Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Suarim



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 05.10.09

MessaggioTitolo: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 3:37 pm

Posto quest'argomento qui perchè non credo ci sia un posto dedicato. La questione è questa. Nel liceo musicale dove insegna mio marito si stanno verificando delle scorrette attribuzioni dei secondi strumenti ai ragazzi. Per chi non è pratico della materia, nel liceo musicale il secondo strumento è assegnato da una commissione interna a suo giudizio insindacabile, ma tenendo conto di un unico criterio fondamentale, inserito nel DI 211/2010: "lo studente deve integrare lo studio del proprio strumento monodico con un altro che sia polifonico e viceversa". Dal 2014, anno di apertura di questo liceo, questo criterio è stato sempre ignorato. Le attribuzioni del secondo strumento vengono fatte infatti per amicizia, perchè si conosce chi sarà l'insegnante che verrà in base alle graduatorie delle utilizzazioni, e via di questo passo. Ciò ha comportato non solo che alcuni (41 per l'esattezza) studenti stanno facendo male il percorso del liceo musicale, ma che sono stati preferiti degli strumenti rispetto ad altri senza proporzione e soprattutto senza criterio, solo per avere nella scuola quello o quell'altro insegnante. Capirete che qua stiamo parlando di posti di lavoro.
Ne è conseguito che tale liceo musicale è diventato una succursale di una scuola privata della città e di altre due cittadine limitrofe. Con i passaggi di ruolo dell'anno scorso si è avuto il danno maggiore: hanno avuto il passaggio alcuni docenti mentre altri no perchè non erano state formate le cattedre, sempre con il criterio della simpatia e dell'amicizia.
Non sappiamo più con chi parlare. La dirigente si trincera dietro al fatto che lei non è un tecnico e che il Comitato tecnico scientifico ha agito così e lei si è fidata; abbiamo fatto una richiesta di accesso agli atti, i quali ci sono stati consegnati mancanti, con i nomi della commissione coperti, e dopo un'ulteriore richiesta di accesso fatta il 26 giugno per vedere questi nomi, ancora non ci sono stati consegnati i documenti; nel frattempo alcune carte non si trovano più; l'avvocato penalista ha fatto una diffida e una sollecitazione a ricevere questi atti, ma senza esito;abbiamo allertato alcuni genitori, che però hanno paura di danneggiare i loro figli e non intervengono con la necessaria efficacia; alcuni stanno solo aspettando di finire il liceo per denunciare la scuola. Abbiamo richiesto un parere al Direttore della Rete nazionale dei Licei musicali, istituita dal Miur, che ci ha dato ragione, ma la dirigente dà sempre la stessa risposta: lei ha un comitato e si fida di quel comitato. Abbiamo scritto al MIUR che ha inoltrato la richiesta all'USR della Regione, che ci ha ignorato completamente.
L'ultima carta forse è quella di mandare gli ispettori a scuola spiegando quello che sta succedendo. Non conosciamo però la procedura corretta. Qualcuno di voi la conosce? Mi è stato detto che dovremmo fare una petizione
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

Gianfranco

Messaggi : 5446
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 3:59 pm

Avete fatto richiesta esplicita e scritta alla Dirigente di assegnazione del secondo strumento coerentemente con quanto disposto dalle Indicazioni Nazionali? La responsabilità è del Ds, non del Comitato scientifico. Il fatto che si avvalga del comitato non significa che la responsabilità sia del comitato che è un organo meramente consultivo. In caso di inerzia il comportamento del DS configura una responsabilità disciplinare. Il procedimento disciplinare è di competenza del Dirigente dell'USR, al quale potrete indirizzare una un dettagliato resoconto, dopo avere chiesto formalmente al DS di rettificare l'erronea attribuzione dei secondi strumenti
Torna in alto Andare in basso
Suarim



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 05.10.09

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 4:17 pm

Gianfranco ha scritto:
Avete fatto richiesta esplicita e scritta alla Dirigente di assegnazione del secondo strumento coerentemente con quanto disposto dalle Indicazioni Nazionali?
Abbiamo solo esposto le scorrettezze, con i nomi e cognomi dei ragazzi danneggiati. Era però una diffida protocollata (settembre 2017, quando si è insediata, perchè l'altra dirigente era andata in pensione), invitandola a rispettare la normativa. La sua risposta è stata che gli alunni avevano già comprato lo strumento!
Gianfranco ha scritto:
La responsabilità è del Ds, non del Comitato scientifico. Il fatto che si avvalga del comitato non significa che la responsabilità sia del comitato che è un organo meramente consultivo.
Gliel'abbiamo detto più volte, ma non c'è verso di farle cambiare idea. E' come un disco rotto
Gianfranco ha scritto:
In caso di inerzia il comportamento del DS configura una responsabilità disciplinare. Il procedimento disciplinare è di competenza del Dirigente dell'USR, al quale potrete indirizzare una un dettagliato resoconto, dopo avere chiesto formalmente al DS di rettificare l'erronea attribuzione dei secondi strumenti
Questa sarebbe dunque la corretta procedura? Prima la lettera formale di rettificare (anche un genitore ha inviato qualche settimana fa una PEC chiedendo il cambio di strumento per il figlio - ha avuto flauto e CONTRABBASSO, non so se ti intendi di musica - senza avere risposta) e poi la lettera al Dirigente dell'USR? Sarebbe meglio se fatta da un gruppo di docenti?
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

Gianfranco

Messaggi : 5446
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 4:24 pm

Più siete meglio è. La richiesta formale serve per dare modo al DS di adempiere, che credo sia il vostro obiettivo principale. In ogni caso il DS è tenuto a rispondere e a motivare la risposta. In caso di inerzia ci sono tutti gli elementi della responsabilità disciplinare e anche dirigenziale, per cui la segnalazione all'USR sarà supportata da atti vostri concreti e da concrete omissioni da parte del DS. Se vi limitate a discutere a voce il DS non è "stimolato" ad ascoltare
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

Gianfranco

Messaggi : 5446
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 4:27 pm

Suarim ha scritto:
(anche un genitore ha inviato qualche settimana fa una PEC chiedendo il cambio di strumento per il figlio - ha avuto flauto e CONTRABBASSO, non so se ti intendi di musica - senza avere risposta) e poi la lettera al Dirigente dell'USR? Sarebbe meglio se fatta da un gruppo di docenti?
Contrabbasso polifonico?
Torna in alto Andare in basso
Suarim



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 05.10.09

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 5:07 pm

Gianfranco ha scritto:
Contrabbasso polifonico?
Hai capito dove sono arrivati? Vedo che te ne intendi. Dal 2014 non erano stati stilati criteri di assegnazione. Non appena siamo andati dalla nuova dirigente a spiegare cosa stesse succedendo, si sono organizzati. Nel marzo 2018 hanno fatto una riunione presso il conservatorio provinciale (mi vergogno a dire la città, perchè è un conservatorio dove hanno studiato e insegnato illustri musicisti del passato che hanno fatto la storia della musica italiana) e hanno stilato una serie di criteri per l'assegnazione del secondo strumento. Le perle sono i criteri numero 6, 7 e 8:
6) strumenti ad arco e percussione in sede d'esame possono essere considerati sia polifonici che monodici; (!!!)
7) agli strumenti ad arco e al canto, in raccordo con i percorsi di I livello delle istituzioni AFAM viene assegnato il pianoforte come secondo strumento;
complementarità fra strumento polifonico/monodico
Sotto a tutto ciò c'è la firma e il timbro del direttore del conservatorio. Mi sai spiegare come può uno strumento ad arco essere considerato sia polifonico che monodico e come può cambiare la sua struttura a seconda dei casi? Quando chiediamo spiegazioni di tutto ciò, mostrando ciò che dice la Rete dei Licei musicali quando fa l'elenco degli strumenti polifonici e monodici e quando mostriamo i regolamenti di tanti licei importanti d'Italia convenzionati con i conservatori di Milano, Firenze, Parma, Roma, Torino eccetera, rispondono nell'ordine:
1) IL DI 111/2010 non è normativa perchè sono "Indicazioni nazionali" e quindi possono attribuire gli strumenti come vogliono;
2) La Rete dei Licei musicali non è competente perchè è formata da dirigenti scolastici che non sono tecnici;
3) il violino è polifonico perchè può fare il bicordo (!!!)
Non ti voglio proprio raccontare cosa ne fanno delle ore di musica d'insieme, che scompaiono da una materia e riappaiono in un'altra.
E' una cosa gravissima, perchè qua ci sono gli estremi di reato penale, come ci ha detto l'avvocato penalista, che ha tutte le carte. Volevamo fare anche una richiesta a musicisti di chiara fama per spiegare che si, il violino può fare il bicordo, ma certamente non si può definire polifonico per questo, e comunque non a partire dal primo anno, visto che viene assegnato come secondo strumento polifonico
Torna in alto Andare in basso
donadoni



Messaggi : 1462
Data d'iscrizione : 21.04.16
Località : toscana

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 5:55 pm

purtroppo per far venire gli ispettori devi passare dal dirigente o dal consiglio di istituto
Torna in alto Andare in basso
Gianfranco

Gianfranco

Messaggi : 5446
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 6:08 pm

Di penalmente rilevante non vedo niente, casomai saremmo nel campo della responsabilità disciplinare. Il vero nodo sono i criteri definiti dal conservatorio col quale presumo che il liceo abbia stipulato apposita convenzione. Se ci sono dei criteri e sono stati rispettati la faccenda si complica. È vero che la scuola è autonoma e le procedure vengono stabilite e attuate in autonomia.  Se il prestigioso conservatorio ha partorito questi criteri e le assegnazioni sono state fatte coerentemente ai criteri, mi sembra che saltano tutte le responsabilità di cui abbiamo parlato. La questione va discussa e approfondita internamente proponendo una revisione dei criteri in riunione di dipartimento e poi eventualmente in collegio. Per quest'anno credo sia tardi visto che gli strumenti sono stati assegnati e l'organico pure
Torna in alto Andare in basso
Suarim



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 05.10.09

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 7:18 pm

Gianfranco ha scritto:
Di penalmente rilevante non vedo niente, casomai saremmo nel campo della responsabilità disciplinare. Il vero nodo sono i criteri definiti dal conservatorio col quale presumo che il liceo abbia stipulato apposita convenzione. Se ci sono dei criteri e sono stati rispettati la faccenda si complica. È vero che la scuola è autonoma e le procedure vengono stabilite e attuate in autonomia.  Se il prestigioso conservatorio ha partorito questi criteri e le assegnazioni sono state fatte coerentemente ai criteri, mi sembra che saltano tutte le responsabilità di cui abbiamo parlato.
I criteri sono stati scritti apposta così per continuare a fare i propri comodi e non rispettare la normativa. Perchè non credo proprio che gli archi si possano definire polifonici e l'unico criterio da rispettare è proprio l'alternanza polifonico/monodico. Quale criterio sensato potrebbe abbinare ad un flauto un contrabbasso? Un vero musicista sa che questo abbinamento è improponibile, come del resto flauto-violino, clarinetto-viola, tromba-viola, clarinetto-contrabbasso e, dulcis in fundo, clarinetto-canto. Poi l'autonomia si, ma fino ad un certo punto. Se io in autonomia decido che si può fumare nella scuola, non credo di stare nel giusto solo perchè ho l'autonomia.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1484
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mar Ott 23, 2018 10:56 pm

Scusate la mia ignoranza... ma proprio perché mi rendo conto di essere ignorante e mi piacerebbe capirci qualcosa di più, è possibile spiegare in una modalità "for dummies" quali sarebbero gli strumenti monodici e quali quelli polifonici, e in che cosa consista la differenza? Se qualcuno me lo spiega con pazienza, forse ci arrivo perfino io!
Torna in alto Andare in basso
Suarim



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 05.10.09

MessaggioTitolo: Re: Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città   Mer Ott 24, 2018 8:28 am

paniscus_2.1 ha scritto:
Scusate la mia ignoranza... ma proprio perché mi rendo conto di essere ignorante e mi piacerebbe capirci qualcosa di più, è possibile spiegare in una modalità "for dummies" quali sarebbero gli strumenti monodici e quali quelli polifonici, e in che cosa consista la differenza? Se qualcuno me lo spiega con pazienza, forse ci arrivo perfino io!
Gli strumenti monodici sono quelli che possono suonare una sola nota per volta, dal greco "monos", che vuol dire "uno solo", e quindi quelli come gli strumenti a fiato (flauto, oboe, fagotto, clarinetto, eccetera) e ad arco (contrabbasso, violoncello, viola e violino) ed il canto. Gli strumenti polifonici, dal greco "polius", che vuol dire "molto", sono quelli che riescono a fare più suoni insieme, come il pianoforte, la chitarra, l'organo, l'arpa, la fisarmonica. Poi ci sono le percussioni, che vengono considerate o monodiche (tamburo, piatti, maracas eccetera) o polifoniche (xilofono). Le percussioni sono anche polifoniche se usi quattro bacchette invece di due nella batteria. Anche il violino e la viola sono capaci di fare due corde insieme, ma non sono uno strumento "polifonico" per eccellenza, perchè non ti permettono di imparare l'armonia in maniera completa. Il violino per esempio non va più in basso del SOL, e quindi nei bassi ha una tastiera limitata. Il punto non è questo nella nostra questione, ma il fatto che nella normativa si parla di "caratteristiche funzionali" di uno strumento, cioè quelle principali, che lo fanno funzionare meglio. In questo caso, sicuramente gli strumenti ad arco sono monodici. Per giunta, è solo con grande maestria che si riescono a fare più corde insieme con gli strumenti ad arco, mentre invece il secondo strumento in un liceo musicale si insegna fino al quarto anno per un'ora alla settimana, e presenta un programma ridotto. Cioè, deve essere uno strumento complementare al principale che il ragazzo studia come primo strumento, che presenta un programma più ampio e si dovrebbe studiare in due ore settimanali, come prevede il piano di studi. Credo di aver detto cose non troppo errate, mi scuso con i musicisti, ma io insegno arte. Queste cose le conosco perchè mio marito insegna chitarra e perchè ho un po' studiacchiato il pianoforte, strimpello la chitarra e canto per diletto
Torna in alto Andare in basso
 
Come far venire gli ispettori del Miur al liceo musicale della mia città
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Vai verso: