Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Rinuncia e conseguenze.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
bubbylil



Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 4:13 pm

Una mia collega entrata in ruolo quest'anno con la BS (su sostegno, scuola primaria, grazie all'ultimo concorso e al titolo di specializzazione) ha telefonato in segreteria dicendo che rinunciava ed è andata via. Stava facendo l'anno di prova.

Cosa le accadrà? Verrà depennata da tutto oppure no? Sono preoccupata per lei...

Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 4:29 pm

Avrà fatto i suoi conti; entrando in ruolo è stata depennata da tutte le GaE, non da tutte le GM, solo da quella da dove era entrata; da nessuna GI, lo sarà però da quelle di prima fascia (eventualmente).

Se non è in nessun'altra GM dovrà fare il concorso.

Tornare in alto Andare in basso
bubbylil



Messaggi : 495
Data d'iscrizione : 23.06.11

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 4:38 pm

Era solo in GM concorso per posto comune, ma ora lavorava su sostegno grazie alla specializzazione presa, niente GAE. Entrata in fase B credo (viene da lontano).

Quindi è fuori da tutto?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 6:54 pm

bubbylil ha scritto:
Era solo in GM concorso per posto comune, ma ora lavorava su sostegno grazie alla specializzazione presa, niente GAE. Entrata in fase B credo (viene da lontano).

Quindi è fuori da tutto?
Da tutto cosa ? Era in GM ed ora non c'è più.

Volevi che tornasse in GM ?
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 7:02 pm

Se non era in GaE e nemmeno abilitata in precedenza, spero conservi l'abilitazione conferita con l'immissione in ruolo da concorso.
Inizialmente era data solo ai vincitori fissati nel bando, ma con l'assunzione di tutti gli idonei dovrebbe risultare acquisita una volta per tutte, almeno quella.
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 7:26 pm

bubbylil ha scritto:
Era solo in GM concorso per posto comune, ma ora lavorava su sostegno grazie alla specializzazione presa, niente GAE. Entrata in fase B credo (viene da lontano).

Quindi è fuori da tutto?
...si ma se sta in GI in II non so se anche in III fascia c'è il concorso e mi dispiace x la collega davvero se ce la fà meglio che non rinunci...


Ultima modifica di bog il Ven Ott 09, 2015 7:30 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 7:27 pm

bubbylil ha scritto:
Una mia collega entrata in ruolo quest'anno con la BS (su sostegno, scuola primaria, grazie all'ultimo concorso e al titolo di specializzazione) ha telefonato in segreteria dicendo che rinunciava ed è andata via. Stava facendo l'anno di prova.

Cosa le accadrà? Verrà depennata da tutto oppure no? Sono preoccupata per lei...

Grazie.
...avete visto cosa significa non provenire dalle GAE e non avere magari 2 o 3 abilitazioni e tanti anni di servizio nella scuola?....mi dispiace x la collega davvero se ce la fà meglio che non rinunci...
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 8:52 pm

bog ha scritto:

...avete visto cosa significa non provenire dalle GAE e non avere magari 2 o 3 abilitazioni e tanti anni di servizio nella scuola?....mi dispiace x la collega davvero se ce la fà meglio che non rinunci...

Mi dispiace doverti contraddire. Io sono in GaE, ho 4 abilitazioni e insegno da tanti anni, quindi dovrei essere d'accordo con te, eppure penso che in questo caso potresti avere torto. Semplicemente perché temo che una cosa del genere potrebbe succedere anche a me, come a tanti altri. Anzi, non solo lo temo ma è quasi diventato il mio incubo ricorrente.

Io ho sempre insegnato matematica nei licei della mia città. Immagina se fossi stata sbattuta all'estremo nord, lontana dalla mia famiglia, dai miei figli, in una metropoli fredda e caotica, non riuscendo a pagare l'affitto e dovendo insegnare una materia che non ricordo più in un istituto professionale di basso livello oppure alle scuole medie inferiori, e quindi avendo a che fare con una realtà del tutto nuova e difficile o con una fascia d'età a cui non sono abituata.

Quella persona è stata assunta in fase B, quindi è plausibile che si sia ritrovata in una situazione del genere. Forse a 27 anni si potrebbe essere in grado di affrontarla, ma non a 40-50 anni. Non penso che sarà la prima persona e nemmeno l'ultima che non ce la farà e lascerà l'incarico. E così lo stato risparmierà un sacco di soldi sulla nostra pelle...

Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 9:30 pm

Ciccio.8 ha scritto:
Se non era in GaE e nemmeno abilitata in precedenza, spero conservi l'abilitazione conferita con l'immissione in ruolo da concorso.
Inizialmente era data solo ai vincitori fissati nel bando, ma con l'assunzione di tutti gli idonei dovrebbe risultare acquisita una volta per tutte, almeno quella.
Non ho dubbi che sia così; si acquisisce con l'assunzione in ruolo; se si è licenziata è perchè è stata assunta.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 9:38 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
bog ha scritto:

...avete visto cosa significa non provenire dalle GAE e non avere magari 2 o 3 abilitazioni e tanti anni di servizio nella scuola?....mi dispiace x la collega davvero se ce la fà meglio che non rinunci...

Mi dispiace doverti contraddire. Io sono in GaE, ho 4 abilitazioni e insegno da tanti anni, quindi dovrei essere d'accordo con te, eppure penso che in questo caso potresti avere torto. Semplicemente perché temo che una cosa del genere potrebbe succedere anche a me, come a tanti altri. Anzi, non solo lo temo ma è quasi diventato il mio incubo ricorrente.

Io ho sempre insegnato matematica nei licei della mia città. Immagina se fossi stata sbattuta all'estremo nord, lontana dalla mia famiglia, dai miei figli, in una metropoli fredda e caotica, non riuscendo a pagare l'affitto e dovendo insegnare una materia che non ricordo più in un istituto professionale di basso livello oppure alle scuole medie inferiori, e quindi avendo a che fare con una realtà del tutto nuova e difficile o con una fascia d'età a cui non sono abituata.

Quella persona è stata assunta in fase B, quindi è plausibile che si sia ritrovata in una situazione del genere. Forse a 27 anni si potrebbe essere in grado di affrontarla, ma non a 40-50 anni. Non penso che sarà la prima persona e nemmeno l'ultima che non ce la farà e lascerà l'incarico. E così lo stato risparmierà un sacco di soldi sulla nostra pelle...

Il buon docente si tiene informato su quello che succede nella scuola.

Il buon docente conosce se stesso e la propria situazione familiare.

Il buon docente valuta pro e contro prima di fare qualcosa, nello specifico ci pensa su prima di inoltrare una domanda.

Il buon docente è un essere umano e come tale occasionalmente può sbagliare (senza per questo essere un pirla).

La statistica si applica anche ai buoni docenti.

Se se si rileverà che solo pochi docenti hanno sbagliato allora dovremo presumere che siano buoni.
Se si rileverà che sono molti allora dovremo presumere che siano una mandria di pirla.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 9:50 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Stellastellina1975 ha scritto:
bog ha scritto:

...avete visto cosa significa non provenire dalle GAE e non avere magari 2 o 3 abilitazioni e tanti anni di servizio nella scuola?....mi dispiace x la collega davvero se ce la fà meglio che non rinunci...

Mi dispiace doverti contraddire. Io sono in GaE, ho 4 abilitazioni e insegno da tanti anni, quindi dovrei essere d'accordo con te, eppure penso che in questo caso potresti avere torto. Semplicemente perché temo che una cosa del genere potrebbe succedere anche a me, come a tanti altri. Anzi, non solo lo temo ma è quasi diventato il mio incubo ricorrente.

Io ho sempre insegnato matematica nei licei della mia città. Immagina se fossi stata sbattuta all'estremo nord, lontana dalla mia famiglia, dai miei figli, in una metropoli fredda e caotica, non riuscendo a pagare l'affitto e dovendo insegnare una materia che non ricordo più in un istituto professionale di basso livello oppure alle scuole medie inferiori, e quindi avendo a che fare con una realtà del tutto nuova e difficile o con una fascia d'età a cui non sono abituata.

Quella persona è stata assunta in fase B, quindi è plausibile che si sia ritrovata in una situazione del genere. Forse a 27 anni si potrebbe essere in grado di affrontarla, ma non a 40-50 anni. Non penso che sarà la prima persona e nemmeno l'ultima che non ce la farà e lascerà l'incarico. E così lo stato risparmierà un sacco di soldi sulla nostra pelle...

Il buon docente si tiene informato su quello che succede nella scuola.

Il buon docente conosce se stesso e la propria situazione familiare.

Il buon docente valuta pro e contro prima di fare qualcosa, nello specifico ci pensa su prima di inoltrare una domanda.

Il buon docente è un essere umano e come tale occasionalmente può sbagliare (senza per questo essere un pirla).

La statistica si applica anche ai buoni docenti.

Se se si rileverà che solo pochi docenti hanno sbagliato allora dovremo presumere che siano buoni.
Se si rileverà che sono molti allora dovremo presumere che siano una mandria di pirla.

Tu la fai troppo semplice, come al solito.
Non fare domanda di assunzione significava al 99% dei casi non entrare in ruolo per un tempo lunghissimo e forse non lavorare mai più in modo continuativo. Fare domanda invece voleva dire che poteva andarti male, ma anche bene. Quindi sembrava conveniente fare domanda perché il rischio era meno alto, ma ovviamente la scelta era rischiosa in entrambi i casi. Io ho descritto la situazione più catastrofica (a 1000 km da casa, in una scuola tremenda e ad insegnare una materia non mia) e in tale situazione forse non potrei resistere a lungo. Ma perché devo essere per forza così sfortunata? Potrebbe anche andarmi bene, no? Se saranno molti ad abbandonare non significherà che sono stati stupidi, significherà semplicemente che molti saranno stati particolarmente sfortunati oppure che il Miur applicherà la legge in modo ancora più schifoso di come è stata formulata in partenza. Tutto qui!
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Ven Ott 09, 2015 11:22 pm

Stellastellina1975 guarda che quello che ha detto avidodinformazioni è da condividere in toto ed il fatto che abbia espresso queste sue opinoni non significano essere "banali" ti ricordo che TUTTI hanno fatto una domanda di assunzione pur accettando determinate condizioni e sapevamo a cosa andavamo incontro questi sono i fatti. Ho fatto riferimento magari a chi non ha anni di aggiornamento alle spalle ed esperienza in diverse scuole e siccome i precari storici delle GAE ce l'hanno ...magari la collega si è trovata un pò spiazzata proprio su questo non avendo magari fatto esperienze di vario genere come ad esempio lavorare 18 ore ma su 3 scuole di indirizzi diversi anche in zone disagiate e quindi lontano da casa in termine di raggiungibilità proprio come da anni fanno i molti delle GAE noooo?....il MIUR preferisce però dare la precedenza ai GM 2012 vincitori OK ma anche senza anni di servizio e peggio ancora gli idonei senza abilitazione e nè servizio ....pensa un pò!
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Sab Ott 10, 2015 12:56 am

Certamente GM + sostegno + fase B era garanzia di essere assunti fuori provincia; dove non si poteva sapere, ma la deportazione piccola o grande era assicurata.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7532
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Sab Ott 10, 2015 9:47 am

Spesso anche nelle banalità possiam trovare piccole verità.
Certo arido le sottolinea male...ma stavolta il senso generale c'è e lo intravedo persino io...
Una collega che ha superato un concorso, che ha persino una specializzazione specifica, che decide di fare una scelta, scomoda ed era già più che evidente fin da subito...ecco perché la domanda per la fase b era facoltativa, almeno sulla carta...
Una collega, seppur per poche settimane, che sulla carta sembrava avere tutte le carte in regola...cede.
E, se ho ben capito, non perché ha vinto alla lotteria...
Le mie considerazioni son le stesse di bog: è arrivata sulla linea di partenza senza aver fatto in tempo a formarsi gli anticorpi per sopravvivere alla corsa vera e propria.
Temo sia fuori...non però dalle private, è abilitata, in un buon periodo della sua vita avrà provato il fascino dell'insegnamento... Magari ricominciare vicino a casa in ambiente, a volte, più protetto...potrebbe far la differenza.
Mi spingo oltre...le va riconosciuta l'onestà della scelta drastica.
Chapeau.
Chissà quanti dei tantissimi catapultati nel nuovo mondo...semplicemente decideranno di galleggiare o di imboscarsi...limitandosi ad intascar lo stipendio... Sigh.
Tornare in alto Andare in basso
Online
giuliadorme



Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 02.09.15
Località : bari

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Sab Ott 10, 2015 6:11 pm

avidodinformazioni ha scritto:


Se se si rileverà che solo pochi docenti hanno sbagliato allora dovremo presumere che siano buoni.
Se si rileverà che sono molti allora dovremo presumere che siano una mandria di pirla.

Forse saremo una mandria di pirla!
Forse perché abbiamo fatto domanda “al buio”?
Forse perché abbiamo agito con fiducia verso lo Stato?
Forse perché convinte che l’alto punteggio ci avrebbe garantito l’assunzione a casa in fase C?
Forse perché abbiamo temuto di non lavorare più dalle GAE?
Forse perché non sappiamo farci due conti in tasca?
Forse perché c’è stato poco tempo per confrontarsi?
Io sono una di quelle cui è andata peggio, assunzione da GAE circa 1000 km da casa, sostegno medie da curricolare superiori, ma, come insegna la buona scuola,  al peggio non c’è mai fine!
Mi dispiace tanto per la collega sarà stata disperata  e temo che possa non esser l’unica!
E’ una situazione terribile,  la legge/piano di assunzioni  induce al licenziamento (
Mah, io continuo a non capire
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Sab Ott 10, 2015 6:39 pm

giuliadorme ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:


Se se si rileverà che solo pochi docenti hanno sbagliato allora dovremo presumere che siano buoni.
Se si rileverà che sono molti allora dovremo presumere che siano una mandria di pirla.

Forse saremo una mandria di pirla!
Forse perché abbiamo fatto domanda “al buio”?
Forse perché abbiamo agito con fiducia verso lo Stato?
Chi ha fatto domanda perchè "ha avuto fiducia nello stato" è un pirla senza se e senza ma.

Ci insegnano che lo stato siamo noi, ma avere fiducia nello stato non significa avere fiducia in noi, bensì averla in chi ci governa ed amministra.

Avere fiducia in chi dice di voler eliminare gli scatti di anzianità e poi dice che era una provocazione, è un pirla.
Avere fiducia in chi dice di voler assumere tutti e poi dice di volere assumere solo chi serve è un pirla.
Avere fiducia in chi ti imporrà di accettare una sede lontana nella quale si sa che non andrai, perchè l'anno dopo te ne verrà assegnata una lontanissima, è un pirla.

Devo continuare ?
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15808
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Sab Ott 10, 2015 6:45 pm

giuliadorme ha scritto:
Forse perché convinte che l’alto punteggio ci avrebbe garantito l’assunzione a casa in fase C?
Forse perché abbiamo temuto di non lavorare più dalle GAE?
Forse perché non sappiamo farci due conti in tasca?
Forse perché c’è stato poco tempo per confrontarsi?
Io sono una di quelle cui è andata peggio, assunzione da GAE circa 1000 km da casa, sostegno medie da curricolare superiori, ma, come insegna la buona scuola,  al peggio non c’è mai fine!
Mi dispiace tanto per la collega sarà stata disperata  e temo che possa non esser l’unica!
E’ una situazione terribile,  la legge/piano di assunzioni  induce al licenziamento (
Mah, io continuo a non capire
L'alto punteggio era garanzia di essere presi in fase B, non C.
Essere presi in fase B era deportazione assicurata, non probabile.
Non fare domanda con un alto punteggio in GaE era certezza di lavorare negli anni immediatamente successivi e di essere assunti in ruolo entro poco.
Su questo forum ci si è confrontati molto ed a lungo; se uno è stato così ingenuo da dedicare più tempo alla docenza che alla pianificazione del proprio futuro ora inevitabilmente ne pagherà le conseguenze; impariamo ad essere più professionali e meno missionari.
Se decidiamo di essere missionari allora cerchiamo di essere contenti di tutte le sofferenze che ci impongono: le sofferenze avvicinano il paradiso.
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 696
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Mar Ott 20, 2015 5:53 pm

concordo al 100% con Avido. Mi spiace ma non si può dare la propria vita in pasto a uno stato di merda che decide dove farti vivere ora in base a un algoritmo per poi rispedirti l'anno successivo da un'alta parte della penisola. fiducia verso lo stato poi non si può leggere. fiducia? verso un governo bugiardo e maneggione? non so se un'affermazione del genere mi faccia più rabbia o tenerezza. questo piano di immissioni straordinario avrebbe potuto naufragare se il corpo docente avesse avuto il coraggio, la dignità, la fermezza e la consapevolezza di dire NO, ficcatevela dove dico io la domanda. invece nel delirio collettivo del posto fisso finalmente addio al precariato tutti a mandare la domanda, "fidandosi dello stato". sì, una mandria di pirla illusi, mi spiace ma c'è poco da aggiungere.
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Mar Ott 20, 2015 9:45 pm

...boston domanda o non domanda il punto è che i dubbi restano comunque sia per l'uno o per l'altro verso.
Tornare in alto Andare in basso
michetta



Messaggi : 3885
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Mar Ott 20, 2015 10:03 pm

perchè fa scalpore la notizia di questo licenziamento?
La docente in questione ci ha provato e non ce l'ha fatta, quindi ha mollato. Quando ha fatto volontariamente domanda di assunzione sapeva di non avere altre chanches, essendo solo in GM.
Prendere o lasciare ed ha preso. Direi che non aveva contratto al 30/6 (quindi non lavorava neppure nelle paritarie) e si sarà detta: provo, poi vedrò, male che vada lascio.
Il problema vero sui licenziamenti lo vedremo il prossimo anno, con la mobilità straordinaria e tanti neoassunti in fase B che non potranno né tornare a casa e neppure avvicinarsi, come sperano.
Il miur al momento ha messo la pezza della presa di servizio posticipata al 2016, ma il problema esiste e mi meraviglio, quando parlo personalmente con colleghi assunti in fase B, che questi non se lo pongano.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25630
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Mar Ott 20, 2015 10:51 pm

michetta ha scritto:
perchè fa scalpore la notizia di questo licenziamento?
La docente in questione ci ha provato e non ce l'ha fatta, quindi ha mollato. Quando ha fatto volontariamente domanda di assunzione sapeva di non avere altre chanches, essendo solo in GM.
Prendere o lasciare ed ha preso. Direi che non aveva contratto al 30/6 (quindi non lavorava neppure nelle paritarie) e si sarà detta: provo, poi vedrò, male che vada lascio.
Il problema vero sui licenziamenti lo vedremo il prossimo anno, con la mobilità straordinaria e tanti neoassunti in fase B che non potranno né tornare a casa e neppure avvicinarsi, come sperano.
Il miur al momento ha messo la pezza della presa di servizio posticipata al 2016, ma il problema esiste e mi meraviglio, quando parlo personalmente con colleghi assunti in fase B, che questi non se lo pongano.

In genere tutti credono che, come disse Faraone, i posti si moltiplicheranno ovunque e ognuno avrà il posto sotto casa.
Desiderio lecito, realtà pure.
D'altra parte c'è qualcuno che inserito in estreme province del Nord continua a dire che, con punteggi altissimi, se non avesse fatto domanda non avrebbe mai più lavorato.
Le voci sono tante, come le stelle.
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Mar Ott 20, 2015 11:39 pm

la mobilità straordinaria permetterà molti spostamenti, visto che non c'è vincolo

se si spinge verso sud, quelli che hanno preso ruolo al sud, verranno spostati a forza anche loro, considerata la precedenza nelle fasi di quelli che sono stati assunti prima della "grande immissione"

fatto sta che tutti i buchi saranno coperti, gli unici posti vacanti sono quelli dei pensionamenti, se non verranno risucchiati dai dop e dai passaggi dal potenziamento a posto comune

io sono sempre del parere che il potenziamento non avrà vita lunga, ma è stato fatto solo per assorbire quanto più possibile del precariato

riguardo alla mobilità quest'anno sarà su tutto l'organico dell'autonomia, è scritto chiaro nella legge, non occorre inventarsi nulla

i posti per il concorso saranno quelli a bando e divisi in 3 anni, quindi anche sui posti che si libereranno in futuro, non è necessario che i posti ci siano tutti ora

riguardo alla possibilità di passare in ruolo da gae per quelli che non hanno fatto domanda, la situazione sarà di certo più lenta, al sud forse parecchio più lenta, del resto l'intento era quello di diminuire il precariato e il ruolo uccide di fatto il precariato: più ruoli meno precari

con il concorso assorbimento delle cattedre lasciate libere dai pensionamenti, la supplenza al 31 agosto non la vede più nessuno, quelle al 30 giugno saranno prese tutte dalle assegnazioni specie al sud

al nord non tutti avranno ap, vista la mole di spostamenti rispetto ai posti liberi, quindi meno incarichi anche al nord

le supplenze su maternità e malattie potrebbero aumentare al nord , ma siamo alle supplenze brevi, non certo da csa



Ultima modifica di giulia boffa il Mar Ott 20, 2015 11:57 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Mar Ott 20, 2015 11:56 pm

giulia ciao, anch'io ho avuto lo stesso tuo fantastico pensiero ma secondo te questo assorbire varrà per tutti coloro che hanno presentato domanda per essere assunti?...
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Mar Ott 20, 2015 11:59 pm

non lo sappiamo

se si ha davvero intenzione di eliminare il potenziamento in futuro, allora sarà possibile per tutti e subito

poi vedremo come si incastrerà con la prospettiva del ptof
Tornare in alto Andare in basso
bog



Messaggi : 1708
Data d'iscrizione : 26.02.15

MessaggioOggetto: Re: Rinuncia e conseguenze.   Mer Ott 21, 2015 12:44 am

thank you ...il ptof si farà a gennaio e cioè solo dopo le assunzioni quindi prima le assunzioni dei potenziatori e poi si stilerà il PTOF valido per 3 anni....lo so cerco risposte anche se per il momento non ci sono è dura Giulia mia ....kmq grazie
Tornare in alto Andare in basso
 
Rinuncia e conseguenze.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Nuovi dosaggi ormonali e conseguenze stimolazione!!!
» tiroide atrofizzata
» Malattie sessualmente trasmissibili: infezioni genitali
» La sindrome da iperstimolazione ovarica (o OHSS)
» L'importanza degli esami pre-pma

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: