Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 così la buona scuola diventa un'azienda

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Lorelai



Messaggi : 321
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 3:35 pm

ho letto il pacchetto di informazioni suddiviso per aree sul sito della buona scuola.

semplifico in due parole quello che viene osannato come il colpo del secolo:

- la nostra scuola diventerà sempre più simile ad un'azienda privata, con figure che ci controlleranno in tutto e per per tutto e decideranno (per i nuovo assunti) chi, dove, come e perché dovrà spostarsi in questa famigerata rete di scuole


- ispettori e docenti mentor (così sono definiti) verranno pagati profumatamente e saranno in numero esiguo. compito: controllare, comandare. scopo nascosto del governo: pagarne pochi un po' di più, pagarne pochissimo molti.

- banca dati online: saremo tutti schedati in un sito del ministero, qui compariranno informazioni del nostro fascicolo personale (nel rispetto della privacy) ma soprattutto i crediti che abbiamo accumulato (chi ha pochi punti _ e quindi niente scatto _ figurarà come lo sfigato del gruppo). già prevedo orde di mamme a chiedere al dirigente che il figliolo venga inserito nella classe del docente con alto punteggio. in futuro si leggeranno anche le statistiche di successo degli studenti per classe in occasione dell'Invalsi. esempio: classe 3D male (prof di mate da silurare), classe 3F bene (prof di mate da premiare).

- si legge ad un certo punto: "la scuola deve essere LEGGERA e FLESSIBILE" . non sono per niente d'accordo. orami è già leggerissima, abbiamo perso lustro e importanza agli occhi della società (conta solo essere competitivi e guadagnare/far guadagnare). Nemmeno flessibile mi mi piace: la scuola deve essere solida, mica un ramoscello che si fa piegare di fronte ad ogni esigenza avanzata da chi con la scuola non ha di che spartire.

- i precari delle ge: difficile che possano comprenderlo ora, ma li stanno mettendo in una trappola.... cambierà di poco il loro status economico, continuerà per loro lo sfruttamento (ma con un nome nuovo, di quelli che piacciono tanto a Renzi).
nel testo si parla ampiamente di mobilità... vi faranno saltellare di scuola in scuola, e forse nemmeno avrete la possibilità di fare il vostro vero lavoro, insegnare. attenti che vi mettono 9 ore a riordinare la bibliotea e e 9 di supporto al personale della segreteria.

purtroppo un genio del male ha strumentalizzato l'esasperazione dei precari per fare nuovi danni alla buona scuola (era buona, più la toccano più la peggiorano) e ha chiamato tutto questo riforma epocale.
Tornare in alto Andare in basso
Humboldt



Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 01.08.14

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 4:20 pm

Dai su, quando uno è un buon insegnante la voce si sparge fra tutti i ragazzi della scuola e i loro genitori, altro che stare a vedere i crediti online...
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 832
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 4:21 pm

Avete capito precari delle GAE??

È meglio se restate precari sennò la scuola diventa un'azienda!

Ascoltate i vostri colleghi di ruolo che vi vogliono tanto bene!
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 4:46 pm

grande silver76. Ai colleghi di ruolo interessano gli scatti e i trasferimenti.
Cara Lorelai, tutte le cose che tu dici non calmano il mio stomaco. Per la prima volta Renzi propone assunzioni a tempo indeterminato. Io attualmente sono disoccupato, e se non avrò un incarico dovrò ricorrere a un prestito. Perché non ho il marito primario, né i genitori benestanti.
Quindi, il primo punto è che ho fame, di lavoro e di stabilizzazione.
Per il resto, non credo di cambiare le cose stracciandomi le vesti o inondando i forum, ma da dentro, con pratiche di autentica buona scuola, che con l'aziendalizzazione non hanno nulla a che vedere.
Peraltro, un certo Michel Foucault ci spiegava che proprio un potere più oppressivo e direttivo rinforza e alimenta le forme più efficaci ed efficienti di contropotere. Semplificando, dal nostro punto di vista può voler che essere inquadrati un assetto normativo a maglie rigide paradossalmente potrebbe giovare alla libertà dei docenti, in quanto le istanze critiche risulterebbero di più, sarebbero documentate e darebbero forma a un sistema, invece di contrapporsi ad esso in maniera adolescenziale come - mi ci metto anche io dentro - talvolta abbiamo fatto.
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 832
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 4:48 pm

Lorelai ha scritto:


purtroppo un genio del male ha strumentalizzato l'esasperazione dei precari per fare nuovi danni alla buona scuola (era buona, più la toccano più la peggiorano) e ha chiamato tutto questo riforma epocale.

ok, adesso le ho davvero sentite tutte...
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 4:51 pm

poi "leggera" e "flessibile" sono solo parole di moda, come "territorio", "inclusione", "merito". Non ti preoccupare lorelai, nessuno scalfirà i tuoi priv. cioè scusa, i tuoi diritti.
Tornare in alto Andare in basso
Lorelai



Messaggi : 321
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 6:02 pm

purtroppo non riuscite ad andare oltre quello che intendo dire attraverso uno sguardo generale alla questione:
certo che l'idea di stabilizzare i precari è un'ottima decisione, ci mancherebbe! è il punto di partenza, e questo va dato per assodato. non sono così meschina, tranquilli.

il fatto è che subito dopo, a ruolo acquisito (e sottolineo: giustamente!), quando lavorerete a pieno titolo in questa nuova buona scuola... sono sicura che molti aspetti della riforma, esclusa l'assunzione della quale avete beneficiato (ripeto: giustamente!) non vi andranno tanto a genio.
tutto qui.
adesso non fate gli ipocriti, una volta di ruolo, lo stipendio da fame non vi piacerà, non vi piacerà la rincorsa agli scatti, e molto altro.
ci sentiamo fra un anno o due, intanto in bocca al lupo, godetevi il ruolo che ve lo siete meritato (non sono ironica, il mio augurio è sincero).
Tornare in alto Andare in basso
Lorelai



Messaggi : 321
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 6:05 pm

Humboldt ha scritto:
Dai su, quando uno è un buon insegnante la voce si sparge fra tutti i ragazzi della scuola e i loro genitori, altro che stare a vedere i crediti online...


perfettamente d'accordo... quindi perché fare il book con punti che dovrebbero misurare aspetti che sappiamo benissimo non si possono misurare oggettivamente né quantificare per loro natura?
Tornare in alto Andare in basso
Lorelai



Messaggi : 321
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 6:09 pm

tanto per essere chiara: secondo me dovrebbero immettere in ruolo anche gli abilitati pas e tfa... che hanno fatto di male, poveracci? hanno seguito le regole dello Stato.
penso che un nuovo concorso non sia necessario.............. precedenza a chi nella scuola ci lavora già.
vanno stabilizzati tutti i prof. che hanno un'abilitazione, non importa quale sia la sigla... ssis, tfa, pas e chi più ne ha ne metta.

almeno per il momento.
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2000



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 9:34 pm

Lorelai ha scritto:
ho letto il pacchetto di informazioni suddiviso per aree sul sito della buona scuola.

semplifico in due parole quello che viene osannato come il colpo del secolo:

- la nostra scuola diventerà sempre più simile ad un'azienda privata, con figure che ci controlleranno in tutto e per per tutto e decideranno (per i nuovo assunti) chi, dove, come e perché dovrà spostarsi in questa famigerata rete di scuole


- ispettori e docenti mentor (così sono definiti) verranno pagati profumatamente e saranno in numero esiguo. compito: controllare, comandare. scopo nascosto del governo: pagarne pochi un po' di più, pagarne pochissimo molti.

- banca dati online: saremo tutti schedati in un sito del ministero, qui compariranno informazioni del nostro fascicolo personale (nel rispetto della privacy) ma soprattutto i crediti che abbiamo accumulato (chi ha pochi punti _ e quindi niente scatto _ figurarà come lo sfigato del gruppo). già prevedo orde di mamme a chiedere al dirigente che il figliolo venga inserito nella classe del docente con alto punteggio. in futuro si leggeranno anche le statistiche di successo degli studenti per classe in occasione dell'Invalsi. esempio: classe 3D male (prof di mate da silurare), classe 3F bene (prof di mate da premiare).

- si legge ad un certo punto: "la scuola deve essere LEGGERA e FLESSIBILE" . non sono per niente d'accordo. orami è già leggerissima, abbiamo perso lustro e importanza agli occhi della società (conta solo essere competitivi e guadagnare/far guadagnare). Nemmeno flessibile mi mi piace: la scuola deve essere solida, mica un ramoscello che si fa piegare di fronte ad ogni esigenza avanzata da chi con la scuola non ha di che spartire.

- i precari delle ge: difficile che possano comprenderlo ora, ma li stanno mettendo in una trappola.... cambierà di poco il loro status economico, continuerà per loro lo sfruttamento (ma con un nome nuovo, di quelli che piacciono tanto a Renzi).
nel testo si parla ampiamente di mobilità... vi faranno saltellare di scuola in scuola, e forse nemmeno avrete la possibilità di fare il vostro vero lavoro, insegnare. attenti che vi mettono 9 ore a riordinare la bibliotea e e 9 di supporto al personale della segreteria.

purtroppo un genio del male ha strumentalizzato l'esasperazione dei precari per fare nuovi danni alla buona scuola (era buona, più la toccano più la peggiorano) e ha chiamato tutto questo riforma epocale.

sono perfettamente d'accordo con tutto quello che hai scritto, mi congratulo con te per la tua analisi e spero che  molti aprano gli occhi prima che sia troppo tardi. Un vantaggio immediato potrebbe provocare una serie di svantaggi di gran lunga peggiori...

si prevede che nei prossimi anni ci saranno 30 mila pensionamenti all'anno. Nel giro di 3 o 4 anni le graduatorie saranno comunque esaurite...

meglio aspettare 2 o 3 anni per passare di ruolo?

o entrare di ruolo adesso con la mobilità forzata (quindi chissà in quale provincia ) senza alcuna garanzia di poter tornare nella propria provincia se non in tempi biblici...

e per giunta ritrovarsi in una scuola Azienda totalmente diversa da quella che conosciamo oggi... dominata dal servilismo e dall'arrivismo, completamenti proni alla dirigenza, defraudati di molti diritti e con salari sempre più bassi (fatta eccezione per una piccola parte di sgomitanti servi del padrone).


Ultima modifica di ulisse2000 il Lun Set 15, 2014 9:38 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25623
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 9:36 pm

ulisse2000 ha scritto:


si prevede che nei prossimi anni ci saranno 30 mila pensionamenti all'anno. Nel giro di 3 o 4 anni le graduatorie


E che problema c'è allora. Tutti avranno la loro cattedra. Non capisco quale sia il tuo problema.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25623
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 9:40 pm

Lorelai ha scritto:
purtroppo non riuscite ad andare oltre quello che intendo dire attraverso uno sguardo generale alla questione:
certo che l'idea di stabilizzare i precari è un'ottima decisione, ci mancherebbe! è il punto di partenza, e questo va dato per assodato. non sono così meschina, tranquilli.

il fatto è che subito dopo, a ruolo acquisito (e sottolineo: giustamente!), quando lavorerete a pieno titolo in questa nuova buona scuola... sono sicura che molti aspetti della riforma, esclusa l'assunzione della quale avete beneficiato (ripeto: giustamente!) non vi andranno tanto a genio.
tutto qui.
adesso non fate gli ipocriti, una volta di ruolo, lo stipendio da fame non vi piacerà, non vi piacerà la rincorsa agli scatti, e molto altro.
ci sentiamo fra un anno o due, intanto in bocca al lupo, godetevi il ruolo che ve lo siete meritato (non sono ironica, il mio augurio è sincero).

Ma io non sarei così convinto che gli insegnanti attualmente di ruolo non possano passare in organico funzionale laddove sia necessario. Se tutti sono di ruolo non vedo perchè qualcuno dovrebbe essere più in ruolo di altri, conteranno i punti nelle graduatorie interne degli istituti o delle reti che dovranno comprendere anche l'OF attuale l'OFU futuro e molti precari attuali avranno punteggi molto più alti di chi è entrato presto tramite il sostegno o i punteggi delle paritarie.
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 832
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 9:45 pm

gugu ha scritto:

molti precari attuali avranno punteggi molto più alti di chi è entrato presto tramite il sostegno o i punteggi delle paritarie.

adesso sì che li hai messi calmi!
apriti cielo...
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25623
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 9:46 pm

silver76 ha scritto:
gugu ha scritto:

molti precari attuali avranno punteggi molto più alti di chi è entrato presto tramite il sostegno o i punteggi delle paritarie.

adesso sì che li hai messi calmi!
apriti cielo...


:-)
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2000



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 9:47 pm

il mio problema non è che i precari vadano di ruolo anzi me lo auguro con tutto il cuore...

il problema è che questa riforma truffa  accellera soltanto di poco le assunzioni e in cambio distrugge la scuola così come la conosciamo per promuovere il modello aziendalista , opera tagli travestiti da scatti per il merito , deteriora il tessuto sociale della scuola , limita o azzera la mobilità etc etc etc...potrei continuare a lungo

in definitiva solo tanta bella pubblicità per il governo che venderà all'opinione pubblica gli aspetti più superficiali tacendone le sostanziali magagne che verranno fuori nel tempo e noi addetti ai lavori ci troveremo a subire.  Ecco qual' è il problema mio.. e di tutti noi.


Ultima modifica di ulisse2000 il Lun Set 15, 2014 9:51 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25623
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 9:49 pm

ulisse2000 ha scritto:
il mio problema non è che i precari vadano di ruolo anzi me lo auguro con tutto il cuore...

il problema è che questa riforma truffa  accellera soltanto di poco le assunzioni e in cambio distrugge la scuola così come la conosciamo per promuovere in modello aziendalista , opera tagli travestiti da scatti per il merito , deteriora il tessuto sociale della scuola , limita o azzera la mobilità etc etc etc...potrei continuare a lungo

in definitiva solo tanta bella pubblicità per il governo che venderà all'opinione pubblica gli aspetti più superficiali tacendone le sostanziali magagne che verranno fuori nel tempo e noi addetti ai lavori ci troveremo a subire.  Ecco qual' è il problema mio.. e di tutti noi.


A me pare sia molto tuo (e di pochi altri). Non certo mio (e di tanti altri).
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2000



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 9:53 pm

ok , buonanotte.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6144
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 9:55 pm

Lorelai ha scritto:
perfettamente d'accordo... quindi perché fare il book con punti che dovrebbero misurare aspetti che sappiamo benissimo non si possono misurare oggettivamente né quantificare per loro natura?

Ma tu ti preoccupi davvero che venga introdotto addirittura il "book"????

Ma se sono 15 anni che se ne parla a vanvera (all'epoca si chiamava "portfolio", non "book", ma il concetto era lo stesso), eppure nessuno l'ha mai visto!

L.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 10:01 pm

gugu ha scritto:
ulisse2000 ha scritto:
il mio problema non è che i precari vadano di ruolo anzi me lo auguro con tutto il cuore...

il problema è che questa riforma truffa  accellera soltanto di poco le assunzioni e in cambio distrugge la scuola così come la conosciamo per promuovere in modello aziendalista , opera tagli travestiti da scatti per il merito , deteriora il tessuto sociale della scuola , limita o azzera la mobilità etc etc etc...potrei continuare a lungo

in definitiva solo tanta bella pubblicità per il governo che venderà all'opinione pubblica gli aspetti più superficiali tacendone le sostanziali magagne che verranno fuori nel tempo e noi addetti ai lavori ci troveremo a subire.  Ecco qual' è il problema mio.. e di tutti noi.


A me pare sia molto tuo (e di pochi altri). Non certo mio (e di tanti altri).

Il problema è di 600.000 docenti di ruolo contro 149.000 (forse) precari (qualcuno di loro sembra pronto a svendere anche la madre pur di ottenere il posto).

Cmq le forze in gioco sono l'opposto di quanto prospettato da te.

Ulisse: questa riforma non deve passare, non cosi' com'e'!

Se vogliono assumere i precari facciano pure, buon per loro. Ma non a questo prezzo per gli altri!
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 832
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 10:10 pm

ulisse2000 ha scritto:
il mio problema non è che i precari vadano di ruolo anzi me lo auguro con tutto il cuore...

il problema è che questa riforma truffa  accellera soltanto di poco le assunzioni

non è così, non le accelera "di poco", le accelera di moltissimo, perché prevede l'istituzione dell'Organico funzionale che oggi non c'è. col sistema attuale di definizione degli organici con 30000 pensionamenti fai 15000 assunzioni, che spalmate su tutte le classi di concorso di tutti gli ordini di scuola e divise a metà fra GAE e GM si traducono in briciole per tutti, esattamente come è avvenuto negli ultimi anni, quando su certe classi di concorso, quando andava bene, entrava in ruolo il primo della GAE e solo se non c'era esubero provinciale. poi però alle nomine annuali trovavi dalle 20 alle 30 disponibilità per supplenze fino al 30 giugno, tutte su OF.
Tornare in alto Andare in basso
silver76



Messaggi : 832
Data d'iscrizione : 25.05.13

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 10:15 pm

sconcertato1 ha scritto:


Il problema è di 600.000 docenti di ruolo contro 149.000 (forse) precari (qualcuno di loro sembra pronto a svendere anche la madre pur di ottenere il posto).

stendo un velo pietoso sul buon gusto di questa affermazione, specie se viene da un ex precario che chissà cosa non ha fatto per andare in ruolo.

steso il velo, rilevo che vedo anche tanti miei colleghi arruolati disposti a seminare qualunque specie di zizzania, fino a coprirsi tranquillamente di ridicolo, pur di non vedere andare in fumo i loro pochissimi privilegi (leggi: assegnazioni provvisorie, possibilità di passaggio cattedra e ruolo, scatti di anzianità a pioggia).
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2000



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 10:24 pm

sconcertato1 ha scritto:
gugu ha scritto:
ulisse2000 ha scritto:
il mio problema non è che i precari vadano di ruolo anzi me lo auguro con tutto il cuore...

il problema è che questa riforma truffa  accellera soltanto di poco le assunzioni e in cambio distrugge la scuola così come la conosciamo per promuovere in modello aziendalista , opera tagli travestiti da scatti per il merito , deteriora il tessuto sociale della scuola , limita o azzera la mobilità etc etc etc...potrei continuare a lungo

in definitiva solo tanta bella pubblicità per il governo che venderà all'opinione pubblica gli aspetti più superficiali tacendone le sostanziali magagne che verranno fuori nel tempo e noi addetti ai lavori ci troveremo a subire.  Ecco qual' è il problema mio.. e di tutti noi.


A me pare sia molto tuo (e di pochi altri). Non certo mio (e di tanti altri).

Il problema è di 600.000 docenti di ruolo contro 149.000 (forse) precari (qualcuno di loro sembra pronto a svendere anche la madre pur di ottenere il posto).

Cmq le forze in gioco sono l'opposto di quanto prospettato da te.

Ulisse: questa riforma non deve passare, non cosi' com'e'!

Se vogliono assumere i precari facciano pure, buon per loro. Ma non a questo prezzo per gli altri!

sconcertato amico mio...  capisco anche il tuo nick ;-)

lo sconcerto è la più logica reazione di fronte al cinismo dilagante tra le persone e nel governo...

molte mostruosità proposte dai governi sono naufragate e mi auguro per il bene di tutti, precari compresi , che questa riforma non passi . Il malcontento è dilagante tra i docenti di ruolo e anche molti precari non digeriscono la mobilità forzata... e mi auguro anche le altre mostruosità della riforma. Molti gruppi di docenti si stanno mobilitando e anche i sindacati stessi...

staremo a vedere...l 'importante è essere reattivi, mi auguro che il buonsenso prevalga

l 'Italia ha già fin troppi problemi.


Ultima modifica di ulisse2000 il Lun Set 15, 2014 10:49 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
ulisse2000



Messaggi : 165
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 10:34 pm

silver76 ha scritto:
sconcertato1 ha scritto:


Il problema è di 600.000 docenti di ruolo contro 149.000 (forse) precari (qualcuno di loro sembra pronto a svendere anche la madre pur di ottenere il posto).

stendo un velo pietoso sul buon gusto di questa affermazione, specie se viene da un ex precario che chissà cosa non ha fatto per andare in ruolo.

steso il velo, rilevo che vedo anche tanti miei colleghi arruolati disposti a seminare qualunque specie di zizzania, fino a coprirsi tranquillamente di ridicolo, pur di non vedere andare in fumo i loro pochissimi privilegi (leggi: assegnazioni provvisorie, possibilità di passaggio cattedra e ruolo, scatti di anzianità a pioggia).

hai ragione silver , che ci frega della mobilità.... io le polpette della mamma me le mangio. Ci sono tanti cattivoni che non vogliono la riforma, che dicono che faccio male a fare il lecchino della preside ma perchè ???, la preside è come la mamma, ha sempre ragione!! ... ma chi li capisce ! perchè non si fanno spedire le polpette dalle loro mammine ???mahhh
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 10:37 pm

silver76 ha scritto:
sconcertato1 ha scritto:


Il problema è di 600.000 docenti di ruolo contro 149.000 (forse) precari (qualcuno di loro sembra pronto a svendere anche la madre pur di ottenere il posto).

stendo un velo pietoso sul buon gusto di questa affermazione, specie se viene da un ex precario che chissà cosa non ha fatto per andare in ruolo.

steso il velo, rilevo che vedo anche tanti miei colleghi arruolati disposti a seminare qualunque specie di zizzania, fino a coprirsi tranquillamente di ridicolo, pur di non vedere andare in fumo i loro pochissimi privilegi (leggi: assegnazioni provvisorie, possibilità di passaggio cattedra e ruolo, scatti di anzianità a pioggia).

Il velo pietoso andrebbe davvero steso per la pochezza delle tue affermazioni. Vergognati!

P.S. io ho semplicemente atteso il mio turno e non ho dovuto neanche attendere molto.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: così la buona scuola diventa un'azienda   Lun Set 15, 2014 10:42 pm

Ora io vorrei capire chi mette queste barre rosse a dx dei messaggi abbassando la reputazione. Come mai in questo mio ultimo messaggio la trovo? Come mai non la trovo in quelle dei provocatori che offendono sistematicamente i docenti di ruolo?
Tornare in alto Andare in basso
 
così la buona scuola diventa un'azienda
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» La "buona scuola".....
» La scuola pubblica diventa privata.
» Sindacati impugnano la Buona Scuola
» Perché la scuola italiana fa così schifo?
» Sei titolare di un centro estetico? qui puoi richiedere la tua scheda azienda gratuita

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: