La riforma che vorrei... - Pagina 2 Contatti27
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



La riforma che vorrei...

+17
paniscus_2.1
antalia
Zippo
balanzone21
sempreconfusa1
ESSM_Block_2_1
Gattopardo1945
herman il lattoniere
L'ALTRO POLO
MarcoTerzi82
@melia
lucetta10
franco71
JaneEyre
mac67
Corto Circuito
Scuola70
21 partecipanti

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo

Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty La riforma che vorrei...

Messaggio Da MarcoTerzi82 Lun Nov 01, 2021 8:52 am

Promemoria primo messaggio :

Se fossi Ministro "con pieni poteri", riformerei la Scuola in questa maniera:

- Le attività didattiche vanno dalle 8.30 alle 17.30, a Scuola si sta tutto il giorno.

- Revisione di tutti i piani didattici perchè non si può insegnare tutto di niente, introduzione di attività quali musica, arte, teatro,pittura, sport agonistico stile college USA

- I ragazzi all'interno dei plessi si devono muovere quindi OGNI materia ha la propria aula, ogni Prof ha la sua aula/ufficio e i ragazzi..si spostano loro.

- I ragazzi scelgono alcune materie: tot obbligatorie, altre a scelta.


Per i docenti invece riformerei così:

- Si timbra l'entrata alle 8.30 e l'uscita alle 17.30: le attività di preparazione compiti, correzione, preparazione lezioni, riunioni, ricevimenti etc vengono fatte in orario di lavoro.

- Introduzione di una componente variabile salariale del +30% che tiene conto del numero delle classi e degli obiettivi stabiliti dalla dirigenza.

- Lo stipendio base dev'essere proporzionato all'importanza della materia e alla tipologia di laurea: un Ingegnere Meccanico non può guadagnare come chi insegna Religione. Un ITP con il diploma non può guadagnare 100€ meno di chi ha investito 5 anni di studi universitari.

- Ripristino delle gabbie salariali: guadagnare 1.500€ a Milano non è la stessa cosa di guadagnare 1.500€ a Potenza.

L'obiettivo sarebbe quella di far si che la Scuola cessi di essere un ammortizzatore sociale per chi deve riciclare una laurea ed invogliare i competenti/capaci a intraprendere la professione di insegnante. Chiaro, non potrà mai  trovare approvazione tra noi docenti visto che queste modifiche danneggerebbero i più ma ricordiamoci che la Scuola è al servizio dell'utenza, non dei suoi dipendenti.
Che ne pensate?
MarcoTerzi82
MarcoTerzi82

Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 16.03.21

Torna in alto Andare in basso


La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da JaneEyre Lun Nov 01, 2021 12:35 pm

8.30 -17.30? Quale 15enne avrebbe voglia di stare tutto il giorno a scuola? Resistono a mala pena 6 ore. E le molteplici attività sportive con allenamento trisettimanale dove le piazzano?

Poi se pensi di trovare insegnanti disposti a timbrare il cartellino per stare a scuola tutto il giorno scomodi e trattatti male dagli studenti per 1400 euro al mese... Ma poi dove lavorerebbero? E per fare cosa? Quanti anni ci vorrebbero per costruire nuove scuole con gli uffici e gli spazi adeguati? Le mense andrebbero create in quasi tutte le scuole superiori, il bar interno non basterebbe.

Più che altro vanno creati corsi per livelli se non si vuole appiattire la preparazione dei normodotati che stanno in classe con chi non capisce nulla di una certa materia e non si sforza nemmeno di provare a raggiungere il 5. In alcune classi in quinta superiore molti studenti sono a livello di un biennio, altri anche meno.

JaneEyre

Messaggi : 1975
Data d'iscrizione : 25.11.11

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Nov 01, 2021 12:42 pm

mac67 ha scritto:
Corto Circuito ha scritto:
mac67 ha scritto:
Corto Circuito ha scritto:
In primis, non sono un fisico.

Infatti solo un non fisico potrebbe dire che è una materia più filosofica che pratica.
spero che tu non sia un/a fisico/a

Fisico. Teorico, per di più.
Immagino che tutto dipenda dal significato che si dà a "filosofia".

Se la filosofia è l'amore per il sapere (come da etimologia) allora poichè la matematica è un'invenzione astratta, poichè non esiste in natura, non appartiene al Sapere; se nessuno l'avesse inventata non si potrebbe conoscere e non ci sarebbe differenza tra non saperla perchè non c'è e non saperla perchè ne si è trascurato lo studio.
La natura invece esiste a prescindere dall'interesse umano, dunque sapere la fisica è vero Sapere, ignorarla è vera Ignoranza e chi ama il sapere ama anche la fisica.

La matematica è strumento indispensabile per la fisica, la matematica è esercizio mentale stimolante e bello di per sè, dunque con un'accezione ampliata di filosofia ecco che ne rientra a pieno titolo.

Certo è che si possono inventare infinite matematiche diverse, tutte inutili tranne quella che si adatta al nostro mondo; se il 99% degli studiosi di matematica si concentra su questa è un po' illusorio sostenere che la sua "strumentalità" sia un fatto secondario.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2277
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da MarcoTerzi82 Lun Nov 01, 2021 12:42 pm

Gattopardo1945 ha scritto:

Se un medico guadagna bene a fare il manager della materassi srl fa benissimo, piuttosto che prescrivere ad cazzum aspirine 2/die come la maggior parte nella sua categoria

Nella medicina viene accetato da chiunque che un medico Neurochirurgo guadagni di più del Medico che fa i certificati sportivi in Medicina dello Sport.
Nella scuola,covo dei 68ini per eccellenza, no,guai...tutti uguali.

Corto Circuito ha scritto:
Va bene, ma ci vuole anche l'ufficietto per il docente. Non pretenderai che si svolgano tutte le attività elencate in sala insegnanti, o no?

Negli USA l'aula funge anche da ufficio ed è del singolo Professore.
Negli USA il Dirigente ti caccia se non sei all'altezza. Non c'è Landini e Pittoni...
MarcoTerzi82
MarcoTerzi82

Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 16.03.21

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Nov 01, 2021 12:43 pm

JaneEyre ha scritto:8.30 -17.30? Quale 15enne avrebbe voglia di stare tutto il giorno a scuola? Resistono a mala pena 6 ore. E le molteplici attività sportive con allenamento trisettimanale dove le piazzano?
Vuole fare stare a scuola fino alle 17.30 solo i docenti
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2277
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da MarcoTerzi82 Lun Nov 01, 2021 12:55 pm

JaneEyre ha scritto:8.30 -17.30? Quale 15enne avrebbe voglia di stare tutto il giorno a scuola? Resistono a mala pena 6 ore. E le molteplici attività sportive con allenamento trisettimanale dove le piazzano?

Poi se pensi di trovare insegnanti disposti a timbrare il cartellino per stare a scuola tutto il giorno scomodi e trattatti male dagli studenti per 1400 euro al mese... Ma poi dove lavorerebbero? E per fare cosa? Quanti anni ci vorrebbero per costruire nuove scuole con gli uffici e gli spazi adeguati? Le mense andrebbero create in quasi tutte le scuole superiori, il bar interno non basterebbe.

Più che altro vanno creati corsi per livelli se non si vuole appiattire la preparazione dei normodotati che stanno in classe con chi non capisce nulla di una certa materia e non si sforza nemmeno di provare a raggiungere il 5. In alcune classi in quinta superiore molti studenti sono a livello di un biennio, altri anche meno.

Con la scuola di oggi, direi nessuno, che sia 15 enne o 18 enne. Sto parlando di Scuola su modello USA, non la Scuola modello inizio 900 Italiana.
Nel 2021 si pensa sempre di tenere dei 15 enni 5 ore la mattina a sedere confinati in un banchino a sorbirsi le spiegazioni noiose di modesti professori fantozziani che ripetono da decenni sempre la stessa pappardella. Lavagna e gessetto, "Prof posso andare in bagno(che non ne posso più?)", "oggi vi interrogo", "comani compito in classe", "se non stai buono ti metto la nota".
Io sto parlando di una Scuola che sia un Campus dove i ragazzi socializzano, scopano, creano relazioni, fanno attività culturali, suonano nelle band, fanno teatro, fanno attività laboratoriali vere etc etc.
Si spostano nelle varie aule dei vari prof, scelgono un piano di studi secondo i loro interessi e gusti... noi qua siamo rimasti davvero agli inizi del 900 e difendiamo con i denti un sistema obsoleto ed anacronistico.

Concordo sul discorso dei corsi per livelli ma anche qui dovresti andare contro al sindacato dei genitori poichè fino a quando discrimini i ragazzi per l'età, nessuno si sente colpito. Quando invece inizi a creare corsi divisi per capacità cognitive, tempo zero ti accusano di essere Hitler.
Ad oggi comunque una sorta di selezione per livelli avviene già con i Professionali, i Tecnici e i Licei...certo, si potrebbe fare molto molto di più..







stringiamciacoorte ha scritto:
JaneEyre ha scritto:8.30 -17.30? Quale 15enne avrebbe voglia di stare tutto il giorno a scuola? Resistono a mala pena 6 ore. E le molteplici attività sportive con allenamento trisettimanale dove le piazzano?
Vuole fare stare a scuola fino alle 17.30 solo i docenti

Docenti e alunni fino alle 17.30. I motivi per gli alunni li ho già elencati sopra, per i docenti i motivi sono che non può essere lasciato alla volontà del singolo docente lavorare extra ore in classe. C'è gente che ricicla le stesse lezioni da una vita, chi va a braccio, chi ha 4 classi, chi ne ha 8 e 2000 consigli di classe...
Uno lavora fino alle 17.30 ed il problema è risolto.



MarcoTerzi82
MarcoTerzi82

Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 16.03.21

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Gattopardo1945 Lun Nov 01, 2021 1:18 pm

MarcoTerzi82 ha scritto:
JaneEyre ha scritto:8.30 -17.30? Quale 15enne avrebbe voglia di stare tutto il giorno a scuola? Resistono a mala pena 6 ore. E le molteplici attività sportive con allenamento trisettimanale dove le piazzano?

Poi se pensi di trovare insegnanti disposti a timbrare il cartellino per stare a scuola tutto il giorno scomodi e trattatti male dagli studenti per 1400 euro al mese... Ma poi dove lavorerebbero? E per fare cosa? Quanti anni ci vorrebbero per costruire nuove scuole con gli uffici e gli spazi adeguati? Le mense andrebbero create in quasi tutte le scuole superiori, il bar interno non basterebbe.

Più che altro vanno creati corsi per livelli se non si vuole appiattire la preparazione dei normodotati che stanno in classe con chi non capisce nulla di una certa materia e non si sforza nemmeno di provare a raggiungere il 5. In alcune classi in quinta superiore molti studenti sono a livello di un biennio, altri anche meno.

Con la scuola di oggi, direi nessuno, che sia 15 enne o 18 enne. Sto parlando di Scuola su modello USA, non la Scuola modello inizio 900 Italiana.
Nel 2021 si pensa sempre di tenere dei 15 enni 5 ore la mattina a sedere confinati in un banchino a sorbirsi le spiegazioni noiose di modesti professori fantozziani che ripetono da decenni sempre la stessa pappardella. Lavagna e gessetto, "Prof posso andare in bagno(che non ne posso più?)", "oggi vi interrogo", "comani compito in classe", "se non stai buono ti metto la nota".
Io sto parlando di una Scuola che sia un Campus dove i ragazzi socializzano, scopano, creano relazioni, fanno attività culturali, suonano nelle band, fanno teatro, fanno attività laboratoriali vere etc etc.
Si spostano nelle varie aule dei vari prof, scelgono un piano di studi secondo i loro interessi e gusti... noi qua siamo rimasti davvero agli inizi del 900 e difendiamo con i denti un sistema obsoleto ed anacronistico.

Concordo sul discorso dei corsi per livelli ma anche qui dovresti andare contro al sindacato dei genitori poichè fino a quando discrimini i ragazzi per l'età, nessuno si sente colpito. Quando invece inizi a creare corsi divisi per capacità cognitive, tempo zero ti accusano di essere Hitler.
Ad oggi comunque una sorta di selezione per livelli avviene già con i Professionali, i Tecnici e i Licei...certo, si potrebbe fare molto molto di più..







stringiamciacoorte ha scritto:
JaneEyre ha scritto:8.30 -17.30? Quale 15enne avrebbe voglia di stare tutto il giorno a scuola? Resistono a mala pena 6 ore. E le molteplici attività sportive con allenamento trisettimanale dove le piazzano?
Vuole fare stare a scuola fino alle 17.30 solo i docenti

Docenti e alunni fino alle 17.30. I motivi per gli alunni li ho già elencati sopra, per i docenti i motivi sono che non può essere lasciato alla volontà del singolo docente lavorare extra ore in classe. C'è gente che ricicla le stesse lezioni da una vita, chi va a braccio, chi ha 4 classi, chi ne ha 8 e 2000 consigli di classe...
Uno lavora fino alle 17.30 ed il problema è risolto.




Hanno ridato in tv Porky's ieri sera?
" i ragazzi socializzano e scopano e si scelgono le materie che vogliono"
Pensavo fossi serio e invece, appunto, è un 1 aprile anticipato.

Gattopardo1945

Messaggi : 748
Data d'iscrizione : 16.08.21

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da franco71 Lun Nov 01, 2021 1:22 pm

Per proporre delle riforme, anche per gioco, bisogna essere credibili. Come si può essere credibili scrivendo:
MarcoTerzi82 ha scritto:Se fossi Ministro "con pieni poteri", riformerei la Scuola in questa maniera:
... - Lo stipendio base dev'essere proporzionato all'importanza della materia e alla tipologia di laurea: un Ingegnere Meccanico non può guadagnare come chi insegna Religione. ...

A parte che i confronti si fanno tra pari, l'ingegnere meccanico in questione cosa insegna?
Sarei curioso di conoscere la lista delle materie di serie A, serie B e serie C.

E poi, non si sa mai, per una prospettiva futura, mi terrei buono un docente di Religione:)

franco71

Messaggi : 7572
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Nov 01, 2021 1:31 pm

MarcoTerzi82 ha scritto:
Nella medicina viene accetato da chiunque che un medico Neurochirurgo guadagni di più del Medico che fa i certificati sportivi in Medicina dello Sport.
Nella scuola,covo dei 68ini per eccellenza, no,guai...tutti uguali.

I sessantottini, cioè quelli che hanno DAVVERO fatto attivismo nel '68, hanno almeno 70 anni e sono tutti in pensione.
E comunque, a prescindere dalle loro idee, avevano studiato in una scuola tosta, richiedente, e perché no, anche selettiva.  
Quindi un po' di cultura di base ce l'avevano, anche se poi, a parole, facevano finta di distaccarsene e di non considerarla.

Io mi preoccupo MOLTO di più delle nuove leve dei colleghi 'ggiovani, quelli che hanno fatto TUTTO il loro percorso di studi nella scuola postmoderna, coccolosa e inclusiva, in cui era già stata abolita la scrittura a mano in corsivo, aboliti i calcoli a mano, abolito qualsiasi esercizio di memoria (dalle poesie alle tabelline), aboliti i riassunti, aboliti gli esami di recupero (poi ripristinati ma solo come pro-forma), abolite le correzioni degli errori ortografici "tanto conta solo il significato e non la forma", abolite le dimostrazioni in matematica, quasi completamente abolite di fatto le insufficienze e le bocciature, e abolite le regole disciplinari... e che poi, all'università, si sono presi la laurea con una tesina compilativa di venti pagine che a me non avrebbero accettato nemmeno come relazione per un singolo esame, ma in compenso hanno racimolato taaaantiiiiiiiii crediti formativi in psicopedagogia e didattiche innovative.

Mi fa molto più paura l'idea che mio figlio possa avere come insegnante qualcuno di questi, piuttosto che un vecchio sessantottino...

paniscus_2.1

Messaggi : 4533
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Nov 01, 2021 1:39 pm

paniscus_2.1 ha scritto:Io mi preoccupo MOLTO di più delle nuove leve dei colleghi 'ggiovani, quelli che hanno fatto TUTTO il loro percorso di studi nella scuola postmoderna, coccolosa e inclusiva, in cui era già stata abolita la scrittura a mano in corsivo, aboliti i calcoli a mano, abolito qualsiasi esercizio di memoria (dalle poesie alle tabelline), aboliti i riassunti, aboliti gli esami di recupero (poi ripristinati ma solo come pro-forma), abolite le correzioni degli errori ortografici "tanto conta solo il significato e non la forma", abolite le dimostrazioni in matematica, quasi completamente abolite di fatto le insufficienze e le bocciature, e abolite le regole disciplinari. Mi fa molto più paura l'idea che mio figlio possa avere come insegnante qualcuno di questi, piuttosto che un vecchio sessantottino...
Chi, i giovani laureati in matematica o in fisica che ho asfaltato nel 2012 nelle selezioni per il TFA nonostante io fossi un ingegnere di 45 anni ?
Oppure i giovani precari di matematica e fisica che ho asfaltato nel 2013 al concorsone di Profumo ?

Non sempre basta avere la laurea giusta, bisogna anche vedere come si è conseguita (come giustamente fai riflettere).


Ultima modifica di stringiamciacoorte il Lun Nov 01, 2021 1:43 pm - modificato 1 volta.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2277
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da franco71 Lun Nov 01, 2021 1:41 pm

stringiamciacoorte ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:Io mi preoccupo MOLTO di più delle nuove leve dei colleghi 'ggiovani, quelli che hanno fatto TUTTO il loro percorso di studi nella scuola postmoderna, coccolosa e inclusiva, in cui era già stata abolita la scrittura a mano in corsivo, aboliti i calcoli a mano, abolito qualsiasi esercizio di memoria (dalle poesie alle tabelline), aboliti i riassunti, aboliti gli esami di recupero (poi ripristinati ma solo come pro-forma), abolite le correzioni degli errori ortografici "tanto conta solo il significato e non la forma", abolite le dimostrazioni in matematica, quasi completamente abolite di fatto le insufficienze e le bocciature, e abolite le regole disciplinari. Mi fa molto più paura l'idea che mio figlio possa avere come insegnante qualcuno di questi, piuttosto che un vecchio sessantottino...
Chi, i giovani laureati in matematica o in fisica che ho asfaltato nel 2012 nelle selezioni per il TFA nonostante io fossi un ingegnere di 45 anni ?
Oppure i giovani precari di matematica e fisica che ho asfaltato nel 2014 al concorsone di Profumo ?

Non sempre basta avere la laurea giusta, bisogna anche vedere come si è conseguita (come giustamente fai riflettere).
Attento asfaltatore, che Renzi ha seguito una brutta parabola:)

franco71

Messaggi : 7572
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Nov 01, 2021 1:47 pm

stringiamciacoorte ha scritto:Non sempre basta avere la laurea giusta, bisogna anche vedere come si è conseguita (come giustamente fai riflettere).

Intendevo esattamente questo.

Un 30-35enne di oggi ha fatto tutto il suo percorso di studi così.
Anche se non è colpa sua, si ammetterà che la preparazione effettiva ne risente, e di brutto?

paniscus_2.1

Messaggi : 4533
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Nov 01, 2021 1:49 pm

A suo tempo rimasi molto turbato dagli esiti della preselettiva del TFA1, l'avevo affrontata senza studiare e per allenarmi al TFA di elettrotecnica (per il quale studiavo); scoprire che metà dei miei concorrenti non avevano passato un test che io avevo considerato banale (secondo su 120), considerando la mia età e la mia carriera scolastica, mi ha lasciato esterrefatto.

Capisci che se vinci nella "scapoli-ammogliati" e sei un ammogliato, conservi comunque il rispetto degli sconfitti; se vinci nella "ammogliati-Juventus" e sei un ammogliato, cominci a provare per la juve una buona dose di disprezzo.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2277
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da franco71 Lun Nov 01, 2021 2:30 pm

I problemi di cui spesso si discute qui sul basso livello dei diplomati esiste ormai da tempo anche nelle Università. I docenti anche lì sono costretti a portare avanti laureandi che in altri tempi si sarebbero fermati al primo anno. La logica del numero degli iscritti e tanti altri target da raggiungere soffoca anche le Università e perchè no anche interessi economici soprattutto nei piccolo-medi atenei, quelli di "recente" istituzione, quelli che attivano corsi improbabili, perché devono attirare nuovi iscritti. In poche parole, la logica è identica.


Ultima modifica di franco71 il Lun Nov 01, 2021 2:34 pm - modificato 2 volte.

franco71

Messaggi : 7572
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da saracinesca Lun Nov 01, 2021 2:31 pm

stringiamciacoorte ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:Io mi preoccupo MOLTO di più delle nuove leve dei colleghi 'ggiovani, quelli che hanno fatto TUTTO il loro percorso di studi nella scuola postmoderna, coccolosa e inclusiva, in cui era già stata abolita la scrittura a mano in corsivo, aboliti i calcoli a mano, abolito qualsiasi esercizio di memoria (dalle poesie alle tabelline), aboliti i riassunti, aboliti gli esami di recupero (poi ripristinati ma solo come pro-forma), abolite le correzioni degli errori ortografici "tanto conta solo il significato e non la forma", abolite le dimostrazioni in matematica, quasi completamente abolite di fatto le insufficienze e le bocciature, e abolite le regole disciplinari. Mi fa molto più paura l'idea che mio figlio possa avere come insegnante qualcuno di questi, piuttosto che un vecchio sessantottino...
Chi, i giovani laureati in matematica o in fisica che ho asfaltato nel 2012 nelle selezioni per il TFA nonostante io fossi un ingegnere di 45 anni ?
Oppure i giovani precari di matematica e fisica che ho asfaltato nel 2013 al concorsone di Profumo ?

Non sempre basta avere la laurea giusta, bisogna anche vedere come si è conseguita (come giustamente fai riflettere).

A me è capitato l'opposto: io, di 26 anni, ho asfaltato chi ne aveva 45 e più sia al TFA che al concorso! Sarà stata solo fortuna, ovviamente doppia, non avendo frequentato le scuole serie dei bei tempi passati.

saracinesca

Messaggi : 214
Data d'iscrizione : 25.09.15

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Nov 01, 2021 2:36 pm

Io parlo in termini statistici, non giudico le singole persone. Anche nella scuola sfasciata di oggi, chi ha voglia di darsi da fare se la cava bene lo stesso. Ma se la cava soprattutto per capacità individuali e per scelta personale, NON per gli strumenti forniti dalla scuola.

paniscus_2.1

Messaggi : 4533
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da franco71 Lun Nov 01, 2021 2:41 pm

saracinesca ha scritto:
stringiamciacoorte ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:Io mi preoccupo MOLTO di più delle nuove leve dei colleghi 'ggiovani, quelli che hanno fatto TUTTO il loro percorso di studi nella scuola postmoderna, coccolosa e inclusiva, in cui era già stata abolita la scrittura a mano in corsivo, aboliti i calcoli a mano, abolito qualsiasi esercizio di memoria (dalle poesie alle tabelline), aboliti i riassunti, aboliti gli esami di recupero (poi ripristinati ma solo come pro-forma), abolite le correzioni degli errori ortografici "tanto conta solo il significato e non la forma", abolite le dimostrazioni in matematica, quasi completamente abolite di fatto le insufficienze e le bocciature, e abolite le regole disciplinari. Mi fa molto più paura l'idea che mio figlio possa avere come insegnante qualcuno di questi, piuttosto che un vecchio sessantottino...
Chi, i giovani laureati in matematica o in fisica che ho asfaltato nel 2012 nelle selezioni per il TFA nonostante io fossi un ingegnere di 45 anni ?
Oppure i giovani precari di matematica e fisica che ho asfaltato nel 2013 al concorsone di Profumo ?

Non sempre basta avere la laurea giusta, bisogna anche vedere come si è conseguita (come giustamente fai riflettere).

A me è capitato l'opposto: io, di 26 anni, ho asfaltato chi ne aveva 45 e più sia al TFA che al concorso! Sarà stata solo fortuna, ovviamente doppia, non avendo frequentato le scuole serie dei bei tempi passati.
Dipende, il caso citato da stringiamci, magari estremo, è comunque sintomatico. Se si dovesse ricavare una conclusione generale andrebbero analizzati per bene i dati dei vincitori dei recenti concorsi per fascia d'età, tipologia di studi etc. Nel mio piccolo, ho superato una selezione universitaria, secondo su un centinaio, mi guarderei bene dal trarre conclusioni generali in quanto ero il più anziano su n-1 neodiplomati, i campioni statistici da confrontare sono disomogenei.

franco71

Messaggi : 7572
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da stringiamciacoorte Lun Nov 01, 2021 2:57 pm

saracinesca ha scritto:A me è capitato l'opposto: io, di 26 anni, ho asfaltato chi ne aveva 45 e più sia al TFA che al concorso! Sarà stata solo fortuna, ovviamente doppia, non avendo frequentato le scuole serie dei bei tempi passati.
Io all'università ero uno studente "medio-bravo", non bravo e soprattutto non bravissimo (100/110 in 5 anni e mezzo); tu ?

Se tu eri una bravissima non è strano che sia riuscita ad asfaltare la concorrenza.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2277
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da saracinesca Lun Nov 01, 2021 3:29 pm

Abbastanza brava, ma di certo non la migliore.
Questa dicotomia per cui, secondo alcuni, i "vecchi" sono statisticamente più e meglio preparati dei giovani ha un po' stancato.
Anche perché, se vogliamo dirla tutta, il fallimento di questi giovani sarebbe proprio da imputare agli over, visto che la formazione era nelle loro mani.
Basterebbe semplicemente riconoscere che le buone teste ci sono sempre.

saracinesca

Messaggi : 214
Data d'iscrizione : 25.09.15

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Nov 01, 2021 3:34 pm

saracinesca ha scritto:
Basterebbe semplicemente riconoscere che le buone teste ci sono sempre.

Le buone teste ci sono sempre,

ma la differenza è che, fino a un po' di tempo fa, andavano avanti solo le buone teste (o anche le teste intermedie o modeste, ma che comunque avevano voglia di fare fatica per riuscire), mentre adesso le buone teste, le teste intermedie e le teste scarse, come pure i volenterosi o gli sfaticati, vanno avanti TUTTI lo stesso, e prendono tutti gli stessi titoli.

Ammetterai che NON E' la stessa cosa?

paniscus_2.1

Messaggi : 4533
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da saracinesca Lun Nov 01, 2021 3:45 pm

C'è una bella differenza tra dire che si è steso il tappeto rosso anche agli sfaticati e affermare, come hai scritto tu sopra, che la scuola ha abolito i riassunti, le dimostrazioni e tutto il carrozzone che ci va dietro.
In quest'ultimo caso la scuola non starebbe garantendo un servizio, cosa che io non posso affermare. Se qualcuno non insegna le dimostrazioni ecc, se ne prenda la responsabilità senza dire che sono i giovani a non voler imparare.

saracinesca

Messaggi : 214
Data d'iscrizione : 25.09.15

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Nov 01, 2021 4:05 pm

saracinesca ha scritto:C'è una bella differenza tra dire che si è steso il tappeto rosso anche agli sfaticati e affermare, come hai scritto tu sopra, che la scuola ha abolito i riassunti, le dimostrazioni e tutto il carrozzone che ci va dietro.
In quest'ultimo caso la scuola non starebbe garantendo un servizio, cosa che io non posso affermare. Se qualcuno non insegna le dimostrazioni ecc, se ne prenda la responsabilità senza dire che sono i giovani a non voler imparare.

Il problema più serio NON E' che qualcuno "non insegna le dimostrazioni", o i riassunti... ma che anche chi li insegna, e fa di tutto per richiederli, poi di fatto è costretto a promuovere anche chi se n'è altamente fregato di quegli insegnamenti e non ha imparato niente.

O pensi davvero che questo problema non esista, e che sia tutta una fantasia dei reazionari bacchettoni nostalgici di una scuola antica?

paniscus_2.1

Messaggi : 4533
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Corto Circuito Lun Nov 01, 2021 4:08 pm

mac67 ha scritto:
Corto Circuito ha scritto:
mac67 ha scritto:
Corto Circuito ha scritto:
In primis, non sono un fisico.

Infatti solo un non fisico potrebbe dire che è una materia più filosofica che pratica.
spero che tu non sia un/a fisico/a

Fisico. Teorico, per di più.
https://www.youtube.com/watch?v=CRyIkdxKARY
Corto Circuito
Corto Circuito

Messaggi : 1095
Data d'iscrizione : 10.03.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da saracinesca Lun Nov 01, 2021 4:15 pm

Il problema più serio NON E' che qualcuno "non insegna le dimostrazioni", o i riassunti... ma che anche chi li insegna, e fa di tutto per richiederli, poi di fatto è costretto a promuovere anche chi se n'è altamente fregato di quegli insegnamenti e non ha imparato niente.

O pensi davvero che questo problema non esista, e che sia tutta una fantasia dei reazionari bacchettoni nostalgici di una scuola antica?[/quote]

Io penso che tu non legga le risposte precedenti o si voglia far polemica a prescindere.

saracinesca

Messaggi : 214
Data d'iscrizione : 25.09.15

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Corto Circuito Lun Nov 01, 2021 4:19 pm

saracinesca ha scritto:A me è capitato l'opposto: io, di 26 anni, ho asfaltato chi ne aveva 45 e più sia al TFA che al concorso! Sarà stata solo fortuna, ovviamente doppia, non avendo frequentato le scuole serie dei bei tempi passati.

Non sono ragionamenti da fare. Perché a questo punto posso anche pensare che tu abbia avuto il popò sul velluto e l'altro si sia dovuto adattare per poter mangiare. Poi ovviamente il tempo passa e molte cose hanno necessità di una rispolverata che non ti viene concessa solo perché devi farti il famoso mazzo per mangiare (cfr. i nuovi concorsi, li fanno a Dicembre)

Ti faccio anche notare che molti colleghi che insegnano da giovanotti la vita non la conoscono proprio. A tutto vantaggio di quelli che manovrano la marionetta del nord.
Corto Circuito
Corto Circuito

Messaggi : 1095
Data d'iscrizione : 10.03.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Corto Circuito Lun Nov 01, 2021 4:25 pm

stringiamciacoorte ha scritto:
Immagino che tutto dipenda dal significato che si dà a "filosofia".

Se la filosofia è l'amore per il sapere (come da etimologia) allora poichè la matematica è un'invenzione astratta, poichè non esiste in natura, non appartiene al Sapere; se nessuno l'avesse inventata non si potrebbe conoscere e non ci sarebbe differenza tra non saperla perchè non c'è e non saperla perchè ne si è trascurato lo studio.
La natura invece esiste a prescindere dall'interesse umano, dunque sapere la fisica è vero Sapere, ignorarla è vera Ignoranza e chi ama il sapere ama anche la fisica.
Forse dimentichi quello che scrisse Galileo Galilei. Te lo ripropongo

Galielo Galiei scrisse, nel trattato Il Saggiatore, che “la filosofia naturale è scritta in questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi agli occhi, io dico l’universo, ma non si può intendere se prima non s’impara a intender la lingua e conoscer i caratteri nei quali è scritto. Egli è scritto in lingua matematica, e i caratteri son triangoli, cerchi ed altre figure geometriche, senza i quali mezzi è impossibile a intenderne umanamente parola; senza questi è un aggirarsi vanamente per un oscuro labirinto”. Le sue parole, le sue scoperte e la sua vita hanno ispirato generazioni di scienziati, filosofi e umanisti, che proseguono nell’opera di decifrazione del “libro della natura”.

In natura ci sono solo i bisogni fisiologici: il cibo e lo scarto della digestione + la riproduzione ognuno secondo la sua specie. Domandarsi perché è già astrazione. Non farlo significa appartenere al mondo vegetale.



stringiamciacoorte ha scritto:
La matematica è strumento indispensabile per la fisica, la matematica è esercizio mentale stimolante e bello di per sè, dunque con un'accezione ampliata di filosofia ecco che ne rientra a pieno titolo.

Certo è che si possono inventare infinite matematiche diverse, tutte inutili tranne quella che si adatta al nostro mondo; se il 99% degli studiosi di matematica si concentra su questa è un po' illusorio sostenere che la sua "strumentalità" sia un fatto secondario.

Se Archimede si fosse posto la domanda a che ci serve il numero pigreco o il calcolo infinitesimale (di cui getta il seme) non credo che oggi potresti progettare ponti, macchine et similia.
Corto Circuito
Corto Circuito

Messaggi : 1095
Data d'iscrizione : 10.03.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 2 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.