Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 criterio assegnazione posti: proposta risolutiva

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
marad



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 19.07.11

MessaggioOggetto: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 11:02 am

Vi propongo questo meccanismo pensato per distribuire i posti rispettando prima i diritti (punteggio) e poi le prefernze (province/cdc/sos) di ciascuno di noi.
Forse non avrete voglia di leggervi tutto ciò che ho scritto e seguire il ragionamento, ma penso davvero che possa essere una buona soluzione al problema. Dopo qualche settimana in cui continuavo a chiedermi come potesse funzionare, credo di essermi data una soluzione. Se avete voglia fatemi sapere se è ragionevole.


MegaGraduatoriaNazionale (MGN)
La MGN è costituita da posizioni.
Sono cioè elencati i nomi di tutti i candidati rispettando l'ordine dato dal comma 100 (prima gm e poi gae, e ordinandoli secondo punteggio).
I candidati di tutte le cdc sono mescolati fra loro, sempre in base al punteggio.
Un candidato che ha più cdc, o SOS, comparirà più volte, ogni volta in una posizione diversa.
Distingueremo le posizioni (7-Tizio-A028) da (315-Tizio-A025): Tizio ha le due cdc A028 e A025, la prima con più punti dell'altra. I numeri 7 e 315 indicano la sua posizione nella MGN. Se Tizio ha anche SOS, ma preferisce materia, ci sarà ad esempio la posizione 8-Tizio-SOS.
Per chiarezza chiamiamole posizioni associate”: le posizioni associate sono posizioni relative ad uno stesso candidato.

Una volta che abbiamo costituito la MGN non ci interessano più i punteggi, ma solo la posizione di Tizio in essa e la cdc di quella particolare posizione.
Ad ogni candidato (e ad ogni posizione) è associata una lista di 100 province in ordine di preferenza, che però non vediamo. In ogni caso c'è.

Da una parte ho la MGN.
La MGN è quindi costituita da (diciamo) un milione di posizioni, e a ciascuna di queste posizioni sono associati un nome, una cdc e una lista di 100 province in ordine di preferenza.

Dall'altra parte ho un elenco di posti liberi da distribuire (diciamo 30mila), ciascuno caratterizzato dalla corrispondente cdc e dalla provincia in cui si colloca (es: posto di A059 a MIlano)

Il mio obiettivo è associare nel modo migliore i posti alle posizioni, in modo da rispettare il punteggio (non saltare nessuno) e soddisfare il più possibile le preferenze (dare la provincia più gradita o la cdc migliore).

Prima fase:
scorro la MGN, e a ciascuna posizione abbino uno dei 30mila posti liberi, ovviamente facendo coincidere cdc della posizione con cdc del posto.
Inoltre scorrendo dall'alto verso il basso la MGN faccio in modo che per ogni posizione il posto sia scelto fra quelli disponibili in modo che sia la provincia migliore possibile secondo l'elenco di province di Tizio (la più gradita fra le disponibili).
Immagino ora di rappresentare questo abbinamento scrivendo la provincia individuata in corrispondenza di ciascuna posizione.

Dopo la prima fase ho una situazione simile:
1-Alberto-A019 PA (significa che Alberto avrebbe diritto ad un posto di A019 a Palermo)
2-Bruna-A025 NA
3-Carlo-A038 MI
etc....

Seconda fase:
Ora devo cominciare a cancellare alcune posizioni associate (vedi sopra: posizioni di uno stesso candidato) finché per ogni candidato ne resti solo una, la migliore possibile.
Mano a mano che riesco a cancellare più posizioni associate lasciando ogni candidato con un'unica posizione in MGN, mano a mano le cancellazioni fanno riscalare i posti di quella particolare cdc, provocando un'ondata di posti che scende lungo la MGN.
Con che criterio cancello le posizioni? Cancello posizioni che sono abbinate a posti con provincia “non migliorabile” e “meno gradita” di altre corrispondenti posizioni associate. Quando dico “non migliorabile” significa che, anche a seguito di eventuale ondata di posti che scende lungo la MGN, quella particolare posizione non potrà avere provincia migliore delle altre posizioni associate.
Questo processo crea continuamente nuove situazioni, ma come nei giochini sudoku, la logica mi porterà a poter procedere cancellando ogni volta nuove posizioni, e scalando sempre di più.
Ci sono continui confronti fra le varie posizioni associate dei vari candidati, e ogni volta che una posizione è non migliorabile, ed è peggiore di una ad essa associata, la cancello.
Fra due o più posizioni associate non migliorabili, scelgo sempre quella con la provincia più gradita, o -in caso di parità di provincia- scelgo quella più alta e cancello le altre.

Terza fase (contemporanea alla seconda):
durante la seconda fase, ogni volta che troverò un candidato con un'unica posizione (perché le altre associate sono già state cancellate tutte o perché non c'erano affatto), e con questa posizione non migliorabile (perché è la prima in assoluto di quella cdc, o perché nelle posizioni superiori non ci sono province migliori per quel candidato), allora estrometterò il candidato dalla MGN e manderò mail con posto individuato.

Ogni cancellazione in seconda fase e ogni estromissione-con-mail in terza fase, provocherà continue modifiche alla MGN, in particolare all'abbinamento posizione-provincia, e ogni modifica potrà provocare solo un miglioramento nella provincia per quel particolare candidato.


Forse in questo processo potrebbero esserci dei “punti morti”, cioè delle ambiguità non risolvibili a computer, che potranno essere sbloccati solo operando delle scelte “a mano”, dopo le quali però il sistema procederà nuovamente in maniera automatica. Ma non ne sono certa.
Mi immagino delle situazioni in cui non ci sono posizioni cancellabili, ma osservando bene, a buon senso, si potranno individuare alcune posizioni che in realtà sono cancellabili perché con poco probabilità migliorabili.
(Esempio: c'è un solo posto a napoli di una cdc, dopo 743 candidati di quella cdc c'è un candidato che vorrebbe napoli come prima provincia, ma gli è stata abbinata salerno che è la sua seconda provincia...quel salerno è oggettivamente migliorabile perché c'è un posto a napoli, ma in mezzo ci sono 742 candidati, ed è difficile che la posizione possa davvero scalare fino a lui, quindi consideriamo pure l'abbinamento di salerno non migliorabile).


Una volta che sono riuscita ad estromettere tutti i candidati in posizione unica abbinati ad un posto definitivo, e ho mandato via mail le proposte di assunzione, avrò un bel po' di candidati rimasti che non hanno ottenuto proposte di assunzione, ma i posti sono stati tutti assegnati senza mai lasciare a bocca asciutta chi ha più punti rispetto a chi ne ha di meno, e per di più cercando di individuare la provincia migliore per ciascuno.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 11:37 am

Secondo me l'impianto di base è corretto, ma la procedura è molto più semplice. Il sistema
1. prende in considerazione ricorsivamente il candidato individuato dalla prima posizione nella MGN (il quale potrebbe avere anche altre posizioni associate);
2. lo colloca nel posto corrispondente alla provincia da lui preferita e, se ce ne dovessero esser più d'uno, in quello corrispondente alla cdc in cui ha un punteggio maggiore, rispettando la preferenza materia/sos espressa dal candidato;
3. ricalcola la MGN dopo aver eliminato tutte le posizioni associate a quel candidato.

Tutto qui. Non vedo possibilità di inceppamenti (ma potrei sbagliarmi).


Ultima modifica di MWM il Gio Ago 13, 2015 11:47 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
marad



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 19.07.11

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 11:43 am

MWM ha scritto:
Secondo me l'impianto di base è corretto, ma la procedura è molto più semplice: il sistema prende in considerazione ricorsivamente il candidato che corrisponde alla prima posizione nella MGN (il quale potrebbe avere anche altre posizioni associate), lo colloca nel posto associato alla provincia da lui preferita e, a parità di preferenza, nella cdc in cui ha un punteggio maggiore, e ricalcola la MGN dopo aver eliminato tutte le posizioni associate a quel candidato. Tutto qui.

Era la prima cosa cui avevo pensato, ma non è così semplice, perché spesso la posizione più bassa è molto più bassa della prima (tutti noi carichiamo i punti di solito sua un sola cdc), quindi potrebbe risentire molto dei cambiamenti dovuti alle ondate di posti che scendono in MGN, e magari potrebbe migliorare molto per quel che riguarda la provincia.

Pinco pallino che è altissimo sulla A051 perché ha sempre lavorato lì, ma è bassissimo sulla A043, potrebbe avere una provincia decisamente migliore in A043, se si aspetta un po' e non ci si affretta a cancellarlo dalla sua posizione in A043.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 11:57 am

marad ha scritto:
MWM ha scritto:
Secondo me l'impianto di base è corretto, ma la procedura è molto più semplice: il sistema prende in considerazione ricorsivamente il candidato che corrisponde alla prima posizione nella MGN (il quale potrebbe avere anche altre posizioni associate), lo colloca nel posto associato alla provincia da lui preferita e, a parità di preferenza, nella cdc in cui ha un punteggio maggiore, e ricalcola la MGN dopo aver eliminato tutte le posizioni associate a quel candidato. Tutto qui.

Era la prima cosa cui avevo pensato, ma non è così semplice, perché spesso la posizione più bassa è molto più bassa della prima (tutti noi carichiamo i punti di solito sua un sola cdc), quindi potrebbe risentire molto dei cambiamenti dovuti alle ondate di posti che scendono in MGN, e magari potrebbe migliorare molto per quel che riguarda la provincia.

Pinco pallino che è altissimo sulla A051 perché ha sempre lavorato lì, ma è bassissimo sulla A043, potrebbe avere una provincia decisamente migliore in A043, se si aspetta un po' e non ci si affretta a cancellarlo dalla sua posizione in A043.

Ma a me pare che il candidato individuato dalla prima posizione nella MGN deve avere la migliore condizione possibile in qualsiasi provincia e cdc. Come hai detto, giustamente, il punteggio a quel punto non conta più e, se c'è posto, prende quello associato alla provincia preferita, qualsiasi sia la cdc.

In effetti però, ora che ci penso, in questo modo un candiato potrebbe prendere posto in una cdc nella provincia preferita, anche se in quella cdc ha un punteggio minore di un altro candidato e solo perché ha un punteggio maggiore in un'altra cdc... mmm...


Ultima modifica di MWM il Gio Ago 13, 2015 12:01 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 11:58 am

Si tratta della fusione insieme di tutte le graduatorie nazionali che inizialmente immaginavamo suddivise per cdc, al fine di consentire l'applicazione parziale (cioè riferita al singolo candidato in relazione a più cdc possedute) della priorità su preferenza provinciale espressa.

Scorre come quelle separate ma necessita di continui e ripetuti aggiornamenti, come ha spiegato bene marad, perché tutte le posizioni sono condizionate dal fatto che gli iscritti non vengono espunti in perfetto ordine dall'alto in basso e dal primo all'ultimo, ma secondo la combinazione più favorevole tra preferenza espressa e cdc/punteggi posseduti.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 12:08 pm

Quindi il sistema assegnerebbe per primi i posti ai candidati che sono al primo posto nella provincia preferita e nella cdc in cui hanno il maggior punteggio (in quanto situazione non migliorabile) ed eliminerebbe tutte le posizioni associate a quei candidati nella MGN, giusto?
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 12:28 pm

Si, comunque, come sospettavamo ieri sera, si potrebbe procedere addirittura per graduatorie separate ottenute dalle preferenze espresse, e solo all'interno di queste valutare poi cdc e punteggi relativi. Almeno è quello che dice Buschi nelle ultime dichiarazioni:

http://www.orizzontescuola.it/news/immissioni-ruolo-fase-c-differenza-prima-preferenza-e-altre-bruschi-come-funziona-sistema

Non se ne esce più, aiuto! ^_^
Tornare in alto Andare in basso
marad



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 19.07.11

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 12:57 pm

MWM ha scritto:

Ma a me pare che il candidato individuato dalla prima posizione nella MGN deve avere la migliore condizione possibile in qualsiasi provincia e cdc. Come hai detto, giustamente, il punteggio a quel punto non conta più e, se c'è posto, prende quello associato alla provincia preferita, qualsiasi sia la cdc.

Ma forse quella provincia è migliorabile, se non è in prima posizione.
Quindi meglio attendere ulteriori sviluppi.

MWM ha scritto:

In effetti però, ora che ci penso, in questo modo un candiato potrebbe prendere posto in una cdc nella provincia preferita, anche se in quella cdc ha un punteggio minore di un altro candidato e solo perché ha un punteggio maggiore in un'altra cdc... mmm...

No, questo è evitato dal fatto che io prima di tutto prendo questi 30mila posti e li abbino scorrendo in ordine la MGN.
Non potrà accadere che raggiunga una posizione più bassa di un'altra se della stessa cdc.
Tornare in alto Andare in basso
marad



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 19.07.11

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 12:58 pm

Ciccio.8 ha scritto:
Scorre come quelle separate ma necessita di continui e ripetuti aggiornamenti, come ha spiegato bene marad, perché tutte le posizioni sono condizionate dal fatto che gli iscritti non vengono espunti in perfetto ordine dall'alto in basso e dal primo all'ultimo, ma secondo la combinazione più favorevole tra preferenza espressa e cdc/punteggi posseduti.

Esatto!!
Tornare in alto Andare in basso
marad



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 19.07.11

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 1:03 pm

MWM ha scritto:
Quindi il sistema assegnerebbe per primi i posti ai candidati che sono al primo posto nella provincia preferita e nella cdc in cui hanno il maggior punteggio (in quanto situazione non migliorabile) ed eliminerebbe tutte le posizioni associate a quei candidati nella MGN, giusto?

Vengono cancellate solo le posizioni associate non migliorabili e peggiori di altre.
Se sono migliori non le cancello.
Se sono migliorabili, nemmeno.

Se riesco a procedere così finché per ogni candidato ottengo una sola posizione, e via via li contatto, benissimo.
Se invece arrivo in una situazione di stallo in cui non esistono posizioni da cancellare (tutte sono migliorabili o più alte di altre migliorabili per provincia), allora uso il buon senso. Elimino cioè almeno una di quelle migliorabili sì, ma "difficilmente migliorabili", cioè con scarsa probabilità (come ho spiegato prima), per riuscire ad ottenere almeno un'altra mail di assegnazione, e sperando con il successivo scorrimento di posti mi rimetta in moto il meccanismo.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 2:21 pm

marad ha scritto:
MWM ha scritto:
Quindi il sistema assegnerebbe per primi i posti ai candidati che sono al primo posto nella provincia preferita e nella cdc in cui hanno il maggior punteggio (in quanto situazione non migliorabile) ed eliminerebbe tutte le posizioni associate a quei candidati nella MGN, giusto?

Vengono cancellate solo le posizioni associate non migliorabili e peggiori di altre.
Se sono migliori non le cancello.
Se sono migliorabili, nemmeno.

Ora ho capito meglio quello che vuoi dire - ha molto senso. Però potrebbero venir tranquillamente cancellate anche le posizioni assolutamente non migliorabili perché associate ad un posto disponibile nella prima provincia scelta (come ho indicato prima).

marad ha scritto:
Se riesco a procedere così finché per ogni candidato ottengo una sola posizione, e via via li contatto, benissimo.
Se invece arrivo in una situazione di stallo in cui non esistono posizioni da cancellare (tutte sono migliorabili o  più alte di altre migliorabili per provincia), allora uso il buon senso. Elimino cioè almeno una di quelle migliorabili sì, ma "difficilmente migliorabili", cioè con scarsa probabilità (come ho spiegato prima), per riuscire ad ottenere almeno un'altra mail di assegnazione, e sperando con il successivo scorrimento di posti mi rimetta in moto il meccanismo.

Questa parte invece non mi convince affatto. Procedere nel modo da te indicato per vedere se è possibile migliorare le posizioni comporta lungaggini e valutazioni arbitrarie. Dunque, al momento della definizione di una situazione in cui un candidato ha ancora diverse posizioni utili, verrebbe presumibilmente assegnato il ruolo associato a quella con la provincia preferita (anche se potrebbe trovarsi in una posizione più bassa in assoluto nella MGN) e, solo a parità di preferenza provinciale, a quella più in alto nella MGN.


Ultima modifica di MWM il Gio Ago 13, 2015 2:43 pm, modificato 5 volte
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 2:26 pm

Ciccio.8 ha scritto:
Si, comunque, come sospettavamo ieri sera, si potrebbe procedere addirittura per graduatorie separate ottenute dalle preferenze espresse, e solo all'interno di queste valutare poi cdc e punteggi relativi. Almeno è quello che dice Buschi nelle ultime dichiarazioni:

http://www.orizzontescuola.it/news/immissioni-ruolo-fase-c-differenza-prima-preferenza-e-altre-bruschi-come-funziona-sistema

Non se ne esce più, aiuto! ^_^

Trovo che l'opzione ibrida avallata da Bruschi non abbia alcun fondamento nel testo di legge.
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 2:39 pm

Infatti è il livello ulteriore di interpretazione della priorità su preferenza espressa, la forzatura interpretativa a cui si accennava ieri. Ovviamente del tutto assente nel testo ma neppure in netto contrasto volendo interpretare la parola generica "elenco" come qualcosa di riconducibile a differenti ordini e modi di aggregare i partecipanti da trattare.

La nostra fissa sulla mega graduatoria nazionale nasce dal fatto che quegli stessi commi riportano indicazione esatta di come vadano espresse le preferenze provinciali, cioè tutte su scala nazionale, ma non dice se l'elenco (o elenchi - almeno due data la differenza GM e GaE) che ne deriverà sarà nazionale o provinciale. Inoltre la mega graduatoria tranquillizza, perché procede evidentemente solo per punteggio, ma già le osservazioni illustrate da marad dimostrano che non è del tutto vero, volendo.
Tornare in alto Andare in basso
Ciccio.8



Messaggi : 2393
Data d'iscrizione : 24.02.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 2:41 pm

Marad tu come valuti le dichiarazioni di Bruschi?
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 2:48 pm

Ciccio.8 ha scritto:
Infatti è il livello ulteriore di interpretazione della priorità su preferenza espressa, la forzatura interpretativa a cui si accennava ieri. Ovviamente del tutto assente nel testo ma neppure in netto contrasto volendo interpretare la parola generica "elenco" come qualcosa di riconducibile a differenti ordini e modi di aggregare i partecipanti da trattare.

Voglio dire che se le cose stessero come dice Bruschi, allora il testo di legge sarebbe dovuto essere molto più esplicito - come lo era nel caso della prima formulazione proposta, nella quale la prima provincia aveva uno statuto diverso dalle altre, dovuta al fatto che non poteva essere scelta ma era l'attuale provincia di iscrizione in GaE. Nel testo di legge invece non si fa più alcuna differenza specifica.


Ciccio.8 ha scritto:
La nostra fissa sulla mega graduatoria nazionale nasce dal fatto che quegli stessi commi riportano indicazione esatta di come vadano espresse le preferenze provinciali, cioè tutte su scala nazionale, ma non dice se l'elenco (o elenchi - almeno due data la differenza GM e GaE) che ne deriverà sarà nazionale o provinciale.

Perfetto.


Ciccio.8 ha scritto:
Inoltre la mega graduatoria tranquillizza, perché procede evidentemente solo per punteggio

Certo, ma si tratta di considerazione secondo me ininfluente per decidere quale algoritmo di scelta è stato preferito.


Ciccio.8 ha scritto:
ma già le osservazioni illustrate da marad dimostrano che non è del tutto vero, volendo.

In effetti quelle osservazioni di marad non mi convincono troppo.
Tornare in alto Andare in basso
marad



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 19.07.11

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 4:02 pm

Ciccio.8 ha scritto:
Marad tu come valuti le dichiarazioni di Bruschi?

Devo pensare a come modificherei il processo, in ogni caso le cose cambiano un po'.
L'importante è che nessuno resti a bocca asciutta se qualcuno che ha meno punti ha preso il posto.

L'idea è che, una volta che ho cercato di sistemare tutti nella prima provincia, posso pensare di migliorare le posizioni degli altri.
In pratica questa cosa andrebbe ad allontanare di più coloro che non sono riusciti a beccare la prima provincia, perché magari la loro seconda provincia, o la terza... sono state catturate da chi le aveva messe per prime.
Quindi ci sarebbero alcuni "privilegiati" (nella prima provincia) e altri che dovranno accontentarsi della provincia scelta per 50esima invece che della quinta che avrebbero potuto conquistare in base al proprio punteggio, questo perché tutte le province dalla quinta alla 49esima sono occupate da candidati con meno punti ma che hanno avuto più "fortuna" a beccare la prima provincia. Questo eviterebbe però anche lo scalzamento a catena.
Non so, devo pensarci.

Tornare in alto Andare in basso
sebg



Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 10.08.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 9:54 pm

Io avevo pensato ad un altro algoritmo.

1 - Selezioniamo una provincia a caso (provX)
2 - Selezioniamo una cdc a caso (cdcX) e vediamo quanti sono i posti da assegnare (postX)
3 - Interroghiamo il database dei candidati che ci restituisce, tra quelli che hanno messo come prima provX, i primi postX con punteggio più alto in cdcX.

Su questa prima parte penso non ci possano essere dubbi per nessuno (!!!!).

A questo punto può succede che:
a - L'interrogazione al db trovi i candidati (caso migliore) - eliminiamo (non fisicamente!!!) i candidati dal db e passiamo ad altra cdc e/o provincia e torniamo al punto 1
b - L'interrogazione al db non trova tutti i candidati (caso peggiore) - si eliminano quelli che sono stati eventualmente trovati, passiamo ad altra cdc e/o provincia e torniamo al punto 1

Dopo aver fatto tutte le provincie e tutte le cdc se ho ancora posti da assegnare semplicemente eliminiamo dai candidati rimasti la prima provincia (che ovviamente non è stato possibile assegnare) e ricominciamo.

Com'é?
Tornare in alto Andare in basso
erik



Messaggi : 1758
Data d'iscrizione : 10.10.09

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Gio Ago 13, 2015 10:15 pm

A scanso di equivoci poche ore fa ho parlato con il marito di una cugina di mia madre che è un giudice anzi un magistrato in pensione le faq contano un fico secco in casp di ricorso fa capo il testo della legge mi ha spiegato con criteri oggettivi senza alcun ragionevole dubbio se da un lato contano le preferenze non puoi discriminare dell'altra chi ha in punteggio maggiore ma ha la colpa di essere in una provincia satura quindi secondo lui il punteggio come criterio per la determinazione dei posti è fondamentale
Tornare in alto Andare in basso
marad



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 19.07.11

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Ven Ago 14, 2015 1:19 pm

Mi sono appena fatta una doccetta fresca per rilassarmi e rinfrescarmi, che questa scadenza delle 14.00 mi mette ansia.

Durante la doccia ho avuto l'illuminazione, eccom come modificherei il metodo di assegnazione dei posti sulla base delle ultime dichiarazioni (faq 22, bruschi, campione, etc)

Nella fase 1 di distribuzione dei posti, agirei così: (leggere prima la prima agina, altrimenti non si capisce!)

immagino di avere in mano le carte dei 30.000 posti da distribuire ai candidati, prima di abbinare posizione-carta farei un (immaginario) puntino rosso vicino alla posizione (cioè al candidato: vedi prima pagina) che ha diritto al posto (così da non scendere in MGN più del dovuto) e ci scrivo vicino la prima provincia scelta da ogni candidato, quella preferenziale.
Le carte dei posti le distribuisco solo sulle posizioni segnate col puntino rosso, e se ho ancora a disposizione carte della cdc giusta sulla provincia giusta le posiziono lì.
Poi, dopo aver sistemato le carte magiche della prima provincia finisco di distribuire le carte rimanenti agli sfigati che non riescono ad avere il posto nella prima provincia.

A quel punto passo direttamente alla fase 2 e alle fase 3 per coloro che si sono beccati al primo colpo prima provincia su cdc migliore: meglio di così non si può avere: mando mail e cancello tutte le posizioni associate di questi fortunatissimi candidati.

A quel punto quando riscalo i posti rifaccio la stessa cosa, cosicché qualcuno che era stato sfortunato in prima battuta potrebbe, a seguito del rimescolamento dei posti, potrebbe ribeccare la propria provincia.

Proseguo la fasi 1 2 e 3 alternandole ciclicamente, e durante la fase 1 distribuisco i posti sempre con questa accortezza.

Oh là.


Ultima modifica di marad il Ven Ago 14, 2015 1:26 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
marad



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 19.07.11

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Ven Ago 14, 2015 1:26 pm

Direi che:

La fase B funzionerà come spiegato nella prima pagina.

La fase C invece come spiegato nella seconda.

Se dovessero far funzionare la fase B come la C sarebbe un'ingiustizia (e dovrebbero farcelo sapere) perché il furbo che ha messo come prima provincia non la propria (senza posti) ma la provincia preferita con i posti, sarebbe favorito. Se ce lo fanno sapere allora tutti noi potremmo cambiare e mettere un altro ordine delle province in modo da avere più possibilità di finire in quella coi posti che preferiamo...ce lo dicessero con urgenza...che so....entro una decina di minuti...
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Ven Ago 14, 2015 1:33 pm

marad ha scritto:
Mi sono appena fatta una doccetta fresca per rilassarmi e rinfrescarmi, che questa scadenza delle 14.00 mi mette ansia.

Durante la doccia ho avuto l'illuminazione, eccom come modificherei il metodo di assegnazione dei posti sulla base delle ultime dichiarazioni (faq 22, bruschi, campione, etc)

Nella fase 1 di distribuzione dei posti, agirei così: (leggere prima la prima agina, altrimenti non si capisce!)

immagino di avere in mano le carte dei 30.000 posti da distribuire ai candidati, prima di abbinare posizione-carta farei un (immaginario) puntino rosso vicino alla posizione (cioè al candidato: vedi prima pagina) che ha diritto al posto (così da non scendere in MGN più del dovuto) e ci scrivo vicino la prima provincia scelta da ogni candidato, quella preferenziale.
Le carte dei posti le distribuisco solo sulle posizioni segnate col puntino rosso, e se ho ancora a disposizione carte della cdc giusta sulla provincia giusta le posiziono lì.
Poi, dopo aver sistemato le carte magiche della prima provincia finisco di distribuire le carte rimanenti agli sfigati che non riescono ad avere il posto nella prima provincia.

A quel punto passo direttamente alla fase 2 e alle fase 3 per coloro che si sono beccati al primo colpo prima provincia su cdc migliore: meglio di così non si può avere: mando mail e cancello tutte le posizioni associate di questi fortunatissimi candidati.

A quel punto quando riscalo i posti rifaccio la stessa cosa, cosicché qualcuno che era stato sfortunato in prima battuta potrebbe, a seguito del rimescolamento dei posti, potrebbe ribeccare la propria provincia.

Proseguo la fasi 1 2 e 3 alternandole ciclicamente, e durante la fase 1 distribuisco i posti sempre con questa accortezza.

Oh là.

Scusa, ma non è il discorso che facevo ieri quando dicevo che avrebbero assegnato per primi i posti corrispondenti a posizioni non migliorabili in termini assoluti (punteggio utile al ruolo nella prima provincia scelta) e avrebbero poi ricalcolato la MGN depurata di tutte le posizioni associate ai candidati a cui è già stato assegnato il miglior posto possibile? Vorrei aggiungere che il fatto che i posti di potenziamento non facciano riferimento ad una cdc specifica ma ad aree disciplinari sembra confermare che la MGN non sarà divisa per cdc, ma sarà costituita da un unico elenco ordinato.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Ven Ago 14, 2015 1:48 pm

In effetti, per garantire che chi ha un punteggio minore a livello nazionale non trovi posto e invece lo trovi chi ha un punteggio minore, il sistema potrebbe facilmente calcolare, in base al numero totale di posti disponibili n, quale sia l'ultima iscrizione della MGN da prendere in considerazione. Questa non corrisponderà all'n-esima posizione nella MGN (perché il medesimo candidato può avere più iscrizioni), ma all'iscrizione che individua l'n-esimo candidato, ossia colui a cui è destinato l'ultimo posto disponibile. A quel punto il sistema può eliminare tutti gli esclusi e distribuire in modo ottimale i posti in base alle preferenze provinciali tra gli inclusi.

Probabilmente si tratta di ciò che avevi tentato di spiegarmi ieri, marad, e lì lì non avevo capito.


Ultima modifica di MWM il Ven Ago 14, 2015 3:41 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
marad



Messaggi : 386
Data d'iscrizione : 19.07.11

MessaggioOggetto: Re: criterio assegnazione posti: proposta risolutiva   Ven Ago 14, 2015 1:53 pm

MWM ha scritto:

Scusa, ma non è il discorso che facevo ieri quando dicevo che avrebbero assegnato per primi i posti corrispondenti a posizioni non migliorabili in termini assoluti (punteggio utile al ruolo nella prima provincia scelta) e avrebbero poi ricalcolato la MGN depurata di tutte le posizioni associate ai candidati a cui è già stato assegnato il miglior posto possibile?


Parli di questo?

MWM ha scritto:
Secondo me l'impianto di base è corretto, ma la procedura è molto più semplice. Il sistema
1. prende in considerazione ricorsivamente il candidato individuato dalla prima posizione nella MGN (il quale potrebbe avere anche altre posizioni associate);
2. lo colloca nel posto corrispondente alla provincia da lui preferita e, se ce ne dovessero esser più d'uno, in quello corrispondente alla cdc in cui ha un punteggio maggiore, rispettando la preferenza materia/sos espressa dal candidato;
3. ricalcola la MGN dopo aver eliminato tutte le posizioni associate a quel candidato.

Tutto qui. Non vedo possibilità di inceppamenti (ma potrei sbagliarmi).

Allora, se con quel singolare che ho evidenziato (alla provincia da lui preferita) intendevi alla prima provincia da lui scelta, e quindi non -in generale- la migliore possibile in quel momento nel suo elenco di province (come avevo sinceramente inteso io, probabilmente sbagliando!), allora sì, ovvio che se uno ha conquistato la prima provincia nella cdc più alta, può essere contattato e cancellato in tutte le sue posizioni.
Io sinceramente avevo inteso "la provincia più alta fra quelle assegnate nelle varie cdc".

Poi però non è solo un discorso di cancellazione e individuazione (fase 2 e fase 3), ma con il criterio della prima provincia cambia completamente la distribuzione delle carte in fase 1.
Cioè: se prima cercavo di accontentare il più possibile tutti in base al punteggio, ora do la precedenza a coloro che hanno scelto come prima provincia una che ha ancora posti, mentre gli altri sono penalizzati perché ricevono il posto dopo aver accontentato tutti i fortunati azzeccatori (!!) di prima provincia.
Quindi chi non azzecca la prima rischia di passare non alla seconda, alla terza...ma alla 50esima...

Come dicevo ieri: ci saranno i privilegiati che hanno scelto bene, e gli sfigati che vanno molto molto lontano.


MWM ha scritto:

Vorrei aggiungere che il fatto che i posti di potenziamento non facciano riferimento ad una cdc specifica ma ad aree disciplinari sembra confermare che la MGN non sarà divisa per cdc, ma sarà costituita da un unico elenco ordinato.
Concordo!
Tornare in alto Andare in basso
 
criterio assegnazione posti: proposta risolutiva
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» prima dell'ansia dell'attesa del pt c è l'ansia attesa assegnazione...
» 10 posti per chat su Skype con la Psicologa del Forum per i soli iscritti alla Onlus
» quale differenza tra utilizzo e assegnazione provvisoria?
» assegnazione provvisoria per continuità didattica
» Calcolo punteggio assegnazione provvisoria

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: