Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Licenziato in tronco

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
NeneMiri



Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 28

MessaggioOggetto: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 7:58 pm

Buonasera
un mio conoscente che fa il docente come precario con 6 anni di servizio e avente nomina fino a giugno 2013 è stato licenziato in tronco dalla preside in quanto ha dichiarato che non aveva nessun precedente penale invece nel lontano 1988 aveva avuto un piccolo precedente per mancati assegni pagati ma non aveva mai fatto 1 giorno di carcere.
La preside gli ha detto che oltre ad essere licenziato da quella scuola avrebbe comunicato al provveditorato di Milano questa falsa testimonianza e l'avrebbe fatto depennare da tutte le scuole in cui è in graduatoria appellandosi all'art. 76 del DPR n. 445/2000.

Con la presente chiedo: anche se lui doveva comunque dichiarare questo piccolo precedente penale, il docente deve essere licenziato solo da quella scuola o deve essere depennato completamente dalla graduatoria e quindi da tutte le scuole in cui è in graduatoria?

Grazie in anticipo per le Vostre risposte.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 9:01 pm

Ma è stato condannato???
In tal caso avrebbe dovuto dichiararlo.
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 9:03 pm

Mi spiace molto per lui.Spero che si trovi una soluzione.Si rivolgesse ad un legale e a un sindacato(direi ad un politico.Loro,anche condannati,per cose ben peggiori,non lasciano la poltrona).Nel frattempo nessuna amnistia,prescrizione o simili?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 9:17 pm

pulsar ha scritto:
Mi spiace molto per lui.Spero che si trovi una soluzione.Si rivolgesse ad un legale e a un sindacato(direi ad un politico.Loro,anche condannati,per cose ben peggiori,non lasciano la poltrona).Nel frattempo nessuna amnistia,prescrizione o simili?
Mi sembra di capire Pulsar, che il problema sia il fatto di non averlo dichiarato.
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 9:29 pm

Ha dichiarato di non aver subito procedimenti penali seguiti da condanna, quindi ha dichiarato il falso...dunque la dirigente ha agito secondo la legge.
Non credo che un sindacato potrebbe aiutarlo...il tuo amico ha torto punto e basta: ha dichiarato il falso riguardo alla sua fedina penale, e la legge parla chiaro.
Poi sul fatto che se vivessimo in un paese equo, verrebbero puniti prima i criminali veri, non ci piove...
Ma di fatto il tuo amico, per la legge, ha commesso un illecito, non credo ci sia molto da fare...
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 10:06 pm

NeneMiri ha scritto:
Buonasera
un mio conoscente che fa il docente come precario con 6 anni di servizio e avente nomina fino a giugno 2013 è stato licenziato in tronco dalla preside in quanto ha dichiarato che non aveva nessun precedente penale invece nel lontano 1988 aveva avuto un piccolo precedente per mancati assegni pagati ma non aveva mai fatto 1 giorno di carcere.
La preside gli ha detto che oltre ad essere licenziato da quella scuola avrebbe comunicato al provveditorato di Milano questa falsa testimonianza e l'avrebbe fatto depennare da tutte le scuole in cui è in graduatoria appellandosi all'art. 76 del DPR n. 445/2000.

Con la presente chiedo: anche se lui doveva comunque dichiarare questo piccolo precedente penale, il docente deve essere licenziato solo da quella scuola o deve essere depennato completamente dalla graduatoria e quindi da tutte le scuole in cui è in graduatoria?

Grazie in anticipo per le Vostre risposte.

La decisione del dirigente potrebbe essere stata affrettata.

La cosa non è così semplice come appare: "ha dichiarato il falso quindi è licenziato".

Non è così.

Ci sono stati dei casi simili in cui si è dimostrato il "falso innocuo", ovvero una dichiarazione (o non dichiarazione) che però è inifluente.

Ovvero quando il candidato non dichiara condanne penali passate quando è convinto che siano oggettivamente ininfluenti nei confronti dei requisiti richiesti dal bando.

Il T.A.R. Veneto, Sez. III, 28 luglio 2008, n. 2125 con tale sentenza afferma che non sussistono i presupposti per l'applicazione dell'art. 75 del dpr 445/2000 quando vi è la totale mancanza di alcun nesso di causalità tra dichiarazione non veritiera ed attribuzione del beneficio.

Dello stesso avviso anche il Tar Lombardia n. 1160 del 2009.

In poche parole se l'inserimento in graduatoria si fosse verificato anche con la dichiarazione della condanna penale dell'88, se cioè tale condanna non inficia ancora oggi l'accesso alle graduatorie, ai pubblici concorsi e così via, è un falso innocuo, ovvero o la dichiaro o non la dichiaro io accedo comunque alla graduatoria.

Vista quindi la giurisprudenza che si è già espressa in merito io consiglierei al collega di rivolgersi ad un avvocato per capire meglio la questione.

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 10:13 pm

Anche Giovanni Scattone sta insegnando ed è stato stato condannato per omicidio colposo!
Ripeto: l'errore è stato non aver dichiarato la condanna.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 10:16 pm

A.Lic ha scritto:
Anche Giovanni Scattone sta insegnando ed è stato stato condannato per omicidio colposo!
Ripeto: l'errore è stato non aver dichiarato la condanna.

Errore. Ma, ripeto, come ho riportato, la giurisprudenza gli dà o gli potrebbe dare ragione.

I precedenti ci sono.

Quindi il consiglio, a meno che non siete avvocati o giudici da dirgli già da ora che avrà torto, è quello di rivolgersi ad un avvocato.

Il mio parere è che in questi casi il dirigente deve prima consultarsi. SI tratta di un licenziamento....

Secondo me non si è consultato.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 10:22 pm

Figurati Paolo, anche io mi auguro che si risolva tutto, ma non capisco perché non l'abbia dichiarato, tanto prima o poi sarebbe uscito fuori.
Certo adesso è inutile stare a disquisire.
L'unica cosa che può fare è seguire il tuo consiglio.
Tornare in alto Andare in basso
NeneMiri



Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 28

MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Gio Ott 18, 2012 11:51 pm

Si lui ha sbagliato perchè doveva dichiararlo che aveva avuto questo piccolo precedente!e che purtroppo la paura di perdere un posto di lavoro che sognava da anni per una stupidata del genere, gli ha fatto dichiarare il falso... Il discorso è che a questa preside gli è stato antipatico già dal primo giorno di scuola! ma da voci di corridoio alla preside a quanto pare gli stanno antipatici tutti gli insegnati di sesso maschile perchè già 2 anni fa aveva licenziato un'altro insegnante (non so il perchè) ma le mamme degli alunni di questo insegnante hanno raccolto le firme e hanno fatto riammettere questo insegnante a scuola. E' una persona perfida! si sarà informata su questo mio amico come poter fare per toglierselo di torno, ha scoperto questo precedente penale e ha agito sul sicuro! perchè prima gli ha fatto firmare l'autocertificazione! appena il mio amico l'ha firmata nell'immediato gli ha consegnato il foglio del licenziamento! cioè aveva già preparato il foglio del licenziamento ancora prima di sapere cosa avrebbe dichiarato! certo che si deve essere proprio perfidi per fare una cosa del genere! che lui abbia sbagliato non lo mette in dubbio nessuno! e la prima sono io a dirlo! che se lo dichiarava subito magari non succedeva niente! ma ci vuole comunque coraggio a lasciare a casa una persona con moglie e 3 figli da mantenere solo perchè ti sta antipatica! comunque il mio amico si è già rivolto ad un avvocato e devono vedere insieme cosa fare! perchè posso capire che viene licenziato da quella scuola! ma questa preside gli ha addirittura detto che l'avrebbe fatto escludere dalla graduatoria e in più l'avrebbe fatto condannare per falsa testimonianza! rimango allibita dalla cattiveria delle persone..
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Ven Ott 19, 2012 8:08 am

Abbi pazienza, ma le argomentazioni e i toni degli ultimi messaggi sono veramente patetici. Ma santa pazienza, invece di informarsi bene su quali siano gli effettivi termini di legge, ci si mette a piagnucolare sulla cattiveria, sull'antipatia e sulla perfidia?...
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Ven Ott 19, 2012 9:31 am

paniscus ha scritto:
Abbi pazienza, ma le argomentazioni e i toni degli ultimi messaggi sono veramente patetici. Ma santa pazienza, invece di informarsi bene su quali siano gli effettivi termini di legge, ci si mette a piagnucolare sulla cattiveria, sull'antipatia e sulla perfidia?...

Ciò non significa che quanto riferito da NENEMIRI non sia vero.
Io ci credo perchè in 38 anni di insegnamento ne ho viste e sentite tante.Spesso siamo giudici con gli altri e tolleranti con noi stessi.La giustezza o no del licenziamento lo stabilirà la legge.
Nenemiri,in base a ciò che ha detto Paolo 74,dì al tuo amico di lottare con tutte le sue forze.


Ultima modifica di pulsar il Ven Ott 19, 2012 9:12 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
NeneMiri



Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 28

MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Ven Ott 19, 2012 10:01 am

PANISCUS ho scritto in questo forum per chiedere un consiglio su cosa si può fare. Non c'era bisogno che commentavi se dovevi solo fare critiche.

Comunque grazie Pulsar! Il mio amico sta lottando per non perdere il lavoro. Si è già rivolto ad un avvocato. Grazie e speriamo in bene.
Tornare in alto Andare in basso
clem



Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 07.09.10

MessaggioOggetto: Re: Licenziato in tronco   Dom Ott 21, 2012 3:36 pm

Nonostante questo professorre non sia difendibile perchè è in torto avendo dichiarato il falso, presidi cattivi e perfidi ne esistono eccome!!!

Quelli che ti dicono che non puoi capire i tuoi alunni perchè non avendo un uomo vicino non sei nemmeno madre (è successo ad una mia collega), quelli che fanno un sondaggio nelle tue classi per vedere a quanti piace la tua materia e se piaci ai tuoi alunni (è successo ad un mio collega), quelli che ti dicono che se trovi la macchina nel parcheggio della scuola rigata con due chiavi non è colpa di tizio che ti ha minacciato e non servono a niente le testimonianze orali dei tuoi alunni che ti vogliono bene perchè "solo una fotografia del vandalo in azione" è accettabile! (è successo a me).

Fortunatamente ci sono anche ottimi presidi ma incontrarli è solo questione di fortuna.

In bocca al lupo a questo docente, gli auguro di cuore che possa vincere la sua battaglia perchè è vero che la legge è legge, ma chissà perchè è sempre interpretabile a seconda del proprio comodo!!!
Tornare in alto Andare in basso
 
Licenziato in tronco
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Svizzera: rimuove crocifisso, licenziato

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: