Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Eliminazione di esoneri e semiesoneri: puzza di fregatura?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
malgieri



Messaggi : 104
Data d'iscrizione : 28.09.14

MessaggioOggetto: Eliminazione di esoneri e semiesoneri: puzza di fregatura?   Lun Ott 20, 2014 2:49 pm

Come molti sanno io sono globalmente favorevole all'annunciata riforma Renzi, tuttavia apro questo thread per segnalare quella che per me è un'incongruenza su cui vigilare. Tutti sembrano concordi che, all'incirca, i posti realmente disponibili il 1 settembre 2015, anche accorpando gli spezzoni ed eliminando le differenze tra organico di fatto e di diritto, non saranno certamente 150000, ma al massimo, ottimisticamente, centomila. Ci saranno quindi molti insegnanti dsponibili per il cosiddetto "organico funzionale", cioè per coprire assenze e supplenze. Ma allora, in questa ottica, qual è il senso di abolire esoneri e semiesoneri per i vicepresidi dal prossimo anno? Dov'è il risparmio? Qual è la logica? Attenzione, non l'ho mai detto finora, ma questo provvedimento è una brutta spia: non sarà che il governo vuole annunciare questa riforma, farla approvare dall'Europa per evitare la multa conseguente alla sentenza europea, e poi, avendo evitato la multa, farla saltare e non applicarla o diluirla in più anni? Forse penserete che uno stato non potrebbe mai comportarsi così, ma attenzione: l'Italia ha recentemente fatto la stessa identica cosa, riguardo alla sentenza europea sulla violazione dei diritti umani dei detenuti nelle carceri italiane: ha presentato un piano carceri, l'Europa lo ha approvato non comminando alcuna multa, e poi l'Italia non lo ha applicato, diluendolo all'estremo, svuotandone il senso. Vigiliamo.


Ultima modifica di malgieri il Lun Ott 20, 2014 8:01 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25644
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Eliminazione di esoneri e semiesoneri: puzza di fregatura?   Lun Ott 20, 2014 2:59 pm

Il vicepreside farà parte dell'OFU, quindi verrà esonerato da x ore di insegnamento. Scompare di fatto ogni emolumento oggi facente parte del FIS (attualmente i vicepresidi non esonerati hanno un extra oltre le 18 ore; in futuro avranno meno ore e nessun extra).
L'OFU, da riforma, sarà formato da 60.000 docenti alla infanzia/primaria e 20.000 alla secondaria.
Tornare in alto Andare in basso
malgieri



Messaggi : 104
Data d'iscrizione : 28.09.14

MessaggioOggetto: Re: Eliminazione di esoneri e semiesoneri: puzza di fregatura?   Lun Ott 20, 2014 5:21 pm

Così effettivamente avrebbe un senso. Spero tu abbia ragione, perchè a me sembra un po' strano che il vicepreside vada nell'organico funzionale, che si ipotizza tra le altre cose possa essere condiviso tra più scuole. Lo hai letto/sentito da qualche parte o è una tua deduzione?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25644
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Eliminazione di esoneri e semiesoneri: puzza di fregatura?   Lun Ott 20, 2014 6:02 pm

malgieri ha scritto:
Così effettivamente avrebbe un senso. Spero tu abbia ragione, perchè a me sembra un po' strano che il vicepreside vada nell'organico funzionale, che si ipotizza tra le altre cose possa essere condiviso tra più scuole. Lo hai letto/sentito da qualche parte o è una tua deduzione?


L'organico funzionale, già nell'idea del 1999, non è esclusivamente dedicato ai supplenti in più scuole. Le ore che vengono date in più ad ogni singola scuola saranno gestite dalla stessa (sull'esonero del vicepreside potrebbe lavorare un docente dell'OFU che verrebbe affidato a quella scuola anche per più anni in modo stabile).
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Eliminazione di esoneri e semiesoneri: puzza di fregatura?   Lun Ott 20, 2014 7:28 pm

malgieri ha scritto:
Così effettivamente avrebbe un senso. Spero tu abbia ragione, perchè a me sembra un po' strano che il vicepreside vada nell'organico funzionale, che si ipotizza tra le altre cose possa essere condiviso tra più scuole. Lo hai letto/sentito da qualche parte o è una tua deduzione?

E' un escamotage che di fatto riduce il numero di ore disponibili nell'organico complessivo. Attualmente l'esonero o il semiesonero vanno ad incrementare l'organico di fatto. Con questo escamotage si riducono le ore determinate dall'organico di fatto (che dovrebbe essere assimilato all'organico di diritto). Dal momento che gli organici funzionali dovrebbero essere determinati in rapporto all'organico "stabile", se questo viene decurtato dell'esonero per il collaboratore vicario, non solo si riduce l'ammontare complessivo dell'organico funzionale, ma da questo va poi sottratto l'esonero.

Faccio un esempio: con il sistema attuale, se non ricordo male, l'esonero totale è previsto con almeno 55 classi in un istituto privo di complessità (unico plesso e unico ordine). Con 55 classi si hanno in organico di diritto circa 1650 ore settimanali. In organico di fatto si rende disponibile una cattedra in più per la sostituzione del collaboratore vicario, perciò si arriva ad un totale di 1668 ore.
Se l'organico funzionale (es. 10%) fosse determinato sulla base di questo ammontare, si renderebbero disponibili in organico funzionale 167 ore. In totale ci sarebbero quasi 102 posti (1835 ore).

Vediamo l'effetto dell'escamotage. L'ammontare complessivo si determina in rapporto all'organico stabile determinato al netto dell'esonero del collaboratore. Quindi, 1650 ore determinano un organico funzionale di 165 ore, con un totale di 1815 ore. Sarebbero perciò disponibili 101 posti. Apparentemente si tratta di un insegnante in meno nell'organico, in realtà bisogna considerare che l'organico funzionale è già ridotto di 2 ore per il meccanismo di calcolo e che ad esso vanno inoltre sottratte 18 ore, assorbite dalla funzione amministrativa. Queste 20 ore, invece, sarebbero tutte disponibili per l'offerta formativa se non si fosse introdotta l'abolizione dell'esonero.

A tutti gli effetti, questa apparente insignificante decurtazione, non avrà riflessi sul numero dei 150 mila neoassunti, ma produrrà effetti meno appariscenti:
1) minore disponibilità di posti per gli incarichi a tempo determinato dalle graduatorie in II fascia
2) maggiore incidenza della mobilità forzata.
In una provincia, può comportare ad esempio, una cinquantina di posti in meno. Questo significa che 50 neoassunti dovranno essere spostati in un'altra provincia o che ci saranno comunque 50 posti in meno disponibili per gli incarichi a tempo determinato dalle graduatorie in II fascia. Per lo Stato è evidente il risparmio: 50 stipendi in meno da pagare in quella provincia.

Sotto l'aspetto concettuale si configura a tutti gli effetti come un taglio che riduce l'impatto finanziario delle assunzioni dei 150 mila, ma lascia inalterata la risonanza mediatica demagogica. In sostanza si tratta di uno dei tanti movimenti del cosiddetto "gioco delle tre carte".
Tornare in alto Andare in basso
malgieri



Messaggi : 104
Data d'iscrizione : 28.09.14

MessaggioOggetto: Re: Eliminazione di esoneri e semiesoneri: puzza di fregatura?   Sab Mar 07, 2015 9:46 am

malgieri ha scritto:
Come molti sanno io sono globalmente favorevole all'annunciata riforma Renzi, tuttavia apro questo thread per segnalare quella che per me è un'incongruenza su cui vigilare. Tutti sembrano concordi che, all'incirca, i posti realmente disponibili il 1 settembre 2015, anche accorpando gli spezzoni ed eliminando le differenze tra organico di fatto e di diritto, non saranno certamente 150000, ma al massimo, ottimisticamente, centomila. Ci saranno quindi molti insegnanti dsponibili per il cosiddetto "organico funzionale", cioè per coprire assenze e supplenze. Ma allora, in questa ottica, qual è il senso di abolire esoneri e semiesoneri per i vicepresidi dal prossimo anno? Dov'è il risparmio? Qual è la logica? Attenzione, non l'ho mai detto finora, ma questo provvedimento è una brutta spia: non sarà che il governo vuole annunciare questa riforma, farla approvare dall'Europa per evitare la multa conseguente alla sentenza europea, e poi, avendo evitato la multa, farla saltare e non applicarla o diluirla in più anni? Forse penserete che uno stato non potrebbe mai comportarsi così, ma attenzione: l'Italia ha recentemente fatto la stessa identica cosa, riguardo alla sentenza europea sulla violazione dei diritti umani dei detenuti nelle carceri italiane: ha presentato un piano carceri, l'Europa lo ha approvato non comminando alcuna multa, e poi l'Italia non lo ha applicato, diluendolo all'estremo, svuotandone il senso. Vigiliamo.

La mia posizione su tutta la faccenda è questa, espressa in forma di dubbio in un post di ottobre. Credo, in buona sostanza, che si sia trattato di un gioco delle tre carte: piano assunzioni è qui, piano assunzioni è lì, piano assunzioni non c'è più. Diciamolo francamente, ci si aspetava dalla corte europea una sentenza più dura, si parlava di una mega multa di quattro miliardi. Niente di tutto questo. La sbandierata, e messa nero su bianco in forma di documento programmatico, assunzione di tutti i precari delle GAE non ha avuto niente a che fare con la "morbidezza" della sentenza? E adesso, il piano sarà accantonato, o diluito. Come ho scritto tempo fa, si tratta di una tattica collaudata: era stato fatto lo stesso gioco delle tre carte prima della sentenza europea sulla condizione delle carceri italiane. Anche allora aveva funzionato.
Tornare in alto Andare in basso
 
Eliminazione di esoneri e semiesoneri: puzza di fregatura?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Medicinali ed esami vari
» preghiera
» Conviene eliminare le religioni?
» fondo est..
» primer acido o no?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: