Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Scienze Applicate "progetto ricerca" Contatti
Ultimi argomenti
» Futuro aggiornamento punteggio Ata.
Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyOggi alle 1:06 pm Da LaTaty

» Prove equipollenti
Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyOggi alle 1:04 pm Da tsuki

» Ancora deve uscire ed è già polemica
Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyOggi alle 1:00 pm Da Procopio

» Pei senza DF e PDF
Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyOggi alle 12:57 pm Da tsuki

» Gli stipendi dei docenti sono bassi per “merito” loro.
Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyOggi alle 12:17 pm Da giobbe

» Chi paga i danni?
Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyOggi alle 11:57 am Da Ellie*

» Assistenti tecnici nei licei
Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyOggi alle 11:52 am Da Dec

» EnAip e concorso straordinario
Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyOggi alle 11:50 am Da Dec

» Open day è obbligatorio?
Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyOggi alle 11:46 am Da balanzoneXXI

Link sponsorizzati

Condividi
 

 Scienze Applicate "progetto ricerca"

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Titti76



Messaggi : 724
Data d'iscrizione : 22.08.10

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptySab Lug 21, 2018 11:14 pm

Oggi ho incontrato una ragazzina al mare, la ragazzina vive a Roma ed è passata in seconda liceo, le chiedo quale liceo frequenti e lei risponde "liceo scientifico delle scienze applicate progetto ricerca" ed io "cioè??", lei "è uno scientifico senza latino, con informatica", io "sì, questo li so! Ma cosa vuol dire progetto ricerca?", lei "che facciamo la classe capovolta", ed io "la flipped class?! In quali materie?", lei "Mate e fisica"!!!!!! (i punti esclamativi sono miei)
Ora io dico... ci sono dei colleghi tra noi che si ripropongono di usare tale "metodologia didattica" (Il massimo della fuffa!!!) per tutto l'anno, per cinque anni, in due materie come mate e fisica allo scientifico??! Bisogna esser pazzi!
La ragazzina sostiene che in questo modo nn facciano niente in classe, poi, siccome sono una classe di vagabondi, nn fanno nulla neanche a casa e nn imparano nulla!! Le ho chiesto perché nn si toglie dalla sezione "progetto ricerca" e mi par di capire che nn voglia ficcarsi dove c'è troppo da studiare...
Io credo che il fatto che colleghi propongano tali idiozie sia davvero grave.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3984
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 12:05 am

La ragazzina ha le idee abbastanza chiare su cosa fare ovvero su ciò che non vuole fare (studiare).
Prenderei comunque con le molle le sue dichiarazioni, anche se certe realtà di pseudo-didattica si stanno consolidando. Il caso andrebbe approfondito, non abbiamo il quadro della classe e della reale attività del docente. Così su due piedi non si puo dire se la ragazza abbia frainteso il metodo o il docente non abbia compreso (o abbia minimizzato) la reale preparazione dei suoi alunni con la "classe capovolta". Sarebbe, se fosse, un fallimento in entrambi i casi.

(per curiosità su questo progetto ricerca ho trovato il seguente:
http://www.pacinottiarchimede.gov.it/orari_profili/Liceo%20Scientifico%20progetto%20ricerca_profilo.pdf

e si paga pure ...)
Torna in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi : 724
Data d'iscrizione : 22.08.10

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 9:19 am

Leggendo la presentazione del progetto è proprio triste che la ragazza abbia detto che la caratteristica è solo la flipped classroom. Infatti sono previste anche due ore in più di laboratorio (chimica e fisica) per le classi si biennio: direi ben più significativo!
Cmq ripeto che, a mio avviso, pensare di utilizzare questo metodo per queste due materie in uno scientifico è da sciagurati! Difficilmente potrebbe funzionare con un'ottima classe, sicuramente sarà un fallimento con una classe nella media.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3984
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 11:47 am

Io inviterei, in concreto, i docenti che usano la "classe capovolta" nelle materie scientifiche a testimoniare la loro esperienza ma soprattutto i loro risultati comparati a metodologie più o meno tradizionali.
Torna in alto Andare in basso
Tiria



Messaggi : 631
Data d'iscrizione : 21.06.17

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 12:09 pm

La "classe capovolta" è un metodo che funziona su ottime classi.
Classi che comunque risponderebbero bene a qualsiasi metodo didattico.
Classi che potrebbero anche fare a meno di andare a scuola :-)
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3984
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 12:25 pm

[quote:d599="Tiria"][b]La "classe capovolta" è un metodo che funziona su ottime classi. [/b]
Classi che comunque risponderebbero bene a qualsiasi metodo didattico.
Classi che potrebbero anche fare a meno di andare a scuola :-)[/quote]
Se ci sono dati in merito, la classe capovolta andrebbe ufficialmente "disincentivata" nelle classi non ottime, altrimenti diventa solo un esercizio di stile del docente.
Torna in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi : 724
Data d'iscrizione : 22.08.10

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 12:26 pm

A parte che una classe ottima, cioè composta fa 25/30 ottimi studenti, io nn l'ho mai vista! Poi nn credo che questo metodo usato per TUTTO l'anno scolastico funzionerebbe nemmeno con un'ottima classe.
Torna in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 3599
Data d'iscrizione : 26.12.14

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 2:46 pm

La flipper classroom , a mio parere, può finire in due modi. O il docente rispiega in classe ciò che gli studenti non hanno fatto a casa, oppure il docente si disinteressa e va avanti per la sua strada, incurante dei risultati.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 31.10.17

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 5:34 pm

Quello che mi cheido da diversi anni è [b]come mai ci sia stata la volontà politica evidente di distruggere del tutto il liceo scientifico[/b], trasformandolo in una sorta di asilone generalista in cui è sempre benvenuta l'iscrizione di chiunque, anche se completamente negato per la matematica e per le scienze esatte, e in cui si può comunque essere sempre promossi, anche con insufficienze gravi nelle materie fondamentali di indirizzo, perché tanto si compensa prendendo voti alti nelle altre.

E specifico che non credo nemmeno che questa deriva sia strettamente legata all'introduzione del corso di scienze applicate, perché questo non era assolutamente nato con l'obiettivo di essere "più facile"... anzi, avrebbe dovuto essere anche più selettivo dell'ordinario, visto il peso minore delle materie umanistiche (che tradizionalmente sono quelle che "tirano su" i voti di chi è scarso in quelle scientifiche).

Al corso di scienze appllicate c'è un programma di matematica e fisica identico a quello del corso ordinario, c'è un programma di chimica e di biologia molto più pesante, c'è informatica in più, e c'è l'insegnante di lettere che (non essendoci il latino) mette il voto su una materia sola invece che due.

Quindi, perché mai dovrebbe essere considerato "più facile", non lo capisco proprio.

Il punto non è il confronto tra corso ordinario e scienze applicate, ma è che è stato abbassato vergognosamente anche il livello dell'ordinario, tutto in contemporanea...
Torna in alto Andare in basso
Lenar_



Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 02.11.17

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 6:01 pm

[quote:6db4="paniscus_2.1"]Quello che mi cheido da diversi anni è [b]come mai ci sia stata la volontà politica evidente di distruggere del tutto il liceo scientifico[/b], trasformandolo in una sorta di asilone generalista in cui è sempre benvenuta l'iscrizione di chiunque, anche se completamente negato per la matematica e per le scienze esatte, e in cui si può comunque essere sempre promossi, anche con insufficienze gravi nelle materie fondamentali di indirizzo, perché tanto si compensa prendendo voti alti nelle altre.
[/quote]

Non credo che ci sia stata una specifica volontà di affossare il Liceo Scientifico. La tendenza alla semplificazione ed al "todos caballeros" non è infatti, IMHO, limitata al liceo scientifico. Vogliamo parlare del linguistico? O, magari, delle "scienze (dis)umane"? Inoltre si sono spaventosamente abbassati anche gli standard degli ITIS... per non parlare degli IPSIA, ormai chiamati a diplomare soggetti che non sanno praticamente nulla al di fuori del loro limitato campo di diretta operatività: come tirare i cavi, quali colori usare, come leggere uno schema, cosa sia un DVR o un piano di manutenzione...

Ho fatto il commissario esterno in un IPSIA quest'anno. Ho visto ragazzi (bravi ragazzi, lavoratori, elettricisti, manutentori e motoristi con già un contratto di lavoro in tasca) che hanno fatto scena muta di fronte a domande come "cosa è Auschwitz?", "cosa afferma la legge di Ohm?", "come funziona un trasformatore?", "come si risolve una disequazione fratta?".

Bisognerebbe forse uscire dall'ipocrisia del voto di maturità "omnicomprensivo" ed arrivare a rilasciare, alla fine del percorso, un certificato di competenza diviso in aree disciplinari sulla base del curricolo frequentato, con punteggi che indichino il livello raggiunto da ogni studente nelle varie discipline (inglese:scarso, matematica:inesistente, uso della lingua e comprensione del testo: accettabile, e via andare...)


Ultima modifica di Lenar_ il Dom Lug 22, 2018 6:15 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
arrubiu

Messaggi : 21211
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 6:02 pm

Giusto per stare (quasi) a tema: https://iismarianoquartodarborea.edupa.it/index.php/2-non-categorizzato/110-nuovo-corso-sperimentale-biomedico
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6374
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 7:02 pm

[quote:d6c2="franco71"]Io inviterei, in concreto, i docenti che usano la "classe capovolta" nelle materie scientifiche a testimoniare la loro esperienza ma soprattutto i loro risultati comparati a metodologie più o meno tradizionali.[/quote]

Ne ho provato una variante qualche anno fa con una terza classe che avevo per la prima volta e che nei 2 anni precedenti non aveva imparato praticamente nulla di utile (ma di questa condizione ho avuto la chiara percezione lungo il cammino). Funzionava la parte di discussione in classe. Purtroppo, per le carenze di cui sopra, al momento di risolvere un problema i risultati erano disastrosi. L'ho messo da parte perché pensavo (speravo) di riguadagnare terreno con la lezione tradizionale.

Devo dire che una terza classe in condizioni simili l'ho avuta quest'anno e ho usato le lezioni tradizionali. Non è che sia stato un grande successo nemmeno questo.

Penso che se uno desidera provarlo, lo faccia molto gradualmente, individuando un argomento (un capitolo del libro, per esempio) che si presta meglio e programmando bene. Poi faccia una valutzione impietosa e valuti se è il caso di ripeterlo l'anno dopo, eventualmente estendolo.

Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3723
Data d'iscrizione : 05.08.11

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 8:00 pm

[quote:597b="franco71"]La ragazzina ha le idee abbastanza chiare su cosa fare ovvero su ciò che non vuole fare (studiare).
[b]Prenderei comunque con le molle le sue dichiarazioni,[/b] anche se certe realtà di pseudo-didattica si stanno consolidando. Il caso andrebbe approfondito, non abbiamo il quadro della classe e della reale attività del docente. Così su due piedi non si puo dire se la ragazza abbia frainteso il metodo o il docente non abbia compreso (o abbia minimizzato) la reale preparazione dei suoi alunni con la "classe capovolta". Sarebbe, se fosse, un fallimento in entrambi i casi.

(per curiosità su questo progetto ricerca ho trovato il seguente:
http://www.pacinottiarchimede.gov.it/orari_profili/Liceo%20Scientifico%20progetto%20ricerca_profilo.pdf

e si paga pure ...)[/quote]

[i]"la ragazzina bellina, con lo sguardo garbato, gli occhiali e con la vocina,
ti risponderà, i beatles non li conosco, neanche il mondo conosco"...[/i]
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3984
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 10:50 pm

[quote:7e9e="sempreconfusa1"][quote:7e9e="franco71"]La ragazzina ha le idee abbastanza chiare su cosa fare ovvero su ciò che non vuole fare (studiare).
[b]Prenderei comunque con le molle le sue dichiarazioni,[/b] anche se certe realtà di pseudo-didattica si stanno consolidando. Il caso andrebbe approfondito, non abbiamo il quadro della classe e della reale attività del docente. Così su due piedi non si puo dire se la ragazza abbia frainteso il metodo o il docente non abbia compreso (o abbia minimizzato) la reale preparazione dei suoi alunni con la "classe capovolta". Sarebbe, se fosse, un fallimento in entrambi i casi.

(per curiosità su questo progetto ricerca ho trovato il seguente:
http://www.pacinottiarchimede.gov.it/orari_profili/Liceo%20Scientifico%20progetto%20ricerca_profilo.pdf

e si paga pure ...)[/quote]

[i]"la ragazzina bellina, con lo sguardo garbato, gli occhiali e con la vocina,
ti risponderà, i beatles non li conosco, neanche il mondo conosco"...[/i][/quote]

Rovino questo momento di poesia, la canzone ad un certo punto continua:
[i][b]voi dovete insegnarci[/b] con tutte le cose
non solo a parole
chi erano mai questi Beatles[/i]

La ragazzina non sa ma vuole imparare. Una bella lezione.

[quote:7e9e="chicca70"]La [b]flipper classroom[/b] , a mio parere, può finire in due modi ...[/quote]
Brava. Meglio chiamarla con il vero nome, si gioca non si studia. (per gli amanti della classe capovolta, ho estremizzato)
Torna in alto Andare in basso
Titti76



Messaggi : 724
Data d'iscrizione : 22.08.10

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 11:01 pm

Per dare ragione a paniscus... Oggi ho parlato con la madre della ragazzina e mi ha detto "la classe di mia figlia è l'unica prima in cui non ci sono stati bocciati... anche se più di metà in effetti è stata rimandata in mate e fisica"
Io nn ho parole!!!
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3984
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 48

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 11:17 pm

[quote:a0f7="Titti76"]Per dare ragione a paniscus... Oggi ho parlato con la madre della [b]ragazzina[/b] ...[/quote]
Anche lei rimandata? Se non è stata rimandata e ti ha confessato di non aver studiato con questa metodologia, immagina i rimandati veri.
Torna in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 4570
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 60
Località : Venezia

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyDom Lug 22, 2018 11:52 pm

premesso che io sono complottista (e me ne vanto) per e' in corso da molti anni una operazione sociopolitica per rendere l'italia la nazione piu' ignorante dell'europa e questo per avere una ragione per abbassare gli stipendi

dato che poi una (anche se piccola) parte di studenti che studiano molto e bene ci sara' sempre questa operazione non preoccupa le tre strutture portanti: forze armate magistratura ospedali

le forze politiche ora al governo, in teoria contrarie al declino programmato dal partito marcio di centro marcio finta sinistra (serve il nome?), per ora abbaiano molto pero' mordono poco

http://www.diegofusaro.com

(442)
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3723
Data d'iscrizione : 05.08.11

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyLun Lug 23, 2018 12:12 am

[quote:cd7b="franco71"][quote:cd7b="Titti76"]Per dare ragione a paniscus... Oggi ho parlato con la madre della [b]ragazzina[/b] ...[/quote]
Anche lei rimandata? Se non è stata rimandata e ti ha confessato di non aver studiato con questa metodologia, immagina i rimandati veri. [/quote]

dopo la figlia, adesso la madre. Domani toccherà alle opinioni degli eventuali zii e cuGGIni vari, magari.
fine momento poetico ;-)
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3723
Data d'iscrizione : 05.08.11

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyLun Lug 23, 2018 12:20 am

[quote:dfd3="seasparrow"][b]premesso che io sono complottista (e me ne vanto) [/b]per e' in corso da molti anni una operazione sociopolitica per rendere l'italia la nazione piu' ignorante dell'europa e questo per avere una ragione per abbassare gli stipendi

dato che poi una (anche se piccola) parte di studenti che studiano molto e bene ci sara' sempre questa operazione non preoccupa le tre strutture portanti: forze armate magistratura ospedali

le forze politiche ora al governo, in teoria contrarie al declino programmato dal partito marcio di centro marcio finta sinistra (serve il nome?), per ora abbaiano molto pero' mordono poco

http://www.diegofusaro.com

(442)
[/quote]

un complottista convinto, quale tu ti vanti di essere, porrebbe la questione in termini più ampi, di portata mondiale. Il complotto "de noantri" lo vedrei ancor più difficile da sostenere, mentre a livello mondiale, l'economia, sempre più concentrata in mani ristrette, per girare in un certo modo ha bisogno di adepti quanto più possibile poco pensanti.
La scuola come dovrebbe essere, che aiuta a pensare, a riflettere, a ragionare sullo scibile umano, naturalmente costituisce un pericolo e un probabile ostacolo a questo appiattimento delle menti.
Torna in alto Andare in basso
Tiria



Messaggi : 631
Data d'iscrizione : 21.06.17

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyLun Lug 23, 2018 2:25 am

Per chiarire un malinteso derivato da un mio precedente intervento.
Riduciamo il contesto ai minimi termini. La flipped classroom si basa su tre assiomi:
1) lo studente è consapevole e condivide in pieno gli obiettivi didattici e educativi che, nell'ordinarietà, vengono prefissati in un qualsiasi piano di istruzione
2) lo studente usa autonomamente internet (o più in generale le nuove tecnologie) per soddisfare la sua sete di sapere e implementare le sue competenze (sensu lato) nell'ottica degli obiettivi di cui sopra
3) lo studente ha una partecipazione attiva nell'attività didattica in classe al fine di sfruttare le sinergie derivanti dal concorso di tutti i fattori nel raggiungimento degli obiettivi di cui sopra.

Detto questo, quanti sono i ragazzi che riflettono, nella realtà, questi tre assiomi?

Tutto questo presuppone che i ragazzi abbiano la piena consapevolezza e la responsabilità che, in modo lungimirante, gli permettano di vedere in piena trasparenza gli obiettivi e il percorso che devono intraprendere. In un'età in cui il piano di sviluppo del proprio futuro è disseminato di un numero virtualmente illimitato di opzioni, interferenze, equivoci, ecc.
Alle medie desideravo diventare ingegnere e progettare aerei e, magari, pilotarli per collaudarli. Per questo scelsi di iscrivermi allo scientifico. Dopo lo scientifico mi iscrissi ad un corso di laurea in scienze agrarie. Mah...

Tutto questo presuppone che i ragazzi sappiano cercare in modo efficace i contenuti e sappiano fare una cernita estrapolando quelli che effettivamente rispondono ai bisogni formativi. E così mi viene in mente una ragazza che, due anni fa, si documentò sul concetto biochimico di idrolisi e imparò una pappardella sull'idrolisi salina acquisita da un sito quando, in chimica, stava iniziando a fare la struttura dell'atomo. Risultato? è riuscita a ripetere, in modo superficiale (e con qualche errore concettuale), l'idrolisi salina, ma non aveva capito una mazza dei fenomeni di idrolisi e condensazione nei processi biochimici.
Del resto, da pischello, in assenza di fonti esaustive, mi era capitato di fare alle medie una ricerca sugli "indiani d'america" usando come fonte i fumetti di Tex, non avendo altro a disposizione, o di fare alle elementari una ricerca di geografia e tirare in ballo l'Africa Orientale Italiana, perché avevo usato come fonte un atlante che risaliva all'epoca fascista trovato a casa di un compagno di giochi in un ambiente socioeconomico povero di fonti bibliografiche. E tutto grazie alla mia sete di sapere! Da qui deriva, a distanza di anni, la mia reazione a certe dubbie asserzioni liquidata con un banale "ma dove l'hai letto, su topolino?".

Tutto questo presuppone che l'attività didattica in classe si svolga in un clima sereno e ottimale, dove la concentrazione e la partecipazione sono al massimo, dove l'interazione comunicativa è incentrata sul soggetto proposto nella lezione, dove gli interventi sono coordinati e rispettosi e non inficiati da un chiacchierio di fondo o dai ripetuti "posso andare al bagno?", dove i cellulari sono usati solo come complemento all'attività didattica e non per giocare con il solito flash game o per vazzappare cazzate del genere "quel coglione di dessì cià la cerniera abbassata".

Si, magari in una classe capita uno studente che abbia stimoli e capacità tali da "anticipare" le lezioni con lo studio autonomo e avere poi un approccio attivo con le lezioni. Si tratta delle cosiddette eccellenze individuali, quelle che per default prendono dall'otto in su perché rendono. Soprattutto quando il livello generale è terra-terra. Quelle che potrebbero anche permettersi di non andare a scuola, perché studiando per conto loro raggiungerebbero comunque risultati superiori ai risultati medi della classe-massa.

Quindi, reitero il mio precedente intervento:
La "classe capovolta" è un metodo che funziona su ottime classi.
Classi che comunque risponderebbero bene a qualsiasi metodo didattico.
Classi che potrebbero anche fare a meno di andare a scuola :-)
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 2180
Data d'iscrizione : 31.10.17

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyLun Lug 23, 2018 8:56 am

A tutte le osservazioni sopra, che condivido, aggiungo anche il fatto (inevitabile) che la maggior parte degli adolescenti (e non solo quelli cialtroni, ma quasi tutti, compresi quelli interessati e volenterosi, e che studiano di più)... per loro natura "biologica" non hanno ancora maturato adeguate capacità di organizzazione mentale su scala generale (e su più fronti diversi in parallelo), e in particolare non hanno ancora maturato capacità di pianificazione degli obiettivi a medio o a lungo termine. Nella dimensione mentale dell'adolescente, la cosa più importante è la singola scadenza immediata (anche nel caso che ci tenga davvero), e tutto il resto viene visto come un confuso accatastamento di "altra roba" che in quel momento non è urgente e alla quale si potrà pensare dopo.

Il che, tradotto in gergo scolastico, significa, per esempio, che l'adolescente (anche quello che studia) tende a studiare solo in funzione della verifica, ossia tutto insieme e tutto all'ultimo momento. Se anche si mette a "piluccare" qualcosa prima, per tenersi aggiornato, o per "avvantaggiarsi sui compiti" come si diceva una volta, finisce con il sortire poca efficacia... perché quello che non si è capito bene, non verrà comunque approfondito, ma verrà semplicemente saltato e lasciato lì, fino alla prossima occasione, tanto non è urgente.

Mettiamoci anche le abitudini di passività e di scarsa autonomia che molti di questi ragazzi hanno acquisito nell'infanzia, con automatismo di ritrovarsi sempre la pappetta pronta ad opera di qualcun altro, e con genitori che hanno sempre attribuito la responsabilità all'insegnante che "non sa spiegare" o che "dà troppi compiti a casa invece di farli lavorare bene in classe", o che addirittura, sommo orrore e raccapriccio, si permette di "chiedere qualcosa che non era sul libro"...

E' credibile che questi adolescenti, in massa, non solo abbiano la costanza esercitarsi a casa autonomamente, in maniera regolare, tutti i giorni, anche se sanno benissimo che per le prossime due o tre settimane non si viene interrogati... ma addirittura che siano bendisposti a studiarsi da soli qualcosa che "non è ancora stato spiegato in classe"? Può darsi che ci sia qualcuno che, individualmente, lo fa, perchè ha un carattere individuale particolare che è fatto così, ma è verosimile che lo si possa adottare come strumento di massa per classi intere e per tutto l'anno?

Nel caso più comune, il materiale da guardarsi a casa giorno per giorno, la maggior parte degli studenti non lo aprirà nemmeno, e si ricorderà di farlo soltanto tutto insieme a ridosso della verifica; nel caso migliore, lo apriranno, vi daranno un'occhiata distrattissima, e il giorno dopo torneranno in classe dicendo "[i]profe, noi ci abbiamo provato ma non l'abbiamo capito, non ce lo può rispiegare lei?[/i]", e quindi non si fa una leizone capovolta, ma una normalissima lezione frontale, soltanto rinviata di qualche giorno : - )
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6374
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" EmptyLun Lug 23, 2018 4:49 pm

[quote:55ac="paniscus_2.1"]...
Nel caso più comune, il materiale da guardarsi a casa giorno per giorno, la maggior parte degli studenti non lo aprirà nemmeno, e si ricorderà di farlo soltanto tutto insieme a ridosso della verifica; nel caso migliore, lo apriranno, vi daranno un'occhiata distrattissima, e il giorno dopo torneranno in classe dicendo "[i]profe, noi ci abbiamo provato ma non l'abbiamo capito, non ce lo può rispiegare lei?[/i]", e quindi non si fa una leizone capovolta, ma una normalissima lezione frontale, soltanto rinviata di qualche giorno  : - ) [/quote]

Tutte critiche fondate, ma ... possiamo provare a capovolgere (verbo scelto non a caso) la discussione?

Ci lamentiamo di questo e di quell'altro, però pretendere che uno studente di 16 anni sia in grado di leggere e comprendere un paragrafo di un libro ci sembra una richiesta eccessiva? L'assegnazione del paragrafo nuovo da studiare dovrebbe essere accompagnato da "al termine dello studio devi sapere dire in poche parole i concetti principali del paragrafo e rispondere a queste domande che ho preparato per te". Lo studio individuale non andrebbe insegnato?

"Lo studente non guarderà il materiale": va bene così? Non ci lamentiamo sempre che vogliono la pappa pronta e non fare fatica? Provare ogni tanto a farli studiare autonomamente qualcosa di nuovo è proprio un'idea da scartare?

Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty
MessaggioTitolo: Re: Scienze Applicate "progetto ricerca"   Scienze Applicate "progetto ricerca" Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Scienze Applicate "progetto ricerca"
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: