Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 primo incarico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: primo incarico   Sab Set 10, 2011 6:02 pm

Salve a tutti, sono un nuovo iscritto. Ho appena firmato la mia prima nomina sul sostegno e non so da che parte iniziare, visto che è il primo incarico sul sos....... la prossima settimana comincio....accetto consigli da chi ha esperienza. come devo presentarmi il primo giorno alla classe? e come devo comportarmi all'inizio? devo seguire una prima fase di osservazione?
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Sab Set 10, 2011 6:15 pm

Uh toh, un collega che ha anche un nick simile al mio!
Ciao e benvenuto!

Allora: tu sei un insegnante di classe, quindi ti suggerisco, dal primo momento, di collaborare con il collega curricolare; intervieni, magari aggiungendo qualcosa alle sue spiegazioni, fai schemi riassuntivi...il primo giorno non dovrai fare nulla di particolare, se non presentarti come l'insegnante che aiuterà tutti nelle difficoltà di apprendimento. Di' ai ragazzi che sono fortunati ad avere un insegnante in più che potrà aiutarli! ;-)
Ovviamente seguirai in modo particolare un ragazzo disabile: evita di piazzarti subito vicino a lui, ;-) e osservalo nei primi giorni per stilare poi il PEI adatto alle sue esigenze. Vedi se apprende meglio visivamente, con appunti, immagini e riassunti, oppure se ha una memoria maggiormente "emotiva", cioè ricorda solo gli argomenti che più gli piacciono...insomma, dovrai inquadrarlo nei suoi pregi e nelle sue difficoltà.
Come vedi, più facile a farsi che a dirsi. Tutto si condensa in un unico diktat: evitare il più possibile di discriminare l'alunno in modo logicamente inconsapevole (tipo: buongiorno, sono l'ins. di sostegno di.... sembra una stupidata ma l'ho sentito fare varie volte!). :-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Sab Set 10, 2011 7:40 pm

Grazie per avermi risposto sweetdream :-) Sono una ragazza (non so perché mi è venuto da dire "appena iscritto" invece che "iscritta"!) Ho dimenticato di dirti che sono sulla scuola media, percio' come mi hai consigliato mi presenterò dicendo che sono la nuova insegnante di sostegno della loro classe per questo a.s. poi dirò che sarò di sostegno per la classe e per i docenti e che li aiuterò ad affrontare problemi e difficoltà. Va bene come presentazione? E poi che faccio?? Giro tra i banchi? Eviterò come mi consigli e come immaginavo di piazzarmi vicino a lui e lo osservero', anche se temo che dovrò avvicinarmi presto perchè da quel che ho capito mi hanno affidato un caso grave (ma non sarebbe meglio affidare i casi lievi a chi è alla sua prima esperienza??). Ho paura di ritrovarmi lì senza sapere che fare e di commettere errori madornali......





Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 11:15 am

Ops! Ciao carA collega! :-)
Puoi anche stare in cattedra accanto al collega curricolare e integrare il suo lavoro con osservazioni e piccoli interventi, almeno i primi giorni. Poi, quando si inizierà a "fare sul serio", comincerai ad occuparti più attivamente dell'alunno H e del gruppetto che solitamente si crea in una classe, composto da alunni in difficoltà di apprendimento. Il che vuol dire preparare schede per l'apprendimento facilitato e la verifica semplificata; quadernoni vari per le varie materie dove attaccherai le schede di apprendimento e dove l'alunno si eserciterà in classe e a casa (almeno io faccio così).
Premunisciti di libri della scuola primaria da cui attingere vari esercizi e schede: io mi sono trovata bene con alcuni testi della Gaia, Gulliver e La Spiga edizioni. Li ho trovati validissimi sia per le disabilità lievi, sia per quelle più gravi (ma non ho avuto casi gravissimi).
Se l'alunno non ha difficoltà visive, trova molte immagini relative agli argomenti trattati: sono utilissime per aiutarlo a memorizzare i fatti.
Sui casi gravi affidati ai nuovi....benvenuta nel fantastico mondo della scuola! :-D
Non sapevi che i "vecchi" vogliono la vita più semplice perché "quando ero giovane io mi hanno dato un caso assurdo" "uh, sapessi quello che passo io con X e Y!"....it's the circle of the life! ;-)
Amarezza a parte, anche io sono convinta che affidare un caso grave ad un neo-prof è sbagliato, laddove iniziare con patologie meno gravi porterebbe il nuovo immesso o incaricato a fare esperienza in modo meno spiazzante.
Quando conoscerai il tuo alunno, posta qui tutti i tuoi dubbi: siamo in tanti a poterti aiutare! Coraggio! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 11:45 am

Non possiedo libri della scuola elementare, dove li trovo? E per questa prima settimana, che libri devo portare? Ti faccio anche un'altra domanda, per questa prima settimana ho dovuto lasciare come tutti gli altri colleghi delle ore a disposizione. Significa che mi possono mandare a fare supplenze? E' il mio primo ingresso nel mondo della scuola, che procedura si segue in questo caso? mi fanno un ordine di servizio? E cosa faccio fare nell'ora di supplenza? porto dei libri della mia materia?
Tornare in alto Andare in basso
tittina



Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 28.01.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 1:46 pm

Anche io sono alla prima esperienza sul sostegno e confido nei consigli di voi tutti.
Le domande che mi vengono in mente, per ora, son queste:
1) Occorre mettersi subito in contatto con i genitori dello studente? E' opportuno lasciar loro un recapito telefonico?
2) Nelle ore in cui svolgo con lui delle attività non in classe, devo comunque firmare sul registro di classe? Se sì, cosa devo scrivere sul registro stesso? Io ho intenzione, comunque, di dotarmi di un registro personale.
3) Dovendo seguire per sole 9 ore settimanali uno studente, dovrò seguirlo sempre nelle stesse materie oppure è opportuno che lo aiuti un po' in tutto? Sono io a decidere quando portarlo a lavorare fuori dall'aula?
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 2:42 pm

siamesedream ha scritto:
Non possiedo libri della scuola elementare, dove li trovo? E per questa prima settimana, che libri devo portare? Ti faccio anche un'altra domanda, per questa prima settimana ho dovuto lasciare come tutti gli altri colleghi delle ore a disposizione. Significa che mi possono mandare a fare supplenze? E' il mio primo ingresso nel mondo della scuola, che procedura si segue in questo caso? mi fanno un ordine di servizio? E cosa faccio fare nell'ora di supplenza? porto dei libri della mia materia?

Puoi richiederli direttamente alle case editrici, puoi ordinarli in libreria...altri testi che non servono nell'immediato li richiedi al rappresentante quando verrà a scuola...
Per questa prima settimana non porterai nulla, pensa a reperire il materiale. ;-)
Confrontati anche con altri colleghi SSOS, perché io mi son trovata bene con quei testi, tu potresti trovarli poco utili, quindi se qualcuno nella tua scuola ha dei libri adatti potrebbe almeno prestarteli per qualche fotocopia e poi procedi tu ad acquistarli. Il confronto è utile sempre, anche per discutere sulle prassi didattiche: fai tesoro delle esperienze altrui! :-D
Quando ingranerete la marcia, allora inizierai a guardarti sul libro gli argomenti e gli esercizi assegnati, andrai a casa e li confronterai con i testi semplificati che avrai acquistato; nel frattempo capirai se il ragazzo può fare gli stessi esercizi dei compagni (magari all'inizio sono molto semplici e servirà solo eliminare qualche esercizio) semplificandoli e/o togliendone qualcuno. Poi inizierai a dare le semplificazioni dai tuoi testi (dato che il caso sembra essere grave) accordandoti con il curricolare. Ad esempio, se il lunedì sai che alla prossima lezione, poniamo mercoledì, faranno l'argomento X, tu di mercoledì porterai il materiale che hai reperito in merito per far lavorare l'alunno e dargli i giusti compiti.
Sulle ore a disposizione, stai tranquilla ché anche se non le tenevi, ti mandavano comunque a fare la tappabuchi!
L'ordine di servizio...stendiamo un velo pietoso, veh....
Dunque, alla supplenza dovrai sostituire in tutto e per tutto l'insegnante assente, quindi se era previsto qualcosa che sai fare, fai svolgere regolarmente la lezione su quella materia; altrimenti farai fare loro delle attività trasversali, ad esempio coinvolgendoli in giochi di logica che uniscano l'utile al dilettevole. Su OS era pubblicizzato un libro che ne raccoglieva molti, il Kit del bravo supplente: averlo sempre sottomano è una buona idea. ;-) Poi col tempo inventerai tu, vedrai! :-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 2:58 pm

Citazione :
Puoi richiederli direttamente alle case editrici, puoi ordinarli in libreria...altri testi che non servono nell'immediato li richiedi al rappresentante quando verrà a scuola...
Per questa prima settimana non porterai nulla, pensa a reperire il materiale. ;-)
Per materiale intendi la documentazione del fascicolo dell'alunno? Come devo fare per richiederla? Devo fare una richiesta scritta al preside? Immagino che trattandosi di dati sensibili non si possano fotocopiare, come faccio impazzisco a trascrivere tutto quello che posso?

Citazione :
Confrontati anche con altri colleghi SSOS, perché io mi son trovata bene con quei testi, tu potresti trovarli poco utili, quindi se qualcuno nella tua scuola ha dei libri adatti potrebbe almeno prestarteli per qualche fotocopia e poi procedi tu ad acquistarli. Il confronto è utile sempre, anche per discutere sulle prassi didattiche: fai tesoro delle esperienze altrui! :-D
Lo spero........per ora al primo impatto mi sembrano tutti un po' freddi e in un certo senso percepisco anche il discorso che facevi piu sopra per cui pensano a sè stessi e ad avere meno grane possibili.


Citazione :
Quando ingranerete la marcia, allora inizierai a guardarti sul libro gli argomenti e gli esercizi assegnati, andrai a casa e li confronterai con i testi semplificati che avrai acquistato; nel frattempo capirai se il ragazzo può fare gli stessi esercizi dei compagni (magari all'inizio sono molto semplici e servirà solo eliminare qualche esercizio) semplificandoli e/o togliendone qualcuno. Poi inizierai a dare le semplificazioni dai tuoi testi (dato che il caso sembra essere grave) accordandoti con il curricolare. Ad esempio, se il lunedì sai che alla prossima lezione, poniamo mercoledì, faranno l'argomento X, tu di mercoledì porterai il materiale che hai reperito in merito per far lavorare l'alunno e dargli i giusti compiti.
Grazie per i consigli. Poi quando verrà il momento ti chiederò sicuramente altre dritte!

Citazione :
Sulle ore a disposizione, stai tranquilla ché anche se non le tenevi, ti mandavano comunque a fare la tappabuchi!
L'ordine di servizio...stendiamo un velo pietoso, veh....
Che vuoi dire? Da quel che ho intuito, può succedere che io sia in prima con la mia alunna e mi si chieda di andare a fare supplenza in seconda. in quel caso, da quel che ho capito dal loro ragionamento, la mia alunna rimane in classe sua con la docente curriculare. ma mi domando..... i genitori poi non si lamentano se la figlia viene privata per un'ora della sua prof di sostegno? E sulla carta come figurerà? Immagino che mi venga chiesto per iscritto dal preside di fare tale cambiamento, poi io entro a fare supplenza e firmo il registro di classe della classe in cui faccio cupplenza, quindi per quell'ora non sono responsabile di cio' che accade alla mia alunna nella classe accanto, giusto? se non è cosi mi spieghi come ci si regola?

Citazione :
Dunque, alla supplenza dovrai sostituire in tutto e per tutto l'insegnante assente, quindi se era previsto qualcosa che sai fare, fai svolgere regolarmente la lezione su quella materia; altrimenti farai fare loro delle attività trasversali, ad esempio coinvolgendoli in giochi di logica che uniscano l'utile al dilettevole. Su OS era pubblicizzato un libro che ne raccoglieva molti, il Kit del bravo supplente: averlo sempre sottomano è una buona idea. ;-) Poi col tempo inventerai tu, vedrai! :-)
io sono un'insegnante di lingua straniera, quindi le uniche cose che mi sento sicura di fare sono attività legate alla mia materia. va bene se per un'ora di supplenza porto del materiale d'inglese o francese per esempio?
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 3:02 pm

Per Tittina:

1) Occorre mettersi subito in contatto con i genitori dello studente? E' opportuno lasciar loro un recapito telefonico?
Beh subito subito no, prenditi del tempo per osservarlo e lavorarci insieme. Se ci saranno problemi, allora ti attiverai affinché vengano a parlare con te. Altrimenti devono essere loro a venire da te, non spetta a te il primo passo.

2) Nelle ore in cui svolgo con lui delle attività non in classe, devo comunque firmare sul registro di classe?
Devi firmare SEMPRE il registro delle presenze in sala professori e il registro di classe nelle ore in cui sei in servizio.
Se sì, cosa devo scrivere sul registro stesso?
Nome e cognome...dai, battutaccia a parte, cosa vorresti scrivere sul registro di classe? :-D Al massimo potrai annotare gli eventuali compiti assegnati se diversi da quelli dati alla classe (metti che ti assenti: il curricolare deve sapere l'alunno H cosa doveva fare. Alcuni alunni sono furbetti e dicono di non aver avuto compiti da svolgere: tu invece li hai scritti sul registro e stai a posto).
Io ho intenzione, comunque, di dotarmi di un registro personale.
Ottima l'idea di dotarsi di un registro personale. Su internet ci sono vari modelli che potrai scaricare e stampare, oltre a poterne acquistare di già fatti. ;-)

3) Dovendo seguire per sole 9 ore settimanali uno studente, dovrò seguirlo sempre nelle stesse materie oppure è opportuno che lo aiuti un po' in tutto?
Lo seguirai nelle materie che ti sono state affidate: se ci fossero difficoltà in altri ambiti, ti giostrerai un po' con l'orario in modo da far recuperare l'alunno in quell'ambito, magari coordinando un'azione di recupero con altri alunni in difficoltà.
Sono io a decidere quando portarlo a lavorare fuori dall'aula?
Certo. I curricolari prima si levano il vizio di considerarci baby sitter e meglio è.
Appena vedi che dà segni di insofferenza o nervosismo, oppure quando sai che l'argomento è spinoso per lui, portalo a lavorare in un ambiente più tranquillo; ma se un curricolare ti dice di punto in bianco di portarlo fuori, e lui non dà motivo di farlo, non temere di chiedere il perché di questa decisione. Fai presente che l'integrazione è importante, che l'alunno più sta in classe e meglio è, e che decidere le modalità del lavoro vis-à-vis spetta a te secondo i bisogni del ragazzo.
Stai attenta a fare questo dal primo giorno! Altrimenti ti scambieranno per una tata e ti appiopperanno gli alunni difficili, vivaci e insopportabili che non hanno però alcun bisogno del sostegno! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 3:07 pm

Citazione :
1) Occorre mettersi subito in contatto con i genitori dello studente? E' opportuno lasciar loro un recapito telefonico?
[b]Beh subito subito no, prenditi del tempo per osservarlo e lavorarci insieme. Se ci saranno problemi, allora ti attiverai affinché vengano a parlare con te. Altrimenti devono essere loro a venire da te, non spetta a te il primo passo.
sweet approfitto ancora della tua gentilezza...... mi hanno detto qualcosa di diverso, ossia che appena saprò i casi che mi saranno affidati dovrò essere io ad andare in segreteria, chiedere il numero delle famiglie e chiamare per presentarmi. E' corretto? E se sì, cos'altro devo dire oltre preentarmi e dire che sarò la docente di sostegno della figlia per questo a.s.?

Tornare in alto Andare in basso
tittina



Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 28.01.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 3:15 pm

sweetdream ha scritto:
Per Tittina:

1) Occorre mettersi subito in contatto con i genitori dello studente? E' opportuno lasciar loro un recapito telefonico?
Beh subito subito no, prenditi del tempo per osservarlo e lavorarci insieme. Se ci saranno problemi, allora ti attiverai affinché vengano a parlare con te. Altrimenti devono essere loro a venire da te, non spetta a te il primo passo.

2) Nelle ore in cui svolgo con lui delle attività non in classe, devo comunque firmare sul registro di classe?
Devi firmare SEMPRE il registro delle presenze in sala professori e il registro di classe nelle ore in cui sei in servizio.
Se sì, cosa devo scrivere sul registro stesso?
Nome e cognome...dai, battutaccia a parte, cosa vorresti scrivere sul registro di classe? :-D Al massimo potrai annotare gli eventuali compiti assegnati se diversi da quelli dati alla classe (metti che ti assenti: il curricolare deve sapere l'alunno H cosa doveva fare. Alcuni alunni sono furbetti e dicono di non aver avuto compiti da svolgere: tu invece li hai scritti sul registro e stai a posto).
Io ho intenzione, comunque, di dotarmi di un registro personale.
Ottima l'idea di dotarsi di un registro personale. Su internet ci sono vari modelli che potrai scaricare e stampare, oltre a poterne acquistare di già fatti. ;-)

3) Dovendo seguire per sole 9 ore settimanali uno studente, dovrò seguirlo sempre nelle stesse materie oppure è opportuno che lo aiuti un po' in tutto?
Lo seguirai nelle materie che ti sono state affidate: se ci fossero difficoltà in altri ambiti, ti giostrerai un po' con l'orario in modo da far recuperare l'alunno in quell'ambito, magari coordinando un'azione di recupero con altri alunni in difficoltà.
Sono io a decidere quando portarlo a lavorare fuori dall'aula?
Certo. I curricolari prima si levano il vizio di considerarci baby sitter e meglio è.
Appena vedi che dà segni di insofferenza o nervosismo, oppure quando sai che l'argomento è spinoso per lui, portalo a lavorare in un ambiente più tranquillo; ma se un curricolare ti dice di punto in bianco di portarlo fuori, e lui non dà motivo di farlo, non temere di chiedere il perché di questa decisione. Fai presente che l'integrazione è importante, che l'alunno più sta in classe e meglio è, e che decidere le modalità del lavoro vis-à-vis spetta a te secondo i bisogni del ragazzo.
Stai attenta a fare questo dal primo giorno! Altrimenti ti scambieranno per una tata e ti appiopperanno gli alunni difficili, vivaci e insopportabili che non hanno però alcun bisogno del sostegno! ;-)

Farò tesoro dei tuoi consigli preziosissimi! Grazie di cuore
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 3:25 pm

Per materiale intendi la documentazione del fascicolo dell'alunno? Come devo fare per richiederla? Devo fare una richiesta scritta al preside? Immagino che trattandosi di dati sensibili non si possano fotocopiare, come faccio impazzisco a trascrivere tutto quello che posso?
Sì, intendo tutto il materiale possibile: libri di testo, schede, materiale didattico e ovviamente il fascicolo dell'alunno. Andrai in segreteria con una richiesta scritta (che sarà protocollata) e leggerai le patologie di cui soffre il tuo allievo. Consiglio furbetto è quello di andare con un modello di PDF o PEI vuoto e segnare nelle varie aree le limitazioni annotate nei documenti, così poi perderai meno tempo ad annotarle "a braccio".
Ricorda però che molto lavoro si baserà sull'osservazione diretta dell'alunno! :-)


Lo spero........per ora al primo impatto mi sembrano tutti un po' freddi e in un certo senso percepisco anche il discorso che facevi piu sopra per cui pensano a sè stessi e ad avere meno grane possibili.
Ih ih, te l'avevo detto...benvenuta nel mondo della scuola! :-D
Qualcuno pensa che condividere con altri il proprio sapere sminuisca qualcosa di sé. Io invece mi chiedo: siamese è in difficoltà, io so qualcosa che può aiutarla, se gliela dico che succede? perdo il posto di lavoro? invecchio di 10 anni? divento brutta (orpo, quella lo sono già!)? Ma molti non la pensano così! Non ti crucciare e vai avanti per la tua strada!


Grazie per i consigli. Poi quando verrà il momento ti chiederò sicuramente altre dritte!
E io sarò qui a cercare di dare una mano!

Che vuoi dire? Da quel che ho intuito, può succedere che io sia in prima con la mia alunna e mi si chieda di andare a fare supplenza in seconda. in quel caso, da quel che ho capito dal loro ragionamento, la mia alunna rimane in classe sua con la docente curriculare. ma mi domando..... i genitori poi non si lamentano se la figlia viene privata per un'ora della sua prof di sostegno? E sulla carta come figurerà? Immagino che mi venga chiesto per iscritto dal preside di fare tale cambiamento, poi io entro a fare supplenza e firmo il registro di classe della classe in cui faccio supplenza, quindi per quell'ora non sono responsabile di cio' che accade alla mia alunna nella classe accanto, giusto? se non è cosi mi spieghi come ci si regola?
Ecco, hai centrato il problema...i presidi non nominano per sostituzioni di pochi giorni, e molti non fanno entrare dopo né uscire prima per evitare simili incresciose situazioni. I genitori fanno benissimo a protestare: lo stesso Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione, d’altro canto – attraverso le Linee guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità (nota prot. n.4274 del 04.08.2009) – aveva chiarito che “….. l’insegnante di sostegno non può essere utilizzato per svolgere altro tipo di funzione se non quelle strettamente connesse al progetto d’integrazione, qualora tale diverso utilizzo riduca anche in minima parte l’efficacia di detto progetto”; e, attraverso la nota prot. n. AOODGPER 9839 dell’8.11.2010, il MIUR aveva ribadito “l’opportunità di non ricorrere alla sostituzione dei docenti assenti con personale in servizio su posti di sostegno, salvo casi eccezionali non altrimenti risolvibili”.
Sulla carta, firmerai la sostituzione sul registro in sala professori, e il registro della classe dove farai supplenza.
Ovviamente, l'ordine di servizio va richiesto: se capitasse qualcosa al tuo allievo quando non ci sei, è chiaro che la responsabilità non è tua, ma di chi ti ha portato a fare supplenza, cioè il DS.


Io sono un'insegnante di lingua straniera, quindi le uniche cose che mi sento sicura di fare sono attività legate alla mia materia. va bene se per un'ora di supplenza porto del materiale d'inglese o francese per esempio?
Io penso proprio di sì, anzi è bene farli esercitare sulla lingua straniera: in genere queste attività piacciono e coinvolgono la classe, oltre a far del bene didatticamente parlando. :-)
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 3:33 pm

siamesedream ha scritto:
sweet approfitto ancora della tua gentilezza...... mi hanno detto qualcosa di diverso, ossia che appena saprò i casi che mi saranno affidati dovrò essere io ad andare in segreteria, chiedere il numero delle famiglie e chiamare per presentarmi. E' corretto? E se sì, cos'altro devo dire oltre preentarmi e dire che sarò la docente di sostegno della figlia per questo a.s.?

Ah vabeh, se è la scuola a chiedere questo...sono prassi diverse. C'è chi dice di non chiamare per via della privacy (essì!) e chi invece suggerisce di telefonare subito. In teoria i genitori sono coinvolti nella stesura del PDF insieme ad altre figure, poi nella vita pratica, è solo il docente SSOS che lo compila...almeno questo è quanto capitato a me ed altri colleghi (tanti!).
Ti presenterai come docente di sostegno della ragazza, chiederai loro di avere un colloquio a scuola per parlare delle problematiche dell'alunna e durante il colloquio prenderai appunti sulla sua situazione. :-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 3:37 pm

[quote="sweetdream"]
Qualcuno pensa che condividere con altri il proprio sapere sminuisca qualcosa di sé. Io invece mi chiedo: siamese è in difficoltà, io so qualcosa che può aiutarla, se gliela dico che succede? perdo il posto di lavoro? invecchio di 10 anni? divento brutta (orpo, quella lo sono già!)? Ma molti non la pensano così! Non ti crucciare e vai avanti per la tua strada![/b]
Mah........forse è solo che non vogliono perdite di tempo o seccature in più da cui non traggono alcun vantaggio nè economico nè materiale. Magari la pensassero tutti come te! sei davvero gentilissima ti ringrazio di cuore!
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 11, 2011 3:48 pm

Figurati: semplicemente, io faccio agli altri quel che vorrei venisse fatto a me! :-D
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Set 12, 2011 3:43 pm

In questi primi giorni mi sto limitando a presentarmi alla classe e ad osservare..... sono molti (troppi!!) i momenti in cui non so come comportarmi. Per esempio, in una classe parecchio vivace, posso impormi per far mantenere il silenzio o quanto meno un atteggiamento meno "esuberante", proprio come farei se fossi la docente della materia? Non vorrei sembrasse che voglio "scavalcare" la docente curriculare nella sua gestione della classe........ insomma, per certi aspetti a volte non so quali sono i miei compiti o meno. Quando mi viene da intervenire ho timore di dar fastidio alla collega, quando non lo faccio ho timore che debba farlo! Inoltre oggi avevo un'ora a disposizione e uscendo dalla classe mi si è presentata la collega dell'ora successiva, la quale sapendo che avevo quest'ora a disposizione per eventuali supplenze, mi ha chiesto di rimanere durante la sua lezione. Io dovevo sbrigare una cosa in segreteria e le ho detto che eventualmete sarei tornata dopo, ma alla fine non l'ho fatto. Ho sbagliato? Ho pensato che poiché non mi era stato dato nessun ordine di servizio di supplenza, dovevo limitarmi a rispettare il mio orario e quella ora di disponibilita sono rimasta in aula docenti in attesa che eventualmente mi venissero dati ordini di servizIo. Ho agito correttamente o no? Da una parte ho timore che capendo la mia mancanza di esperienza mi "sfruttino", dall'altra ho paura di sbagliare atteggiamento... sweet mi piacerebbe sentire un tuo consiglio...
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Set 12, 2011 4:50 pm

Ciao siamese! Rieccomi dopo una lunga giornata di scuola!
Parla di questa esuberanza con i curricolari, in modo tale che non si sentano scavalcati se richiami i ragazzi al silenzio mentre fai lezione insieme a loro. Se fai supplenza sulla tua classe e quindi sei sola, certamente puoi essere tosta con i ragazzi, anzi, è meglio che sia così! ;-)
Se la tua ora era di disposizione, avresti potuto prestare servizio, dato che sei tenuta a stare a scuola in qualità di docente e non è l'ora buca/di spacco in cui puoi allontanarti...so che non c'è l'ordine di servizio, ma per i sostegni è difficilissimo averne uno, e piuttosto che stare in sala professori io avrei svolto servizio con la collega (che magari non sa gestire il ragazzino da sola), fermo restando che poi avrei documentato l'ora svolta sul librone delle supplenze (quello dove firmi di mattina).
Tu quante ore hai complessivamente? Così inizio a capirci meglio: io disposizioni non ne ho più da una vita... :-p
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Set 12, 2011 5:16 pm

Accidenti... allora ho sbagliato, perchè non era un ora buco ma di disposizione :-( Spero con questo di non essermi "inimicata" la collega... ne ho lette tante sullo "sfruttamento" a mo' di tappabuchi dei prof di sostegno, che sono partita prevenuta e ho pensato che volesse farmi fare qualcosa che non mi spettava fare...


Ultima modifica di siamesedream il Lun Set 12, 2011 11:59 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Set 12, 2011 5:25 pm

siamesedream ha scritto:
Accidenti... allora ho sbagliato, perchè non era un ora buco ma di disposizione :-( e ora?..... Spero con questo di non essermi "inimicata" la collega... ne ho lette tante sullo "sfruttamento" a mo' di tappabuchi dei prof di sostegno, che sono partita prevenuta e ho pensato che volesse farmi fare qualcosa che non mi spettava fare...

Penso però d'esser stata chiara: sfruttamento è quando ti mandano sistematicamente, cioè ogni due per tre, a far supplenza in altre classi, privando il ragazzo disabile e la classe del tuo apporto. In questo caso, invece, pur trattandosi di una "cortesia" che facevi alla collega - giacché non c'era ordine di servizio -, piuttosto che attendere in sala professori, io sarei andata a far lezione. :-)
Poi avrei documentato la cosa sul librone di cui ti ho detto.
Se hai 15 ore + 3 di disposizione (ammettiamo, io non conosco il tuo orario), quelle 3 ore vanno impiegate in attività di supplenza (non togli didattica ad alcuno) quando te lo chiedono; di docenza sulla classe se qualche collega te lo chiede (ma se t'arriva l'ordine di supplenza andrai a coprire la classe scoperta); di altre attività preparatorie se rimani in sala professori.
Non ti sei inimicata nessuno: alla prossima occasione potrai recuperare, se vorrete! :-)
Ricorda che con 9 ore su un caso singolo, alcune materie sono tagliate fuori dalla tua copertura, quindi un collega privo del sostegno potrebbe chiedere un tuo aiuto. Quello non è sfruttamento, ma sana collaborazione! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Set 12, 2011 5:35 pm

sweetdream ha scritto:
siamesedream ha scritto:
Accidenti... allora ho sbagliato, perchè non era un ora buco ma di disposizione :-( e ora?..... Spero con questo di non essermi "inimicata" la collega... ne ho lette tante sullo "sfruttamento" a mo' di tappabuchi dei prof di sostegno, che sono partita prevenuta e ho pensato che volesse farmi fare qualcosa che non mi spettava fare...

Penso però d'esser stata chiara: sfruttamento è quando ti mandano sistematicamente, cioè ogni due per tre, a far supplenza in altre classi, privando il ragazzo disabile e la classe del tuo apporto. In questo caso, invece, pur trattandosi di una "cortesia" che facevi alla collega - giacché non c'era ordine di servizio -, piuttosto che attendere in sala professori, io sarei andata a far lezione. :-)
Poi avrei documentato la cosa sul librone di cui ti ho detto.
Se hai 15 ore + 3 di disposizione (ammettiamo, io non conosco il tuo orario), quelle 3 ore vanno impiegate in attività di supplenza (non togli didattica ad alcuno) quando te lo chiedono; di docenza sulla classe se qualche collega te lo chiede (ma se t'arriva l'ordine di supplenza andrai a coprire la classe scoperta); di altre attività preparatorie se rimani in sala professori.
Non ti sei inimicata nessuno: alla prossima occasione potrai recuperare, se vorrete! :-)
Ricorda che con 9 ore su un caso singolo, alcune materie sono tagliate fuori dalla tua copertura, quindi un collega privo del sostegno potrebbe chiedere un tuo aiuto. Quello non è sfruttamento, ma sana collaborazione! ;-)
ora è tutto più chiaro, grazie


Ultima modifica di siamesedream il Lun Set 12, 2011 11:57 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Set 12, 2011 11:13 pm

Stavo rileggendo i tuoi consigli legati alla didattica....
come mi hai suggerito, per questa prima settimana mi limiterò ad osservare, ma nel frattempo se i colleghi iniziano a spiegare ed assegnare compiti, come mi comporto con il caso piu grave? gli scrivo sul diario gli esercizi assegnati, anche se ad una prima occhiata mi è parso di capire che avrà bisogno di una programmazione differenziata? Quando poi inizierò a fare come dici tu "sul serio", gli preparerò delle schede da casa e i quadernoni glieli procuro io?

sweetdream ha scritto:
Ops! Ciao carA collega! :-)
Puoi anche stare in cattedra accanto al collega curricolare e integrare il suo lavoro con osservazioni e piccoli interventi, almeno i primi giorni. Poi, quando si inizierà a "fare sul serio", comincerai ad occuparti più attivamente dell'alunno H e del gruppetto che solitamente si crea in una classe, composto da alunni in difficoltà di apprendimento. Il che vuol dire preparare schede per l'apprendimento facilitato e la verifica semplificata; quadernoni vari per le varie materie dove attaccherai le schede di apprendimento e dove l'alunno si eserciterà in classe e a casa (almeno io faccio così).
Premunisciti di libri della scuola primaria da cui attingere vari esercizi e schede: io mi sono trovata bene con alcuni testi della Gaia, Gulliver e La Spiga edizioni. Li ho trovati validissimi sia per le disabilità lievi, sia per quelle più gravi (ma non ho avuto casi gravissimi).
Se l'alunno non ha difficoltà visive, trova molte immagini relative agli argomenti trattati: sono utilissime per aiutarlo a memorizzare i fatti.
Sui casi gravi affidati ai nuovi....benvenuta nel fantastico mondo della scuola! :-D
Non sapevi che i "vecchi" vogliono la vita più semplice perché "quando ero giovane io mi hanno dato un caso assurdo" "uh, sapessi quello che passo io con X e Y!"....it's the circle of the life! ;-)
Amarezza a parte, anche io sono convinta che affidare un caso grave ad un neo-prof è sbagliato, laddove iniziare con patologie meno gravi porterebbe il nuovo immesso o incaricato a fare esperienza in modo meno spiazzante.
Quando conoscerai il tuo alunno, posta qui tutti i tuoi dubbi: siamo in tanti a poterti aiutare! Coraggio! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Mar Set 13, 2011 4:06 pm

Puoi iniziare semplificando, cioè dato un argomento X, lo snellisci, tipo sottolinei sul libro i concetti importanti, o glieli fai scrivere sul quaderno (dipende dalla sua disabilità che io non conosco): e quelli dovrà imparare.
Per gli esercizi, valuta tu se puoi lasciare quelli della classe magari eliminandone qualcuno, oppure se ne dovrai inventare di altri molto più semplici. So di essere vaga, ma senza sapere cos'ha il disabile è difficile orientarsi e suggerire il meglio... :-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Mar Set 13, 2011 11:28 pm

Cosa hanno i disabili che sto osservando da qualche giorno non lo so bene nemmeno io, perché non mi hanno ancora fatto vedere la documentazione (a proposito, come fare quando me la faranno vedere, visto che non si può fotocopiare?). Uno mi sembra che sia solo un po' lento e vada guidato (forse ha qualche difficolta di apprendimento o dsa?), un altro invece è grave, ha anche un assistente e credo che sia necessaria una programmazione differenziata. Però non ho ancora visto nulla della loro documentazione, questo è solo cio' che ho osservato stando in classe. In questa prima settimana sto osservando e giro tra i banchi........non so come comportarmi..... mi inzio a sedere vicino a lui? i docenti curriculari per ora hanno solo presentato la materia e indicato il materiale (quaderni, libri ecc) da portare. io mi sento un pesce fuor d'acqua, l'esperienza del tirocinio è ormai lontana (ci sono voluti diversi anni per avere finalmente un incarico) e non ho nessuno con cui confrontarmi, per cui grazie di nuovo della tua disponibilita.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25644
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Mer Set 14, 2011 8:20 am

siamesedream ha scritto:
non ho nessuno con cui confrontarmi, per cui grazie di nuovo della tua disponibilita.


Se non sei l'unica docente SOS della scuola potresti chiedere alle colleghe, così vi confrontate.
Tornare in alto Andare in basso
abibi



Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 06.09.10

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Mer Set 14, 2011 4:20 pm

Qualcuno ha mai avuto modo di seguire uno studente che rifiuta letteralmente la presenza dell'insegnante di sostegno? Se non potrò nemmeno sedermi vicino a lui, come potrò intervenire nei prossimi giorni? Domani sarò nella sua classe per tutta la mattinata. Dove dovrò sedermi? Come devo approcciarmi a lui?
Tornare in alto Andare in basso
 
primo incarico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» primo tentativo ovodonazione
» Il primo dell anno in ps....
» Il mio primo mese da mamma
» Buon primo compleanno...
» Primo dentino.....:)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: