Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Domande per il colloquio

Andare in basso 
AutoreMessaggio
mac67



Messaggi : 5953
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Domande per il colloquio   Sab Lug 02, 2016 9:53 am

Una delle cose più tristi dell'Esame di Stato è vedere una sfilza di mini-interrogazioni disciplinari, con il candidato che si sposta, insieme alla sedia, per avvicinarsi al docente di turno.

Possibile che non siamo in grado di proporre argomento ad ampio respiro che consentano un vero colloquio con l'intera commissione? Proponete degli argomenti.

Comincio io: momenti di svolta.
Torna in alto Andare in basso
zshiraz



Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 10.11.14

MessaggioTitolo: Re: Domande per il colloquio   Sab Lug 02, 2016 11:31 pm

E il candidato cosa dovrebbe argomentare? sinceramente, più che immaginare argomenti ad ampio respiro, continuo a chiedermi che cosa dovrebbe valutare questo "colloquio", e come. Non ti sembra che dovremmo invece ripensare le modalità dell'esame?
(ma non guardi la partita?)
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5953
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Domande per il colloquio   Sab Lug 02, 2016 11:57 pm

zshiraz ha scritto:
E il candidato cosa dovrebbe argomentare? sinceramente, più che immaginare argomenti ad ampio respiro, continuo a chiedermi che cosa dovrebbe valutare questo "colloquio", e come. Non ti sembra che dovremmo invece ripensare le modalità dell'esame?
(ma non guardi la partita?)

L'ho scritta stamattina ...
Torna in alto Andare in basso
zshiraz



Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 10.11.14

MessaggioTitolo: Re: Domande per il colloquio   Dom Lug 03, 2016 9:53 am

mac67 ha scritto:

L'ho scritta stamattina ...
vero, non avevo letto. E' che gli esami mi devastano.
Dopo non so quanti anni di inutile rito, continuo a chiedermi cosa dovrebbe appurare il colloquio così come lo prevede la legge, se non la capacità di argomentare a partire dal nulla (dato un tema generale, fammi vedere come lo sviluppi). Capirei se fosse svolto come si fa per le lingue, o negli esami finali in altri stati: la commissione dà il tema (disciplinare!) con delle domande, il candidato ha un po' di tempo per svilupparle (10-20 minuti), le presenta, si discute, ma invece la struttura di questo esame è del tutto priva di senso.
Non credo di avere alcun contributo positivo da portare...
Torna in alto Andare in basso
Solar

avatar

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 06.03.16

MessaggioTitolo: Re: Domande per il colloquio   Dom Lug 03, 2016 11:45 am

zshiraz ha scritto:
mac67 ha scritto:

L'ho scritta stamattina ...
vero, non avevo letto. E' che gli esami mi devastano.
Dopo non so quanti anni di inutile rito, continuo a chiedermi cosa dovrebbe appurare il colloquio così come lo prevede la legge, se non la capacità di argomentare a partire dal nulla (dato un tema generale, fammi vedere come lo sviluppi). Capirei se fosse svolto come si fa per le lingue, o negli esami finali in altri stati: la commissione dà il tema (disciplinare!) con delle domande, il candidato ha un po' di tempo per svilupparle (10-20 minuti), le presenta, si discute, ma invece la struttura di questo esame è del tutto priva di senso.
Non credo di avere alcun contributo positivo da portare...

sarebbe interessante considerare la modalità che suggerisci, perlomeno forse si superebbe questa struttura di "interrogazione" a compartimenti stagno, dopo la tortura dei vari percorsi che per lo più diventano l'esposizione di argomenti "a piacere" forzatamente collegati tra loro, senza mostrare alcuna capacità critica o di rielaborazione da parte del candidato.

potresti però spiegarmi cosa intendi col riferimento alle lingue? perché non colgo la differenza e la cosa mi interessa :-)
Torna in alto Andare in basso
zshiraz



Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 10.11.14

MessaggioTitolo: Re: Domande per il colloquio   Lun Lug 04, 2016 8:48 pm

Quando ho sostenuto l'esame per il C2 di tedesco, mi hanno assegnato un tema da sviluppare, scelto da me tra due. Ho preparato la tesi da sostenere in una ventina di minuti, sono entrata, ho argomentato, ho risposto alle obiezioni che mi sono state mosse. Esami di lingua italiana (che ho svolto da esaminatrice) funzionavano nello stesso modo. In Germania gli studenti sostengono (o sostenevano) un esame orale in una materia a scelta su quattro temi che loro stessi propongono un mese prima e all'interno dei quali la commissione sceglie, una settimana prima, quello che lo studente presenterà in 15 minuti (e questo sarebbe come da noi, ma lì si pretende che lo studente formuli una ipotesi e la dimostri in modo convincente). In Austria l'esame orale (due materie obbligatorie e una terza facoltativa) verte su un quesito disciplinare ma con aperture interdisciplinari, scelto all'interno di un numero definito di moduli tematici che la scuola deve preparare dal mese di novembre e rendere noti agli studenti. Ti riporto un esempio un esempio di quesito per l'orale (insegno latino, ma se ti interessano altre materie sicuramente sul sito equivalente del nostro MIUR si trovano).
Vengono assegnati tre testi e una caricatura: un breve passo in latino dall'Agricola di Tacito (66 parole, senza traduzione ma lo studente, se ne ha bisogno, può aiutarsi con il dizionario); tre frasi da un discorso di JF Kennedy; un passo di 83 parole di una rivista statunitense in cui si parla della Pax Americana (gli ultimi due testi sono dati in traduzione tedesca).
I quesiti:
1. riassumere il contenuto dei tre testi;
2. Individuare in Tacito tre figure retoriche e la loro funzione;
3. Spiegare, partendo dal passo di Tacito, i concetti di pax Augusta e pax Romana;
4. Definire il concetto di pax Americana utilizzando i due testi proposti e la caricatura e confrontarlo con quelli di pax Augusta e pax Romana;
5. Argomentare quanto il confronto tra Impero Romano e Stati Uniti sia, almeno in parte, giustificato.
Fine dell'esame.
E' una prova di competenza, che testa (cito): la capacità di riprodurre le conoscenze/competenze disciplinari; la capacità di spiegare contesti, aggregare e ordinare contenuti, analizzare materiali ecc.; la capacità di riflettere e risolvere problemi (per es. sviluppare ipotesi, discutere problemi e contenuti ecc.). Il tutto preparato in 20 minuti e argomentato, secondo la modalità del colloquio, più o meno nello stesso tempo.
C'è anche l'equivalente della nostra tesina, chiamata "lavoro pre-scientifico", che si differenzia da una tesi universitaria solo per l'ampiezza dell'argomento: per il resto, si compila e si valuta con gli stessi criteri, inclusa la scelta del relatore/tutor.
Torna in alto Andare in basso
Solar

avatar

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 06.03.16

MessaggioTitolo: Re: Domande per il colloquio   Lun Lug 04, 2016 11:08 pm

ah, ecco, avevo capito che il riferimento alle lingue fosse comunque da intendere in relazione agli esami di stato e non alle certificazioni linguistiche.
grazie comunque per le dettagliate informazioni, sarebbero molti gli spunti per svecchiare un po' il nostro esame di stato
Torna in alto Andare in basso
 
Domande per il colloquio
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Domande di Logica e Paradossi
» 10 Domande per Atei (e non)
» Sabato colloquio con GENNET cosa chiedere?
» Ti poni troppe domande, rilassati!
» domande sulla materia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Esami di stato-
Andare verso: