Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Diplomati magistrali esclusi

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
durbans2



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Diplomati magistrali esclusi   Sab Apr 21, 2018 3:28 pm

http://www.corriereuniv.it/cms/2018/04/diplomati-magistrali-oltre-duemila-esclusi-dalle-graduatorie/

Fatemi capire, ci sono 43600 persone che occupano una posizione che non avrebbero dovuto occupare?
E, non solo, di questi alcuni "già assunti" non rischiano nulla?
Ma in che stato viviamo???
Torna in alto Andare in basso
oizan



Messaggi : 89
Data d'iscrizione : 20.04.15

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Dom Apr 22, 2018 5:55 am

durbans2 ha scritto:
http://www.corriereuniv.it/cms/2018/04/diplomati-magistrali-oltre-duemila-esclusi-dalle-graduatorie/

Fatemi capire, ci sono 43600 persone che occupano una posizione che non avrebbero dovuto occupare?
E, non solo, di questi alcuni "già assunti" non rischiano nulla?
Ma in che stato viviamo???
In uno Stato in cui migliaia di persone che si sono diplomate 25-30 anni fa e che nel frattempo hanno fatto tutt'altro pretendono di diventare insegnanti senza superare un concorso.
In uno Stato in cui sindacati senza scrupoli hanno mandato al massacro migliaia di persone, illudendole, al solo fine di ottenere rappresentatività a livello nazionale.
In poche parole, siamo in Ita(g)lia.
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Dom Apr 22, 2018 9:37 am

durbans2 ha scritto:
Ma in che stato viviamo???
In uno stato in cui migliaia di ragazze si sono iscritte in una scuola perchè gli avevano detto che diplomandosi avrebbero potuto insegnare alle elementari, poi glielo hanno vietato, poi hanno aperto delle GaE in cui non gli è stato consentito di inserirsi perchè "non erano abilitate", poi gli si è detto "scusate eravate abilitate, ci siamo sbagliati", senza però dire "OK iscrivetevi ora" perchè ormai le GaE sono lì ma sono chiuse.

Sai quale sarebbe la vera soluzione ? Impedendo l'iscrizione in GaE si è causato un danno ingiusto ? Lo stato lo deve risarcire: niente lavoro, perchè le GaE sono chiuse, ma dovrebbero ottenere un risarcimento pari a tutti gli stipendi (lordi) persi, da quando gli è stata negata l'abilitazione fino alla pensione, ovvero mezzo milione di € a testa.

Ora hai una panoramica più completa; se la vuoi completamente completa manca solo più l'ultimo tassello: alle magistrali si iscrivevano le ragazzine più fessacchiotte che ricevevano un diploma abilitante senza avere le reali competenze necessarie per insegnare ai bambini; l'errore originario mai sanato è che il diploma non si dovrebbe MAI regalare.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Dom Apr 22, 2018 9:51 am

c'è un limite a tutto ha scritto:
durbans2 ha scritto:
Ma in che stato viviamo???
Ora hai una panoramica più completa; se la vuoi completamente completa manca solo più l'ultimo tassello:

Ah, a proposito: bentornato! : - )
Torna in alto Andare in basso
Befree2



Messaggi : 414
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Dom Apr 22, 2018 10:11 am

"È lei,Fantocci?"

No ,è la thyssenkrupp
Torna in alto Andare in basso
daniele00



Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 31.10.16

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Dom Apr 22, 2018 11:18 am

Una curiosità ma tra questi diplomati magistrali rientrano anche i vincitori di concorso ordinario Magistrale? Oppure i soli diplomati magistrali senza concorso?
Torna in alto Andare in basso
wasted years

avatar

Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Dom Apr 22, 2018 1:32 pm

daniele00 ha scritto:
Una curiosità ma tra questi diplomati magistrali rientrano anche i vincitori di concorso ordinario Magistrale? Oppure i soli diplomati magistrali senza concorso?
Chi ha vinto il concorso è idoneo e sta in GAE a pieno titolo. Quindi nessun DM in odore di licenziamento ha vinto concorso.
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 63150
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Dom Apr 22, 2018 1:45 pm

c'è un limite a tutto ha scritto:
durbans2 ha scritto:
Ma in che stato viviamo???
In uno stato in cui migliaia di ragazze si sono iscritte in una scuola perchè gli avevano detto che diplomandosi avrebbero potuto insegnare alle elementari, poi glielo hanno vietato, poi hanno aperto delle GaE in cui non gli è stato consentito di inserirsi perchè "non erano abilitate", poi gli si è detto "scusate eravate abilitate, ci siamo sbagliati", senza però dire "OK iscrivetevi ora" perchè ormai le GaE sono lì ma sono chiuse.

Gae in cui nessun diplomato magistrale che non avesse superato un qualche corso abilitante o un qualche concorso, sia pure riservato e di dubbia serietà, ha mai potuto inserirsi. Bisognerebbe ricordare che questi non sono i primi diplomati che sono stati esclusi perché è stata inventata sfp o perché le Gae sono state chiuse, ma sono i primi diplomati che pretendevano di entrarci con un titolo che non ha mai consentito l'ingresso a chi è venuto prima di loro.
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Lun Apr 23, 2018 9:52 am

Dec ha scritto:
c'è un limite a tutto ha scritto:
durbans2 ha scritto:
Ma in che stato viviamo???
In uno stato in cui migliaia di ragazze si sono iscritte in una scuola perchè gli avevano detto che diplomandosi avrebbero potuto insegnare alle elementari, poi glielo hanno vietato, poi hanno aperto delle GaE in cui non gli è stato consentito di inserirsi perchè "non erano abilitate", poi gli si è detto "scusate eravate abilitate, ci siamo sbagliati", senza però dire "OK iscrivetevi ora" perchè ormai le GaE sono lì ma sono chiuse.

Gae in cui nessun diplomato magistrale che non avesse superato un qualche corso abilitante o un qualche concorso, sia pure riservato e di dubbia serietà, ha mai potuto inserirsi. Bisognerebbe ricordare che questi non sono i primi diplomati che sono stati esclusi perché è stata inventata sfp o perché le Gae sono state chiuse, ma sono i primi diplomati che pretendevano di entrarci con un titolo che non ha mai consentito l'ingresso a chi è venuto prima di loro.
Per entrare in GaE non bastava l'abilitazione ? Serviva esplicitamente la laurea ? Io so che l'abilitazione è titolo superiore alla laurea; sono sicuro che esistono materie che si possono insegnare con l'abilitazione giusta anche se si ha la laurea sbagliata (A049 anche se sei ingegnere)

paniscus_2.1 ha scritto:
c'è un limite a tutto ha scritto:
durbans2 ha scritto:
Ma in che stato viviamo???
Ora hai una panoramica più completa; se la vuoi completamente completa manca solo più l'ultimo tassello:

Ah, a proposito: bentornato!  : - )
Grazie.
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 63150
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Lun Apr 23, 2018 10:59 am

Non ho detto che serviva la laurea e non fare confusione tra scuola secondaria e scuola primaria o dell'infanzia. Prima che inventassero scienze della formazione primaria il titolo d'accesso era solo il diploma magistrale; solo che nessuno è mai entrato in ruolo con il solo diploma magistrale, ma è sempre servito un passaggio ulteriore (concorso ordinario o riservato, corso "abilitante") e nessuno è mai entrato nelle Gae senza questo ulteriore passaggio. Questi sarebbero i primi diplomati magistrali della storia a farlo e mi chiedo perché a loro dovrebbe essere concesso quello che non è mai stato concesso a chi aveva conseguito lo stesso titolo prima di loro.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3005
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Lun Apr 23, 2018 11:20 am

Dec ha scritto:
Non ho detto che serviva la laurea e non fare confusione tra scuola secondaria e scuola primaria o dell'infanzia. Prima che inventassero scienze della formazione primaria il titolo d'accesso era solo il diploma magistrale; solo che nessuno è mai entrato in ruolo con il solo diploma magistrale, ma è sempre servito un passaggio ulteriore (concorso ordinario o riservato, corso "abilitante") e nessuno è mai entrato nelle Gae senza questo ulteriore passaggio. Questi sarebbero i primi diplomati magistrali della storia a farlo e mi chiedo perché a loro dovrebbe essere concesso quello che non è mai stato concesso a chi aveva conseguito lo stesso titolo prima di loro.

cosa che mi sembra sacrosanta, a mio modesto avviso, ma che tanti attualmente vorrebbero mettere in discussione, cercando come possono di inserirsi in graduatorie e fasce che altrimenti sarebbero loro precluse (leggi ricorsi), facendo proprio leva sul fatto che le leggi stanno sempre mutando, creano confusione e tantissima disparità.
Diciamo che a volte ci si lamenta di questo, ma se capita l'occasione poi...tutti ad approfittarne.
Anche questa è l'ita(g)lia.

OT: allora avevo capito bene chi era la new entry :-)
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Lun Apr 23, 2018 12:28 pm

Dec ha scritto:
Non ho detto che serviva la laurea e non fare confusione tra scuola secondaria e scuola primaria o dell'infanzia. Prima che inventassero scienze della formazione primaria il titolo d'accesso era solo il diploma magistrale; solo che nessuno è mai entrato in ruolo con il solo diploma magistrale, ma è sempre servito un passaggio ulteriore (concorso ordinario o riservato, corso "abilitante") e nessuno è mai entrato nelle Gae senza questo ulteriore passaggio. Questi sarebbero i primi diplomati magistrali della storia a farlo e mi chiedo perché a loro dovrebbe essere concesso quello che non è mai stato concesso a chi aveva conseguito lo stesso titolo prima di loro.
Io nel 2007 entrai in GaE (non entrai in ruolo da lì) perchè nel 99 mi abilitai vincendo un concorso; non voglio insistere su cosa fosse indispensabile per entrare in GaE, se l'abilitazione o la vittoria del concorso, ma penso che fosse l'abilitazione (anche altrimenti conseguita); i diplomati magistrale erano abilitati.
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 63150
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Lun Apr 23, 2018 1:38 pm

Continui a mescolare scuola primaria e secondaria. Io continuo a chiedere: i diplomati magistrali che hanno sostenuto il concorso del 1999 (o precedenti) o che hanno frequentato i corsi del Dm 2005 (mi sembra che potessero fare anche quello) sono stati stupidi? In fondo bastava fare un ricorso; peccato che chi di dovere abbia stabilito che quel ricorso era infondato; e allora tutti a piangere sul licenziamento di massa e a chiedere soluzioni politiche. A me preme chiarire questo: non sono loro che hanno subito una disparità di trattamento, ma sono loro che chiedono un trattamento diverso rispetto a quello che hanno avuto tutti coloro che avevano lo stesso titolo. Questo secondo me i politici che hanno sposato la loro causa non lo sanno oppure fanno finta di non saperlo per finalità elettorali e i genitori che solidarizzano con loro e il lettore medio dei quotidiani che non conosce i meccanismi scolastici davvero non lo sanno.
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Lun Apr 23, 2018 2:19 pm

Dec ha scritto:
Continui a mescolare scuola primaria e secondaria. Io continuo a chiedere: i diplomati magistrali che hanno sostenuto il concorso del 1999 (o precedenti) o che hanno frequentato i corsi del Dm 2005 (mi sembra che potessero fare anche quello) sono stati stupidi? In fondo bastava fare un ricorso; peccato che chi di dovere abbia stabilito che quel ricorso era infondato; e allora tutti a piangere sul licenziamento di massa e a chiedere soluzioni politiche. A me preme chiarire questo: non sono loro che hanno subito una disparità di trattamento, ma sono loro che chiedono un trattamento diverso rispetto a quello che hanno avuto tutti coloro che avevano lo stesso titolo. Questo secondo me i politici che hanno sposato la loro causa non lo sanno oppure fanno finta di non saperlo per finalità elettorali e i genitori che solidarizzano con loro e il lettore medio dei quotidiani che non conosce i meccanismi scolastici davvero non lo sanno.
Le GaE sono state istituite nel 2007, prima c'erano le GP (permanenti) e per la primaria non so come funzionasse, immagino che il "doppio canale" abbia avuto una data di inizio; prima del doppio canale si doveva fare una qualche forma di concorso, col doppio canale questo non è stato più indispensabile.

Dovrebbe spiegarcelo qualche maestra entrata in ruolo negli anni 90.
Torna in alto Andare in basso
defraz



Messaggi : 685
Data d'iscrizione : 11.04.13

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Lun Apr 23, 2018 4:40 pm

Concordo con Dec, e cosa più importante concorda il consiglio di stato, ricostruendo la vicenda e affermando che l'abilitazione da sola non costituiva titolo per l'inserimento. E questo dopo aver rilevato che in ogni caso la gae sono chiuse e non si potrebbe comunque reclamarne l'ingresso a posteriori, unica parte che solitamente viene riportata senza le prioritarie considerazioni precedenti.

Riporto qui solo la parte finale della disamina di questo aspetto:

"In definitiva, quindi, l’abilitazione all’insegnamento nella scuola materna ed elementare ex artt.
194 e 197 del D.lgs. 297/1994, e d.P.R. 323/1998, non ha mai costituito titolo sufficiente per
l’inserimento nelle graduatorie permanenti istituite dall’art. 401 D.lgs. 297/1994, essendo, invece,
previsto a tale fine il superamento di procedure di natura concorsuale (concorsi regionali per titoli
ed esami) rispetto alle quali il diploma magistrale costituiva requisito di partecipazione (ai sensi
dell’art. 402 D.lgs. 297/1994).
Ciò vale anche per le procedure riservate al personale in possesso del diploma magistrale e di
determinati requisiti di servizio, istituite ai sensi dell’art. 2, comma 4, L. 124/1999, (O.M. 153/99)
ed ai sensi dell’art. 2, c. 1, lett. c-bis d.l. 97/2004 (O.M. 25 e 80 del 2005) che richiedevano, ai fini
del rilascio del titolo, il superamento di una procedura selettiva di tipo concorsuale.
Tale assetto è pienamente conforme alla disciplina transitoria dettata in occasione dell’istituzione
del corso di laurea in Scienza della Formazione."


Sul fatto che negare l'abilitazione sia stato errato, non si discute. Questa vale per l'iscrizione in seconda fascia (la terza praticamente non esiste più) e per garantire la partecipazione ai concorsi.

La battaglia ormai non è più giudiziaria ma politica quindi le varie mosse sono prodromiche ad una qualche sanatoria che di fatto più o meno tutti i partiti prevedono.
Torna in alto Andare in basso
oizan



Messaggi : 89
Data d'iscrizione : 20.04.15

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 4:26 am

defraz ha scritto:
Concordo con Dec, e cosa più importante concorda il consiglio di stato, ricostruendo la vicenda e affermando che l'abilitazione da sola non costituiva titolo per l'inserimento. E questo dopo aver rilevato che in ogni caso la gae sono chiuse e non si potrebbe comunque reclamarne l'ingresso a posteriori, unica parte che solitamente viene riportata senza le prioritarie considerazioni precedenti.

Riporto qui solo la parte finale della disamina di questo aspetto:

"In definitiva, quindi, l’abilitazione all’insegnamento nella scuola materna ed elementare ex artt.
194 e 197 del D.lgs. 297/1994, e d.P.R. 323/1998, non ha mai costituito titolo sufficiente per
l’inserimento nelle graduatorie permanenti istituite dall’art. 401 D.lgs. 297/1994, essendo, invece,
previsto a tale fine il superamento di procedure di natura concorsuale (concorsi regionali per titoli
ed esami) rispetto alle quali il diploma magistrale costituiva requisito di partecipazione (ai sensi
dell’art. 402 D.lgs. 297/1994).
Ciò vale anche per le procedure riservate al personale in possesso del diploma magistrale e di
determinati requisiti di servizio, istituite ai sensi dell’art. 2, comma 4, L. 124/1999, (O.M. 153/99)
ed ai sensi dell’art. 2, c. 1, lett. c-bis d.l. 97/2004 (O.M. 25 e 80 del 2005) che richiedevano, ai fini
del rilascio del titolo, il superamento di una procedura selettiva di tipo concorsuale.
Tale assetto è pienamente conforme alla disciplina transitoria dettata in occasione dell’istituzione
del corso di laurea in Scienza della Formazione."


Sul fatto che negare l'abilitazione sia stato errato, non si discute. Questa vale per l'iscrizione in seconda fascia (la terza praticamente non esiste più) e per garantire la partecipazione ai concorsi.

La battaglia ormai non è più giudiziaria ma politica quindi le varie mosse sono prodromiche ad una qualche sanatoria che di fatto più o meno tutti i partiti prevedono.

Credo che la sentenza in questione vada integrata con la lettura dell'ordinanza del Consiglio di Stato n. 364/2016, con la quale la questione è stata rimessa all'Adunanza Plenaria. Alcuni passi sono illuminanti:
"Nella situazione in esame, peraltro, non si comprende perché il possesso di titolo abilitante – così definito espressamente ex lege (quanto meno dal 1998, in base al contenuto, sopra riportato, dell’art. 15, comma 7, del d.P.R. n. 323 del 1998) e non certo frutto di interpretazione giurisprudenziale – sia stato fatto valere a tanti anni di distanza dal relativo conseguimento, senza alcun richiamo a pregressi titoli di servizio........
Sembra appena il caso di sottolineare come la domanda degli attuali appellanti vada ben oltre, se intesa come indiscriminata rivendicazione della possibilità, per chiunque avesse avuto (ma a tempo debito) la possibilità di iscrizione nelle graduatorie – prima permanenti, poi ad esaurimento – di richiedere ed ottenere detta iscrizione in qualsiasi momento, anche a distanza di svariati anni e senza alcun riferimento a pur necessari titoli di servizio, che consentano di qualificare gli istanti come docenti precari e, solo in quanto tali, destinatari della complessa normativa in esame. Appare utile ribadire che l’inserimento in una graduatoria, destinata a consentire per mero scorrimento lo stabile ingresso nel ruolo docente, non dovrebbe prescindere da una seria ricognizione dell’esperienza maturata dai singoli interessati, di cui nel caso di specie non sono noti né l’attuale iscrizione nelle graduatorie di Istituto, né l’eventuale, ulteriore percorso formativo seguito dopo il conseguimento (in anni molto risalenti nel tempo) del diploma abilitante."
Torna in alto Andare in basso
Befree2



Messaggi : 414
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 9:49 am

Ciò che conta per lè signore maestre, e casualmente i sindacati scelgono le date degli scioperi sempre collegate al weekend, è che si faranno una bellavacanza sabato domenica lunedì martedì mercoledì giovedì. .
A maggio la cosa è simpatica...
W i sindacati agenzie viaggio! !!
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 3:21 pm

oizan ha scritto:
Credo che la sentenza in questione vada integrata con la lettura dell'ordinanza del Consiglio di Stato n. 364/2016, con la quale la questione è stata rimessa all'Adunanza Plenaria. Alcuni passi sono illuminanti:
"Nella situazione in esame, peraltro, non si comprende perché il possesso di titolo abilitante – così definito espressamente ex lege (quanto meno dal 1998, in base al contenuto, sopra riportato, dell’art. 15, comma 7, del d.P.R. n. 323 del 1998) e non certo frutto di interpretazione giurisprudenziale – sia stato fatto valere a tanti anni di distanza dal relativo conseguimento, senza alcun richiamo a pregressi titoli di servizio........
Sembra appena il caso di sottolineare come la domanda degli attuali appellanti vada ben oltre, se intesa come indiscriminata rivendicazione della possibilità, per chiunque avesse avuto (ma a tempo debito) la possibilità di iscrizione nelle graduatorie – prima permanenti, poi ad esaurimento – di richiedere ed ottenere detta iscrizione in qualsiasi momento, anche a distanza di svariati anni e senza alcun riferimento a pur necessari titoli di servizio, che consentano di qualificare gli istanti come docenti precari e, solo in quanto tali, destinatari della complessa normativa in esame. Appare utile ribadire che l’inserimento in una graduatoria, destinata a consentire per mero scorrimento lo stabile ingresso nel ruolo docente, non dovrebbe prescindere da una seria ricognizione dell’esperienza maturata dai singoli interessati, di cui nel caso di specie non sono noti né l’attuale iscrizione nelle graduatorie di Istituto, né l’eventuale, ulteriore percorso formativo seguito dopo il conseguimento (in anni molto risalenti nel tempo) del diploma abilitante."[/justify]
Saggia riflessione se quei docenti avessero avuto la possibilità di far valere quel diploma e vi avessero rinunciato volontariamente per anni.

Altrettanto saggia se gli è stato impedito ? Se si è subita un'ingiustizia nel passato si perde il diritto di reclamare giustizia oggi ? Una persona messa in galera per omicidio se si scopre oltre ogni dubbio che era innocente ha o non ha diritto alla scarcerazione ed al risarcimento ?

E' dovere di un diplomato magistrale accettare contratti precari solo per star dentro alla scuola quando gli si impedisce di entrarvi in ruolo ? Non sarà suo diritto di rivolgere le proprie attenzioni altrove salvo poi quando l'ingiustizia viene riconosciuta, tornare a reclamare i propri diritti ?

Ripeto, le maestre sono sempre state brave a sufficienza finchè si diplomavano meritatamente, quando hanno cominciato a regalare il diploma a qualsiasi cretinetta non bisognava correre ai ripari richiedendo una laurea ma intervenendo sulla scuola ed impedendo le regalie.


Ultima modifica di c'è un limite a tutto il Mar Apr 24, 2018 6:56 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 6:47 pm

c'è un limite a tutto ha scritto:

E' dovere di un diplomato magistrale accettare contratti precari solo per star dentro alla scuola quando gli si impedisce di entrarvi in ruolo ? Non sarà suo diritto di rivolgere le proprie attenzioni altrove salvo poi quando l'ingiustizia viene riconosciuta, tornare a reclamare i propri diritti ?


Il punto è proprio questo. Sebbene l'iter giudiziario sia stato controverso, resta il fatto che quell'ingiustizia alla fine non è stata riconosciuta come tale. I giudici hanno stabilito che fosse giusto escludere i "soli" diplomati magistrali dalle gae.

I dm hanno fatto un ricorso credendo di aver subito un'ingiustizia, cosa che era nel loro diritto fare, come in ogni stato di diritto. Ma come in ogni stato di diritto, quando viene emessa una sentenza definitiva quello che viene stabilito è la giustizia, sia che sia a favore dei ricorrenti, sia che non lo sia.
I dm invece decantavano i giudici quando li inserivano in gae con le cautelari e quando hanno accettato di firmare un contratto di ruolo o da precario con riserva. Ora che la sentenza di merito li rigetta i giudici sono diventati dei corrotti asserviti al potere politico.

Non si possono accettare le sentenze solo se fanno comodo.
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 6:55 pm

Mairu ha scritto:
Non si possono accettare le sentenze solo se fanno comodo.
Su questo concordo pienamente; l'ultima cosa che farò sarà di scioperare in loro favore.

Sai cosa mi infastidisce di più del loro comportamento ? Le loro affermazioni del tenore "i miei bambini si erano affezionati a me, se mi licenziano subiranno un grande trauma ! "

Le licenzierei solo per vedere se è vero.
Torna in alto Andare in basso
Mairu

avatar

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 14.03.16

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 7:01 pm

c'è un limite a tutto ha scritto:

Saggia riflessione se quei docenti avessero avuto la possibilità di far valere quel diploma e vi abbiano rinunciato volontariamente per anni.


Per quanto riguarda il ruolo nella scuola pubblica, hanno avuto sempre la possibilità di farlo valere allo stesso modo in cui lo hanno fatto valere le diplomate prima di loro: facendo un concorso (ordinario o riservato).
Neanche negli '80 le brave maestre che si sudavano il diploma, come dici tu, erano ritenute sufficientemente preparate per entrare in ruolo: era previsto che facessero il concorso. Perché adesso dovremmo ritenerle sufficientemente preparate con il solo diploma, ammettendo anche che se lo siano sudato?
Per le supplenze nella scuola pubblica, in effetti i dm hanno dovuto subire l'ingiustizia di stare in 3^ fascia anziché in 2^ delle gi (cosa che in termine di opportunità lavorative non cambiava molto, dato che prima del loro spostamento in massa nella seconda fascia c'erano pochissime persone, ovvero quei 4 gatti di sfp che non erano iscritti in gae). Ma questa ingiustizia è stata ormai sanata da 4 anni e ora a tutti coloro che sono in possesso di un diploma magistrale è consentito accedere alla seconda fascia, per fare supplenze secondo il proprio punteggio, senza bisogno di alcun ricorso.
Torna in alto Andare in basso
Befree2



Messaggi : 414
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 7:27 pm

La balla che "bisogna tenere in ruolo le maestre perché i bambini si affezionano" ha girato in rete secondo me,perché anche nella scuola di mio figlio hanno messo in giro stra stronzata per giustificare gli innumerevoli ponti lunghi mascherati da sciopero fatti quest anno.
Io ho risposto per le rime. E ora mi adorano.
Poco male, prox anno passiamo alla paritaria e tanti saluti alle signore maestre scioperanti
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3005
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 7:37 pm

Befree2 ha scritto:

Io ho risposto per le rime. E ora mi adorano.
Poco male, prox anno passiamo alla paritaria e tanti saluti alle signore maestre scioperanti

??? immagino tu voglia dire che ti adorano perché parli "in versi", e hai risposto in rima, altrimenti non so proprio con che persone tu abbia a che fare, che "adorano" così improvvisamente e per motivi così banali...e poi se te ne vai alla paritaria, non sai che danno farai alle maestre che ormai si sono così affezionate a te? :-D
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 9:49 pm

Visto che pochissimi messaggi fa hai detto di essere ateo e di non riconoscere nessuna autorità alla chiesa, spero che tu sia coerente e che abbia scelto una scuola paritaria a gestione non religiosa, sempre che alle elementari ne esistano.
Torna in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 2084
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioTitolo: Re: Diplomati magistrali esclusi   Mar Apr 24, 2018 11:37 pm

Purtroppo alcuni continuano a considerare la scuola un ammortizzatore sociale...
Torna in alto Andare in basso
 
Diplomati magistrali esclusi
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Diplomati magistrali esclusi
» Inserimento in GAE con ricorso diploma magistrale
» REVOCARE UN RUOLO CON CLAUSOLA DI RISERVA?? Si può??
» SFP e diplomati magistrali
» ESCLUSI MAGISTRALE INDIRIZZO LINGUISTICO!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: