Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
gugu

gugu

Messaggi : 34285
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mar Ott 23, 2018 8:50 pm


La reintroduzione chiesta da alcune OOSS della fase comunale fa fare molti passi indietro alla mobilità.
Per docenti fuori dal comune e con punteggi altissimi sarà impossibile accedere alle scuole più ambite del comune che saranno date a docenti con pochi punti provenienti dalle scuole meno appetibili del comune stesso.
Il blocco triennale poi frenerà i docenti da fuori comune a chiedere scuole meno appetibili per poi passare su quelle più belle.
Pessima proposta.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
arrubiu

Messaggi : 17590
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mar Ott 23, 2018 9:36 pm

Attenzione: non si parla (dall'articolo di OS) dell'introduzione della fase comunale, o distrettuale, ma della possibilità di inserire comuni e/o distretti come preferenze, come preferenze sintetiche:

Citazione :
"[...] e ripristinare i codici sintetici di comune e distretto oltre a quei già esistenti di scuola e di provincia"
Torna in alto Andare in basso
gugu

gugu

Messaggi : 34285
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mar Ott 23, 2018 9:40 pm

I resoconti di Snals e FLCGIL parlano espressamente di reintroduzione della fase comunale.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
arrubiu

Messaggi : 17590
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mar Ott 23, 2018 9:41 pm

gugu ha scritto:
I resoconti di Snals e FLCGIL parlano espressamente di reintroduzione della fase comunale.
Non ho letto, ho visto solo l'articolo di OS. Mo cerco.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
arrubiu

Messaggi : 17590
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mar Ott 23, 2018 9:44 pm

Qui non si parla di fase comunale, che mi risulti: https://www.snals.it/28768_Primo+incontro+contratto+triennale+sulla+Mobilit%C3%A0+.snals

Se ne parla invece del resoconto della cgil. O meglio: si dice che quella è la posizione della cgil: http://www.flcgil.it/scuola/mobilita-scuola-2019-2020-avviata-al-miur-la-trattativa-per-il-rinnovo-del-contratto-triennale.flc

Da quanto leggo le OOSS non hanno chiesto quello, ma magari interpreto male io.
Torna in alto Andare in basso
gugu

gugu

Messaggi : 34285
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mar Ott 23, 2018 9:45 pm

http://www.flcgil.it/scuola/mobilita-scuola-2019-2020-avviata-al-miur-la-trattativa-per-il-rinnovo-del-contratto-triennale.flc
Torna in alto Andare in basso
Veronica.P



Messaggi : 684
Data d'iscrizione : 23.08.16

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 9:36 am

Visto il blocco triennale su scuola, non sarebbe male poter reintrodurre la preferenza di distretto che, almeno nella realtà romana, rappresenta generalmente un territorio più ristretto ed omogeneo dell'ambito.
Comunque nel testo della CGIL non si parla di reitrodurre la fase comunale, si parla solo di possibilità di esprimere preferenze sintetiche (provincia, distretto, comune) non legateal blocco triennale, eventualità che mi vedrebbe favorevole, sempreché il soddisfacimento di tali preferenze sia fuori dal vincolo triennale.
Torna in alto Andare in basso
arrubiu
Moderatore
Moderatore
arrubiu

Messaggi : 17590
Data d'iscrizione : 24.10.14
Località : Casteddu70

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 10:01 am

Nella parte finale del testo se ne parla.
Torna in alto Andare in basso
Veronica.P



Messaggi : 684
Data d'iscrizione : 23.08.16

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 11:27 am

arrubiu ha scritto:
Nella parte finale del testo se ne parla.

Si, hai ragione.
Torna in alto Andare in basso
Veronica.P



Messaggi : 684
Data d'iscrizione : 23.08.16

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 11:38 am

Sottoscrivo e condivido anche la proposta SNALS di tornare al criterio di vicinorietà per i sovrannumerari.
Torna in alto Andare in basso
gugu

gugu

Messaggi : 34285
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 2:41 pm

Io ripeto che si tratta di una scelta pessima, perché discrimina i docenti presenti all'interna della stessa provincia.
Torna in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore
Paolo1974

Messaggi : 7141
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 3:29 pm

gugu ha scritto:

La reintroduzione chiesta da alcune OOSS della fase comunale fa fare molti passi indietro alla mobilità.
Per docenti fuori dal comune e con punteggi altissimi sarà impossibile accedere alle scuole più ambite del comune che saranno date a docenti con pochi punti provenienti dalle scuole meno appetibili del comune stesso.
Il blocco triennale poi frenerà i docenti da fuori comune a chiedere scuole meno appetibili per poi passare su quelle più belle.
Pessima proposta.

Si vede che non ha mai partecipato alla vecchia mobilità
Torna in alto Andare in basso
gugu

gugu

Messaggi : 34285
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 3:41 pm

Paolo1974 ha scritto:
gugu ha scritto:

La reintroduzione chiesta da alcune OOSS della fase comunale fa fare molti passi indietro alla mobilità.
Per docenti fuori dal comune e con punteggi altissimi sarà impossibile accedere alle scuole più ambite del comune che saranno date a docenti con pochi punti provenienti dalle scuole meno appetibili del comune stesso.
Il blocco triennale poi frenerà i docenti da fuori comune a chiedere scuole meno appetibili per poi passare su quelle più belle.
Pessima proposta.

Si vede che non ha mai partecipato alla vecchia mobilità


A me pare funzionasse esattamente come dico io:

- docente con 10 punti che si sposta all'interno dello stesso comune
- docente con 100 punti che arriva da un distretto limitrofo

richiesta della stessa scuola nel comune del primo docente


viene trasferito il docente che ha 10 punti.

Non era forse così? Cosa ci sarebbe di democratico in una tale discriminazione all'interno della stessa provincia? Il ritorno al passato favorisce solo chi si sposta all'interno dello stesso comune, e il movimento è sempre dai professionali e tecnici verso i licei o comunque le scuole più prestigiose del comune.
Torna in alto Andare in basso
SoniaM



Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 21.09.11

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 3:43 pm

Una cosa non mi è chiara della vecchia mobilità, ottenuto ad esempio il trasferimento nel distretto o nella provincia, con quale criterio veniva assegnata la scuola?
Torna in alto Andare in basso
Veronica.P



Messaggi : 684
Data d'iscrizione : 23.08.16

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 4:29 pm

Anni ha scritto:
Una cosa non mi è chiara della vecchia mobilità, ottenuto ad esempio il trasferimento nel distretto o nella provincia, con quale criterio veniva assegnata la scuola?

Riporto da una vecchia guida orizzontescuola:

... "poiché con la preferenza sintetica si richiedono indifferentemente tutte le scuole in essa comprese, la prima scuola con posto disponibile é assegnata al docente che l'ha richiesta con indicazione più specifica ed al docente che ha espresso la preferenza sintetica viene assegnata la successiva scuola con posto disponibile."


Da una vecchia guida sindacale:
"L’assegnazione avverrà secondo l’ordine risultante dall’elenco ufficiale delle scuole nel rispetto della precedenza scaturita da eventuali preferenze puntuali di altri aspiranti."


Per i sovrannumerari valeva invece il principio , pere il trasferimento d'ufficio ,della vicinanza rispetto alla scuola di precedente titolarità.


Ultima modifica di Veronica.P il Mer Ott 24, 2018 4:46 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
verdeacqua



Messaggi : 2477
Data d'iscrizione : 24.05.13

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 4:40 pm

Il blocco per tre anni non mi piace proprio... :-((((
Se si libera un posto nella mia scuola preferita, es. per pensionamento, nell'arco di questo triennio non potrò andarci... Deve coincidere esattamente il mio triennio e il posto che si libera (oltre che, ovviamente, nessuno con più punti che lo chiede). Oppure devo sempre stare ferma dove sto per non fare scattare il triennio... insomma, mi sono confusa solo a dirlo...

Per quel che riguarda l'argomento del topic io credo che la cosa negativa, in generale, sia cambiare sempre le regole. Cioè se c'è la regola del comune, allora tu lo sai e cerchi di "entrare" nel comune, come si faceva prima. Ora che questa regola non c'era più qualcuno poteva anche stare fuori comune, ma poi trovarsi (anche con molti punti) svantaggiato nel momento in cui cambiano le regole così di punto in bianco, non mi sembra giusto. Preciso che non mi interessa direttamente perchè io sono già nel mio comune di residenza (ci sono "entrata" quando c'era ancora la regola del comune).
Torna in alto Andare in basso
gugu

gugu

Messaggi : 34285
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 4:44 pm

verdeacqua ha scritto:
Il blocco per tre anni non mi piace proprio... :-((((
Se si libera un posto nella mia scuola preferita, es. per pensionamento, nell'arco di questo triennio non potrò andarci... Deve coincidere esattamente il mio triennio e il posto che si libera (oltre che, ovviamente, nessuno con più punti che lo chiede). Oppure devo sempre stare ferma dove sto per non fare scattare il triennio... insomma, mi sono confusa solo a dirlo...

Per quel che riguarda l'argomento del topic io credo che la cosa negativa, in generale, sia cambiare sempre le regole. Cioè se c'è la regola del comune, allora tu lo sai e cerchi di "entrare" nel comune, come si faceva prima. Ora che questa regola non c'era più qualcuno poteva anche stare fuori comune, ma poi trovarsi (anche con molti punti) svantaggiato nel momento in cui cambiano le regole così di punto in bianco, non mi sembra giusto. Preciso che non mi interessa direttamente perchè io sono già nel mio comune di residenza (ci sono "entrata" quando c'era ancora la regola del comune).


Basta chiedere l'unica scuola di interesse ogni anno, in questo modo non si rischia di bloccarsi in altre per 3 anni.
La regola del comune fa sì invece che chi si trova in comuni con poche scuole e voglia cambiare sarà sempre in posizione inferiore rispetto a chi è già nel comune anche se ha molti punti. Questo vanifica punteggi di servizio e di titoli (paradossalmente a pochi km di distanza un docente con 3 punti sarà preferito ad uno con 200; la soppressione della fase comunale era stata una grande conquista con la 107, ora si ritorna al Medioevo della scuola su pressione dei sindacati).
Torna in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore
Paolo1974

Messaggi : 7141
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 4:47 pm

[quote="gugu"]
Paolo1974 ha scritto:
gugu ha scritto:

La reintroduzione chiesta da alcune OOSS della fase comunale fa fare molti passi indietro alla mobilità.
Per docenti fuori dal comune e con punteggi altissimi sarà impossibile accedere alle scuole più ambite del comune che saranno date a docenti con pochi punti provenienti dalle scuole meno appetibili del comune stesso.
Il blocco triennale poi frenerà i docenti da fuori comune a chiedere scuole meno appetibili per poi passare su quelle più belle.
Pessima proposta.

Si vede che non ha mai partecipato alla vecchia mobilità


A me pare funzionasse esattamente come dico io:

- docente con 10 punti che si sposta all'interno dello stesso comune
- docente con 100 punti che arriva da un distretto limitrofo

richiesta della stessa scuola nel comune del primo docente


viene trasferito il docente che ha 10 punti.

Non era forse così? Cosa ci sarebbe di democratico in una tale discriminazione all'interno della stessa provincia? Il ritorno al passato favorisce solo chi si sposta all'interno dello stesso comune, e il movimento è sempre dai professionali e tecnici verso i licei o comunque le scuole più prestigiose del comune. [/quotp

La mia frase (ironica) era riferita al fatto che non hai goduto delle non lamentele di quel periodo. Come d'altra parte è sempre stato per gli ATA.

Si punta all eliminazione totale della 107. E ritornare al contratto con 3 fasi che ha sempre funzionato è uno degli obiettivi. Poi può anche non piacere a qualcuno.

Ma comunque è tutto da scrivere....

Torna in alto Andare in basso
gugu

gugu

Messaggi : 34285
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 4:50 pm

Paolo1974 ha scritto:


La mia frase (ironica) era riferita al fatto che non hai goduto delle non lamentele di quel periodo. Come d'altra parte è sempre stato per gli ATA.

Si punta all eliminazione totale della 107. E ritornare al contratto con 3 fasi che ha sempre funzionato è uno degli obiettivi. Poi può anche non piacere a qualcuno.

Ma comunque è tutto da scrivere....


Ecco, io invece mi lamento adesso visto che questa nuova mobilità rischia di mandarmi all'aria anni di servizio e di titoli. ;-)
Torna in alto Andare in basso
SoniaM



Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 21.09.11

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 4:58 pm

Veronica.P ha scritto:
Anni ha scritto:
Una cosa non mi è chiara della vecchia mobilità, ottenuto ad esempio il trasferimento nel distretto o nella provincia, con quale criterio veniva assegnata la scuola?

Riporto da una vecchia guida orizzontescuola:

... "poiché con la preferenza sintetica si richiedono indifferentemente tutte le scuole in essa comprese, la prima scuola con posto disponibile é assegnata al docente che l'ha richiesta con indicazione più specifica ed al docente che ha espresso la preferenza sintetica viene assegnata la successiva scuola con posto disponibile."


Da una vecchia guida sindacale:
"L’assegnazione avverrà secondo l’ordine risultante dall’elenco ufficiale delle scuole nel rispetto della precedenza scaturita da eventuali preferenze puntuali di altri aspiranti."


Per i sovrannumerari valeva invece il principio , pere il trasferimento d'ufficio ,della vicinanza rispetto alla scuola di precedente titolarità.

Grazie. Quindi c'era un elenco di scuole e si scorreva quello in base alle preferenze espresse
Torna in alto Andare in basso
gugu

gugu

Messaggi : 34285
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 5:00 pm

Si poteva scegliere o 15 scuole o 15 distretti o 15 province o uno misto delle 3 tipologie.
Torna in alto Andare in basso
griet

griet

Messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.08.11
Età : 44

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 5:46 pm

Scusate, nella vecchia mobilità se un docente del comune x con 100 punti e uno del comune y con 80 punti chiedono entrambi la stessa scuola nel comune z, chi va?
Torna in alto Andare in basso
Online
gugu

gugu

Messaggi : 34285
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 5:54 pm

griet ha scritto:
Scusate, nella vecchia mobilità se un docente del comune x con 100 punti e uno del comune y con 80 punti chiedono entrambi la stessa scuola nel comune z, chi va?

A chi ha 100 punti.
La precedenza riguarda solo chi si sposta all'interno dello stesso comune.
Torna in alto Andare in basso
SoniaM



Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 21.09.11

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 7:59 pm

Veronica.P ha scritto:
Visto il blocco triennale su scuola, non sarebbe male poter reintrodurre la preferenza di distretto che, almeno nella realtà romana, rappresenta generalmente un territorio più ristretto ed omogeneo dell'ambito.
Comunque nel testo della CGIL non si parla di reitrodurre la fase comunale, si parla solo di possibilità di esprimere preferenze sintetiche (provincia, distretto, comune) non legateal blocco triennale, eventualità che mi vedrebbe favorevole, sempreché il soddisfacimento di tali preferenze sia fuori dal vincolo triennale.

Se si indicasse come preferenza sintetica un comune dove c'è una sola scuola e si ottenesse il trasferimento in quella scuola scatterebbe il blocco triennale?
Torna in alto Andare in basso
roxcano



Messaggi : 894
Data d'iscrizione : 02.09.12

MessaggioTitolo: Re: La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità   Mer Ott 24, 2018 9:04 pm

Scusate ma il blocco triennale per chi ottiene titolarità su scuola partirebbe dal prox anno scolastico ?
Chi ha ottenuto trasferimento su scuola nel l'anno 2018/19 potrà fare domanda vero?
Torna in alto Andare in basso
 
La reintroduzione della fase comunale fa fare un passo indietro alla mobilità
Torna in alto 
Pagina 1 di 3Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Mobilità, utilizzazioni, assegnazioni provvisorie, graduatoria interna istituto-
Vai verso: