Valutazione tema di italiano Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Valutazione tema di italiano

+6
fntscnzt
herman il lattoniere
lucetta.10
baustelle
Alex91
balanzone21
10 partecipanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Valutazione tema di italiano

Messaggio Da Ospite Mer Mag 11, 2022 9:37 pm

.


Ultima modifica di marcoita92 il Gio Mag 12, 2022 10:09 pm - modificato 1 volta.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da balanzone21 Mer Mag 11, 2022 9:49 pm

marcoita92 ha scritto:Buonasera a tutti,

sono un docente al primo anno di insegnamento sulla A22, terza media. Sono alle prese con la correzione di temi di italiano a traccia multipla (narrativo, descrittivo, argomentativo, comprensione e sintesi) e ammetto di trovarmi in grossa difficoltà nell'assegnazione dei voti.

Su internet trovo una montagna di pagine elaborate da questo e da quell'altro istituto, ma niente dal mio. La segreteria non ha saputo darmi indicazioni per quel che riguarda un'eventuale griglia di valutazioni, mentre i colleghi sono stati abbastanza evasivi, dandomi l'impressione che ognuno dia valutazioni abbastanza personali, pur rientrando all'interno dei parametri base di pertinenza, organizzazione, morfosintassi, lessico e ortografia.

Come se non bastasse, i voti espressi pochi mesi fa dal collega che ho sostituito (trasferito dopo i primi due mesi di lavoro) mi sembrano obiettivamente assegnati a casaccio. Ho tra le mani dei temi quasi impeccabili dal punto di vista ortografico che hanno 6 e 6.5, la cosa non ha senso.

Come mi consigliate di comportarmi?


Cioe', ti sembra strano  che il tuo collega abbia  assegnato un 6, 5  ad  un tema quasi impeccabile dal punto di vista ortografico ? Ho capito bene?

balanzone21

Messaggi : 506
Data d'iscrizione : 29.08.21

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da Alex91 Mer Mag 11, 2022 9:51 pm

Teoricamente dovrebbe esserci una griglia di dipartimento (di lettere, in questo caso) che permetta di avere dei parametri di riferimento.
Mi sembra strano che i colleghi non ne abbiano neppure una.
Potresti, comunque, rifarti ai descrittori che hai menzionato (es. organizzazione - nel quale potrebbe rientrare l'aderenza alla traccia -, morfosintassi, lessico, ortografia), attribuendo un punteggio decimale ad ognuno e poi facendo la media tra gli stessi per determinare il voto complessivo.
Magari i temi che hai letto (ipotizzo) erano ortograficamente ineccepibili, ma carenti dal punto di vista della varietà lessicale o in parte fuori tema; magari erano poco coerenti/coesi; tutto questo spiegherebbe il voto modesto.

Alex91

Messaggi : 227
Data d'iscrizione : 16.08.20

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da baustelle Mer Mag 11, 2022 9:54 pm

Costruisciti tu una griglia se non ce n'è una di istituto. Gli indicatori sono quelli che hai elencato tu, in genere. Devi stabilire i descrittori e i punteggi. L'ortografia è importante ma alla fine ha un peso relativo, com'è il resto? La sintassi? Lo svolgimento è logico? Pertinente? Esauriente? C'è un po' di originalità nel trattare gli argomenti?

baustelle

Messaggi : 1670
Data d'iscrizione : 24.08.10

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da Ospite Mer Mag 11, 2022 10:10 pm

.


Ultima modifica di marcoita92 il Gio Mag 12, 2022 10:09 pm - modificato 1 volta.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da lucetta.10 Mer Mag 11, 2022 10:11 pm

La correttezza ortografica in terza media dovrebbe ormai essere un prerequisito, non basta certo a prendere un buon voto nel tema, semmai a prendere una insufficienza.
Serve coerenza semantica sintattica e contenutistica, coesione, aderenza alla richiesta e sviluppo secondo la tipologia testuale... Fatti una tua griglia, non verbosa per carità!

Immagino che in questo periodo nella scuola stiano iniziando a lavorare per l'esame di stato, chiedi al dipartimento di fornirti le griglie di correzione dell'elaborato di italiano e usa quelle per la correzione, anche considerando che a breve i tuoi alunni dovranno sostenere la prova. Se non hanno ancora iniziato, avranno le vecchie (ormai di due anni, ahinoi)

lucetta.10

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da lucetta.10 Mer Mag 11, 2022 10:12 pm

marcoita92 ha scritto:
baustelle ha scritto:Costruisciti tu una griglia se non ce n'è una di istituto. Gli indicatori sono quelli che hai elencato tu, in genere. Devi stabilire i descrittori e i punteggi. L'ortografia è importante ma alla fine ha un peso relativo, com'è il resto? La sintassi? Lo svolgimento è logico? Pertinente? Esauriente? C'è un po' di originalità nel trattare gli argomenti?

E' questo che mi manda "in bambola", mi trovo in disaccordo con le valutazioni espresse da chi mi ha preceduto, in alcuni casi di addirittura un paio di punti per categoria. Ho già avuto scenate a dir poco vibranti da parte di ragazzine che prendevano (e pretendevano) 9 alle interrogazioni ripetendo tutto a pappagallo senza capire NULLA e che non si capacitavano di essere passate al 6 o al 7 con me. All'orale è tutto molto più semplice, lo devo ammettere.




È un classico e inevitabile, non me la prenderei

lucetta.10

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da herman il lattoniere Gio Mag 12, 2022 8:48 am

concordo, se non c'è la griglia di dipartimento o se non ti sembra adeguata ti costruisci la tua... in ogni caso non ti scandalizzare né dei voti di chi ti ha preceduto né dei tuoi né della loro differenza, la valutazione del tema rimane estremamente soggettiva anche costruendo griglie che spaccano il capello in quattro.
Riguardo a un tema poco originale in quanto a contenuti, ma corretto come ortografia, grammatica, sintassi e organizzazione secondo me 7 inizia a essere stretto, forse un 8 è più adeguato. Lo dico da incompetente, basandomi su quello che vedo fare alle mie colleghe di lettere.

herman il lattoniere

Messaggi : 1570
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da Ospite Gio Mag 12, 2022 1:25 pm

.


Ultima modifica di marcoita92 il Gio Mag 12, 2022 10:10 pm - modificato 1 volta.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da fntscnzt Gio Mag 12, 2022 7:26 pm

Mi sembra impossibile che non ci siano griglie di valutazione dipartimentale.

fntscnzt

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 02.06.20

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da saracinesca Gio Mag 12, 2022 8:20 pm

Purtroppo esistono molte scuole disastrate, la mia compresa.

saracinesca

Messaggi : 331
Data d'iscrizione : 25.09.15

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da lucetta.10 Gio Mag 12, 2022 9:17 pm

Boh... francamente terrei tutta questa indignazione per altre cose invece che sprecarla per la fuffa.

O mio Dio! Non ci sono griglie dipartimentali per la valutazione del tema sulla descrizione di prima media e il testo argomentativo sulla globalizzazione di terza!
Il progetto didattico-educativo di questa scuola va a rotoli! Non funziona niente!

Io inviterei a riflettere su questioni un po' più di sostanza.
Ci si stupisce che senza errori di ortografia in quasi uscita da una terza media si assegni "appena" la sufficienza... E si rimane contemporaneamente "basiti" di non trovare le griglie di dipartimento... perché è ormai normale che se non leggiamo sulla griglia il peso accordato all'ortografia non siamo in grado di assegnarlo noi, ci appelliamo al "buon senso" invece che alla professionalità.

L'autonomia ci ha dato alla testa!
Certe volte mi viene voglia di unirmi al lamento dei fan dei bei tempi andati...
Se da precario mi avessero detto che nella scuola non si fanno grigliate avrei fatto la ola!

lucetta.10

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da fntscnzt Gio Mag 12, 2022 9:55 pm

Quella che tu chiami fuffa è una delle massime espressioni della nostra professionalità, ovvero la valutazione, che deve essere il più possibile oggettiva e trasparente. Senza griglia non può essere trasparente, ed è ancora meno oggettiva.
La griglia di valutazione è fondamentale, altro che di poca sostanza...

fntscnzt

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 02.06.20

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da lucetta.10 Gio Mag 12, 2022 10:32 pm

fntscnzt ha scritto:Quella che tu chiami fuffa è una delle massime espressioni della nostra professionalità, ovvero la valutazione, che deve essere il più possibile oggettiva e trasparente. Senza griglia non può essere trasparente, ed è ancora meno oggettiva.
La griglia di valutazione è fondamentale, altro che di poca sostanza...

Se non hai chiara la distinzione tra la "sacra" valutazione e una griglia dipartimentale direi che sei ben lontano dal cogliere qualsivoglia espressione di professionalità docente.

Io trovo ben più grave che senza la grigliata del dipartimento non si sappia assegnare un valore all'ortografia, e un professionista non ha alcun bisogno che glielo assegni un dipartimento mai visto prima e una griglia che non ha nemmeno condiviso.

Dirò perfino che trovo assolutamente plausibile, al limite, la scelta di non fornire griglie per dipartimento.
E non mi straccio certo le vesti o mi immobilizzo per questo, anche considerando che, se vogliamo fare i pignoli, non esiste nemmeno alcun obbligo a assegnare temi

lucetta.10

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da fntscnzt Gio Mag 12, 2022 10:45 pm

lucetta.10 ha scritto:un professionista non ha alcun bisogno che glielo assegni un dipartimento
La normativa non è d'accordo con te.

fntscnzt

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 02.06.20

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da herman il lattoniere Ven Mag 13, 2022 6:10 am

A me questa normativa mitologica usata come spauracchio per un "si deve fare così" non mi ha mai convinto.
La normativa sulla valutazione è sostanzialmente definita nel DPR 122 del 2009, nel dlgs 62 del 2017 e nella nota ministeriale 1865 del 2017, che recita:
"Al fine di garantire equità e trasparenza, il collegio dei docenti delibera i criteri e le modalità di valutazione degli apprendimenti e del comportamento che vengono inseriti nel PTOF e resi pubblici, al pari delle modalità e dei tempi della comunicazione alle famiglie. In particolare, considerata la funzione formativa di accompagnamento dei processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento continuo, il collegio dei docenti esplicita la corrispondenza tra le votazioni in decimi e i diversi livelli di apprendimento (ad esempio definendo descrittori, rubriche di valutazione, ecc.). Definisce, altresì. i criteri generali per la non ammissione alla classe successiva e all'esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione net caso di voto inferiore a 6/10 in una o più discipline."
Quindi:
- c'è l'obbligo di usare valutazioni decimali
- c'è il forte incentivo ad usare una valutazione formativa, che sia da una parte trasparente per alunni e famiglie e dall'altra utile al miglioramento dei primi
- gli indicatori di valutazione vanno fissati dal collegio docenti (anche nelle sue articolazioni, come i dipartimenti) in ogni scuola, e possono andare da una generica tabella di corrispondenza tra livelli di apprendimenti e voti a dettagliate rubriche di valutazione nelle varie discipline.
In sostanza la normativa, anche sollecitandone la presenza, non vincola affatto il docente ad un'eventuale griglia dipartimentale; ove non esistesse la rubrica dettagliata, il docente è comunque tenuto a tener conto di criteri di valutazione anche generici fissati dal collegio, o almeno a considerare il discrimine tra i voti sopra il 6 e sotto il 6, in una scala da 1 a 10. In quest'ultimo caso ipotetico, di mancanza assoluta di una indicazione collegiale sulla valutazione, il docente è comunque tenuto a considerare nella propria valutazione il raggiungimento degli obiettivi di apprendimento fissati per la classe in questione dalle indicazioni nazionali.

herman il lattoniere

Messaggi : 1570
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da lucetta.10 Ven Mag 13, 2022 6:41 am

Io invece trovo puerile pensare che senza il supporto di un passaggio collegiale e senza griglia DIPARTIMENTALE non ci possa essere valutazione oggettiva.
Confondere i due piani è tendenzioso.
Di questo si discute, dello smarrimento di fronte all'assenza della griglia dipartimentale per valutare un temino di prima media o una interrogazione di geografia sull'Austria.

Berciamo le frasi ripetute dal mainstream ministeriale e dalla pubblicistica del pedagogichese in modo acritico.
La trasparenza e la valutazione oggettiva sono cose molto più complesse e serie della burocrazia che produce le griglie da allegare al ptof.
E se le applichiamo a una prova altamente complessa come il tema avremmo da discutere ore di cose serie e su cui esiste un serio e reale dibattito. Io ho perfino partecipato a incontri di aggiornamento in cui si promuoveva la valutazione olistica per il tema e si malediceva la griglia dettagliata dei millanta descrittori...

lucetta.10

Messaggi : 434
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da herman il lattoniere Ven Mag 13, 2022 7:11 am

si lucetta tutto bene, ma la parola "oggettiva" dopo la parola "valutazione" per me è una contraddizione in termini.

herman il lattoniere

Messaggi : 1570
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da fntscnzt Ven Mag 13, 2022 8:19 am

Nessuno ha detto che senza una griglia dipartimentale la valutazione non può essere oggettiva. La valutazione è semmai il più oggettiva possibile usando una griglia, qualunque origine abbia. Ancora una volta non sai comprendere un testo. La normativa però vuole che il collegio dei docenti stabilisca i criteri di valutazione, da qui non si scappa. Noi abbiamo definito gli indicatori da usare in modo collegiale nei dipartimenti, poi approvati in collegio, e siamo formalmente a posto.

fntscnzt

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 02.06.20

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da herman il lattoniere Ven Mag 13, 2022 7:44 pm

mi spiegate come fate a parlare di "valutazione oggettiva", che è un ossimoro?

herman il lattoniere

Messaggi : 1570
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da Ciccio.8 Ven Mag 13, 2022 9:02 pm

herman il lattoniere ha scritto:mi spiegate come fate a parlare di "valutazione oggettiva", che è un ossimoro?

Me lo sono chiesto anch'io spesso ed è una delle domande più ovvie che vengono rivolte nei corsi di formazione.
Provare ad avvicinarsi, per ogni prova, alla valutazione "più oggettiva possibile" apre il campo a tante questioni e variabili, molte delle quali tendono al risultato opposto.
Se per una prova a crocette possiamo avere una griglia e relativa tabella di correzione con i risultati corretti/errati... per un tema o un testo argomentativo descrittori e indicatori sono solo un riferimento, utile, dovuto, ma sempre un riferimento.
Senza considerare che poi, per contro, la valutazione più secca e oggettiva di tutte apre il campo in modo imprevedibile al fattore C  nello svolgimento stesso. Una sorta di tiro a segno.

In questo senso lucetta ha perfettamente ragione quando dice che un docente che intende assegnare un tema, o altre verifiche simili, non può sentirsi perso se non ha quello specifico riferimento, dato dalla sacra e inviolabile griglia. Perché certamente ne avrà già altri, ne avrà usati o prodotti egli stesso, oppure in casi estremi (da precario alle prime armi) può ingegnarsi per risolvere in breve.

La griglia consente più che altro una "valutazione guidata", in base a parametri "concordati" collegialmente e dal dipartimento di disciplina. In questo senso non bisogna stupirsi se un docente individua livelli differenti da un altro (si spera non di tanto) e li fa corrispondere a punteggi, in media, diversi dal tal collega. L'importante è che questa "interpretazione" appaia coerente per tutte le verifiche valutate, per ognuno degli allievi e non sia invece dovuta agli sbalzi d'umore.

La cosa più utile, quando si subentra ad un colega, penso sia proprio esporre alla classe quale griglia useremo per valutare le verifiche che andremo ad assegnare, non tanto per leggere insieme descrittori, indicatori e punteggi, ma proprio per esplicitare quali adattamenti personali sono stati apportati e quali aspetti sono ritenuti importanti, soprattuto per ottenere progressivamente una crescita e non tanto dei voti random.
Ciccio.8
Ciccio.8

Messaggi : 3251
Data d'iscrizione : 24.02.15

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da herman il lattoniere Sab Mag 14, 2022 5:51 am

Ciccio.8 ha scritto:
herman il lattoniere ha scritto:mi spiegate come fate a parlare di "valutazione oggettiva", che è un ossimoro?

Me lo sono chiesto anch'io spesso ed è una delle domande più ovvie che vengono rivolte nei corsi di formazione.
Provare ad avvicinarsi, per ogni prova, alla valutazione "più oggettiva possibile" apre il campo a tante questioni e variabili, molte delle quali tendono al risultato opposto.
Se per una prova a crocette possiamo avere una griglia e relativa tabella di correzione con i risultati corretti/errati... per un tema o un testo argomentativo descrittori e indicatori sono solo un riferimento, utile, dovuto, ma sempre un riferimento.
Senza considerare che poi, per contro, la valutazione più secca e oggettiva di tutte apre il campo in modo imprevedibile al fattore C  nello svolgimento stesso. Una sorta di tiro a segno.

In questo senso lucetta ha perfettamente ragione quando dice che un docente che intende assegnare un tema, o altre verifiche simili, non può sentirsi perso se non ha quello specifico riferimento, dato dalla sacra e inviolabile griglia. Perché certamente ne avrà già altri, ne avrà usati o prodotti egli stesso, oppure in casi estremi (da precario alle prime armi) può ingegnarsi per risolvere in breve.

La griglia consente più che altro una "valutazione guidata", in base a parametri "concordati" collegialmente e dal dipartimento di disciplina. In questo senso non bisogna stupirsi se un docente individua livelli differenti da un altro (si spera non di tanto) e li fa corrispondere a punteggi, in media, diversi dal tal collega. L'importante è che questa "interpretazione" appaia coerente per tutte le verifiche valutate, per ognuno degli allievi e non sia invece dovuta agli sbalzi d'umore.

La cosa più utile, quando si subentra ad un colega, penso sia proprio esporre alla classe quale griglia useremo per valutare le verifiche che andremo ad assegnare, non tanto per leggere insieme descrittori, indicatori e punteggi, ma proprio per esplicitare quali adattamenti personali sono stati apportati e quali aspetti sono ritenuti importanti, soprattuto per ottenere progressivamente una crescita e non tanto dei voti random.

La valutazione non può essere oggettiva, per definizione. Quello che può essere oggettivo è solo la misurazione; ma noi non siamo cronometristi, non facciamo misurazione. La valutazione può essere (in parte) trasparente, può essere attendibile, può essere (possibilmente) purificata da alcuni degli errori di valutazione più comuni, come l'effetto alone, l'effetto pigmalione, ma di certo oggettiva non può essere; anzi, personalmente avrei molta paura di una valutazione che definisce se stessa "oggettiva" in maniera assolutistica. Anche nelle prove Invalsi, comunemente ritenute prove oggettive e che non guardano in faccia nessuno, c'è tutta la soggettività delle persone che le hanno costruite e che hanno pensato e ragionato su come dovessero essere assemblate; l'unica cosa oggettiva nelle prove Invalsi è la loro correzione, che è automatica. Lo stesso vale per qualunque test a risposta chiusa: posso costruirlo in maniera da privilegiare alcuni tipi di intelligenza e svantaggiarne altri (e dietro i tipi di intelligenza ci sono persone con nomi e cognomi) oppure per fare in modo che tutti prendano almeno un sette e comunque, nel prepararlo, non sono certo un entomologo che in maniera asettica misura le elitre di un carabide. A me è capitato molte volte di preparare dei test "a crocette", nella speranza di aiutare alcuni alunni, che hanno avuto esiti disastrosi: nei test a crocette le cose o le sai o non le sai, non puoi girarci intorno, e se non le sai azzecchi poche risposte e quindi fai pochi punti; al contrario nelle prove a risposta aperta gli apprendimenti assumono contorni più sfocati, vengono attivate oltre all'apprendimento nozionistico proprio dei test anche competenze superiori di rielaborazione e produzione che li rendono più "giusti" sia per gli alunni deboli che per quelli più strutturati. Per non parlare della casualità con cui si possono dare le risposte, della possibilità di copiare, della difficoltà in un test a crocette di elaborare più tracce che siano equivalenti.
Quello che proprio non riesco a capire è come si possa parlare di "oggettività" nella valutazione di un tema. Per assurdo si potrebbero anche contare uno per uno tutti gli errori ortografici, grammaticali e sintattici e attribuire a ciascuna tipologia di errore una penalità, ma quando si parla di organizzazione o ancora più di contenuto la valutazione è pura soggettività. Ma insomma, chi corregge non è una macchina, è una persona che ha una certa relazione con l'altra persona della quale sta correggendo l'elaborato, che magari le sta simpatica o antipatica, che è conforme a un'idea pregressa dell'insegnante oppure no... quando durante gli esami leggo i temi difficilmente concordo con il voto dato dal collega di lettere, che è frutto di una storia anche relazionale della quale io non faccio parte.
In definitiva trovo un'assurda distorsione, anche cognitiva, l'idea che possa esistere una valutazione oggettiva; può invece esistere, e la stragrande maggioranza degli insegnanti la applica, una valutazione seria e attendibile, nella quale il valutatore non può non essere coinvolto in prima persona.

herman il lattoniere

Messaggi : 1570
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da fntscnzt Sab Mag 14, 2022 10:47 am

C'è differenza tra valutazione oggettiva (la creatura mitologica che non esiste) e valutazione più oggettiva possibile (la via di mezzo che dobbiamo cercare). Una valutazione il più oggettiva possibile è quella realizzata usando griglie di valutazione con indicatori e livelli ben definiti: non è oggettiva, ma ci si avvicina, ma soprattutto è coerente con sé stessa e il più possibile omogenea. Una valutazione non oggettiva è una data a sentimento leggendo il tema, senza prestare attenzione a quali dimensioni si è scelto di valutare, in base a quanto è piaciuto.

fntscnzt

Messaggi : 595
Data d'iscrizione : 02.06.20

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da @melia Sab Mag 14, 2022 11:29 am

Non avete idea di quanto mi siano antipatiche le persone che, ottenuto quello che chiedono, cancellano la richiesta iniziale.
Per fortuna qui ci sono molte persone navigate che hanno citato gli interventi iniziali.
@melia
@melia

Messaggi : 4309
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 62
Località : Padova

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da Ciccio.8 Sab Mag 14, 2022 2:47 pm

@melia ha scritto:Non avete idea di quanto mi siano antipatiche le persone che, ottenuto quello che chiedono,  cancellano la richiesta iniziale.
Per fortuna qui ci sono molte persone navigate che hanno citato gli interventi iniziali.

Infatti... valli a capire!
Ciccio.8
Ciccio.8

Messaggi : 3251
Data d'iscrizione : 24.02.15

Torna in alto Andare in basso

Valutazione tema di italiano Empty Re: Valutazione tema di italiano

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.