Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
angioletto



Messaggi : 724
Data d'iscrizione : 02.07.15

MessaggioOggetto: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mar Ago 18, 2015 6:30 pm

Promemoria primo messaggio :

"L'ipotesi che per a fase C il numero di aspranti sarà pressapoco equivalente ai posti previsti per l'organico potenziato, garantendo l'assunzione di quai tutti coloro che hanno fatto domanda."

http://www.orizzontescuola.it/news/assunzioni-docenti-fasi-b-e-c-come-saranno-assegnati-posti-ce-svela-flcgil-nessno-rimarr-fuori
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
drifis_



Messaggi : 603
Data d'iscrizione : 21.08.10

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 5:11 pm

Io la domanda l'ho fatta e come! Faccio notare che in cosa consista esattamente la fase C non è dato sapere ad oggi.
Per me, che ho per altro mediamente 250 studenti all'anno di cui fatico, con due ore settimanali, a imparare tutti i nomi, telefonare per comunicare bocciature, contare assenze per vedere se superano la soglia critica, tenere d'occhio l'andamento didattico momento per momento di tutti gli studenti di una classe non mi interessa, non mi piace e visto che non è obbligatorio rivestire questo compito l'ho sempre evitato, preferendo approfondire qualche argomento, rivedere una programmazione, procurarmi materiale nuovo, personalizzare meglio le verifiche etc.
Per altro non ho detto che mi girerò i pollici ma che se per insegnare ho investito e investo ore del MIO tempo (per esempio quello di adesso della disoccupazione in cui raccolgo materiale fotografico, reperti da poter mostrare in classe etc. e ho utilizzato MIO materiale personale: mio tablet, mia connessione, miei libri, perfino mio microscopio... per un lavoro per cui mi assumono per via della mia professionalità (è in virtù della mia abilitazione e dei punti maturati insegnando che mi assumerebbero!) ma per il quale non è assolutamente necessaria non intendo investire nulla più di quanto contrattualmente previsto ed obbligatorio.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 6:02 pm

lucylucy ha scritto:
Scusate la puntualizzazione: secondo me "gestire un laboratorio di informatica" non significa portare i ragazzi nel laboratorio e far fare una ricerca.
Quello a cui fai riferimento è "fruire", non "gestire" un laboratorio di informatica.

Per chiarire, puntualizzo sul concetto di "gestione di un laboratorio di informatica", facendoti alcuni esempi:
1) definire la policy (ovvero come usare e come ci si deve comportare)
2) configurare le postazioni impostando degli account senza privilegi e degli account di amministratore a cui possono accedere solo determinate persone
3) controllare e mantenere lo stato di efficienza di macchine e software
4) configurare la LAN in modo da sfruttare la condivisione di risorse, dal semplice peer to peer alla condivisione di periferiche all'accesso a servizi di rete offerti da postazioni con funzioni di server
5) configurare la connessione alla rete esterna, magari installando una piattaforma che filtri gli accessi e i contenuti accessibili dal Web per le postazioni usate dagli studenti
6) per gli appassionati ci si può dedicare anche alla manipolazione e manutenzione di basso livello, come riparazioni, assemblaggi, sistemazione del cablaggio, ecc.
7) varie ed eventuali

Ripeto, per fare questo non occorre l'abilitazione in A042, è sufficiente saper progettare e organizzare e avere delle discrete conoscenze informatiche e, ovviamente, la passione e l'interesse a farlo.
Tornare in alto Andare in basso
lucylucy



Messaggi : 980
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 6:29 pm

Per costanza15:
Ti assicuro che nella mia scuola i corsi di italiano L2 sono tenuti da docenti con competenze specifiche certificate, una delle quali è stata da me sostituita per qualche tempo, in virtù del fatto che sono specializzata in linguistica generale e didattica dell'italiano e (permeriti non miei ma della mia storia familiare) parlo più lingue. Ho adesso iniziato il percorso specifico per insegnamento di italiano L2. Ecco, mi dispiace smentirti, ma le lingue di partenza degli allievi sono importantissime, in quanto condizionano l'apprendimento. Certo, non devi mica parlarle tutte, ma conoscere una loro classificazione, distinguere una lingua flessiva da una agglutinante è proprio indispensabile. Poi se dobbiamo partire dal presupposto che l'italiano lo sappiamo tutti (?), quindi possiamo anche insegnarlo, be' meglio non proseguire il confronto, perché partiamo da presupposti difficilmente conciliabili.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 7:11 pm

costanza15 ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Se io dovessi fare sostegno non saprei da dove cominciare; finirebbero col dover sostenere me.

Certo che se quel che conta è il numero, allora io valgo 1 come la Montessori.

Ecco, questo è il risultato di un sistema educativo che marca, e intende farlo sempre più, la distanza tra docenti curricolari e docenti di sostegno. E' inaccettabile che un insegnante dica "io non so aiutare un alunno disabile", come se non fosse un compito anche suo. Sta passando l'idea che se non sei specializzato allora ti puoi tirare fuori da questo tipo di lavoro e affidare l'alunno alle "cure" di chi conosce bene la problematica dimenticando che conoscere bene la problematica è compito di tutti e che, a volte, per aiutare un alunno in difficoltà può essere sufficiente anche un po' di buonsenso e la voglia di farlo. Tutta questa specializzazione settoriale alla fine diventa solo tecnicismo. Cosa significa "io non so gestire un laboratorio di informatica"?? Non ti si chiede mica di diventare un programmatore!! Un abilitato in diritto o in ed. motoria non è forse in grado di portare un gruppo di alunni in un laboratorio di informatica e seguirli mentre lavorano e magari guidarli in un lavoro di ricerca individuale o a piccoli gruppi? E un docente di arte o di filosofia non può gestire un laboratorio di lingua italiana per stranieri? Poi se all'inizio non sai dove mettere le mani non mancano certo modi e mezzi per formarsi, autonomamente o confrontandosi con chi è più competente.
Mi chiedo: mancano le capacità o la voglia di fare tutto ciò?
Quando l'ho scritto immaginavo che qualcuno avrebbe detto qualcosa di simile a quello che hai detto tu.

Teoricamente ineccepibile, e forse alle elementari è ineccepibile anche in pratica, lì hai una classe di 30 bimbi di cui uno disabile; passi con loro e con lui 24 ore a settimana.

Io sono alle superiori, l'anno scorso avevo 210 alunni in 9 classi; di questi 5 e mezzo (non certificata) erano disabili e tutti di tipo diverso.
Pensi veramente che io facessi didattica personalizzata a loro (i disabili) ed a tutti gli altri ? Se ci vogliamo prendere in giro facciamolo: io facevo didattica personalizzata a tutti; a tutti dedicavo 10 minuti del mio tempo ogni settimana; se invece vogliamo parlare seriamente allora facevo didattica a tutta la classe e mi coordinavo con i docenti di sostegno per aiutarli a sostenere.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Trampola



Messaggi : 831
Data d'iscrizione : 09.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 7:35 pm

Sei sicura di essere nel forum giusto? Questo è un forum di insegnanti.

drifis_ ha scritto:
tiratemi pure i pomodori, ma io mi sono abilitata in A060 perchè ero interessata ad insegnare scienze (per altro a ragazzi di scuola superiore, tant'è che non ho l'abilitazione in A059), di organizzare laboratori di informatica, seguire ragazzi stranieri che imparano italiano (per altro non conoscendo io stessa nessuna lingua straniera) e chi più ne ha più ne metta non me ne può fregare di meno, finchè ho potuto ho evitato perfino il coordinamento detestando cordialmente tutto ciò che non è strettamente legato alla didattica. Dovrò farlo? Lo farò ma di certo non impiegherò un solo millisecondo del mio tempo libero o delle mie risorse personali per svolgere un compito per il quale non ho studiato e di cui mi frega meno di zero, farò il minimo sindacale perchè non è mia natura "mangiare pane a ufo" e, nel tempo previsto da contratto ed esclusivamente con i mezzi che mi verranno messi a disposizione, cercherò di fare del mio meglio stop.
Ho un diploma di maturità d'arte applicata in decorazione pittorica, quasi quasi se mi assumono da fase C (l'unica papabile per A060) posso sempre propormi di stuccare pareti e imbiancare in modo semi professionale...
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 7:38 pm

lucylucy ha scritto:
Scusate la puntualizzazione: secondo me "gestire un laboratorio di informatica" non significa portare i ragazzi nel laboratorio e far fare una ricerca. Allo stesso modo sarei molto cauta sul docente di arte che tiene corsi di italiano L2 a stranieri con competenze di base diverse e lingue di partenza disparate. Certo farà forse meglio che niente. Io però chiederei umilmente che una riforma della scuola non fosse improntata al "meglio che niente".
Gestire un laboratorio d'informatica significa tenere le macchine in piena efficienza; chi non se ne intende di Hadware e sistemi operativi non lo può fare.
Il 90 % di chi "tocca" un PC sa andare su internet e scrivere un foglio word; nulla di più.

Cartina al tornasole ? Saper fare un'installazione di windows partendo da un hard disk da partizionare.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 7:44 pm

costanza15 ha scritto:
lucylucy ha scritto:
Scusate la puntualizzazione: secondo me "gestire un laboratorio di informatica" non significa portare i ragazzi nel laboratorio e far fare una ricerca. Allo stesso modo sarei molto cauta sul docente di arte che tiene corsi di italiano L2 a stranieri con competenze di base diverse e lingue di partenza disparate. Certo farà forse meglio che niente. Io però chiederei umilmente che una riforma della scuola non fosse improntata al "meglio che niente".

Va beh, intendevo dire gestire un gruppo di alunni che lavorano individualmente o a gruppi in un'aula di informatica! E ti assicuro che non è affatto un lavoro di serie B, perchè permette agli alunni di sviluppare competenze che nella metodologia tradizionale frontale non vengono neanche prese in considerazione. 
Riguardo al laboratorio di Italiano L2 ti informo che attualmente gli insegnanti dei corsi di italiano per stranieri sono in gran parte docenti di scuola primaria. Le lingue di partenza disparate non c'entrano niente perchè le lezioni si tengono nella lingua di arrivo (e un docente di arte la conosce bene quanto quello di lettere e matematica); per l'aspetto didattico ci vuole un po' di formazione iniziale, la stessa che ci vorrebbe ad un insegnante d lettere  chiamato ad insegnare italiano L2... forse manca un po' di voglia?
Ovvio, se arriva un cinese non credo si pretenda di assegnargli un "mediatore culturale" (una volta si chiamavano traduttori o sbaglio ?)

Ma al bambino/ragazzo che gli fai ? Gli leggi un libro ? Gli parli ? Gli spieghi in italiano le coniugazioni dei verbi ?

Io non saprei da che parte iniziare; chiamami fancazzista se vuoi ma non credo che ci si possa improvvisare insegnanti di L2.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 7:49 pm

costanza15 ha scritto:
drifis_ ha scritto:
tiratemi pure i pomodori, ma io mi sono abilitata in A060 perchè ero interessata ad insegnare scienze (per altro a ragazzi di scuola superiore, tant'è che non ho l'abilitazione in A059), di organizzare laboratori di informatica, seguire ragazzi stranieri che imparano italiano (per altro non conoscendo io stessa nessuna lingua straniera) e chi più ne ha più ne metta non me ne può fregare di meno, finchè ho potuto ho evitato perfino il coordinamento detestando cordialmente tutto ciò che non è strettamente legato alla didattica. Dovrò farlo? Lo farò ma di certo non impiegherò un solo millisecondo del mio tempo libero o delle mie risorse personali per svolgere un compito per il quale non ho studiato e di cui mi frega meno di zero, farò il minimo sindacale perchè non è mia natura "mangiare pane a ufo" e, nel tempo previsto da contratto ed esclusivamente con i mezzi che mi verranno messi a disposizione, cercherò di fare del mio meglio stop.
Ho un diploma di maturità d'arte applicata in decorazione pittorica, quasi quasi se mi assumono da fase C (l'unica papabile per A060) posso sempre propormi di stuccare pareti e imbiancare in modo semi professionale...

Il coordinamento non è strettamente legato alla didattica??! 
No, sprecare due pomodori per te???!!! Non vale la pena.
Comunque nel tuo caso la soluzione c'è: non si fa domanda, non si entra in fase C e si aspetta il turno in graduatoria per la propria classe di concorso.
Spero davvero che tu la domanda non l'abbia fatta.
No, il coordinamento è strettamente legato alla burocrazia.
Il buon coordinatore conosce bene tutte le risorse della scuola, "tutte le abitudini organizzative" della scuola e tutti i docenti che coordina; generalmente un precario/meteora non ha queste conoscenze.
Il buon coordinatore è disposto a fare il lavoro di tutti gli altri (insegnare) ed in più, gratis, l'attività di coordinamento; il buon coordinatore è un missionario; se osi tirarmi pomodori perchè non sono missionario ti denuncio.
Tornare in alto Andare in basso
Online
costanza15



Messaggi : 589
Data d'iscrizione : 03.04.15

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 8:01 pm

lucylucy ha scritto:
Per costanza15:
Ti assicuro che nella mia scuola i corsi di italiano L2 sono tenuti da docenti con competenze specifiche certificate, una delle quali è stata da me sostituita per qualche tempo, in virtù del fatto che sono specializzata in linguistica generale e didattica dell'italiano e (permeriti non miei ma della mia storia familiare) parlo più lingue. Ho adesso iniziato il percorso specifico per insegnamento di italiano L2. Ecco, mi dispiace smentirti, ma le lingue di partenza degli allievi sono importantissime, in quanto condizionano l'apprendimento. Certo, non devi mica parlarle tutte, ma conoscere una loro classificazione, distinguere una lingua flessiva da una agglutinante è proprio indispensabile. Poi se dobbiamo partire dal presupposto che l'italiano lo sappiamo tutti (?), quindi possiamo anche insegnarlo, be' meglio non proseguire il confronto, perché partiamo da presupposti difficilmente conciliabili.

Non ho detto che le lingue di partenza non contano niente, ho detto che comunque le lezioni sono tenuti da docenti di madrelingua italiana, che per forza di cose non possono parlare tutte le lingue-madre dei partecipanti. Quando parlavo di formazione iniziale mi riferivo proprio a questo: ci sono aspetti particolari della didattica L2 che il docente deve sapere (teorie sull'apprendimento linguistico, il valore dell'interlingua, differenza fra lingua della comunicazione e lingua dello studio, tempi e stadi di apprendimento...), ma sono aspetti su cui qualunque docente, compreso quello di lettere, deve formarsi. Non troverai mai un insegnante che parli cinese arabo spagnolo e albanese. Devi, invece, trovare un insegnante italiano che abbia voglia di formarsi, i modi e i mezzi per farlo ti assicuro che non mancano. E ti posso garantire che la cdc a cui si appartiene conta veramente poco, visto che si parla comunque di gente laureata.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 8:05 pm

Non vorrei che qualcuno nel giro di qualche post proponesse il docente UNICO.
Tornare in alto Andare in basso
spillo16



Messaggi : 1130
Data d'iscrizione : 27.06.15

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 8:19 pm

Trampola ha scritto:
Sei sicura di essere nel forum giusto? Questo è un forum di insegnanti.

drifis_ ha scritto:
tiratemi pure i pomodori, ma io mi sono abilitata in A060 perchè ero interessata ad insegnare scienze (per altro a ragazzi di scuola superiore, tant'è che non ho l'abilitazione in A059), di organizzare laboratori di informatica, seguire ragazzi stranieri che imparano italiano (per altro non conoscendo io stessa nessuna lingua straniera) e chi più ne ha più ne metta non me ne può fregare di meno, finchè ho potuto ho evitato perfino il coordinamento detestando cordialmente tutto ciò che non è strettamente legato alla didattica. Dovrò farlo? Lo farò ma di certo non impiegherò un solo millisecondo del mio tempo libero o delle mie risorse personali per svolgere un compito per il quale non ho studiato e di cui mi frega meno di zero, farò il minimo sindacale perchè non è mia natura "mangiare pane a ufo" e, nel tempo previsto da contratto ed esclusivamente con i mezzi che mi verranno messi a disposizione, cercherò di fare del mio meglio stop.
Ho un diploma di maturità d'arte applicata in decorazione pittorica, quasi quasi se mi assumono da fase C (l'unica papabile per A060) posso sempre propormi di stuccare pareti e imbiancare in modo semi professionale...

Grande!
Tornare in alto Andare in basso
costanza15



Messaggi : 589
Data d'iscrizione : 03.04.15

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 8:53 pm

avidodinformazioni ha scritto:
costanza15 ha scritto:
drifis_ ha scritto:
tiratemi pure i pomodori, ma io mi sono abilitata in A060 perchè ero interessata ad insegnare scienze (per altro a ragazzi di scuola superiore, tant'è che non ho l'abilitazione in A059), di organizzare laboratori di informatica, seguire ragazzi stranieri che imparano italiano (per altro non conoscendo io stessa nessuna lingua straniera) e chi più ne ha più ne metta non me ne può fregare di meno, finchè ho potuto ho evitato perfino il coordinamento detestando cordialmente tutto ciò che non è strettamente legato alla didattica. Dovrò farlo? Lo farò ma di certo non impiegherò un solo millisecondo del mio tempo libero o delle mie risorse personali per svolgere un compito per il quale non ho studiato e di cui mi frega meno di zero, farò il minimo sindacale perchè non è mia natura "mangiare pane a ufo" e, nel tempo previsto da contratto ed esclusivamente con i mezzi che mi verranno messi a disposizione, cercherò di fare del mio meglio stop.
Ho un diploma di maturità d'arte applicata in decorazione pittorica, quasi quasi se mi assumono da fase C (l'unica papabile per A060) posso sempre propormi di stuccare pareti e imbiancare in modo semi professionale...

Il coordinamento non è strettamente legato alla didattica??! 
No, sprecare due pomodori per te???!!! Non vale la pena.
Comunque nel tuo caso la soluzione c'è: non si fa domanda, non si entra in fase C e si aspetta il turno in graduatoria per la propria classe di concorso.
Spero davvero che tu la domanda non l'abbia fatta.
No, il coordinamento è strettamente legato alla burocrazia.
Il buon coordinatore conosce bene tutte le risorse della scuola, "tutte le abitudini organizzative" della scuola e tutti i docenti che coordina; generalmente un precario/meteora non ha queste conoscenze.
Il buon coordinatore è disposto a fare il lavoro di tutti gli altri (insegnare) ed in più, gratis, l'attività di coordinamento; il buon coordinatore è un missionario; se osi tirarmi pomodori perchè non sono missionario ti denuncio.

Lasciamo stare i missionari della scuola che non sopporto neppure io e sorvoliamo sull'aspetto della retribuzione (comunque su questo ti do ragione, il ruolo di coordinatore andrebbe adeguatamente retribuito); non mi dire però che il coordinatore svolge una funzione principalmente burocratica perchè tra i sui compiti c'è proprio quello di raccordare i programmi delle varie discipline, monitorare l'andamento della classe ed eventualmente organizzare interventi di recupero, compito legato più all'aspetto didattico che burocratico. Che poi lo si faccia davvero o per finta, è un altro discorso...
Tornare in alto Andare in basso
costanza15



Messaggi : 589
Data d'iscrizione : 03.04.15

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 9:53 pm

Ancora per avidodinformazioni:
 Le tue parole:
Se io dovessi fare sostegno non saprei da dove cominciare; finirebbero col dover sostenere me.

Io ti ho risposto che se capiti in fase C e ti affidano il compito di fare compresenza in classe ed aiutare gli alunni disabili non ti puoi tirare indietro con la scusa (comoda!) che non sai farlo; le scuole differenziate non esistono più e i docenti devono essere in grado di affrontare tutti i tipi di diversità che si incontrano a scuola. Ti lamenti del fatto che da insegnante curricolare non puoi personalizzare la didattica (cosa, effettivamente, quasi impossibile da mettere in pratica) però rifiuti l'idea che un docente che al momento non trova posto nella sua cdc possa essere impegnato per alleggerire questa situazione. 
E poi:
Io non saprei da che parte iniziare; chiamami fancazzista se vuoi ma non credo che ci si possa improvvisare insegnanti di L2.
Sì, per me sei proprio un fancazzista.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 10:09 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Cartina al tornasole ? Saper fare un'installazione di windows partendo da un hard disk da partizionare.

Ma... LOL XD
Partire da un disco "vergine" è un giochetto da ragazzi, ma se si sa cosa si sta facendo, si può fare in modo semplice anche qualcosa di più complicato, tipo preparare un disco per un dual boot di più sistemi. Nel 2007 avevo tenuto una presentazione al Linux Day su come fare un partizionamento non distruttivo su un disco fisso che contiene già dati per installare più sistemi operativi.

Nel 2005, in cinque computer a scuola nuovi di zecca mi sono dovuto mettere a riscrivere a manina la tabella di allocazione dei file dopo un'installazione della Fedora Core perché con il partizionamento aveva scritto la FAT con uno standard di suddivisione logica del disco incomprensibile per Windows: in pratica, abituato alla suddivisione in cilindri, tracce e settori, wincock non riusciva più a caricarsi perché non trovava lo spazio disco in cui era installato.

Sono questi i piccoli inconvenienti che ai più fanno venire la tentazione di buttare un hardisk nuovo nella spazzatura pensando di averlo irrimediabilmente danneggiato.

Tornare in alto Andare in basso
lucylucy



Messaggi : 980
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 11:05 pm

gugu ha scritto:
Non vorrei che qualcuno nel giro di qualche post proponesse il docente UNICO.

Ma perché no, dai? In fondo siamo laureati: l'italiano lo conosciamo tutti, l'inglese lo si è pur studiato tanti anni, due conti li sappiamo fare. Cos'altro? Diritto? Di leggi e ricorsi siamo esperti.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 11:29 pm

lucylucy ha scritto:
gugu ha scritto:
Non vorrei che qualcuno nel giro di qualche post proponesse il docente UNICO.

Ma perché no, dai? In fondo siamo laureati: l'italiano lo conosciamo tutti, l'inglese lo si è pur studiato tanti anni, due conti li sappiamo fare. Cos'altro? Diritto? Di leggi e ricorsi siamo esperti.

Ci sono Stati che hanno percorsi abilitativi assai differenti dal nostro, come anche modelli di assunzione che da noi sarebbero incostituzionali (vedi chiamata diretta).
Milioni di persone studiano e si abilitano in questi Paesi e come da noi ci sono critiche più o meno pesanti al sistema ma vanno avanti...
Tornare in alto Andare in basso
lucylucy



Messaggi : 980
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 11:38 pm

luce83 ha scritto:
lucylucy ha scritto:
gugu ha scritto:
Non vorrei che qualcuno nel giro di qualche post proponesse il docente UNICO.

Ma perché no, dai? In fondo siamo laureati: l'italiano lo conosciamo tutti, l'inglese lo si è pur studiato tanti anni, due conti li sappiamo fare. Cos'altro? Diritto? Di leggi e ricorsi siamo esperti.

Ci sono Stati che hanno percorsi abilitativi assai differenti dal nostro, come anche modelli di assunzione che da noi sarebbero incostituzionali (vedi chiamata diretta).
Milioni di persone studiano e si abilitano in questi Paesi e come da noi ci sono critiche più o meno pesanti al sistema ma vanno avanti...

Scusa, sarà l'orario o forse un po' di stanchezza, ma non ti seguo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Mer Ago 19, 2015 11:45 pm

lucylucy ha scritto:
luce83 ha scritto:
lucylucy ha scritto:
gugu ha scritto:
Non vorrei che qualcuno nel giro di qualche post proponesse il docente UNICO.

Ma perché no, dai? In fondo siamo laureati: l'italiano lo conosciamo tutti, l'inglese lo si è pur studiato tanti anni, due conti li sappiamo fare. Cos'altro? Diritto? Di leggi e ricorsi siamo esperti.

Ci sono Stati che hanno percorsi abilitativi assai differenti dal nostro, come anche modelli di assunzione che da noi sarebbero incostituzionali (vedi chiamata diretta).
Milioni di persone studiano e si abilitano in questi Paesi e come da noi ci sono critiche più o meno pesanti al sistema ma vanno avanti...

Scusa, sarà l'orario o forse un po' di stanchezza, ma non ti seguo.
A me piace il QTS inglese per esempio  ci si abilità da docenti, è un certificato generale che si ottiene in diversi modi anche studiando. Non è  un corso per materia, și può  insegnare ogni disciplina per le quali si è ottenuta una laurea una volta conseguito, ovvero nessuna cdc.in un certo modo è il docente unico.
Tornare in alto Andare in basso
lucylucy



Messaggi : 980
Data d'iscrizione : 10.02.14

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Gio Ago 20, 2015 12:02 am

Ah! Grazie, luce83, ora ho capito. Qui però si parlava di docenti di arte che insegnano italiano (per di più L2) e di docenti non specializzati e chiaramente laureati in discipline scientifiche accusati di "fancazzismo" (sic!) per aver affermato di non sentirsi di fare gli insegnanti di sostegno o di italiano. Mi pare diverso: il metodo cui fai riferimento garantisce la possibilità di insegnare discipline per cui si è conseguita una laurea, non mi pare che affidi a un laureato in giurisprudenza un potenziamento di matematica.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Gio Ago 20, 2015 12:08 am

În quel Paese essendo la selezione discrezionale del DS totalmente però potrebbe anche avvenire, ma tieni presente che la scuola è monitorata seriamente nei risultati dei ragazzi e se va male il DS lo cacciano veramente.
Non ci sono rotture di Maroni di 100 abilitazioni, mi laureo in lingue e lingue insegno tutte quelle che dimostro di conoscere, poi faccio un master in economia e insegno anche quella... etc. Certo è caso remoto inglese letteratura e matematica ma potrebbe pure essere. Da noi troppa complessità a mio avviso inutile
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Gio Ago 20, 2015 1:42 am

costanza15 ha scritto:
non mi dire però che il coordinatore svolge una funzione principalmente burocratica perchè tra i sui compiti c'è proprio quello di raccordare i programmi delle varie discipline, monitorare l'andamento della classe ed eventualmente organizzare interventi di recupero, compito legato più all'aspetto didattico che burocratico. Che poi lo si faccia davvero o per finta, è un altro discorso...[/justify]
Nelle scuole dove ho insegnato io la didattica la decidono
1) i docenti stessi
2) confrontandosi con i dipartimenti disciplinari
3) che fanno finta di essere emanazione del collegio docenti.

Il coordinatore non è mai entrato nel merito della mia didattica, del resto come potrebbe un docente, magari di italiano, discutere con me su quali argomenti affrontare di fisica ? Nè io potrei mai dire ad un docente di italiano di tagliare un po' su Pascoli per approfondire Montale.

Monitorare l'andamento della classe è proprio un compito burocratico (per quanto utile, intendiamoci).

I recuperi li definisce sempre il docente, il coordinatore si limita a chiedergli come e quando li vuole fare, per riportarlo (burocraticamente) su una relazione al DS.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Gio Ago 20, 2015 1:55 am

costanza15 ha scritto:
Ancora per avidodinformazioni:
 Le tue parole:
Se io dovessi fare sostegno non saprei da dove cominciare; finirebbero col dover sostenere me.
Io ti ho risposto che se capiti in fase C e ti affidano il compito di fare compresenza in classe ed aiutare gli alunni disabili non ti puoi tirare indietro con la scusa (comoda!) che non sai farlo; le scuole differenziate non esistono più e i docenti devono essere in grado di affrontare tutti i tipi di diversità che si incontrano a scuola. Ti lamenti del fatto che da insegnante curricolare non puoi personalizzare la didattica (cosa, effettivamente, quasi impossibile da mettere in pratica) però rifiuti l'idea che un docente che al momento non trova posto nella sua cdc possa essere impegnato per alleggerire questa situazione. 
E poi:
Io non saprei da che parte iniziare; chiamami fancazzista se vuoi ma non credo che ci si possa improvvisare insegnanti di L2.
Sì, per me sei proprio un fancazzista.
Infatti non mi tirerei indietro, darei il meglio di me e pazienza se non è abbastanza.

Esistono i TFA per le specializzazioni su sostegno; se non servono a nulla allora io sono bravo quanto uno specializzato (però con 3000 € in più in tasca); ma forse non è così.

So bene che la legge dice che dobbiamo saper affrontare tutte le disabilità, però non ci dice come farlo.
Tu come insegneresti geometria ad un cieco ? OK, ho esagerato, geometria è troppo; come gli insegneresti matematica ? Te le ricordi quelle belle espressioni a due piani (numeratore e denominatore) dove sono presenti funzioni con l'esponente frazionario e 3 livelli di parentesi ? Scusa ci sono ricascato. Le lettere greche ci sono in Braille ? Tu lo sai il Braille ?
Come ti rapporti con un autistico ? E con un ADHD ?

Bella mia, siamo tutti capaci di fare un riassuntino per il borderline cognitivo con QI di 85, ma il sostegno è un'altra cosa; ci sono fior fior di insegnanti d sostegno che "sanno di non sapere", arrivo io trullo trullo e gli dico fate largo, ghe pensi mi ?

Sorvolo sulla conclusione.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Gio Ago 20, 2015 2:02 am

Giancarlo Dessì ha scritto:
avidodinformazioni ha scritto:
Cartina al tornasole ? Saper fare un'installazione di windows partendo da un hard disk da partizionare.

Ma... LOL XD
Partire da un disco "vergine" è un giochetto da ragazzi, ma se si sa cosa si sta facendo, si può fare in modo semplice anche qualcosa di più complicato, tipo preparare un disco per un dual boot di più sistemi. Nel 2007 avevo tenuto una presentazione al Linux Day su come fare un partizionamento non distruttivo su un disco fisso che contiene già dati per installare più sistemi operativi.

Nel 2005, in cinque computer a scuola nuovi di zecca mi sono dovuto mettere a riscrivere a manina la tabella di allocazione dei file dopo un'installazione della Fedora Core perché con il partizionamento aveva scritto la FAT con uno standard di suddivisione logica del disco incomprensibile per Windows: in pratica, abituato alla suddivisione in cilindri, tracce e settori, wincock non riusciva più a caricarsi perché non trovava lo spazio disco in cui era installato.

Sono questi i piccoli inconvenienti che ai più fanno venire la tentazione di buttare un hardisk nuovo nella spazzatura pensando di averlo irrimediabilmente danneggiato.

Il massimo che so fare è preparare un disco dual boot con due sistemi operativi: un windows vecchio di cui ho la licenza ed un windows nuovo craccatissimo.

Comunque tanto di cappello a chi ha le capacità (e lo stomaco) di smazzarsi Linux.
Tornare in alto Andare in basso
Online
avidodinformazioni



Messaggi : 15837
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Gio Ago 20, 2015 2:05 am

lucylucy ha scritto:
Ah! Grazie, luce83, ora ho capito. Qui però si parlava di docenti di arte che insegnano italiano (per di più L2) e di docenti non specializzati e chiaramente laureati in discipline scientifiche accusati di "fancazzismo" (sic!) per aver affermato di non sentirsi di fare gli insegnanti di sostegno o di italiano. Mi pare diverso: il metodo cui fai riferimento garantisce la possibilità di insegnare discipline per cui si è conseguita una laurea, non mi pare che affidi a un laureato in giurisprudenza un potenziamento di matematica.
Di A047 no ma di A048 si; anche gli avvocati presentano fattura !
Tornare in alto Andare in basso
Online
catiusciagr



Messaggi : 1398
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori   Gio Ago 20, 2015 2:32 am

potrebbe essere una proposta per migliorare labuonascuola e farne l'eccellentescuola:

per le classi delle medie e delle superiori, un docente unico, come paventato da gugu e come accennato in mezzo tono qua e là.

grosso risparmio sulla spesa, meno confusione, coordinamento ridotto, meno liti....e tante cose belle.
Tornare in alto Andare in basso
 
Ce lo svela la FLCGIL. Nessuno rimarrà fuori
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Quanto "sopravvive" lo sperma fuori dal corpo?
» Sono fuori di testa?
» transfer fatto, che emozione!
» Disonesta' intellettuale e malafede dei veri "credenti"
» mi sono sentita in colpa

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: