Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Valutazione dei docenti: come la fareste?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
mystika



Messaggi : 2539
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Milano

MessaggioOggetto: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Gio Mag 21, 2015 5:11 pm

Cari colleghi,
da sempre penso che noi docenti dovremmo essere valutati per come svolgiamo il nostro lavoro, per le strategie che attuiamo per perseguire gli obiettivi e per gli obiettivi che effettivamente conseguiamo.

Trovo, però, complicatissimo concretizzare una procedura per attuare la valutazione, che comunque vorrei. E ancor più complicato immaginare quali potrebbero essere i soggetti incaricati di valutarci (forse i più indicati sarebbero dei semplici docenti di altre scuole, ma scelti come?)
Secondo voi quali potrebbero/dovrebbero essere i criteri per valutare il nostro lavoro?

Ne butto qui alcuni, rischiando di banalizzare tremendamente, ma da qualcosa si dovrà pur iniziare.


Puntualità (all'ingresso, nella consegna verifiche corrette, etc)
Chiarezza nella mediazione didattica
Varietà nelle strategie didattiche utilizzate
Efficacia delle strategie didattiche
Validità e correttezza nella valutazione delle prove di verifica (quali i criteri, trasparenza dei criteri utilizzati per valutare)
Coerenza delle prove di verifica predisposte con i contenuti effettivamente trattati
Rispetto delle indicazioni nazionali nella presentazione dei contenuti della propria disciplina
Livello raggiunto dagli alunni in conoscenze, abilità e competenze.
Competenze relazionali nella gestione della classe (disponibilità al dialogo educativo)
Positività del clima che si respira in classe, serenità del docente e degli studenti
Assertività nel comunicare le consegne (intendo: che siano quelle, chiare a tutti, e non cambino dieci volte)
Soddisfazione degli studenti (interesse per le lezioni, per quello che apprendono e come apprendono)
Capacità del docente di motivare gli studenti
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 895
Data d'iscrizione : 28.12.13

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Gio Mag 21, 2015 5:17 pm

mystika ha scritto:
Cari colleghi,
da sempre penso che noi docenti dovremmo essere valutati per come svolgiamo il nostro lavoro, per le strategie che attuiamo per perseguire gli obiettivi e per gli obiettivi che effettivamente conseguiamo.

Trovo, però, complicatissimo concretizzare una procedura per attuare la valutazione, che comunque vorrei. E ancor più complicato immaginare quali potrebbero essere i soggetti incaricati di valutarci (forse i più indicati sarebbero dei semplici docenti di altre scuole, ma scelti come?)
Secondo voi quali potrebbero/dovrebbero essere i criteri per valutare il nostro lavoro?

Ne butto qui alcuni, rischiando di banalizzare tremendamente, ma da qualcosa si dovrà pur iniziare.


Puntualità (all'ingresso, nella consegna verifiche corrette, etc)
Chiarezza nella mediazione didattica
Varietà nelle strategie didattiche utilizzate
Efficacia delle strategie didattiche
Validità e correttezza nella valutazione delle prove di verifica (quali i criteri, trasparenza dei criteri utilizzati per valutare)
Coerenza delle prove di verifica predisposte con i contenuti effettivamente trattati
Rispetto delle indicazioni nazionali nella presentazione dei contenuti della propria disciplina
Livello raggiunto dagli alunni in conoscenze, abilità e competenze.
Competenze relazionali nella gestione della classe (disponibilità al dialogo educativo)
Positività del clima che si respira in classe, serenità del docente e degli studenti
Assertività nel comunicare le consegne (intendo: che siano quelle, chiare a tutti, e non cambino dieci volte)
Soddisfazione degli studenti (interesse per le lezioni, per quello che apprendono e come apprendono)
Capacità del docente di motivare gli studenti
Mi permetto sommessamente di ricordare che esistono anche i titoli, conquistati sul campo e con dispendio di soldi, energie e tempo:
-corsi di aggiornamento su tematiche inerenti la materia insegnata
-altre abilitazione
-esperienze educative (insegnamento in scuole "di frontiera" ed istituti professionali)
-capacità d'uso degli strumenti IT
Questi, a differenza di altri aspetti, hanno un elemento che li distingue: l'oggettività e la dimostrabilità.
Tornare in alto Andare in basso
mystika



Messaggi : 2539
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Gio Mag 21, 2015 6:09 pm

certo, giustissimo secondo me, e aggiungerei anche titoli ed esperienze, anche maturati al di fuori dall'ambito scolastico
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Gio Mag 21, 2015 8:27 pm

Opererei nella seguente maniera:

1) Si spediscono questionari agli studenti a distanza di 5 anni.
2) Titoli di accesso (abilitazione).
3) Parere del DS con giudizio finale come era fino a 30 anni fa.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7521
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Gio Mag 21, 2015 8:32 pm

Belle idee e belle parole...
Ma io vorrei, prima di tutto, una sana e normalissima valutazione: lingua italiana scritta e parlata.
Se passi questo esame..poi possiamo parlare di valutazioni più specifiche e proprie della materia e, solo in un secondo momento, potremo prendere in considerazione lo "stile di insegnamento" anche perché qui si va veramente molto nel personale.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Gio Mag 21, 2015 8:46 pm

E' abbstanza semplice decidere quali cose debbano essere valutate. Il problema è come, senza avere un sistema ispettivo che fa una buona parte del lavoro.

A me pare che non si possa prescindere dal giudizio degli ex alunni. Che non è oro colato, ma statisticamente un significato ce l'ha.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Gio Mag 21, 2015 8:47 pm

La lingua italiana scritta e parlata è già implicita nel fatto che un docente è laureato... a cosa servirebbe?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Gio Mag 21, 2015 9:00 pm

precario_acciaio ha scritto:
La lingua italiana scritta e parlata è già implicita nel fatto che un docente è laureato... a cosa servirebbe?

Non darlo per scontato, basta leggere i verbali e le programmazioni di alcuni colleghi.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7521
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Gio Mag 21, 2015 9:21 pm

Purtroppo...
Per non parlare delle note sui diari...
Tornare in alto Andare in basso
mystika



Messaggi : 2539
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Ven Mag 22, 2015 7:54 am

Purtroppo l'unico momento in cui un laureando scrive qualcosa è la tesi di laurea
Dovrebbe esserci a monte una scrematura molto più rigida
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Ven Mag 22, 2015 8:40 am

Chiarezza nella mediazione didattica è un po' un ossimoro: "mediazione didattica" è uno di quei birignao del pedagogichese che si usa per evitare con un eufemismo un più chiaro e corretto "chiarezza nella spiegazione dei contenuti".

Il ricorso a questa espressione è significativo del livello di assorbimento da parte dei docenti dei diktat ministeriali a favore di una scuola NON trasmissiva; perché non si può dire, pubblicamente, che gli insegnanti osino trasmettere dei contenuti. No! Gli insegnanti mediano e facilitano l'apprendimento spontaneamente messo in atto dai discenti, in ossequio a Rogers e ad altri illuminati pedagogisti.

Ciò detto credo che la valutazione di un insegnante sia un tema particolarmente complesso e che non può essere basato né su valutazioni con eccessiva ambizione di oggettività (come i voti della classe considerati ex abrupto), né sulla totale soggettività del giudizio di un singolo (il DS) o della fama positiva o negativa che accompagna il docente.

Occorrerebbe un corpo di ispettori ministeriali folto e organizzato in maniera seria, in grado di osservare il lavoro in classe degli insegnanti in varie situazioni, verificare la correttezza della parte amministrativa di cui, ahimè, dobbiamo occuparci, verificare lo sviluppo delle conoscenze e delle competenze da parte degli alunni confrontandolo con quelle pregresse. Tutto ciò però richiederebbe a monte un sistema di normalizzazione degli obiettivi e delle indicazioni nazionali ben più precise di quelle attuali nell'indicare i livelli di competenze da raggiungere da parte degli alunni.

In tale giudizio dovrebbe essere valutata la reale efficacia didattica e pedagogica delle varie strategie che il docente decide di adottare, e non la rispondenza di tali strategie al modello unico proposto a livello ministeriale.

Un altro fattore che andrebbe valutato, e che Mystika non ha affatto menzionato, è l'apporto dato dal singolo docente ai consigli di classe (ed eventualmente agli altri organi collegiali) e in generale la propensione a lavorare in gruppo, sia per il coordinamento delle programmazioni sia per la parte relativa ai singoli studenti.

Sempre nell'ottica della reale efficacia andrebbero rese obbligatorie e pubbliche le schede di programmazione, semplificandole però moltissimo, a partire dall'inutile distinzione tra competenze e conoscenze, una vera e propria mistificazione intellettuale; una parte della valutazione degli insegnanti dovrebbe verificare il rispetto di tali programmazioni. Sarebbe interessante poi capire perché, nella maggior parte dei casi, non si riesce a portare completamente a termine la programmazione, in modo da intervenire per rimuovere gli ostacoli (es. livello troppo basso in ingresso, scarsa frequenza delle attività di trasmissione dei contenuti ecc.)

Credo invece pochissimo in una valutazione compiuta a livello periferico e non centrale, specie se da organi ristrettissimi (come il preside che da solo decide ogni cosa) e specie se non c'è un chiaro protocollo delle procedure da adottare e dei criteri di valutazione.
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1604
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Ven Mag 22, 2015 9:19 am

1) Titoli. Quelli veri, però,  non i corsetti di aggiornamento: ulteriori lauree, dottorati, scuole di specializzazione. 
2) Aggiornamento disciplinare svolto in ambito universitario: frequenza di insegnamenti singoli con esame.
3) Conoscenza dell'italiano.  Non è scontata neppure nei docenti di lettere, purtroppo.  Quindi un bel test grammaticale, test lessicale riguardante il lessico specialistico della materia e la stesura di un elaborato scritto (non necessariamente sulla propria disciplina)
4) Conoscenza di una o più lingue straniere, non necessariamente l'inglese,  almeno al livello b1 con certificazione universitaria ( ovviamente per chi non insegna lingue). 
Questi sono parametri oggettivi.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Ven Mag 22, 2015 9:26 am

Procopio ha scritto:
mystika ha scritto:
Cari colleghi,
da sempre penso che noi docenti dovremmo essere valutati per come svolgiamo il nostro lavoro, per le strategie che attuiamo per perseguire gli obiettivi e per gli obiettivi che effettivamente conseguiamo.

Trovo, però, complicatissimo concretizzare una procedura per attuare la valutazione, che comunque vorrei. E ancor più complicato immaginare quali potrebbero essere i soggetti incaricati di valutarci (forse i più indicati sarebbero dei semplici docenti di altre scuole, ma scelti come?)
Secondo voi quali potrebbero/dovrebbero essere i criteri per valutare il nostro lavoro?

Ne butto qui alcuni, rischiando di banalizzare tremendamente, ma da qualcosa si dovrà pur iniziare.


Puntualità (all'ingresso, nella consegna verifiche corrette, etc)
Chiarezza nella mediazione didattica
Varietà nelle strategie didattiche utilizzate
Efficacia delle strategie didattiche
Validità e correttezza nella valutazione delle prove di verifica (quali i criteri, trasparenza dei criteri utilizzati per valutare)
Coerenza delle prove di verifica predisposte con i contenuti effettivamente trattati
Rispetto delle indicazioni nazionali nella presentazione dei contenuti della propria disciplina
Livello raggiunto dagli alunni in conoscenze, abilità e competenze.
Competenze relazionali nella gestione della classe (disponibilità al dialogo educativo)
Positività del clima che si respira in classe, serenità del docente e degli studenti
Assertività nel comunicare le consegne (intendo: che siano quelle, chiare a tutti, e non cambino dieci volte)
Soddisfazione degli studenti (interesse per le lezioni, per quello che apprendono e come apprendono)
Capacità del docente di motivare gli studenti
Mi permetto sommessamente di ricordare che esistono anche i titoli, conquistati sul campo e con dispendio di soldi, energie e tempo:
-corsi di aggiornamento su tematiche inerenti la materia insegnata
-altre abilitazione
-esperienze educative (insegnamento in scuole "di frontiera" ed istituti professionali)
-capacità d'uso degli strumenti IT
Questi, a differenza di altri aspetti, hanno un elemento che li distingue: l'oggettività e la dimostrabilità.


aggiungerei cose ora non valutate e che non si ottengono pagando: pubblicazioni scientifiche, abilitazioni professionali, secondo dottorato, esperienze lavorative coerenti
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5357
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Ven Mag 22, 2015 9:29 am

mac67 ha scritto:
E' abbstanza semplice decidere quali cose debbano essere valutate. Il problema è come, senza avere un sistema ispettivo che fa una buona parte del lavoro.



D'accordissimo. Come valutare il merito? Come contrastare la valutazione tramite Invalsi?
Anche io sono per un ente terzo
Aggiungerei poi un criterio controverso sul quale io stessa ho avuto un recente ripensamento: partecipazione agli organi collegiali, commissioni, funzioni strumentali... So che molti docenti meritevoli si rifiutano di partecipare, anche in polemica, e che spesso, so anche questo, sono dei baracconi che fanno perdere tempo. Ma in un momento in cui si vorrebbe togliere al Collegio docenti per dare al DS, occorre riprendersi la gestione della scuola, anche nei suoi (odiati) organi
Tornare in alto Andare in basso
aku



Messaggi : 449
Data d'iscrizione : 27.06.13
Località : veneto

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Ven Mag 22, 2015 9:58 am

Ancora in accordo totale con Ufo Polemico!
Tornare in alto Andare in basso
mystika



Messaggi : 2539
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Ven Mag 22, 2015 3:21 pm

Mi sembrava chiaro e anche da me esplicitato che l'elenco che avrei buttato giù sarebbe stato, appunto, buttato giù, e senza alcuna pretesa di esaustività.
Proprio per questo ho chiesto l'apporto dei partecipanti al forum, che ringrazio.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4694
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Valutazione dei docenti: come la fareste?   Ven Mag 22, 2015 4:46 pm

lucetta10 ha scritto:
... Come contrastare la valutazione tramite Invalsi?
...

Questa è, al momento, una leggenda metropolitana. Tutti i docenti temono che verranno valutati in base alle prove Invalsi, e allo stesso tempo qualsiasi funzionario del MIUR e dell'Invalsi ripete continuamente che i test Invalsi non saranno utilizzati per valutare i docenti.

Al momento propendo per credere ai secondi, visto che (1) le prove si riferiscono solo ad alcune discipline e (2) vengono svolte solo da determinate classi.
Tornare in alto Andare in basso
 
Valutazione dei docenti: come la fareste?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Valutazione e selezione degli ovociti per la fecondazione in vitro
» Valutazione spermiogramma di mio marito
» La valutazione della riserva ovarica
» Ferie e collegio docenti
» Formazione obbligatoria docenti????

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: