Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
pulce76



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 24.09.13

MessaggioOggetto: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 4:39 pm

PONGO 3 DOMANDE A TUTTI COLORO CHE INSEGNANO NEL SOSTEGNO ALLE SUPERIORI:
1) QUALE E' LA VOSTRA AREA DI RIFERIMENTO?AD01-AD02-AD04-AD03?
2) ASSISTETE L'ALUNNO SOLO SULLE MATERIE AFFERENTI ALLA VOSTRA AREA?
3) UN SINGOLO ALUNNO DISABILE, NELLA VS SCUOLA, PUO' AVERE ASSEGNATO PIU' DI UN INSEGNANTE DI SOSTEGNO?

..............RISPONDETE ONESTAMENTE ALLE 3 DOMANDE E CREDO CHE TROVERETE COSì TUTTE LE MOTIVAZIONI VALIDE PER ISTITUIRE L'AREA UNICA ANCHE ALLE SUPERIORI.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 5:07 pm

1) Ad03
2) Quinta superiore Alberghiero tutte le materie.
3) no. se si rispettassero le aree molti della scientifica e della psicomotora rimarrebbero senza posto.
Tornare in alto Andare in basso
tauzzipatrizia



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 30.08.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 7:01 pm

1)AD03
2)assolutamente no
3) assolutamente no
Incrocio le dita per la riunificazione delle aree e non perché mi conviene(attualmente sono la prima nella mia) ma perché è giusto!!!
P.S. se le unificassero sarei seconda ma non ha importanza per troppi anni ho vissuto le ingiustizie di vedere colleghi con quasi la metà dei miei anni di precariato passare di ruolo!
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 7:55 pm

guarda caso tutti quelli che lavorano su tutte le aree sono della AD03...

mi viene da ridere... o da piangere?! bho, non so

fate pena
Tornare in alto Andare in basso
tauzzipatrizia



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 30.08.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 8:13 pm

Scusa invece di offendere perché non rispondi! Tu nella tua scuola fai solo le materie riguardanti le tue discipline? Per quale motivo dovresti passare prima di un collega che insegna da più anni di te pur svolgendo il medesimo lavoro?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 8:17 pm

A0quarantasette ha scritto:
guarda caso tutti quelli che lavorano su tutte le aree sono della AD03...

mi viene da ridere... o da piangere?! bho, non so

fate pena
ho sempre apprezzato i tuoi interventi e leggendoti adesso sono stupita dalla tua maleducazione. sei tu che mi fai pena....
Tornare in alto Andare in basso
A0quarantasette



Messaggi : 2948
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 8:19 pm

tauzzipatrizia ha scritto:
Scusa invece di offendere perché  non rispondi! Tu nella tua scuola fai solo le materie riguardanti le tue discipline? Per quale motivo dovresti passare prima di un collega che insegna da più  anni di te pur svolgendo il  medesimo lavoro?
sì, faccio solo materie della mia area
e come me, tutti quelli che lavorano nella mia scuola, e tutti i docenti che ho conosciuto da quando faccio questo lavoro
Tornare in alto Andare in basso
KRreykjavik



Messaggi : 560
Data d'iscrizione : 17.07.12

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 8:23 pm

Ognuno difende le sue posizioni con le ipotesi più buffe e bizzarre che esistano: faccio solo le mie materie, faccio tutte le materie, non faccio matematica perchè non mi piace ecc.ecc.

La verità sarà sempre una e una sola mascherata da parole inutili e falso buonismo, ed è la seguente.


Sono favorevole all'area unica perchè così guadagno posizioni in graduatoria.

Non sono favorevole all'area unica perchè così perdo posizioni in graduatoria.


Detto questo io personalmente sono per la riunificazione delle aree (e sono super-partes in quanto non abilitato sos)  perchè un buon docente sos deve seguire il ragazzino in tutte le materie in cui ha difficoltà, non solo nella sua area. Aggiungiamoci poi che le aree vengono date quasi esclusivamente a caso....
Altra cosa: l'orario dei docenti sos dovrebbe essere imposto dal DS in base alle difficoltà del ragazzo e non fatto dal singolo docente in base alle esigenze (le sue).


Ultima modifica di KRreykjavik il Mar Ott 22, 2013 8:28 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 8:24 pm

quindi i docenti dell'ad04 fanno 18 in palestra?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 8:31 pm

KRreykjavik ha scritto:
Ognuno difende le sue posizioni con le ipotesi più buffe e bizzarre che esistano. Faccio solo le mie materie, faccio tutte le materie, non faccio matematica perchè non mi piace ecc.ecc.

La verità sarà sempre una e una sola mascherata da parole inutili e falso buonismo, ed è la seguente.


Sono favorevole all'area unica perchè così guadagno posizioni in graduatoria.

Non sono favorevole all'area unica perchè così perdo posizioni in graduatoria.

sono favorevole all'area unica cosi' entrerei subito in ruolo.
sono favorevole al rispetto delle aree - ma al reale rispetto- cosi' entrerei subito in ruolo.


Detto questo io personalmente sono per la riunificazione delle aree (e sono super-partes in quanto non abilitato sos)  perchè un buon docente sos deve seguire il ragazzino in tutte le materie in cui ha difficoltà, non solo nella sua area. Aggiungiamoci poi che le aree vengono date quasi esclusivamente a caso....
Altra cosa: l'orario dei docenti sos dovrebbe essere imposto dal DS in base alle difficoltà del ragazzo e non fatto dal singolo docente in base alle esigenze (le sue).
concordo. ma se ci sono le aree devono essere rispettate. senno' l'area unica e' piu' che giusta.
Tornare in alto Andare in basso
tauzzipatrizia



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 30.08.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 8:43 pm

Forse non hai letto bene il mio commento ......nel mio caso l'unificazione delle aree sarebbe penalizzante ma la mia coerenza mi obbliga a dire che la collega che mi passserebbe avanti insegna da 4 anni più di me quindi per quanto mi possa seccare è obiettivamente giusto.Tutto qua.
A0quarantasette se veramente nella tua scuola riuscite ad insegnare solo le vostre materie vi invidio perché a me in 19 anni e in diverse province non mi è mai capitato.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 8:56 pm

(Tauzzipatrizia: Hai fatto 19 anni sul sostegno?)

Comunque, la risposta è che sono AD02, che ho seguito i ragazzi in tutte le materie ma che si possono avere più docenti.
La verità è che, in tutta onestà, ci sono argomenti pro e argomenti contro, io sono tendenzialmente a favore della riunificazione delle aree, ma non sono assolutista:

Pro:
1) Non è possibile rispettare solo la propria area per esigenza di orario, come caso paradossale cito la AD04, che mai potrebbe avere 18 ore di educazione fisica, perchè dovrebbero esserci da sei a nove ragazzi certificati e ciò è impossibile.
2) Le aree sono del tutto gratuite, la AD03 contiene al suo interno tutto lo scibile umano.

Contro:
Seguire efficacemente un alunno in materie che non si sanno è profondamente umiliante e didatticamente inutile... io ho seguito praticamente tutto, se davvero avessi tali competenze sarei un genio: psicologia, metodologia operativa, italiano, storia, matematica, fisica (!!!), chimica, scienze, inglese, tedesco, francese, musica, educazione fisica, economia, grafica (!!!), storia della pubblicità (in realtà non ricordo come si chiamasse questa materia ma si faceva appunto storia del design e della pubblicità).
Inoltre spesso si banalizza affermando che in un professionale o in un pedagogico le materie sono fatte all'acqua di rose, ma non è assolutamente vero!!! Il francese di seconda, per chi non sa il francese è difficile, grafica di quarta per chi non ha competenze in questa materia è difficile perfino nella sua parte teorica, matematica già in terza alberghiero è difficile, psicologia di quinta servizi sociali è difficile!!! Non esistono assolutamente materie facili, specialmente se devi passare in 5 ore da cinque materie diverse...
Tornare in alto Andare in basso
tauzzipatrizia



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 30.08.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 9:13 pm

Sì sono da diciannove anni sul sostegno!Amo il mio lavoro e non vorrei fare niente'altro che questo! Dopo tutto questo tempo continuo a studiare e comunque l'insegnante di sostegno più che avere competenze nelle singole discipline deve trovare il canale giusto per rendere fruibili gli insegnamenti dei colleghi agli alunni ( e non solo ai"suoi")
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mar Ott 22, 2013 9:51 pm

tauzzipatrizia ha scritto:
Sì  sono da diciannove anni sul sostegno!Amo il mio lavoro e non vorrei fare niente'altro che questo! Dopo tutto questo tempo continuo a studiare e comunque l'insegnante di sostegno più  che avere competenze nelle singole discipline deve trovare il canale giusto per rendere fruibili gli insegnamenti dei colleghi agli alunni ( e non solo ai"suoi")
Stante che sono un insegnante di sostegno e so quanto è dura, commento i tuoi 19 anni con una sola parola: RISPETTO!!!
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mer Ott 23, 2013 1:05 pm

Come vedi pulce nessuno o quasi risponde ai tuoi quesiti perché tutti conosciamo le risposte!
Tornare in alto Andare in basso
pulce76



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 24.09.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mer Ott 23, 2013 3:20 pm

carla75 ha scritto:
quindi i docenti dell'ad04 fanno 18  in palestra?
il discorso di carla75 è inoppugnabile...il discorso delle aree, se portato alle estreme conseguenze, potrebbe significare che per ogni alunno disabile, ci dovrebbero essere 4 insegnanti di sostegno ( per coprire tutte le discipline divise per area) . Meditate.....
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mer Ott 23, 2013 3:29 pm

Rischierò di essere provocatorio ma, viste le problematicità, e considerato che per un programma per OM sono necessarie alte competenze su ogni diciplina, le opzioni dovrebbero essere le seguenti: o in queste situazioni si crea un organico che ruoti nella stessa classe, con più insegnati di sostegno nelle varie aree (basterebbero anche due in molte scuole tipo nei professionali AD03 AD02 sono suff.) oppure alle superiori il sostegno dovrebbero darlo solo ai casi per i quali oltre al differenziato non si può fare altro. Gli altri alunni? Tutti BES, e la palla la passerei ai colleghi disciplinari. L'area unica è praticabile per ovvi motivi, solo alle medie.
Tornare in alto Andare in basso
pulce76



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 24.09.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mer Ott 23, 2013 4:13 pm

pulce76 ha scritto:
carla75 ha scritto:
quindi i docenti dell'ad04 fanno 18  in palestra?
il discorso di carla75 è inoppugnabile...il discorso delle aree, se portato alle estreme conseguenze, potrebbe significare che per ogni alunno disabile, ci dovrebbero essere 4 insegnanti di sostegno ( per coprire tutte le discipline divise per area) . Meditate.....
Poi....qui ci stiamo "sperticando" a parlare di aree, di discipline,di didattica ecc., ma scusate, non avete mai insegnato ad alunni con programma differenziato? ( autismo grave, sindrome di down ecc). In quel caso, chi e come si decide l'area da assegnare?quale sarebbe l'area da assegnare a chi magari è alla pre-scrittura, o sostanzialmente ha un Q.I. pari a quello di un bambino dell'asilo o delle elementari?
altra questione: ma l'area da chi viene assegnata? dal neuropsicologo? dall'equipe della ASL? da un'attenta valutazione dei reali bisogni dell'alunno? ......a me non risulta.... o piuttosto mi risulta che qualche coordinatore 'superpartes' del sostegno si prenda la briga di "comporre le cattedre" e che, solitamente, tenda a favorire un'area piuttosto che un altra, per motivi di opportunità personale che nulla hanno a che vedere con la didattica...
infine, per chi faceva ironia sulla AD03, io insegno da 10 anni in area AD01...ho seguito sempre tutte le materie ...dal latino, all'economia aziendale...ma continuo a pensare che il nostro compito sia quello di occuparci di didattica speciale...non di "tuttologia applicata allo scibile umano". Buon pomeriggio Colleghi!!!
Tornare in alto Andare in basso
tauzzipatrizia



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 30.08.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mer Ott 23, 2013 4:35 pm

Sono perfettamente d'accordo con pulce76 ;nella mia esperienza fare sostegno non significa rifare la lezione del collega ma prevede che noi specializzati mettiamo in atto tutte le metodologie e gli strumenti necessari affinché la lezione dei nostri colleghi curricolari s ia fruibile da tutte le diverse intelligenze.Per fare ciò è necessario programmare un percorso metodologico idoneo in collaborazione con il collega della disciplina e non di fare noi la lezione di matematica o chimica o qualunque altra disciplina.Detto questo non devo spiegare io le discipline non mie e quindi le aree sono superabilissime anche alle superiori non solo alle medie.
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mer Ott 23, 2013 5:34 pm

tauzzipatrizia ha scritto:
Sono perfettamente d'accordo con pulce76 ;nella mia esperienza fare  sostegno non  significa  rifare la lezione del collega ma prevede che noi specializzati mettiamo in atto tutte le metodologie e gli strumenti necessari affinché  la lezione dei nostri colleghi curricolari s ia fruibile da tutte le diverse intelligenze.Per fare ciò  è  necessario programmare un percorso metodologico idoneo in collaborazione  con il collega della disciplina e non di fare  noi la lezione di matematica o chimica o qualunque altra disciplina.Detto questo non devo spiegare io le discipline non mie e quindi le aree sono superabilissime anche alle superiori non solo alle medie.
Le tue parole sembrano lo stralcio di quei mattoni INUTILI di metologie della didattica.....patapimp patapam..... la cui applicabilità a scuola è inattuabile; "programmare un percorso metodologico idoneo...." ma che cavolo significa???? Se sei in una quinta liceo, e devi spiegare all'alunno con OM come si dimostra una funzione....AVOGLIA a dire al collega " bisogna trovare un percorso metodologico idoneo" tanto alla fine, tu devi spiegare ciò che l'alunno non ha capito. Quindi se non sei dell'area AD01, avoglia a romperti la testa, e così per le altre discipline. Io parlo per esperienza. L'area unica ha senso alle medie, no alle superiori. Viceversa ho già spiegato sopra le opzioni utili (a mio avviso).
Tornare in alto Andare in basso
mystika



Messaggi : 2539
Data d'iscrizione : 13.10.09
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mer Ott 23, 2013 7:28 pm

Io sono ad02.
Mi è capitato sia di coprire tutte le materie, sia di lavorare in scuole in cui c'era una rigida divisione per aree.
Fino a quando non mi è capitato, pensavo che lavorare solo sulla mia area sarebbe stato più facile. Invece, almeno nel mio caso, ma non voglio generalizzare, lavorare solo sulla mia area non è stato costruttivo. Proprio perchè in quella scuola la divisione era molto rigida, tanto da essere ridicola. Eravamo veramente in 3 o 4 docenti di sostegno per ogni alunno, col risultato che io avevo 7 alunni diversi in 6 classi. Risultato: la follia. Non riesci mai a instaurare un rapporto con l'alunno, vedendolo così poco, e non riesci a impostare un metodo, ecc.
Inoltre la cosa che trovai ridicola fu la divisione rigida per aree anche per alunni molto gravi: eravamo in 3 docenti sos su un alunno che in III superiore aveva un'età mentale di circa 5 anni. Che senso ha in quei casi?

Di converso: la divisione in aree ha molto senso quando si lavora con alunni con PEI equipollente. In questi casi mi sento spesso in imbarazzo a dover "insegnare" materie che proprio non conosco. Ho avuto gli incubi un anno nelle ore di economia aziendale, quest'anno a fare analisi in quinta, che io non ho mai fatto (studio il pomeriggio). è assurdo che io debba studiare analisi e che un collega di matematica, per puro caso, sia capitato con alunni per cui non serve sapere l'analisi. Viceversa qualcuno dovrà studiare latino, quando le mie competenze in merito restano inutilizzate.

La soluzione non ce l'ho. Servirebbe un'organizzazione mostruosa (impensabile) per predisporre sensatamente aree e docenti per i vari alunni. Ma di norma le aree vengono scelte a caso o a simpatia.

Mi viene in mente che avrebbe senso la distinzione per aree solo per i casi equipollenti. Per i casi differenziati è perfettamente inutile.

PS: ricordiamoci sempre che invece alle medie le aree non esistono, e si entra in ruolo con punteggi ridicoli. Noi che possiamo insegnare solo alle superiori, non avendo cdc a cascata, rimaniamo invece nell'imbuto delle GAE e delle aree più o meno sfortunate. Basterebbe far accedere anche noi all'organico delle medie. In fondo abbiamo seguito lo stesso identico corso di sostegno. Sai come scorrerebbero le graduatorie.
Tornare in alto Andare in basso
AlianteMagico



Messaggi : 671
Data d'iscrizione : 22.02.11

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mer Ott 23, 2013 8:25 pm

mystika ha scritto:
Io sono ad02.
Mi è capitato sia di coprire tutte le materie, sia di lavorare in scuole in cui c'era una rigida divisione per aree.
Fino a quando non mi è capitato, pensavo che lavorare solo sulla mia area sarebbe stato più facile. Invece, almeno nel mio caso, ma non voglio generalizzare, lavorare solo sulla mia area non è stato costruttivo. Proprio perchè in quella scuola la divisione era molto rigida, tanto da essere ridicola. Eravamo veramente in 3 o 4 docenti di sostegno per ogni alunno, col risultato che io avevo 7 alunni diversi in 6 classi. Risultato: la follia. Non riesci mai a instaurare un rapporto con l'alunno, vedendolo così poco, e non riesci a impostare un metodo, ecc.
Non è vero, anche con 3 ora la settimana si riesce a capire bene le richieste dell'alunno. E poi sai che noia seguire sempre lo stesso alunno, in piu ore consecutive, nella stessa classe! E' bello cambiare ogni ora classe, ti passa di più.
Tornare in alto Andare in basso
Nessunpericolo



Messaggi : 272
Data d'iscrizione : 09.11.12

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Mer Ott 23, 2013 8:47 pm

La divisione per area serve, in modo particolare in caso di programmazione equipollente.
Lo riscontro bene, lo scorso anno io, area AD02, ho avuto la malsana idea, per spirito di "servizio" di darmi disponibile anche per seguire la ragazza in matematica...il risultato nonostante i miei sforzi è stato deludente.
Non siamo dei tuttologi e non si può improvvisare (per carità capisco i colleghi che studiano di pomeriggio per prepararsi ma io mi chiedo: a)come fai a studiare matematica di quinta superiore se non conosci quello che hanno fatto prima; b)anche ammesso che il docente di sostegno si disfi sui libri, come può fare davvero "sostegno", semplificare, cercare strategie alternative per insegnare qualcosa che lui padroneggia così poco (esempio il laureato in lettere che si "offre" per matematica)?
Quest'anno invece mi sono impuntato per il rispetto delle aree e le cose vanno molto meglio, mi sento gratificato perchè riesco a fare davvero sostegno (quando padroneggi davvero bene una materia allora si che riesci a fare "sostegno").
L'unificazione delle aree è il preludio ad una visione ancora più assistenzialistica e "badantistica" (passatemi il termine) del docente di sostegno.
Unificare le aree equivarrebbe a farci scadere a semplici "tutor", anche il pea sa prendere gli appunti dei compagni e farli ripetere al disabile, oppure prendere la sintesi preparata dal curricolare e renderla al disabile....fare sostegno didattico per me è un'altra cosa e per farlo, piaccia o non piaccia, serve una profonda conoscenza delle discipline.
Tornare in alto Andare in basso
runaway



Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 14.07.13

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Gio Ott 24, 2013 1:31 pm

Nessunpericolo ha scritto:
La divisione per area serve, in modo particolare in caso di programmazione equipollente.
Lo riscontro bene, lo scorso anno io, area AD02, ho avuto la malsana idea, per spirito di "servizio" di darmi disponibile anche per seguire la ragazza in matematica...il risultato nonostante i miei sforzi è stato deludente.
Non siamo dei tuttologi e non si può improvvisare (per carità capisco i colleghi che studiano di pomeriggio per prepararsi ma io mi chiedo: a)come fai a studiare matematica di quinta superiore se non conosci quello che hanno fatto prima; b)anche ammesso che il docente di sostegno si disfi sui libri, come può fare davvero "sostegno", semplificare, cercare strategie alternative per insegnare qualcosa che lui padroneggia così poco (esempio il laureato in lettere che si "offre" per matematica)?
Quest'anno invece mi sono impuntato per il rispetto delle aree e le cose vanno molto meglio, mi sento gratificato perchè riesco a fare davvero sostegno (quando padroneggi davvero bene una materia allora si che riesci a fare "sostegno").
L'unificazione delle aree è il preludio ad una visione ancora più assistenzialistica e "badantistica" (passatemi il termine) del docente di sostegno.
Unificare le aree equivarrebbe a farci scadere a semplici "tutor", anche il pea sa prendere gli appunti dei compagni e farli ripetere al disabile, oppure prendere la sintesi preparata dal curricolare e renderla al disabile....fare sostegno didattico per me è un'altra cosa e per farlo, piaccia o non piaccia, serve una profonda conoscenza delle discipline.
Sacrosanto!
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: 3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO   Gio Ott 24, 2013 5:10 pm

ancora mi dovete spiegare in cosa consiste la funzione dell'insegnante della psicomotoria e se l'insegnante della scientifica, nelle scuole dove c'e' solo matematica ha nove alunni (es. alberghiero 4 e 5). grazie.
Tornare in alto Andare in basso
 
3 DOMANDE AI DOCENTI DI SOSTEGNO DELLE SCUOLE SECONDARIE DI II GRADO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Mobilita' sostegno
» Domande di Logica e Paradossi
» Domande pervenute a Taranto SCUOLA PRIMARIA SOSTEGNO
» Vigilanza alunni uscita scuole medie
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: