Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA

Andare in basso 
AutoreMessaggio
anto.cardi



Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 17.12.17

MessaggioTitolo: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Dom Dic 17, 2017 7:19 pm

Buona sera a tutti, volevo qualche informazione sulle norme che tutelano le scuole di montagna, mi spiego meglio, io abito in una frazione a 850 s.l.m. Regione Campania provincia di Salerno, ed il comune in accordo con la dirigente scolastica stanno tentando di sopprimere il plesso scolastico della frazione in cui abito. Da premettere che la struttura scolastica è esistente da più di 40 anni e che a causa della crisi la frazione si è spopolata al punto che oggi l'intera popolazione scolastica è composta da 95 alunni tra infanzia, elementari, e medie. Il nostro problema è rappresentato dalla marea di problemi che subentrerebbero sopprimendo il plesso e spostandolo a circa 11 km di distanza dalla frazione. La strada che ci unisce alla sede scolastica più vicina è tortuosa e pericolosissima sopratutto nei periodi invernali, con poca manutenzione. Quindi cerchiamo un appiglio per preservare il nostro piccolo plesso scolastico.
Grazie anticipatamente.
Anto Cardi
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Dom Dic 17, 2017 7:43 pm

E' meraviglioso vedere che non te ne frega niente di mantenere il tuo posto di lavoro ma che hai a cuore solo la salute dei vostri bambini.

Detto questo purtroppo non ho buoni consigli da darti, ho solo da farti fare una riflessione: negli anni la popolazione scolastica si è ridotta, non c'è motivo (immagino) per non pensare che in futuro la situazione debba peggiorare; probabilmente se oggi avete meno di 10 alunni per classe fra poco ne avrete meno di 8 e poi meno di 6; quando creerete le pluriclasse saranno i genitori a gettare la spugna ed ad iscrivere i figli in una scuola più normale (e faranno bene); a qual punto nulla vi potrà salvare.

Io non mi farei molte illusioni sul lungo periodo e mi impegnerei di più per aggiustare la strada e pretendere un servizio di scuolabus (finchè avete un minimo di potere contrattuale).
Tornare in alto Andare in basso
Popocatepetl



Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Dom Dic 17, 2017 10:57 pm

11km sulle strade sterrate dell Afghanistan, ancora cosparse di mine anticarro sovietiche sono davvero pericolosissimi.
Ah no,Salerno.
Probabilmente non ti hanno mai detto che fino agli anni 50 i ragazzini delle frazioni montane percorrevano, da soli ,nella neve, anche alcuni km per andare a scuola.
A piedi
11km mi sembra una distanza più che ragionevole da fare in auto o pullman. Non sei in Alaska.
Tutti i ragazzi della valle di Cogne,provincia Aosta, prendono il pullman che li porta da 1530 m slm fino ad Aosta, 22 km di strada montana ,anche in inverno con grosse nevicate.
Quindi orsù, se eri abituato ad entrare a scuola sotto casa ancora in pigiama prendi una Fiat uno e fatti sti 11km.
Tornare in alto Andare in basso
anto.cardi



Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 17.12.17

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Lun Dic 18, 2017 12:55 am

Buona notte a entrambi ed in particolare a Popocatepetl, grazie per l'interessamento a sentenziare senza conoscere benchè minimamente la situazione, ma non voglio polemizzare anche perché in questo forum di sicure esisterà qualcuno che non è miope o superficiale, tanto da paragonare un paese italiano ad uno Afgano o nord americano.....sapete...quando uno anche se abita a 1500 mt s.l.m. ha tutti i servizi, perché sono i paesini del sud che non li hanno e non quelli del nord......è facile trovare una soluzione.
Vorrei tanto vedere uno di voi come si comporterebbe nel mandare un proprio figlio di 4 anni alle 6.30 di mattino su una strada che la provincia ha abbandonato e dove nel giro di una settimana sono accaduti 5 incidenti con feriti abbastanza gravi.......vorrei vedere uno di voi che deve lasciare il lavoro per portare il proprio figlio a scuola .............perché la realtà è ben diversa da come la superficialità e l'ironia delle vostre risposte hanno datto
Tornare in alto Andare in basso
Popocatepetl



Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Lun Dic 18, 2017 8:52 am

A 4 anni vanno alla materna.le materne ci sono in tutti i paesini.
Oltre,tutti i comuni di Italia hanno lo scuolabus. Ho difficoltà a credere che in provincia di Salerno non esista lo scuolabus
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Lun Dic 18, 2017 9:52 am

anto.cardi ha scritto:
Vorrei tanto vedere uno di voi come si comporterebbe nel mandare un proprio figlio di 4 anni alle 6.30 di mattino su una strada che la provincia ha abbandonato e dove nel giro di una settimana sono accaduti 5 incidenti con feriti abbastanza gravi.......vorrei vedere uno di voi che deve lasciare il lavoro per portare il proprio figlio a scuola .............perché la realtà è ben diversa da come la superficialità e l'ironia delle vostre risposte hanno datto
Se io abitassi in un paese tanto incivile da lasciare infrastrutture in situazione di così grave pericolo, avendo figli o non avendoli comunque emigrerei.

Lo ha fatto mio padre nel 60 ed ancora lo ringrazio; se mi avesse fatto nascere lì lo maledirei..

Comunque quello che scrivi è una pura presa in giro; anche la strada più pericolosa, se la percorri a 10 km/h diventa sicurissima.

Ti invito a non sottovalutare quello che ho scritto: la brutta situazione in cui versate (10 alunni per classe) è transitoria, sarà sempre peggio, diventerà bruttissima (8, 6, 4), e quando farete la prima pluriclasse i genitori più intelligenti vi abbandoneranno.
Tornare in alto Andare in basso
Popocatepetl



Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Lun Dic 18, 2017 10:36 am

L ennesimo post provocatorio. Escludo che in italia, nel 2017, ci siano situazioni da terzo mondo come quelle descritte.
Sicuramente era realistico negli anni 50 60, non oggi. Manco sul Supramonte di orgosolo, manco sull Aspromonte,manco nelle vallate più sperdute delle Alpi.
Tornare in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 409
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Lun Dic 18, 2017 5:08 pm

anto.cardi ha scritto:
Buona notte a entrambi ed in particolare a Popocatepetl, grazie per l'interessamento a sentenziare senza conoscere benchè minimamente la situazione, ma non voglio polemizzare anche perché in questo forum di sicure esisterà qualcuno che non è miope o superficiale, tanto da paragonare un paese italiano ad uno Afgano o nord americano.....sapete...quando uno anche se abita a 1500 mt  s.l.m. ha tutti i servizi, perché sono i paesini del sud che non li hanno e non quelli del nord......è facile trovare una soluzione.
Vorrei tanto vedere uno di voi come si comporterebbe nel mandare un proprio figlio di 4 anni alle 6.30 di mattino su una strada che la provincia ha abbandonato e dove nel giro di una settimana sono accaduti 5 incidenti con feriti abbastanza gravi.......vorrei vedere uno di voi che deve lasciare il lavoro per portare il proprio figlio a scuola .............perché la realtà è ben diversa da come la superficialità e l'ironia delle vostre risposte hanno datto

Senza alcuna intenzione polemica, ti racconto quello che è successo nel mio comune di montagna che aveva una situazione molto simile alla tua una ventina d'anni fa, circa.
Abito in un comune di montagna a circa 650 m s.l.m. in provincia di Macerata, con un'estensione territoriale maggiore del comune di Torino, ma con poco più di 10mila abitanti. Puoi immaginarti quante frazioni ci siano e quanto siano spopolate. Fino a 20 anni fa nella frazione vicina alla mia (3 km di distanza circa) c'erano ancora la scuola materna con una monosezione e la scuola elementare con delle pluriclassi. L'anno in cui ho iniziato la prima elementare, cioè nel '97, entrambi i plessi sono stati chiusi e siamo dovuti andare a scuola nella frazione più vicina più popolata, a 8 km. Le scuole medie le ho dovute fare dove c'è il comune vero e proprio, a 12 km di distanza.
Questo è avvenuto anche in tantissime altre frazioni del comune. Ora ci sono solo 3 plessi di scuola dell'infanzia e 3 di scuola primaria e solo uno di scuola media. Qualche bambino può arrivare a farsi anche una decina di km anche se fa la scuola dell'infanzia. Il figlio di mia sorella ha 3 anni e tutti i giorni si fa 8 km per andare a scuola. Da noi nessuno porta i figli a scuola, c'è lo scuolabus.
Per chi va alle medie non c'è sempre nemmeno lo scuolabus, perché sarebbe troppo costoso organizzarlo in maniera capillare su un territorio tanto grande. Gli scuolabus passano a prendere i ragazzini nelle case e poi li portano alle fermate degli autobus di linea, che ovviamente transitano solo sulle strade principali, ovvero quelle di collegamento con altri comuni. Alcune di queste strade sono pericolose, tutte curve e d'inverno sono sempre poco praticabili.
Qualche bambino della primaria che abita nelle frazioni più decentrate prende il pulmino alle 7 e 15 per stare a scuola alle 8.
La situazione non è facile, noi non siamo un comune del nord e i servizi ce li abbiamo solo nelle frazioni più popolate, gli altri si fanno chilometri e chilometri con la macchina.
Stessa identica situazione nei comuni di montagna vicini al mio: 3/4 plessi di scuola dell'infanzia e di scuola primaria e 1 di scuola media, 2 nell'unico comune più esteso del mio.

Non prenderlo come un attacco contro di te, perché capisco benissimo la tua situazione, visto che l'ho vissuta in prima persona, ma purtroppo i servizi costano e tenere aperto un plesso scolastico con un'utenza così bassa non è sostenibile.
Bisogna poi anche ammettere che in caso di maltempo la scuola è uno dei primi servizi che viene chiuso. Non ricordo un anno delle scuole medie in cui la scuola sia stata chiusa meno di una settimana in caso di nevicate, nemmeno troppo intense: se la strada è gelata e poco praticabile e passano pochi mezzi per liberare le strade i comuni chiudono le scuole.
Provate a insistere perché il vostro plesso venga mantenuto, ma io la vedo dura, a meno che gli abitanti delle frazioni sperdute siano disposti a pagare di più per sostenere i costi di questo servizio.
Tornare in alto Andare in basso
Popocatepetl



Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Lun Dic 18, 2017 5:37 pm

Inoltre non ho capito per chi ci hai preso ,"noi del nord"
Il nord è corrotto, allo sbando, ha dei servizi penosi,ponti che crollano che nessuno ricostruisce, amministrazioni nella migliore delle ipotesi incapaci per non dire colluse.
Strade da terzo mondo,discariche abusive degrado
Questa distinzione nord sud andava bene fino a 30 anni fa, oggi no.
Per cosa ha preso il nord Italia, per la Baviera? Per un cantone della svizzera tedesca?
Siamo zulu tanto e più di voi del sud.
Ma lo scuolabus esiste in tutta Italia.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5892
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Lun Dic 18, 2017 6:47 pm

Popocatepetl ha scritto:
A 4 anni vanno alla materna.le materne ci sono in tutti i paesini.
Oltre,tutti i comuni di Italia hanno lo scuolabus. Ho difficoltà a credere che in provincia di Salerno non esista lo scuolabus

Frase degna della Fedeli.
Tornare in alto Andare in basso
Online
iside



Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 13.10.09

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Lun Dic 18, 2017 8:25 pm

anto.cardi ha scritto:
Buona sera a tutti, volevo qualche informazione sulle norme che tutelano le scuole di montagna, mi spiego meglio, io abito in una frazione a 850 s.l.m. Regione Campania provincia di  Salerno, ed il comune in accordo con la dirigente scolastica stanno tentando di sopprimere il plesso scolastico della frazione in cui abito. Da premettere che la struttura scolastica è esistente da più di 40 anni e che a causa della crisi la frazione si è spopolata al punto che oggi l'intera popolazione scolastica è composta da 95 alunni tra infanzia, elementari, e medie. Il nostro problema è rappresentato dalla marea di problemi che subentrerebbero sopprimendo il plesso e spostandolo a circa 11 km di distanza dalla frazione. La strada che ci unisce alla sede scolastica più vicina è tortuosa e pericolosissima  sopratutto nei periodi invernali,  con poca manutenzione. Quindi cerchiamo un appiglio per preservare il nostro piccolo plesso scolastico.
Grazie anticipatamente.
Anto Cardi

Ciao, penso che la mia risposta non potrà aiutarti, ma capisco benissimo la situazione. I grandi plessi fanno risparmiare dal punto di vista economico, ma cambiano il profilo delle comunità. Un paese è tale se rimangono i servizi essenziali, che sono simbolo della presenza dello Stato, inoltre. Forse molti non sono d'accordo, però io la vedo così.
Io abito al nord, in una cittadina di provincia. Da noi ci sono problemi simili nelle "scuolette" di campagna e in quelle dei comuni di collina. Quasi tutte sono chiuse. 22 anni fa, quando ho cominciato ad insegnare, ero in una scuola a rischio chiusura. La scuola non era lontana dalle altre, però era in aperta campagna e le persone erano orgogliose di volerla mantenere. Io non so con quali accordi, però alla fine è stata la comunità stessa che si è offerta a gestire la struttura (pulizie, apertura, chiusura, manutenzione dei vari falegname e fabbro locale...). Nel frattempo io mi sono trasferita, ma la scuoletta è ancora là e ancora aperta, con più alunni di prima perché hanno cominciato ad arrivare persone da fuori ad iscrivere i figli. Un caso simile so che è avvenuto in una scuola di mezza montagna, dove, a fronte di una città inquinatissima, l'amministrazione ha offerto il trasporto gratis a che abitasse entro un raggio di tot chilometri e volesse iscrivere i figli. In cambio: un ambiente pulito, una scuola a contatto con la natura e un impegno da parte del corpo docente di favorire percorsi e progetti sull'ambiente e sulla conoscenza della storia locale ...
Di più non so dirti! In bocca al lupo!
Tornare in alto Andare in basso
Popocatepetl



Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA   Lun Dic 18, 2017 8:26 pm

http://www.lanuovasardegna.it/nuoro/cronaca/2017/01/22/news/scuolabus-il-comune-annulla-l-appalto-1.14756534
..e poi scopri che lo scuolabus non c è perché i genitori preferiscono accompagnare i bambini in macchina..
..tempi di crisi,insomma
Tornare in alto Andare in basso
 
NORME CHE TUTELANO LE SCUOLE DI MONTAGNA
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Gravidanza e montagna:)
» La Teoria della Montagna di Merda
» Sei titolare di un centro estetico? qui puoi richiedere la tua scheda azienda gratuita
» Regole di convivenza
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: