Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
debbie_m



Messaggi : 157
Data d'iscrizione : 02.03.13

MessaggioTitolo: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mar Set 06, 2016 8:40 pm

Promemoria primo messaggio :

Mi stavo chiedendo chi potrà chiedere il trasferimento l'anno prossimo. Chi è titolare su scuola potrà farlo, o c'è qualche vincolo se ha appena avuto la sede definitiva?
Chi invece è stato assegnato a un ambito, dovrà aspettare 3 anni. Ma i 3 anni riguardano l'ambito oppure anche la scuola? Ossia, sono permessi movimenti all'interno dello stesso ambito in questi 3 anni?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
angioletto

avatar

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 02.07.15

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 7:29 pm

smile1979 ha scritto:
Da qua do parte il vincolo???Si contano anche gli anni di pre ruolo?

Da quello che ne so io, non conta il pre-ruolo. Conterebbe anche l'anno scorso (per chi ha avuto il primo anno di ruolo), quest'anno e il prossimo.
Tornare in alto Andare in basso
smile1979



Messaggi : 885
Data d'iscrizione : 21.12.12

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 8:22 pm

Quindi l'anno appena passato, questo appena avviato ed il prossimo si potrebbe già chiedere?O al terzo anno compiuto?
Tornare in alto Andare in basso
angioletto

avatar

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 02.07.15

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 8:42 pm

smile1979 ha scritto:
Quindi l'anno appena passato, questo appena avviato ed il prossimo si potrebbe già chiedere?O al terzo anno compiuto?

Se non cambiano la normativa, si potrebbe chiedere nel 2018 per l'anno scolastico 2018 - 2019.
Tornare in alto Andare in basso
angioletto

avatar

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 02.07.15

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 9:20 pm

Un dubbio mi sorge: dopo il vincolo dei 3 anni, la domanda di mobilità interprovinciale da un ambito all'altro si potrà presentare ogni anno?
Tornare in alto Andare in basso
Romado72

avatar

Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 9:24 pm

Il vincolo si conteggia dalla decorrenza giuridica della nomina in ruolo. Essendoci stata la deroga per gli assunti su sede e una mobilità obbligatoria per i Fase B-C di assunzione con la 107 non sappiamo ancora da quando riparte la ruota. Senza contare poi che il vincolo era relativo alla provincia di immissione in ruolo, e con titolarità di sede, per molti docenti ora c'è la condizione di titolarità di ambito (e non più di sede su una provincia) con incarico triennale su scuola. C'è altro per complicarci ancora di più la vita?
Tornare in alto Andare in basso
angioletto

avatar

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 02.07.15

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 9:28 pm

Romado72 ha scritto:
Il vincolo si conteggia dalla decorrenza giuridica della nomina in ruolo. Essendoci stata la deroga per gli assunti su sede e una mobilità obbligatoria per i Fase B-C di assunzione con la 107 non sappiamo ancora da quando riparte la ruota. Senza contare poi che il vincolo era relativo alla provincia di immissione in ruolo, e con titolarità di sede, per molti docenti ora c'è la condizione di titolarità di ambito (e non più di sede su una provincia) con incarico triennale su scuola. C'è altro per complicarci ancora di più la vita?

Quindi dici che potrebbero anche decidere di non rinnovare la storia del vincolo e di toglierlo?
Tornare in alto Andare in basso
Romado72

avatar

Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 9:33 pm

Veramente io temo che non solo lo rimettono, ma lo blindano pure con gli ambiti. Prima il vincolo era provinciale. Questi al MIUR hanno dimostrato molta fantasia in questi mesi. Magari cacciano da quel cilindro (che non si rompe mai:( ) il "vincolo ambitale". Del resto la sig.ra ministra già aveva lanciato qualche pillola in merito 1 mesetto fa. E neanche mi stupirei. Dopo un piano straordinario di mobilità di questa portata....
Tornare in alto Andare in basso
angioletto

avatar

Messaggi : 727
Data d'iscrizione : 02.07.15

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 9:37 pm

Romado72 ha scritto:
Veramente io temo che non solo lo rimettono, ma lo blindano pure con gli ambiti. Prima il vincolo era provinciale. Questi al MIUR hanno dimostrato molta fantasia in questi mesi. Magari cacciano da quel cilindro (che non si rompe mai:( ) il "vincolo ambitale". Del resto la sig.ra ministra già aveva lanciato qualche pillola in merito 1 mesetto fa. E neanche mi stupirei. Dopo un piano straordinario di mobilità di questa portata....

Sono anche le mie paure, però non possono prevedere un "blindamento" senza mezzi termini e impedire la mobilità "per sempre". Mi sembrerebbe veramente un'atrocità.

Tornare in alto Andare in basso
miky73



Messaggi : 183
Data d'iscrizione : 19.08.16

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 9:58 pm

Romado72 ha scritto:
Il vincolo si conteggia dalla decorrenza giuridica della nomina in ruolo. Essendoci stata la deroga per gli assunti su sede e una mobilità obbligatoria per i Fase B-C di assunzione con la 107 non sappiamo ancora da quando riparte la ruota. Senza contare poi che il vincolo era relativo alla provincia di immissione in ruolo, e con titolarità di sede, per molti docenti ora c'è la condizione di titolarità di ambito (e non più di sede su una provincia) con incarico triennale su scuola. C'è altro per complicarci ancora di più la vita?

Come codice titolarità io ho RMSS000VI8  PROVINCIA DI ROMA, anche se sarebbe più corretto che avessi l'ambito ed il relativo codice meccanografico dell'ambito.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72

avatar

Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 10:06 pm

Hai ragione Miky 73, pure per me è così. Ma anche gli assunti Fase C rimasti sottocasa vantavano di avere come provincia di assunzione quella di casa. E moltissimi sono finiti in culonia.
Al MIUR fanno come vogliono, o meglio come ritengono sia giusto (per loro) e noi ci attacchiamo al tram, visto che i nostri interessi non li tutela nessuno. Se decideranno di bloccare, anche negli ambiti, vedrai che lo faranno. In Italia nessuno ha le p...per costringerli a ragionare.
Tornare in alto Andare in basso
Romado72

avatar

Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 10:14 pm

Anzi, mi correggo, io ho il codice della scuola e il suo nominativo, e a seguire il codice (e il nome) dell'ambito, nella notifica dell'incarico.
Nella notifica della mobilità invece la Regione e l'ambito.
Tornare in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 31008
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 10:28 pm

Romado72 ha scritto:
Hai ragione Miky 73, pure per me è così. Ma anche gli assunti Fase C rimasti sottocasa vantavano di avere come provincia di assunzione quella di casa. E moltissimi sono finiti in culonia.
Al MIUR fanno come vogliono, o meglio come ritengono sia giusto (per loro) e noi ci attacchiamo al tram, visto che i nostri interessi non li tutela nessuno. Se decideranno di bloccare, anche negli ambiti, vedrai che lo faranno. In Italia nessuno ha le p...per costringerli a ragionare.


A questo punto bloccheranno anche le AP.
Magari la potrà richiedere solo chi vive all'interno dell'ambito.
Per il resto l'ambito e la scuola diventano la prigione per 3,6,9,12,30 anni.
Tornare in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4832
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 10:36 pm

io scommetto che entro la fine dell'anno salta tutto. il sistema e' troppo farraginoso, poco fluido e nemmeno tanto allettante per i ds. al collegio ci hanno detto che non concedono piu' sdoppiamenti. la scuola puo' farlo utilizzando il potenziamento. ma quando in una scuola hai 8 docenti potenziatori di 2 cdc capirai che svolta...
Tornare in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 10164
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 10:47 pm

carla75 ha scritto:
io scommetto che entro la fine dell'anno salta tutto. il sistema e' troppo farraginoso, poco fluido e nemmeno tanto allettante per i ds. al collegio ci hanno detto che non concedono piu' sdoppiamenti. la scuola puo' farlo utilizzando il potenziamento. ma quando in una scuola hai 8 docenti potenziatori di 2 cdc capirai che svolta...
Ora faccio l'avvocato del diavolo: il sistema non è farraginoso in quanto tale.
Nel senso: la sostanza fa schifo, e sono d'accordo.
Ma la stessa sostanza, se progettata per tempo, poteva essere gestita in modo molto più razionale e appunto meno farraginoso.
Una chiamata diretta gestita tutta su IOL, con scadenze condivise, precisione, sarebbe stato più semplice.
E mettendo qualche (buon) informatico lo faranno per l'anno prossimo. Come tante altre cose.

Tutto questo non per dare suggerimenti (non credo abbiano bisogno di questo), quanto per mettere in evidenza come, a mio parere, il rifiuto di quello che è successo non debba passare né per la farraginosità, né per il ritardo con cui hanno fatto le cose. Questi sono tutti accidenti, deprecabili, ma che si risolvono con pochi interventi organizzativi.
Quello su cui invece credo occorra concentrarsi è la sostanza di quello che stanno facendo e hanno fatto.
Altrimenti, se contestiamo gli "accidenti" sarà molto semplice trovare piccoli interventi per "correggerli".

Ok, ora la smetto:)

PS: carla75, ovviamente questo post non è direttamente legato al tuo, che condivido, ma mi è venuto in mente dopo aver letto il tuo:)
Tornare in alto Andare in basso
Online
Romado72

avatar

Messaggi : 3568
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 11:04 pm

@Gugu
Porca paletta e che pessimismo cosmico.. 30 anni addirittura? Capirai, visto l'età media dei docenti italiani ci vedono lungo in termini di spending review: distanze minime da colmare con la navetta dell'ospizio, che nel bagagliaio avrà i nostri deambulatori, altro che borsa da lavoro!:)
PS: buone nuove? Domani? Pronto per l'incarico trentennale?
Tornare in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4832
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Mer Set 07, 2016 11:07 pm

vedi arrabiu, secondo me il sistema, così come si e' strutturato, fa diventare la scuola una prigione per il docente e diventa un problema per il ds. l'intenzione iniziale era di far finire prima o poi tutti i docenti nell'ambito in modo da dare la possibilità ai ds di scegliere i propri insegnanti. ora, capito il meccanismo, i docenti di ruolo, ancorche' mal voluti dal proprio dirigente, mai più si sposteranno o chiederanno il passaggio. e in questo modo i ds saranno costretti a sorbirseli fino alla pensione. in questo modo solo i neo immessi vanno nell'ambito, ma anche questo potrebbe essere un problema perche':
- i ds scelgono i docenti in base ai ptof, poi i prescelti vanno in ap, ed arriva il primo che capita che magari il clic o competenze informatiche non ne ha. il progetto quindi non si fa.
- i ds scelgono docenti che si rivelano un flop. quelli te li devi tenere tre anni. e se non trovano collocazione nell'ambito ritornano nella stessa sede come un boomerang. prima dopo un anno l'indesiderato veniva invitato a salutare la scuola.....
- oppure puo' capitare che il collega x non ci voglia proprio stare in quella scuola e per non farsi riconfermare crea volutamente problemi. un successone direi
Tornare in alto Andare in basso
goblinga



Messaggi : 378
Data d'iscrizione : 06.10.11

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Gio Set 08, 2016 7:14 am

Condivido l'analisi di carla75 e trovo che tra le varie storture legate all'incarico triennale vi sia anche quella di non consentire ai prossimi immessi da GE e GaE di svolgere l'anno di prova su sede provvisoria. Un incarico triennale immediato può essere una bella rassicurazione per alcuni ma anche una prigionia per molti altri. Poi non vedo perché, se tutti abbiamo fatto l'anno di prova su una sede provvisoria, ora debbano essere saturate per non meno di tre anni di fila cattedre che invece potrebbero essere destinate a mobilità l'anno prossimo.
Tornare in alto Andare in basso
miky73



Messaggi : 183
Data d'iscrizione : 19.08.16

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Gio Set 08, 2016 7:24 am

gugu ha scritto:
Romado72 ha scritto:
Hai ragione Miky 73, pure per me è così. Ma anche gli assunti Fase C rimasti sottocasa vantavano di avere come provincia di assunzione quella di casa. E moltissimi sono finiti in culonia.
Al MIUR fanno come vogliono, o meglio come ritengono sia giusto (per loro) e noi ci attacchiamo al tram, visto che i nostri interessi non li tutela nessuno. Se decideranno di bloccare, anche negli ambiti, vedrai che lo faranno. In Italia nessuno ha le p...per costringerli a ragionare.


A questo punto bloccheranno anche le AP.
Magari la potrà richiedere solo chi vive all'interno dell'ambito.
Per il resto l'ambito e la scuola diventano la prigione per 3,6,9,12,30 anni.

be la filosofia che hanno pensato non è proprio tanto distante dal termine che usi.
Questo meccanismo è pensato per immobilizzare per un triennio i docenti.
Credo che avessero anche un secondo intento, ovvero quello di 'uccidere' il contorto e complesso meccanismo del precedente sistema di mobilità, ma questo certamente non gli è riuscito, con la nuova legge si è complicato il tutto dividendo la titolarità e la sede di servizio e l'incarico del preside da quello d'ufficio.
Tornare in alto Andare in basso
miky73



Messaggi : 183
Data d'iscrizione : 19.08.16

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Gio Set 08, 2016 7:28 am

carla75 ha scritto:
vedi arrabiu, secondo me il sistema, così come si e' strutturato, fa diventare la scuola una prigione per il docente e diventa un problema per il ds. l'intenzione iniziale era di far finire prima o poi tutti i docenti nell'ambito in modo da dare la possibilità ai ds di scegliere i propri insegnanti. ora, capito il meccanismo, i docenti di ruolo, ancorche' mal voluti dal proprio dirigente, mai più si sposteranno o chiederanno il passaggio. e in questo modo i ds saranno costretti a sorbirseli fino alla pensione. in questo modo solo i neo immessi vanno nell'ambito, ma anche questo potrebbe essere un problema perche':
- i ds scelgono i docenti in base ai ptof, poi i prescelti vanno in ap, ed arriva il primo che capita che magari il clic o competenze informatiche non ne ha. il progetto quindi non si fa.
- i ds scelgono docenti che si rivelano un flop. quelli te li devi tenere tre anni. e se non trovano collocazione nell'ambito ritornano nella stessa sede come un boomerang. prima dopo un anno l'indesiderato veniva invitato a salutare la scuola.....
- oppure puo' capitare che il collega x non ci voglia proprio stare in quella scuola e per non farsi riconfermare crea volutamente problemi. un successone direi

Corretta analisi, però attenzione che per i docenti con titolarità scuola il rischio di finire nell'ambito lo corrono comunque anche senza presentare domanda di mobilità.
In caso di esubero, se la normativa non cambia corre il rischio di finire in mobilità su ambito prima il titolare di sede che quello di ambito e come ho scritto da altre parti secondo me la cosa non è un errore, ma voluta per spostare tutti il prima possibile al nuovo sistema, anche involontariamente.
Tornare in alto Andare in basso
miky73



Messaggi : 183
Data d'iscrizione : 19.08.16

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Gio Set 08, 2016 7:34 am

Aggiungiamo anche che il problema ambito è diverso per chi vive in regioni con pochi ambiti e chi nelle città metropolitane, a Roma infatti con le decine di ambiti che ci sono, il nuovo sistema porta più vantaggi che svantaggi, anche volendola vedere negativamente a tutti i costi è invariante. Certo se fossi in una regione con 3-4 ambiti e scuole molto distanti tra loro sarebbe altra storia, vedi l'Abruzzo.
Tornare in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 10164
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Gio Set 08, 2016 8:40 am

carla75 ha scritto:
vedi arrabiu, secondo me il sistema, così come si e' strutturato, fa diventare la scuola una prigione per il docente e diventa un problema per il ds. l'intenzione iniziale era di far finire prima o poi tutti i docenti nell'ambito in modo da dare la possibilità ai ds di scegliere i propri insegnanti. ora, capito il meccanismo, i docenti di ruolo, ancorche' mal voluti dal proprio dirigente, mai più si sposteranno o chiederanno il passaggio. e in questo modo i ds saranno costretti a sorbirseli fino alla pensione. in questo modo solo i neo immessi vanno nell'ambito, ma anche questo potrebbe essere un problema perche':
- i ds scelgono i docenti in base ai ptof, poi i prescelti vanno in ap, ed arriva il primo che capita che magari il clic o competenze informatiche non ne ha. il progetto quindi non si fa.
- i ds scelgono docenti che si rivelano un flop. quelli te li devi tenere tre anni. e se non trovano collocazione nell'ambito ritornano nella stessa sede come un boomerang. prima dopo un anno l'indesiderato veniva invitato a salutare la scuola.....
- oppure puo' capitare che il collega x non ci voglia proprio stare in quella scuola e per non farsi riconfermare crea volutamente problemi. un successone direi
Sono perfettamente d'accordo.
Infatti non ho detto che il sistema va bene, meglio chiarire:)
Sarà da vedere se questa "rigidità" triennale ci sarà o no, posto che in ogni caso tutti (docenti, ds) faranno in modo di "sfruttare" ogni regola, cavillo, articolo, comma, per mitigare o difendere la propria situazione.
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu

avatar

Messaggi : 31008
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Gio Set 08, 2016 8:45 am

miky73 ha scritto:
Aggiungiamo anche che il problema ambito è diverso per chi vive in regioni con pochi ambiti e chi nelle città metropolitane, a Roma infatti con le decine di ambiti che ci sono, il nuovo sistema porta più vantaggi che svantaggi, anche volendola vedere negativamente a tutti i costi è invariante. Certo se fossi in una regione con 3-4 ambiti e scuole molto distanti tra loro sarebbe altra storia, vedi l'Abruzzo.


Ma guarda, ti ripeto, tu scrivi così perché ti è capitato il liceo.
Se ti fosse capitato il peggior professionale del tuo ambito ora saresti qui a chiedere come cambiare scuola il prossimo anno.
Tornare in alto Andare in basso
elieli



Messaggi : 1014
Data d'iscrizione : 30.04.12

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Gio Set 08, 2016 8:53 am

gugu ha scritto:
miky73 ha scritto:
Aggiungiamo anche che il problema ambito è diverso per chi vive in regioni con pochi ambiti e chi nelle città metropolitane, a Roma infatti con le decine di ambiti che ci sono, il nuovo sistema porta più vantaggi che svantaggi, anche volendola vedere negativamente a tutti i costi è invariante. Certo se fossi in una regione con 3-4 ambiti e scuole molto distanti tra loro sarebbe altra storia, vedi l'Abruzzo.


Ma guarda, ti ripeto, tu scrivi così perché ti è capitato il liceo.
Se ti fosse capitato il peggior professionale del tuo ambito ora saresti qui a chiedere come cambiare scuola il prossimo anno.

Io vorrei cambiare ambito... chissà se si potrà e se sarà vincolante la provincia... Te cosa ne pensi? Secondo te sarà tutto bloccato? Nei miei sogni più sfrenati vedo la "107 buona scuola" ardere vivacemente in tutti i caminetti per riscaldare il Natale degli italiani :-)!
Tornare in alto Andare in basso
miky73



Messaggi : 183
Data d'iscrizione : 19.08.16

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Gio Set 08, 2016 9:11 am

gugu ha scritto:
miky73 ha scritto:
Aggiungiamo anche che il problema ambito è diverso per chi vive in regioni con pochi ambiti e chi nelle città metropolitane, a Roma infatti con le decine di ambiti che ci sono, il nuovo sistema porta più vantaggi che svantaggi, anche volendola vedere negativamente a tutti i costi è invariante. Certo se fossi in una regione con 3-4 ambiti e scuole molto distanti tra loro sarebbe altra storia, vedi l'Abruzzo.


Ma guarda, ti ripeto, tu scrivi così perché ti è capitato il liceo.
Se ti fosse capitato il peggior professionale del tuo ambito ora saresti qui a chiedere come cambiare scuola il prossimo anno.

no no e te l'ho scritto diverse volte e tu non mi credi non so che farti. Scrivo così dopo aver analizzato la normativa. Non sono avvocato, ne un profondo conoscitore della normativa della scuola, ma ho una seconda laurea in scienze politiche ed un po' di esperienza di codici amministrativi ne ho, anni or sono lavorai un anno alla semplificazione normativa, ovviamente siccome precario è bello in questa formula hehe : )

Ho fatto domanda di AP perché voglio una scuola sotto casa e molto probabilmente a Roma non avrò problemi ad ottenerla. Non sono stato soddisfatto nella mia prima scelta e questo non mi rende felice, con il traffico un'ora di auto o un'ora e mezza di mezzi  x 2 non è "una vita da sogno". Quindi se potessi fare domanda di mobilità l'anno prossimo certamente la farei. Spero che sia così, spero che anche violando la normativa facciano un accordo sindacale senza modificare la legge o che modifichino la legge.
Poi vista la situazione generale sono stato fortunato e sono rimasto nella mia città, non sono cieco. Il Liceo l'ho avuto, ma anche li è una seconda scelta, la prima era una scuola professionale più vicina, circa 20 minuti in meno di strada, ma che sfortunatamente non ha pubblicato alcuna selezione.
Altra stortura della legge, colleghi non selezionati che per sola fortuna magari si ritrovano la scuola "migliore" per loro. Io ho dovuto accettare la proposta per non rischiare l'istituto con sede distaccata sulla luna!
Da un punto di vista prettamente d'impegno il liceo richiede molto più sforzo rispetto un professionale o un alberghiero e non è detto che tutti asprino a questo sforzo. c'è anche chi preferisce situazioni differenti, ho più di un collega che non verrebbero al liceo neanche legati! ; )
Il meccanismo è una schifezza da qualsiasi parte lo si guardi, vedi il post di Carla, è esattamente la realtà di quanto sta accadendo ed accadrà.
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 5798
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioTitolo: Re: L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?    Gio Set 08, 2016 10:33 am

miky73 ha scritto:
gugu ha scritto:
miky73 ha scritto:
Aggiungiamo anche che il problema ambito è diverso per chi vive in regioni con pochi ambiti e chi nelle città metropolitane, a Roma infatti con le decine di ambiti che ci sono, il nuovo sistema porta più vantaggi che svantaggi, anche volendola vedere negativamente a tutti i costi è invariante. Certo se fossi in una regione con 3-4 ambiti e scuole molto distanti tra loro sarebbe altra storia, vedi l'Abruzzo.


Ma guarda, ti ripeto, tu scrivi così perché ti è capitato il liceo.
Se ti fosse capitato il peggior professionale del tuo ambito ora saresti qui a chiedere come cambiare scuola il prossimo anno.

no no e te l'ho scritto diverse volte e tu non mi credi non so che farti. Scrivo così dopo aver analizzato la normativa. Non sono avvocato, ne un profondo conoscitore della normativa della scuola, ma ho una seconda laurea in scienze politiche ed un po' di esperienza di codici amministrativi ne ho, anni or sono lavorai un anno alla semplificazione normativa, ovviamente siccome precario è bello in questa formula hehe : )

Ho fatto domanda di AP perché voglio una scuola sotto casa e molto probabilmente a Roma non avrò problemi ad ottenerla. Non sono stato soddisfatto nella mia prima scelta e questo non mi rende felice, con il traffico un'ora di auto o un'ora e mezza di mezzi  x 2 non è "una vita da sogno". Quindi se potessi fare domanda di mobilità l'anno prossimo certamente la farei. Spero che sia così, spero che anche violando la normativa facciano un accordo sindacale senza modificare la legge o che modifichino la legge.
Poi vista la situazione generale sono stato fortunato e sono rimasto nella mia città, non sono cieco. Il Liceo l'ho avuto, ma anche li è una seconda scelta, la prima era una scuola professionale più vicina, circa 20 minuti in meno di strada, ma che sfortunatamente non ha pubblicato alcuna selezione.
Altra stortura della legge, colleghi non selezionati che per sola fortuna magari si ritrovano la scuola "migliore" per loro. Io ho dovuto accettare la proposta per non rischiare l'istituto con sede distaccata sulla luna!
Da un punto di vista prettamente d'impegno il liceo richiede molto più sforzo rispetto un professionale o un alberghiero e non è detto che tutti asprino a questo sforzo. c'è anche chi preferisce situazioni differenti, ho più di un collega che non verrebbero al liceo neanche legati! ; )
Il meccanismo è una schifezza da qualsiasi parte lo si guardi, vedi il post di Carla, è esattamente la realtà di quanto sta accadendo ed accadrà.
Allora si vede hai bazzicato in professionali decenti. Ne ricordo uno in cui l'obiettivo principale era non farli saltare via dalla finestra 2/3 piano.
Tornare in alto Andare in basso
 
L'anno prossimo chi potrà chiedere il trasferimento?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» tanti auguri di buon anno a tutte
» Il primo dell anno in ps....
» considerazioni di fine anno
» Storia della Terra in un anno: l'insignificanza dell'uomo
» adesso come posso avere fiducia nel prossimo tentativo(se mai ci sarà)?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Andare verso: