Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?   Mar Apr 24, 2012 7:56 am

Promemoria primo messaggio :

Nella mia città (Milano) ormai le ore di assistenza sui dva effettuate dagli educatori comunali hanno quasi raggiunto le ore di sostegno assegnate ai bambini, in cui si richiede l'effettiva presenza di insegnanti (specializzati sul sostegno). Quindi gli educatori spesso svolgono lo stesso lavoro che svolgono gli insegnanti, con una imbarazzante sovrapposizione di ruoli che squalifica, secondo me, il lavoro (didattico) degli insegnanti di sostegno...
Dal momento che per fare gli educatori non serve né una laurea specifica, né una specializzazione (le cooperative infatti assumono un po' chi vogliono...), mi sembra che questa situazione stia prendendo una brutta piega.
Mi piacerebbe sapere se anche in "provincia" o in città più piccole si stia verificando lo stesso fenomeno.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?   Sab Nov 09, 2013 11:18 am

arsenio ha scritto:
dami.....Secondo me le persone in grosso disagio esistenziale (come dici tu) non sono i disabili gravi, ma quelle persone "normali" che hanno pregiudizi nei loro confronti. E poi è comodo che agli educatori si lascino i casi gravi mentre all'insegnante di sostegno solo i casi più leggeri; un bravo ins. di sos ha le competenze e le capacità per permettere anche ai casi gravi di esprimere tutte le potenzialità comunicative nascoste, penso a quello che si potrebbe fare con la CAA.
Posso chiederti cosa insegni, visto che pontifichi su tutto?

Tornare in alto Andare in basso
arsenio



Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 22.09.11

MessaggioOggetto: Re: Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?   Sab Nov 09, 2013 11:23 am

La realtà è scomoda, vero?
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?   Sab Nov 09, 2013 11:25 am

arsenio ha scritto:
La realtà è scomoda, vero?
Non hai risposto alla mia domanda.
Tornare in alto Andare in basso
arsenio



Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 22.09.11

MessaggioOggetto: Re: Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?   Sab Nov 09, 2013 11:40 am

Perchè se sai cosa insegno, cambia qualcosa? Poi magari ti fai pregiudizi...comunque ogni tanto dò suggerimenti al papa, tanto per pontificare dato che pontifico.
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?   Sab Nov 09, 2013 3:29 pm

arsenio ha scritto:
Perchè se sai cosa insegno, cambia qualcosa? Poi magari ti fai pregiudizi...comunque ogni tanto dò suggerimenti al papa, tanto per pontificare dato che pontifico.
Mi pare di aver capito che tu non sia insegnante di sostegno, tutto qui. Quale sia la tua disciplina è secondario. Perché solo chi si è confrontato con la dura realtà dell'insegnamento del sostegno ha la cognizione per parlare con la giusta dose di obiettività. I npi fanno diagnosi buoniste ed alimentano vane speranze nei genitori: con queste aspettative campate in aria dobbiamo combattere noi, ogni santo giorno.
Poi con tutto il resto.
Ti renderai conto che non è facile.
Tu parli di potenzialità comunicative nascoste: non è detto che un povero insegnante di SOS sia in grado di capirle, quand'anche le incontri.
Magari un educatore, laureato in psicologia, sì.
Noi non siamo i depositari di tutto lo scibile umano.
Siamo semplici persone che cercano di fare del proprio meglio, consapevoli che in alcuni casi il proprio meglio non basta.
Io la vedo così.

Tornare in alto Andare in basso
gufix



Messaggi : 75
Data d'iscrizione : 15.01.12

MessaggioOggetto: Re: Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?   Sab Nov 09, 2013 4:29 pm

Gli educatori dovevano già essere laureati ai miei tempi (per i vecchi si sono attivati percorsi di riqualifica). Sinceramente trovo molto indisponenti alcuni degli interventi da cui si evincerebbe che l'educatore non debba avere la minima autonomia ma per carità sottostare all'insegnante di sostegno, per cui va bene finchè pulisce sederi o sporziona merende, ma non si metta mai in testa di leggere all'alunno il Manzoni. Tutti devono concordare il proprio operato e credo, salvo eccezioni che ovviamente ci saranno, che un educatore non lavori con l'idea di stravolgere completamente la programmazione altrui. L'educatore ha dei suoi obiettivi da raggiungere che in molti casi, vista la giovane età dei soggetti, si sovrappongono a quelli scolastici. Gli insegnanti tra l'altro sono i primi a richiederlo, quando facevo l'educatrice spesso mi si chiedeva di svolgere determinate attività di approfondimento e potenziamento il pomeriggio e nessuno metteva in dubbio le mie competenze in merito. La dipendenza dal consiglio di classe c'è per tutti e per tutti vale il principio del rispetto delle competenze. Perchè l'insegnante di sostegno viene paragonato al medico e l'educatore all'infermiere? Se ho la gastrite pure io andrei da un gastroenterologo, senza peraltro nulla togliere agli ortopedici.
Tornare in alto Andare in basso
sara1984



Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 06.11.13

MessaggioOggetto: Re: Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?   Dom Nov 10, 2013 12:42 am

dami la tua rigidità mi disarma!
io sono completamente dalla tua parte quando dici che un titolo di studio è necessario e qualifica per tanti aspetti un lavoratore, tanto è che sarei ben contenta se esistesse un albo degli educatori cosicchè finalmente anche la mia professione venga riconosciuta come degna di rispetto!
però nonostante questo credo che la rigidità dei ruoli nel contesto pratico serva a ben poco, ovviamente va da caso a caso... nel senso che purtroppo vista la situazione attuale a volte è necessario che sia l'insegnante a prendere in mano la situazione e dirigere l'educatore e altre volte è necessario che sia l'educatore ad insegnare all'insegnante, ma questo senza nulla togliere a nessuno delle due professioni... sono molto d'accordo con gufix quando dice che non si deve paragonare l'insegnante al medico e l'educatore all'infermiere... sono due professioni parallele specializzate in settori diversi... sicuramente per la pura didattica un educatore deve seguire quello che consiglia l'insegnante, ma in campo educativo e di progetto di vita, mi dispiace ma nel percorso di laurea in scienze dell'educazione ci si fanno 23 esami.... direi che siamo decisamente preparati!!!!!!
con ciò chiudo e saluto tutti con l'augurio e la speranza che si riesca a lavorare sempre con maggiore professionisti svolgendo un lavoro di qualità insieme!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?   Dom Nov 10, 2013 9:31 am

sara1984 ha scritto:
dami la tua rigidità mi disarma!
io sono completamente dalla tua parte quando dici che un titolo di studio è necessario e qualifica per tanti aspetti un lavoratore, tanto è che sarei ben contenta se esistesse un albo degli educatori cosicchè finalmente anche la mia professione venga riconosciuta come degna di rispetto!
però nonostante questo credo che la rigidità dei ruoli nel contesto pratico serva a ben poco, ovviamente va da caso a caso... nel senso che purtroppo vista la situazione attuale a volte è necessario che sia l'insegnante a prendere in mano la situazione e dirigere l'educatore e altre volte è necessario che sia l'educatore ad insegnare all'insegnante, ma questo senza nulla togliere a nessuno delle due professioni... sono molto d'accordo con gufix quando dice che non si deve paragonare l'insegnante al medico e l'educatore all'infermiere... sono due professioni parallele specializzate in settori diversi... sicuramente per la pura didattica un educatore deve seguire quello che consiglia l'insegnante, ma in campo educativo e di progetto di vita, mi dispiace ma nel percorso di laurea in scienze dell'educazione ci si fanno 23 esami.... direi che siamo decisamente preparati!!!!!!
con ciò chiudo e saluto tutti con l'augurio e la speranza che si riesca a lavorare sempre con maggiore professionisti svolgendo un lavoro di qualità insieme!!!!!!
Per sgombrare il campo da equivoci premetto che anche io sono laureata in Scienze dell'educazione e che ho svolto in passato il lavoro di educatrice. Secondo me il lavoro dell'educatore è un lavoro degno di rispetto e che può dare molte soddisfazioni. Molti degli educatori che ho avuto modo di conoscere sono ottime persone. Le tematiche del campo educativo mi sono note.
Se leggi bene il mio intervento ho proprio detto che sul tema educativo e della progettualità di lungo periodo gli educatori sono più preparati. L'educatore ha una formazione globale, non specifica per l'ambito scolastico, però, e non ha competenze certificate per poter insegnare le discipline specifiche che si trattano a scuola (se non in casi particolari).
Il mio intervento iniziale era teso non a mettere in luce la superiorità degli insegnanti di sostegno rispetto agli educatori: me ne guardo bene! Ciò che invece volevo sottolineare è che esiste una normativa che parla di insegnanti veri e propri da affiancare agli alunni dva, mentre invece in molte realtà sembra che i ruoli siano intercambiabili. Il fatto che di necessità si faccia virtù e che quindi alcuni educatori vengano spinti a fare da insegnanti entro la scuola secondo me porta delle criticità. C'è stata, secondo me, una deriva in tal senso. Il problema è che se gli insegnanti di materia trattano gli insegnanti di sostegno come fossero educatori (che sono personale esterno alla scuola), vengono a cadere alcune premesse legate alla funzione dell'insegnante di sostegno: le idee di contitolarità sulla classe, di co-progettualità e parità di responsabilità formativa...
Quando dico che un disabile grave potrebbe aver bisogno di un educatore più che di un insegnante non lo dico per sbarazzarmi di incombenze materiali o fatiche fisiche e psicologiche - personalmente ho svolto lavori "pratici" (quando ciò era previsto nelle mie mansioni lavorative): non mi impressionano particolarmente i residui organici di ogni tipo; ancora oggi seguo alunni che non possono spostarsi da soli, non deglutiscono bene, si agitano, picchiano, ecc...-.
Penso però che in alcuni casi il fatto di avere una competenza sulle discipline oggetto di studio non conti molto: se infatti, per esempio, un ragazzo non fosse in grado a livello cognitivo di studiare la filosofia o la fisica, trovandosi al livello di comprensione di un bambino di 3 anni, a cosa gli servirebbe un docente specializzato su queste materie? Magari sarebbe più opportuno che gli venisse affiancato un educatore per attuare un progetto che lo renda più autonomo nelle incombenze della vita quotidiana.
All'interno della realtà scolastica per forza di cose si deve essere elastici, ma la stessa flessibilità ricondotta ai livelli organizzativi superiori non ha senso ed è deleteria. Non deve essere il dio Denaro a determinare se si utilizzerà un educatore (più conveniente allo stato attuale) o un insegnante per seguire un ragazzo in una classe: bisogna sempre tenere d'occhio le specificità di ogni intervento.
Tornare in alto Andare in basso
 
Educatori al posto degli insegnanti di sostegno?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» La situazione degli insegnanti di Religione
» Oggi al posto al sole
» Richiesta abilitazione - Problematiche degli Onicotecnici
» Il Dio degli Eserciti...
» il simbolo degli atei

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: