Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ins. di Religione: un dubbio sullo stipendio.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Ins. di Religione: un dubbio sullo stipendio.    Gio Mag 02, 2013 6:39 pm

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti, ho un dubbio sullo stipendio degli Insegnanti di Religione Cattolica (IDR).

Come tutti sappiamo, per tutti gli insegnanti di materia con gli ordinamenti retributivi introdotti dal CCNL 1995 sono stati aboliti gli AUMENTI BIENNALI e sono state introdotte le FASCE STIPENDIALI 0-2, 3-8, 9-14 e così via (peraltro, una perdita economica significativa rispetto al pre-1995).

Ora, sappiamo che agli IDR non di ruolo questi scatti biennali sono stati mantenuti (mentre invece gli altri insegnanti non di ruolo non li hanno).

Il mio dubbio è sugli IDR di ruolo: una volta di ruolo (da C.O. 2005), l'IDR mantiene questi scatti biennali che aveva da precario oppure no? Questi scatti biennali sono sostitutivi delle fasce stipendiali o aggiuntivi?

Un saluto a tutti e grazie.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47867
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Ins. di Religione: un dubbio sullo stipendio.    Gio Mag 09, 2013 5:31 pm

Federico 74 ha scritto:
Vorrei chiedere una cosa a Dec. Mi sembri molto preciso nelle tue risposte. Secondo te, gli insegnanti di religione sono più vicini all'organico di diritto o all'organico di fatto. Ritengo, ma magari mi sbaglio, che gli insegnanti di religione siano più vicini all'organico di diritto. Tendenzialmente un insegnante di religione sa dove insegnerà l'anno dopo e sa quante ore avrà di insegnamento. Per questo ritengo, magari a torto, che l'insegnante di religione sia più vicino all'organico di diritto.
Beh, gli insegnanti di religione hanno contratti al 31/8 (e in questo sono equiparati ad un insegnante che lavora sull'organico di diritto), però possono avere meno ore dell'orario cattedra, mentre per gli insegnanti di materia (a meno che non siano loro stessi a chiedere il part-time) tutti gli spezzoni sono al 30/6; in genere hanno una maggiore continuità didattica, cosa che nessun precario di materia può essere certo di avere, anche se qualche volta riesce ad avere una cattedra al 31/8 (che comunque ormai sono pochissime perchè i posti vacanti dovrebbero andare a ruolo); poi c'è la questione dell'idoneità che può essere revocata in qualsiasi momento e che introduce invece un elemento di precarietà.
Faccio fatica a rispondere con un sì o con un no alla tua domanda, anche se c'è qualcosa di vero in quello che scrivi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Federico 74



Messaggi : 33
Data d'iscrizione : 25.04.13

MessaggioOggetto: Re: Ins. di Religione: un dubbio sullo stipendio.    Gio Mag 09, 2013 7:55 pm

Grazie, la tua risposta ha chiarito la situazione perché hai fatto dei confronti.
In pratica, in entrambi i casi, ci sono dei pregi e dei difetti.
Tornare in alto Andare in basso
 
Ins. di Religione: un dubbio sullo stipendio.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Siti satira religione e chiesa
» La religione, strumento politico ed economico
» I Cattolici conoscono la religione peggio degli atei
» religione ed elezioni americane
» Ora di religione: cosa propone Profumo?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: