24, 2020 3:34 pm

questo dubbio, assolutamente legittimo, mi fa venire in mente a quante cose ci toccherà pensare il prossimo anno!

Una importante con cui all'infanzia ma anche alle elementari (per non parlare del nido) gli insegnanti dovranno ingaggiare lotte quotidiane sarà la temperatura.
Le famiglie dovrebbero garantire che i bambini in ingresso non abbiano la febbre, ma sappiamo tutti quanti bambini vengono mandati a scuola con la tachipirina e quante famiglie temporeggiano a venirseli a prendere anche quando vengono chiamati!

In questi ultimi casi i bambini dovranno essere isolati dagli altri in un'aula preposta (il mio DS la chiama l'aula Covid, non so se sia una dicitura ufficiale): chi li sorveglierà?

lucetta10

Messaggi : 10001
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da Kuru-nee Ven Lug 24, 2020 3:58 pm

Lucetta, hai colto nel segno, senza distanziamento la metratura non serve a niente, ma i dirigenti hanno avuto indicazioni sulle metrature da far rispettare e la scuola dell'infanzia non è stata esclusa, quindi cercheranno di essere in regola da questo punto di vista, anche se per la prevenzione del covid non servirà.

Sulla sanificazione dei giochi (e i mobili, i libri, tutto il materiale da cancelleria vario, etc?) purtroppo non ci sarà molto da discutere, secondo me. Neanche se ci dessero 3 collaboratori scolastici a sezione riusciremmo a far sanificare i giochi come bisognerebbe, quindi cercheremo di limitare un po' il passaggio incontrollato e continuo tra bambini e di far pulire una volta di più, ma miracoli non ce ne saranno, a meno di lasciare tutta l'aula senza giochi e lasciare i bambini liberi solo di prendersi per il naso e girarsi intorno.

Paniscus, in teoria qualsiasi cosa dall'esterno potrebbe essere vettore di contagio, ma non mi farei tanti problemi sui fogli che regali. Al limite li terranno da parte un po' di tempo prima di farli usare, rinunciare a prenderli sarebbe ridicolo con tutte le cose che rappresenteranno veicolo di contagio e di cui non si potrà fare a meno (vedi sopra).

Kuru-nee

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 27.07.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 29, 2020 11:58 am

[quote="Kuru-nee"]Lucetta, hai colto nel segno, senza distanziamento la metratura non serve a niente, ma i dirigenti hanno avuto indicazioni sulle metrature da far rispettare e la scuola dell'infanzia non è stata esclusa, quindi cercheranno di essere in regola da questo punto di vista, anche se per la prevenzione del covid non servirà.

Sulla sanificazione dei giochi (e i mobili, i libri, tutto il materiale da cancelleria vario, etc?) purtroppo non ci sarà molto da discutere, secondo me. Neanche se ci dessero 3 collaboratori scolastici a sezione riusciremmo a far sanificare i giochi come bisognerebbe, quindi cercheremo di limitare un po' il passaggio incontrollato e continuo tra bambini e di far pulire una volta di più, ma miracoli non ce ne saranno, a meno di lasciare tutta l'aula senza giochi e lasciare i bambini liberi solo di prendersi per il naso e girarsi intorno.
[/quote]


Nell'informativa al parlamento, il ministro ha parlato della scuola dell'infanzia: gruppi isolati, triage all'ingresso (immagino la misurazione della temperatura: pensare di fidarsi delle famiglie per i piccoli era una follia!), sanificazione quotidiana.
Le assunzioni straordinarie di personale (quelle del decreto Cura Italia, se capisco bene) andranno a infanzia e primaria.
Linee guida in arrivo

https://www.repubblica.it/scuola/2020/07/28/news/scuola_-263072232/?ref=RHPPLF-VU-I257343052-C8-P4-S4.4-T1

lucetta10

Messaggi : 10001
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da Highereducation Mer Lug 29, 2020 3:09 pm

Audizioni al tempo dell'influenza da Sars Cov-2:
Arcuri: "Qualora il primo test sierologico sarebbe positivo, verrebbe fatto subito il tampone, in quel caso, qualora il test sarebbe anche in questo caso positivo, il docente non andrebbe a scuola"

Highereducation

Messaggi : 404
Data d'iscrizione : 04.10.16

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da Kuru-nee Mer Lug 29, 2020 3:17 pm

Incrociamo le dita e speriamo che l'organico aggiuntivo sia sufficiente almeno per fare un terzo gruppo ogni due classi, e soprattutto che raddoppino il numero di collaboratori.
La misurazione della temperatura all'ingresso è lodevole come intenzione ma secondo me poco utile. Chi vuole mandare a scuola lo stesso il bambino anche se malato gli dà una tachipirina e all'ingresso il pargolo non avrà la febbre, per cui entrerà, manifestando il malessere solo dopo qualche ora, verrà rispedito a casa e, se non viene imposto un certificato medico per rientrare, il giorno dopo tornerà a scuola come nulla fosse. Certo la questione è complessa, chiedere un certificato medico per ogni linea di febbre sarebbe un delirio, ma se non lo chiediamo non mi aspetto tutto questo buon senso dai soliti genitori che ci marciano. Purtroppo (e mi è capitato realmente) qualcuno aspetta che il figlio arrivi a peggiorare tanto da essere ricoverato prima di ammettere che sta male e che forse è il caso di non portarlo a scuola.

Kuru-nee

Messaggi : 606
Data d'iscrizione : 27.07.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da paniscus_2.1 Mer Lug 29, 2020 3:18 pm

[quote="Highereducation"]Audizioni al tempo dell'influenza da Sars Cov-2:
Arcuri: "Qualora il primo test sierologico sarebbe positivo, [/quote]

Della serie: "se io farei", "se io dovrei", "ho preso l'ombrello perché pensavo che pioveva"...

paniscus_2.1

Messaggi : 4571
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da Dec Mer Lug 29, 2020 3:40 pm

[quote="lucetta10"]Nell'informativa al parlamento, il ministro ha parlato della scuola dell'infanzia: gruppi isolati, triage all'ingresso (immagino la misurazione della temperatura: pensare di fidarsi delle famiglie per i piccoli era una follia!), sanificazione quotidiana.
Le assunzioni straordinarie di personale (quelle del decreto Cura Italia, se capisco bene) andranno a infanzia e primaria.
Linee guida in arrivo

https://www.repubblica.it/scuola/2020/07/28/news/scuola_-263072232/?ref=RHPPLF-VU-I257343052-C8-P4-S4.4-T1[/quote]

E' il decreto Rilancio, non il Cura Italia.
Non ci si può fidare delle famiglie per i piccoli? Perché invece quando crescono le famiglie diventano improvvisamente più affidabili? O è solo perché un ragazzo più grande (ma allora parliamo solo di superiori) può restare a casa da solo e quindi crea meno problemi alla famiglia? Credo che mediamente le famiglie siano più attente alla salute di un bambino piccolo che di un figlio adolescente. Poi ci sono sicuramente sia quelle che non sono attente neanche con i piccoli e quelle che sono iperprotettive anche con i diciottenni.

Dec
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 88210
Data d'iscrizione : 23.08.10

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da franco71 Mer Lug 29, 2020 3:43 pm

[quote="Highereducation"]Audizioni al tempo dell'influenza da Sars Cov-2:
Arcuri: "Qualora il primo test sierologico sarebbe positivo, verrebbe fatto subito il tampone, in quel caso, qualora il test sarebbe anche in questo caso positivo, il docente non andrebbe a scuola"[/quote]
Poi non diciamo che gli italiani non usano più il congiuntivo.
Per Arcuri ci vorrebbe un test grammatologico.

franco71

Messaggi : 7613
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da paniscus_2.1 Mer Lug 29, 2020 3:47 pm

[quote="Dec"]Non ci si può fidare delle famiglie per i piccoli? Perché invece quando crescono le famiglie diventano improvvisamente più affidabili? O è solo perché un ragazzo più grande (ma allora parliamo solo di superiori) può restare a casa da solo e quindi crea meno problemi alla famiglia? [/quote]

E infatti, a quanto ho capito, il senso del discorso era proprio quello.

Dalle famiglie con figli grandi ci si possono aspettare meno problemi, non perché siano diventate più responsabili e più coscienziose, ma appunto perché sono meno spinte dalla necessità di mandare il figlio a scuola lo stesso, e quindi non hanno nessun interesse a farlo. Non vedo la contraddizione.

paniscus_2.1

Messaggi : 4571
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da paniscus_2.1 Mer Lug 29, 2020 4:07 pm

E comunque, già in epoca preistorica rispetto all'emergenza del covid, ammetto di non aver mai capito perché mai ci fosse questo tabù assoluto solo sulla FEBBRE, e non su altri sintomi ugualmente fastidiosi e potenzialmente indice di infezioni contagiose.

Perché mai ci fosse questa specie di dogma di fede per cui "un figlio con la febbre a scuola non lo si deve mandare MAI", mentre uno che ha un tale mal di gola da essere senza voce, oppure ha un disturbo gastrointestinale, però è senza febbre, allora mandarlo a scuola è lecito, o comunque è meno grave...

...come se fosse la febbre in sé ad essere contagiosa, e non l'eventuale infezione batterica o virale che c'è dietro.

Io, personalmente, un bambino con la febbre a scuola non ce l'avrei mandato, ma perché avrei avuto timore che si sentisse male lui/lei in prima persona, e che si dovesse comunque andarselo a riprendere in fretta e furia... non perché pensassi che la febbre fosse contagiosa per gli altri mentre il mal di gola no. La maggior parte degli adulti, con una febbre di lieve entità, va a lavorare lo stesso (o almeno ci andava, in epoca pre-coronavirus), e nessuno si accorge se hanno la febbre o no...

E quindi, per estensione, capisco perfettamente che di fronte a un quindicenne che lamenta di sentirsi poco bene, ma senza sintomi gravi, venga spontaneo dire: "decidi tu se te la senti o no di andare a scuola, e se non te la senti stai a casa", ma non certo di dirgli che deve obbligatoriamente stare a casa perché potrebbe essere pericoloso per gli altri. Fanno eccezione, ovviamente, situazioni particolari in cui si sa che c'è un contatto diretto con persone immunodepresse, ma in condizioni medie e normali, che differenza c'è tra la febbre e un qualsiasi altro disturbo (magari infiammatorio) ma senza febbre?

Per non parlare del fatto che esistono anche persone pochissimo sensibili ai fastidi fisici causati dalla febbre, e che quindi potrebbero benissimo avere mezzo grado in più della norma ma senza accorgersene, perché si sentono bene. Cosa dovremmo fare, misurarci tutti la temperatura tutti i giorni? E se la cosa non è dovuta affatto al coronavirus ma a qualcos'altro, stare tutti a casa a oltranza? Boh...

paniscus_2.1

Messaggi : 4571
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 29, 2020 4:12 pm

[quote="Dec"][quote="lucetta10"]Nell'informativa al parlamento, il ministro ha parlato della scuola dell'infanzia: gruppi isolati, triage all'ingresso (immagino la misurazione della temperatura: pensare di fidarsi delle famiglie per i piccoli era una follia!), sanificazione quotidiana.
Le assunzioni straordinarie di personale (quelle del decreto Cura Italia, se capisco bene) andranno a infanzia e primaria.
Linee guida in arrivo

https://www.repubblica.it/scuola/2020/07/28/news/scuola_-263072232/?ref=RHPPLF-VU-I257343052-C8-P4-S4.4-T1[/quote]

E' il decreto Rilancio, non il Cura Italia.
Non ci si può fidare delle famiglie per i piccoli? Perché invece quando crescono le famiglie diventano improvvisamente più affidabili? O è solo perché un ragazzo più grande (ma allora parliamo solo di superiori) può restare a casa da solo e quindi crea meno problemi alla famiglia? Credo che mediamente le famiglie siano più attente alla salute di un bambino piccolo che di un figlio adolescente. Poi ci sono sicuramente sia quelle che non sono attente neanche con i piccoli e quelle che sono iperprotettive anche con i diciottenni.[/quote]


Chi ha bambini piccoli, e chi insegna alla scuola primaria e più ancora al nido o all'infanzia sa che i genitori mandano tranquillamente a scuola i figli con la febbre (figuriamoci con un limite di 37,5!), ma anche con cose peggiori e più contagiose (la battaglia con le congiuntiviti al nido non si vince!), il più delle volte ben sapendo che sono malati e addirittura raccomandandosi alle insegnanti di chiamare in caso di peggioramento ("stanotte non ha dormito bene, se dovesse avere febbre chiamatemi!").

Il che non significa affatto essere meno attenti alla salute del LORO figlio, che si reca dove verrà accudito e per i nidi dove si somministra la Tachipirina, anche curato; ma essere meno attenti alla salute dei bambini ALTRUI.

Ci sono poi famiglie in situazioni oggettivamente difficili in cui stare a casa col bambino è impensabile e famiglie in cui si dà allegramente la Tachipirina al bambino e lo si manda a scuola in ogni caso.
Quando crescono e hanno la febbre, già dalle scuole medie, stanno a casa da soli, il genitore va a lavoro regolarmente e telefona per sapere come va ogni due ore, o anche meno. Al limite prepara il bordino prima di uscire: tutto più semplice da gestire

Questo fa una enorme differenza quando si chiede di vigilare sul fatto che i bambini non vadano a scuola febbricitanti, e infatti il triage c'è solo con "i piccoli". In prima battuta si parlava di responsabilità di misurare la febbre a casa in capo ai genitori


Ultima modifica di lucetta10 il Mer Lug 29, 2020 4:15 pm - modificato 1 volta.

lucetta10

Messaggi : 10001
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 29, 2020 4:23 pm

[quote="paniscus_2.1"] Cosa dovremmo fare, misurarci tutti la temperatura tutti i giorni? E se la cosa non è dovuta affatto al coronavirus ma a qualcos'altro, stare tutti a casa a oltranza? Boh...[/quote]

entrando in qualunque luogo pubblico, ma anche in banca, già ora si autocertifica che non si ha la febbre. Per entrare in negozi e centri commerciali si passa dall'omino che ti spara il misuratore in fronte.
Si tratta si una norma già in vigore, non si chiede mica di farsi una gastroscopia ogni mattina!

Chi ha una febbricola stagionale ne esce dopo un po', non sta a casa a oltranza!

Speriamo poi che questa situazione almeno renda le persone più responsabili anche riguardo ad alto. Quando ero incinta e la mia gravidanza era nota a tutti, un simpatico ragazzetto ebbe gli orecchioni e la famiglia non sentì la necessità di comunicarmelo


Ultima modifica di lucetta10 il Mer Lug 29, 2020 4:26 pm - modificato 1 volta.

lucetta10

Messaggi : 10001
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da lucetta10 Mer Lug 29, 2020 4:25 pm

[quote="Kuru-nee"]Incrociamo le dita e speriamo che l'organico aggiuntivo sia sufficiente almeno per fare un terzo gruppo ogni due classi, e soprattutto che raddoppino il numero di collaboratori.
La misurazione della temperatura all'ingresso è lodevole come intenzione ma secondo me poco utile. Chi vuole mandare a scuola lo stesso il bambino anche se malato gli dà una tachipirina e all'ingresso il pargolo non avrà la febbre, per cui entrerà, manifestando il malessere solo dopo qualche ora, verrà rispedito a casa e, se non viene imposto un certificato medico per rientrare, il giorno dopo tornerà a scuola come nulla fosse. Certo la questione è complessa, chiedere un certificato medico per ogni linea di febbre sarebbe un delirio, ma se non lo chiediamo non mi aspetto tutto questo buon senso dai soliti genitori che ci marciano. Purtroppo (e mi è capitato realmente) qualcuno aspetta che il figlio arrivi a peggiorare tanto da essere ricoverato prima di ammettere che sta male e che forse è il caso di non portarlo a scuola.[/quote]

Il punto è sempre lo stesso, la responsabilità di tutti e il rispetto delle regole, su cui tutti pretendono di dover esprimere un giudizio e imporre un proprio giudizio di congruità prima: siamo in ostaggio degli imbecilli, questo è il vero problema.

E con le sparate machiste che circolano in questi giorni ci ritroveremo davanti (come sempre su altri temi!) ragazzini indottrinati a spennacchiare a qualsiasi regola la scuola vorrà o sarà costretta a imporre, perché ora va di moda che bisogna "ragionare", che tutti sanno, anche i decerebrati devono poter dire la loro sulla mascherina, esprimere un giudizio sull'amuchina, imporre agli altri la loro modalità easy e il loro personale protocollo, perché hanno letto su internette o non conoscono nemmeno un morto

lucetta10

Messaggi : 10001
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ? - Pagina 2 Empty Re: calcoli insegnanti necessari con le nuove unita' di lezione ( veneto + altre regioni ? ) ?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.