Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» PETIZIONE CONTRO BLOCCO TRIENNALE DELLA MOBILITA'
Oggi alle 1:19 am Da causaeffetto

» Meno compiti per tutti
Oggi alle 12:49 am Da sempreconfusa1

» Durata supplenza
Oggi alle 12:06 am Da CANE222

» Vi è successo...?
Ieri alle 11:58 pm Da sempreconfusa1

» Ferie natalizie
Ieri alle 11:40 pm Da bruce78

» Procedura iscrizione concorso straordinario Infanzia Primaria
Ieri alle 11:26 pm Da milves

» Estratto contributivo inps mancano contributi
Ieri alle 11:13 pm Da fedros

» Dichiarazione servizi
Ieri alle 11:02 pm Da Cis

» Libro di storia, per Dec
Ieri alle 10:49 pm Da franco71

Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
seurel



Messaggi : 1185
Data d'iscrizione : 25.01.14

MessaggioTitolo: Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata   Mer Giu 06, 2018 12:12 pm

Promemoria primo messaggio :

Buonasera,
mi confermate che i riferimenti normativi per le
programmazioni seguite da alunni h siano i seguenti:

PRIMO PERCORSO
La programmazione riconducibile agli OBIETTIVI MINIMI conforme ai programmi ministeriali, o comunque ad essi globalmente corrispondenti è prevista dall’art. 15 comma 3 dell’O.M. n.90 del 21/5/2001.


SECONDO PERCORSO
Obiettivi differenziati in vista di obiettivi didattici formativi non riconducibile ai programmi
ministeriali(art. 15, comma 5, O.M. n. 90 del 21/5/01).

Grazie
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Stellastella



Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata   Gio Giu 07, 2018 8:45 am

Non so dirti la normativa esatta o cosa sia corretto perché sono una principiante.. però nella mia scuola fanno così. Quest'anno ho seguito un ragazzo con percorso differenziato che in due materie seguiva la programmazione della classe (ed é stato scritto sul pei) però i compiti e le verifiche orali li gestivo io.. centellinando gli argomenti di volta in volta e semplificando le comande.
Torna in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 753
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata   Gio Giu 07, 2018 9:29 pm

3. Ove il Consiglio di classe riscontri che l'allievo abbia raggiunto un livello di preparazione conforme agli obiettivi didattici previsti dai programmi ministeriali o, comunque, ad essi globalmente corrispondenti, decide in conformità dei precedenti artt.12 e 13

Proprio la normativa che hai citato, esplicita che se non è differenziata si valuta secondo "obiettivi didattici previsti dai programmi ministeriali", d'altronde un alunno ipovedente ma cognitivamente integro (o un alunno con gravi problemi motori) non avrebbe ragione di fare "gli obiettivi minimi".
Sul sostegno, e non è una critica ai colleghi che scrivono sul forum, vi è molta ignoranza e molti "nuovi" si limitano a mettere in atto quello che facevano quelli vecchi, anche sbagliando.
Torna in alto Andare in basso
Stellastella



Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata   Gio Giu 07, 2018 11:39 pm

Eragon se hai tempo..

Non ho capito una cosa.. gli obiettivi minimi nei nostri pei corrispondono alla programmazione della classe..
Hai scritto che non avrebbe senso che un ipovedente cognitivamente integro segua gli obiettivi minimi. Durante la formazione iniziale per noi non specializzati invece ci hanno detto che gli obiettivi minimi sono da segnare proprio per loro o casi fi certificazione per lieve ritardo (borderline).. tutti i ragazzi con o senza 104 devono conseguire ALMENO gli obiettivi minimi per passare l'anno.. chi con 104 segue il programma ministeriale e può raggiungerli avrà un pei che lo specifica.. gli altri avranno una differenziata.. no?
Torna in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 10268
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata   Ven Giu 08, 2018 8:17 am

credo che il discorso om vs ministeriale stia nella proposta didattica altrimenti non ha alcun senso la discriminazione tra i due.

Darsi come obbiettivo da raggiungere il conseguimento massimo degli obbiettivi minimi significa, imho, individuare i nuclei fondanti della materia e su quelli lavorare al massimo per ottenere che l'alunno li apprenda e li sappia "maneggiare".

Darsi come obbiettivo il programma ministeriale significa che si lavora su tutto e che tutto si chiede.

Capisci, Stellastella, che il lavoro dell'insegnante di sostegno (e dei curricolari) è molto diverso nei due casi.

Altrimenti verrebbe che non esistono gli om e si vede se il ragazzo è da 6 o da 10 nella normale programmazione.

Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Stellastella



Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata   Ven Giu 08, 2018 8:56 am

Grazie. Il discorso torna in effetti.
Torna in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 753
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata   Ven Giu 08, 2018 1:41 pm

Stellastella ha scritto:
Eragon se hai tempo..

Non ho capito una cosa.. gli obiettivi minimi nei nostri pei corrispondono alla programmazione della classe..  
Hai scritto che non avrebbe senso che un ipovedente cognitivamente integro segua gli obiettivi minimi. Durante la formazione iniziale per noi non specializzati invece ci hanno detto che gli obiettivi minimi sono da segnare proprio per loro o casi fi certificazione per lieve ritardo (borderline).. tutti i ragazzi con o senza 104 devono conseguire ALMENO gli obiettivi minimi per passare l'anno.. chi con 104 segue il programma ministeriale e può raggiungerli avrà un pei che lo specifica.. gli altri avranno una differenziata.. no?

Ti cito quanto affermato da Salvatore Nocera, che credo abbia illustrato bene il problema:
Scuola secondaria di secondo grado

Nella scuola secondaria di secondo grado, essendoci obiettivi specifici di apprendimento prefissati (i programmi ministeriali), il GLHO, su proposta degli insegnanti, ma con vincolante parere dei genitori (O.M. n° 90/2001, art. 15, comma 5 ), deve sceglie uno dei tre percorsi didattici sotto elencati, a seconda delle capacità e potenzialità degli alunni:

percorso normale: come tutti i compagni;
percorso "semplificato" o “per obiettivi minimi”: cioè con la riduzione o sostituzione di taluni contenuti programmatici di alcune discipline (L. n° 104/92, art. 16, comma 1), che dà diritto, se superato positivamente, al titolo legale di studio (ad esempio per un alunno minorato della vista è legittimo sostituire storia dell'arte (visiva) con sotria della musica; per un alunno con disabilità motoria alle mani è legittimo sostituire stenografia con informatica). L’“obiettivo minimo” da raggiungere in tutte le discipline equivale alle conoscenze che vengono prefissate e valutate dai docenti delle rispettive discipline come sufficienti (corrispondenti ad un voto pari al 6) anche per gli altri compagni.
percorso "differenziato": cioè con contenuti estremamente ridotti o differenti da quelli dei compagni.
Il raggiungimento degli obiettivi del PSP differenziato da diritto solo al rilascio di un attestato con la certificazione dei crediti formativi maturati (O.M. n° 90/2001, art. 15 e per gli attestati ufficiali C.M. n° 125/01 ). L’O.M. 90/2001, art. 15 comma 4 prevede anche che “qualora durante il successivo anno scolastico vengano accertati livelli di apprendimento corrispondenti agli obiettivi previsti dai programmi ministeriali, il Consiglio di classe delibera” il passaggio ad uno dei due percorsi precedenti “senza necessità di prove di idoneità relative alle discipline dell’anno o degli anni precedenti.”
Per quanto riguarda la valutazione, nei primi due percorsi possono svolgersi prove con tempi più lunghi e/o "equipollenti", cioè con modalità diverse da quelle tradizionali scritte ed orali, che però debbono garantire la valutazione degli apprendimenti dello stesso livello dei compagni (L. n° 104/92, art. 16, comma 3); nel terzo percorso oltre a queste possibilità, anche le prove di valutazione possono essere differenziate.
Torna in alto Andare in basso
Stellastella



Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 04.11.17

MessaggioTitolo: Re: Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata   Ven Giu 08, 2018 1:47 pm

Chiarissimo grazie!
Torna in alto Andare in basso
 
Scrutini finali alunni h:riferimenti normativi tra programmazione ad obbiettivi minimi e programmazione differenziata
Torna in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» relazioni finali alunni h firmati solo dal docente di sostegno
» Può il docente di potenziamento essere utilizzato sul sostegno?Richiesta riferimenti normativi
» URGENTE: supplenza dal 1 febbraio al termine lezioni più scrutini, 12 pp??
» Esame di Stato alunno disabile assente
» programmazione differenziata ed esame di stato

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Vai verso: