Che ne pensate? Contatti27
Ultimi argomenti attivi
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Che ne pensate?

+11
Magide
Scuola70
balanzone21
herman il lattoniere
nuts&peanuts
baustelle
paniscus_2.1
lucetta.10
hypernova
Cloretta_2
charman
15 partecipanti

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Successivo

Andare in basso

Che ne pensate? Empty Che ne pensate?

Messaggio Da charman Mer Giu 29, 2022 11:13 pm


https://www.tecnicadellascuola.it/la-farsa-degli-esami-di-terza-media-2?fbclid=IwAR1t7M-ljiC1AltBnUj3j-gjFBRFl7tuUjJExRSXWsn_eGnhbMrAbWNjsho

Io, perfettamente in linea...

charman

Messaggi : 4346
Data d'iscrizione : 07.11.09
Località : san benedetto del tronto

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da Cloretta_2 Gio Giu 30, 2022 12:32 am

charman ha scritto:
https://www.tecnicadellascuola.it/la-farsa-degli-esami-di-terza-media-2?fbclid=IwAR1t7M-ljiC1AltBnUj3j-gjFBRFl7tuUjJExRSXWsn_eGnhbMrAbWNjsho

Io, perfettamente in linea...
Perfettamente d'accordo sulla "caccia  a chi ragiona". Il mantra è omologazione, e i suoi terrificanti effetti li abbiamo avuti proprio in questi due anni di ricatto sanitario, come cita l'autrice.
Negli altri 3d nessuno si è chiesto " su cosa esattamente si dovrebbero formare obbligatoriamente i docenti ", per diventare di ruolo e prendere quel becchime buttato lì per dare il contentino a qualcuno più " formato"?
Esattamente sulle regole della scuola del futuro: adeguamento all' agenda 2030, obbedienza alle linee politiche imposte, standardizzazione delle attività didattiche su progetti della propaganda ( vari clima , diritti, diritti civili, ossessioni sanitarie e terapeutiche varie). In sostanza si vuole manipolare, programmare una schiera di robot addestratori che , superata definitivamente la didattica classica, la cultura generale,storica, matematica , scientifica e il pensiero critico e libero, sappiano plasmare in maniera standardizzata un gregge infinito di analfabeti,  gli studenti, secondo percorsi di  INDOTTRINAMENTO e propaganda politica den definiti.  Un immenso Paese dei Balocchi avvelenato,  insomma..

Cloretta_2

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 10.06.22

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da hypernova Gio Giu 30, 2022 7:07 am

Ho lavorato alle scuole medie tre anni e sono rimasta schifata letteralmente. Adesso anche le superiori le stanno trasformando in questa direzione, anche se ancora un minimo di parvenza di serietà c’è… Ma la direzione è quella. Poi spessissimo succede che il bullo scansafatiche viene giustificato e promosso, e il ragazzino magari un po’ scarso ma tranquillo viene bocciato… Follia! La giustificazione era che se il bullo inetto veniva bocciato non imparava niente, mentre il ragazzino più tranquillo da quella bocciatura poteva trarne vantaggio e diventare più serio… Siamo veramente alle cozze. La verità era semplicemente che il bullo poi ti rompe le scatole e il ragazzino tranquillo no. Di conseguenza, anche a livello di colleghi, non tutti ovviamente, ho trovato gente orribile che lavora in questo grado di scuola… Gente falsa ipocrita e opportunista all’inverosimile. Soprattutto brutta gente come vicari e come Presidi. L’esame di terza media poi è solo una perdita di tempo, una cosa veramente ridicola e inutile.
hypernova
hypernova

Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 26.05.14

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da lucetta.10 Gio Giu 30, 2022 8:28 am

Ah perché invece la "cultura generale" e la "didattica classica" non indottrinerebbero né creerebbero saperi standardizzati...

Prendo atto che c'è chi crede che la scuola pubblica sia la Scuola (o la piazza) di Atene e non un ente di formazione su saperi condivisi, con una inevitabile dose di conformismo culturale, e magari immagina che il docente liBBero possa esibirsi in lezioni di creazionismo o revisionismo a suo piacimento.

Per generazioni abbiamo educato i giovani al canone tradizionale, alla lingua della comunità nazionale, alla storia dei vincitori, adesso tutti liberi pensatori che rivendicano il passato come fosse stata una palestra di autonomia intellettuale perché non gli garba l'agenda 2030!

La cosa realmente preoccupante non sono certo i saperi, l'episteme è già standardizzata (e in parte per fortuna o rimaniamo in balia dello scapocciato di turno che vuole insegnare la "vera scienza" e svelare il complotto), quanto i metodi e l'impostazione pedagogica che si vuol essere certi acquisisca il corpo docente, su quello evidentemente si insiste a indottrinare le nuove generazioni di docenti

lucetta.10

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da paniscus_2.1 Gio Giu 30, 2022 8:58 am

hypernova ha scritto: Poi spessissimo succede che il bullo scansafatiche viene giustificato e promosso, e il ragazzino magari un po’ scarso ma tranquillo viene bocciato… Follia! La giustificazione era che se il bullo inetto veniva bocciato non imparava niente, mentre il ragazzino più tranquillo da quella bocciatura poteva trarne vantaggio e diventare più serio… Siamo veramente alle cozze. La verità era semplicemente che  il bullo poi ti rompe le scatole e il ragazzino tranquillo no.

Credo che la motivazione di fondo più diffusa sia la paura che il bullo (o la baby-maliarda truccata e ammiccante) "rovini" la classettina per bene dell'anno sucessivo

Considerando che i più problematici spesso partono già dall'inizio avendo un anno di più degli altri, perché molti di loro sono stranieri arrivati a scolarizzazione già iniziata e inseriti alle elementari in una classe indietro, e che in generale nelle loro famiglie conducono vite meno filtrate e protette rispetto all'ovattatissimo figlio unico medio italiano e sono esposti a modalità da adulti disincantati molto prima... se vengono bocciati, nella nuova classe ne avranno anche due, di anni di più, il che in quella fascia di età è una differenza enorme, sia come sviluppo fisico sia come definizione del carattere. E quindi, si ha paura che abbiano un effetto dirompente su una classe di ragazzini dai modi ancora infantili, sia come pericolo diretto di bullismo o di disturbo grave, sia per il rischio di fenomeni imitativi.

Non dico che lasciarliele passare tutte lisce sia la soluzione ideale, ma penso che la motivazione più frequente sia questa. Ci ho preso?

paniscus_2.1

Messaggi : 5346
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da lucetta.10 Gio Giu 30, 2022 9:18 am

Francamente questa storia del bullo impunito e del fragile segato non la vedo.
Quello che vedo invece, in un orizzonte di generalizzato e evidente arretramento della bocciatura sempre e comunque, è piuttosto la tendenza a confondere condotta e rendimento, per cui semmai è il fragile che trarrebbe effettivamente beneficio dal ripetere l'anno, a rimanere perennemente indietro perché "ci prova" quindi si lascia dov'è; mentre le condotte (insieme alla giustificazione della lingua per gli stranieri) diventano la discriminante per la bocciatura.
Questa del rovinare la classe non sta neanche in piedi se si guarda a un primo anno, dove la classe di approdo si forma tenendo conto anche dei ripetenti inseriti.
A furia di rimpiangere i tempi andati stiamo tornando a don Milani!

lucetta.10

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da baustelle Gio Giu 30, 2022 9:44 am

Riflettendo sulla prima prova dell'esame di stato, questo tipo di compiti molto guidati sembrano costruiti per far dire all'alunno ciò che è nella testa di chi ha ideato le tracce. È vero che in qualche caso in realtà è alla fine la sola cosa che si può veramente dire sull'argomento (ad esempio nel caso del compito che partiva dalla riflessione della Segre, mentre per le analisi del testo le domande di svolgimento erano molto discutibili e infatti ci sono state polemiche) ma allora che senso ha elaborare una prova di questo tipo e spacciarla per un compito in cui si deve argomentare?
Che poi è la stessa identica cosa che succede al colloquio con la proposta degli spunti, che solo per finta dovrebbe permettere di valutare la capacità dell'alunno di muoversi nell'interdisciplinarietà quando non si lavora interdisciplinariamente (perché impossibile) durante l'anno.

baustelle

Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 24.08.10

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da Cloretta_2 Gio Giu 30, 2022 9:53 am

In realtà il tema- segre avrebbe potuto, e dovuto, far riflettere i ragazzi su certi fenomeni terribili che possono riproporsi sotto forme diverse, ma non migliori, a distanza di molti anni.
Fossi oggi una ragazza di 18 anni alla Maturità avrei sicuramente ricordato l'orrore dei dpcm,le ordinanze che " vietavano ai genitori di portare i bambini fuori casa a fare due passi", i sindaci e governatori che "vi metto i carabinieri sul pianerottolo" nonché l'incubo del ricatto sanitario vaccinale.  Cosi come i professori ebrei furono sospesi dall'insegnamento nel 38,nel2021 sono stati sospesi i non vaccinati..
Insomma, a voler usare i neuroni ,cogliere analogie e spunti di riflessione e protesta ci sarebbe stato da scrivere assai. Tuttavia,  il trend scolastico attuale, portato avanti,  dobbiamo dirlo, da buona parte della classe docente, mira a incanalare e relegare certe problematiche al passato lontano,a figure lontane nel tempo ormai macchiettistiche come il fascismo, le leggi razziali impedendo la riflessione sulla situazione terribile di oggi.
E questa tendenza a controllare i cervelli, a " ti dico io cosa devi pensare e dire" e ad affidarsi per ogni cosa a sedicenti " esperti" da quattro soldi, delegittimando il pensiero critico e il dubbio, sta per mettere il turbo proprio tramite questa infida e manipolatrice " formazione obbligatoria"

Cloretta_2

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 10.06.22

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da baustelle Gio Giu 30, 2022 10:10 am

Dal punto di vista tecnico nel tema della Segre le domande di comprensione/analisi (analisi per modo di dire...) erano ripetitive e costringevano gli alunni a ripetere le stesse cose (cosa che è infatti avvenuta), a meno di non immedesimarsi nella testa di chi le ha ideate e cercare di immaginarsi il suo ragionamento. Nella parte di produzione non c'era altro da fare che mostrarsi sdegnati per quanto avvenuto in quello e in altri contesti.

baustelle

Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 24.08.10

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da nuts&peanuts Gio Giu 30, 2022 10:55 am

lucetta.10 ha scritto:Francamente questa storia del bullo impunito e del fragile segato non la vedo.
Allora potresti cominciare col notarla al livello docente. Ma per quieto vivere .... si sa'
nuts&peanuts
nuts&peanuts

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 10.01.22
Località : Twitter (Cosa dice la Ricerca)

https://www.youtube.com/watch?v=9Mg2RZH0oNU

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da herman il lattoniere Gio Giu 30, 2022 12:30 pm

è proprio un "che ne pensate" da chiacchiera estiva.
In ogni caso, se si abbassa l'asticella, di conseguenza i voti vengono gonfiati e le bocciature, già esigue dieci anni fa, si annullano o quasi.
Il problema non sono i docenti coccolosi o buonisti (mi scuso per i due orridi aggettivi), ma la paura del ricorso.
Nella mia scuola addirittura sono state fatte grosse pressioni affinché i voti finali non scendessero rispetto all'ammissione, anche se l'alunno avesse accumulato dei voti modesti nelle prove d'esame. Siamo stati terrorizzati dicendoci che se un alunno scende motivatamente da 8 di ammissione al 7 finale, magari perché ha preso quattro in matematica, rischia di fare ricorso e di vincerlo pure, anche se uno ha documentato tutto alla perfezione. Purtroppo anche quest'anno c'è stato da discutere animatamente.
La lettera della sedicente collega comunque non mi convince, c'è un bel po' di qualunquismo e di generalizzazioni.

herman il lattoniere

Messaggi : 1666
Data d'iscrizione : 15.11.17

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da baustelle Gio Giu 30, 2022 1:01 pm

Succede anche agli esami di stato della secondaria di secondo grado. Si tende a confermare il voto di ammissione eventualmente anche mettendo voti troppo alti agli scritti. La bocciatura non è contemplata perché pare che si sia consolidata l'idea che chi è stato ammesso all'esame non possa risultare carente durante l'esame stesso e i ricorsi vengono vinti dagli alunni. Di conseguenza non si capisce più per quale motivo si facciano.

baustelle

Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 24.08.10

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da balanzone21 Gio Giu 30, 2022 1:07 pm

baustelle ha scritto:Succede anche agli esami di stato della secondaria di secondo grado. Si tende a confermare il voto di ammissione eventualmente anche mettendo voti troppo alti agli scritti. La bocciatura non è contemplata perché pare che si sia consolidata l'idea che chi è stato ammesso all'esame non possa risultare carente durante l'esame stesso e i ricorsi vengono vinti dagli alunni. Di conseguenza non si capisce più per quale motivo si facciano.

Dice che sono un rito di passaggio.


balanzone21

Messaggi : 750
Data d'iscrizione : 29.08.21

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da baustelle Gio Giu 30, 2022 1:14 pm

Ormai sono solo seccature per gli insegnanti che devono stare attenti a una miriade di incombenze burocratiche assurde. Siamo più sotto esame noi che i nostri alunni.

baustelle

Messaggi : 1745
Data d'iscrizione : 24.08.10

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da lucetta.10 Gio Giu 30, 2022 1:27 pm

herman il lattoniere ha scritto:è proprio un "che ne pensate" da chiacchiera estiva.
In ogni caso, se si abbassa l'asticella, di conseguenza i voti vengono gonfiati e le bocciature, già esigue dieci anni fa, si annullano o quasi.
Il problema non sono i docenti coccolosi o buonisti (mi scuso per i due orridi aggettivi), ma la paura del ricorso.
Nella mia scuola addirittura sono state fatte grosse pressioni affinché i voti finali non scendessero rispetto all'ammissione, anche se l'alunno avesse accumulato dei voti modesti nelle prove d'esame. Siamo stati terrorizzati dicendoci che se un alunno scende motivatamente da 8 di ammissione al 7 finale, magari perché ha preso quattro in matematica, rischia di fare ricorso e di vincerlo pure, anche se uno ha documentato tutto alla perfezione. Purtroppo anche quest'anno c'è stato da discutere animatamente.
La lettera della sedicente collega comunque non mi convince, c'è un bel po' di qualunquismo e di generalizzazioni.

E su che base vi è stato "detto" che potrebbe vincere cotanto ricorso?

Ci sarebbe poi da dire su quanto e soprattutto su "come" si gonfia il voto di ammissione prima ancora di quello di esame. Se la media è tra i 4/5 di alcuni e i 9/10 pressoché sicuri di altri...


Ultima modifica di lucetta.10 il Gio Giu 30, 2022 1:28 pm - modificato 1 volta.

lucetta.10

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da Scuola70 Gio Giu 30, 2022 1:28 pm

I bulli vanno puniti soltanto se non sono intelligenti e sono poco furbi, ma il bullo astuto e intelligente andrebbe invece premiato, perché probabilmente avrà successo nella vita. Il mondo è una giungla, svegliatevi! Infatti i referenti contro il bullismo nelle scuole guarda caso sono spesso i più bulli in assoluto.


Ultima modifica di Scuola70 il Gio Giu 30, 2022 1:29 pm - modificato 1 volta.

Scuola70

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 28.02.14

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da lucetta.10 Gio Giu 30, 2022 1:29 pm

Scuola70 ha scritto:I bulli vanno puniti soltanto se non sono intelligenti e sono poco furbi, ma il bullo astuto e intelligente andrebbe invece premiato, perché probabilmente avrà successo nella vita. Il mondo è una giungla, svegliatevi!

Oh! Meno male che c'è qualcuno che ci impara come va il mondo!

lucetta.10

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da hypernova Gio Giu 30, 2022 1:33 pm

paniscus_2.1 ha scritto:Credo che la motivazione di fondo più diffusa sia la paura che il bullo (o la baby-maliarda truccata e ammiccante) "rovini" la classettina per bene dell'anno sucessivo…
Considerando che i più problematici spesso partono già dall'inizio avendo un anno di più degli altri, perché
….Non dico che lasciarliele passare tutte lisce sia la soluzione ideale, ma penso che la motivazione più frequente sia questa. Ci ho preso?  

È probabile che la motivazione sia quella, ma il messaggio che passa è che più sei prepotente e fannullone e più vieni favorito dallo Stato. Non stupiamoci se oggi ci sono le baby gang e altre situazioni sul genere, l’idea che se uno si comporta male resta impunito viene fuori anche e soprattutto da lì. Ieri ho assistito a una scena in stazione allucinante, un adolescente che ha insultato per mezz’ora una guardia giurata di sorveglianza, dicendogli delle cose irripetibili. Sono proprio cresciuti con l’idea di essere onnipotenti, in questa cosa è ASSAI colpevole la scuola.

herman il lattoniere ha scritto:Il problema non sono i docenti coccolosi o buonisti (mi scuso per i due orridi aggettivi), ma la paura del ricorso.

Questa cosa è uno spauracchio utilizzato dai DS per terrorizzare, lavoro da circa 8 anni nella scuola e non ho mai sentito che sia stato fatto un ricorso.

Scuola70 ha scritto:I bulli vanno puniti soltanto se non sono intelligenti e sono poco furbi, ma il bullo astuto e intelligente andrebbe invece premiato, perché probabilmente avrà successo nella vita. Il mondo è una giungla, svegliatevi! Infatti i referenti contro il bullismo nelle scuole guarda caso sono spesso i più bulli in assoluto.

Quindi nella tua logica un capomafia astutissimo sarebbe da premiare? Mi auguro veramente che quando dici queste cose tu lo faccia per scherzare…


Ultima modifica di hypernova il Gio Giu 30, 2022 1:43 pm - modificato 1 volta.
hypernova
hypernova

Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 26.05.14

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da Cloretta_2 Gio Giu 30, 2022 1:33 pm

Scuola70 ha scritto:I bulli vanno puniti soltanto se non sono intelligenti e sono poco furbi, ma il bullo astuto e intelligente andrebbe invece premiato, perché probabilmente avrà successo nella vita. Il mondo è una giungla, svegliatevi! Infatti i referenti contro il bullismo nelle scuole guarda caso sono spesso i più bulli in assoluto.
Questa è fantastica!
L'elogio alla delinquenza..ma infatti io attribuirei crediti a scuola nel seguente modo: mandi i ragazzi in palestra armati di bastoni a fare una megarissa.dopodiche' ..vedi chi rimane in piedi .e ai vincitori del " jungle game" attribuiamo crediti,premi in denaro, una Beretta cal.22 perché sono quelli più svegli che hanno successo nella vita.

Cloretta_2

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 10.06.22

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da hypernova Gio Giu 30, 2022 1:54 pm

Oltretutto, la persona che ha scritto questa cosa da quello che mi sembra di ricordare si definisce “cristiana”… Nemmeno gli adoratori di Baal forse erano così materialisti.
hypernova
hypernova

Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 26.05.14

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da Scuola70 Gio Giu 30, 2022 1:59 pm

Ovviamente era in parte una battuta, mi spiego meglio: nella società si può notare come esistano diversi tipi di aggressività ed alcuni sono socialmente accettati. La violenza del criminale che commette reati ovviamente non è socialmente accettata, ma esistono forme di aggressività che sono invece accettate. Molti dirigenti aziendali e anche dirigenti scolastici dal punto di vista umano sono sostanzialmente cinici, aggressivi con i dipendenti, dispotici, ma hanno gioco facile soprattutto con i dipendenti più miti e remissivi, mentre se si trovano di fronte una persona caratterialmente tosta (più aggressiva), spesso giungono a più miti consigli. Il prepotente di fronte ad un buono ne approfitta e pensa: "Questa persona la posso manipolare come voglio, e posso anche ferirla dentro, tanto non avrò ritorsioni...". Ma il bullo chi è in definitiva? Il bullo è una persona che manifesta tratti aggressivi caratteriali, ma siccome il carattere ha una componente genetica la natura non fa nulla per caso, e se ha selezionato i geni dell'aggressività è perché vi è un vantaggio evolutivo, quei geni servono per ottenere vantaggi attaccando e per difendersi in modo efficace, se sei "moscio" invece parti svantaggiato, quindi in questo senso la remissività è un evidente handicap caratteriale.
Nell'Ottocento infatti è nato il darwinismo sociale, che espone appunto tali tesi.

Scuola70

Messaggi : 1434
Data d'iscrizione : 28.02.14

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da paniscus_2.1 Gio Giu 30, 2022 2:03 pm

herman il lattoniere ha scritto:è proprio un "che ne pensate" da chiacchiera estiva.
In ogni caso, se si abbassa l'asticella, di conseguenza i voti vengono gonfiati e le bocciature, già esigue dieci anni fa, si annullano o quasi.
Il problema non sono i docenti coccolosi o buonisti (mi scuso per i due orridi aggettivi), ma la paura del ricorso.

Scusate un attimo, ma questa ormai mitologica e totalizzante "paura del ricorso" ha davvero un qualche fondamento statistico?????

Io in circa 20 anni di insegnamento, in scuole di tipologia di utenza abbastanza diversa tra di loro, di ricorsi ne ho visti un paio (più altri due o tre minacciati solo a parole ma poi non presentati davvero), e tutti e due persi dai ricorrenti per conclamata inconsistenza delle motivazioni di ricorso. Anzi, nemmeno "persi", ma proprio dichiarati inammissibili in prima discussione, quindi senza che si fosse nemmeno arrivati a riconvocare il consiglio di classe. Una media di un ricorso ogni 10 anni, senza nessuna conseguenza reale.
E comunque si trattava di ricorsi per bocciature vere e proprie, con situazioni di insufficienze gravi, non certo di ricorsi per essere stati rimandati in una sola materia, o (ancora più incredibile) il ricorso di qualcuno che era già promosso ma contestava il voto troppo basso.

L'idea che possa esistere qualche famiglia disposta a buttare via soldi e a rompersi le scatole a luglio e agosto, perché il figlio è stato promosso con 7 invece che 8, non mi è mai sembrata plausibile, e nemmeno quella di una famiglia che si assume tali beghe perché il figlio si è preso una sola materia col 5, che quindi sarà sicuramente sanata in automatico a settembre per voto di consiglio anche se dovesse fare scena muta.

E infatti, ripeto, in 20 anni non ne ho mai visto uno. La probabilità è infima, ridicola.

E' ragionevole che tutte le pratiche e le scelte didattiche di tutte le scuole siano condizionate così tanto da una fobia generale accecante per un'eventualità tanto improbabile?

paniscus_2.1

Messaggi : 5346
Data d'iscrizione : 31.10.17

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da lucetta.10 Gio Giu 30, 2022 2:08 pm

Scuola70 ha scritto:Ovviamente era in parte una battuta, mi spiego meglio: nella società si può notare come esistano diversi tipi di aggressività ed alcuni sono socialmente accettati. La violenza del criminale che commette reati ovviamente non è socialmente accettata, ma esistono forme di aggressività che sono invece accettate. Molti dirigenti aziendali e anche dirigenti scolastici dal punto di vista umano sono sostanzialmente cinici, aggressivi con i dipendenti, dispotici, ma hanno gioco facile soprattutto con i dipendenti più miti e remissivi, mentre se si trovano di fronte una persona caratterialmente tosta (più aggressiva), spesso giungono a più miti consigli. Il prepotente di fronte ad un buono ne approfitta e pensa: "Questa persona la posso manipolare come voglio, e posso anche ferirla dentro, tanto non avrò ritorsioni...". Ma il bullo chi è in definitiva? Il bullo è una persona che manifesta tratti aggressivi caratteriali, ma siccome il carattere ha una componente genetica la natura non fa nulla per caso, e se ha selezionato i geni dell'aggressività è perché vi è un vantaggio evolutivo, quei geni servono per ottenere vantaggi attaccando e per difendersi in modo efficace, se sei "moscio" invece parti svantaggiato, quindi in questo senso la remissività è un evidente handicap caratteriale.
Nell'Ottocento infatti è nato il darwinismo sociale, che espone appunto tali tesi.

... meno male che hai puntualizzato...

lucetta.10

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 06.02.22

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da Cloretta_2 Gio Giu 30, 2022 2:13 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
herman il lattoniere ha scritto:è proprio un "che ne pensate" da chiacchiera estiva.
In ogni caso, se si abbassa l'asticella, di conseguenza i voti vengono gonfiati e le bocciature, già esigue dieci anni fa, si annullano o quasi.
Il problema non sono i docenti coccolosi o buonisti (mi scuso per i due orridi aggettivi), ma la paura del ricorso.  

Scusate un attimo, ma questa ormai mitologica e totalizzante "paura del ricorso" ha davvero un qualche fondamento statistico?????

Io in circa 20 anni di insegnamento, in scuole di tipologia di utenza abbastanza diversa tra di loro, di ricorsi ne ho visti un paio (più altri due o tre minacciati solo a parole ma poi non presentati davvero), e tutti e due persi dai ricorrenti per conclamata inconsistenza delle motivazioni di ricorso. Anzi, nemmeno "persi", ma proprio dichiarati inammissibili in prima discussione, quindi senza che si fosse nemmeno arrivati a riconvocare il consiglio di classe. Una media di un ricorso ogni 10 anni, senza nessuna conseguenza reale.
E comunque si trattava di ricorsi per bocciature vere e proprie, con situazioni di insufficienze gravi, non certo di ricorsi per essere stati rimandati in una sola materia, o (ancora più incredibile) il ricorso di qualcuno che era già promosso ma contestava il voto troppo basso.

L'idea che possa esistere qualche famiglia disposta a buttare via soldi e a rompersi le scatole a luglio e agosto, perché il figlio è stato promosso con 7 invece che 8, non mi è mai sembrata plausibile, e nemmeno quella di una famiglia che si assume tali beghe perché il figlio si è preso una sola materia col 5, che quindi sarà sicuramente sanata in automatico a settembre per voto di consiglio anche se dovesse fare scena muta.

E infatti, ripeto, in 20 anni non ne ho mai visto uno. La probabilità è infima, ridicola.

E' ragionevole che tutte le pratiche e le scelte didattiche di tutte le scuole siano condizionate così tanto da una fobia generale accecante per un'eventualità tanto improbabile?
In realtà queste leggende metropolitane nascono da un mix micidiale di due elementi tipici e caratteristici dei docenti italiani:
1. Una ignoranza diffusa, drammatica e inguaribile in ambito giuridico,che porta a pensare che il preside abbia poteri di vita e di morte sul docente, che non si possa reagire se un alunno 17enne ti prende a botte o che esistano questi ricorsi non ben precisati che i genitori vincono sempre.
2. L'indole mansueta,  ubbidiente , scodinzolare e placida tipica del prof italiano medio

Cloretta_2

Messaggi : 244
Data d'iscrizione : 10.06.22

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da hypernova Gio Giu 30, 2022 4:15 pm

Scuola70 ha scritto:Il prepotente di fronte ad un buono ne approfitta e pensa: "Questa persona la posso manipolare come voglio, e posso anche ferirla dentro, tanto non avrò ritorsioni..."

Il bullo anche quando è “intelligente” a livello cognitivo è fondamentalmente stupido. Crede che prepotente, aggressivo e maleducato siano sinonimo di superiorità, mentre alla lunga va a fine in mala maniera… è una legge divina. Buono non significa credulone, rammollito, debole o fesso. Il fatto che uno sia buono non implica che sia inferiore a un prepotente e che si faccia fregare da questo, mettere i piedi in testa o che soffra di più.

Scuola70 ha scritto: Il bullo è una persona che manifesta tratti aggressivi caratteriali, ma siccome il carattere ha una componente genetica la natura non fa nulla per caso, e se ha selezionato i geni dell'aggressività è perché vi è un vantaggio evolutivo, quei geni servono per ottenere vantaggi attaccando e per difendersi in modo efficace, se sei "moscio" invece parti svantaggiato, quindi in questo senso la remissività è un evidente handicap caratteriale.

In natura ci sono esseri viventi di vario tipo anche tra gli animali, in una proporzione tale per cui si crea una sorta di equilibrio. Il bullo fa parte di queste tante tipologie, ma non è né superiore né inferiore, è semplicemente un elemento dei tanti, un pezzettino del mosaico. Non so quanti anni hai tu, ma se sei sopra i quarant’anni e sei ancora convinto che chi si comporta male sia un vincitore, anche quando resta inserito nella società, mi sento di dire che hai preso un grandissimo granchione.
hypernova
hypernova

Messaggi : 2130
Data d'iscrizione : 26.05.14

Torna in alto Andare in basso

Che ne pensate? Empty Re: Che ne pensate?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.