Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Quale futuro per chi rifiuta?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25653
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Quale futuro per chi rifiuta?   Dom Giu 28, 2015 3:35 pm

Promemoria primo messaggio :



Se si pone il caso che la domanda sia obbligatoria o che qualcuno, comunque, rifiuti dopo aver ricevuto la proposta di assunzione, cosa succede nel futuro?

Il docente potrà comunque lavorare (o continuare, se sta già lavorando) nel 2015-2016?

Potrà inserirsi, in coda, nelle 2 GI nel 2016-2017 e poi per i trienni successivi in attesa dei concorsi?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25653
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 2:36 pm

Io avrei 999 motivi per non farla, 1 per farla. Non avrei altre possibilità di scelta.
Tornare in alto Andare in basso
luisa68



Messaggi : 622
Data d'iscrizione : 26.07.11

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 2:44 pm

io penso invece che molti docenti faranno la domanda. Molti la faranno per paura, tanti altri soprattutto del sud sono iscritti nelle GAE del centro-nord e quindi per loro non cambia molto, anzi qualcuno potrebbe addirittura tornare nella propria provincia.
Tornare in alto Andare in basso
enricat



Messaggi : 1754
Data d'iscrizione : 27.11.10

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 2:49 pm

bhè insomma cambia molto tra lo stare al centro-nord e stare a Sondrio. io so che se mi mandassero lontana dagli affetti avrei una vita di merda, starei male, rischierei la salute. Non voglio, non ci andrei
Tornare in alto Andare in basso
guada75



Messaggi : 77
Data d'iscrizione : 30.05.14

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 2:55 pm

ma.. io credo non sia neanche troppo una questione di volontà.. è che molti di noi, semplicemente, non possono.. io ho due bimbi piccoli, un marito che lavora fino a sera, non ho aiuti esterni, ma ho sempre avuto la fortuna di lavorare a massimo 30 km da casa… come potrei oggi andare lontana 1000 km e lasciare la mia famiglia? chi si occuperebbe dei miei figli? per me sarebbe impossibile… a questo punto dovrei rinunciare al ruolo… ma forse è proprio questo quello che vogliono questi scellerati… si ridurrebbe di molto il numero dei precari!
Tornare in alto Andare in basso
crotone



Messaggi : 1891
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 3:05 pm

Ma non si rendono conto di cosa stanno chiedendo a persone anche di oltre 50 anni..donne con figli...ma un cervelletto poco poco funzionante non ce l'hanno? come faccio a parlargli di persona a questi geni del crimine?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 3:14 pm

crotone ha scritto:
come faccio a parlargli di persona a questi geni del crimine?
Non puoi, sono e sono sempre stati in modalità Maria Antonietta.
Tornare in alto Andare in basso
Fantaman



Messaggi : 1307
Data d'iscrizione : 30.08.12

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 3:14 pm

ragazzi per tutti questi motivi, appena usciranno i decreti attuativi, nel caso ci sia l'infamia dell'obbligo, si ricorre tutti assieme
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15867
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 3:32 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
crotone ha scritto:
come faccio a parlargli di persona a questi geni del crimine?
Non puoi, sono e sono sempre stati in modalità Maria Antonietta.
Appunto, gli si può parlare come si è parlato a Maria Antonietta: "Maestà, quando ha finito di mangiare la brioche appoggi pure la testa qui".
Tornare in alto Andare in basso
Online
crotone



Messaggi : 1891
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 3:42 pm

ma le hanno le antenne per captare la voce del popolo o vivono nello loro stanze cibernetiche con aria condizionata a palla e play station 25?
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 4:36 pm

avidodinformazioni ha scritto:
Giancarlo Dessì ha scritto:
crotone ha scritto:
come faccio a parlargli di persona a questi geni del crimine?
Non puoi, sono e sono sempre stati in modalità Maria Antonietta.
Appunto, gli si può parlare come si è parlato a Maria Antonietta: "Maestà, quando ha finito di mangiare la brioche appoggi pure la testa qui".
noto con piacere che anche voi dopo di me cominciate a pensare che il 14 luglio arriva tutti gli anni, non sappiamo quando arriverà di nuovo uno come quello del 1789. Che sia questa #lavoltabuona? ;-)
Tornare in alto Andare in basso
kappa27



Messaggi : 735
Data d'iscrizione : 16.05.14

MessaggioOggetto: Re: Quale futuro per chi rifiuta?   Lun Giu 29, 2015 4:38 pm

gugu ha scritto:
Io avrei 999 motivi per non farla, 1 per farla. Non avrei altre possibilità di scelta.
ma tu non eri quello che anche attraverso vari suckpuppet difendevi a spada tratta questa riforma?
adesso che ti daranno il posto lo rifiuti?
Tornare in alto Andare in basso
 
Quale futuro per chi rifiuta?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» Quale libro state leggendo?
» QUALE NOME E' PIU' BELLO
» un ateo può rifiutare di giurare sulla bibbia??
» Aiuto fresa!!!! quale acquistare? 25,000 o 30,000 giri?
» Acrilico... quale marca

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: