Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 rifiuto caso sul sostegno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
bafometto



Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 02.10.09

MessaggioOggetto: rifiuto caso sul sostegno   Mer Set 05, 2012 2:13 pm

Salve,
vorrei sapere se è obbligatorio accettare, con nomina a tempo determinato, qualsiasi caso sul sostegno venga assegnato dalla scuola.
Esiste una normativa in merito?
Spesso capita che il docente-coordinatore responsabile del sostegno affidi arbitrariamente i casi. Ma è possibile rifiutare ad es. un ragazzo particolarmente violento se, oltretutto, il docente ha problemi di salute o in gravidanza ecc.?
Vi sarei grato se poteste aiutarmi a chiarire la questione.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: rifiuto caso sul sostegno   Mer Set 05, 2012 4:37 pm

Ciao bafometto.

Citazione :
Spesso capita che il docente-coordinatore responsabile del sostegno affidi arbitrariamente i casi.

Ricordo che il coordinatore responsabile non è il padreterno. Deve seguire un iter per l'assegnazione degli alunni disabili che prevede l'area di appartenenza e soprattutto la continuità didattica.

Inoltre, tutti gli alunni disabili, anche quelli particolarmente violenti, sono anche alunni dei cosiddetti docenti "curriculari", per cui si deve fare carico anche chi insegna italiano, storia, matematica etc...Il docente di sostegno NON E' UN BADANTE, quindi queste cose ti consiglio di metterle nero su bianco e verbalizzate in fase di consiglio di classe qualora ti fosse affidato un alunno sfortunato con le caratteristiche sopra menzionate.
Inoltre, insieme agli altri docenti curriculari, progettare insieme, metodologie e tecniche adeguate, in cui TUTTI si prendano le relative responsabilità.

In parole povere, quello che ti consiglio è di agire collegialmente e compatto con il consiglio di classe, è facile poi scaricare la patata bollente....

Ciao




Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: rifiuto caso sul sostegno   Mer Set 05, 2012 5:35 pm

Ciao!

Non è il coordinatore del sostegno a decidere... anche se spesso ciò di "di fatto" accade....
Il gruppo H propone... ma è poi il Preside a disporre...
Il preside può accettare o meno le proposte ("proposte" e non "decisioni") del gruppo H e quindi decidere in conformità o in difformità a tali proposte...
Il preside ovviamente si prende la responsabilità di tutte le sue scelte...

Quindi quando fate la riunione per l'assegnazione dei casi, se pensi che un ragazzo potrebbe essere non compatibile, discutine con i colleghi, evidenziando serenamente le ragioni per cui pensi che possa non essere compatibile...
Le incompatibilità (effettive o presunte) possono essere di vari tipi.... infatti per alcuni ragazzi può essere meglio una figura femminile anziché una figura maschile... oppure viceversa... Oppure qualche altro tipo di incompatibilità... mi hanno parlato di un ragazzo autistico che entrava in crisi per una docente fumatrice... La collega fumava ovviamente al di fuori del suo orario di servizio, ma quando entrava in servizio il ragazzo sentiva la puzza di fumo...

Se comunque ti venisse assegnato, non disperare... in alcuni casi, conoscendosi reciprocamente, certe incompatibilità si appianano... in altri no... In altri casi invece un ragazzo con cui ti trovavi benissimo può andare in crisi ad esempio per fattori esterni alla scuola... e potrebbe essere necessario affiancarti qualcuno...

Quindi per l'incompatibilità... Non ti fermare alle apparenze...

Ciao e in bocca al lupo da cindy
Tornare in alto Andare in basso
bafometto



Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 02.10.09

MessaggioOggetto: Re: rifiuto caso sul sostegno   Gio Set 06, 2012 9:41 am

Vi ringrazio per le risposte.
Sono al corrente del fatto che gli alunni con sostegno sono a carico anche dei docenti curricolari, della continuità didattica ecc.
Le vostre riflessioni sono dettate dal buonsenso ma, dato che non sempre il buonsenso viene usato, chiedevo una normativa di riferimento per sapere con precisione come stanno le cose.
Spesso c'è molta ignoranza e anche i dirigenti o i responsabili prendono decisioni arbitrarie e unilaterali.
Vi sarei grato, pertanto, se poteste darmi informazioni precise sulla procedura dell'assegnazione degli alunni H.
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: rifiuto caso sul sostegno   Gio Set 06, 2012 1:25 pm

In caso di gravidanza, se segui un alunno particolarmente aggressivo, il tuo ginecologo ti mette in gravidanza a rischio senza pensarci 2 volte.
Se hai problemi di salute, e fisicamente non riesci a contenere un alunno oggettivamente violento, ti metti in malattia.
A me era capitata una collega che poverina, era reduce da gravissimi problemi di salute, e pur essendo rientrata a scuola, era ancora molto debilitata. La dirigente le assegnò l'alunno più grosso e violento di tutta la scuola (sei l'ultima arrivata, quindi ti prendi quello che gli altri colleghi non vogliono...d'altra parte loro ci sono da prima!), nonostante la collega avesse spiegato che materialmente non sarebbe stata in grado di far fronte a un alunno del genere.
Risultato?? Dopo una settimana si è rimessa in malattia, e la scuola ha dovuto pagare supplenti per tutto l'anno.
Questo per le decisioni scriteriate di alcuni DS.
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: rifiuto caso sul sostegno   Gio Set 06, 2012 1:27 pm

Cmq non credo che esista una normativa che indica con quale criterio devono essere assegnati gli alunni...Se la trovate, postatela, può interessare a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
reale



Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioOggetto: Re: rifiuto caso sul sostegno   Lun Set 10, 2012 11:33 am

Non esiste nessuna normativa, dipende dalla dirigente scolastica, oppure se affida l'incarico ai docenti di ruolo della scuola, lei alla fine conferma o no.
Con l'autonomia possono tutto o quasi.
Nella mia scuola media, addirittura, noi docenti di sostegno siamo esonerati dal sorvegliare durante l'intervallo (15min. al dì), in modo da avere un pacchetto di ore da dare alla scuola come supplenze non retribuite tutto l'anno. Genialità o furbizia?
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: rifiuto caso sul sostegno   Lun Set 10, 2012 12:04 pm

Furbizia
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: rifiuto caso sul sostegno   Lun Set 10, 2012 2:04 pm

Perchè non vi rifiutate. Anche la ricreazione fa parte del progetto di inclusione del disabile, e siamo pagati per questo dallo Stato.
Siamo in Italia... pertanto una legge "vale" solo se noi la si fa notare.

Cmq no, non esiste normativa per le assegnazioni, solo il buonsenso. Una volta fui incaricata da un DS di farle, e pure in fretta, non ci dormii la notte; per alcune cose ci "azzeccai" e per altre no. Ma se c'è spirito di cooperazione, le difficoltà si superano... o almeno ci si tiene testa. Il ragazzino problematico non è "del" docente a cui è "capitato", ma di tutta la scuola, che ha in carico la sua inclusione. Sennò poi davvero quel docente si mette in malattia (il riconoscimento per il martirio pare non sia ancora previsto a scuola) e lascia tutti nei guai.
Tornare in alto Andare in basso
 
rifiuto caso sul sostegno
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il caso Cesare Battisti
» Il caso e la necessità - Jacques Monod
» Il caso non esiste.
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» Charles Darwin: l'evoluzione è davvero frutto del caso?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: