Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 fruizione 150 ore diritto studio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
golova63



Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 22.05.14

MessaggioOggetto: fruizione 150 ore diritto studio   Sab Mar 25, 2017 11:07 am

Salve, vorrei esporre qui il mio caso per avere dei feedback da qualcuno che, o ha avuto problemi simili ai miei, oppure ha più competenza in materia giuridica per spiegarmi comportamenti leciti o meno leciti.
Sono docente precaria di sistegno, non specializzata(9 ore settimanali) in una scuola media. Poichè frequento da settembre scorso un Master online (Itals1 -Unive Ca' Foscari Venezia) per poter accedere ai concorsi nella cdc A23 (insegnanti d'italiano L2 a stranieri), ho fatto domanda  per poter usufruire delle 150 ore dato che il master è molto impegnativo e spesso non riesco a conciliare lavoro e formazione.  L'USP della mia provincia ha accettato la mia domanda e quindi mi sono state concesse in percentuale circa 60 ore ma quando ho ritenuto di presentare il mio piano di fruizione di una parte di queste ore alla mia DS, stando attenta a cercare di non incidere troppo sulla didattica, (anche se, ovviamente l'unico modo per non incidere su ore che servirebbero tutte, è non chiederle e basta) la DS mi ha bocciato il piano (avevo cumulato delle ore in modo compatto su 3 settimane escludendo le vacanze pasquali (ho un orario di 2 ore giornaliere in media al giorno, distribuite su 4 gg e la mia scuola si trova a 40 km di distanza da casa, quindi per avere senso il diritto di fruizione dovevo chiedere la giornata lavorativa) . La mia DS mi ha negato non solo il piano ma, sulla base di consultazioni con l'USP provinciale, mi ha comunicato che, essendo un corso online ma non essendo possibile, a suo giudizio e a quello del rapprensentante USP, giustificare la mia assenza lavorativa precisamente in ore specifiche, non avevo diritto ad usufruire di alcuna ora di permesso retribuito. A nulla è valsa la mia replica basata sul fatto che la frequenza e il superamento dei moduli del corso online è vincolato non tanto dalla frequenza di lezioni in roari specifici ma da varie attività scandite comunque nel tempo e vincolate da orari e giorni comunque che, se non rispettati non permettono il proseguimento del master e presuppongono la perdita del modulo anche se si è frequentato. La mia richiesta era anche pensata in un periodo in cui avrò il tirocinio obbligatorio e quindi avrò dicversi pomeriggi impegnati che nonmi permetterebbero la freuqenza in piattaforma, insomma il nodo cruciale per me è l'organizzazione del master che non viene paradossalmente riconosciuta in contraddizione con l'accredito dello stesso corso online da parte del MIUR.  Ora, a me pare che, da una parte ci sia stata una volontà a priori di negarmi le ore assegnate già di diritto, e si sia cercato l'appiglio giuridico ( o lacuna giuridica sarebbe meglio dire) per giustificare tale negazione; inoltre, sulla base di una incoerenza di fondo non capisco come sia possibile che il MIUR accrediti un Master e poi, sulla base della sua organizzazione interna a cui è vincolata la sua frequentazione, neghi la possibilità di giustificare assenze dal lavoro retribuite dopo che già è stato accettato il diritto allo studio e formazione a priori. L'università stessa, organizzatrice del master mi ha scritto che non rititene tanto legale quello che la mia DS ha deciso, e mi scirve che oro certificano continuamente ore di permesso per molti altri corsisti
insegnanti come me.
Io vorrei sapere da qualcuno cosa ne pensa di questa mia situazione. Grazie in anticipo per una risposta, opinione o suggerimento.
Tornare in alto Andare in basso
golova63



Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 22.05.14

MessaggioOggetto: Re: fruizione 150 ore diritto studio   Sab Mar 25, 2017 12:33 pm

Aggiungo che mi è stato negata anche la fruizione delle ore già assegnatomi per il dirirtto allo studio non solo nella modalità da me proposta (a giornate lavorative e in modo compatto) ma anche in qualunque altra modalità comportasse la riduzione delle ore lavorative e come unica concessione, anch'essa vincolata del resto nella tempistica, ho avuto la flessibilità oraria sulle discipline che copro nel sostegno alla mia allieva, flessibilità di cui, sempre motivata e vincolata alla didattica e alle problematiche della mia allieva, con 9 ore settimanali, già usufruivo.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 50691
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: fruizione 150 ore diritto studio   Dom Mar 26, 2017 3:32 am

Ti sposto nella sezione Ferie, stipendi ecc. perché, anche se coinvolge la didattica, il tuo mi sembra più che altro un problema di normativa. Tra l'altro penso che così otterrai più facilmente risposta.
Tornare in alto Andare in basso
 
fruizione 150 ore diritto studio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il diritto a non nascere
» CAMPANIA - GRAGNANO (Na) - Studio A.G.O.I. del Dott. A. M. Irollo
» Puglia - BARI - Studio medico San Luca
» LAZIO-Roma - A.S.I.C. - Associazione per lo Studio dell'Infertilità di Coppia
» MARTINI studio arte; ASTA n° 27 | 22/03/2015 ore 10.00 | Arte Moderna & Contemporanea

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Ferie, assenze, permessi, stipendi, cedolini, disoccupazione-
Andare verso: