Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Contatti
Ultimi argomenti commentati
Link sponsorizzati

 

 la mia sulla riapertura

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
herman il lattoniere



Messaggi : 829
Data d'iscrizione : 15.11.17

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptyVen Ago 28, 2020 7:23 am

Promemoria primo messaggio :

Post lungo, chi non ha tempo o voglia di leggere passi tranquillamente oltre.

Il corpo docente nella sua generalità, alle prese con la pandemia, è stato tanto pronto ad adottare i nuovi sistemi di insegnamento quanto diviso sugli obiettivi e i metodi per contrastare il contagio e favorire la riapertura delle scuole.
La voce dei docenti non si è praticamente sentita, tranne dei pigolii contrastanti. Da un lato ci sono quelli che si sono espressi contro la didattica a distanza, con considerazioni pedagogiche tanto corrette quanto ovvie, oppure con considerazioni di carattere sindacal-contrattuale che, francamente, ritengo lascino il tempo che trovano. Entrambe le argomentazioni sono state utilizzate da una minoranza dei docenti come giustificazione a un ingiustificabile fancazzismo. Al'opposto ci sono stati molti docenti che hanno sostenuto convintamente il rinvio sine die della riapertura delle scuole, ponendo come centrale il tema della salute degli insegnanti.
Questi sommessi pigolii sono stati sovrastati dalle voci ben più potenti di partiti politici interessati a fare propaganda sulla scuola, regioni, comuni, presidi, genitori, sindacati, che hanno praticamente monopolizzato il dibattito pubblico sulla scuola con visioni ancora più conflittuali ed antitetiche.
Di fronte a questa Babele né la ministra Azzolina, né il presidente del Consiglio né il governo nel suo complesso sono riusciti a fare proposte semplici, concrete, chiare e soprattutto coerenti. Per me, come docente e come genitore, risultano altrettanto evidenti sia l'insostenibilità sociale, economica e psicologica del protrarsi della chiusura delle scuole, sia l'insostenibilità sanitaria e logistica della loro totale riapertura. Purtroppo la scelta effettuata dai vari stakeholder chiamati a contribuire alla decisione è stata quest'ultima, ma la loro conflittualità ha impedito di usare i sei mesi a disposizione per individuare delle misure efficaci per attuare in sicurezza la riapertura totale.
Noi docenti ci troveremo così a fare un numero superiore di lezioni di durata ridotta, con classi smembrate se non addirittura con spezzoni di varie classi da sorvegliare, in aule praticamente prive di arredo (come se il virus si propagasse per il contatto con armadietti e lavagne), con forti pressioni ad adottare forme di didattica "innovative", digitalizzate o comunque blande, con la responsabilità enorme di sorvegliare ogni starnuto, ogni mascherina, ogni movimento che avvicini gli alunni a meno del metro di distanza previsto.
Ogni proposta di buon senso, dall'utilizzo parziale, intorno al 25/30%, della didattica a distanza all'obbligo di mantenimento della mascherina in classe, è stata demolita con motivazioni anche accettabili, ma tutte inficiate dal rifiuto di considerare il problema della riapertura delle scuole nella sua enorme complessità. Il dibattito pubblico è stato per mesi sviato su ballon d'essai come il plexiglas (con una s sola) o i banchi a rotelle, mentre la ministra Azzolina riceveva attacchi gratuiti sul suo rossetto o sulla sua ostinazione nell'opporsi a un'infornata gratuita di insegnanti precari senza concorso, quando i punti in cui sarebbe stato opportuno inchiodarla alle sue responsabilità sarebbero stati ben altri.
Si preannuncia un anno scolastico allucinante, tanto per i docenti quanto per alunni e famiglie, che si sarebbe potuto evitare se tutti si fossero realmente conto della gravità della situazione e se i docenti avessero fatto sentire una voce concorde, anziché lasciare le proprie istanze a sindacati divisi e poco rappresentativi che costituiscono il maggior freno a qualsiasi miglioramento dello status quo della scuola italiana.

A Earnest, Carmen80, Cozza, pepe e Magide piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Campanella



Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 15.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 12:52 am

[quote="Marechiaro"]Campanella, ma la cronaca della nostra isola la segui?[/quote]

Non so di dove sei. Sarda?
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 3726
Data d'iscrizione : 31.10.17

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 12:58 am

(scusate, doppione)


Ultima modifica di paniscus_2.1 il Sab Ago 29, 2020 1:00 am, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.1



Messaggi : 3726
Data d'iscrizione : 31.10.17

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 12:59 am

[quote]Dipende anche dalle zone geografiche e dalla loro storia sociale, in Toscana lo spirito anticlericale non manca [/quote]

Ma nel contesto che vedo io, la scelta non c'entra niente con la miscredenza.

Semplicemente, l'ora di religione, come è strutturata attualmente, è vista come una perdita di tempo pura e semplice, anche da chi è credente convinto!

Ho avuto diversi alunni cattolici praticanti, che magari facevano anche attivismo in parrocchia (addirittura una che faceva la catechista per i bambini più piccoli) e che comunque non seguivano religione a scuola... semplicemente perché pensavano che fosse una perdita di tempo e che non avesse niente a che fare con la cultura religiosa, che loro andavano consapevolmente a cercarsi altrove.
Torna in alto Andare in basso
Online
Marechiaro



Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 22.09.15

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 12:59 am

Sardissima!!! Mi riferivo a quei camerieri che si sono infettati in varie strutture dell'isola e che ora sono in quarantena. Quanto tempo passerà prima che possano tornare ad una vita normale?
Torna in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 22.09.15

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 1:02 am

Alle medie l'ora di religione la seguono quasi tutti, confermo.
Torna in alto Andare in basso
Superconduttore



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 17.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 1:02 am

Sono notizie che tu garantisci per certe o le hai lette sulle news, come i giovani in terapia intensiva che non esistono o la bambina di 5 anni poverina con una grave patologia buttata in prima pagina come " malata di covid "?
Torna in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 22.09.15

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 1:10 am

[quote="Superconduttore"]Sono notizie che tu garantisci per certe o le hai lette sulle news, come i giovani in terapia intensiva che non esistono o la bambina di 5 anni poverina con una grave patologia buttata in prima pagina come " malata di covid "? [/quote]

Se ti riferisci a me, ho sentito le interviste telefoniche dei miei conterranei mentre lamentavano di sentirsi abbastanza bene ma che essendo considerati potenziali untori erano tenuti segregati e non sapevano per quanto tempo.
Alla fine è quello che temo di più: sono abbastanza giovane e non ho patologie pregresse per non poter ragionevolmente sperare di non incorrere in complicanze più gravi di quelle date da una brutta influenza (anche se non ne ho la certezza) ma se resto positiva per mesi e rimango bloccata in una regione che non è la mia visto che insegno a centinaia di km da casa con il mare di mezzo, per me sarebbero cavoli amari.
Per il resto mi chiedo come faccia ad avere la certezza contraria: non possiamo essere sicuri che esistano i malati di cui parli tu ma nemmeno che non esistano. E quindi? Non hai nemmeno un minimo scrupolo? Beato te.
Io per prima sottovalutavo questo problemino e te lo ricorderai perfettamente, ma poi mi sono dovuta ricredere.
Torna in alto Andare in basso
Superconduttore



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 17.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 1:11 am

Ma infatti la mia paura è il carcere domiciliare, non certo il viruss
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 3726
Data d'iscrizione : 31.10.17

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 1:20 am

[quote="Superconduttore"]Ma infatti la mia paura è il carcere domiciliare,  non certo il viruss[/quote]

Quindi il problema sta solo nel fatto che se tu, o tuo figlio, foste positivi al virus ma stando bene... preferiresti non saperlo?

In maniera da poter continuare ad andare in giro liberamente con la possibilità di contagiare altri, perché il pericolo di essere messi in quarantena è più grave della possibilità di infettare altri, che magari hanno difese immunitarie più deboli delle vostre?
Torna in alto Andare in basso
Online
Marechiaro



Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 22.09.15

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 1:21 am

Lo è anche la mia ma resta sempre una vaga possibilità, a volte neppure troppo vaga, che le complicanze arrivino anche per chi è giovane e non ha patologie pregresse.
Premesso ciò, anche i colleghi meno giovani e meno forti fisicamente hanno ugualmente il nostro stesso diritto di vivere e lavorare in serenità: la loro tutela perciò deve diventare un affare di tutti.
Torna in alto Andare in basso
Superconduttore



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 17.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 1:28 am

Mare chiaro, sei consapevole che anche da giovani e senza patologie pregresse si può essere vittima di qualche centinaio di patologie mortali o invalidanti vero?
A volte leggendo in rete sembra che la gente abbia scoperto la morte e le malattie a febbraio del 2020. Prima eravamo tutti immortali
Torna in alto Andare in basso
Marechiaro



Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 22.09.15

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 1:33 am

Potrei ammalarmi di tumore anche domani, ma perlomeno potrei muovermi ancora liberamente finché il mio fisico me lo consentisse senza il pericolo e la spada di Damocle del contagio.
A casa la malata di tumore ce l'ho davvero (per fortuna in remissione), probabilmente senza virus potrà vivere ancora a lungo e se riesco a rimanere sana senza contrarlo forse anch'io riuscirò ad assisterla per diverso tempo...
Torna in alto Andare in basso
Campanella



Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 15.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 7:45 am

[quote="franco71"][quote="Campanella"][quote="Marechiaro"]Veramente nella mia regione molti camerieri purtroppo sono positivi, si spera senza grosse complicazioni ma intanto devono rimanere chiusi in casa per chissà quanto.
[/quote]

come mai hanno scoperto di essere positivi? Stavano male?[/quote]
Domanda provocatoria?[/quote]

No, ma vorrei capirebene di cosa stiamo parlando. Mi è stato chiesto se seguo le notizie della regione. Non mi è stato specificato ma ipotizzo Sardegna. Diverse decine di camerieri e personale tra billionaire e altri locali famosi ,soprattutto in costa Smeralda sono risultati positivi. Nelle notizie stampa è specificato che sono tutti asintomatici e vedo che i ricoveri per covid in tutta la regione a ieri sono 23 di cui 1 in terapia intensiva.
I numeri della Sardegna continuano a essere tra j più bassi in Italia. Non viene pubblicizzato, ma i tamponi di chi è stato a contatto con positivi in strutture pubbliche sono in gran maggioranza negativi (es. sruttura Isola Santo Stefano 475 tamponi e 26 positivi).
Su 7 milioni di presenze concentrati per due mesi (anzi assembrati) in poche località, i dati dei malati (e anche dei positivi) francamente sono risibili. Perché esiste un caso Sardegna? Tra l'altro la stagione è finita, vedrete che fra una settimana la Sardegna tornerà nell'oblio mediatico.
Torna in alto Andare in basso
Sconcertato_2



Messaggi : 607
Data d'iscrizione : 06.02.18

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 8:02 am

[quote="paniscus_2.1"][quote="Superconduttore"]Ma infatti la mia paura è il carcere domiciliare,  non certo il viruss[/quote]

Quindi il problema sta solo nel fatto che se tu, o tuo figlio, foste positivi al virus ma stando bene... preferiresti non saperlo?

In maniera da poter continuare ad andare in giro liberamente con la possibilità di contagiare altri, perché il pericolo di essere messi in quarantena è più grave della possibilità di infettare altri, che magari hanno difese immunitarie più deboli delle vostre?[/quote]


Chi lo conosce lo evita, mi ricorda un altro virus.
Torna in alto Andare in basso
Superconduttore



Messaggi : 397
Data d'iscrizione : 17.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 9:41 am

Ma quindi paniscus siamo delle bombe virali? E il distanziamento non basta? L essere umano respirando o parlando non emette più piccole goccioline che cadono per terra, ma una nube di gas ad altissima carica virale che rimane in sospensione per ore pronta a infettare decine di persone in un raggio di 100 m?
Capisci che se ciò che tu affermi fosse vero, cioè che io che vado in giro sono un' arma batteriologica sarebbe in contrasto sia con il mantra del distanziamento, della mascherina ma dello stesso moto parabolico approssimato delle goccioline di saliva all'interno delle quali si troverebbe il fantomatico virus. A questo punto dobbiamo riscrivere il moto di una gocciolina emessa dalla bocca, che non è più parabolico verso il terreno ma privo dell effetto gravitazionale. La gocciolina vaga per aria di moto perpetuo per ore fino ad incontrare altre persone da attaccare viralmente.
Sai che non è cosi.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 3726
Data d'iscrizione : 31.10.17

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 10:10 am

Hai fatto un comizio ridondante ma non hai risposto alla mia (semplicissima) domanda: se tu fossi positivo, o se tuo figlio fosse positivo, tu veramente preferiresti non saperlo? E nel caso di venire a saperlo, davvero non modificheresti NIENTE nei tuoi comportamenti quotidiani e continueresti a fare esattamente tutto come fai adesso?
Torna in alto Andare in basso
Online
Marechiaro



Messaggi : 2250
Data d'iscrizione : 22.09.15

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 10:43 am

[quote="Campanella"][quote="franco71"][quote="Campanella"][quote="Marechiaro"]Veramente nella mia regione molti camerieri purtroppo sono positivi, si spera senza grosse complicazioni ma intanto devono rimanere chiusi in casa per chissà quanto.
[/quote]

come mai hanno scoperto di essere positivi? Stavano male?[/quote]
Domanda provocatoria?[/quote]

No, ma vorrei capirebene di cosa stiamo parlando. Mi è  stato chiesto se seguo le notizie della regione.  Non mi è  stato specificato ma ipotizzo Sardegna. Diverse decine di camerieri e personale tra billionaire e altri locali famosi ,soprattutto in costa Smeralda sono risultati positivi. Nelle notizie stampa è  specificato che sono tutti asintomatici e vedo che i ricoveri per covid in tutta la regione a ieri sono 23 di cui 1 in terapia intensiva.  
I numeri della Sardegna continuano a essere tra j più  bassi in Italia.  Non viene pubblicizzato, ma i tamponi di chi è  stato a contatto con positivi in strutture pubbliche sono in gran maggioranza negativi (es. sruttura Isola Santo Stefano 475 tamponi e 26 positivi).
Su 7 milioni di presenze concentrati per due mesi (anzi assembrati) in poche località, i dati dei malati (e anche dei positivi) francamente sono risibili. Perché  esiste un caso Sardegna? Tra l'altro la stagione è finita, vedrete che fra una settimana la Sardegna tornerà nell'oblio mediatico.[/quote]

A parte che ho specificato eccome che si parlava della Sardegna, ma poi il mio commento era in risposta a quello di Superconduttore che sosteneva che alcune categorie lavorative come per esempio i camerieri fossero più a rischio della nostra e che non si ammalassero! Io ho risposto che si ammalano eccome, tanto che nella nostra regione molti hanno contratto il virus e che se anche per il momento sono asintomatici 1) non è detto che non sviluppino sintomi più importanti più avanti, 2) devono aspettare di negativizzarsi e quindi sottoporsi a parecchi tamponi, il che li costringe inevitabilmente a rimanere chiusi tra quattro mura per chissà quanto.
Quello che aggiungi tu dopo, ovvero che l'isola ha pochi malati NON c'entra assolutamente niente con il discorso che stavamo affrontando.
Sveglia, collega, mi sembri abbastanza dromia...
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 6171
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 49

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 11:05 am

[quote="Campanella"][quote="franco71"][quote="Campanella"][quote="Marechiaro"]Veramente nella mia regione molti camerieri purtroppo sono positivi, si spera senza grosse complicazioni ma intanto devono rimanere chiusi in casa per chissà quanto.
[/quote]

come mai hanno scoperto di essere positivi? Stavano male?[/quote]
Domanda provocatoria?[/quote]

No, ma vorrei capirebene di cosa stiamo parlando. ...[/quote]
Se tutte le persone fossero asintomatiche probabilmente non sapremo dell'esistenza del covid-19. Nel caso dei camerieri qualcuno si sarà sentito male con i sintomi del covid-19 o almeno qualcuno che ha avuto a che fare con loro (clienti, altro personale), quindi hanno avuto il senso di responsabilità di farsi fare il tampone, risultati positivi si sono messi in quarantena per non contagiare altri che risultando poi positivi si potrebbero invece sentire male.
Come vedi tra l'essere positivo ed il sentirsi male le vie di mezzo sono "infinite".
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 6171
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 49

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 11:08 am

[quote="Superconduttore"]Ma quindi paniscus siamo delle bombe virali? E il distanziamento non basta? L essere umano respirando o parlando non emette più piccole goccioline che cadono per terra,  ma una nube di gas ad altissima carica virale che rimane in sospensione per ore pronta a infettare decine di persone in un raggio di 100 m?  
Capisci che se ciò che tu affermi fosse vero, cioè che io che vado in giro sono un' arma batteriologica  sarebbe in contrasto sia con il mantra del distanziamento, della mascherina ... [/quote]
Noto che la mascherina adesso ti serve.
Torna in alto Andare in basso
Campanella



Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 15.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 11:10 am

Grazie per avermi dato dell'addormentata. Ciò presuppone che tu ti ritieni sveglia.
Quindi, i camerieri vivono in un mondo parallelo. Non entrano mai a contatto con la popolazione di cui fanno parte anche se solo temporaneamente. LORO si ammalano, ma la popolazione sarda no, visto che i contagi restano a livelli molto bassi. Ti do' un indizio, mia sveglia collega: L'indice che viene sbandierato come aumentato sopra l'1 in Sardegna, viene calcolato rapportando i positivi alla popolazione residente, tralasciano il piccolo particolare che sono transitate qui 7 milioni di persone in questi 2 mesi su 1,6 milioni di residenti.
Torna in alto Andare in basso
stringiamciacoorte



Messaggi : 944
Data d'iscrizione : 18.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 11:14 am

[quote="Sconcertato_2"]Chi lo conosce lo evita, mi ricorda un altro virus. [/quote]

Quel virus si combatte con misure egoistiche (preservativo), questo virus lo si vorrebbe combattere con misure altruistiche (mascherina chirurgica).

L'egoismo è molto più efficace dell'altruismo e soprattutto, se ti becchi la malattia è perchè sei imbecille tu, non perchè sono imbecilli gli altri, dunque con il covid c'è un maggior livello d'ingiustizia.

FFP2 mon amour.

A Sconcertato_2 e Alessandar piace questo messaggio.

Torna in alto Andare in basso
Campanella



Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 15.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 11:23 am

[quote="franco71"][quote="Campanella"][quote="franco71"][quote="Campanella"][quote="Marechiaro"]Veramente nella mia regione molti camerieri purtroppo sono positivi, si spera senza grosse complicazioni ma intanto devono rimanere chiusi in casa per chissà quanto.
[/quote]

come mai hanno scoperto di essere positivi? Stavano male?[/quote]
Domanda provocatoria?[/quote]

No, ma vorrei capirebene di cosa stiamo parlando. ...[/quote]
Se tutte le persone fossero asintomatiche probabilmente non sapremo dell'esistenza del covid-19. Nel caso dei camerieri qualcuno si sarà sentito male con i sintomi del covid-19 o almeno qualcuno che ha avuto a che fare con loro (clienti, altro personale), quindi hanno avuto il senso di responsabilità di farsi fare il tampone, risultati positivi si sono messi in quarantena per non contagiare altri che risultando poi positivi si potrebbero invece sentire male.
Come vedi tra l'essere positivo ed il sentirsi male le vie di mezzo sono "infinite".[/quote]

nessuno dei camerieri e personale risultati positivi in queste ultime settimane nei famosi locali e resort sta male tranne 1 che è stato ricoverato con sintomi non gravi.
complessivamente, il 68% dei nuovi casi sono stati diagnosticati grazie alla intensa attività di screening e alla indagine dei casi con identificazione e monitoraggio dei contatti stretti
Torna in alto Andare in basso
Campanella



Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 15.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 11:31 am

[quote="franco71"][quote="Campanella"][quote="franco71"][quote="Campanella"][quote="Marechiaro"]Veramente nella mia regione molti camerieri purtroppo sono positivi, si spera senza grosse complicazioni ma intanto devono rimanere chiusi in casa per chissà quanto.
[/quote]

come mai hanno scoperto di essere positivi? Stavano male?[/quote]
Domanda provocatoria?[/quote]

No, ma vorrei capirebene di cosa stiamo parlando. ...[/quote]

Se tutte le persone fossero asintomatiche probabilmente non sapremo dell'esistenza del covid-19. [/quote]
E questo lo vedi come un male?... no perchè mi chiedo ... se tutte le persone fossero asintomatiche, allora che malattia è?
Con questa storia del covid stiamo raggiungendo livelli di ragionamento surreali.
Torna in alto Andare in basso
Campanella



Messaggi : 187
Data d'iscrizione : 15.08.20

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 11:34 am

Il covid sta diventando una pandemia per la quale bisogna cercare i malati con il test, perchè non hanno sintomi!
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 3726
Data d'iscrizione : 31.10.17

la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 EmptySab Ago 29, 2020 11:40 am

[quote="Campanella"][quote="franco71"]Se tutte le persone fossero asintomatiche probabilmente non sapremo dell'esistenza del covid-19. [/quote]
E questo lo vedi come un male?... no perchè mi chiedo ... se tutte le persone fossero asintomatiche, allora che malattia è? [/quote]

Non è che "se tutti fossero asintomatici sarebbe un male", semplicemente non è vero. Conosci la differenza?

Se fosse vero saremmo tutti felici, ma appunto non è vero.

Torna in alto Andare in basso
Online
Contenuto sponsorizzato




la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty
MessaggioTitolo: Re: la mia sulla riapertura   la mia sulla riapertura - Pagina 3 Empty

Torna in alto Andare in basso
 
la mia sulla riapertura
Torna in alto 
Pagina 3 di 4Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: