Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Formazione obbligatoria?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
alessioweb



Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioTitolo: Formazione obbligatoria?   Ven Apr 06, 2018 8:31 pm

Buonasera

vorrei dei chiarimenti circa il post di oggi apparso sul sito che discute delle 25 ore che il docente dovrebbe svolgere (annualmente?) per la formazione.

Io ho letto che nel nuovo contratto tale formazione non è più obbligatoria, bensì facoltativa. Quindi perchè ritornare sull'argomento

saluti

A
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 63088
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Sab Apr 07, 2018 12:27 pm

Il nuovo contratto non ha cambiato nulla. La legge 107 però non è stata abolita, quindi dire che la formazione non è più obbligatoria mi sembra una forzatura da parte tua. L'articolo vuole chiarire la normativa, visto che per alcuni non è ancora chiara.
Torna in alto Andare in basso
alessioweb



Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Dom Apr 08, 2018 8:41 pm

Sono sicuro di aver letto sul sito di OS che la formazione NON è più obbligatoria
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15784
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 12:08 am

La formazione è obbligatoria in quanto facente parte della funzione docente, ma non è quantificata, che mi risulti.
Quello che non possono obbligarti a fare è svolgere attività di formazione obbligatoria fuori dall'orario di lavoro, gratuitamente.
Se quindi il collegio delibera che, all'interno delle 40 ore di attività collegiali, si programma attività di formazione obbligatoria, ci si può ragionare.
Ma non possono obbligare a fare attività extra, magari non pagata.

O ci sono novità su questo che mi sono perso?
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 63088
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 12:29 am

Non ci sono novità, come ho scritto all'inizio del mio post, ma il comma della legge 107 lo conosci benissimo anche tu. Pensare che qualcuno ci paghi per formarci mi sembra inverosimile.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15784
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 9:08 am

Le attività obbligatorie devono essere retribuite.
Se la scuola infila le ore di formazione nelle 40 ore bene, se devo farle nel tempo libero come minimo me le scelgo io, sorvolando sulla questione economica:)
Se il miur ci tenesse veramente alla formazione dei docenti metterebbe un po' di soldi, invece come spesso capita, si vogliono fare le nozze coi fichi secchi (scusate l'espressione). In questi casi.. niente nozze:)
Torna in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1288
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 10:36 am

Dec ha scritto:
Non ci sono novità, come ho scritto all'inizio del mio post, ma il comma della legge 107 lo conosci benissimo anche tu. Pensare che qualcuno ci paghi per formarci mi sembra inverosimile.
Anche pensare che qualcuno si aggiorni a proprie spese mi pare inverosimile e dannoso per i nostri già scarsi stipendi (anche e soprattutto dopo il miserrimo aumento che, per inciso, ci è stato concesso, ma non ancora erogato!).
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 63088
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 2:16 pm

Dicono che ti danno il bonus di 500 euro per questo e comunque io pensavo a conferenze, incontri con l'autore (per i docenti di italiano) o brevi corsi ad accesso libero, decisi dal dipartimento (con la ratifica del collegio). Siamo d'accordo che dovrebbero rientrare nelle 40 ore e che il docente dovrebbe essere libero di scegliere quello che gli interessa di più, mentre non mi è mai capitato di sentire qualcuno che abbia chiesto di essere pagato per aver assistito ad una di queste conferenze e soprattutto che lo abbia ottenuto.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
avatar

Messaggi : 15784
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 2:19 pm

Il punto non è la partecipazione alla formazione, quanto la legittimità che si obblighino i docenti ad attività scolastiche non previste in modo specifico nel contratto, anche come retribuzione.
Io sto seguendo un corso di aggiornamento per la mia materia, in orario extrascolastico, 7 incontri da 2 ore. Ma l'ho scelto io:)
Torna in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 63088
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 2:48 pm

Sul principio ovviamente siamo d'accordo, ma diciamo che la normativa è sufficientemente ambigua per lasciare margini di manovra ad entrambe le parti. Sicuramente il nuovo governo (e il nuovo contratto) dovrà rimetterci mano, in un senso o nell'altro (naturalmente io spero in quello più favorevole per i docenti).
Torna in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1288
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 3:39 pm

Dec ha scritto:
Sul principio ovviamente siamo d'accordo, ma diciamo che la normativa è sufficientemente ambigua per lasciare margini di manovra ad entrambe le parti. Sicuramente il nuovo governo (e il nuovo contratto) dovrà rimetterci mano, in un senso o nell'altro (naturalmente io spero in quello più favorevole per i docenti).
Nelle libere professioni esiste l’obbligo di dotarsi di un certo numero annuo di cfp, ma la scelta su cosa aggiornarsi è lasciata al professionista. Del resto è del tutto lapalissiano che uno strutturista si interesserà alla NTC 2018, anziché alla normativa sul risparmio energetico, of course.
Torna in alto Andare in basso
Befree2



Messaggi : 414
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 5:50 pm

Sei un ingegnere civile Procopio? Finalmente ti sento parlare di tecnica , parli sempre di contratti e politica ...
Torna in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1288
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Lun Apr 09, 2018 6:21 pm

Sono in primis un cittadino italiano e come tale portatore di diritti (pochi) e doveri (tanti, forse troppi): da qui la mia passione per la politica. Inoltre appartengo alla categoria dei docenti e per questo aborro le ingiustizie perpetrate a mio e nostro danno (legge Fornero, aspettativa di vita, "bona sola" e via discorrendo).
Torna in alto Andare in basso
alessioweb



Messaggi : 425
Data d'iscrizione : 08.08.14

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Ven Apr 13, 2018 6:34 pm

Salve

tra le ingiustizie annovererei anche "opzione donna" e simili. Forse un insegnante uomo si usura di meno di un' insegnante donna? Al giorno d'oggi? Oppure chi fa queste leggi è rimasto negli anni Cinquanta o giù di lì?

Mi formerò se ne avrò voglia. Il come e il quando lo deciderò io

Buoni giorni:-)
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 943
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Formazione obbligatoria?   Ven Apr 13, 2018 7:42 pm

alessioweb ha scritto:
Salve

tra le ingiustizie annovererei anche "opzione donna" e simili. Forse un insegnante uomo si usura di meno di un' insegnante donna? Al giorno d'oggi? Oppure chi fa queste leggi è rimasto negli anni Cinquanta o giù di lì?

No, il punto è che le donne che vanno in pensione adesso sono nate negli anni Cinquanta o giù di lì, e non hanno certo avuto le stesse opportunità di quelle di adesso, in termini di parità sul lavoro e tantomeno di partità nella vita privata e familiare.

Il motivo per cui si pensa(va) che un insegnante uomo si usurasse di meno di un' insegnante donna è, banalmente, che fino a pochissimi anni fa, era normale che la donna "facesse il doppio lavoro" per tutta la vita, ossia che oltre ad assumersi gli stessi impegni di lavoro di un maschio, dovesse anche fare la casalinga e l'organizzatrice familiare, mentre l'uomo no.

Sono d'accordo sul fatto che adesso non sia più così, e che nella maggior parte delle coppie attuali ci sia un piano di parità e di collaborazione molto maggiore rispetto a 30 o 40 anni fa, ma per chi è oggi alla soglia della pensione, non è stato così.

Io non mi sognerei di rivendicare il diritto ad andare in pensione prima dei maschi, per me, o per una donna più giovane di me. Penso sinceramente che questi provvedimenti abbiano un senso soltanto transitorio nel tempo, e che debbano essere destinati a scomparire gradualmente in futuro. Ma pensando a una sessantacinquenne che ha iniziato a lavorare 40 anni fa, credo che, ancora per qualche anno, un senso ce l'abbiano.
Torna in alto Andare in basso
Online
 
Formazione obbligatoria?
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Formazione obbligatoria?
» Formazione precari
» formazione obbligatoria docenti di ruolo
» Formazione obbligatoria. Piattaforma Sofia.
» Formazione obbligatoria precari

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: