Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
FRANCY2



Messaggi : 2473
Data d'iscrizione : 31.08.10

MessaggioOggetto: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Mar Ott 22, 2013 10:58 am

http://www.orizzontescuola.it/news/superiori-4-anni-studio-e-non-5-si-avvia-sperimentazione-continit-politica-e-timori-tagli

Se qualcuno non conosce il Liceo Carli, vi faccio notare che è paritario, nato di recente, il cui costo annuo, per studente, si aggira intorno ai 10.000 (diecimila) euro e, bontà delle bontà, ogni anno viene messa in palio una borsa di studio al più meritevole che termina la scuola media.

http://www.liceoguidocarli.eu/liceo/

Perchè una sperimentazione in una scuola di elite e non in una classe con due diversamente abili, per modo di dire, che stanno fissi in carrozzella, più un folto gruppo di dislessici e magari un bel giro di lazzaroni?
Sicuramente i dislessici, gli h gravi, gli autistici e pure chi ha una mente "media" mai entrerà in quel liceo (oltre alle finanze di papà)
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Mar Ott 22, 2013 2:02 pm

La mia grande perplessità è sul fatto che si voglia tagliare alle scuole superiori.
Secondo me è giusto che si mantenga la parte finale del percorso scolastico differenziata a seconda degli interessi e del lavoro che si vorrà fare in futuro.
Se proprio si vuole accorciare il percorso formativo, credo che sia meglio il vecchio modello di Berlinguer della scuola di base.
Tagliare per esempio la classe quinta della primaria, secondo me non sarebbe così terribile, dal momento che molte discipline sono già in continuità con quelle della secondaria di primo grado.
Per evitare il grosso taglio di organico che ciò comporterebbe, basterebbe reintrodurre e allargare l'utilizzo della scuola a tempo pieno; se infatti nella scuola dell'infanzia i bambini stanno a scuola fino alle 16.00, non si capisce perché non dovrebbero starci anche i bambini della primaria, che non hanno una età adatta a rimanere a casa da soli, quando i genitori sono via per lavoro.
Di fatto la scuola primaria attuale soffre tantissimo della riforma del maestro unico: gli insegnanti hanno orari improbabili e corrono a destra e a manca per la scuola, coprendo i buchi in più classi.
Nella vecchia scuola a tempo pieno invece tutto funzionava perfettamente: due insegnanti per classe e conoscenza approfondita dei bambini di una sola classe.
Unendo inoltre le medie con la primaria, si potrebbe approfittare dell'organico di lingua, di educazione motoria, musica e magari anche educazione all'immagine, presenti solo alle medie. Si potrebbero per esempio utilizzare questi insegnanti specifici a partire dalla classe terza. Infatti non c'è quasi scuola che non affidi parecchie ore di musica ed educazione motoria a specialisti esterni. Per non parlare dell'inglese... che ormai troppi maestri si arrabattano a insegnare pur conoscendolo in modo mediocre...
Ci potrebbe essere un primo biennio di primaria con i due insegnanti per classe (come alla scuola dell'infanzia) e poi un secondo biennio con l'insegnante prevalente e gli specialisti.
Insomma: un modo per organizzare al meglio il tutto sicuramente potrebbero trovarlo...
Le scuole sono normalmente organizzate come istituti comprensivi, quindi già potrebbero esserci le basi per un migliore e più proficuo coordinamento del percorso scolastico.
Dal punto di vista logistico, togliere le classi quinte offrirebbe inoltre la possibilità per recuperare spazi per la mensa...
Tornare in alto Andare in basso
BARBARA84



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 18.06.13

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Mer Ott 23, 2013 10:16 am

FRANCY2 ha scritto:
http://www.orizzontescuola.it/news/superiori-4-anni-studio-e-non-5-si-avvia-sperimentazione-continit-politica-e-timori-tagli

Se qualcuno non conosce il Liceo Carli, vi faccio notare che è paritario, nato di recente, il cui costo annuo, per studente, si aggira intorno ai 10.000 (diecimila) euro e, bontà delle bontà, ogni anno viene messa in palio una borsa di studio al più meritevole che termina la scuola media.

http://www.liceoguidocarli.eu/liceo/

Perchè una sperimentazione in una scuola di elite e non in una classe con due diversamente abili, per modo di dire, che stanno fissi in carrozzella, più un folto gruppo di dislessici e magari un bel giro di lazzaroni?
Sicuramente i dislessici, gli h gravi, gli autistici e pure chi ha una mente "media" mai entrerà in quel liceo (oltre alle finanze di papà)
forse perchè i disagiati, per la maggior parte, non possono permettersi di pagare una scuola privata?
forse perchè gli industriali sono comunque legati al mondo della politica?
P.S.: Come mai un liceo così giovane ha ottenuto questa sperimentazione?
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Dom Ott 27, 2013 3:38 pm

FRANCY2 ha scritto:
Se qualcuno non conosce il Liceo Carli, vi faccio notare che è paritario, nato di recente, il cui costo annuo, per studente
Mi chiedo: ma un Liceo paritario mantiene la parità se si sgancia in questo modo dalla normativa dello Stato?

Seconda domanda: le Scuole superiori paritarie beneficiano delle sovvenzioni statali come le Scuole dell'Infanzia paritarie?
Tornare in alto Andare in basso
cricco84



Messaggi : 488
Data d'iscrizione : 26.12.12

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Ven Nov 01, 2013 8:20 am

dami ha scritto:
La mia grande perplessità è sul fatto che si voglia tagliare alle scuole superiori.
Secondo me è giusto che si mantenga la parte finale del percorso scolastico differenziata a seconda degli interessi e del lavoro che si vorrà fare in futuro.
Se proprio si vuole accorciare il percorso formativo, credo che sia meglio il vecchio modello di Berlinguer della scuola di base.
Tagliare per esempio la classe quinta della primaria, secondo me non sarebbe così terribile, dal momento che molte discipline sono già in continuità con quelle della secondaria di primo grado.
Per evitare il grosso taglio di organico che ciò comporterebbe, basterebbe reintrodurre e allargare l'utilizzo della scuola a tempo pieno; se infatti nella scuola dell'infanzia i bambini stanno a scuola fino alle 16.00, non si capisce perché non dovrebbero starci anche i bambini della primaria, che non hanno una età adatta a rimanere a casa da soli, quando i genitori sono via per lavoro.
Di fatto la scuola primaria attuale soffre tantissimo della riforma del maestro unico: gli insegnanti hanno orari improbabili e corrono a destra e a manca per la scuola, coprendo i buchi in più classi.
Nella vecchia scuola a tempo pieno invece tutto funzionava perfettamente: due insegnanti per classe e conoscenza approfondita dei bambini di una sola classe.
Unendo inoltre le medie con la primaria, si potrebbe approfittare dell'organico di lingua, di educazione motoria, musica e magari anche educazione all'immagine, presenti solo alle medie. Si potrebbero per esempio utilizzare questi insegnanti specifici a partire dalla classe terza. Infatti non c'è quasi scuola che non affidi parecchie ore di musica ed educazione motoria a specialisti esterni. Per non parlare dell'inglese... che ormai troppi maestri si arrabattano a insegnare pur conoscendolo in modo mediocre...
Ci potrebbe essere un primo biennio di primaria con i due insegnanti per classe (come alla scuola dell'infanzia) e poi un secondo biennio con l'insegnante prevalente e gli specialisti.
Insomma: un modo per organizzare al meglio il tutto sicuramente potrebbero trovarlo...
Le scuole sono normalmente organizzate come istituti comprensivi, quindi già potrebbero esserci le basi per un migliore e più proficuo coordinamento del percorso scolastico.
Dal punto di vista logistico, togliere le classi quinte offrirebbe inoltre la possibilità per recuperare spazi per la mensa...
in che ordine di scuola insegni?
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Sab Nov 02, 2013 11:36 am

cricco84 ha scritto:
dami ha scritto:
La mia grande perplessità è sul fatto che si voglia tagliare alle scuole superiori.
Secondo me è giusto che si mantenga la parte finale del percorso scolastico differenziata a seconda degli interessi e del lavoro che si vorrà fare in futuro.
Se proprio si vuole accorciare il percorso formativo, credo che sia meglio il vecchio modello di Berlinguer della scuola di base.
Tagliare per esempio la classe quinta della primaria, secondo me non sarebbe così terribile, dal momento che molte discipline sono già in continuità con quelle della secondaria di primo grado.
Per evitare il grosso taglio di organico che ciò comporterebbe, basterebbe reintrodurre e allargare l'utilizzo della scuola a tempo pieno; se infatti nella scuola dell'infanzia i bambini stanno a scuola fino alle 16.00, non si capisce perché non dovrebbero starci anche i bambini della primaria, che non hanno una età adatta a rimanere a casa da soli, quando i genitori sono via per lavoro.
Di fatto la scuola primaria attuale soffre tantissimo della riforma del maestro unico: gli insegnanti hanno orari improbabili e corrono a destra e a manca per la scuola, coprendo i buchi in più classi.
Nella vecchia scuola a tempo pieno invece tutto funzionava perfettamente: due insegnanti per classe e conoscenza approfondita dei bambini di una sola classe.
Unendo inoltre le medie con la primaria, si potrebbe approfittare dell'organico di lingua, di educazione motoria, musica e magari anche educazione all'immagine, presenti solo alle medie. Si potrebbero per esempio utilizzare questi insegnanti specifici a partire dalla classe terza. Infatti non c'è quasi scuola che non affidi parecchie ore di musica ed educazione motoria a specialisti esterni. Per non parlare dell'inglese... che ormai troppi maestri si arrabattano a insegnare pur conoscendolo in modo mediocre...
Ci potrebbe essere un primo biennio di primaria con i due insegnanti per classe (come alla scuola dell'infanzia) e poi un secondo biennio con l'insegnante prevalente e gli specialisti.
Insomma: un modo per organizzare al meglio il tutto sicuramente potrebbero trovarlo...
Le scuole sono normalmente organizzate come istituti comprensivi, quindi già potrebbero esserci le basi per un migliore e più proficuo coordinamento del percorso scolastico.
Dal punto di vista logistico, togliere le classi quinte offrirebbe inoltre la possibilità per recuperare spazi per la mensa...
in che ordine di scuola insegni?
Non capisco come mai me lo chiedi, ma non ho problemi a risponderti.
Attualmente insegno alla primaria: quindi il mio non è un discorso di parte per salvare i 5 anni delle superiori per interessi personali.
Credo che l'impianto delle superiori vada salvato: solo lì, con le materie che vi si insegnano attualmente, può essere sviluppato quel senso critico che nella vita serve. Inoltre credo che il "generalismo" vada bene per insegnare ai piccoli, ma che per insegnare ai grandi serva una vera competenza approfondita di tipo disciplinare.
Con i tagli al vecchio impianto della primaria sono stati fatti troppi danni: il nuovo sistema non funziona.
La scuola primaria ha bisogno del ritorno delle compresenze, ha bisogno che i bambini stiano più ore a scuola rispetto ad ora. 24 o 27 ore a scuola per loro sono poche: sono state tagliate tutte quelle attività di tipo laboratoriale che rendevano la scuola primaria particolare, sono state tagliate le uscite didattiche, gli insegnanti sono costretti a peregrinaggi su tutta la scuola per coprire le classi dove gli insegnanti sono assenti, i bambini vengono sballottati di qua e di là a causa della divisione classi, i bambini di lingua madre non italiana vengono abbandonati a se stessi...
A questo disastro bisogna in qualche modo porre rimedio. Allora perché non accorciare il percorso di un anno, ma renderlo un percorso più sano, più equilibrato? Insomma: si potrebbero fare quattro anni, ma fatti bene, piuttosto che cinque fatti male! E in questo modo, però, si potrebbe anche favorire la fuoriuscita dei giovani dalle scuole a 18 anni e magari rendere obbligatorio il percorso delle superiori per tutti, lasciando la possibilità, nelle scuole professionali, di fare tirocini formativi nelle aziende nel triennio.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Sab Nov 02, 2013 2:33 pm

Il problema logistico comunque non va sottovalutato: riducendo un anno qualsiasi della scuola primaria o del primo grado ci sarebbe un anno in cui servirebbero il doppio di classi rispetto al precedente (mentre il successivo non esisterebbe):

anno 2014-2015 parte la prima classe primaria a 4 anni --> 2017-2018 il ciclo termina e si va in prima media. Nello stesso anno però ci saranno anche tutti gli studenti della prima partita nel 2013-2014 che finiranno la quinta. E in prima media servirebbe il doppio di classi (e questa onda doppia andrebbe avanti per 8 anni, fino al termine delle superiori). Di contro nel 2018-2019 in prima media non arriverebbe nessuno (onda di 8 anni, con impossibilità di bocciare gli studenti del 2017-2018 non esistendo una classe precedente).

Mi sembra un gran pasticcio. Se vorranno l'unica cosa che potranno fare è togliere il quinto anno delle superiori. E lo faranno.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Sab Nov 02, 2013 5:04 pm

gugu ha scritto:
Il problema logistico comunque non va sottovalutato: riducendo un anno qualsiasi della scuola primaria o del primo grado ci sarebbe un anno in cui servirebbero il doppio di classi rispetto al precedente (mentre il successivo non esisterebbe):

anno 2014-2015 parte la prima classe primaria a 4 anni --> 2017-2018 il ciclo termina e si va in prima media. Nello stesso anno però ci saranno anche tutti gli studenti della prima partita nel 2013-2014 che finiranno la quinta. E in prima media servirebbe il doppio di classi (e questa onda doppia andrebbe avanti per 8 anni, fino al termine delle superiori). Di contro nel 2018-2019 in prima media non arriverebbe nessuno (onda di 8 anni, con impossibilità di bocciare gli studenti del 2017-2018 non esistendo una classe precedente).

Mi sembra un gran pasticcio. Se vorranno l'unica cosa che potranno fare è togliere il quinto anno delle superiori. E lo faranno.
Sì, hai ragione: c'è il problema dell'ondata doppia.
Comunque fare una scuola di base a 7 anni rimane preferibile a una scuola superiore di soli 4 anni.
Oltre a tutto il resto, ti immagini quanti esuberi si creerebbero?
Meglio un sacrificio logistico di qualche anno piuttosto che perdere il lavoro per anni.
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2896
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Dom Nov 03, 2013 4:08 pm

gugu ha scritto:
Mi sembra un gran pasticcio. Se vorranno l'unica cosa che potranno fare è togliere il quinto anno delle superiori. E lo faranno.
Non ti sembra una affermazione un po' drastica?
Speriamo che non facciano nessun taglio invece!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25578
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Dom Nov 03, 2013 4:24 pm

Robert Bruce ha scritto:
gugu ha scritto:
Mi sembra un gran pasticcio. Se vorranno l'unica cosa che potranno fare è togliere il quinto anno delle superiori. E lo faranno.
Non ti sembra una affermazione un po' drastica?
Speriamo che non facciano nessun taglio invece!

No, le idee in cantiere anche se dopo anni (o governi) diventano realtà.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Dom Nov 03, 2013 11:24 pm

gugu ha scritto:
con impossibilità di bocciare gli studenti del 2017-2018 non esistendo una classe precedente)
Bocciare? Non si fa più, complice la psicopedagogia accademica che fornisce l'apparato teorico a questa filosofia e complici i D.S.; ragazzi e genitori (incosapevoli, ma non troppo) apprezzano. E la Società della crisi - culturale, prima che economica - avalla. Tutto si sposta all'Università e poi ancora nei corsi post-lauream dell'Offerta Formativa dell'Accademia.

Accademia che, in un primo tempo, si preoccupava che alla laurea triennale arrivavano ragazzi impreparati; oggi, preoccupata dal calo di iscrizioni all'Università (costretta a non considerare più Ssis, Pas, Tfa e Sos come entrate economiche secondarie - come faceva un tempo - e come impegni didattici di poca importanza ma ossigeno), ha smesso pure di preoccuparsi per l'impreparazione con cui i ragazzi si iscrivono alla laurea triennale, diventata la nuova Scuola Superiore. E ha fatto di necessità un business, in quanto organizza i corsi per sanare i debiti pure all'Università, allungando di fatto quel percorso formativo che nella Scuola si dice di voler tagliare per il bene dei ragazzi.

---

Quello che non si capisce è perchè non si possa INVECE tagliare il Sistema formativo all'Università, riportando la laurea in Filosofia o in Lettere o in Storia o in Psico-pedagogia a 4 anni, com'è sempre stato (tagliamo almeno un anno nelle Facoltà umanistiche, vivaddio!). Ma lo si capisce, eccome: il potere della generazione degli adulti - che vuol prendere un anno in più di tasse universitarie - a svantaggio delle giovani generazioni.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI   Lun Nov 18, 2013 2:39 pm

gugu ha scritto:
Robert Bruce ha scritto:
gugu ha scritto:
Mi sembra un gran pasticcio. Se vorranno l'unica cosa che potranno fare è togliere il quinto anno delle superiori. E lo faranno.
Non ti sembra una affermazione un po' drastica?
Speriamo che non facciano nessun taglio invece!
No, le idee in cantiere anche se dopo anni (o governi) diventano realtà.
Quindi, secondo te gugu, verranno approvati la legge Aprea, le superiori in quattro anni, le 24 ore, la chiamata diretta dei presidi. Allora è la fine. Amen.
Tornare in alto Andare in basso
 
LICEO CARLI DI BRESCIA SPERIMENATNO I 4 ANNI SUPERIORI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Paola da Brescia
» elton john papà a 63 anni
» Usa, prete rubava soldi chiesa per pagare gigolò, condannato a 3 anni
» UN VIDEO PER MIO MARITO: 5 ANNI DI MATRIMONIO
» A 24 anni già ovodonazione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: