Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

+5
FedericoS
mordekayn
sempreconfusa1
evolved_seasparrow_1
Carlo8002020
9 partecipanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Carlo8002020 Sab Apr 09, 2022 1:15 am

Come da titolo, volevo capire quando si configura l'"abbandono" della supplenza, di cui tanto si parla poiché nel prossimo biennio comportwrà la cancellazione dalle graduatorie per l'intero biennio.

Le dimissioni equivalgono ad abbandono? Le dimissioni non sono un diritto? E se una persona ha dei fondati motivi personali?

Seconda questione: per rifiuto da GPS si intende la mancata accettazione di nomina su una sede scelta e indicata tra le preferenze?
Per le graduatorie d'istituto, se si viene convocati e toccherebbe la supplenza, sì configura rifiuto se non si accetta? E se si tratta di poche ore e si preferisce non accettare?

Carlo8002020

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 14.01.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da evolved_seasparrow_1 Sab Apr 09, 2022 3:26 am

la banda ai piani alti di roma
sta cercando di far diventare il lavoro da docente
un lavoro di ripiego quando uno/a non ha nulla di meglio

il possibile aumento delle sanzioni
per i docenti che non sono soldatini ubbidienti
e' pensato in questa ottica

e' inutile pensarci adesso
si dovra' leggere cosa dice il prossimo
regolamento delle supplenze

anche se l'aumento delle sanzioni passa
in ogni caso chi e' cascato in una delle scuole allo sbando
cerchera' in un modo o nell'altro di andare via

in ogni caso penso sara' sempre possibile
andare via domandando di andare con un "giustificato motivo"
(a discrezione del preside) col quale non ci sono le sanzioni
(ad esempio condizioni di salute gravi di un familiare)

https://www.orizzontescuola.it/supplenze-da-graduatorie-di-istituto-ecco-cosa-succede-se-abbandono-il-servizio-senza-giustificato-motivo/

al limite e' sempre da ricordare
che in una democrazia (per ora)
l'ultima parola e' sempre della magistratura
in questo caso del Giudice del Lavoro

(25)


Ultima modifica di evolved_seasparrow_1 il Sab Apr 09, 2022 3:27 am - modificato 1 volta. (Motivazione : microaggiustamenti)

evolved_seasparrow_1

Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 15.08.21

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Carlo8002020 Sab Apr 09, 2022 2:13 pm

È una cosa folle: le dimissioni sono un diritto del lavoratore, che non dovrebbe giustificare niente a nessuno. Tra l'altro in passato io ho già dato dimissioni da "situazioni" che non mi piacevano e ho continuato a ricevere e partecipare a convocazioni.

Tra l'altro c'è un inasprimento delle sanzioni a fronte del fatto che ogni anno siamo costretti (sono un precario, se non si fosse capito) a scegliere le sedi al buio o quasi, con situazioni paradossali per cui ci si ritrova ad accettare sedi piu scomode e non gradite e poi, poco dopo, colleghi con punteggi inferiori si beccano la sede dive ti sarebbe piaciuto andare ma che inizialmente non era indicata tra quelle disponibili. Indicassero almeno in maniera chiara quali sono le sedi disponibili: ma, dal momento che faranno tutto in fretta e furia, non succederà.

Carlo8002020

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 14.01.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da sempreconfusa1 Lun Apr 11, 2022 3:40 am

Se si pensa a cosa sono state le chiamate dall'algoritmo precedenti...ma questi cosa pensano? Di limitare i rifiuti e gli abbandoni inasprendo le sanzioni? Addirittura il rifiuto! PPensare che magari in una settimana uno non può e magari in un'altra sì, e se rifiuta si gioca due anni in un baleno, ma stanno rasentando l'illecito, che disgusto.
La forzatura, e la punizione,come per la gestione della pandemia.

sempreconfusa1

Messaggi : 6268
Data d'iscrizione : 05.08.11

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da mordekayn Lun Apr 11, 2022 2:33 pm

Una volta che si sono centralizzate le nomine non puoi consentire che vi siano centinaia  (se non migliaia) di rinunce semplicemente perchè non è gestibile la corretta attribuzione di un posto in base a posizione e punteggio.


ESEMPIO:

GRADUATORIA DI ISTITUTO:

2 posti 31 08 - 2 posti 30 06.


5 candidati individuati, rinunciano in 2 , dò il posto corretto agli altri 3, SENZA grossi problemi gestionali. Sistemi velocemente, tanto hai la tua graduatoria e i tuoi individuati.



Con le GPS cambia tutto:  individui con algoritmo centralizzato, poi non si presentano metà e ciaone alla corretta attribuzione dei posti, visto che non ti metti a rifare le nomine. Avrai gente con 30 punti con il 31 08, gente con 35 con i 30 06, anche nello stesso istituto scolastico, se vi sono state rinunce.
In piu' le singole scuole devono aspettare SETTIMANE (a volte anche un mese) per avere ulteriore nomine (sui posti oggetto di rinuncia) senza di fatto poter nominare in quanto posto di competenza delle GPS.



Purtroppo con le graduatorie provinciali non puoi permetterti di avere rinunce massive di centinaia di candidati che sono gestibili con le graduatorie di istituto ma non gestibili con le graduatorie provinciali.

Il problema è particolarmente presente nelle secondarie, meno in primaria per via dell'esiguità dei candidati in rapporto ai posti (quindi esaurendosi le GPS in fretta si esaurisce il problema alla radice).
Così non è per le secondarie dove vi è l'agonia dell'incrocio dei non specializzati, dove si concentrano troppe rinunce.

Chi dà delega di disponibilità DEVE accettare qualunque posto provinciale.

Le GPS sono un sistema rigido, quindi per funzionare vi deve essere quasi perfetta aderenza tra nomine e realtà.

mordekayn

Messaggi : 6701
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da sempreconfusa1 Mar Apr 12, 2022 8:52 pm

Tu parli di GPS ma ti ricordo che nella bozza si riferiscono a "tutte" le graduatorie, anche quelle di Istituto, quindi ritengo che si stia configurando un abuso e una pericolosa riduzione di un diritto al lavoro.

Lo so che tu hai in antipatia il sistema graduatorie in toto (e su questo abbiamo avuto varie divergenze di opinione) perché malfunzionante, ma secondo me anche per le GPS si è optato per l'adozione di un sistema centralizzato (e mal congegnato) proprio per poter arrivare alla sanzione e alla esclusione per le rinunce.

In che altro modo potevano migliorare? Tu l'hai detto molte volte, gestendo il sistema delle rinunce in modo altrettanto informatizzato, e non ti stupisci il perché non si sia neppure preso in considerazione? A mio parere, proprio per poter arrivare a dire che, siccome il problema sono state le rinunce che mandano in tilt l'intero apparato, bisogna eliminare le rinunce. Cioè, anziché curare la ferita, recidere l'arto direttamente.

E' un pericoloso modo di agire, che mira non tanto al miglioramento del reclutamento, quanto alla punizione del docente che vuole poter scegliere, nei limiti delle norme che finora lo consentivano.
Il sistema informatizzato avrebbe dovuto sveltire i processi, non limitarli e renderli meno accessibili. Ma si è fatto tutto di corsa, in nome di un fantomatico miglioramento che abbiamo visto cosa è stato, in realtà, il caos. Però non pensa di migliorare il programma, no, si pensa a come far andare quel programma difettoso attraverso la sanzione, che almeno toglierà di mezzo un po' di persone di intralcio.

Concludo dicendo che anche per le numerose rinunce occorse in questo biennio si deve tener conto che erano anni di pandemia, bisognava iscriversi, scegliere al buio le scuole, ma poi al concreto con il covid e tutto quanto ne è conseguito, muoversi, investire e lavorare chissà dove era un tantino più complicato rispetto agli anni precovid.

Tutto questo il Ministero lo sa (visto che per gli alunni non hanno perso tempo a dire quanto andavano aiutati gli studenti in questo frangente mentre riguardo all'insegnante la sola soluzione è quella di farli fuori se non stanno alle nuove regole) e inb questo modo elimina anche una marea di possibili candidati, evidentemente li deve avere di molto in antipatia.


sempreconfusa1

Messaggi : 6268
Data d'iscrizione : 05.08.11

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Carlo8002020 Mer Apr 13, 2022 12:23 am

Solo ora leggendo un articolo su orizzonte ho contezza dell'elemento più assurdo di tutti: si viene esclusi per tutto l'anno da GPS per una cdc anche se semplicemente non si indicano alcuni sedi disponibili tre le proprie preferenze e, in base al proprio punteggio, sarebbe toccata quella sede (disponibile ma non scelta) se la si fosse scelta.

Forse non ho scritto in maniera chiara, ma sono dal cell e in più leggendo la norma m'è "salito il sangue al cervello". Vi incollo la parte dell'articolo (magari ho capito male):

《Oltre alla rinuncia di cui sopra, vi sono altre due “tipologie” di rinuncia, derivanti dall’eventuale mancata presentazione della domanda da parte degli aspiranti, ai fini dell’attribuzione delle supplenze, e dalle preferenze espresse nella medesima (domanda)》.
Una delle due è la seguente (continuo la citazione):

《la mancata indicazione di alcune sedi/classi di concorso/tipologie di posto è considerata rinuncia limitatamente alle sedi e alle graduatorie (ossia classi di concorso/tipologie di posto) non espresse nella domanda.
Dunque, nel caso:
per l’a.s. di riferimento, l’aspirante non potrà essere destinatario di supplenze al 31/08 e al 30/06 dalla/e graduatoria/e per le quali sia risultato in turno di nomina e non gli sia stato attributo l’incarico in quanto non ha espresso le sedi/classi di concorso/tipologie di posto per cui vi era disponibilità (in tal caso, dunque, non potrà ottenere le predette supplenze dalle sole graduatorie dalle quali non gli è stato attribuito l’incarico per la mancata indicazione di alcune sedi/classi di concorso/tipologie di posto. Ad esempio: docente inserito per la A-01 e per la A-60; non gli viene attribuita la supplenza nella A-01 perché non ha indicato alcuni sedi con disponibilità, relativamente alle quali sarebbe stato nominato, se le avesse indicate; il docente non potrà ottenere supplenze al 30/06 e al 31/08 per la A-01, potrà invece ottenerle per la A-60).》

Cioè, se ho ben compreso, è considerata e punita come rinuncia anche il fatto di non scegliere alcune sedi disponibili tra le proprie preferenze? E a che servono allora le preferenze? Cioè se ci sono sedi disponibili bisogna sceglierle per forza?

È uno scherzo o cosa?

Carlo8002020

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 14.01.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da FedericoS Mer Apr 13, 2022 8:25 am

[quote="Carlo8002020"]Solo ora leggendo un articolo su orizzonte ho contezza dell'elemento più assurdo di tutti: si viene esclusi per tutto l'anno da GPS per una cdc anche se semplicemente non si indicano alcuni sedi disponibili tre le proprie preferenze e, in base al proprio punteggio, sarebbe toccata quella sede (disponibile ma non scelta) se la si fosse scelta.

Forse non ho scritto in maniera chiara, ma sono dal cell e in più leggendo la norma m'è "salito il sangue al cervello". Vi incollo la parte dell'articolo (magari ho capito male):

《Oltre alla rinuncia di cui sopra, vi sono altre due “tipologie” di rinuncia, derivanti dall’eventuale mancata presentazione della domanda da parte degli aspiranti, ai fini dell’attribuzione delle supplenze, e dalle preferenze espresse nella medesima (domanda)》.
Una delle due è la seguente (continuo la citazione):

《la mancata indicazione di alcune sedi/classi di concorso/tipologie di posto è considerata rinuncia limitatamente alle sedi e alle graduatorie (ossia classi di concorso/tipologie di posto) non espresse nella domanda.
Dunque, nel caso:
per l’a.s. di riferimento, l[b]’aspirante non potrà essere destinatario di supplenze al 31/08 e al 30/06 dalla/e graduatoria/e per le quali sia risultato in turno di nomina e non gli sia stato attributo l’incarico in quanto non ha espresso le sedi/classi di concorso/tipologie di posto per cui vi era disponibilità[/b] (in tal caso, dunque, non potrà ottenere le predette supplenze dalle sole graduatorie dalle quali non gli è stato attribuito l’incarico per la mancata indicazione di alcune sedi/classi di concorso/tipologie di posto. Ad esempio: docente inserito per la A-01 e per la A-60; non gli viene attribuita la supplenza nella A-01 perché non ha indicato alcuni sedi con disponibilità, relativamente alle quali sarebbe stato nominato, se le avesse indicate; il docente non potrà ottenere supplenze al 30/06 e al 31/08 per la A-01, potrà invece ottenerle per la A-60).》

Cioè, se ho ben compreso, è considerata e punita come rinuncia anche il fatto di non scegliere alcune sedi disponibili tra le proprie preferenze? E a che servono allora le preferenze? Cioè se ci sono sedi disponibili bisogna sceglierle per forza?

È uno scherzo o cosa?[/quote]

Sebbene non espresso benissimo, io credo si riferisca ai casi, come già accaduto negli scorsi anni, per cui se io inserisco solo 10 posti su 30 disponibili, e al mio turno non sono nominato perchè quei 10 posti sono già presi, allora sono considerato rinunciatario. Mi sembra esplicito ciò nella frase che ho evidenziato.
Credo che tu abbia invece interpretato che se non si inseriscono tutte le sedi allora si è considerati esclusi: cosa ovviamente impossibile anche perchè, per chi fosse su più cdc in provincie molto grandi, dovrebbe per necessità fare delle scelte e non inserire tutte le sedi disponibili.

FedericoS

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 21.07.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da coltrane92 Mer Apr 13, 2022 12:09 pm

Si, ma resta il fatto che trattasi di un abuso insopportabile della libertà di scelta di ciascuno di noi. Se io voglio scegliere 5 Istituti Comprensivi e non di più perché non posso/voglio allontanarmi troppo da casa per qualsiasi motivo appartenga alla mia vita ed alle mie scelte personali, penso di non creare problemi a nessuno. Quelli non scelti andranno ad altri. Perché poi si perda il diritto di accettare supplenze da GI per questo eventuale motivo é un altro mistero. Questo è del tutto incomprensibile. Partiamo da un pericolosissimo concetto punitivo a prescindere che nulla ha a che vedere con il diritto del lavoratore all'autodeterminazione. Senza precedenti!!

coltrane92

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 16.01.13

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da FedericoS Mer Apr 13, 2022 4:27 pm

[quote="coltrane92"]Si, ma resta il fatto che trattasi di un abuso insopportabile della libertà di scelta di ciascuno di noi. Se io voglio scegliere 5 Istituti Comprensivi e non di più perché non posso/voglio allontanarmi troppo da casa per qualsiasi motivo appartenga alla mia vita ed alle mie scelte personali, penso di non creare problemi a nessuno. Quelli non scelti andranno ad altri. Perché poi si perda il diritto di accettare supplenze da GI per questo eventuale motivo é un altro mistero. Questo è del tutto incomprensibile. Partiamo da un pericolosissimo concetto punitivo a prescindere che nulla ha a che vedere con il diritto del lavoratore all'autodeterminazione. Senza precedenti!! [/quote]

In teoria, dato che si parla di supplenze al 30/06 o al 31/08, queste dovrebbero essere assegnate solo da convocazioni GPS, di conseguenza non dovresti avere problemi con le GI.

FedericoS

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 21.07.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Carlo8002020 Gio Apr 14, 2022 12:02 am

Mancano sole le punizioni corporali con le fruste! Robe da pazzi!

Carlo8002020

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 14.01.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Carlo8002020 Gio Apr 14, 2022 12:06 am

FedericoS ha scritto:
Carlo8002020 ha scritto:Solo ora leggendo un articolo su orizzonte ho contezza dell'elemento più assurdo di tutti: si viene esclusi per tutto l'anno da GPS per una cdc anche se semplicemente non si indicano alcuni sedi disponibili tre le proprie preferenze e, in base al proprio punteggio, sarebbe toccata quella sede (disponibile ma non scelta) se la si fosse scelta.

Forse non ho scritto in maniera chiara, ma sono dal cell e in più leggendo la norma m'è "salito il sangue al cervello". Vi incollo la parte dell'articolo (magari ho capito male):

《Oltre alla rinuncia di cui sopra, vi sono altre due “tipologie” di rinuncia, derivanti dall’eventuale mancata presentazione della domanda da parte degli aspiranti, ai fini dell’attribuzione delle supplenze, e dalle preferenze espresse nella medesima (domanda)》.
Una delle due è la seguente (continuo la citazione):

《la mancata indicazione di alcune sedi/classi di concorso/tipologie di posto è considerata rinuncia limitatamente alle sedi e alle graduatorie (ossia classi di concorso/tipologie di posto) non espresse nella domanda.
Dunque, nel caso:
per l’a.s. di riferimento, l’aspirante non potrà essere destinatario di supplenze al 31/08 e al 30/06 dalla/e graduatoria/e per le quali sia risultato in turno di nomina e non gli sia stato attributo l’incarico in quanto non ha espresso le sedi/classi di concorso/tipologie di posto per cui vi era disponibilità (in tal caso, dunque, non potrà ottenere le predette supplenze dalle sole graduatorie dalle quali non gli è stato attribuito l’incarico per la mancata indicazione di alcune sedi/classi di concorso/tipologie di posto. Ad esempio: docente inserito per la A-01 e per la A-60; non gli viene attribuita la supplenza nella A-01 perché non ha indicato alcuni sedi con disponibilità, relativamente alle quali sarebbe stato nominato, se le avesse indicate; il docente non potrà ottenere supplenze al 30/06 e al 31/08 per la A-01, potrà invece ottenerle per la A-60).》

Cioè, se ho ben compreso, è considerata e punita come rinuncia anche il fatto di non scegliere alcune sedi disponibili tra le proprie preferenze? E a che servono allora le preferenze? Cioè se ci sono sedi disponibili bisogna sceglierle per forza?

È uno scherzo o cosa?

Sebbene non espresso benissimo, io credo si riferisca ai casi, come già accaduto negli scorsi anni, per cui se io inserisco solo 10 posti su 30 disponibili, e al mio turno non sono nominato perchè quei 10 posti sono già presi, allora sono considerato rinunciatario. Mi sembra esplicito ciò nella frase che ho evidenziato.
Credo che tu abbia invece interpretato che se non si inseriscono tutte le sedi allora si è considerati esclusi: cosa ovviamente impossibile anche perchè, per chi fosse su più cdc in provincie molto grandi, dovrebbe per necessità fare delle scelte e non inserire tutte le sedi disponibili.

Beh ma allora è pleonastico: se indico solo 10 sedi e quelle10 sedi sono già prese da altri, è ovvio che io non possa avere nomine da GPS, perché, per l'appunto, le mie preferenze non sono disponibili o sono già state prese.

Che senso avrebbe specificare una tale ovvietà?

Non sono per niente sicuro sia come dici tu: secondo me in italiano il testo presente nell'articolo di orizzonte scuola vuol dire altro, cioè quel che dicevo qualche intervento più su.

Carlo8002020

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 14.01.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da sempreconfusa1 Gio Apr 14, 2022 2:18 am

infatti era una misura già presa, nelle precedenti convocazioni, e molti si lamentavano di essere risultati "rinunciatari" per aver capito male il funzionamento dell'algoritmo.
Il punto è che quella "rinuncia" non veniva certo ulteriormente sanzionata. Si perdeva quella possibilità per non averla espressa, e si teneva quella assegnata.

Adesso invece si paventa l'eliminazione dalla graduatoria anche per simili rinunce o per i rifiuti anche in altri tipi di convocazione (vedi anche infanzia e primaria e chiamate brevi) e questo è intollerabile, secondo me. E' un ABUSO vero e proprio.

sempreconfusa1

Messaggi : 6268
Data d'iscrizione : 05.08.11

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da coltrane92 Gio Apr 14, 2022 11:38 am

FedericoS ha scritto:
coltrane92 ha scritto:Si, ma resta il fatto che trattasi di un abuso insopportabile della libertà di scelta di ciascuno di noi. Se io voglio scegliere 5 Istituti Comprensivi e non di più perché non posso/voglio allontanarmi troppo da casa per qualsiasi motivo appartenga alla mia vita ed alle mie scelte personali, penso di non creare problemi a nessuno. Quelli non scelti andranno ad altri. Perché poi si perda il diritto di accettare supplenze da GI per questo eventuale motivo é un altro mistero. Questo è del tutto incomprensibile. Partiamo da un pericolosissimo concetto punitivo a prescindere che nulla ha a che vedere con il diritto del lavoratore all'autodeterminazione. Senza precedenti!!

In teoria, dato che si parla di supplenze al 30/06 o al 31/08, queste dovrebbero essere assegnate solo da convocazioni GPS, di conseguenza non dovresti avere problemi con le GI.


Se fosse come dici, pur in presenza di un abuso gravissimo ed evidente, ci sarebbe ancora qualche possibilità di lavorare. In realtà, le supplenze brevi di cui si parla non vengono assegnate da GPS ma solo da GI, motivo per cui ho dedotto la sanzione fosse applicabile a tutti i tipi di graduatorie. Ecco il motivo per il quale questa follia sanzionatoria sarebbe particolarmente odiosa. Vengono messi in discussione i principi fondamentali di libertà all'autodeterminazione del cittadino, non solo del lavoratore insegnante e questo è inaccettabile. Un qualsiasi sindacato che non sia in grado di leggere questo scandalo farebbe un atto che sancirebbe di fatto la propria inesistenza e irrilevanza. Spero solo questa volta aprano gli occhi anche se non ne sono per niente sicuro

coltrane92

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 16.01.13

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Carlo8002020 Gio Apr 14, 2022 1:37 pm

Giusto per cercare di essere più chiaro, faccio un esempio:

mettiamo che, in base al mio punteggio, io sia collocato in seconda posizione in graduatoria; ho indicato 3 preferenze; vengono assegnate 10 sedi, tra quelle disponibili (al primo "turno d'assegnazione"), ma io non ottengo nomina perché tra le 10 assegnate non c'erano le mie 3 preferenze, per cui ottengono nomina colleghi con punteggi più bassi del mio (e fin qui tutto bene).
Dopodiché cosa accade? Stando a quel che ho capito io, succede che io vengo considerato rinunciatario (e quindi perdo diritto ad avere supplenze al 31/08 o 30/06), perché c'erano delle sedi disponibili che mi sarebbero toccate in base al mio punteggio, ma ciò non è avvenuto perché non le ho indicate tra le mie preferenze. Ciò significa che se dopo "x" giorni/settimane c'è un nuovo turno d'assegnazione perché ci sono altre sedi da assegnare (cosa certa e accaduta mille volte negli anni scorsi: escono fuori nuove disponibilità e le si assegna man mano) e, tra queste, ci sono anche le 3 che io ho espresso come preferenze, nonostante io sia secondo in graduatoria (e quindi avrei ipoteticamente diritto alla nomina), non parteciperò proprio all'assegnazione perché considerato rinunciatario.
Risultato: la sede da me indicata tra le mie preferenze va ad un collega con un punteggio più basso del mio ed io resto a spasso tutto l'anno (salvo chiamate per supplenze brevi da GI).

Questa è la mia interpretazione. E se è così è un meccanismo folle.

Ditemi voi se concordate oppure no.

Carlo8002020

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 14.01.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Ciope1981 Gio Apr 14, 2022 1:42 pm

Carlo8002020 ha scritto:Giusto per cercare di essere più chiaro, faccio un esempio:

mettiamo che, in base al mio punteggio, io sia collocato in seconda posizione in graduatoria; ho indicato 3 preferenze; vengono assegnate 10 sedi, tra quelle disponibili (al primo "turno d'assegnazione"), ma io non ottengo nomina perché tra le 10 assegnate non c'erano le mie 3 preferenze, per cui ottengono nomina colleghi con punteggi più bassi del mio (e fin qui tutto bene).
Dopodiché cosa accade? Stando a quel che ho capito io, succede che io vengo considerato rinunciatario (e quindi perdo diritto ad avere supplenze al 31/08 o 30/06), perché c'erano delle sedi disponibili che mi sarebbero toccate in base al mio punteggio, ma ciò non è avvenuto perché non le ho indicate tra le mie preferenze. Ciò significa che se dopo "x" giorni/settimane c'è un nuovo turno d'assegnazione perché ci sono altre sedi da assegnare (cosa certa e accaduta mille volte negli anni scorsi: escono fuori nuove disponibilità e le si assegna man mano) e, tra queste, ci sono anche le 3 che io ho espresso come preferenze, nonostante io sia secondo in graduatoria (e quindi avrei ipoteticamente diritto alla nomina), non parteciperò proprio all'assegnazione perché considerato rinunciatario.
Risultato: la sede da me indicata tra le mie preferenze va ad un collega con un punteggio più basso del mio ed io resto a spasso tutto l'anno (salvo chiamate per supplenze brevi da GI).

Questa è la mia interpretazione. E se è così è un meccanismo folle.

Ditemi voi se concordate oppure no.
Si ed è quello che è avvenuto quest'anno e sarebbe logico se le assegnazioni al 31/8 o al 30/6 si facessero tutte insieme.

Ciope1981

Messaggi : 3060
Data d'iscrizione : 13.02.14

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Carlo8002020 Gio Apr 14, 2022 2:07 pm

[quote="Ciope1981"][quote="Carlo8002020"]Giusto per cercare di essere più chiaro, faccio un esempio:

mettiamo che, in base al mio punteggio, io sia collocato in seconda posizione in graduatoria; ho indicato 3 preferenze; vengono assegnate 10 sedi, tra quelle disponibili (al primo "turno d'assegnazione"), ma io non ottengo nomina perché tra le 10 assegnate non c'erano le mie 3 preferenze, per cui ottengono nomina colleghi con punteggi più bassi del mio (e fin qui tutto bene).
Dopodiché cosa accade? Stando a quel che ho capito io, succede che io vengo considerato rinunciatario (e quindi perdo diritto ad avere supplenze al 31/08 o 30/06), perché c'erano delle sedi disponibili che mi sarebbero toccate in base al mio punteggio, ma ciò non è avvenuto perché non le ho indicate tra le mie preferenze. Ciò significa che se dopo "x" giorni/settimane c'è un nuovo turno d'assegnazione perché ci sono altre sedi da assegnare (cosa certa e accaduta mille volte negli anni scorsi: escono fuori nuove disponibilità e le si assegna man mano) e, tra queste, ci sono anche le 3 che io ho espresso come preferenze, nonostante io sia secondo in graduatoria (e quindi avrei ipoteticamente diritto alla nomina), non parteciperò proprio all'assegnazione perché considerato rinunciatario.
Risultato: la sede da me indicata tra le mie preferenze va ad un collega con un punteggio più basso del mio ed io resto a spasso tutto l'anno (salvo chiamate per supplenze brevi da GI).

Questa è la mia interpretazione. E se è così è un meccanismo folle.

Ditemi voi se concordate oppure no.[/quote]
Si ed è quello che è avvenuto quest'anno e sarebbe logico se le assegnazioni al 31/8 o al 30/6 si facessero tutte insieme.[/quote]

Eh appunto, le nomine non avvengono tutte insieme, ma si inizia a settembre, anzi agosto, e si finisce a dicembre, per cui occorrerebbe rivedere il funzionamento dell'algoritmo, non puoi lasciare immutata questa situazione perché genera delle distorsioni inaccettabili. Bisognerebbe sempre ripartire dal primo in graduatoria e verificare che non ci siano persone libere che hanno indicato quella sede che stai assegnando. Ora, io non sono un esperto di informatica, ma non credo ci voglia tanto ad impostare un meccanismo del genere, modificando quello (perverso) vigente. Il punto è che manca la volontà politica, c'è una voglia quasi sadica di punire e umiliare il lavoratore (per di più, in questo caso, precario, anzi più che precario).

L'unico modo che si ha per evitare queste situazioni è indicare tutte le preferenze possibili, cioè tutte le scuole di tutta la provincia. Ma allora a questo punto le preferenze servono solo ad indicare una priorità tra le sedi, non una sede piuttosto di un'altra. Che poi se indichi tutte le scuole, nelle province più ampie, magari ti capita la scuola a centinaia di km di distanza e sei costretto a rinunciare (con la benzina a 2 euro e i trasporti inesistenti) con tutte le conseguenze del caso... Insomma non se ne esce con questo meccanismo.

Carlo8002020

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 14.01.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Ciope1981 Gio Apr 14, 2022 2:16 pm

https://www.orizzontescuola.it/supplenze-che-fine-fanno-le-cattedre-di-docenti-che-rinunciano-o-non-prendono-servizio-si-rifanno-le-operazioni/

Ciope1981

Messaggi : 3060
Data d'iscrizione : 13.02.14

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Carlo8002020 Gio Apr 14, 2022 3:40 pm

[quote="Ciope1981"]https://www.orizzontescuola.it/supplenze-che-fine-fanno-le-cattedre-di-docenti-che-rinunciano-o-non-prendono-servizio-si-rifanno-le-operazioni/
[/quote]

Ti ringrazio per l'articolo.
In generale il principio secondo cui "l'algoritmo non torna indietro" vale e può essere applicato anche al caso che ponevo io, anche se è differente rispetto a quello posto dalla persona alla cui domanda si dà risposta nell'articolo.

Nello specifico, nell'articolo si fa riferimento ad un docente che viene nominato su una scuola "x" e ci si chiede se questi possa rifiutarla nel caso in cui si liberasse, in seguito a rinuncia di un collega, la scuola "Y" da lui collocata in posizione migliore (tra le sue preferenze). Quindi qui parliamo di uno che ha comunque una nomina (su una scuola presente tra le sue preferenze) e vorrebbe poter ottenere una scuola "migliore" per lui rinunciando a quella di assegnazione.

Io ponevo, invece, la questione (ben peggiore) relativa a persone che vengono considerate rinunciatarie poiché non hanno indicato una sede disponibile che sarebbe toccata loro in base al punteggio (se l'avessero indicata) al primo turno di assegnazione. Queste persone, nei successivi turni di nomina, non vengono proprio prese in considerazione, anche se si assegnano sedi che essi hanno collocato tra le loro preferenze. Quindi qui si parla di persone che non lavoreranno tutto l'anno.

Nel primo caso la questione è un po' più accettabile (anche se comunque "ingiusta", diciamo così), nel senso che ti è toccata comunque una sede presente tra le tue preferenze e lavori. Nel secondo caso, invece, si parla di gente che resta disoccupata, che quindi sarebbe libera - e nel pieno diritto - di accettare la nomina, ma che non viene più presa in considerazione, per cui, al di là del fatto che le sedi che ha indicato nella domanda andranno a colleghi con punteggi molto più bassi dei suoi, ciò che più conta è che a lui toccherà, non un'altra sede più scomoda, ma comunque buona, ma la disoccupazione per tutto l'anno: è una tragedia.

Carlo8002020

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 14.01.20

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da evolved_seasparrow_1 Gio Apr 14, 2022 11:23 pm

per me la ragione vera di questo accanimento
e' di arrivare a prendere piu' docenti possibile con le mad
il sogno di ogni preside per avere docenti soldatini ubbidienti
con la speranza di essere richiamati l'AS prossimo

(722)



Ultima modifica di evolved_seasparrow_1 il Gio Apr 14, 2022 11:25 pm - modificato 1 volta. (Motivazione : microaggiustamenti)

evolved_seasparrow_1

Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 15.08.21

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da coltrane92 Ven Apr 15, 2022 11:41 am

Credo che, a questo punto, poiché stiamo tutti ragionando su possibili  interpretazioni della normativa, sarebbe il caso di avere una spiegazione certa di quanto hanno in mente questi scienziati. Se qualcuno riuscisse ad avere l'interpretazione di un sindacato potrebbe postarla e ne potremmo discutere con maggiori certezze. Grazie a chi darà questo prezioso contributo

coltrane92

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 16.01.13

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da gugu Ven Apr 15, 2022 12:41 pm

Si vede che siete dei giovani, giovanissimi supplenti.

Le GPS assumono lo stesso ruolo che in passato, per decenni, hanno avuto le GE.

Le GE prevedevano, senza alcuna indicazione di preferenza, che il giorno della convocazione si andasse all'UST a scegliere fra tutte le sedi disponibili in provincia in quel momento per la propria cdc, in base al punteggio.

Se non si sceglieva nulla perché non di proprio gradimento la convocazione passano al candidato successivo e, in caso di nuove disponibilità, si ripartiva dall'ultimo candidato non convocato o con diritto al completamento, non si tornava di certo indietro.

Chi non sceglieva nulla attendeva eventuali chiamate dalla GI.

Mi pare abbiate aperto un post del tutto inutile, visto che la procedura non ha nulla di nuovo, se non il fatto che ora si automatizzata.

E' chiaro che l'indicazione è quella di mettere più sedi possibili e accettare anche le sedi più scomode (visto che sono quelle con più posti). Poi ognuno può fare quello che vuole, soprattutto se a inizio carriera da precario può permettersi di non accettare supplenze e aspettare scuole gradite, che magari non arriveranno mai per alcune cdc.

Buon viaggio, l'abbiamo fatto più o meno tutti (e forse più nel passato che ora, vista l'enorme mole di posti disponibili che fino ad un decennio fa potevamo solo sognarci...).
gugu
gugu

Messaggi : 39418
Data d'iscrizione : 28.09.09

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da mordekayn Mer Apr 20, 2022 2:04 pm

sempreconfusa1 ha scritto:Tu parli di GPS ma ti ricordo che nella bozza si riferiscono a "tutte" le graduatorie, anche quelle di Istituto, quindi ritengo che si stia configurando un abuso e una pericolosa riduzione di un diritto al lavoro.

Lo so che tu hai in antipatia il sistema graduatorie in toto (e su questo abbiamo avuto varie divergenze di opinione) perché malfunzionante, ma secondo me anche per le GPS si è optato per l'adozione di un sistema centralizzato (e mal congegnato) proprio per poter arrivare alla sanzione e alla esclusione per le rinunce.

In che altro modo potevano migliorare? Tu l'hai detto molte volte, gestendo il sistema delle rinunce in modo altrettanto informatizzato, e non ti stupisci il perché non si sia neppure preso in considerazione? A mio parere, proprio per poter arrivare a dire che, siccome il problema sono state le rinunce che mandano in tilt l'intero apparato, bisogna eliminare le rinunce. Cioè, anziché curare la ferita, recidere l'arto direttamente.

E' un pericoloso modo di agire, che mira non tanto al miglioramento del reclutamento, quanto alla punizione del docente che vuole poter scegliere, nei limiti delle norme che finora lo consentivano.
Il sistema informatizzato avrebbe dovuto sveltire i processi, non limitarli e renderli meno accessibili. Ma si è fatto tutto di corsa, in nome di un fantomatico miglioramento che abbiamo visto cosa è stato, in realtà, il caos. Però non pensa di migliorare il programma, no, si pensa a come far andare quel programma difettoso attraverso la sanzione, che almeno toglierà di mezzo un po' di persone di intralcio.

Concludo dicendo che anche per le numerose rinunce occorse in questo biennio si deve tener conto che erano anni di pandemia, bisognava iscriversi, scegliere al buio le scuole, ma poi al concreto con il covid e tutto quanto ne è conseguito, muoversi, investire e lavorare chissà dove era un tantino più complicato rispetto agli anni precovid.

Tutto questo il Ministero lo sa (visto che per gli alunni non hanno perso tempo a dire quanto andavano aiutati gli studenti in questo frangente mentre riguardo all'insegnante la sola soluzione è quella di farli fuori se non stanno alle nuove regole) e inb questo modo elimina anche una marea di possibili candidati, evidentemente li deve avere di molto in antipatia.


L'informatizzazione delle rinunce è necessaria (senza invii di decreti cartacei) e utile per semplificare le comunicazioni tra il centro (usp) e la periferia della scuola ma rimarrebbe il problema dell'impossibilità di rifare in tempo reale le nomine in modo dinamico in base alle rinunce (da quest'anno in mano all'algoritmo).
Non si possono avere purtroppo capre e cavoli: centralizzando le nomine non puoi permetterti di avere centinaia se non migliaia di rinunce lasciando gli istituti con buchi di organico su cui puoi usp deve riconvocare (cosa che fanno dopo settimane dalle rinunce e in questo limbo chi va in classe? il supplente nominato  temporaneamente da gi per art41 comma1?).

DA GPS  a GI cambia il mondo, un conto è la rinuncia da GI (vai al prossimo disponibile, senza grossi problemi) altro la rinuncia da GPS che costringe l'USP a riconvocare senza poter rifare le nomine.
Ecco perchè penso che una stretta sia necessaria, tenendo conto della tragica esperienza delle tragiche GPS di questi due ultimi anni.

mordekayn

Messaggi : 6701
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Fabend Mer Apr 20, 2022 3:05 pm

per non parlare delle segreterie che sono obbligate a controllare in maniera improvvisata tutti i titoli di quelli in GPS, che invece dovrebbero fare a livello superiore.

Fabend

Messaggi : 58
Data d'iscrizione : 06.04.16

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da mordekayn Mar Apr 26, 2022 4:29 pm

il livello superiore non esiste o è di fatto moribondo, in molti casi.

E' lì l'equivoco.

mordekayn

Messaggi : 6701
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza? Empty Re: Quando si configura l'"abbandono" di una supplenza?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.