Normativa sui compiti per le vacanze Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Normativa sui compiti per le vacanze

+5
lucetta10
Ire
mac67
balanzoneXXI
franco71
9 partecipanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da franco71 Lun Ago 23, 2021 11:51 am

Riprendo la discussione dal 3d "Verso l'obbligo" sperando di fare cosa gradita. La questione mi incuriosiva dal punto di vista normativo. Ho trovato questo link di OS:
https://www.orizzontescuola.it/dopo-mesi-di-dad-ancora-compiti-durante-le-vacanze-il-no-di-alcuni-genitori-ecco-cosa-dice-la-normativa/

in cui si rimanda ad una vecchia circolare del 1969, ma soprattutto all'autonomia scolastica, in sostanza sono gli organi collegiali a deliberare e mai in contrasto con la libertà d'insegnamento del docente, anche se il tutto mi sembra non ben definito.

franco71

Messaggi : 7275
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da franco71 Lun Ago 23, 2021 12:39 pm

balanzoneXXI ha scritto:Ma dove si e'  mai visto un docente che pretende i compiti delle vacanze non dopo le vacanze, quindi al rientro, ma durante le vacanze?

Non solo e' una cosa stupida ed autolesionista, ma mi sembra pure  illegittima.
E' un'anomalia che nasce con la dad, per evitarlo, nei periodi di vacanze si sarebbe dovuto chiudere ufficialmente questo canale di comunicazione tra docenti e studenti.

franco71

Messaggi : 7275
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da mac67 Lun Ago 23, 2021 1:05 pm

franco71 ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:Ma dove si e'  mai visto un docente che pretende i compiti delle vacanze non dopo le vacanze, quindi al rientro, ma durante le vacanze?

Non solo e' una cosa stupida ed autolesionista, ma mi sembra pure  illegittima.
E' un'anomalia che nasce con la dad, per evitarlo, nei periodi di vacanze si sarebbe dovuto chiudere ufficialmente questo canale di comunicazione tra docenti e studenti.

Non è una anomalia nata con la DaD, ma con la fusione del cervello di qualche collega.

mac67

Messaggi : 6874
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da Ire Mar Ago 24, 2021 8:09 am

franco71 ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:Ma dove si e'  mai visto un docente che pretende i compiti delle vacanze non dopo le vacanze, quindi al rientro, ma durante le vacanze?

Non solo e' una cosa stupida ed autolesionista, ma mi sembra pure  illegittima.
E' un'anomalia che nasce con la dad, per evitarlo, nei periodi di vacanze si sarebbe dovuto chiudere ufficialmente questo canale di comunicazione tra docenti e studenti.
,

Ma è mai possibile che si sappiano risolvere i problemi solo in accezione punitiva o coercitiva?

Quello che ho evidenziato e che Mac ha ripreso è un problema che, sapete quanto me, è indubbiamente nato dalla disponibilità di un canale di comunicazione costante aperto dalla DAD.

Però dovremmo poter contare su persone raziocinanti che sanno i tempi i modi i luoghi e le regole di questo canale.

Non siamo capaci di organizzarci il lavoro senza essere attratti dal giochino? C'è proprio bisogno di chiudere il canale? non si potrebbe semplicemente pensare che quello non è il momento?

Si parlava di là di emergenza educativa: lo è assolutamente lo è

Non è il caso di utilizzare un canale internet e allora chiudiamo il canale invece di invitare le persone a guardare orologio e calendario

Non è il caso di usare il cellulare in classe per vedersi un film e allora togliamo il cellulare anche per le mille possibilità di uso lecito invece di educare ad una buona navigazione, alle regole di utilizzo, alla consapevolezza (non siamo capaci di evitarlo noi, come possiamo educare loro?)


Pensiamoci quando spariamo a zero sui nuovi ragazzi.

Ire

Messaggi : 10568
Data d'iscrizione : 02.10.10

http://www.dis-tranoi.it/forum

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da lucetta10 Mar Ago 24, 2021 8:54 am

A me pare veramente un falso problema o meglio una falsa accezione di una vecchia questione, quella del carico di compiti, che da sempre è indigesto alle famiglie.
Che esistano orde di insegnanti che assegnano la versione di latino o l'analisi logica per la notte di Natale mi pare altamente improbabile.
Diciamo piuttosto che ora ci si serve di questo nuovo argomento per una vecchia "contesa".

Riguardo all'uso delle nuove tecnologie (che poi sarebbero i cellulari), gli usi leciti sono ampiamente sopravvalutati per la didattica e esistono ampi studi che ne dimostrano anzi i limiti per l'apprendimento... e lo dice una che lo ha anche fatto usare.
Riguardo invece a quelli illeciti (che poi spesso impediscono per alcune classi di utilizzare quelli leciti), la diseducazione all'uso avviene in famiglia, il tema è sociale non didattico, come al solito piace consolarsi con l'illusione che la scuola potrebbe risolvere... Ovviamente se si impegnasse...

lucetta10

Messaggi : 9638
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da Ire Mar Ago 24, 2021 9:19 am

Lucetta, ti prego dimmi tutto quello che vuoi ma non darmi della millantatrice. Non lo sono. Esistono e come sempre sono a disposizione di chi voglia approfondire, con serietà ed onestà, in privato, gli argomenti che qui certo non possono essere discussi

Ire

Messaggi : 10568
Data d'iscrizione : 02.10.10

http://www.dis-tranoi.it/forum

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da Ire Mar Ago 24, 2021 9:26 am

lucetta10 ha scritto:A me pare veramente un falso problema o meglio una falsa accezione di una vecchia questione, quella del carico di compiti, che da sempre è indigesto alle famiglie.
Che esistano orde di insegnanti che assegnano la versione di latino o l'analisi logica per la notte di Natale mi pare altamente improbabile.
Diciamo piuttosto che ora ci si serve di questo nuovo argomento per una vecchia "contesa".

Riguardo all'uso delle nuove tecnologie (che poi sarebbero i cellulari), gli usi leciti sono ampiamente sopravvalutati per la didattica e esistono ampi studi che ne dimostrano anzi i limiti per l'apprendimento... e lo dice una che lo ha anche fatto usare.
Riguardo invece a quelli illeciti (che poi spesso impediscono per alcune classi di utilizzare quelli leciti), la diseducazione all'uso avviene in famiglia, il tema è sociale non didattico, come al solito piace consolarsi con l'illusione che la scuola potrebbe risolvere... Ovviamente se si impegnasse...



se e quando la smetteremo di dividere l'educazione sullo stesso ragazzo in due spezzoni quello che deve fare la famiglia e quello che deve fare la scuola, forse ripartiremo. La scuola dovrebbe servire al miglioramento sociale. Se si ferma dicendo che visto che la famiglia non interviene la cosa non la riguarda, tanto vale apprendere da internet.

si, si ritorna sempre lì. Vorrei capire il problema.

Ire

Messaggi : 10568
Data d'iscrizione : 02.10.10

http://www.dis-tranoi.it/forum

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da lucetta10 Mar Ago 24, 2021 9:37 am

Ire ha scritto:
lucetta10 ha scritto:A me pare veramente un falso problema o meglio una falsa accezione di una vecchia questione, quella del carico di compiti, che da sempre è indigesto alle famiglie.
Che esistano orde di insegnanti che assegnano la versione di latino o l'analisi logica per la notte di Natale mi pare altamente improbabile.
Diciamo piuttosto che ora ci si serve di questo nuovo argomento per una vecchia "contesa".

Riguardo all'uso delle nuove tecnologie (che poi sarebbero i cellulari), gli usi leciti sono ampiamente sopravvalutati per la didattica e esistono ampi studi che ne dimostrano anzi i limiti per l'apprendimento... e lo dice una che lo ha anche fatto usare.
Riguardo invece a quelli illeciti (che poi spesso impediscono per alcune classi di utilizzare quelli leciti), la diseducazione all'uso avviene in famiglia, il tema è sociale non didattico, come al solito piace consolarsi con l'illusione che la scuola potrebbe risolvere... Ovviamente se si impegnasse...



se e quando la smetteremo di dividere l'educazione sullo stesso ragazzo in due spezzoni quello che deve fare la famiglia e quello che deve fare la scuola, forse ripartiremo. La scuola dovrebbe servire al miglioramento sociale.  Se si ferma dicendo che visto che la famiglia non interviene la cosa non la riguarda, tanto vale apprendere da internet.

si, si ritorna sempre lì.     Vorrei capire il problema.

Ripartire significa ritrovare qualcosa, mentre questa illusione che la scuola debba essere un prolungamento della famiglia, alla bisogna il suo braccio armato o il suo antro coccolone, è recente e fuorviante e in ogni caso una interpretazione parziale della "continuità" scuola-famiglia.

La scuola è un ente dello stato con paletti ben fissati e impartisce norme di convivenza sancite costituzionalmente, se la famiglia ha simpatie fasciste si becca comunque la scuola antifascista per fare un esempio banale, lo stesso per novax o creazionisti.

La scuola serve e promuove il miglioramento sociale, solo che prima lo faceva con l'autorevolezza che la famiglia le conferiva. Oggi spesso alcune cose sono fatte controcorrente rispetto all'educazione impartita in famiglia dove sono genericamente ritenute lecite e perfino promosse, come l'abuso delle tecnologie digitali... E attecchisce molto meno/niente.

La questione cellulari è l'esempio più macroscopico e lo dimostra anche la richiesta pressante di promuovere l'uso "didattico" dello smartphone.
Il sequestro del telefono a un ragazzino è per la famiglia il peggiore degli abusi.

lucetta10

Messaggi : 9638
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da stringiamciacoorte Mar Ago 24, 2021 10:13 am

lucetta10 ha scritto:Il sequestro del telefono a un ragazzino è per la famiglia il peggiore degli abusi.
1) è vietato addirittura dalla Costituzione
2) genera un dovere di custodia, di un bene che a volte costa (notate che non ho scritto "vale") un intero stipendio mensile
3) per gli alunni più cretini (e quelli che se lo fanno sequestrare sono cretini per definizione) può causare uno sconforto ed una depressione tali da indurli al suicidio; non è ancora successo a scuola ma è già successo in famiglia.

Credo che ire sia convinta che la scuola abbia il potere di convincere con le sole belle parole ad un uso responsabile, che renda non necessario l'eventuale sequestro.

Ire ti sbagli.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da franco71 Mar Ago 24, 2021 10:43 am

Ire ha scritto:
franco71 ha scritto: E' un'anomalia che nasce con la dad, per evitarlo, nei periodi di vacanze si sarebbe dovuto chiudere ufficialmente questo canale di comunicazione tra docenti e studenti.
Ma è mai possibile che si sappiano risolvere i problemi solo in accezione punitiva o coercitiva?
...
Quello che ho evidenziato e che Mac ha ripreso è un problema che, sapete quanto me, è indubbiamente nato dalla disponibilità di un canale di comunicazione costante aperto dalla DAD.
...
Pensiamoci quando spariamo a zero sui nuovi ragazzi.
Al limite sparavo a zero su certi docenti.
Comunque, se a seguito di segnalazioni al Dirigente, ci fosse una circolare in cui si invitano i docenti a non pretendere la consegna di compiti durante le vacanze e gli studenti ad ignorarne le richieste, andrebbe bene ugualmente? Questo intendevo dire.

franco71

Messaggi : 7275
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da paniscus_2.1 Mar Ago 24, 2021 2:20 pm

Ire ha scritto: Se si ferma dicendo che visto che la famiglia non interviene la cosa non la riguarda, tanto vale apprendere da internet.

Nessuno ha detto che se la famiglia non interviene, la scuola deve disinteressarsene;

si è detto invece che, se la famiglia non interviene o non collabora, la scuola, anche interessandosene profondamente, NON PUO' ottenere alcun risultato, che è un concetto ben diverso.

E che quindi, è ridicolo accusare la scuola di non essere riuscita a risolvere il problema perché non si è impegnata abbastanza.

paniscus_2.1

Messaggi : 4304
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da Dec Mar Ago 24, 2021 2:27 pm

Ire ha scritto:se e quando la smetteremo di dividere l'educazione sullo stesso ragazzo in due spezzoni quello che deve fare la famiglia e quello che deve fare la scuola, forse ripartiremo. La scuola dovrebbe servire al miglioramento sociale.  Se si ferma dicendo che visto che la famiglia non interviene la cosa non la riguarda, tanto vale apprendere da internet.

si, si ritorna sempre lì.     Vorrei capire il problema.

Il problema è che quando la scuola prova ad intervenire su ambiti che la famiglia ritiene essere di sua competenza si rischia lo scontro con la famiglia stessa (mentre non vale il contrario e la famiglia ha sempre tutti i diritti di intervenire in ambiti che dovrebbero essere di competenza della scuola, come quello, che ritengo anch'io del tutto insignificante, di cui si sta discutendo in questo topic). E allora non è che la scuola si disinteressi, ma deve tutelarsi ed evitare di farsi del male da sola prevedendo ogni possibile obiezione, per quanto infondata.

Dec
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 87602
Data d'iscrizione : 23.08.10

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da stringiamciacoorte Mar Ago 24, 2021 8:44 pm

Ire ha scritto:tanto vale apprendere da internet.
Stimo in un 3% del totale il numero di alunni che messo davanti ad un PC dotato di ogni ben di Dio, trova la motivazione e la costanza per apprendere.
La maggior parte spegne il PC ed accende lo smartphone (in realtà non l'ha mai spento) per cazzeggiare, una buona fetta guarda il PC pensando ad altro, una fetta non piccola guarda con impegno il PC ma non capisce nulla perchè troppo complesso e non ha nessuno a cui chiedere.

A dire il vero il PC non servirebbe neanche, basterebbe un buon libro di testo, leggendolo da cima a fondo; la prova che internet ed il libro non bastano sta nel fatto che i bocciati, i dispersi formali ed i dispersi effettivi (come li ha chiamati l'invalsi il mese scorso ?) in buona parte hanno internet e tutti hanno il libro, ma non gli è bastato.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da paniscus_2.1 Mar Ago 24, 2021 9:35 pm

stringiamciacoorte ha scritto: dispersi effettivi (come li ha chiamati l'invalsi il mese scorso ?)

"dispersione implicita"

Cioè, quelli che sono stati promossi lo stesso anche se non avevano imparato nulla.

Ma la critica agli insegnanti arriva solo perché non hanno imparato, nessuno è stato criticato per averli promossi.

paniscus_2.1

Messaggi : 4304
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da franco71 Mar Ago 24, 2021 9:49 pm

Se aumentano le bocciature, aumenta statisticamente anche la dispersione e nessuno governo vuole questo, anzi. E' un circolo vizioso.

franco71

Messaggi : 7275
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da paniscus_2.1 Mar Ago 24, 2021 9:51 pm

franco71 ha scritto:Se aumentano le bocciature, aumenta statisticamente anche la dispersione e nessuno governo vuole questo. E' un circolo vizioso.

E allora, che non si lamentassero della "dispersione implicita",
cioè delle promozioni di quelli che non sanno nulla.

paniscus_2.1

Messaggi : 4304
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da franco71 Mar Ago 24, 2021 10:02 pm

Purtroppo i docenti o i metodi d'insegnamento (spesso quelli più consolidati) rappresentano un facile bersaglio per individuare la causa di un fallimento.

https://www.orizzontescuola.it/la-dispersione-implicita-si-spiega-guardando-a-monte/
"per la scuola l’impegno per una riduzione significativa della dispersione implicita, costituisce una mission impossible"
Quindi inutile ragionarci sopra.

franco71

Messaggi : 7275
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 50

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da paniscus_2.1 Mar Ago 24, 2021 10:07 pm

Comunque, tornando ai famigerati "compiti delle vacanze", non capisco dove stia il problema.

Gli unici che li fanno rigorosamente in maniera precisa e completa sono quelli che non ne avrebbero bisogno.

Quelli che avrebbero davvero bisogno di esercizio e ripasso, o non li fanno (e diciamoci la verità, non rischiano NULLA se non li fanno), oppure li fanno sbagliati, li fanno incompleti, li fanno raffazzonati, li fanno copiati, se li fanno fare da qualcun altro, o se li dividono a gruppi e li fanno in collaborazione comunitaria. E non rischiano nulla comunque.

Quindi, di che stiamo parlando?

Io non do mai "compiti delle vacanze" obbligatori (anche perché non ho nessuna voglia di passare settimane a correggerli e a valutarli, sapendo benissimo che non sono significativi perché potrebbe averli fatti chiunque), do solo degli esercizi di ripasso che non sono obbligatori, ma che saranno indispensabili per la preparazione alle prossime verifiche formali programmate per dopo le vacanze.

Per cui, chi non li fa rimane impreparato e si stronca da solo alla verifica successiva.
Ma io correggo appunto la verifica successiva, non i compiti delle vacanze.

paniscus_2.1

Messaggi : 4304
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da stringiamciacoorte Mer Ago 25, 2021 11:47 am

paniscus_2.1 ha scritto:Io non do mai "compiti delle vacanze" obbligatori (anche perché non ho nessuna voglia di passare settimane a correggerli e a valutarli, sapendo benissimo che non sono significativi perché potrebbe averli fatti chiunque), do solo degli esercizi di ripasso che non sono obbligatori, ma che saranno indispensabili per la preparazione alle prossime verifiche formali programmate per dopo le vacanze.

Per cui, chi non li fa rimane impreparato e si stronca da solo alla verifica successiva.
Ma io correggo appunto la verifica successiva, non i compiti delle vacanze.
Esattamente quello che faccio io e solo per l'estate (che è lunga).
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da Ire Mer Ago 25, 2021 3:34 pm

Dec ha scritto:
Ire ha scritto:se e quando la smetteremo di dividere l'educazione sullo stesso ragazzo in due spezzoni quello che deve fare la famiglia e quello che deve fare la scuola, forse ripartiremo. La scuola dovrebbe servire al miglioramento sociale.  Se si ferma dicendo che visto che la famiglia non interviene la cosa non la riguarda, tanto vale apprendere da internet.

si, si ritorna sempre lì.     Vorrei capire il problema.

Il problema è che quando la scuola prova ad intervenire su ambiti che la famiglia ritiene essere di sua competenza si rischia lo scontro con la famiglia stessa (mentre non vale il contrario e la famiglia ha sempre tutti i diritti di intervenire in ambiti che dovrebbero essere di competenza della scuola, come quello, che ritengo anch'io del tutto insignificante, di cui si sta discutendo in questo topic). E allora non è che la scuola si disinteressi, ma deve tutelarsi ed evitare di farsi del male da sola prevedendo ogni possibile obiezione, per quanto infondata.

E' una discussione che non avrà mai fine, caro Dec, , mi permetto di esprimerti il mio pensiero sulla questione: all'apparenza quello che dici è vero, lo so, ma il punto della questione è nel fatto che scuola e famiglia non hanno le stesse
responsabilità nei confronti del ragazzo. Una responsabilità enorme, ma non la stessa. La famiglia manda a scuola un ragazzo carico del bagaglio culturale famigliare, delle aspettative, dei bisogni, dei vincoli che questo carico comporta. La famiglia, mamma e papà, desiderano per il figlio quello che loro pensano sia meglio (potrebbero anche desiderare la promozione d'ufficio senza rotture, per loro è il meglio e a noi, ora, importa poco) Quello che uscirà dall'avventura scolastica di questo alunno sarà la loro storia che prosegue. A loro è attribuita la CULPA in EDUCANDO. ed hanno tutto l'interesse e il diritto di mettere uno zampino nel servizio dello Stato, di cui sono membri. La scuola, volenti o nolenti è un servizio al cittadino che non si può permettere di intromettersi (se non davanti a comportamenti di palese incuria o ipercuria) nelle scelte private- Non può, la scuola, decidere quanto e come un singolo ragazzo possa usare lo smartphone , a fatica si può permettere di fare osservazioni su questo. Però deve raccogliere le indicazioni della comunità scientifica, e delle agenzie educative per far conoscere quanto ritenuto corretto, valido, salutare, sicuro. Far conoscere come? Conoscendo e non andando a buon senso personale, chiedendo a ciascun dipendente di rispettare queste regole in modo da insegnare, in modo diverso rispetto a come insegna la famiglia, le buone prassi che potrebbero migliorare le condizioni di vita, di relazione, di apprendimento. Altra responsabilità non ha. Ma quella che ha è bella grossa.

Ire

Messaggi : 10568
Data d'iscrizione : 02.10.10

http://www.dis-tranoi.it/forum

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da paniscus_2.1 Mer Ago 25, 2021 4:11 pm

Ire ha scritto:
Dec ha scritto:
Ire ha scritto:se e quando la smetteremo di dividere l'educazione sullo stesso ragazzo in due spezzoni quello che deve fare la famiglia e quello che deve fare la scuola, forse ripartiremo. La scuola dovrebbe servire al miglioramento sociale.  Se si ferma dicendo che visto che la famiglia non interviene la cosa non la riguarda, tanto vale apprendere da internet.

si, si ritorna sempre lì.     Vorrei capire il problema.



E' una discussione che non avrà mai fine, caro Dec, , mi permetto di esprimerti il mio pensiero sulla questione:    all'apparenza quello che dici è vero, lo so,  ma il punto della questione è nel fatto che scuola e famiglia non hanno le stesse
responsabilità nei confronti del ragazzo.     Una responsabilità enorme, ma non la stessa.  La famiglia manda a scuola un ragazzo carico del bagaglio culturale famigliare, delle aspettative, dei bisogni, dei vincoli che questo carico comporta.    La famiglia, mamma e papà, desiderano per il figlio quello che loro pensano sia meglio (potrebbero anche desiderare la promozione d'ufficio senza rotture,  per loro è il meglio e a noi, ora, importa poco)

...e le famiglie non possono pretendere che la scuola si conformi in tutto e per tutto alle loro preferenze personali, ai loro desideri privati e alle loro inclinazioni emotive, anche se tutta questa roba è perfettamente legittima e perfettamente in buona fede.

Il concetto di "miglioramento sociale", proprio perché è SOCIALE e non individuale, non può significare accontentare tutte le pretese delle singole famiglie una per una... primo perché questo diritto non esiste, secondo perché le pretese delle famiglie possono anche essere contraddittorie l'una con l'altra, e riguardanti valori e aspettative opposte o incompatibili tra di loro.

Ti ricordo umilmente che esistono anche famiglie che sostengono (sinceramente) delle forme di bagaglio culturale che la maggioranza della società civile considera negative. Esistono anche famiglie che trasmettono ai figli "valori" razzisti, valori mafiosi, valori di prepotenza, di arroganza, di cinismo, di volgarità, di superficialità, di fanatismo religioso, di tradizioni arcaiche incompatibili con la modernità, e quant'altro, e non se ne può uscire dicendo che questi non contano perché sono cattivi, o perché si sa che sbagliano: ANCHE LORO insegnano ai figli quello che sinceramente pensano che sia meglio per loro.

La scuola dovrebbe assecondare TUTTE le inclinazioni private delle famiglie? Ma non scherziamo!

Chi pretende questo, che faccia educazione parentale in casa, o paghi dei precettori privati, e poi gli faccia fare esami esterni per ottenere la parificazione!

paniscus_2.1

Messaggi : 4304
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da lucetta10 Mer Ago 25, 2021 4:56 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
Ire ha scritto:
Dec ha scritto:
Ire ha scritto:se e quando la smetteremo di dividere l'educazione sullo stesso ragazzo in due spezzoni quello che deve fare la famiglia e quello che deve fare la scuola, forse ripartiremo. La scuola dovrebbe servire al miglioramento sociale.  Se si ferma dicendo che visto che la famiglia non interviene la cosa non la riguarda, tanto vale apprendere da internet.

si, si ritorna sempre lì.     Vorrei capire il problema.



E' una discussione che non avrà mai fine, caro Dec, , mi permetto di esprimerti il mio pensiero sulla questione:    all'apparenza quello che dici è vero, lo so,  ma il punto della questione è nel fatto che scuola e famiglia non hanno le stesse
responsabilità nei confronti del ragazzo.     Una responsabilità enorme, ma non la stessa.  La famiglia manda a scuola un ragazzo carico del bagaglio culturale famigliare, delle aspettative, dei bisogni, dei vincoli che questo carico comporta.    La famiglia, mamma e papà, desiderano per il figlio quello che loro pensano sia meglio (potrebbero anche desiderare la promozione d'ufficio senza rotture,  per loro è il meglio e a noi, ora, importa poco)

...e le famiglie non possono pretendere che la scuola si conformi in tutto e per tutto alle loro preferenze personali, ai loro desideri privati e alle loro inclinazioni emotive, anche se tutta questa roba è perfettamente legittima e perfettamente in buona fede.

Il concetto di "miglioramento sociale", proprio perché è SOCIALE e non individuale, non può significare accontentare tutte le pretese delle singole famiglie una per una... primo perché questo diritto non esiste, secondo perché le pretese delle famiglie possono anche essere contraddittorie l'una con l'altra, e riguardanti valori e aspettative opposte o incompatibili tra di loro.

Ti ricordo umilmente che esistono anche famiglie che sostengono (sinceramente) delle forme di bagaglio culturale che la maggioranza della società civile considera negative. Esistono anche famiglie che trasmettono ai figli "valori" razzisti, valori mafiosi, valori di prepotenza, di arroganza, di cinismo, di volgarità, di superficialità, di fanatismo religioso, di tradizioni arcaiche incompatibili con la modernità, e quant'altro, e non se ne può uscire dicendo che questi non contano perché sono cattivi, o perché si sa che sbagliano: ANCHE LORO insegnano ai figli quello che sinceramente pensano che sia meglio per loro.

La scuola dovrebbe assecondare TUTTE le inclinazioni private delle famiglie? Ma non scherziamo!

Chi pretende questo, che faccia educazione parentale in casa, o paghi dei precettori privati, e poi gli faccia fare esami esterni per ottenere la parificazione!

Non solo non si può pretendere, ma la scuola NON DEVE assecondare le inclinazioni personali delle singole famiglie e le loro parziali visioni del mondo, sulle quali ha perfino un ruolo di controllo sociale e garanzia nei confronti dei minori affidati.
Accogliere il pluralismo non significa che la scuola non abbia come scopo fondamentale quello di promuovere i valori della Repubblica e della Costituzione, le regole, i saperi e i valori condivisi, cui anche le famiglie devono conformarsi per prime.
Torno all'esempio dell'antifascismo: la scuola italiana promuove l'antifascismo e a questo si devono conformare sia gli insegnanti che le famiglie.

Questa delega sociale, che in passato era data per scontata e che ha tirato fuori dall'analfabetismo un paese arretratissimo creando anche un piano comune di valori (e mettiamoci anche patrimonio culturale e tradizioni) condivisi, oggi è in crisi, certamente anche perchè è aumentata la complessità della società, ma il modello per cui si vorrebbe una collaborazione alla pari tra scuola e famiglie è assolutamente distorsivo del ruolo costituzionalmente accordato alla scuola pubblica, che non prosegue l'impostazione familiare ma ne promuove una uguale per tutti garantendone il livello


Ultima modifica di lucetta10 il Mer Ago 25, 2021 5:02 pm - modificato 1 volta.

lucetta10

Messaggi : 9638
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da Perplessa Mer Ago 25, 2021 5:00 pm

Ire ha scritto:  Non può, la scuola, decidere quanto e come un singolo ragazzo possa usare lo smartphone ,  a  fatica si può permettere di fare osservazioni su questo.
Fuori da scuola, certamente. Al suo interno, le regole le decide l'istituzione. La famiglia, se non è d'accordo, si trova una scuola che abbia regole diverse (se la trova).

Perplessa

Messaggi : 2111
Data d'iscrizione : 02.03.11

Torna in alto Andare in basso

Normativa sui compiti per le vacanze Empty Re: Normativa sui compiti per le vacanze

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.