Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C   Dom Lug 26, 2015 12:48 pm

Vi illustro un tentativo di calcolo per stimare il rischio deportazione in fase C. Vi pregherei di dare le vostre valutazioni critiche su eventuali errori o assunzioni implausibili.

Assunzioni di partenza:
1) Il numero totale di posti banditi (circa 100'000) è stato deciso in modo da coprire il numero di iscritti alle GAE e GM escludendo l'infanzia, secondo i calcoli del ministero. Qui (link) sono i dati forniti dal ministero sugli iscritti che supportano questa tesi:
2) L' "organico aggiuntivo" (fase C) è stato creato per poter assumere gli iscritti alle GAE senza il vincolo delle cattedre e delle classi di abilitazioni.
3) La richiesta delle scuole su questo tipo di organico non potrà essere realmente assecondata (per il punto (1): i posti per ogni cdc sono limitati al numero di iscritti alle rispettive graduatorie)  se non in minima parte.
4) Di fatto la distribuzione a livello nazionale e regionale delle classi di abilitazione nell' organico aggiuntivo (fase C) sarà necessariamente quella tale da spalmare ovunque tutti i residui delle graduatorie dopo aver fatto le assunzioni delle fasi 0, A, B (ovvia conseguenza di 1, 2 e 3 sopra)

Partendo da queste assunzioni ragiono così per la cdc che mi interessa:
- Calcolo la distribuzione dei risidui delle graduatorie per ogni regione, nella A049
(dati sugli iscritti qui (link), dati sugli assunti in fase A qui (link))

- determino la distribuzione per regione dei posti in fase C (che suppongo in numero uguale al numero totale dei residui da collocare) basandomi su questa tabella (link)

- faccio 100 il totale (sia di posti che di aspiranti residuali) e calcolo la differenza regione per regione tra posti e aspiranti

Ottengo alla fine questa tabella (link) che dovrebbe rappresentare la quantità di posti in avanzo e di emgiranti nelle varie regioni.
Numeri positivi alla voce differenza rappresentano un eccesso di docenti da collocare rispetto ai posti, numeri negativi rappresentano un deficit di docenti da collocare rispetto ai posti.

Vi sembra un approccio ragionevole?
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C   Dom Lug 26, 2015 1:04 pm

Secondo me parti da assunti errati. Al ministero sanno benissimo che le gae non si svuoteranno,  tanto che la iniziale idea di chiusura è finita nel nulla e si ammette chiaramente che rimarrsnno in vigore le graduatorie non esaurite.  Secondo aspetto: i posti regionali in fase c sono meno (molti meno) della somma totale degli incarichi al 30/6 dello scorso anno i quali,  a loro volta,  non esaurivano le gae in molte materie.  Inoltre ora la priorità va alla gm e nella gm, soprattutto fra gli idonei,  c'è una percentuale relativamente consistente di docenti non iscritti in gae e che quindi negli anni scorsi non partecipavano alle convocazioni per incarichi annuali. 
Infine, se chiedono alle scuole di pronunciarsi,  devono tenerne conto almeno in gran parte.  È innegabile che saranno le solite tre materie quelle preferite: italiano, matematica e inglese.  Se avessero voluto assumere sulla base degli aspiranti in gae, avremmo gia i numeri per cdc.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C   Dom Lug 26, 2015 1:16 pm

chicca70 ha scritto:
Secondo me parti da assunti errati. Al ministero sanno benissimo che le gae non si svuoteranno,  tanto che la iniziale idea di chiusura è finita nel nulla e si ammette chiaramente che rimarrsnno in vigore le graduatorie non esaurite.

I numeri che hanno dato sulle assunzioni e sugli iscritti sono tali per cui se tutti facessero domanda le GAE si svuoterebbero (a meno di non voler intenzionalmente lasciare a casa dei candidati in fase C e contemporaneamente lasciare posti vuoti).
Se le GAE non si svuotano per via di un numero insufficiente di domande il mio ragionamento continua a valere per quanto riguarda la stima delle deportazioni: semplicemente ce ne sarebbero di meno di quante ne ho calcolate e il mio calcolo rappresenta lo scenario pessimistico dove fanno domanda tutti.

Citazione :

 Secondo aspetto: i posti regionali in fase c sono meno (molti meno) della somma totale degli incarichi al 30/6 dello scorso anno i quali,  a loro volta,  non esaurivano le gae in molte materie.

Lo so, ma che c'entra? I posti regionali della fase C si sanno, c'è una tabella, e io mi baso su quelli.

Citazione :

Inoltre ora la priorità va alla gm e nella gm, soprattutto fra gli idonei,  c'è una percentuale relativa consistente di docenti non iscritti in gae e che quindi negli anni scorsi non partecipavano alle convocazioni per incarichi annuali. 

Idonei non in GAE saranno circa 4'000, il 4% del totale.

Citazione :

Infine, se chiedono alle scuole di pronunciarsi,  devono tenerne conto almeno in gran parte.  È innegabile che saranno le solite tre materie quelle preferite: italiano, matematica e inglese.  Se avessero voluto assumere sulla base degli aspiranti in gae, avremmo gia i numeri per cdc.

Ne terranno conto come tengono conto della preferenza sulle province: i totali devono rimanere quelli vincolati dalle disponibilità. Non possono fare altro.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C   Dom Lug 26, 2015 2:41 pm

Certo che lasceranno intenzionalmente dei posti vuoti! 
Il rapporto tra i posti della fase c ed il numero degli incarichi al 30 / 06 è evidente.  Se gli incarichi annuali non svuotavano la graduatoria di molte materie in nessuna provincia italiana, come potranno mai svuotarla i posti della fase c che sono molto meno numerosi?  Impossibile che la svuotino. È banale logica. Per di più ora le graduatorie verranno toccate solo dopo gli idonei. 
Il numero degli idonei non in gae da cosa l'hai estrapolato? Io ho fatto un po ' di calcoli per un'amica e, nella gm della sua materia,  eccettuati i vincitori,  circa il 15% degli idonei non compariva in nessuna gae. Molti altri comparivano in gae con punteggi molto bassi (chi aveva punteggi alti era meno incentivato a provare il concorso).
Qualora non dovessero tener conto delle scelte delle scuole,  dato che non si possono obbligare i collegi docenti ad approvare progetti non desiderati, si aprirebbe ai neoimmessi la sfolgorante carriera di tappabuchi: 18 ore settimanali dissostituzioni orarie.  Da suicidio!  Meglio precari.
Tornare in alto Andare in basso
genziana



Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 22.09.10

MessaggioOggetto: Re: Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C   Dom Lug 26, 2015 4:06 pm

Io ho pensato, ad esempio per la toscana, ci saranno circa 150 istituti superiori, forse 200 e supponiamo che questi chiedano ciascuno almeno 1 potenziamento in matematica. Mandano la richiesta all'usr. L'usr, guarderà quante domande per fase c ha sia da A049 che da A047. Lo stesso faranno gli altri usr d'Italia. Prima sistemano i 95 da GM della A049 e i 486 della A047 che hanno la precedenza. Poi passano a gae dove risultano iscritti 3625 per la A049 e 4804 per la A047.
Poi gli usr, secondo me, se la giocano con le due cdc e nessuno viene deportato, ma rimangono ancora graduatorie da esaurire.
Tornare in alto Andare in basso
marco1970



Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 16.07.15

MessaggioOggetto: Re: Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C   Dom Lug 26, 2015 4:25 pm

L'esempio non è corretto per tutte le classi di concorso. Infatti per la primaria si presume che quasi tutto il potenziamento della Sicilia sarà assorbito dagli idonei (grande ingiustizia) quindi vi sarà la transumanza di tutti i precari in gae della regione sicilia, ovvero più di 4.000 persone. Sapete in che regioni faranno domanda? E' impossibile saperlo o anche solo prevederlo quindi al giorno d'oggi mi sembra impossibile fare qualsiasi tipo di calcolo. Come la Sicilia altre regioni, con numeri notevolmente più ridotti, creano queste incertezze. Senza fare calcoli iperbolici basta fare una semplice proporzione delle provincie rispetto alle regioni per avere un'idea approssimativa ma abbastanza attendibile circa lo smistamento dei contingenti regionali su base provinciale. Infine una battuta: Sicilianiiiiiii quali regioni metterete per prime? Scherzo ma se volete rispondere ....
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1602
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C   Dom Lug 26, 2015 5:03 pm

marco1970 ha scritto:
L'esempio non è corretto per tutte le classi di concorso. Infatti per la primaria si presume che quasi tutto il potenziamento della Sicilia sarà assorbito dagli idonei (grande ingiustizia) quindi vi sarà la transumanza di tutti i precari in gae della regione sicilia, ovvero più di 4.000 persone. Sapete in che regioni faranno domanda? E' impossibile saperlo o anche solo prevederlo quindi al giorno d'oggi mi sembra impossibile fare qualsiasi tipo di calcolo. Come la Sicilia altre regioni, con numeri notevolmente più ridotti, creano queste incertezze. Senza fare calcoli iperbolici basta fare una semplice proporzione delle provincie rispetto alle regioni per avere un'idea  approssimativa ma abbastanza attendibile circa lo smistamento dei contingenti regionali su base provinciale. Infine una battuta: Sicilianiiiiiii quali regioni metterete per prime? Scherzo ma se volete rispondere ....
Esatto. Per di più, se gli idonei sono veramente molti, possono intaccare anche il potenziamento di altre regioni. 
A logica,  direi che potrebbero mettere per prime Calabria,  Basilicata e Puglia.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C   Dom Lug 26, 2015 5:04 pm

chicca70 ha scritto:
Certo che lasceranno intenzionalmente dei posti vuoti! 
Il rapporto tra i posti della fase c ed il numero degli incarichi al 30 / 06 è evidente.

Quale rapporto ci sarebbe?
Gli incarichi sono quasi il doppio dei posti su organico potenziato.

Citazione :

Se gli incarichi annuali non svuotavano la graduatoria di molte materie in nessuna provincia italiana, come potranno mai svuotarla i posti della fase c che sono molto meno numerosi?  Impossibile che la svuotino. È banale logica. Per di più ora le graduatorie verranno toccate solo dopo gli idonei. 

Ma i numeri del ministero sugli iscritti in graduatoria sono quelli: tanti iscritti quanti posti. Si tratta solo di collocarli in modo opportuno per occuparli tutti, cosa che gli incarichi annuali non facevano.

Citazione :

Il numero degli idonei non in gae da cosa l'hai estrapolato? Io ho fatto un po ' di calcoli per un'amica e, nella gm della sua materia,  eccettuati i vincitori,  circa il 15% degli idonei non compariva in nessuna gae. Molti altri comparivano in gae con punteggi molto bassi (chi aveva punteggi alti era meno incentivato a provare il concorso).

Dipende dalle classi di abilitazione. Ho letto che sono 1300 i docenti che sono sia in GAE che in GM. Ora non riesco a trovare una conferma sul dato sul numero di idonei depurato dai "doppioni".

Citazione :

Qualora non dovessero tener conto delle scelte delle scuole,  dato che non si possono obbligare i collegi docenti ad approvare progetti non desiderati, si aprirebbe ai neoimmessi la sfolgorante carriera di tappabuchi: 18 ore settimanali dissostituzioni orarie.  Da suicidio!  Meglio precari.

Su questo non avevo dubbi.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C   Dom Lug 26, 2015 5:06 pm

genziana ha scritto:
Io ho pensato, ad esempio per la toscana, ci saranno circa 150 istituti superiori, forse 200 e supponiamo che questi chiedano ciascuno almeno 1 potenziamento in matematica. Mandano la richiesta all'usr. L'usr, guarderà quante domande per fase c ha sia da A049 che da A047. Lo stesso faranno gli altri usr d'Italia. Prima sistemano i 95 da GM della A049 e i 486 della A047 che hanno la precedenza. Poi passano a gae dove risultano iscritti 3625 per la A049 e 4804 per la A047.

Credo che con questi numeri stai contando più volte le stesse persone (chi è idoneo su A049 potrebbe esserlo anche su A047, stesso discorso per le GAE).
Tornare in alto Andare in basso
 
Modello di calcolo per il rischio deportazione in fase C
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» chiarimenti su eventuale gravidanza a rischio - diritti e ... doveri
» gravidanza a rischio...ma come si fa? a forza di girare me lo faranno perdere
» morfologica fatta: sembra che con ovodonazione rischio maggiore di gestosi!
» Calcolo settimane di gravidanza
» 16 follicoli e 10 ovociti..rischio iperstimolo e dieta proteica...ma ce l'ho fatta ragazze!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: