Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Chiamata diretta: ecco i 18 criteri

Andare in basso 
AutoreMessaggio
ushikawa

avatar

Messaggi : 3696
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Lun Apr 17, 2017 6:59 am

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-04-16/insegnanti-chiamata-diretta-18-vincoli-presidi-081138.shtml?uuid=AEZhQH6

A quanto ho capito, ogni IC dovrà scegliere 6 tra i 18 criteri indicati dal MIUR, di cui 8 legati ai titoli e 10 all'esperienza professionale.

La scelta dei 6 criteri sarà effettuata dal dirigente e dovrà essere posta al vaglio del collegio docenti, che però avrà solo sette giorni per ratificare; nel caso in cui il collegio non si riunisca per tempo la seconda volta o non ratifichi i criteri da lui espressi, viene lasciata al dirigente la possibilità di andare avanti secondo quanto già stabilito, cioè di fare di testa propria.

Per quanto sia evidente l'inserimento di alcune misure di collegialità, probabilmente faticosamente strappate dai sindacati, l'impianto ideologico di questa delega rimane quello della 107, improntata al verticismo del dirigente e alla sua possibilità di promuovere o meglio ancora punire i docenti secondo le loro affinità o le divergenze culturali con il dirigente stesso. In questo senso è significativa la palese delusione dell'articolista del sole24 ore, tribuna che ha fatto propria la linea culturale di treELLLE e dell'ANP.

Si spera che nelle scuole prevalga invece uno spirito di collaborazione o quanto meno di sano pragmatismo e si vadano a scegliere dei criteri che ricalchino il più possibile le attuali graduatorie, gestendoli poi in maniera trasparente. E' successo in molte bonus riguardo il bonus premiale, può succedere ancora questa volta.
Torna in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 2051
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 59
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Lun Apr 17, 2017 11:43 am

Mi piacerebbe sapare quali sono questi 18 vincoli, ma riesco solo a trovare articoli di giornale che ricalcano quello del sole24ore, con alcuni esempi.
Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1829
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Lun Apr 17, 2017 12:21 pm

Cambierà il CV da presentare per la chiamata diretta?
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15476
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Lun Apr 17, 2017 12:30 pm

Possibile.
Torna in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3696
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mar Apr 18, 2017 6:02 am

La chiamata diretta è un formidabile cavallo di troia per la privatizzazione della scuola intesa come istituzione finalizzata all'istruzione e del rapporto di lavoro tra scuola e docenti.
Un altro bel cavallino sono i fondi europei PON, una pioggia di soldi in arrivo per trasformare le scuole in qualcos'altro, bypassando moltissimo gli insegnanti e gli organi collegiali.
Torna in alto Andare in basso
Filosofo80

avatar

Messaggi : 1147
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mar Apr 18, 2017 12:02 pm

Quindi alla fine decideranno sempre e comunque i "presidi/manager"... complimenti ai sindacati.... e complimenti al governo Renzi/PD (giusto per ricordarcene al momento opportuno)
Torna in alto Andare in basso
ushikawa

avatar

Messaggi : 3696
Data d'iscrizione : 15.07.15

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mar Apr 18, 2017 7:58 pm

il PD è in coma
Torna in alto Andare in basso
gugu

avatar

Messaggi : 32850
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mar Apr 18, 2017 8:01 pm

Mi chiedo cosa succederà laddove più candidati hanno lo stesso numero di preferenze, oppure nessuna preferenza (poniamo che un docente abbia solo il dottorato ma il DS non l'abbia inserito nel bando). Cosa succederà? Il DS non potrà nominare nessuno? Potrà ricorrere al colloquio o valutare altri elementi del CV (mi pare assurdo ad esempio aver tolto le certificazioni relative alle abilità informatiche)?
Torna in alto Andare in basso
michetta

avatar

Messaggi : 5108
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mar Apr 18, 2017 8:41 pm

gugu[b] ha scritto:
Mi chiedo cosa succederà laddove  più candidati hanno lo stesso numero di preferenze, oppure nessuna preferenza [/b](poniamo che un docente abbia solo il dottorato ma il DS non l'abbia inserito nel bando). Cosa succederà? Il DS non potrà nominare nessuno? Potrà ricorrere al colloquio o valutare altri elementi del CV (mi pare assurdo ad esempio aver tolto le certificazioni relative alle abilità informatiche)?

credo che questo sia già successo; per curiosità, laddove mi è stato possibile, ho visionato i CV che alcune scuole (medie) hanno pubblicato e ho notato spesso che dove c'erano più candidati, i loro requisiti e competenze erano pressappoco similari e non si discostavano poi di tanto. Ho anche visto che non tutti possedevano tutti i requisiti richiesti e ho visto che comunque sono stati effettuati anche diversi colloqui. E' impossibile che nessuno venga nominato e qualora succedesse ci penserà l'usr.
Quanto alle certificazioni informatiche, sono d'accordo con te e presumo che, a parità di preferenze, queste vadano ad incidere sul giudizio finale
Torna in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 20663
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mar Apr 18, 2017 9:29 pm

ushikawa ha scritto:
La chiamata diretta è un formidabile cavallo di troia per la privatizzazione della scuola intesa come istituzione finalizzata all'istruzione e del rapporto di lavoro tra scuola e docenti.
Un altro bel cavallino sono i fondi europei PON, una pioggia di soldi in arrivo per trasformare le scuole in qualcos'altro, bypassando moltissimo gli insegnanti e gli organi collegiali.
Noi abbiamo un'alula 3.0 (collaborativa) mai utilizzata (per quello che è), fatto con i soldi dei PON.

Soldi buttati OK, ma non mi sento violentato nella mia libertà didattica per questo motivo.
Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1829
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mar Apr 18, 2017 9:59 pm

Io più che altro non ho ancora capito perché il dottorato dovrebbe rappresentare un criterio di preferenza. Posso capire un master centrato sulla didattica o su aspetti legati alla scuola, ma il dottorato di ricerca non mi sembra pertinente.
Per di più se inseriscono tra i criteri dei ruoli che ai precari non vengono mai assegnati, non capisco che genere di selezione utile alla qualità della scuola possa essere fatta.
Torna in alto Andare in basso
defraz



Messaggi : 683
Data d'iscrizione : 11.04.13

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mar Apr 18, 2017 11:06 pm

JaneEyre ha scritto:
Io più che altro non ho ancora capito perché il dottorato dovrebbe rappresentare un criterio di preferenza. Posso capire un master centrato sulla didattica o su aspetti legati alla scuola, ma il dottorato di ricerca non mi sembra pertinente.
Per di più se inseriscono tra i criteri dei ruoli che ai precari non vengono mai assegnati, non capisco che genere di selezione utile alla qualità della scuola possa essere fatta.

Intanto il fatto che si inseriscano ruoli che non vengono assegnati ai precari mi pare ovvio sia dovuto al fatto che la chiamata diretta non riguarda solo precari, anzi a tendere dovrebbe essere estesa a tutte le procedure di mobilità secondo la 107.
Quanto al dottorato, ovviamente poichè si tratta del massimo grado di istruzione conseguibile e attesta una competenza disciplinare e una conoscenza degli aspetti della materia legati alla ricerca di alto livello. Magari a qualche scuola potrebbe interessare...
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3266
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mer Apr 19, 2017 9:20 am

JaneEyre ha scritto:
Io più che altro non ho ancora capito perché il dottorato dovrebbe rappresentare un criterio di preferenza. Posso capire un master centrato sulla didattica o su aspetti legati alla scuola, ma il dottorato di ricerca non mi sembra pertinente.
Per di più se inseriscono tra i criteri dei ruoli che ai precari non vengono mai assegnati, non capisco che genere di selezione utile alla qualità della scuola possa essere fatta.

È il massimo livello di studi, è ovvio che debba essere un criterio di preferenza. Così come ulteriori lauree. O dovrebbero preferire chi ha studiato di meno rispetto a chi ha studiato di più?
Invece sono molto scettica sui master centrati sulla didattica, che rappresentano tempo perso e spreco di soldi.
Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1829
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mer Apr 19, 2017 8:55 pm

Certo, perché le seconde lauree e i dottorati sono tutti di qualità, invece i master in didattica sono soldi sprecati.
Piuttosto che la ricerca, valuterei esperienze di insegnamento in contesti diversi, anche all'estero, oppure corsi post-laurea di tipo gestionale in ambito scolastico.
La ricerca in un settore che non è neppure parte dei programmi di insegnamento mi pare non sia una valore aggiunto per un docente. Allora piuttosto farei una selezione tra i dottorati.
Torna in alto Andare in basso
defraz



Messaggi : 683
Data d'iscrizione : 11.04.13

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mer Apr 19, 2017 11:53 pm

JaneEyre ha scritto:
Certo, perché le seconde lauree e i dottorati sono tutti di qualità, invece i master in didattica sono soldi sprecati.
Piuttosto che la ricerca, valuterei esperienze di insegnamento in contesti diversi, anche all'estero, oppure corsi post-laurea di tipo gestionale in ambito scolastico.
La ricerca in un settore che non è neppure parte dei programmi di insegnamento mi pare non sia una valore aggiunto per un docente. Allora piuttosto farei una selezione tra i dottorati.

Scelte. Le farà la scuola. Per quanto riguarda l'importanza della ricerca, invece, hai le idee molto confuse. Il che non mi meraviglia in un paese dove sono tutti dottori dopo una triennale, mentre invece nel resto del mondo il titolo è riservato ai PhD.
Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1829
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Gio Apr 20, 2017 5:46 pm

defraz ha scritto:
JaneEyre ha scritto:
Certo, perché le seconde lauree e i dottorati sono tutti di qualità, invece i master in didattica sono soldi sprecati.
Piuttosto che la ricerca, valuterei esperienze di insegnamento in contesti diversi, anche all'estero, oppure corsi post-laurea di tipo gestionale in ambito scolastico.
La ricerca in un settore che non è neppure parte dei programmi di insegnamento mi pare non sia una valore aggiunto per un docente. Allora piuttosto farei una selezione tra i dottorati.

Scelte. Le farà la scuola. Per quanto riguarda l'importanza della ricerca, invece, hai le idee molto confuse. Il che non mi meraviglia in un paese dove sono tutti dottori dopo una triennale, mentre invece nel resto del mondo il titolo è riservato ai PhD.

Le mie idee sono chiarissime, sono soltanto diverse dalle tue.
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3266
Data d'iscrizione : 26.12.14

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Gio Apr 20, 2017 6:02 pm

JaneEyre ha scritto:
Certo, perché le seconde lauree e i dottorati sono tutti di qualità, invece i master in didattica sono soldi sprecati.
Piuttosto che la ricerca, valuterei esperienze di insegnamento in contesti diversi, anche all'estero, oppure corsi post-laurea di tipo gestionale in ambito scolastico.
La ricerca in un settore che non è neppure parte dei programmi di insegnamento mi pare non sia una valore aggiunto per un docente. Allora piuttosto farei una selezione tra i dottorati.

Il fatto che tu non abbia un dottorato e non sappia bene di cosa si tratti non giustifica la svalutazione di chi ce l'ha.
Torna in alto Andare in basso
JaneEyre



Messaggi : 1829
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Gio Apr 20, 2017 6:14 pm

chicca70 ha scritto:
JaneEyre ha scritto:
Certo, perché le seconde lauree e i dottorati sono tutti di qualità, invece i master in didattica sono soldi sprecati.
Piuttosto che la ricerca, valuterei esperienze di insegnamento in contesti diversi, anche all'estero, oppure corsi post-laurea di tipo gestionale in ambito scolastico.
La ricerca in un settore che non è neppure parte dei programmi di insegnamento mi pare non sia una valore aggiunto per un docente. Allora piuttosto farei una selezione tra i dottorati.

Il fatto che tu non abbia un dottorato e non sappia bene di cosa si tratti non giustifica la svalutazione di chi ce l'ha.

Non mettermi in bocca cose che non ho detto. Le mie affermazioni riguardano il titolo del thread.
Le vostre risposte e il vostro atteggiamento non fanno che confermare le mie idee.
Torna in alto Andare in basso
defraz



Messaggi : 683
Data d'iscrizione : 11.04.13

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Gio Apr 20, 2017 10:25 pm

JaneEyre ha scritto:


Non mettermi in bocca cose che non ho detto. Le mie affermazioni riguardano il titolo del thread.
Le vostre risposte e il vostro atteggiamento non fanno che confermare le mie idee.

Ma infatti, uno ha l'idea demenziale che un dottorato di ricerca non possa essere interessante per una scuola, che so, dove si insegna il greco o l'elettrotecnica e potrebbe desiderare personale con alta formazione.
Di conseguenza si permette di dire "Posso capire un master centrato sulla didattica o su aspetti legati alla scuola, ma il dottorato di ricerca non mi sembra pertinente".
Il nostro atteggiamento per di più conferma (???) che il dottorato non ha nulla a che vedere con la didattica - la tua forse, non certo la mia.

La tua idea che il dottorato non possa avere che fare con la didattica è semplicemente sbagliata, non discutibile o diversa.

Se non ne prendi atto, sopravviverò.
Torna in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1563
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Ven Apr 21, 2017 2:53 pm

Vedo che già ci stiamo scannando sul forum per stabilire quali siano i criteri da privilegiare.
Che sia l'anteprima di ciò che avverrà prossimamente nei collegi docenti?
Ma qualcuno pensa che davvero questo sistema sia preferibile alle vecchie graduatorie?
Ipotizzare un sistema in cui le modalità di attribuzione della sede di servizio dipendano dai criteri adottati dai singoli collegi docenti o dai singoli DS è semplicemente DELIRANTE.
Ma poi qualcuno ritiene davvero che sia sensato che il Liceo Scientifico X abbia esigenze diverse dal liceo scientifico Y che si trova a 20 km di distanza? Suvvia, queste cazzate lasciamole ai cialtroni che esaltano l'autonomia scolastica!

Se fossimo una categoria dotata di attributi e di un briciolo di dignità professionale, ci rifiuteremmo di stilare simili criteri, lasciando la patata bollente ai DS, in fondo sono loro ad aver voluto questa porcheria.
E siccome tutti sappiamo che la chiamata diretta sarà fonte di arbitrio e di polemiche, che siano i presidi e NON i collegi docenti i bersagli delle giuste lamentele degli insegnanti che subiranno dei torti.
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 3333
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 28

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mer Apr 26, 2017 2:13 pm

Secondo me conviene non farla proprio la chiamata diretta. Tanto non è obbligatoria e se finisce come l'anno scorso col personale che poi in massa chiede assegnazione provvisoria o ottiene conciliazioni è solo tempo sottratto alle sacrosante ferie estive.
Peggio ancora se poi i DS devono anche produrre cartacce, bandi e quant'altro per giustificare l'individuazione per competenze dei candidati.
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 3333
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 28

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mer Apr 26, 2017 2:20 pm

gugu ha scritto:
Mi chiedo cosa succederà laddove  più candidati hanno lo stesso numero di preferenze, oppure nessuna preferenza (poniamo che un docente abbia solo il dottorato ma il DS non l'abbia inserito nel bando). Cosa succederà? Il DS non potrà nominare nessuno? Potrà ricorrere al colloquio o valutare altri elementi del CV (mi pare assurdo ad esempio aver tolto le certificazioni relative alle abilità informatiche)?

Resterà sempre credo la possibilità di individuare i candidati dell'ambito di appartenenza e la facoltà da parte del docente di rifiutare l'incarico triennale.
Tanto poi alla fin della fiera intervengono i provveditorati per dare un posto a tutti quelli non scelti dell'ambito.
Ad ogni modo resta la ridicolaggine di imbastire tutto questo ambaradan nel periodo estivo quando nelle scuole c'è giusto il Dirigente Scolastico e qualche poveraccio delle segreterie che ha terminato le ferie ah,ah,ah.
O lasciano scegliere per davvero al DS (cosa in sè già non vera visto che alla fin della fiera gran parte del personale di riffa o di raffa te lo manda il provveditorato al termine della chiamata diretta) o torturare al solito le scuole con la burocrazia e la compilazione di documenti e cartaccia (peraltro poi vanificata dalle AP, dalle conciliazioni e dalle assenze di massa dei candidati, vedere il catastrofico secondo  anno della 107 che fortunatamente sta giungendo a termine ) è ben peggio del vecchio sistema di assegnazione in base alle graduatorie.
Già l'anno scorso far due volte la chiamata diretta ad agosto e settembre ha contribuito ulteriormente a ritardare la copertura dell'organico del personale docente con gravi conseguenze per la didattica.

Ora la Fedeli ha dichiarato in modo roboante che avremo tutti i docenti all'inizio dell'anno scolastico..mi è sfuggito purtroppo come intende ottemperare a questa promessa (da marinaio).
Io mi aspetto anche per l'anno prossimo di dover nominare docenti e fargli contratti fino all'arrivo dell'avente diritto, in attesa delle GI terza fascia personale docente, della nomina dei vincitori di concorso e di chissà quale altro ritardo.
Torna in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 3333
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 28

MessaggioTitolo: Re: Chiamata diretta: ecco i 18 criteri   Mer Apr 26, 2017 2:40 pm

comp_xt ha scritto:
Vedo che già ci stiamo scannando sul forum per stabilire quali siano i criteri da privilegiare.
Che sia l'anteprima di ciò che avverrà prossimamente nei collegi docenti?
Ma qualcuno pensa che davvero questo sistema sia preferibile alle vecchie graduatorie?
Ipotizzare un sistema in cui le modalità di attribuzione della sede di servizio dipendano dai criteri adottati dai singoli collegi docenti o dai singoli DS è semplicemente DELIRANTE.
Ma poi qualcuno ritiene davvero che sia sensato che il Liceo Scientifico X abbia esigenze diverse dal liceo scientifico Y che si trova a 20 km di distanza? Suvvia, queste cazzate lasciamole ai cialtroni che esaltano l'autonomia scolastica!

Se fossimo una categoria dotata di attributi e di un briciolo di dignità professionale, ci rifiuteremmo di stilare simili criteri, lasciando la patata bollente ai DS, in fondo sono loro ad aver voluto questa porcheria.
E siccome tutti sappiamo che la chiamata diretta sarà fonte di arbitrio e di polemiche, che siano i presidi e NON i collegi docenti i bersagli delle giuste lamentele degli insegnanti che subiranno dei torti.

Fossi ministro dell'istruzione sarei già contento di far partire l'inizio della attività didattica (a metà settembre circa) con:

-I docenti vincitori di concorso con individua e disponi in modo tale che gli venga fatto il contratto a tempo indeterminato entro il 15 di settembre, per evitare di dover nominare nel frattempo i supplenti con contratto N14 (fino all'arrivo dell'avente diritto) cosa che comporterebbe poi in fase successiva l'obbligo di dover riscorrere le graduatorie (in assenza di nomina del doc. TI) per il TERZO MALEDETTO ANNO DI FILA.

-Le graduatorie II-III fascia già pubblicate definitivamente entro l'avvio dell'anno scolastico col minimo tasso di errori, in modo da non essere costretti a ricorrere alle vecchie (14-17) per individuare i supplenti e dover scombinare poi a metà anno di nuovo tutto.

-La creazione (anche a muzzo) di un bel pò di posti nel mezzogiorno d'italia in modo da accontentare i numerosi renitenti alla leva perennemente ammalati che non lavorano sfruttando tutto e anche di più per non lavorare al nord. In fondo il casino al nord l'hanno creato loro, ora devono anche sistemarlo loro, anche pregando in ginocchio Padoan per creare posti nel mezzogiorno.

-Una chiamata diretta (se proprio ci tengono visto che è un elemento di propaganda della 107 in qualche modo devono mantenerla) snella e semplice, con criteri chiari e trasparenti in modo da procedere in modo veloce e rapido alla cosidetta "scelta" dei docenti.
Torna in alto Andare in basso
 
Chiamata diretta: ecco i 18 criteri
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» in chiamata diretta il preside non ti sceglie ma tu hai messo quella scuola di partenza
» Abolizione chiamata diretta
» Info chiamata diretta
» Se i presidi boicottano la chiamata diretta
» CHIAMATA DIRETTA DEL PERSONALE ATA DA PARTE DEL PD..

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: