La riforma che vorrei... - Pagina 4 Contatti27
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



La riforma che vorrei...

+17
paniscus_2.1
antalia
Zippo
balanzone21
sempreconfusa1
ESSM_Block_2_1
Gattopardo1945
herman il lattoniere
L'ALTRO POLO
MarcoTerzi82
@melia
lucetta10
franco71
JaneEyre
mac67
Corto Circuito
Scuola70
21 partecipanti

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo

Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty La riforma che vorrei...

Messaggio Da MarcoTerzi82 Lun Nov 01, 2021 8:52 am

Promemoria primo messaggio :

Se fossi Ministro "con pieni poteri", riformerei la Scuola in questa maniera:

- Le attività didattiche vanno dalle 8.30 alle 17.30, a Scuola si sta tutto il giorno.

- Revisione di tutti i piani didattici perchè non si può insegnare tutto di niente, introduzione di attività quali musica, arte, teatro,pittura, sport agonistico stile college USA

- I ragazzi all'interno dei plessi si devono muovere quindi OGNI materia ha la propria aula, ogni Prof ha la sua aula/ufficio e i ragazzi..si spostano loro.

- I ragazzi scelgono alcune materie: tot obbligatorie, altre a scelta.


Per i docenti invece riformerei così:

- Si timbra l'entrata alle 8.30 e l'uscita alle 17.30: le attività di preparazione compiti, correzione, preparazione lezioni, riunioni, ricevimenti etc vengono fatte in orario di lavoro.

- Introduzione di una componente variabile salariale del +30% che tiene conto del numero delle classi e degli obiettivi stabiliti dalla dirigenza.

- Lo stipendio base dev'essere proporzionato all'importanza della materia e alla tipologia di laurea: un Ingegnere Meccanico non può guadagnare come chi insegna Religione. Un ITP con il diploma non può guadagnare 100€ meno di chi ha investito 5 anni di studi universitari.

- Ripristino delle gabbie salariali: guadagnare 1.500€ a Milano non è la stessa cosa di guadagnare 1.500€ a Potenza.

L'obiettivo sarebbe quella di far si che la Scuola cessi di essere un ammortizzatore sociale per chi deve riciclare una laurea ed invogliare i competenti/capaci a intraprendere la professione di insegnante. Chiaro, non potrà mai  trovare approvazione tra noi docenti visto che queste modifiche danneggerebbero i più ma ricordiamoci che la Scuola è al servizio dell'utenza, non dei suoi dipendenti.
Che ne pensate?
MarcoTerzi82
MarcoTerzi82

Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 16.03.21

Torna in alto Andare in basso


La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Lun Nov 01, 2021 7:51 pm

E comunque, non vedo proprio PERCHE' mai si dovrebbe stare a scuola tutto il pomeriggio anche alle superiori, indipendentemente dalle difficoltà di organizzazione.

La richiesta massiccia di tempo pieno di pomeriggio nasce esclusivamente dall'esigenza delle famiglie di avere un servizio di babysitteraggio per bambini che non possono essere lasciati da soli per diverse ore al giorno (e in tal caso, è mille volte meglio che continuino a essere esposti ad attività educative a scuola, piuttosto che affidati casualmente a operatori improvvisati e senza titoli),

ma non vedo perché un adolescente al di sopra dei 14 anni non debba essere considerato capace di stare qualche ora al giorno a casa da solo, di svolgere altre attività strutturate che non c'entrino con la scuola (sport, musica, discipline artistiche o altro) e addirittura di fare quella cosa tanto vituperata e tanto fuori moda che si chiama STUDIARE autonomamente.

Aggiungo che, a mio avviso, uno dei fattori più importanti che hanno contribuito a smantellare l'efficacia della scuola è stata proprio la presunzione che questa, invece di limitarsi a svolgere bene il suo mandato vero, cioè quello di offrire istruzione, conoscenza e cultura, dovesse occuparsi a tutto tondo di qualsiasi aspetto della vita privata e sociale del ragazzo 24 ore su 24, e prendersi in carico qualsiasi suo (vero o presunto) problema che non c'entra niente con l'istruzione, ma che arriva da rapporti di famiglia o da frequentazioni estranee alla scuola.

Gli insegnanti NON possono essere efficaci come insegnanti, se invece di concentrarsi sul proprio lavoro specifico, devono improvvisarsi psicologi, assistenti sociali, assistenti sanitari, intrattenitori, "personal coach", investigatori privati e guide spirituali.

La pretesa che nella vita di un bambino o di un giovane "la scuola sia TUTTO", non solo non è praticabile, ma la considero proprio una cosa sbagliata come principio, una vera e propria forma di delirio di onnipotenza e di imposizione totalitaria.


Ultima modifica di paniscus_2.1 il Mar Nov 02, 2021 8:08 am - modificato 1 volta.

paniscus_2.1

Messaggi : 4582
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Gattopardo1945 Lun Nov 01, 2021 8:18 pm

franco71 ha scritto:
MarcoTerzi82 ha scritto:
franco71 ha scritto:L'idea del college americano è stato mutuato in Italia nell'istituzione di nuovi atenei (il primo progetto ed anche il più grande credo sia stato quello calabrese). Applicare l'idea in maniera estesa alla scuola italiana non è fattibile in termini pratici. Ed anche difficile solo creare un orario prolungato fino alle 18.

Non è fattibile perchè?
Io vedo che all'estero tirano su grattacieli in 20 giorni. Vedo che gli abitanti non hanno nessun problema ad adattarsi ai tempi che cambiano.
Solo in Italia si puntano i piedi e si rimane nostalgici al passato.
Oggi i ragazzi , nella maggior parte dei casi, stanno soli il pomeriggio. Le famiglie lavorano, madre e padre.
La scuola fino alle 18 ha un senso ben preciso.
Ci sarebbero per esempio tanti problemi nell'organizzare i trasporti. Due anni di covid lo dimostrano. Raddoppio dei costi in termini di personale docente e non. Se una scuola ha delle attività pomeridiane (previste e finanziate) con un'utenza li può fare già adesso.

Qua in italia invece facciamo crollare i ponti in pochi secondi..e per allargare 80 m di strada vicino a casa mia hanno iniziato il 18 giugno e non hanno ancora finito. In epoca romana erano sicuramente più veloci
Tornando a questo " dover empatizzare con i ragazzi ". Esticazzi. Se un mio alunno ride per Marco Masini e ascolta quella materia fecale di trap, è un ottimo motivo per non desiderare interagire con lui al di fuori dell ambito scolastico e della lezione. Pensa che sono nato nel 1945 ma sono andato in discoteca fino al 2011..anzi forse 2014-15..ho vissuto un evoluzione musicale in cui certi generi finivano ma ne arrivavano altri diversi ma ugualmente piacevoli. La musica di oggi fa schifo come mai nessun genere musicale nella storia ha fatto. Non mi interessa discutere con questi poveri ragazzi nati troppo tardi per aver goduto e apprezzato la musica vera..mi fanno pena ma non intendo né confrontarmi né cercare nulla in comune con loro..per me sono alieni e al di fuori del mio rapporto docente discente non mi interessa altro

Gattopardo1945

Messaggi : 692
Data d'iscrizione : 16.08.21

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da sempreconfusa1 Mar Nov 02, 2021 2:24 am

ed ecco il nuovo nick che è di casa in riforme...ne sostituirà certamente qualcuno che, per un po', riposa.

sempreconfusa1

Messaggi : 5760
Data d'iscrizione : 05.08.11

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da sempreconfusa1 Mar Nov 02, 2021 2:27 am

Gattopardo1945 ha scritto:
e per allargare 80 m di strada vicino a casa mia hanno iniziato il 18 giugno e non hanno ancora finito.  In epoca romana erano sicuramente più veloci

o per mettere un lampione più di un anno

sempreconfusa1

Messaggi : 5760
Data d'iscrizione : 05.08.11

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da herman il lattoniere Mar Nov 02, 2021 6:03 am

non c'è che dire, un bel programma più che nostalgico direi proprio regressivo...

herman il lattoniere

Messaggi : 1165
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da MarcoTerzi82 Mar Nov 02, 2021 12:57 pm

herman il lattoniere ha scritto:non c'è che dire, un bel programma più che nostalgico direi proprio regressivo...

Cioè abbandonare il gessetto e la cimosa da primi del 900 è regressione? Iniziare a far muovere adolescenti invece di tenerli confinati 5 ore in un banchino è regressione? Ao...
MarcoTerzi82
MarcoTerzi82

Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 16.03.21

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Mar Nov 02, 2021 3:33 pm

MarcoTerzi82 ha scritto:
herman il lattoniere ha scritto:non c'è che dire, un bel programma più che nostalgico direi proprio regressivo...

Cioè abbandonare il gessetto e la cimosa da primi del 900 è regressione? Iniziare a far muovere adolescenti invece di tenerli confinati 5 ore in un banchino è regressione? Ao...

Parla quello che vorrebbe tenerli confinati a scuola per 9 ore invece di 5...

paniscus_2.1

Messaggi : 4582
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da stringiamciacoorte Mar Nov 02, 2021 3:36 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
MarcoTerzi82 ha scritto:
herman il lattoniere ha scritto:non c'è che dire, un bel programma più che nostalgico direi proprio regressivo...

Cioè abbandonare il gessetto e la cimosa da primi del 900 è regressione? Iniziare a far muovere adolescenti invece di tenerli confinati 5 ore in un banchino è regressione? Ao...

Parla quello che vorrebbe tenerli confinati a scuola per 9 ore invece di 5...
Lo ripeto: non tutte le Rita sono Rita Levi Montalcini.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da franco71 Mar Nov 02, 2021 5:16 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
MarcoTerzi82 ha scritto:
herman il lattoniere ha scritto:non c'è che dire, un bel programma più che nostalgico direi proprio regressivo...

Cioè abbandonare il gessetto e la cimosa da primi del 900 è regressione? Iniziare a far muovere adolescenti invece di tenerli confinati 5 ore in un banchino è regressione? Ao...

Parla quello che vorrebbe tenerli confinati a scuola per 9 ore invece di 5...
La proposta è quella di tenerli sconfinati per 9 ore.

Sarei curioso di conoscere e confrontare l'impronta ecologica del gessetto e della lim.

franco71

Messaggi : 7495
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Mar Nov 02, 2021 9:43 pm

franco71 ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:

Parla quello che vorrebbe tenerli confinati a scuola per 9 ore invece di 5...
La proposta è quella di tenerli sconfinati per 9 ore.

Cioè, di tenerli a scuola per fare millemila altre attività che NON siano scuola, ma intrattenimento, animazione, e sfizi vari.

E questa sarebbe una proposta innovativa?
Io la sento blaterare da più di 20 anni, da quando ancora NON facevo l'insegnante.

paniscus_2.1

Messaggi : 4582
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da herman il lattoniere Mer Nov 03, 2021 6:59 am

MarcoTerzi82 ha scritto:Se fossi Ministro "con pieni poteri", riformerei la Scuola in questa maniera:

1- Le attività didattiche vanno dalle 8.30 alle 17.30, a Scuola si sta tutto il giorno.

2- Revisione di tutti i piani didattici perchè non si può insegnare tutto di niente, introduzione di attività quali musica, arte, teatro,pittura, sport agonistico stile college USA

3- I ragazzi all'interno dei plessi si devono muovere quindi OGNI materia ha la propria aula, ogni Prof ha la sua aula/ufficio e i ragazzi..si spostano loro.

4- I ragazzi scelgono alcune materie: tot obbligatorie, altre a scelta.


Per i docenti invece riformerei così:

5- Si timbra l'entrata alle 8.30 e l'uscita alle 17.30: le attività di preparazione compiti, correzione, preparazione lezioni, riunioni, ricevimenti etc vengono fatte in orario di lavoro.

6- Introduzione di una componente variabile salariale del +30% che tiene conto del numero delle classi e degli obiettivi stabiliti dalla dirigenza.

7- Lo stipendio base dev'essere proporzionato all'importanza della materia e alla tipologia di laurea: un Ingegnere Meccanico non può guadagnare come chi insegna Religione. Un ITP con il diploma non può guadagnare 100€ meno di chi ha investito 5 anni di studi universitari.

8- Ripristino delle gabbie salariali: guadagnare 1.500€ a Milano non è la stessa cosa di guadagnare 1.500€ a Potenza.

L'obiettivo sarebbe quella di far si che la Scuola cessi di essere un ammortizzatore sociale per chi deve riciclare una laurea ed invogliare i competenti/capaci a intraprendere la professione di insegnante. Chiaro, non potrà mai  trovare approvazione tra noi docenti visto che queste modifiche danneggerebbero i più ma ricordiamoci che la Scuola è al servizio dell'utenza, non dei suoi dipendenti.
Che ne pensate?

Sperando che non stia rispondendo a un fake, la mia opinione:

1) ma perché? Quando mai la società ha espresso questo bisogno? A che pro?
2) mi sbaglierò ma mi sembra che la revisione di tutti i piani didattici (forse intendi delle indicazioni nazionali) non sia finalizzata a mettere chiarezza e a indicare obiettivi certi e verificabili, ma semplicemente a penalizzare le discipline minori o quelle non direttamente spendibili sul mercato
3) a parte la dubbia utilità di una misura del genere, se non quella di far sgranchire le gambe agli alunni ogni ora, non si può attuare con i tempi scuola attuali
4) non mi sbagliavo: anche qui si intende penalizzare le discipline cosiddette "minori"

per quanto riguarda i docenti:
5) un'idea davvero balzana, che corrisponde all'idea del docente come un qualsiasi impiegato di ufficio e che porterebbe a un'inutile prolungamento e irrigidimento dell'orario di lavoro, con conseguenze gravissime sulla vita di tutti i docenti che non siano maschi, single e senza figli; senza che questo possa aiutare a migliorare di una sola virgola la qualità dell'insegnamento e neanche il controllo sul lavoro dei docenti che, sotto sotto, si vorrebbe introdurre. Tra l'altro durante la pandemia abbiamo imparato che il fiato sul collo dei capi e la vita passata in ufficio non sono necessari e non aumentano la produttività, che tra l'altro è maggiore nei paesi che fanno la settimana corta o cortissima e che adottano consistenti misure di flessibilità oraria.
6) anche qui un'idea assurda dal punto di vista dei diritti del docente lavoratore, della libertà di insegnamento e di una serie di fattori ormai consolidati nella scuola italiana. Il docente diventerebbe una specie di cottimista pagato "a classi" o secondo il raggiungimento di obiettivi fissati dal dirigente, cioè diventerebbe uno schiavo perennemente sotto botta del capo, ricattabile se non attua la didattica a lui gradita. L'idea di docente e di lavoratore che c'è dietro ci fa fare un balzo indietro direttamente di due secoli.
7) una recriminazione buona per il maschio bianco single ingegnere, che pensa che la propria materia sia la più importante del mondo. MA come si fa a dire una sciocchezza del genere? Allora se io insegno una disciplina minore e lavoro esattamente quanto te dovrei prendere uno stipendio minore, perchè la mia disciplina sarebbe meno importante? E chi decide che è meno importante?
Pure questa idea, tanto cara ai fascioleghisti nordici e alla confindustria, è profondamente sbagliata. E' vero che al nord gli affitti e il costo della vita sono superiori, ma è pure vero che al sud un potere d'acquisto lievemente superiore (20/30%) compensa la mancanza di servizi al cittadino e infrestrutture che costringono ad affrontare costi superiori per esempio per asili nido, cure mediche e così via. Sarebbe un'ulteriore penalizzazione per il sud a vantaggio del nord.

In definitiva si tratta di una visione ordoliberista, aziendalista e competitiva sia della scuola intesa come istituzione, sia del lavoro di docenza, che non avrebbe alcuna ricaduta sugli apprendimenti e che peggiorerebbe la vita di studenti, docenti e delle rispettive famiglie. Tutto a favore dell'idealtipo in cui si identifica Marco Terzi. Spero davvero tu non sia un insegnante, altrimenti i tuoi alunni sarebbero costretti a sorbirsi un'idea di società violenta e discriminatoria.

herman il lattoniere

Messaggi : 1165
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Mer Nov 03, 2021 7:49 am

herman il lattoniere ha scritto:
MarcoTerzi82 ha scritto:Se fossi Ministro "con pieni poteri", riformerei la Scuola in questa maniera:

2) mi sbaglierò ma mi sembra che la revisione di tutti i piani didattici (forse intendi delle indicazioni nazionali) non sia finalizzata a mettere chiarezza e a indicare obiettivi certi e verificabili, ma semplicemente a penalizzare le discipline minori o quelle non direttamente spendibili sul mercato
3) a parte la dubbia utilità di una misura del genere, se non quella di far sgranchire le gambe agli alunni ogni ora, non si può attuare con i tempi scuola attuali
4) non mi sbagliavo: anche qui si intende penalizzare le discipline cosiddette "minori"

Oltretutto, mi chiederei anche come si possa conciliare l'intento di penalizzare le discipline minori, con il proclama astratto di INTRODURRE attività sistematiche di arte, musica, teatro e allenamenti sportivi...

paniscus_2.1

Messaggi : 4582
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da stringiamciacoorte Mer Nov 03, 2021 8:58 am

paniscus_2.1 ha scritto:Oltretutto, mi chiederei anche come si possa conciliare l'intento di penalizzare le discipline minori, con il proclama astratto di INTRODURRE attività sistematiche di arte, musica, teatro e allenamenti sportivi...
Sentite proprio la necessità di prendere seriamente il gioco di Rita ?

OK, discutiamo di questo: gli unicorni non esistono o semplicemente si nascondono bene ? Cosa dovremmo fare se scoprissimo di avere un unicorno in classe ?
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da lucetta10 Mer Nov 03, 2021 9:00 am

Io nemmeno capisco cosa sia una disciplina "minore". Geografia per esempio viene falcidiata sistematicamente da qualche anno... È un sapere minore, inessenziale, non spendibile?

lucetta10

Messaggi : 9908
Data d'iscrizione : 17.01.12

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Gattopardo1945 Mer Nov 03, 2021 9:12 am

lucetta10 ha scritto:Io nemmeno capisco cosa sia una disciplina "minore". Geografia per esempio viene falcidiata sistematicamente da qualche anno... È un sapere minore, inessenziale, non spendibile?

" buongiorno, vorrei andare dove fa caldo:
" ha già un'idea? Zanzibar, maldive, caraibi"
" eeh? Che è? Boh fa caldo? "
" si sono tutti posti dove fa caldo tutto l anno"
" si ma ci va il treno? Cioè tipo sto Zanzeran è lontano?."
" zanzibar. eh ci sono alcune ore di volo, ma rispetto ad esempio i caraibi c è un fuso orario più simile al nostro
" che è il fuso? Sto fuso già io...ma poi sti posti ci stanno le pizzerie ci stanno gli itagliani? Perche io parlo dialetto barese e poi voglio lo spaghetto "
"Ha già preso l aereo? "
" no , ma poi sul aerio posso aprire le finestre? Che poi mi manca l aria come sul regionale , sa quello che da barlett va Termoli, all estero della puglia..."

Gattopardo1945

Messaggi : 692
Data d'iscrizione : 16.08.21

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da stringiamciacoorte Mer Nov 03, 2021 9:19 am

Ho sentito dire che la Siria in questo periodo è zona calda e lì gli alberghi sono abbastanza vuoti; firmi qui.
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da franco71 Mer Nov 03, 2021 10:07 am

stringiamciacoorte ha scritto:Ho sentito dire che la Siria in questo periodo è zona calda e lì gli alberghi sono abbastanza vuoti; firmi qui.
Vuoti nel senso "non essere", bombardati, demoliti.

franco71

Messaggi : 7495
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da franco71 Mer Nov 03, 2021 10:11 am

stringiamciacoorte ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:Oltretutto, mi chiederei anche come si possa conciliare l'intento di penalizzare le discipline minori, con il proclama astratto di INTRODURRE attività sistematiche di arte, musica, teatro e allenamenti sportivi...
Sentite proprio la necessità di prendere seriamente il gioco di Rita ?
....
Ce la vedo più nelle discussioni da burnout, alunni problematici, ds prevaricatori etc Qui ci vedo più lo zampino di un renziano, trelle o fondazione agnelli.

franco71

Messaggi : 7495
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da franco71 Mer Nov 03, 2021 10:18 am

lucetta10 ha scritto:Io nemmeno capisco cosa sia una disciplina "minore". Geografia per esempio viene falcidiata sistematicamente da qualche anno... È un sapere minore, inessenziale, non spendibile?
Sarebbe una buona idea introdurre qualche spunto di geografia anche nelle altre materie, che so un docente di informatica quando parla di microprocessori fa vedere una slide su dove si trova geograficamente la silicon valley. Insomma,  aggiungiamo l'ora di educazione geografica trasversale

franco71

Messaggi : 7495
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Gattopardo1945 Mer Nov 03, 2021 11:54 am

franco71 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:Io nemmeno capisco cosa sia una disciplina "minore". Geografia per esempio viene falcidiata sistematicamente da qualche anno... È un sapere minore, inessenziale, non spendibile?
Sarebbe una buona idea introdurre qualche spunto di geografia anche nelle altre materie, che so un docente di informatica quando parla di microprocessori fa vedere una slide su dove si trova geograficamente la silicon valley. Insomma,  aggiungiamo l'ora di educazione geografica trasversale

" far vedere la slide sul proiettore "
Ahh, questi salti negli anni 90

Gattopardo1945

Messaggi : 692
Data d'iscrizione : 16.08.21

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da paniscus_2.1 Mer Nov 03, 2021 2:01 pm

Gattopardo1945 ha scritto:
franco71 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:Io nemmeno capisco cosa sia una disciplina "minore". Geografia per esempio viene falcidiata sistematicamente da qualche anno... È un sapere minore, inessenziale, non spendibile?
Sarebbe una buona idea introdurre qualche spunto di geografia anche nelle altre materie, che so un docente di informatica quando parla di microprocessori fa vedere una slide su dove si trova geograficamente la silicon valley. Insomma,  aggiungiamo l'ora di educazione geografica trasversale

" far vedere la slide sul proiettore "
Ahh,  questi salti negli anni 90

Ma perché, tu le schermate delle presentazioni powerpoint (o prezi, o canva, o che altro), non le chiami slide?

paniscus_2.1

Messaggi : 4582
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da franco71 Mer Nov 03, 2021 2:39 pm

Cosa vuoi che ne capisca Lui? Mica insegna Informatica.

franco71

Messaggi : 7495
Data d'iscrizione : 14.11.14

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da stringiamciacoorte Mer Nov 03, 2021 2:43 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
Gattopardo1945 ha scritto:
franco71 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:Io nemmeno capisco cosa sia una disciplina "minore". Geografia per esempio viene falcidiata sistematicamente da qualche anno... È un sapere minore, inessenziale, non spendibile?
Sarebbe una buona idea introdurre qualche spunto di geografia anche nelle altre materie, che so un docente di informatica quando parla di microprocessori fa vedere una slide su dove si trova geograficamente la silicon valley. Insomma,  aggiungiamo l'ora di educazione geografica trasversale

" far vedere la slide sul proiettore "
Ahh,  questi salti negli anni 90

Ma perché, tu le schermate delle presentazioni powerpoint (o prezi, o canva, o che altro), non le chiami slide?
Ma perchè la LIM non ha un proiettore ?
stringiamciacoorte
stringiamciacoorte

Messaggi : 2244
Data d'iscrizione : 18.08.20

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Gattopardo1945 Mer Nov 03, 2021 4:39 pm

Ah io pensavo quei trabiccoli su cui si appoggiava la slide in trasparenza che veniva proiettata tramite una lampadozza all uranio impoverito e ad un sistema di lenti sul muro..
I power point? Si usavano nel giurassico. Io registro in formato video lo schermo del pc/tablet mentre scorre la presentazione , aggiungo musica, effetti, pacioccamenti vari e poi lo carico sul canale YouTube della scuola o mio personale.
La presentazione è un output , e deve essere accessibile semplicemente cliccando un file video.

Gattopardo1945

Messaggi : 692
Data d'iscrizione : 16.08.21

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Zippo Mer Nov 03, 2021 4:58 pm

MarcoTerzi82 ha scritto:Se fossi Ministro "con pieni poteri", riformerei la Scuola in questa maniera:

- Le attività didattiche vanno dalle 8.30 alle 17.30, a Scuola si sta tutto il giorno.

- Revisione di tutti i piani didattici perchè non si può insegnare tutto di niente, introduzione di attività quali musica, arte, teatro,pittura, sport agonistico stile college USA

- I ragazzi all'interno dei plessi si devono muovere quindi OGNI materia ha la propria aula, ogni Prof ha la sua aula/ufficio e i ragazzi..si spostano loro.

- I ragazzi scelgono alcune materie: tot obbligatorie, altre a scelta.


Per i docenti invece riformerei così:

- Si timbra l'entrata alle 8.30 e l'uscita alle 17.30: le attività di preparazione compiti, correzione, preparazione lezioni, riunioni, ricevimenti etc vengono fatte in orario di lavoro.

- Introduzione di una componente variabile salariale del +30% che tiene conto del numero delle classi e degli obiettivi stabiliti dalla dirigenza.

- Lo stipendio base dev'essere proporzionato all'importanza della materia e alla tipologia di laurea: un Ingegnere Meccanico non può guadagnare come chi insegna Religione. Un ITP con il diploma non può guadagnare 100€ meno di chi ha investito 5 anni di studi universitari.

- Ripristino delle gabbie salariali: guadagnare 1.500€ a Milano non è la stessa cosa di guadagnare 1.500€ a Potenza.

L'obiettivo sarebbe quella di far si che la Scuola cessi di essere un ammortizzatore sociale per chi deve riciclare una laurea ed invogliare i competenti/capaci a intraprendere la professione di insegnante. Chiaro, non potrà mai  trovare approvazione tra noi docenti visto che queste modifiche danneggerebbero i più ma ricordiamoci che la Scuola è al servizio dell'utenza, non dei suoi dipendenti.
Che ne pensate?
La scuola come è combinata oggi bisogna prima raderla al suolo e poi incominciarla a ricostruire scalino per scalino,ma non per chi ci lavora ma per l'utenza.

Zippo

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 01.11.21

Torna in alto Andare in basso

La riforma che vorrei... - Pagina 4 Empty Re: La riforma che vorrei...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.