la mia sulla riapertura Contatti27
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



la mia sulla riapertura

+21
Laura70
Campanella
paniscus_2.1
eragon
sempreconfusa1
Sconcertato_2
Superconduttore
Mariagraz.
franco71
stringiamciacoorte
Vidoc
antalia
MaurG
@melia
Nashef
Venturina
Squolabus
kirserk
lucetta10
Nera
herman il lattoniere
25 partecipanti

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Successivo

Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty la mia sulla riapertura

Messaggio Da herman il lattoniere Ven Ago 28, 2020 7:23 am

Post lungo, chi non ha tempo o voglia di leggere passi tranquillamente oltre.

Il corpo docente nella sua generalità, alle prese con la pandemia, è stato tanto pronto ad adottare i nuovi sistemi di insegnamento quanto diviso sugli obiettivi e i metodi per contrastare il contagio e favorire la riapertura delle scuole.
La voce dei docenti non si è praticamente sentita, tranne dei pigolii contrastanti. Da un lato ci sono quelli che si sono espressi contro la didattica a distanza, con considerazioni pedagogiche tanto corrette quanto ovvie, oppure con considerazioni di carattere sindacal-contrattuale che, francamente, ritengo lascino il tempo che trovano. Entrambe le argomentazioni sono state utilizzate da una minoranza dei docenti come giustificazione a un ingiustificabile fancazzismo. Al'opposto ci sono stati molti docenti che hanno sostenuto convintamente il rinvio sine die della riapertura delle scuole, ponendo come centrale il tema della salute degli insegnanti.
Questi sommessi pigolii sono stati sovrastati dalle voci ben più potenti di partiti politici interessati a fare propaganda sulla scuola, regioni, comuni, presidi, genitori, sindacati, che hanno praticamente monopolizzato il dibattito pubblico sulla scuola con visioni ancora più conflittuali ed antitetiche.
Di fronte a questa Babele né la ministra Azzolina, né il presidente del Consiglio né il governo nel suo complesso sono riusciti a fare proposte semplici, concrete, chiare e soprattutto coerenti. Per me, come docente e come genitore, risultano altrettanto evidenti sia l'insostenibilità sociale, economica e psicologica del protrarsi della chiusura delle scuole, sia l'insostenibilità sanitaria e logistica della loro totale riapertura. Purtroppo la scelta effettuata dai vari stakeholder chiamati a contribuire alla decisione è stata quest'ultima, ma la loro conflittualità ha impedito di usare i sei mesi a disposizione per individuare delle misure efficaci per attuare in sicurezza la riapertura totale.
Noi docenti ci troveremo così a fare un numero superiore di lezioni di durata ridotta, con classi smembrate se non addirittura con spezzoni di varie classi da sorvegliare, in aule praticamente prive di arredo (come se il virus si propagasse per il contatto con armadietti e lavagne), con forti pressioni ad adottare forme di didattica "innovative", digitalizzate o comunque blande, con la responsabilità enorme di sorvegliare ogni starnuto, ogni mascherina, ogni movimento che avvicini gli alunni a meno del metro di distanza previsto.
Ogni proposta di buon senso, dall'utilizzo parziale, intorno al 25/30%, della didattica a distanza all'obbligo di mantenimento della mascherina in classe, è stata demolita con motivazioni anche accettabili, ma tutte inficiate dal rifiuto di considerare il problema della riapertura delle scuole nella sua enorme complessità. Il dibattito pubblico è stato per mesi sviato su ballon d'essai come il plexiglas (con una s sola) o i banchi a rotelle, mentre la ministra Azzolina riceveva attacchi gratuiti sul suo rossetto o sulla sua ostinazione nell'opporsi a un'infornata gratuita di insegnanti precari senza concorso, quando i punti in cui sarebbe stato opportuno inchiodarla alle sue responsabilità sarebbero stati ben altri.
Si preannuncia un anno scolastico allucinante, tanto per i docenti quanto per alunni e famiglie, che si sarebbe potuto evitare se tutti si fossero realmente conto della gravità della situazione e se i docenti avessero fatto sentire una voce concorde, anziché lasciare le proprie istanze a sindacati divisi e poco rappresentativi che costituiscono il maggior freno a qualsiasi miglioramento dello status quo della scuola italiana.

herman il lattoniere

Messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da Nera Ven Ago 28, 2020 7:46 am

Cosa avrebbe dovuto chiedere, secondo il tuo punto di vista, questa voce concorde degli insegnanti?

Nera

Messaggi : 378
Data d'iscrizione : 23.08.17

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da lucetta10 Ven Ago 28, 2020 7:52 am

Come si può commentare?

Hai ragione, saggio Herman, soprattutto su alcuni aspetti surreali e miopi del dibattito attorno alla scuola, dove tengono banco questioni risibili a fronte di problemi enormi, lo vedo anche dalle domande che mi fanno i non addetti ai lavori.

Tra le cose ragionevoli che non si sono volute tenere in considerazione metterei anche i doppi turni.

A questo punto occorre darsi una possibilità, anche se questo vorrà dire inevitabilmente anche "sorvegliare lo starnuto" (direi che il surreale dibattito tra gli insegnanti su questo ha dato il meglio).
Il mio DS, devastato da questi mesi, l'altro giorno a scuola mi ha detto che saremo "carne da cannone"... incoraggiante no?
La parola "didattica" è completamente uscita dalla discussione invece... di quella non si parla MAI, nemmeno quando si parla di DaD, che tutti vogliono normare ma nessuno vuole normare.

Diciamo che il covid, che rimane uno straordinario stanatore di imbecilli, ha fatto con gli insegnanti quello che ha fatto con gli altri lavoratori. Che i docenti siano divisi ce ne siamo fatti una ragione begli anni fa e non ci stupiamo certo ora.
L'aspetto che ritengo più surreale che ci riguarda è però che ci sia chi irresponsabilmente continua a rivendicare una scuola senza tutele per i lavoratori blaterando di socializzazione necessaria dei ragazzi, chi piange perché non potrà fare il cooperative Learning con abbraccio rituale, chi dice che non può rinunciare a girare tra i banchi per correggere l'addizione, a reggere l'archetto del violinista, a spiare se Pierino copia il compito.

Ecco, direi che dalle rinunce impossibili si può leggere quanto fosse caduta in basso la scuola negli ultimi anni e come il dibattito sia superficiale, non esista una visione della scuola nemmeno tra i docenti

lucetta10

Messaggi : 9906
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da kirserk Ven Ago 28, 2020 8:07 am

In diverse scuole superiori altro che 25%-30% di DAD; da me per mancanza di spazi il 50% per le classi intermedie...

kirserk

Messaggi : 413
Data d'iscrizione : 12.06.11

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da Nera Ven Ago 28, 2020 8:18 am

È difficile trovare una linea di pensiero unitaria. Per es Lucetta ritiene che i doppi turni sarebbero stati una soluzione ragionevole. Non per me, per la mia esperienza. Nella mia scuola il 70% degli alunni è pendolare e non ci sono mezzi di trasporto al pomeriggio. Anche moltissimi docenti sono pendolari. Dalla Calabria vengono in Puglia tutti i giorni. Immaginate il disagio di rimanere fino a sera. Possiamo essere d'accordo sull'inutilità dei banchi con le rotelle. Se proprio c'era tutto questo denaro da spendere si potevano cercare altri spazi, per permettere il distanziamento. In ogni caso credo che i nostri politici siano stati spiazzati dalla curva dei contagi. Da maggio è iniziato un calo e ciò ha permesso alla Azzolina di portare avanti il suo mantra: le scuole riapriranno in sicurezza il 14 settembre. Un aumento dei contagi era previsto certo, ma in autunno, giusto il tempo di dare al governo la possibilità di dimostrare che mantiene le promesse. E invece i contagi sono aumentati ad agosto! E ora che si fa? Gli slogan non si possono tradire. Politica e buon senso non vanno di pari passo.

Nera

Messaggi : 378
Data d'iscrizione : 23.08.17

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da Squolabus Ven Ago 28, 2020 9:10 am

Credo che spendere soldi in milioni di mascherine (poi da smaltire) mi pare uno spreco e un danno ambientale importante.
Doppi turni vuol dire doppi insegnanti precari, una "toppa", non un investimento futuro.

Ci vogliono spazi per la scuola (non "in affitto") e sistemi di ricambio d'aria.
Ci vogliono soldi per alunni che non possono permettersi di avere un PC personale.
È una spesa enorme, maggiore di mascherine+insegnanti, ma che migliorerà la scuola a prescindere dal virus.

Squolabus

Messaggi : 175
Data d'iscrizione : 31.01.18

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da Venturina Ven Ago 28, 2020 9:33 am

visto che riaprire è irrinunciabile ormai, almeno utilizzare un minimo di logica: misurazione della temperatura sull'autobus e a scuola (altrimenti non avrebbero senso i termoscanner usati finora in supermercati, aeroporti, stazioni) raddoppiare le corse dello scuolabus, mascherina durante gli assembramenti (intervallo, corridoi), bidello che regola gli ingressi ai servizi igienici. Stop...
Ieri sono stata al parco giochi con i i miei figli, i bambini giocano vicini (gli stessi che alla materna sono in gruppi diversie guai a sfiorarsi) le mamme hanno la mascherina, i nonni stanno distanziati sotto le piante. Con un po' di buon senso si può tornare in classe, certo senza pretendere la massima sicurezza, che per altro non esiste in nessun ambiente ormai. Ai primi contagi partirà la catena della quarantena e se va tutto bene ai primi di novembre si chiude tutto. Del resto la scuola è un ambiente particolare, in cui si sta per diverse ore a contatto, nemmeno nei negozi e centri commerciali esiste lo stesso pericolo.
Tutto questo per dire che... il caos che regna sulla riapertura è ormai insopportabile e che anche con un semplice ragionamento è intuibile che le scuole purtroppo non dovrebbero riaprire. Solo che ormai per il governo è una questione di vita o di morte, perciò mettiamo in scena tutto il teatrino e poi lasciamo fare al tempo.

Venturina

Messaggi : 231
Data d'iscrizione : 04.03.20

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da Nashef Ven Ago 28, 2020 9:52 am

Presto avrò il collegio e sono in attesa di sapere cosa ci chiederanno di fare. Egoisticamente, spero proprio di non dover fare doppi turni che ci costringano a stare a scuola mattina e pomeriggio. Io lavoro dalla mattina alla sera, ma il pomeriggio vorrei lavorare con calma a casa, tanto più che la mia scuola è lontana. Se questo succederà, mi troverò a sacrificare la qualità della didattica non per dispetto, ma perché materialmente non ce la faccio. Quest'anno, poi, la responsabilità sarà tanta.

Nashef

Messaggi : 2344
Data d'iscrizione : 04.05.13

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da @melia Ven Ago 28, 2020 10:06 am

Lucetta è particolarmente affezionata ai doppi turni, probabilmente perché insegna in una scuola con basso tasso di pendolarismo.
Anche nella mia scuola sono improponibili, a sottolinearlo il fatto che, in tempi pre-covid, i corsi di recupero si effettuavano alla sesta e settima ore, in modo da finire al massimo alle 15:30.
Nonostante il tergiversare della politica, noi abbiamo cercato di ottimizzare il tempo a disposizione, abbiamo fatto due "tavoli tecnici" (cioè riunioni aperte ai docenti e ATA che volevano/potevano intervenire e ai genitori rappresentanti) a metà e fine luglio, per organizzare le attività in presenza. Il nodo restano i trasporti, proprio per l'alto tasso di pendolarismo.
@melia
@melia

Messaggi : 4105
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 62
Località : Padova

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da MaurG Ven Ago 28, 2020 10:35 am

La riapertura ci sarà seguita a breve dalla chiusura e dalla didattica a distanza. Direi che è inevitabile...basta vedere quel che accade con le scuole ancora chiuse.
I trasporti? Magari un autobus per studente potrebbe andare bene.
Le mascherine? Ottime, soprattutto se uno non deve fare lezione e può stare zitto. Perchè altrimenti dopo due giorni arriva il mal di gola e ci si mette in mutua fino al tampone (non si sa mai potrebbe essere il covid...).
Il distanziamento? Facile da ottenere, magari piazzando anche dei semafori e della segnaletica orizzontale negli edifici.
Come per i libri anche in questo caso la lettura deve inizare dal titolo. E il titolo è COVID19. Ed è questo che non doveva esserci. Per il resto si può comunque discutere.

MaurG

Messaggi : 1911
Data d'iscrizione : 28.03.12

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da antalia Ven Ago 28, 2020 10:46 am

la pandemia ha evidenziato alcune criticità croniche aggiungendo la novità della dad che ha posto ulteriori problemi , ha consentito di completare l'anno con tutte le manchevolezze che sappiamo, ma ciò che colpisce è l'essersi spesi solo in vacui proclami su arredi, spazi, assunzioni quando all'atto pratico siamo esattamente al punto in cui eravamo a marzo!

nella mia scuola, e credo sia situazione comune quasi ovunque almeno in città o posti non troppo isolati mancano gli spazi e anche i banchi per la presenza e si paventa una didattica mista sulla quale pesano tante incognite irrisolte riguardanti modalità, controllo, privacy ecc ecc...mi auguravo almeno di poter avere qualche certezza, ma mi rendo conto che è un' utopia....sarà un altro anno allucinante in cui si navigherà a vista senza bussola!

antalia

Messaggi : 739
Data d'iscrizione : 26.09.16

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da Nashef Ven Ago 28, 2020 12:37 pm

Il fatto che quest'anno la didattica sarà ridotta e accidentata è un segreto di Pulcinella, nonostante le frasi fatte ai TG in base alle quali si afferma che si sta lavorando perché gli studenti italiani non perdano neanche 1h di lezione.

Nashef

Messaggi : 2344
Data d'iscrizione : 04.05.13

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da Vidoc Ven Ago 28, 2020 12:43 pm

io sono favorevole alla DAD per le spiegazioni e verifiche "secondarie" (quiz e questionari on line, ad esempio), mentre le verifiche scritte vere e proprie più alcuni orali sarebbero da fare in presenza.
Lo reputate fattibile? Cosa accadrà nella realtà secondo voi?

Vidoc

Messaggi : 1399
Data d'iscrizione : 28.07.15

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da Nashef Ven Ago 28, 2020 12:59 pm

Lo scopriremo solo vivendo. Le verifiche fatte in DAD hanno un basso grado di attendibilità. Ma poi, verifiche in DAD o meno, mi interessa l'epilogo a giugno: sotto COVID scuola "inclusivissima".

Nashef

Messaggi : 2344
Data d'iscrizione : 04.05.13

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da stringiamciacoorte Ven Ago 28, 2020 1:01 pm

[quote="Nera"]Cosa avrebbe dovuto chiedere, secondo il tuo punto di vista, questa voce concorde degli insegnanti?[/quote]

E come si dovrebbe formare una voce concorde ?

Quello che ha scritto è tutto verissimo, come è verissimo che se la smettessimo di farci la guerra (quella vera) il mondo sarebbe migliore.

Utopie inutili
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da lucetta10 Ven Ago 28, 2020 1:05 pm

[quote="@melia"]Lucetta è particolarmente affezionata ai doppi turni, probabilmente perché insegna in una scuola con basso tasso di pendolarismo.
Anche nella mia scuola sono improponibili, a sottolinearlo il fatto che, in tempi pre-covid, i corsi di recupero si effettuavano alla sesta e settima ore, in modo da finire al massimo alle 15:30.
Nonostante il tergiversare della politica, noi abbiamo cercato di ottimizzare il tempo a disposizione, abbiamo fatto due "tavoli tecnici" (cioè riunioni aperte ai docenti e ATA che volevano/potevano intervenire e ai genitori rappresentanti) a metà e fine luglio, per organizzare le attività in presenza. Il nodo restano i trasporti, proprio per l'alto tasso di pendolarismo.[/quote]


Naturalmente la proposta vale per le scuole a basso/nullo tasso di pendolarismo, sia per il personale che per gli alunni, come la mia... che però ci sono e nelle grandi città sono tante! Non muoio dalla voglia a dover stare a scuola il pomeriggio (ma non si dica ANCHE il pomeriggio, perché evidentemente si turnerebbe), ma aprire le scuole a parte dell'utenza nel pomeriggio, in certe zone di Roma, visto che da noi i trasporti urbani non danno problema di orario e la metro o il 99 barrato passano alle 8 e alle 15, significa anche decongestionare il traffico, che sarà atroce a settembre al mattino quando TUTTi si riverseranno in strada con la macchina per evitare di azzeccarsi sui mezzi.

Allargo comunque il concetto: si fa tanto parlare dell'autonomia delle singole scuole, ma esistono soluzioni che sono diventati tabù per frettolose prese di posizione iniziali e sulle quali pare ci si voglia incaponire. I doppi turni sono una di queste, ma lo è anche la DaD per il primo ciclo...

lucetta10

Messaggi : 9906
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da stringiamciacoorte Ven Ago 28, 2020 1:17 pm

[quote="lucetta10"]Allargo comunque il concetto: si fa tanto parlare dell'autonomia delle singole scuole, ma esistono soluzioni che sono diventati tabù per frettolose prese di posizione iniziali e sulle quali pare ci si voglia incaponire. I doppi turni sono una di queste, ma lo è anche la DaD per il primo ciclo... [/quote]

Se n'è già parlato in altro thread, il doppio turno risolve il problema delle aule, non tocca il problema dei docenti insufficienti.

Cento volte meglio il doppio turno della lezione in cinema e musei (o oratori o caserme ecc), ma mancano i docenti e non solo per questioni finanziarie: se volessimo assumere trecentomila docenti (queste sono le vere necessità) per un anno li troveremmo ? Adeguatamente distribuiti per materia ?

Per matematica, informatica ed anche italiano ci saranno le call veloci, significa che hanno esaurito le graduatorie serie.

Se si cedesse al mantra che tutte le cattedre devono essere riempite a qualunque costo, assumeremmo cani e porci.

I ragazzi hanno bisogno di cani e porci ?
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da lucetta10 Ven Ago 28, 2020 1:27 pm

[quote="stringiamciacoorte"][quote="lucetta10"]Allargo comunque il concetto: si fa tanto parlare dell'autonomia delle singole scuole, ma esistono soluzioni che sono diventati tabù per frettolose prese di posizione iniziali e sulle quali pare ci si voglia incaponire. I doppi turni sono una di queste, ma lo è anche la DaD per il primo ciclo... [/quote]

Se n'è già parlato in altro thread, il doppio turno risolve il problema delle aule, non tocca il problema dei docenti insufficienti.

Cento volte meglio il doppio turno della lezione in cinema e musei (o oratori o caserme ecc), ma mancano i docenti e non solo per questioni finanziarie: se volessimo assumere trecentomila docenti (queste sono le vere necessità) per un anno li troveremmo ? Adeguatamente distribuiti per materia ?

Per matematica, informatica ed anche italiano ci saranno le call veloci, significa che hanno esaurito le graduatorie serie.

Se si cedesse al mantra che tutte le cattedre devono essere riempite a qualunque costo, assumeremmo cani e porci.

I ragazzi hanno bisogno di cani e porci ?[/quote]

Se ne è già parlato ma avevo già detto che non è così e che il turno pomeridiano non comporta un aumento di personale e non pone differenze rispetto a altre soluzioni.

Se la 3B entra alle 14 anziché delle 8, i docenti entrano con loro, il numero delle lezioni rimane lo stesso e non si pone il problema delle aule in quelle scuole in cui ne esistono solo poche grandi, le entrate non devono essere scaglionate, le uscite nemmeno, gli spazi comuni grandi (palestre e laboratori) rimangono a disposizione.

