Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Esame di stato: modalità per alunno disabile

Andare in basso 
AutoreMessaggio
creon79



Messaggi : 416
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioTitolo: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Gio Giu 14, 2018 3:17 pm

Salve,
in una delle quinte in cui sono membro interno c'è un ragazzo disabile che ha seguito per 5 anni una programmazione differenziata. Il ragazzo è stato ammesso e, da quanto dice il suo docente di sostegno, in accordo col DS riceverà un attestato di frequenza senza dover sostenere alcuna prova d'esame (nemmeno differenziata). Non vorrei però che lunedì il presidente faccia delle obiezioni in merito, la normativa prevede che il ragazzo possa ricevere un attestato di frequenza senza sostenere alcuna prova? Grazie.
Torna in alto Andare in basso
@melia

avatar

Messaggi : 2016
Data d'iscrizione : 12.07.15
Età : 58
Località : Padova

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Gio Giu 14, 2018 4:21 pm

A me risultava che debba sostenere almeno le prime due prove. L'anno che ho avuto all'esame degli studenti con programmazione differenziata, per avere l'attestato di "partecipazione", per la seconda prova uno degli studenti doveva colorare un puzzle, dove doveva colorare di giallo c'era scritto GIALLO, in giallo.
Tu parli di attestato di frequenza, del corso di studi aggiungo io, credo che questo possa essere plausibile, ma si arrangerà la scuola, non credo che il presidente debba prendersi la responsabilità di assegnare una valutazione, anche se solo di partecipazione, ad uno studente che non ha mai visto.
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 4970
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Gio Giu 14, 2018 4:26 pm

Anche la mia vecchia Ds la pensava così. I ragazzi che non partecipano l'esame di stato non avranno la certificazione delle competenze ma un attestato fatto dal dirigente scolastico stesso che ne certifica la frequenza e il raggiungimento del diritto allo studio
Torna in alto Andare in basso
creon79



Messaggi : 416
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Gio Giu 14, 2018 4:39 pm

Da quel che leggo qui (http://www.usrvenetodocumentazione.it/wp-content/uploads/2017/05/02_PALUMBO_D.LVO_62_2017_VALUTAZIONE_ESAMI.pdf) nell'articolo 20 comma 5, si può stabilire che il ragazzo non partecipi all'esame e riceva comunque un attestato di credito formativo.
Torna in alto Andare in basso
malatempora



Messaggi : 349
Data d'iscrizione : 02.11.09

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Gio Giu 14, 2018 8:12 pm

creon79, il decreto legislativo 62/2017 vale per gli esami del prossimo anno, ancora quest'anno se l'alunno con disabilità (delle superiori) non si presenta a fare le prove (può farne anche solo una, se è coerente con il suo PEI differenziato), non riceve l'attestato...
Torna in alto Andare in basso
creon79



Messaggi : 416
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Gio Giu 14, 2018 8:34 pm

Però nel vecchio decreto si parla solo di prove equipollenti... non mi sembra chiarissimo cosa  fare nel caso in cui l'alunno non possa svolgerle... in ogni caso, non potendo sostenere le prove equipollenti, non era proprio previsto il caso in cui l'alunno non partecipi per niente all'esame? Se ho ben capito, si tratterebbe solo di una prova pro forma e in ogni caso l'attestato viene rilasciato dalla scuola e non è correlato all'esame di stato...
Torna in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Gio Giu 14, 2018 9:46 pm

Le prove equipollenti si possono utilizzare per gli alunni che seguono un percorso con obiettivi minimi.
Per quanto concerne gli alunni che seguono un percorso differenziato ti posso parlare della mia esperienza: ho sempre preparato delle prove differenziate facendolo partecipare agli esami insieme ai suoi compagni (prima, seconda e terza prova) ed ove possibile anche al colloquio. Alla fine delle prove di esame abbiamo rilasciato una certificazione delle competenze poichè, se per 5 anni ha fatto un percorso con degli obiettivi, differenziati si ma sempre obiettivi didattici e/o educativi, alle fine del percorso mi sembra il minimo rilasciare una certificazione in cui si fa un bilancio delle competenze acquisite in 5 anni di studio (e permettimi di dire in 5 anni di stipendio del docente di sostegno).
Tra l'altro se seriamente si progetta un progetto di vita e/o se in futuro il ragazzo può beneficiare di un inserimento lavorativo, sapere cosa "sa fare" può essere un biglietto da visita per i servizi che si occuperanno del suo inserimento lavorativo e/o inserimento in una struttura/laboratorio protetto.
L'idea che un ragazzo dopo 5 anni di percorso non abbia acquisito NULLA da potere certificare e da potergli "riconoscere" mi sembra alquanto singolare, potrei capire i casi gravissimi ma di solito quei casi lì nemmeno li vedi a scuola alle superiori.
Torna in alto Andare in basso
creon79



Messaggi : 416
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Ven Giu 15, 2018 9:52 pm

eragon ha scritto:
Le prove equipollenti si possono utilizzare per gli alunni che seguono un percorso con obiettivi minimi.
Per quanto concerne gli alunni che seguono un percorso differenziato ti posso parlare della mia esperienza: ho sempre preparato delle prove differenziate facendolo partecipare agli esami insieme ai suoi compagni (prima, seconda e terza prova) ed ove possibile anche al colloquio. Alla fine delle prove di esame abbiamo rilasciato una certificazione delle competenze poichè, se per 5 anni ha fatto un percorso con degli obiettivi, differenziati si ma sempre obiettivi didattici e/o educativi, alle fine del percorso mi sembra il minimo rilasciare una certificazione in cui si fa un bilancio delle competenze acquisite in 5 anni di studio (e permettimi di dire in 5 anni di stipendio del docente di sostegno).
Tra l'altro se seriamente si progetta un progetto di vita e/o se in futuro il ragazzo può beneficiare di un inserimento lavorativo, sapere cosa "sa fare" può essere un biglietto da visita per i servizi che si occuperanno del suo inserimento lavorativo e/o inserimento in una struttura/laboratorio protetto.
L'idea che un ragazzo dopo 5 anni di percorso non abbia acquisito NULLA da potere certificare e da potergli "riconoscere" mi sembra alquanto singolare, potrei capire i casi gravissimi ma di solito quei casi lì nemmeno li vedi a scuola alle superiori.

Capito.
Ora più che altro ho un dubbio "tecnico". Al ragazzo non sono mai stati riconosciuti crediti scolastici, però, essendo stato ammesso all'esame, la segreteria dal SIDI, per consentirci di usare CommissioneWeb, gli ha dovuto assegnare dei crediti. Quello che mi chiedo è se è corretto che all'alunno non siano mai stati assegnati crediti scolastici.
Torna in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 3328
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Sab Giu 16, 2018 11:40 am

Secondo me bisogna dare sia i voti sia i crediti.
Torna in alto Andare in basso
creon79



Messaggi : 416
Data d'iscrizione : 21.10.12

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Sab Giu 16, 2018 9:07 pm

A0quarantasette ha scritto:
Secondo me bisogna dare sia i voti sia i crediti.

Sì, infatti l'alunno riceverà cmq una votazione. Grazie.
Torna in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioTitolo: Re: Esame di stato: modalità per alunno disabile   Oggi alle 2:25 am

creon79 ha scritto:
eragon ha scritto:
Le prove equipollenti si possono utilizzare per gli alunni che seguono un percorso con obiettivi minimi.
Per quanto concerne gli alunni che seguono un percorso differenziato ti posso parlare della mia esperienza: ho sempre preparato delle prove differenziate facendolo partecipare agli esami insieme ai suoi compagni (prima, seconda e terza prova) ed ove possibile anche al colloquio. Alla fine delle prove di esame abbiamo rilasciato una certificazione delle competenze poichè, se per 5 anni ha fatto un percorso con degli obiettivi, differenziati si ma sempre obiettivi didattici e/o educativi, alle fine del percorso mi sembra il minimo rilasciare una certificazione in cui si fa un bilancio delle competenze acquisite in 5 anni di studio (e permettimi di dire in 5 anni di stipendio del docente di sostegno).
Tra l'altro se seriamente si progetta un progetto di vita e/o se in futuro il ragazzo può beneficiare di un inserimento lavorativo, sapere cosa "sa fare" può essere un biglietto da visita per i servizi che si occuperanno del suo inserimento lavorativo e/o inserimento in una struttura/laboratorio protetto.
L'idea che un ragazzo dopo 5 anni di percorso non abbia acquisito NULLA da potere certificare e da potergli "riconoscere" mi sembra alquanto singolare, potrei capire i casi gravissimi ma di solito quei casi lì nemmeno li vedi a scuola alle superiori.

Capito.
Ora più che altro ho un dubbio "tecnico". Al ragazzo non sono mai stati riconosciuti crediti scolastici, però, essendo stato ammesso all'esame, la segreteria dal SIDI, per consentirci di usare CommissioneWeb, gli ha dovuto assegnare dei crediti. Quello che mi chiedo è se è corretto che all'alunno non siano mai stati assegnati crediti scolastici.
Non è corretto, quando lo hanno scrutinato al terzo e quarto anno, gli avranno messo dei voti (almeno 6 nelle varie disciplne), quindi almeno il minimo dei crediti li doveva prendere. L'anno disabile va valutato come tutti gli altri, se ha un PEI differenziato si valuta sugli obiettivi del PEI ma la valutazione (i voti) va fatta.
È tutto in po' "singolare" nella tua scuola.
Torna in alto Andare in basso
 
Esame di stato: modalità per alunno disabile
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» bocciatura alunno disabile
» Alunno disabile ingestibile , aggressivo ed offensivo
» programmazione differenziata ed esame di stato
» Esame di stato - insufficienze ed ammissione
» DSA e prove audio all'Esame di Stato

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: