Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
sparviero.



Messaggi : 983
Data d'iscrizione : 27.04.15

MessaggioOggetto: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 8:37 am

Promemoria primo messaggio :

è solo colpa dei governanti di turno se oggi la scuola non funziona e agli occhi dell'opinione pubblica non gode un grande rispetto? a noi insegnanti non è mai passato per la testa che forse anche noi non siamo esenti da colpe? se proviamo a chiedere in giro a genitori ,studenti, ex studenti forse , facendo un po' di autocritica, dovremmo ammettere che anche noi docenti non siamo esenti da colpe.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 9:53 pm

Ma cosa c'entra l'opinione pubblica? Io non devo farmi eleggere e cercare consenso, io devo insegnare competenze, contenuti. Onestamente di cosa pensi il mio idraulico o il panettiere, con l'immenso rispetto che porto verso chiunque lavori, mi importa meno di zero.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 9:57 pm

ghirettina ha scritto:
Ma cosa c'entra l'opinione pubblica? Io non devo farmi eleggere e cercare consenso, io devo insegnare competenze, contenuti. Onestamente di cosa pensi il mio idraulico o il panettiere, con l'immenso rispetto che porto verso chiunque lavori, mi importa meno di zero.

Ti sto dicendo che la percezione del docente potrebbe cambiare all'esterno se fosse presente un metodo di valutazione, come succede in ogni settore privato.
Se il 72% degli italiani non sa nemmeno di cosa parla la riforma e chi lo sa è d'accordo con il DDL, qualche problema di percezione di sarà pure. E forse qualche barlume di verità.
Io sono dell'idea che quando i docenti diranno chiaramente di volersi fare valutare nella loro carriera, molte cose cambieranno.
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:09 pm

Insieme alla valutazione del docente, restituiamo la possibilità ai docenti di valutare con un ritorno di selettività anche in uscita per gli studenti? O continuiamo con la manfrina dell'inclusività, che si riduce a mettere in una stessa classe tre bes, un dsa, un dislessico, un ritardo mentale grave e 12 non italofoni, la mia attuale, solo con le docenti curricolari?

Valuti un docente in quale lasso temporale, un anno, un lustro? Valuti ogni classe in entrata, in itinere e in output senza paragoni o competizioni con altre classi e realtà distanti fra loro anni luce? Consentirai all'essere umano docente di non poter avere sempre costantemente stile robot lo stesso andamento visto che vive, magari un anno ha un lutto o un altro anno si ammala seriamente o semplicemente invecchia e le sue prestazioni seguono la biologia e non la normativa?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:13 pm

Personalmente non capisco come ci si possa appellare all'attuale cloaca dell'opinione pubblica, accodarsi a tutti quei fanfaroni che vanno blaterando in giro l'ideona di far entrare la società civile in ogni decisione, proprio nel momento in cui la società civile non riesce a esprimere altro che degrado, volgarità e idiozia.
A questa indegna "opinione pubblica" dovremmo dare in pasto il collega scemo per farci voler bene (e magari metterci a riparo dall'accusa di essere scemi anche noi)? Che bell'obiettivo!
E guarda che, ribadisco, non sono affatto contraria tout court alla valutazione dei docenti!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:15 pm

ghirettina ha scritto:
Insieme alla valutazione del docente,  restituiamo la possibilità ai docenti di valutare con un ritorno di selettività anche in uscita per gli studenti? O continuiamo con la manfrina dell'inclusività, che si riduce a mettere in una stessa classe tre bes, un dsa, un dislessico, un ritardo mentale grave e 12 non italofoni, la mia attuale, solo con le docenti curricolari?

Valuti un docente in quale lasso temporale, un anno, un lustro? Valuti ogni classe in entrata, in itinere e in output senza paragoni o competizioni con altre classi e realtà distanti fra loro anni luce? Consentirai all'essere umano docente di non poter avere sempre costantemente stile robot lo stesso andamento visto che vive, magari un anno ha un lutto o un altro anno si ammala seriamente o semplicemente invecchia e le sue prestazioni seguono la biologia e non la normativa?

In Inghilterra l'OFSTED valuta ogni scuola ogni tre anni; gli insegnanti inglesi non sono robot, vivono come quelli italiani, eppure si fanno valutare. Le scuole che hanno pessimi risultati rischiano la chiusura, è obiettivo principale di ogni scuola avere i docenti migliori, per avere risultati in uscita (con prove e valutazioni fatte da un ente terzo) migliori.
Se si legano tutti gli attori della scuola, è impossibile avere qualcuno che cerca di non fare o di fare meno, semplicemente viene espulso dal sistema. E' un meccanismo virtuoso che si autoalimenta; anche qui è inutili nascondersi dietro un dito. Funzionerebbe benissimo anche da noi.
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:16 pm

lucetta10 ha scritto:
Personalmente non capisco come ci si possa appellare all'attuale cloaca dell'opinione pubblica, accodarsi a tutti quei fanfaroni che vanno blaterando in giro l'ideona di far entrare la società civile in ogni decisione, proprio nel momento in cui la società civile non riesce a esprimere altro che degrado, volgarità e idiozia.
A questa indegna "opinione pubblica" dovremmo dare in pasto il collega scemo per farci voler bene (e magari metterci a riparo dall'accusa di essere scemi anche noi)? Che bell'obiettivo!
E guarda che, ribadisco, non sono affatto contraria tout court alla valutazione dei docenti!  

Ma si potremmo quasi quasi fare un reality school tutto in diretta. E fare votare attraverso un sms i docenti da eliminare.
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:18 pm

io però mi chiedo: se ho una classe che studia poco e ho un bel po' di insufficienze, vengo valutata negativamente io?
già ora si tende a promuovere senza sforzo o a giustificare molte situazioni, se le scuole verranno valutate in base ai risultati non c'è il rischio che l'obiettivo sarà quello di alzare i voti a tutti?
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:20 pm

gugu ha scritto:
Non penso che un aumento di finanziamenti possa portare ad un miglioramento dell'offerta se il tutto non viene accompagnato da riforme strutturali molto profonde.
Se qualcuno affermasse che con più stipendio lavorerebbe meglio, significa che attualmente sta lavorando volontariamente male. Il che non farebbe buona pubblicità alla categoria.
Se invece si vuole continuare a dire che , siccome la categoria è complessa, non si deve valutare allora parliamo del nulla.

Non è che uno lavora "di più" o "meglio" perchè ha lo stipendio più alto, il meccanismo è diverso: più una professione è pagata bene più aumenta l'offerta di aspiranti che vogliono accedere a quella professione, e con un'offerta maggiore hai una maggiore selezione nelle gare per l'accesso alla professione e quindi assumi persone più valide/qualificate.
Se non fosse abbastanza chiaro il discorso facciamo l'esempio opposto: supponiamo che all'improvviso decidiamo che i docenti universitari guadagneranno quanto i docenti di scuola, che succederebbe? Crollerebbe la competitività tra gli aspiranti docenti universitari italiani e i migliori andrebbero all'estero o cercherebbero altre professioni, quindi crollerebbe la qualifica del docente universitario medio e con questa la qualità del servizio che l'università offre (in termini di didattica e ricerca).
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:24 pm

Babbeus ha scritto:


Non è che uno lavora "di più" o "meglio" perchè ha lo stipendio più alto, il meccanismo è diverso: più una professione è pagata bene più aumenta l'offerta di aspiranti che vogliono accedere a quella professione, e con un'offerta maggiore hai una maggiore selezione nelle gare per l'accesso alla professione e quindi assumi persone più valide/qualificate.


Probabilmente vivi in un mondo parallelo. A te risulta che in Italia manchino docenti? O ti risulta piuttosto che ce ne siano talmente tanti da non sapere dove metterli?
Anche pagandoli ancora meno in Italia il numero di aspiranti docenti rimarrebbe troppo alto. Forse solo intersecando una diminuzione dello stipendio ed un forte aumento di ore lavorative si arriverebbe ad una situazione di equilibro.
Tu pensi che il Miur non lo sappia? Tu pensi che gli stipendi siano fermi da 7 anni così per caso?
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:24 pm

sparviero. ha scritto:
è solo colpa dei governanti di turno se oggi la scuola non funziona e agli occhi dell'opinione pubblica non gode un grande rispetto? a noi insegnanti non è mai passato per la testa che forse anche noi non siamo esenti da colpe? se proviamo a chiedere in giro a genitori ,studenti, ex studenti forse , facendo un po' di autocritica, dovremmo ammettere che anche noi docenti non siamo esenti da colpe.

Tipo?
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:25 pm

gugu ha scritto:
ghirettina ha scritto:
Insieme alla valutazione del docente,  restituiamo la possibilità ai docenti di valutare con un ritorno di selettività anche in uscita per gli studenti? O continuiamo con la manfrina dell'inclusività, che si riduce a mettere in una stessa classe tre bes, un dsa, un dislessico, un ritardo mentale grave e 12 non italofoni, la mia attuale, solo con le docenti curricolari?

Valuti un docente in quale lasso temporale, un anno, un lustro? Valuti ogni classe in entrata, in itinere e in output senza paragoni o competizioni con altre classi e realtà distanti fra loro anni luce? Consentirai all'essere umano docente di non poter avere sempre costantemente stile robot lo stesso andamento visto che vive, magari un anno ha un lutto o un altro anno si ammala seriamente o semplicemente invecchia e le sue prestazioni seguono la biologia e non la normativa?

In Inghilterra l'OFSTED valuta ogni scuola ogni tre anni; gli insegnanti inglesi non sono robot, vivono come quelli italiani, eppure si fanno valutare. Le scuole che hanno pessimi risultati rischiano la chiusura, è obiettivo principale di ogni scuola avere i docenti migliori, per avere risultati in uscita (con prove e valutazioni fatte da un ente terzo) migliori.
Se si legano tutti gli attori della scuola, è impossibile avere qualcuno che cerca di non fare o di fare meno, semplicemente viene espulso dal sistema. E' un meccanismo virtuoso che si autoalimenta; anche qui è inutili nascondersi dietro un dito. Funzionerebbe benissimo anche da noi.

Mi sai dire, perchè lo ignoro, cosa fanno in Inghilterra con gli handicap i bes i dsa? E con i ragazzi che disturbano, picchiano, rovinano gli arredi in definitiva non permettono la fruizione del tempo scuola a chi invece ne sarebbe interessato e motivato?

Forse funzionerebbe forse no, di certo sono con te per lo studio di un sistema valutativo, non sono minimamente d'accordo sul dover competere, non vendiamo pere e non produciamo bottoni.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:26 pm

gugu ha scritto:
ghirettina ha scritto:

In caso contrario dovremmo pensare che, visto che strumentazione e luoghi sono accessori non fondanti, abbiamo una sindrome da onnipotenza per cui tutto, TUTTO dipende da noi.



Al contrario. E' proprio il fatto di essere considerati tutti uguali che crea la "nostra" visione da parte dell'opinione pubblica.
Laddove l'opinione pubblica sapesse che si può licenziare chi non sa fare, che si può fortemente sanzionare chi non fa, e si può premiare chi fa e si dedica...tutto cambierebbe. Ma i poteri sanzionatori devono essere chiari ed efficaci, altrimenti torniamo a parlare del nulla cosmico.

Come mai i medici, i magistrati e i docenti universitari pur non correndo il rischio di essere licenziati e sanzionati non sono visti negativamente dall'opinione pubblica come i docenti ma anzi godono di rispetto e reverenza? (Per esempio le famiglie sarebbero ben liete di avere il figlio medico/magistrato ma non così liete di averlo docente) Secondo te se istituissimo un sistema di valutazione con cui gli studenti possono concorrere a far sanzionare o licenziare i docenti universitari questi godrebbero di maggiore stima o sarebbero magari visti come dei miserabili mendicanti che regalano il 30 per assicurarsi la cattedra?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:32 pm

Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:
ghirettina ha scritto:

In caso contrario dovremmo pensare che, visto che strumentazione e luoghi sono accessori non fondanti, abbiamo una sindrome da onnipotenza per cui tutto, TUTTO dipende da noi.



Al contrario. E' proprio il fatto di essere considerati tutti uguali che crea la "nostra" visione da parte dell'opinione pubblica.
Laddove l'opinione pubblica sapesse che si può licenziare chi non sa fare, che si può fortemente sanzionare chi non fa, e si può premiare chi fa e si dedica...tutto cambierebbe. Ma i poteri sanzionatori devono essere chiari ed efficaci, altrimenti torniamo a parlare del nulla cosmico.

Come mai i medici, i magistrati e i docenti universitari pur non correndo il rischio di essere licenziati e sanzionati non sono visti negativamente dall'opinione pubblica come i docenti ma anzi godono di rispetto e reverenza? (Per esempio le famiglie sarebbero ben liete di avere il figlio medico/magistrato ma non così liete di averlo docente) Secondo te se istituissimo un sistema di valutazione con cui gli studenti possono concorrere a far sanzionare o licenziare i docenti universitari questi godrebbero di maggiore stima o sarebbero magari visti come dei miserabili mendicanti che regalano il 30 per assicurarsi la cattedra?


Che io sappia i medici vengono anche indagati, condannati e arrestati se sbagliano qualcosa. Forse segui poco la cronaca.
L'opinione pubblica difficilmente vive a contatto con i magistrati o i docenti universitari (non so i tuoi, ma i miei genitori non son andati mai a colloquio con i miei docenti universitari) mentre è sempre a contatto con la scuola, basta avere un figlio.

Io non sto assolutamente parlando di una valutazione fatta dai docenti ma da una serie di ispettori formati per quello.
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:33 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:


Non è che uno lavora "di più" o "meglio" perchè ha lo stipendio più alto, il meccanismo è diverso: più una professione è pagata bene più aumenta l'offerta di aspiranti che vogliono accedere a quella professione, e con un'offerta maggiore hai una maggiore selezione nelle gare per l'accesso alla professione e quindi assumi persone più valide/qualificate.


Probabilmente vivi in un mondo parallelo. A te risulta che in Italia manchino docenti? O ti risulta piuttosto che ce ne siano talmente tanti da non sapere dove metterli?
Anche pagandoli ancora meno in Italia il numero di aspiranti docenti rimarrebbe troppo alto. Forse solo intersecando una diminuzione dello stipendio ed un forte aumento di ore lavorative si arriverebbe ad una situazione di equilibro.
Tu pensi che il Miur non lo sappia? Tu pensi che gli stipendi siano fermi da 7 anni così per caso?

Gugu perdona siamo al neoliberismo più becero, intersecando una diminuzione dello stipendio ed un forte aumento di ore lavorative

Questo è lo scopo dei mercati che vogliono tanti lavoratori a basso costo da immolare sull'altare del capitale. Poi mi spiegheranno come si manterrà il capitalismo senza un ceto medio borghese, venderanno ai venusiani.

Proporrei la gogna, la frusta, pensione a 85 anni e case condivise sul posto di lavoro, per tutti, se ti ammali un eutanasia, questa offerta, in modo da non pesare.
Al posto di migliorare le condizioni le peggioriamo per il maggior numero di persone. Peggio con persino il plauso di chi avrebbe gli strumenti culturali e cognitivi per decodificare.


Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:34 pm

L'opinione pubblica non ha alcun interesse alla valutazione degli insegnanti, ma al sanzionamento degli insegnanti, è cosa molto diversa.
L'opinione pubblica si interessa forse alle graduatorie interne? Chiede quali siano le credenziali degli insegnanti? Quale il loro percorso di studi?
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:34 pm

Babbeus ha scritto:
Secondo te se istituissimo un sistema di valutazione con cui gli studenti possono concorrere a far sanzionare o licenziare i docenti universitari questi godrebbero di maggiore stima o sarebbero magari visti come dei miserabili mendicanti che regalano il 30 per assicurarsi la cattedra?

A dire il vero ci stiamo arrivando.
Tornare in alto Andare in basso
lurk



Messaggi : 818
Data d'iscrizione : 14.04.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:35 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:
ghirettina ha scritto:

In caso contrario dovremmo pensare che, visto che strumentazione e luoghi sono accessori non fondanti, abbiamo una sindrome da onnipotenza per cui tutto, TUTTO dipende da noi.



Al contrario. E' proprio il fatto di essere considerati tutti uguali che crea la "nostra" visione da parte dell'opinione pubblica.
Laddove l'opinione pubblica sapesse che si può licenziare chi non sa fare, che si può fortemente sanzionare chi non fa, e si può premiare chi fa e si dedica...tutto cambierebbe. Ma i poteri sanzionatori devono essere chiari ed efficaci, altrimenti torniamo a parlare del nulla cosmico.

Come mai i medici, i magistrati e i docenti universitari pur non correndo il rischio di essere licenziati e sanzionati non sono visti negativamente dall'opinione pubblica come i docenti ma anzi godono di rispetto e reverenza? (Per esempio le famiglie sarebbero ben liete di avere il figlio medico/magistrato ma non così liete di averlo docente) Secondo te se istituissimo un sistema di valutazione con cui gli studenti possono concorrere a far sanzionare o licenziare i docenti universitari questi godrebbero di maggiore stima o sarebbero magari visti come dei miserabili mendicanti che regalano il 30 per assicurarsi la cattedra?


Che io sappia i medici vengono anche indagati, condannati e arrestati se sbagliano qualcosa. Forse segui poco la cronaca.

Gli insegnanti no?
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:36 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:


Non è che uno lavora "di più" o "meglio" perchè ha lo stipendio più alto, il meccanismo è diverso: più una professione è pagata bene più aumenta l'offerta di aspiranti che vogliono accedere a quella professione, e con un'offerta maggiore hai una maggiore selezione nelle gare per l'accesso alla professione e quindi assumi persone più valide/qualificate.


Probabilmente vivi in un mondo parallelo. A te risulta che in Italia manchino docenti? O ti risulta piuttosto che ce ne siano talmente tanti da non sapere dove metterli?

Probabilmente hai dei problemi di comprensione. Cosa non ti è chiaro nel concetto di "maggiore concorrenza nell'accesso alla professione"? Cosa ha a che fare questo concetto con l'eventuale "mancanza" di docenti?

Citazione :

Anche pagandoli ancora meno in Italia il numero di aspiranti docenti rimarrebbe troppo alto. Forse solo intersecando una diminuzione dello stipendio ed un forte aumento di ore lavorative si arriverebbe ad una situazione di equilibro.
Tu pensi che il Miur non lo sappia? Tu pensi che gli stipendi siano fermi da 7 anni così per caso?

Ma che cosa significa "troppo alto"? Troppo alto rispetto a che? C'è un limite? Il punto è CHI partecipa al concorso. Ci sono molte persone qualificate e brave che sarebbero ottime insegnanti che possono rifiutarsi di partecipare perchè ritengono il salario incongruo rispetto alle loro qualifiche. Se vuoi una scuola di qualità magari quelle persone era meglio se le assumevi e per farlo dovevi offrire un salario congruo.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:37 pm

ghirettina ha scritto:
gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:


Non è che uno lavora "di più" o "meglio" perchè ha lo stipendio più alto, il meccanismo è diverso: più una professione è pagata bene più aumenta l'offerta di aspiranti che vogliono accedere a quella professione, e con un'offerta maggiore hai una maggiore selezione nelle gare per l'accesso alla professione e quindi assumi persone più valide/qualificate.


Probabilmente vivi in un mondo parallelo. A te risulta che in Italia manchino docenti? O ti risulta piuttosto che ce ne siano talmente tanti da non sapere dove metterli?
Anche pagandoli ancora meno in Italia il numero di aspiranti docenti rimarrebbe troppo alto. Forse solo intersecando una diminuzione dello stipendio ed un forte aumento di ore lavorative si arriverebbe ad una situazione di equilibro.
Tu pensi che il Miur non lo sappia? Tu pensi che gli stipendi siano fermi da 7 anni così per caso?

Gugu perdona siamo al neoliberismo più becero, intersecando una diminuzione dello stipendio ed un forte aumento di ore lavorative

Questo è lo scopo dei mercati che vogliono tanti lavoratori a basso costo da immolare sull'altare del capitale. Poi mi spiegheranno come si manterrà il capitalismo senza un ceto medio borghese, venderanno ai venusiani.

Proporrei la gogna, la frusta, pensione a 85 anni e case condivise sul posto di lavoro, per tutti, se ti ammali un eutanasia, questa offerta, in modo da non pesare.
Al posto di migliorare le condizioni le peggioriamo per il maggior numero di persone. Peggio con persino il plauso di chi avrebbe gli strumenti culturali e cognitivi per decodificare.




Stavo semplicemente facendo notare l'assurdo logico di Babbeus. Secondo lui si dovrebbero pagare di più gli insegnanti per avere più aspiranti e poter scegliere i migliori (presuppongo per puro concorso, non certo per anzianità).
L'assurdità sta nel fatto che in Italia ogni laureato vuole diventare docente, per cui applicando quei correttivi (meno soldi, più ore) il Miur non avrebbe comunque nessun problema a riempire tutte le scuole di docenti.
A quel punto perchè pagare di più, se posso avere lo stesso per molto meno? Me lo spieghi?
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:40 pm

gugu ha scritto:

A quel punto perchè pagare di più, se posso avere lo stesso per molto meno? Me lo spieghi?

La risposta è dentro di te.

Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:40 pm

Babbeus ha scritto:


Ma che cosa significa "troppo alto"? Troppo alto rispetto a che? C'è un limite? Il punto è CHI partecipa al concorso. Ci sono molte persone qualificate e brave che sarebbero ottime insegnanti che possono rifiutarsi di partecipare perchè ritengono il salario incongruo rispetto alle loro qualifiche. Se vuoi una scuola di qualità magari quelle persone era meglio se le assumevi e per farlo dovevi offrire un salario congruo.


Quando dimostrerai che le persone che vogliono diventare insegnanti sono solo quelle con voti bassi di laurea (altrimenti mi devi spiegare quali criteri valuti per ritenere una persona brava) se ne potrà discutere.
Finché la medie delle votazioni, soprattutto in lettere o filosofia, sfiora il 110 (basta vedere l'accesso alle GI)...stai parlando ancora una volta del nulla.
Poi ovvio se tu continui a basarti sugli ingegneri col doppio lavoro è tutto un altro discorso. Lo so anche io che un ingegnere da 110 e lode verrà conteso da mille aziende e non vorrà di certo piegarsi all'insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:42 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:
ghirettina ha scritto:

In caso contrario dovremmo pensare che, visto che strumentazione e luoghi sono accessori non fondanti, abbiamo una sindrome da onnipotenza per cui tutto, TUTTO dipende da noi.



Al contrario. E' proprio il fatto di essere considerati tutti uguali che crea la "nostra" visione da parte dell'opinione pubblica.
Laddove l'opinione pubblica sapesse che si può licenziare chi non sa fare, che si può fortemente sanzionare chi non fa, e si può premiare chi fa e si dedica...tutto cambierebbe. Ma i poteri sanzionatori devono essere chiari ed efficaci, altrimenti torniamo a parlare del nulla cosmico.

Come mai i medici, i magistrati e i docenti universitari pur non correndo il rischio di essere licenziati e sanzionati non sono visti negativamente dall'opinione pubblica come i docenti ma anzi godono di rispetto e reverenza? (Per esempio le famiglie sarebbero ben liete di avere il figlio medico/magistrato ma non così liete di averlo docente) Secondo te se istituissimo un sistema di valutazione con cui gli studenti possono concorrere a far sanzionare o licenziare i docenti universitari questi godrebbero di maggiore stima o sarebbero magari visti come dei miserabili mendicanti che regalano il 30 per assicurarsi la cattedra?


Che io sappia i medici vengono anche indagati, condannati e arrestati se sbagliano qualcosa. Forse segui poco la cronaca.
L'opinione pubblica difficilmente vive a contatto con i magistrati o i docenti universitari (non so i tuoi, ma i miei genitori non son andati mai a colloquio con i miei docenti universitari) mentre è sempre a contatto con la scuola, basta avere un figlio.

Io non sto assolutamente parlando di una valutazione fatta dai docenti ma da una serie di ispettori formati per quello.


gli ispettori vanno benissimo, assolutamente non per tranquillizzare l'opinione pubblica.
Ma nel frattempo, perché non c'è maggiore pressione nei confronti dei dirigenti che avrebbero poteri sanzionatori ma si guardano bene dall'applicarli? E per favore non mi si risponda che sono scoraggiati dal muro di gomma... quanti casi di segnalazioni fatte dai presidi siamo in grado di citare?
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:44 pm

Perchè tutto un sistema politico ha deciso che il sud Europa debba essere la nuova Cina

Io non ho mai pubblicato link ma invito ad ascoltare qualche sprazzo di lucidità che talora appare. Su Economia, spread, manovre strutturali e loro conseguenze e ripercussioni

https://www.youtube.com/watch?v=coQ6szOr4sk&feature=youtu.be
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25642
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:46 pm

lucetta10 ha scritto:


gli ispettori vanno benissimo, assolutamente non per tranquillizzare l'opinione pubblica.
Ma nel frattempo, perché non c'è maggiore pressione nei confronti dei dirigenti che avrebbero poteri sanzionatori ma si guardano bene dall'applicarli? E per favore non mi si risponda che sono scoraggiati dal muro di gomma... quanti casi di segnalazioni fatte dai presidi siamo in grado di citare?

Però il DDL va in quella direzione, visto che permette già di licenziare in tronco i neoassunti. Basterebbe ampliare a tutto il personale ma passando il potere dal DS agli ispettori esterni. E valutare anche il DS ovviamente.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.   Lun Mag 04, 2015 10:46 pm

gugu ha scritto:
Babbeus ha scritto:
gugu ha scritto:
ghirettina ha scritto:

In caso contrario dovremmo pensare che, visto che strumentazione e luoghi sono accessori non fondanti, abbiamo una sindrome da onnipotenza per cui tutto, TUTTO dipende da noi.



Al contrario. E' proprio il fatto di essere considerati tutti uguali che crea la "nostra" visione da parte dell'opinione pubblica.
Laddove l'opinione pubblica sapesse che si può licenziare chi non sa fare, che si può fortemente sanzionare chi non fa, e si può premiare chi fa e si dedica...tutto cambierebbe. Ma i poteri sanzionatori devono essere chiari ed efficaci, altrimenti torniamo a parlare del nulla cosmico.

Come mai i medici, i magistrati e i docenti universitari pur non correndo il rischio di essere licenziati e sanzionati non sono visti negativamente dall'opinione pubblica come i docenti ma anzi godono di rispetto e reverenza? (Per esempio le famiglie sarebbero ben liete di avere il figlio medico/magistrato ma non così liete di averlo docente) Secondo te se istituissimo un sistema di valutazione con cui gli studenti possono concorrere a far sanzionare o licenziare i docenti universitari questi godrebbero di maggiore stima o sarebbero magari visti come dei miserabili mendicanti che regalano il 30 per assicurarsi la cattedra?


Che io sappia i medici vengono anche indagati, condannati e arrestati se sbagliano qualcosa. Forse segui poco la cronaca.

Il codice penale vale per tutti, anche per i disoccupati, ma non mi sembrava che stessimo parlando di questo.

Citazione :

L'opinione pubblica difficilmente vive a contatto con i magistrati o i docenti universitari (non so i tuoi, ma i miei genitori non son andati mai a colloquio con i miei docenti universitari) mentre è sempre a contatto con la scuola, basta avere un figlio.

1) Ma che c'entra?
2) Anche gli studenti universitari sono opinione pubblica
3) I miei genitori non andavano MAI a parlare con nessun docente
4) Il contatto con i medici credo sia molto maggiore di quello con insegnanti

Citazione :

Io non sto assolutamente parlando di una valutazione fatta dai docenti ma da una serie di ispettori formati per quello.

Quali altre categorie riverite e rispettate hanno "ispettori" che danno una pagella al loro lavoro e decidono chi è più bravo? Quale autorevolezza pensi di poter avere con uno studente (che dovresti pure valutare) che sa che stai partecipando ad una competizione tra colleghi a chi riceve la valutazione migliore da autorità "superiori" e magari non ti piazzi neanche bene?
Tornare in alto Andare in basso
 
lo sfascio della scuola: è solo colpa degli altri? chiedilo a loro.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Contratti sul sito della scuola
» richiesta 3 giorni di vacanza a discrezione della scuola
» TERZA OVO: 6+0 E CAMERA GESTAZIONALE VUOTA...
» colloqui individuali con i genitori
» nomina coatta alla gestione del sitoweb della scuola

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: