Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 sostegno ad un bambino autistico...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
luisa78



Messaggi : 1820
Data d'iscrizione : 29.09.09
Età : 38

MessaggioOggetto: sostegno ad un bambino autistico...   Mer Gen 09, 2013 5:39 pm

vorrei aggiornarvi,
come vi avevo scritto in precedenza,( altro post) il 2 di gennaio era stato individuato l'avente diritto...
premetto che seguo un bambino autistico dal 17 settembre .
questo " essere" si è presentato a scuola lunedì 7.
Si è presentato sbandierando la sua professionalità, sbandierando che è madre di 2 figli e non è una " ragazzina alle prime armi". Questo " essere" quando ha visto il mio bambino l'ha rifiutato, questo " essere" non è stata nemmeno un minuto con lui, ma si è subito premunita di telefonare in segreteria per dire che non ci voleva stare con lui.
Questo " essere" mentre il mio bambino aveva un assenza e l'educatrice l'ha chiamata per farle vedere come fare , ha risposto " a no io chiamo la segreteria e me ne vado".
Questo " essere", voleva un sostegno "normale". E si definisce professionale??????
se ne è andata piantando là bambino ed educatrice e il dirigente non ha fatto nulla, non una sanzione... solo perchè lei era arrivata fuori dall'orario ( in anticipo).
La segreteria ha contattato me e io " in volata" e ben felice sono ritornata . Ora rimago sempre fino all'avente diritto ma spero di poter rimanere fino a fine anno.
La mammma immediatamente è andata a parlare con il dirigente, il provveditore e ha scritto una mail... che vi posto

"Gentile Ministro,
la ringrazio sin d'ora se riuscirà a leggere questa mia mail.
Sono la mamma di ..., un bimbo di 7 anni con problemi di epilessia,
assoluta mancanza di linguaggio e affetto da un disturbo pervasivo dello sviluppo (è una sindrome che fa parte di un grande ventaglio che comprende anche l'autismo di cui mio figlio porta alcuni tratti, tra cui il più importante è la difficoltà del rapporto con gli altri e nell'interazione con l'ambiente circostante).
Non so se in queste poche righe riuscirò a trasmettere in quale situazione
versiamo, ma un tentativo lo farò comunque perchè come mamma lo devo a mio figlio.
Alex frequenta la classe prima della scuola elementare del piccolo paese
dove viviamo e usufruisce di 20 ore settimanali di sostegno scolastico dato il grado di handicap che gli è stato attribuito. E fin qui tutto bene. Ieri sono venuta a sapere che l'insegnante di sostegno con cui tra l'altro ha instaurato un ottimo rapporto (il che visti i problemi comportamentali di mio figlio è un
grosso traguardo) non verrà riconfermata a fronte dell'ultimo concorso effettuato. Quello che mi fa arrabbiare non è tanto la mancata riconferma, quanto il fatto che questa situazione assurda ed illogica si sia venuta a verificare a metà anno scolastico e non alla fine, come invece sarebbe auspicabile.
Lo so, il nostro problema è solo una goccia nel mare di tutto ciò con cui lei avrà a che fare, ma mi creda che il sorriso di un bambino felice fa sembrare questa goccia un mare di serenità per la famiglia che gli starà vicino finchè ne avrà la forza. Perciò quello che umilmente le chiedo (e penso non le sia impossibile) è quello di permettere alla sua insegnante di sostegno attuale di rimanere almeno fino al termine dell'anno scolastico in corso, cosa che mi sembra la più logica da fare visto che privare un bambino, con i problemi di
mio figlio, di un punto di riferimento per lui così importante non ha nessun senso se non sgretolare tutto quello che tanto faticosamente e non senza pochi sacrifici è stato costruito insieme. Glielo chiedo veramente con il cuore di una mamma che vuole per il proprio figlio "speciale" un trattamento non
pietistico ma DIGNITOSO. Capisco che scriverle a così pochi giorni dall'inizio della scuola dal rientro dalle vacanze di natale sia impresa ardua, ma sono convinta che nessuno più di lei sia in grado di fare questo piccolo" miracolo" ma, mi creda, che con questo gesto renderebbe veramente felice un bambino il
cui futuro è una grossa incognita".


Il mio bambino non è un mostro, è un bambino affettuoso, dolcissimo, è un bambino che soffre , perchè ha crisi epilettiche, e prende come saprete dei farmaci.Sono farmaci che sono in grado di dare tutti perchè già pronti e il bimbo li beve come nulla.
Come si può definire una persona insegnante se rifiuta un bambino ? come può una persona definirsi insegnante se decide lei che sostegni volere?
Chi vi parla è in 3 fascia non specializzata esattamente come colei che era venuta ; solo diversa l'età: io 34 anni e lei 45...
io non ho parole se non che queste persone prove di sensibilità dovrebbero cambiare mestiere
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Mer Gen 09, 2013 11:35 pm

Lo sfogo tuo e della madre del bambino che segui è molto condiviso e condivisibile.

Purtroppo qui si sono accavallate diverse problematiche: la più grave è il colpevolissimo ritardo del MIUR nel gestire le GI, lasciando contratti fino ad avente diritto ancora a gennaio!

Dall'altro lato però le GI, con il loro criterio oggettivo di calcolo del punteggio, non registra le attitudini, la correttezza e deontologia professionale, l'empatia ecc. ecc.

Quindi se è giustissimo lamentarsi che la collega abbia fatto l'isterica rifiutando il bambino perché "caso difficile" (per lei), e che quindi volesse scegliersi il caso manco fosse al supermercato, ugualmente non possiamo pensare il contrario, ossia che tale scelta del docente avvenga a mo' di pacchi di cereali e pasta al bancone del salumiere.

Preciserei anche che la mancata riconferma non è dovuta al concorso (meglio evitare inesattezze grossolane) ma al dimensionamento scolastico e al conseguente caos nelle GI.

Capisco le motivazioni di una madre che vuole il meglio per il figlio, specie se in condizioni di grave fragilità, ma se davvero un AT accettasse di esercitare un'azione extra normativa come una conferma disattendendo le GI, si aprirebbe la strada realmente alla chiamata diretta.

Forse una buona cosa per i genitori, che così potrebbero davvero sceglierci su un catalogo, ma appunto diventeremmo una merce da acquistare un tanto al chilo.

In ogni caso ti auguro di proseguire in questo incarico e di fare un ottimo lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Gio Gen 10, 2013 2:04 pm

luisa78 ha scritto:
si è subito premunita di telefonare in segreteria per dire che non ci voleva stare con lui.
Questo " essere" mentre il mio bambino aveva un assenza e l'educatrice l'ha chiamata per farle vedere come fare , ha risposto " a no io chiamo la segreteria e me ne vado"...
se ne è andata piantando là bambino ed educatrice e il dirigente non ha fatto nulla, non una sanzione... solo perchè lei era arrivata fuori dall'orario ( in anticipo).
Che c'entra se era in anticipo?? Una volta accettato l'incarico, non poteva andarsene come se niente fosse! Ha fatto molto male la segreteria a non applicare le sanzioni previste!!

non verrà riconfermata a fronte dell'ultimo concorso effettuato.
Con tutto il rispetto per la sofferenza della mamma, se proprio vuole scrivere una mail al ministro, prima di scrivere cose senza senso dovrebbe però informarsi bene...cosa c'entra il concorso?? La nuova supplente è stata individuata in seguito all'emanazione delle nuove GI

Perciò quello che umilmente le chiedo (e penso non le sia impossibile) è quello di permettere alla sua insegnante di sostegno attuale di rimanere almeno fino al termine dell'anno scolastico in corso, cosa che mi sembra la più logica da fare ".
In questa situazione particolare sembra logico, ma le Graduatorie si rispettano...altrimenti sarebbe il caos (più di ora, intendo...)

Il mio bambino non è un mostro, è un bambino affettuoso, dolcissimo, è un bambino che soffre , perchè ha crisi epilettiche, e prende come saprete dei farmaci.Sono farmaci che sono in grado di dare tutti perchè già pronti e il bimbo li beve come nulla.
Cosa intende per "farmaci che sono in grado di dare tutti"?? No, attenzione perchè li deve somministrare il personale qualificato. Io mi rifiuto di somministrare qualsiasi tipo di farmaco, anche un'aspirina.

Come si può definire una persona insegnante se rifiuta un bambino ? come può una persona definirsi insegnante se decide lei che sostegni volere?
A parte che forse il bambino ci ha guadagnato a non ritrovarsi con un'insegnante del genere, quindi guardiamo il lato positivo: come avrebbe lavorato una persona del genere col figlio della signora?? Meglio non pensarci...e comunque no, non ci si può scegliere l'incarico...se aveva accettato e poi se ne è andata, dovevano essere applicate le sanzioni previste. Così magari la prossima volta ci pensa prima di fare la principessa sul pisello. O magari cambia mestiere, che è meglio per tutti
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Gio Gen 10, 2013 6:11 pm

Leggo velocemente il tuo post... ed esprimo tutta la solidarietà a te e alla mamma di quel bambino!.... anche se ha sbagliato a parlare di concorsi invece che di graduatorie!
Sono contenta della fuga della strega: sarebbe stata un disastro per tutti...

Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Gio Gen 10, 2013 6:56 pm

Il problema è che questa gente fugge, ma poi andrà a fare danni altrove...
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Gio Gen 10, 2013 11:04 pm

tata matilda ha scritto:
Il problema è che questa gente fugge, ma poi andrà a fare danni altrove...

Concordo... si spera soltanto che vada a finire su ragazzi che hanno problemi lievi... sui quali riescono ad intervenire docenti curricolari e gruppo classe facendo a meno (dal punto di vista pratico) della docente di sostegno!

Ho avuto a che fare con tizie della razza di quella che mi avete descritto: il preside le concedeva tutti i permessi studio che chiedeva giusto per togliersela dai piedi... Tutti dicevano che si lavorava meglio quando non c'era...

Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Ven Gen 11, 2013 4:05 pm

Sul fatto che alla docente dovevano essere applicate le sanzioni previste non ci piove.
Sul fatto che un docente "rifiuti" un caso andando incontro alle sanzioni, magari eticamente non è il massimo, ma sono scelte personali, ognuno di noi ha una propria sensibilità. Anche io farei fatica con alcuni casi e non lo nascondo.
Sulla lettera della madre, postata dall'avente diritto se ne potrebbero ripostare a migliaia. La scuola funziona così, alimentare questo meccanismo "com'era brava quella di prima, ora arriva questa...." è inutile,improduttivo e non porta da nessuna parte.
Ci sono delle regole, che si rispettino in TUTTI i casi.
Tornare in alto Andare in basso
luisa78



Messaggi : 1820
Data d'iscrizione : 29.09.09
Età : 38

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 11:14 am

premesso che la mamma ha scritto erroneamente " concorso" al posto di " graduatorie", vi dico questa da dove è saltata fuori? questa era una che già a settembre ( quando era stata contattata per il posto via telefono) aveva rifiutato il sostegno perchè voleva il posto comune.
Il guaio del riconvocare è questo : gente che ha rifiutato e adesso accetta per comodo.
In settimana sono andata in segreteria, risulta tutto bloccato e qualora si sbloccasse la situazione e si dovesse ripartire con le nomine .. beh l'interessata andrà a colloquio dalla vicaria che avrà il compito di spiegare la situazione del bambino.
Io sono preoccupata perchè la vicaria lo è solo di nome ma di fatto non sa un bel niente, nemmeno dei suoi compiti.
Sono anche io convinta che a questa persona andasse applicata una sanzione perchè mi hanno sempre detto che l'accettazione anche telefonica ha valore.
Questa settimana ne ho scoperta un'altra: dal provveditorato a settembre era stata assunta la titolare con tanto di specializzazione su sostegno; questa è venuta è stata 2 giorni e ha lasciato e il dirigente le ha dato un altro caso in un altro plesso. Ma scusate???? io sono indignata! anche a questa l'ha fatta passare liscia!!!
Tornare in alto Andare in basso
luisa78



Messaggi : 1820
Data d'iscrizione : 29.09.09
Età : 38

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 11:21 am

[quote="tata matilda
Il mio bambino non è un mostro, è un bambino affettuoso, dolcissimo, è un bambino che soffre , perchè ha crisi epilettiche, e prende come saprete dei farmaci.Sono farmaci che sono in grado di dare tutti perchè già pronti e il bimbo li beve come nulla.
Cosa intende per "farmaci che sono in grado di dare tutti"?? No, attenzione perchè li deve somministrare il personale qualificato. Io mi rifiuto di somministrare qualsiasi tipo di farmaco, anche un'aspirina.


sono andata a parlare con il dirigente in merito ai farmaci: la mamma li prepara in un contenitore che poi il bambino beve. Non ci sono preparazioni da fare, iniezioni o flebo.
Non ci si può rifiutare perchè sono farmaci che servono a tenere sotto controllo le crisi; abbiamo la certificazione del medico curante che attesta che non servono cognizioni mediche.
Anche io all'inizio ero preoccupata ma quando ho visto la somministrazione mi sono rilassata.
Il discorso è più delicato con il farmaco salvavita : abbiamo chiesto l'intervento della mamma infermiera specializzata che verrà a mostrare e spiegare ma anche li è facile ; speriamo solo di non doverlo mai usare
Tornare in alto Andare in basso
luisa78



Messaggi : 1820
Data d'iscrizione : 29.09.09
Età : 38

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 11:23 am

tata matilda ha scritto:
Il problema è che questa gente fugge, ma poi andrà a fare danni altrove...

questa persona ha affermato di aver perso 2 supplenze per venire in quella scuola; ma sai cosa è successo ? che uscita da lì è andata in una delle 2 scuole dove nel frattempo avevano nominato e ha ottenuto di riavere lei il posto.
Pazzesco!!
Tornare in alto Andare in basso
ori79



Messaggi : 1284
Data d'iscrizione : 14.06.11

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 11:36 am

Il problema non è la facilità della somministrazione, la problematica e' che tu (a meno che non abbia un corso specializzato per somministrare farmaci) non puoi darglielo! All'interno della scuola dovrebbero esserci una figura preposta (ed aggiornata!) a fare ciò! Tutte noi ci poniamo il problema ed a tutte noi si stringe il cuore a non poter dare un farmaco quando il bambino ne ha bisogno, ma ti assicuro che se succede qualcosa (e Dio nn voglia), e tu avrai somministrato il farmaco nessuno ti salverà da una denuncia! Riflettici! :-D
Tornare in alto Andare in basso
luisa78



Messaggi : 1820
Data d'iscrizione : 29.09.09
Età : 38

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 11:40 am

non abbiamo figure preposte a scuola e il dirigente con cui ho parlato mi ha detto che non ci possiamo rifiutare perchè se il bambino muore andiamo incontro ad una denuncia.
Lui stesso mi ha parlato e mostrato la documentazione e ci ha fatto avere la carta della pediatra che ci autorizza.
Tornare in alto Andare in basso
luisa78



Messaggi : 1820
Data d'iscrizione : 29.09.09
Età : 38

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 11:41 am

ti posto parte dell'articolo "La somministrazione avviene in base a autorizzazioni specifiche rilasciate dalle Ausl e non deve richiedere il possesso di cognizioni specialistiche di tipo sanitario, né l’esercizio di discrezionalità tecnica da parte dell’adulto. "
Tornare in alto Andare in basso
luisa78



Messaggi : 1820
Data d'iscrizione : 29.09.09
Età : 38

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 11:45 am

mi ha citato questa sentenza
"Un’altra importante è la numero 1028 del 22 giugno 2011: il Tar della Sardegna ha condannato il ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca e il dirigente scolastico di una scuola dell’infanzia frequentata da un bambino autistico con crisi epilettiche che durante l’anno scolastico era rimasto a casa con la motivazione che nessuno nella scuola poteva somministrargli i farmaci di cui ha bisogno in caso di una crisi. Sottolineando che il pieno diritto all’istruzione e alla in tegrazione scolastica dei disabili, oltre che sul piano dei diritti costituzionali, si ritrova scolpito nella legislazione ordinaria, in particolare all’articolo 12, commi 2, 3 e 4, della legge n. 104/1992, la sentenza cita proprio le “Linee guida per la somministrazione di farmaci in orario scolastico”.

i farmaci che beve il bambino sono : FRISIUM e l'latro non ricordo


Tornare in alto Andare in basso
ori79



Messaggi : 1284
Data d'iscrizione : 14.06.11

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 11:57 am

Il problema e' che se tu sei presente mentre prende il farmaco (per nn morire... I sentirsi male..) e muore (o si sente male) incontro alla denuncia ci vai solo tu! Il DS deve permettere ad un'insegna te di frequentare il corso per la somministrazione dei farmaci, (o farlo lui stesso), e quella sarà la persona predisposta!
Penso che la collega che ha rifiutato( sempre se aveva accettato e non se aveva solo dato disponibilità!) abbia torto e vada sanzionata! Ma devo dire che se io avessi accettato una supplenza e mi avessero detto dei farmaci io non li avrei comunque dati! Forse avendo in ballo più supplenza, per evitare litigi, avrei rifiutato andando altrove!
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 12:44 pm

luisa78 ha scritto:

Lui stesso mi ha parlato e mostrato la documentazione e ci ha fatto avere la carta della pediatra che ci autorizza.

La pediatra non ha il potere di autorizzare ME a fare niente del genere.
Io non sono tenuta a somministrare farmaci, e NON LO FACCIO.
"Gli operatori scolastici possono essere individuati tra il personale docente ed ATA che abbia seguito i corsi di primo soccorso ai sensi del Decreto legislativo n. 626/94" (Nota MIUR Prot. n. 2312/Dip/Segr del 25 novembre 2005)
Se non ho seguito un corso e non ho dato la disponibilità, non devo somministrare proprio nulla. Figurati se mi prendo una simile responsabilità!


Ultima modifica di tata matilda il Sab Gen 12, 2013 12:47 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 12:46 pm

luisa78 ha scritto:
non abbiamo figure preposte a scuola e il dirigente con cui ho parlato mi ha detto che non ci possiamo rifiutare perchè se il bambino muore andiamo incontro ad una denuncia.

"Qualora nell’edificio scolastico non siano presenti locali idonei, non vi sia alcuna disponibilità alla somministrazione da parte del personale o non vi siano i requisiti professionali necessari a garantire l’assistenza sanitaria, i dirigenti scolastici possono procedere, nell’ambito delle prerogative scaturenti dalla normativa vigente in tema di autonomia scolastica, all’individuazione di altri soggetti istituzionali del territorio con i quali stipulare accordi e convenzioni."

Se il bambino muore, il dirigente va incontro a una denuncia, non tu, perchè stava a lui assicurarsi che ci fosse il personale preposto e formato per adempiere al compito della somministrazione dei farmaci
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: sostegno ad un bambino autistico...   Sab Gen 12, 2013 5:31 pm

Il problema è che ha ragione pure il dirigente. Se la somministrazione non presuppone conoscenze specialistiche, in caso di reale necessità, nessuno puo' esimersi dal somministrarla. Questo vale in qualsiasi contesto.
Tornare in alto Andare in basso
 
sostegno ad un bambino autistico...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» sostegno ad un bambino autistico...
» Escludono dalla mensa scolastica un bambino autistico
» [Articolo] Il bambino "troppo" amato - Processo a mamma e nonni
» Mario Balotelli, l'eroe del giorno è stato un bambino abbandonato
» quanto costa adottare un bambino?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: