Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

  ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
lunatica2014



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 07.07.14

MessaggioOggetto: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Ven Ott 14, 2016 4:51 pm


1) Seguo una ragazza con obiettivi minimi, vorrei sapere se posso essere nominata dal presidente della commissione di esami come commissario.

2) L'alunna dovrà svolgere la prova ministeriale, la prova equipollente in quali casi?
Tornare in alto Andare in basso
LetiziaF



Messaggi : 789
Data d'iscrizione : 28.05.14

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Ven Ott 14, 2016 7:29 pm

se ha gli obiettivi minimi deve per forza svolgere prove equipollenti
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Sab Ott 15, 2016 9:34 am

lunatica2014 ha scritto:

1) Seguo una ragazza con obiettivi minimi, vorrei sapere se posso essere nominata dal presidente della commissione di esami come commissario.
Vieni nominata come assistente esperta, non è una nomina a commissario. C'è differenza perché i commissari intervengono anche nella valutazione. L'insegnante di sostegno invece è soltanto di supporto alla commissione per la predisposizione delle prove e all'alunno per lo svolgimento dell'esame. Se non erro c'è la possibilità di essere nominata come commissario, ma io non l'ho mai visto fare.

lunatica2014 ha scritto:

2) L'alunna dovrà svolgere la prova ministeriale, la prova equipollente in quali casi?

L'alunna svolgerà le prove secondo le modalità stabilite nel PEI e come effettuate durante l'anno. Se è in grado di svolgere le prove ministeriali, farà quelle. Altrimenti la commissione dovrà predisporre le prove equipollenti.
Tornare in alto Andare in basso
lunatica2014



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 07.07.14

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Sab Ott 15, 2016 4:58 pm

Ragazzi, vi ringrazio per le risposte.

Quindi poteri essere chiamata a redigere le prove.

In che modo?

Lo stesso giorno delle prove?
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 633
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Dom Ott 16, 2016 12:38 am

1)Sarai nominata come assistente durante le prove di esame non facendo parte della commissione.
2)Puoi chiedere alla commissione delle prove equipollenti che, in teoria, dovrebbe preparare la commissione. In verità quasi sicuramente la commissione chiederà a te di preparare, di certo non il giorno stesso delle prove.
Tutte queste cose le devi indicare nell'allegato al documento del 15 maggio che riguarda il disabile.
Tornare in alto Andare in basso
lunatica2014



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 07.07.14

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Dom Ott 16, 2016 6:17 pm

eragon ha scritto:
1)Sarai nominata come assistente durante le prove di esame non facendo parte della commissione.
2)Puoi chiedere alla commissione delle prove equipollenti che, in teoria, dovrebbe preparare la commissione. In verità quasi sicuramente la commissione chiederà a te di preparare, di certo non il giorno stesso delle prove.
Tutte queste cose le devi indicare nell'allegato al documento del 15 maggio che riguarda il disabile.

Grazie Eragon.

Tornare in alto Andare in basso
lunatica2014



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 07.07.14

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Dom Ott 16, 2016 6:18 pm

Qualcuno di voi ha già preparato delle prove equipollenti?
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1754
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Lun Ott 17, 2016 3:47 pm

eragon ha scritto:
1)Sarai nominata come assistente durante le prove di esame non facendo parte della commissione.
2)Puoi chiedere alla commissione delle prove equipollenti che, in teoria, dovrebbe preparare la commissione. In verità quasi sicuramente la commissione chiederà a te di preparare, di certo non il giorno stesso delle prove.
Tutte queste cose le devi indicare nell'allegato al documento del 15 maggio che riguarda il disabile.

IO invece so che possono essere modificate il giorno stesso le prove ministeriali. Anche questo rientra nell'equipollenza
Tornare in alto Andare in basso
PrimulaVera



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 02.09.15

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Lun Ott 17, 2016 6:15 pm

Non esiste una relazione diretta tra obiettivi minimi e prove equipollenti. Le prove equipollenti sono previste solo in situazioni particolari (es. l'alunno che ha difficoltà nel parlare non fa la prova orale in senso stretto, ma risponde alle domande in forma scritta). Negli altri casi, l'alunno fa la prova ministeriale leggermente semplificata all'istante (il candidato deve fare il compito insieme ai compagni, stesso giorno e stessa stanza) e con una griglia di valutazione specifica. E' la griglia che fa la differenza.
Tornare in alto Andare in basso
lunatica2014



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 07.07.14

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Lun Ott 17, 2016 6:39 pm

Ho trovato:


Il parere del Consiglio di Stato n. 348/91 afferma che lo “Stato assume il potere-dovere di accertare e certificare che un soggetto ha raggiunto in un determinato settore culturale o professionale un certo livello di conoscenze e professionalità […]. Non si può configurare un supposto diritto al conseguimento del titolo legale di studio, che prescinda da un oggettivo accertamento di competenze effettivamente acquisite”. Il Consiglio di Stato afferma inoltre che il titolo di studio non può essere conseguito da “chi rimane al di sotto di quella soglia di competenza che è necessaria per il conseguimento di quel titolo”.
Nella pratica, parlando di prove equipollenti ricordiamo che i testi della prima e della seconda prova scritta sono trasmessi dal Ministero e viene svolta con “mezzi diversi”: computer, sintetizzatore vocale ed altri strumenti compensativi; la prova inviata dal Ministero può essere svolta in “modalità diverse”, ad esempio, scelta multipla, vero/falso, ecc.; la prova è proposta dalla Commissione di esame, ma deve deve essere comunque utile a verificare la preparazione culturale e professionale del candidato; deve inoltre essere omogenea con il percorso svolto dal candidato e deve poter essere svolta con le stesse le modalità utilizzate nelle prove di verifica svolte in corso d’anno. La Commissione deve preventivamente preparare le prove d’esame omogenee con il programma svolto dal candidato seguendo le indicazioni fornite dal Consiglio di classe. Infine, in merito al colloquio, esso si può attuare attraverso qualsiasi forma e con qualunque strumentazione utile allo scopo.


http://bes-dsa.it/2015/03/01/quando-e-chi-prepara-le-prove-equipollenti-degli-esami-di-stato-per-gli-studenti-con-disabilita/
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 633
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Mar Ott 18, 2016 3:56 pm

enricat ha scritto:
eragon ha scritto:
1)Sarai nominata come assistente durante le prove di esame non facendo parte della commissione.
2)Puoi chiedere alla commissione delle prove equipollenti che, in teoria, dovrebbe preparare la commissione. In verità quasi sicuramente la commissione chiederà a te di preparare, di certo non il giorno stesso delle prove.
Tutte queste cose le devi indicare nell'allegato al documento del 15 maggio che riguarda il disabile.

IO invece so che possono essere modificate il giorno stesso le prove ministeriali. Anche questo rientra nell'equipollenza
La conosco pure io la normativa...dicevo alla collega come poi funziona nella pratica. Da normativa, allora, la collega non è tenuta a preparare niente.
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 633
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Mar Ott 18, 2016 4:02 pm

lunatica2014 ha scritto:
Ho trovato:


Il parere del Consiglio di Stato n. 348/91 afferma che lo “Stato assume il potere-dovere di accertare e certificare che un soggetto ha raggiunto in un determinato settore culturale o professionale un certo livello di conoscenze e professionalità […]. Non si può configurare un supposto diritto al conseguimento del titolo legale di studio, che prescinda da un oggettivo accertamento di competenze effettivamente acquisite”. Il Consiglio di Stato afferma inoltre che il titolo di studio non può essere conseguito da “chi rimane al di sotto di quella soglia di competenza che è necessaria per il conseguimento di quel titolo”.
Nella pratica, parlando di prove equipollenti ricordiamo che i testi della prima e della seconda prova scritta sono trasmessi dal Ministero e viene svolta con “mezzi diversi”: computer, sintetizzatore vocale ed altri strumenti compensativi; la prova inviata dal Ministero può essere svolta in “modalità diverse”, ad esempio, scelta multipla, vero/falso, ecc.; la prova è proposta dalla Commissione di esame, ma deve deve essere comunque utile a verificare la preparazione culturale e professionale del candidato; deve inoltre essere omogenea con il percorso svolto dal candidato e deve poter essere svolta con le stesse le modalità utilizzate nelle prove di verifica svolte in corso d’anno. La Commissione deve preventivamente preparare le prove d’esame omogenee con il programma svolto dal candidato seguendo le indicazioni fornite dal Consiglio di classe. Infine, in merito al colloquio, esso si può attuare attraverso qualsiasi forma e con qualunque strumentazione utile allo scopo.


http://bes-dsa.it/2015/03/01/quando-e-chi-prepara-le-prove-equipollenti-degli-esami-di-stato-per-gli-studenti-con-disabilita/
E come al solito vai con la confusione:
1)Se parliamo di ragazzi NON disabili (es. DSA) non credo che si possano preparare prove equipollenti, si possono semplicemente adottare gli strumenti compensativi previsti durante l'anno e inseriti nel PDP.
2)Se parliamo di studenti disabili con PEI, allora la commissione può proporre una prova ad hoc, basata sulla programmazione equipollente inserita nel PEI (allegata ad esso) anche sganciata dalla vera e propria prova ministeriale.
Tornare in alto Andare in basso
PrimulaVera



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 02.09.15

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Mar Ott 18, 2016 4:12 pm

Il pei ad obiettivi ministeriali minimi porta diretto alla prova ministeriale, altrimenti è un pei ad obiettivi differenziati. Le prove equipollenti riguardano gli handicap fisici. Almeno così rispose il nostro usp. Sulle prove equipollenti c'è molta confusione, il Miur dovrebbe fare chiarezza e sgombrare gli equivoci una volta per tutte. Io ne sento un gran bisogno.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8347
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Mar Ott 18, 2016 4:39 pm

Citazione :
Se parliamo di ragazzi NON disabili (es. DSA) non credo che si possano preparare prove equipollenti, si possono semplicemente adottare gli strumenti compensativi previsti durante l'anno e inseriti nel PDP.

Anche per i dsa, se sono previste durante l'anno e indicate nel documento del 15 maggio, all'esame di stato si possono preparare prove in forma diversa.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Mar Ott 18, 2016 8:33 pm

lunatica2014 ha scritto:
Ho trovato:


Il parere del Consiglio di Stato n. 348/91 afferma che lo “Stato assume il potere-dovere di accertare e certificare che un soggetto ha raggiunto in un determinato settore culturale o professionale un certo livello di conoscenze e professionalità […]. Non si può configurare un supposto diritto al conseguimento del titolo legale di studio, che prescinda da un oggettivo accertamento di competenze effettivamente acquisite”. Il Consiglio di Stato afferma inoltre che il titolo di studio non può essere conseguito da “chi rimane al di sotto di quella soglia di competenza che è necessaria per il conseguimento di quel titolo”.
Nella pratica, parlando di prove equipollenti ricordiamo che i testi della prima e della seconda prova scritta sono trasmessi dal Ministero e viene svolta con “mezzi diversi”: computer, sintetizzatore vocale ed altri strumenti compensativi; la prova inviata dal Ministero può essere svolta in “modalità diverse”, ad esempio, scelta multipla, vero/falso, ecc.; la prova è proposta dalla Commissione di esame, ma deve deve essere comunque utile a verificare la preparazione culturale e professionale del candidato; deve inoltre essere omogenea con il percorso svolto dal candidato e deve poter essere svolta con le stesse le modalità utilizzate nelle prove di verifica svolte in corso d’anno. La Commissione deve preventivamente preparare le prove d’esame omogenee con il programma svolto dal candidato seguendo le indicazioni fornite dal Consiglio di classe. Infine, in merito al colloquio, esso si può attuare attraverso qualsiasi forma e con qualunque strumentazione utile allo scopo.





http://bes-dsa.it/2015/03/01/quando-e-chi-prepara-le-prove-equipollenti-degli-esami-di-stato-per-gli-studenti-con-disabilita/



Il problema è che per essere veramente equipollenti le prove dovrebbero essere preparate dopo l'apertura della busta delle prove ministeriali e allo stesso tempo non dovresti far perdere tempo prezioso all'allievo. Quindi nella pratica è molto difficile da fare, per questo salvo casi rarissimi in cui è proprio impossibile, si preferisce far svolgere le prove ministeriali della prima e seconda prova. Certo si possono preparare le prove in anticipo, ma c'è sempre il rischio che qualche commissario non sia d'accordo sul valore di equipollenza di una prova preparata prima.
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 633
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Mer Ott 19, 2016 8:38 am

PrimulaVera ha scritto:
Il pei ad obiettivi ministeriali minimi porta diretto alla prova ministeriale, altrimenti è un pei ad obiettivi differenziati. Le prove equipollenti riguardano gli handicap fisici. Almeno così rispose il nostro usp. Sulle prove equipollenti c'è molta confusione, il Miur dovrebbe fare chiarezza e sgombrare gli equivoci una volta per tutte. Io ne sento un gran bisogno.
Non é esatto ciò che il tuo usp afferma.
A mio avviso una programmazione equipollente (naturalmente dovrà avere la stessa valenza formativa della programmazione di classe), porta, volendo, alla somministrazione delle prove equipollenti. Sono certo di questo perchè chiesi questo direttamente ad un "famoso" ispettore scolastico dell'Emilia Romagna.
Per le prove si fa lo stesso discorso della programmazione:
1)Prove ministeriali con eventuali supporti e/o adattamenti nella somministrazione e nella resa
2)Prove equipollenti a quelle ministeriali
3)Prove differenziate.
Tornare in alto Andare in basso
lunatica2014



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 07.07.14

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Mer Ott 19, 2016 4:43 pm

eragon ha scritto:
lunatica2014 ha scritto:
Ho trovato:


Il parere del Consiglio di Stato n. 348/91 afferma che lo “Stato assume il potere-dovere di accertare e certificare che un soggetto ha raggiunto in un determinato settore culturale o professionale un certo livello di conoscenze e professionalità […]. Non si può configurare un supposto diritto al conseguimento del titolo legale di studio, che prescinda da un oggettivo accertamento di competenze effettivamente acquisite”. Il Consiglio di Stato afferma inoltre che il titolo di studio non può essere conseguito da “chi rimane al di sotto di quella soglia di competenza che è necessaria per il conseguimento di quel titolo”.
Nella pratica, parlando di prove equipollenti ricordiamo che i testi della prima e della seconda prova scritta sono trasmessi dal Ministero e viene svolta con “mezzi diversi”: computer, sintetizzatore vocale ed altri strumenti compensativi; la prova inviata dal Ministero può essere svolta in “modalità diverse”, ad esempio, scelta multipla, vero/falso, ecc.; la prova è proposta dalla Commissione di esame, ma deve deve essere comunque utile a verificare la preparazione culturale e professionale del candidato; deve inoltre essere omogenea con il percorso svolto dal candidato e deve poter essere svolta con le stesse le modalità utilizzate nelle prove di verifica svolte in corso d’anno. La Commissione deve preventivamente preparare le prove d’esame omogenee con il programma svolto dal candidato seguendo le indicazioni fornite dal Consiglio di classe. Infine, in merito al colloquio, esso si può attuare attraverso qualsiasi forma e con qualunque strumentazione utile allo scopo.


http://bes-dsa.it/2015/03/01/quando-e-chi-prepara-le-prove-equipollenti-degli-esami-di-stato-per-gli-studenti-con-disabilita/
E come al solito vai con la confusione:
1)Se parliamo di ragazzi NON disabili (es. DSA) non credo che si possano preparare prove equipollenti, si possono semplicemente adottare gli strumenti compensativi previsti durante l'anno e inseriti nel PDP.
2)Se parliamo di studenti disabili con PEI,  allora la commissione può proporre una prova ad hoc, basata sulla programmazione equipollente inserita nel PEI (allegata ad esso) anche sganciata dalla vera e propria prova ministeriale.

Ma nessuno ha parlato di prove equipollenti x i DSA!! Leggi bene
Tornare in alto Andare in basso
@melia



Messaggi : 1002
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 57
Località : Padova

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Mer Ott 19, 2016 8:10 pm

A0quarantasette ha scritto:

Il problema è che per essere veramente equipollenti le prove dovrebbero essere preparate dopo l'apertura della busta delle prove ministeriali e allo stesso tempo non dovresti far perdere tempo prezioso all'allievo.
Far perdere tempo prezioso all'allievo non sarebbe un problema: gli si fa cominciare la prova un'ora dopo e lo si lascia finire un'ora dopo.
Tornare in alto Andare in basso
lunatica2014



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 07.07.14

MessaggioOggetto: Re: ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO    Mer Ott 19, 2016 9:40 pm

@melia ha scritto:
A0quarantasette ha scritto:

Il problema è che per essere veramente equipollenti le prove dovrebbero essere preparate dopo l'apertura della busta delle prove ministeriali e allo stesso tempo non dovresti far perdere tempo prezioso all'allievo.
Far perdere tempo prezioso all'allievo non sarebbe un problema: gli si fa cominciare la prova un'ora dopo e lo si lascia finire un'ora dopo.

giusto
Tornare in alto Andare in basso
 
ALUNNA CON OBIETTIVI MINIMI ED ESAMI DI STATO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» insegnanti di sotegno commissari interni esami di stato
» Votazione a maggioranza: il ruolo del presidente
» Esami vari per stato di malessere
» Esami genetici
» Mario Balotelli, l'eroe del giorno è stato un bambino abbandonato

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: