Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Riflessioni sulla regola 50% -50% per la ripartizione dei posti per le immissioni in ruolo

Andare in basso 
AutoreMessaggio
viandante



Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 07.11.13

MessaggioTitolo: Riflessioni sulla regola 50% -50% per la ripartizione dei posti per le immissioni in ruolo   Ven Ago 04, 2017 5:28 pm

Ho provato a ragionare sulla procedura di immissione in ruolo che si sta svolgendo in questi giorni.
Questa procedura nelle intenzioni del governo dovrebbe perseguire due finalità:

a) coprire il maggior numero possibile dei posti disponibili, lasciandone vacanti il meno possibile
b) ridurre il più possibile il numero dei docenti inseriti nelle GM e nelle graduatorie ad esaurimento

Mi pare però che la scelta di imporre in ogni provincia, la regola del 50%-50% nella ripartizione dei posti fra le due graduatorie, impedisca di ottimizzare la copertura dei posti disponibili. Infatti ciò lascia, in alcune casistiche, alcuni docenti delle graduatorie ad esaurimento senza ruolo, pur rimanendo dei posti disponibili non assegnati in altre province della stessa regione. Diversamente, imponendo che quel vincolo del 50%-50% valga solo al livello regionale anzichè provinciale, e distribuendo i posti per ogni provincia in maniera oculata fra GM e Gae, non ci sarebbe stato questo problema (cioè sarebbero rimasti meno posti disponibili non assegnati, e sarebbero state maggiori le immissioni in ruolo). Faccio presente che i docenti in GM, avendo partecipato ad un concorso regionale, in teoria non hanno alcun diritto a scegliere la propria provincia in cui lavorare.
Per mostrare ciò consideriamo il seguente scenario di riferimento semplificato.
Ipotizziamo che si parta da GM nell’assegnazione dei posti e che nell’estate 2016 non ci sia stata alcuna immissione in ruolo, cosicchè valga la regola del 50% da GM e del 50% da Graduatorie ad esaurimento, con cui l’UST stabilisce i contingenti (che stabiliscono, per ogni provincia della regione, il n° posti riservati alle GM ed il n° posti riservati alle graduatorie ad esaurimento) per le immissioni in ruolo in ogni provincia.
Ipotizziamo inoltre che nessuno rinunci alla nomina.
Ipotizziamo che la regione considerata contenga solo due province A e B (ciascuna con il singolo ambito)
Ora analizziamo che cosa avviene nelle varie casistiche e ditemi se ho ragionato bene.

////////////////////////////

La casistica A

Ipotizziamo che ci siano 4 posti liberi nella provincia A, e 8 posti liberi nella provincia B. Ipotizziamo che ci siano 4 docenti nelle graduatorie ad esaurimento della provincia A, e nessuno nelle graduatorie ad esaurimento della provincia B. Ipotizziamo che ci siano 2 docenti nelle GM.
In totale in questa regione ci sono pertanto 12 posti disponibili da assegnare, e 6 docenti, cioè ci sono più posti che docenti. Adottando regole ottimizzate, sarebbe possibile immettere tutti costoro in ruolo, a patto di imporre ad entrambi i docenti delle GM di scegliere per forza la provincia B. Ora però l’UST, nello stabilire i contingenti, dovendo impiegare il vincolo del 50%-50% su base provinciale anziché regionale, deve riservare due posti della provincia A ai docenti delle GM.
Se solo un docente delle GM scelga la provincia A allora rimarrà escluso dall’immissione in ruolo un docente delle graduatorie ad esaurimento. E questo posto non verrà recuperato poi dalla surroga.
Se invece due docenti delle GM scelgano la provincia A allora rimarranno esclusi dall’immissione ben due docenti delle graduatorie ad esaurimento. E questi due posti non verranno recuperati poi dalla surroga.
Cioè sarebbe convenuto, in questa casistica, imporre ai docenti in GM di scegliere solo posti nella provincia B, così da consentire lo svuotamento delle graduatorie ad esaurimento della provincia A.
E’ corretto ciò oppure ho capito male la procedura impiegata?
//////////////////////////////////////

La casistica B (ove, rispetto alla casistica A, ho modificato (ridotto) solo il numero dei posti a disposizione nella provincia B).

Esistono 4 posti disponibili nella provincia A e 2 posti disponibili nella provincia B. Nelle graduatorie ad esaurimento della provincia A ci sono 4 docenti mentre nelle graduatorie ad esaurimento della provincia B non c’è nessun docente. Nelle GM ci sono 2 docenti. Cioè in totale in questa regione ci sono 6 posti disponibili e 6 docenti da immettere in ruolo.
La sola possibilità affinchè tutti i docenti della graduatorie ad esaurimento della provincia A vengano immessi in ruolo è che entrambi i docenti delle GM scelgano la provincia B. Ora però l’UST, impiegando la regola del 50%-50% per determinare i contingenti, forse (ditemi se sbaglio) deve riservare il singolo posto della provincia B alle GM (nonostante in questa provincia-ambito non ci sia alcun docente inserito nelle graduatorie ad esaurimento), così da limitare l’efficacia della procedura nel perseguire gli obbiettivi governativi esposti all’inizio del mio post.
Cioè con le regole attuali, è già noto a priori, indipendentemente dalla scelta della provincia-ambito che effettueranno i docenti delle GM, che almeno un posto disponibile (eventualmente entrambi) della provincia B rimarrà non assegnato.
Se invece si imponesse ai docenti in GM di scegliere la provincia B, allora si svuoterebbero le graduatorie ad esaurimento, e rimarrebbero meno posti disponibili non assegnati.
E’ corretto ciò?

/////////////////////////////////

RIFLESSIONE FINALE (senza volere fare polemica):

Qualche politico del governo prima di attivare le procedure di immissione in ruolo si è avventurato nell’affermare che ci saranno 51.773 immissioni in ruolo.
http://www.orizzontescuola.it/immissioni-ruolo-201718-tempistiche-numeri-cattedre-disponibili-modalita-ruoli-riserva/
In realtà 51773 sono i posti disponibili per le immissioni in ruolo, ma alcuni di questi rimarranno vacanti (da subito o fra qualche mese) perché:
a) si può incappare nelle casistiche sopra esposte (Impiegando regole diverse i loro effetti si sarebbero potuti ridurre)
b) alcuni docenti, essendo presenti sia nelle graduatorie ad esaurimento, sia nelle GM, rinunceranno ad una delle proposte di nomina (e non è detto che con la surroga si riempiano questi posti).
c) Alcuni docenti sono presenti in GM in due classi di concorso diverse e pertanto devono rinunciare
ad una delle proposte di nomina (e non è detto che con la surroga si riempiano questi posti).
d) Alcuni docenti accetteranno ma presto dovranno abbandonare il posto, senza che esso venga riassegnato subito in ruolo, perché vengono immessi in ruolo con riserva, in attesa della sentenza definitiva del giudice
e) Alcuni docenti scelgono fin da subito di rinunciare perché sono stati inseriti con riserva nella propria graduatoria (ad esaurimento o GM), e sanno che presto arriverà la sentenza definitiva sfavorevole al loro ricorso.

////////////////////////////////////

Saluti,

viandante

Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Riflessioni sulla regola 50% -50% per la ripartizione dei posti per le immissioni in ruolo   Ven Ago 04, 2017 5:55 pm

viandante ha scritto:
Faccio presente che i docenti in GM, avendo partecipato ad un concorso regionale, in teoria non hanno alcun diritto a scegliere la propria provincia in cui lavorare.

hanno diritto a scegliersi l'ambito, che a volte coincide con una provincia, a volte con parte di una provincia. Se c'è posto sulla loro provincia, possono prenderlo.
Torna in alto Andare in basso
 
Riflessioni sulla regola 50% -50% per la ripartizione dei posti per le immissioni in ruolo
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Attività progettuale/riflessione sulla progettazione
» Considerazioni sulla Bibbia
» riflessioni sul forum e su fb e sulla famiglia del cuore
» Riflessioni Esistenzialiste
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Immissioni in ruolo-
Andare verso: