Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Contatti27
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

+12
lucetta10
stringiamciacoorte
Ire
Gattopardo1945
saracinesca
@melia
carla75
sempreconfusa1
pasqui74
serpina
Perplessa
elirpe
16 partecipanti

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Successivo

Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da elirpe Dom Set 19, 2021 9:15 pm

Condivido con voi questa situazione:

1.Alunno BES con problematiche di ansia certificate da privato.
2.Richiesta della famiglia di programmare tutte le interrogazioni.
3.Consiglio di classe che intende accettare questa linea.

Io eccepisco quanto segue:

1.Ho impostato l'anno scorso un lavoro con questa classe (in cui l'alunno non era presente) che prevedeva solo interrogazioni a sorpresa e i risultati sono stati molto positivi, non intendo quindi passare alle programmate per tutti perché sarebbe controproducente.
2.D'altra parte trovo irricevibile fare le programmate solo per questo alunno: renderebbe evidente il fatto di avere il BES e sarebbe ben difficile da motivare ai compagni/e (stante che naturalmente non è palese il fatto di essere BES).

Come agireste? Sacrificare la vostra libertà di insegnamento cambiando di fatto un elemento essenziale del vostro metodo o palesare una situazione con tutto ciò che ne consegue?

P.s. Per completezza preciso che i miei colleghi hanno detto che faranno le programmate solo per l'alunno (naturalmente mi riferisco a quelli che prima non usavano le programmate, in caso contrario il problema non esiste) ma a me sembra una soluzione che comporta più problemi di quelli che risolve.

elirpe

Messaggi : 1049
Data d'iscrizione : 02.08.17

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da carla75 Dom Set 19, 2021 11:26 pm

fai le interrogazioni a sorpresa per gli altri, mentre per lui saranno programmate con avviso alla famiglia tramite registro elettronico. gli altri penseranno che son a sorpresa pure per lui. tale modalità dovrà essere indicata nel pdp e ribadita alla famiglia
carla75
carla75

Messaggi : 5503
Data d'iscrizione : 26.10.10

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da Gattopardo1945 Dom Set 19, 2021 11:40 pm

Le certificazioni da specialista privato sono valide? Non mi sembra...

Gattopardo1945

Messaggi : 468
Data d'iscrizione : 16.08.21

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da paniscus_2.1 Dom Set 19, 2021 11:55 pm

carla75 ha scritto:fai le interrogazioni a sorpresa per gli altri, mentre per lui saranno programmate con avviso alla famiglia tramite registro elettronico. gli altri penseranno che son a sorpresa pure per lui. tale modalità dovrà essere indicata nel pdp e ribadita alla famiglia

E' assolutamente implausibile e non realistica la convinzione che gli altri non vengano a saperlo.
Verranno a saperlo comunque.

Se poi si deve accettare la normalità del "segreto di Pulcinella", ovvero che tutti lo sanno, ma tutti fanno finta di non saperlo, e nessuno può chiedere spiegazioni, e anche se qualcuno le chiedesse non si deve rispondere, allora è un altro discorso.

Ma il problema di comunicazione, di immagine, di imbarazzo e di credibilità esiste lo stesso.

Specialmente in quelle classi in cui di "esonerati" dalle interrogazioni a sorpresa non ce n'è uno solo, ma quattro, cinque, o anche dieci.

paniscus_2.1

Messaggi : 4433
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Set 20, 2021 12:06 am

Elirpe, il tuo lavoro ti capita a sorpresa o le lezioni te le pianifichi e prepari in anticipo ?

Perchè tu puoi programmare le tue attività mentre loro devono vivere nell'incertezza ?
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2089
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Set 20, 2021 12:13 am

Tu invece fai sempre solo interrogazioni programmate?

paniscus_2.1

Messaggi : 4433
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Set 20, 2021 12:19 am

paniscus_2.1 ha scritto:Tu invece fai sempre solo interrogazioni programmate?
Solo verifiche scritte programmate con grande anticipo e se mi dicono che non sono pronti io sono pronto a rimandargliele; è sulla correzione che divento intransigente.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2089
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Set 20, 2021 12:30 am

Ma sull'organizzazione delle verifiche scritte sono perfettamente d'accordo con te... il problema è su quelle orali. Tu riesci davvero a fare SOLO verifiche scritte senza interrogare? Nel contesto che conosco io, si verrebbe massacrati se si facesse così...

paniscus_2.1

Messaggi : 4433
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Set 20, 2021 12:44 am

paniscus_2.1 ha scritto:Ma sull'organizzazione delle verifiche scritte sono perfettamente d'accordo con te... il problema è su quelle orali. Tu riesci davvero a fare SOLO verifiche scritte senza interrogare? Nel contesto che conosco io, si  verrebbe massacrati se si facesse così...
Un giro d'interrogazioni porta via almeno 10 ore ... e sarebbe solo un giro; ce ne vorrebbero almeno due no ?
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2089
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da sempreconfusa1 Lun Set 20, 2021 1:31 am

Fare interrogazioni programmate non significa che i ragazzi studiano necessariamente meglio; ci sono anche casi in cui si studia solo l'argomento programmato per il giorno programmato e stop.

Mi è capitato tante volte che, dando gli argomenti (per gli scritti) e con largo anticipo, i risultati fossero comunque sotto la media. Le interrogazioni a sorpresa sono utili per capire se altro rimane, di ciò che si fa in classe, nella loro testa, e in che modo rimane.
Di solito, gli argomenti dati per le verifiche non sono tantissimi...eppure.

Cosa dovresti dire allora del concorso, avido, quando invece devi studiare programmi sterminati, non conoscendo se non orientativamente le domande che troverai?

Se la classe di elirpe risponde positivamente a quel metodo, perché abbandonarlo?

sempreconfusa1

Messaggi : 5630
Data d'iscrizione : 05.08.11

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da sempreconfusa1 Lun Set 20, 2021 2:18 am

paniscus_2.1 ha scritto:

E' assolutamente implausibile e non realistica la convinzione che gli altri non vengano a saperlo.
Verranno a saperlo comunque.


Concordo. Oltretutto, anche se non dovesse essere il caso riferito da elirpe, spesso sono gli stessi ragazzi a parlare tra loro, in quanto in confidenza e magari amici. Magari l'imbarazzo è della scuola, che vorrebbe impedire che avvenga, ma quasi mai riesce.

sempreconfusa1

Messaggi : 5630
Data d'iscrizione : 05.08.11

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Set 20, 2021 7:40 am

sempreconfusa1 ha scritto:Fare interrogazioni programmate non significa che i ragazzi studiano necessariamente meglio; ci sono anche casi in cui si studia solo l'argomento programmato per il giorno programmato e stop.

Ma se si decide di fare le interrogazioni programmate, non si può interrogare solo sull'argomento del giorno, quello è veramente assurdo e non serve a nulla, né a far imparare qualcosa ai ragazzi, né ad avere una valutazione veramente significativa.

Se si fanno le interrogazioni programmate le si dovrebbe gestire come se fossero esami universitari, cioè mettendo in chiaro prima che si potrà chiedere un po' di tutto su ciò che si è fatto di recente, almeno a partire dalla precedente verifica, e anche i concetti fondamentali indispensabili degli argomenti precedenti...

Comunque, concordo anch'io che in generale non vale la pena di organizzare interrogazioni programmate, esattamente per il motivo detto sopra: le pochissime volte che ci ho provato, ho dovuto constatare che la probabilità di dare insufficienze era la stessa, con in più una serie di polemiche e di discussioni infinite su come organizzare la lista e continue richieste di modifica.

Credo che l'unico compromesso efficace sia quello di limitarsi ad accettare i volontari, rifiutando però qualsiasi coinvolgimento del docente nella preparazione dei turni, e mettendo bene in chiaro che, se i volontari non ci sono, si chiamerà qualcuno a sorpresa ugualmente (per cui, lo stretto necessario per non fare scena muta lo si deve sapere sempre, anche se non si ha intenzione di presentarsi volontario quel giorno). Se sono così responsabili e organizzati da farsi da soli una lista di turni e rispettarla, la cosa funziona... ma quasi sempre danno forfait dopo poche settimane, perché appunto NON reggono questa responsabilità, e pretenderebbero che a revisionare e a "benedire" il calendario dei turni ci pensasse l'insegnante. E allora, se comunque devo decidere io, tanto vale che interroghi chi mi pare, senza complicazioni e perdite di tempo ulteriori!

paniscus_2.1

Messaggi : 4433
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Set 20, 2021 7:41 am

sempreconfusa1 ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:

E' assolutamente implausibile e non realistica la convinzione che gli altri non vengano a saperlo.
Verranno a saperlo comunque.


Concordo. Oltretutto, anche se non dovesse essere il caso riferito da elirpe, spesso sono gli stessi ragazzi a parlare tra loro, in quanto in confidenza e magari amici. Magari l'imbarazzo è della  scuola, che vorrebbe impedire che avvenga, ma quasi mai riesce.
E qual è il problema ?

Il PDP è fatto proprio per "fare figli e figliastri", sancisce il diritto dell'alunno ed il dovere dei docenti a fare figli e figliastri.
La scuola deve provare a mantenere la riservatezza, non riuscirci; se genitori e ragazzi vanificano questo sforzo alla scuola che gliene frega ?

Di cosa avete paura ? Che potrebbero arrivare vagonate di false certificazioni di stati di ansia ? E se fosse ? Che ve ne frega ?
Se studiare giorno per giorno è possibile ed utile, rinunciare a farlo danneggia l'alunno imbroglione, non gli alunni onesti nè il docente dunque torniamo alla domanda principe: che ve ne frega ?

A volte sembra che ne facciate una questione personale !
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2089
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Set 20, 2021 7:44 am

paniscus_2.1 ha scritto:Credo che l'unico compromesso efficace sia quello di limitarsi ad accettare i volontari, rifiutando però qualsiasi coinvolgimento del docente nella preparazione dei turni, e mettendo bene in chiaro che, se i volontari non ci sono, si chiamerà qualcuno a sorpresa ugualmente (per cui, lo stretto necessario per non fare scena muta lo si deve sapere sempre, anche se non si ha intenzione di presentarsi volontario quel giorno).
Quando interrogavo facevo così.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2089
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da Perplessa Lun Set 20, 2021 2:07 pm

Secondo me dipende anche da cosa si intende per alunno BES: è un DSA  (ossia dislessico, discalculico, etc) ansioso o solo un alunno con una componente ansiosa, non ricollegabile né a disturbi specifici dell'apprendimento né a disturbi dell'umore da DSM IV (certificati da un neuropsichiatra) a cui un consiglio di classe molto "premuroso" ha concesso uno status di BES su pressioni della famiglia/dirigenza? Perché la cosa cambia molto. Nel primo caso sei molto più vincolata dai dettami della L.170, neol secondo sei molto più libera di gestire la situazione come meglio credi, sulla base del buon senso.

Perplessa

Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 02.03.11

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da serpina Lun Set 20, 2021 2:59 pm

A me pare che si dovrebbe anche chiedersi se abbia educativamente senso accettare la richiesta di occultare la condizione di dsa/bes di uno studente. Che messaggio veicoliamo in questo modo? Indubitabilmente che la condizione di dsa/ bes è vergognosa e inconfessabile e che per questo va tenuta nascosta. Non mi sembra una buona idea (a prescindere dalla reale possibilità di tenerla nascosta).

serpina

Messaggi : 1181
Data d'iscrizione : 21.02.13

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Set 20, 2021 3:14 pm

serpina ha scritto:A me pare che si dovrebbe anche chiedersi se abbia educativamente senso accettare la richiesta di occultare la condizione di dsa/bes di uno studente. Che messaggio veicoliamo in questo modo? Indubitabilmente che la condizione di dsa/ bes è vergognosa e inconfessabile e che per questo va tenuta nascosta. Non mi sembra una buona idea (a prescindere dalla reale possibilità di tenerla nascosta).

Ma questo è quasi sempre un problema che arriva dritto dritto dalla famiglia, non dalla scuola. Ci sono genitori che rivendicano energicamente il diritto del figlio ad avere strumenti di aiuto, ma che pretendono che i compagni non lo vengano a sapere, e pretendono che l'insegnante si arrangi a trovare poteri paranormali per realizzare questo incastro che (come ovvio a chiunque) è materialmente impossibile.

Finché si tratta di un'interrogazione programmata, ci si può anche riuscire (tizio viene chiamato alla lavagna come tutti gli altri, ma non c'è nessun bisogno che gli altri lo sappiano, se la data gli era stata comunicata in anticipo o no), ma come si fa, ad esempio, durante un compito scritto, a consentire a tizio di consultare appunti, tabelle e formulari che invece agli altri non sono consentiti? Quei materiali si VEDONO, non c'è nulla da fare.

paniscus_2.1

Messaggi : 4433
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da pasqui74 Lun Set 20, 2021 3:26 pm

Nella verifica orale non userà appunti, mappe e tabelle?

pasqui74

Messaggi : 1418
Data d'iscrizione : 27.05.14

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Set 20, 2021 3:39 pm

alcuni sì e alcuni no, io adesso pensavo soprattutto allo scritto, ma in effetti il problema potrebbe ripresentarsi anche lì...

paniscus_2.1

Messaggi : 4433
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da Ire Lun Set 20, 2021 4:00 pm

Come decidi chi interroghi? Punti il dito sulla lista dei nomi? L'alunno saprà che fra due settmame il dito cadrà sul suo nome! Estrai a sorte? Ti diverti un peroggio ad imparare a sostituire i bigliettini come un prestigiatore e quel giorno accordato verrà estratto lui...

Ire

Messaggi : 10633
Data d'iscrizione : 02.10.10

http://www.dis-tranoi.it/forum

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da lucetta10 Lun Set 20, 2021 4:04 pm

Ire ha scritto:Come decidi chi interroghi?   Punti il dito sulla lista dei nomi? L'alunno saprà che fra due settmame il dito cadrà sul suo nome! Estrai a sorte?  Ti diverti un peroggio ad imparare a sostituire i bigliettini come un prestigiatore e quel giorno accordato verrà estratto lui...

non è così semplice come te lo immagini.
Si può camuffare sicuramente la data della verifica, figuriamoci, molto meno gli strumenti compensativi al compito (vorrei capire come si possa fare con la calcolatrice per esempio, e non manca chi suggerisce di darla a tutti), ma ti assicuro comunque che questo genere di sotterfugi ingenerano grande ansia soprattutto nei ragazzi

lucetta10

Messaggi : 9808
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da Ire Lun Set 20, 2021 5:29 pm

Il problema presentato era sulla programmazione delle interrogazioni

Ire

Messaggi : 10633
Data d'iscrizione : 02.10.10

http://www.dis-tranoi.it/forum

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Set 20, 2021 5:35 pm

Io comunque sono dell'idea che dovremmo lavorare di più sulla resilienza e di meno sulla privacy; di più sul "OK sono dislessico, e allora ? Fatti i cazzi tuoi !" che non sul "Io dislessico ? Ma quando mai ! I formulari ce li ho perchè ne ha bisogno il professore !"
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2089
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da lucetta10 Lun Set 20, 2021 5:48 pm

Ire ha scritto:Il problema presentato era sulla programmazione delle interrogazioni

l'ansia rimane e per le interrogazioni esiste anche l'uso di mappe e formulari

lucetta10

Messaggi : 9808
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da lucetta10 Lun Set 20, 2021 5:51 pm

stringiamciacoorte ha scritto:Io comunque sono dell'idea che dovremmo lavorare di più sulla resilienza e di meno sulla privacy; di più sul "OK sono dislessico, e allora ? Fatti i cazzi tuoi !" che non sul "Io dislessico ? Ma quando mai ! I formulari ce li ho perchè ne ha bisogno il professore !"

anche perché l'esperienza ci dice (immagino non solo a me) che quelli che "fanno outing" sono decisamente più sereni e quindi lavorano molto meglio di quelli che hanno come preoccupazione principale come nascondere ai compagni la cosa.
Quando difendere la privacy (che poi in questo caso è mancata accettazione più che difesa della sfera intima) diventa più problematico che esporla, ha senso tutelarla? O almeno ne vale la pena?

lucetta10

Messaggi : 9808
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.  Empty Re: Noli me tangere: il contrasto tra la tutela della fragilità e il metodo.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.