Il problema del personale è in quelle scuole in cui invece si andrà comunque tutti al mattino ma per forza per gruppi classe, con laboratori inagibili perché occupati dalle classi e entrate/uscite scaglionate che ancora non ho capito come faranno!

in ogni caso... evidente che i doppi turni non sono la panacea, non si possano fare ovunque e non faccia piacere a nessuno un orario pomeridiano, ma quello che si prospetta ora è una soluzione migliore? Mah...

lucetta10

Messaggi : 9906
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da franco71 Ven Ago 28, 2020 1:32 pm

[quote="stringiamciacoorte"][quote="lucetta10"]Allargo comunque il concetto: si fa tanto parlare dell'autonomia delle singole scuole, ma esistono soluzioni che sono diventati tabù per frettolose prese di posizione iniziali e sulle quali pare ci si voglia incaponire. I doppi turni sono una di queste, ma lo è anche la DaD per il primo ciclo... [/quote]

Se n'è già parlato in altro thread, il doppio turno risolve il problema delle aule, non tocca il problema dei docenti insufficienti.

...

Per matematica, informatica ed anche italiano ci saranno le call veloci, significa che hanno esaurito le graduatorie serie.

...[/quote]
Per le call veloci si attinge sempre da graduatorie "serie" (gm e gae) ma di altra regione o provincia. Pur essendo un'ottima opportunità per i docenti, il problema è che non riusciranno a coprire i posti vacanti, quindi supplenze e mad.

Per i doppi turni la cosa forse è fattibile per primaria e primo grado, l'utenza risiede, penso al 99%, nel comune in cui c'è la scuola, al limite l'investimento economico si sarebbe potuto fare esclusivamente per questi ordini di scuola.

franco71

Messaggi : 7493
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da lucetta10 Ven Ago 28, 2020 1:35 pm

[quote="franco71"][quote="stringiamciacoorte"][quote="lucetta10"]Allargo comunque il concetto: si fa tanto parlare dell'autonomia delle singole scuole, ma esistono soluzioni che sono diventati tabù per frettolose prese di posizione iniziali e sulle quali pare ci si voglia incaponire. I doppi turni sono una di queste, ma lo è anche la DaD per il primo ciclo... [/quote]

Se n'è già parlato in altro thread, il doppio turno risolve il problema delle aule, non tocca il problema dei docenti insufficienti.

...

Per matematica, informatica ed anche italiano ci saranno le call veloci, significa che hanno esaurito le graduatorie serie.

...[/quote]
Per le call veloci si attinge sempre da graduatorie "serie" (gm e gae) ma di altra regione o provincia. Pur essendo un'ottima opportunità per i docenti, il problema è che non riusciranno a coprire i posti vacanti, quindi supplenze e mad.

Per i doppi turni la cosa forse è fattibile per primaria e primo grado, l'utenza risiede, penso al 99%, nel comune in cui c'è la scuola, al limite l'investimento economico si sarebbe potuto fare esclusivamente per questi ordini di scuola.[/quote]

Ma vale anche per i licei del centro di Roma! Ma in quanti vengono da Manziana con la corriera per andare al Virgilio? Suvvia
Esistono molte scuole in cui si può fare in molte città ma nessuno ha fatto una indagine preliminare su questo: piuttosto la DaD!
Chi viene dall'Hinterland di Milano e frequenta la scuola del centro può prendere la metro anche alle 12... e decongestiona i mezzi pubblici!
Per elementari e media si può sempre fare, ma per la primaria c'è già il tempo prolungato

lucetta10

Messaggi : 9906
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da franco71 Ven Ago 28, 2020 1:45 pm

[quote="lucetta10"][quote="franco71"][quote="stringiamciacoorte"][quote="lucetta10"]Allargo comunque il concetto: si fa tanto parlare dell'autonomia delle singole scuole, ma esistono soluzioni che sono diventati tabù per frettolose prese di posizione iniziali e sulle quali pare ci si voglia incaponire. I doppi turni sono una di queste, ma lo è anche la DaD per il primo ciclo... [/quote]

Se n'è già parlato in altro thread, il doppio turno risolve il problema delle aule, non tocca il problema dei docenti insufficienti.

...

Per matematica, informatica ed anche italiano ci saranno le call veloci, significa che hanno esaurito le graduatorie serie.

...[/quote]
Per le call veloci si attinge sempre da graduatorie "serie" (gm e gae) ma di altra regione o provincia. Pur essendo un'ottima opportunità per i docenti, il problema è che non riusciranno a coprire i posti vacanti, quindi supplenze e mad.

Per i doppi turni la cosa forse è fattibile per primaria e primo grado, l'utenza risiede, penso al 99%, nel comune in cui c'è la scuola, al limite l'investimento economico si sarebbe potuto fare esclusivamente per questi ordini di scuola.[/quote]

Ma vale anche per i licei del centro di Roma! Ma in quanti vengono da Manziana con la corriera per andare al Virgilio? Suvvia
Esistono molte scuole in cui si può fare in molte città ma nessuno ha fatto una indagine preliminare su questo: piuttosto la DaD!
... [/quote]
Sicuramente. Su questo aspetto non si è considerata l'unicità di ogni istituzione scolastica, per altri si è invece demandato all'autonomia delle scuole.

franco71

Messaggi : 7493
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da stringiamciacoorte Ven Ago 28, 2020 2:14 pm

[quote="lucetta10"]Se la 3B entra alle 14 anziché delle 8, i docenti entrano con loro, il numero delle lezioni rimane lo stesso e non si pone il problema delle aule in quelle scuole in cui ne esistono solo poche grandi, le entrate non devono essere scaglionate, le uscite nemmeno, gli spazi comuni grandi (palestre e laboratori) rimangono a disposizione. .[/quote]

Certo, nelle scuole con alcune aule idonee a non smembrare le classi ed altre non idonee, la turnazione raddoppia le idonee senza chiedere nuovi insegnanti.

La maggioranza delle scuole ha il problema di dover smembrare quasi tutte le classi e vorrebbe distribuire metà monconi al mattino e metà al pomeriggio; questo richiede il doppio degli insegnanti.

La mia scuola è in una situazione intermedia e la risolveremo con nessun smembramento, con 5 o 6 studenti in DaD a rotazione e con alcune ore di alcune materie totalmente in DaD; ma noi siamo un liceo, con i bambini sarebbe ben più incasinata.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da franco71 Ven Ago 28, 2020 2:19 pm

[quote="herman il lattoniere"]Post lungo, chi non ha tempo o voglia di leggere passi tranquillamente oltre.

Il corpo docente nella sua generalità, alle prese con la pandemia, è stato tanto pronto ad adottare i nuovi sistemi di insegnamento quanto diviso sugli obiettivi e i metodi per contrastare il contagio e favorire la riapertura delle scuole.
...[/quote]
Non condivido la premessa. Come docente o corpo docente avremmo dovuto fornire dei "metodi per contrastare il contagio e favorire la riapertura delle scuole"?
E' una decisione che spetta agli organi competenti. Come dipendenti si seguono le direttive: dobbiamo rispettare un protocollo deciso dall'alto? Bene, si rispetta il protocollo. E così via. La mancata riapertura o i problemi che nasceranno dopo la riapertura non dipenderanno dai docenti che non si sono adoperati per trovare soluzioni.

franco71

Messaggi : 7493
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da stringiamciacoorte Ven Ago 28, 2020 2:21 pm

[quote="franco71"]Per le call veloci si attinge sempre da graduatorie "serie" (gm e gae) ma di altra regione o provincia. Pur essendo un'ottima opportunità per i docenti, il problema è che non riusciranno a coprire i posti vacanti, quindi supplenze e mad.[/quote]

Fra un po' ne misureremo l'efficacia.

Se si esauriscono le graduatorie di Torino come saranno messe quelle di Asti ? Saranno stracolme ?

Più verosimile che siano i palermitani ad ambire alla call veloce di Torino, ma siamo sicuri che in quest'anno terribile avranno voglia di farlo ?

Ci vuole coraggio a catapultarsi da un lato all'altro d'Italia in tempi di pandemia; se l'alternativa è la fame allora OK altrimenti ... NASPI.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

la mia sulla riapertura Empty Re: la mia sulla riapertura

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.