Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Adottare griglie diverse da quelle proposte

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
semplicemente

avatar

Messaggi : 1195
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioTitolo: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 18:49

Sono commissario esterno A051, vorrei proporre di adottare le mie griglie di valutazione per correggere le prove di italiano. Posso farlo? O sono legata a quelle della scuola? Grazie ! Ps datemi altre dritte sui commissari esterni, sono alla mia prima volta
Torna in alto Andare in basso
haran banjo

avatar

Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 07.05.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 19:16

Certo che puoi. Hai il diritto di proporre diversamente motivando. Poi la commissione vota. Dovendo correggere tu è probabile che verrai accontentato.
Tra l'altro spesso le griglie di italiano sono affette da errori non consentendo di assegnare in linea di principio tutti i punteggi da 1 a 15. In tali casi sono da sostituire.
Torna in alto Andare in basso
semplicemente

avatar

Messaggi : 1195
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 19:41

Ok quindi se dico semplicemente che sono abituata a correggere con le mie non fornisco una motivazione solida secondo te? Grazie haran
Torna in alto Andare in basso
haran banjo

avatar

Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 07.05.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 20:08

è probabile. il buon senso poi imporrebbe di non irrigidirsi verso gli esterni per metterli a loro agio.
Torna in alto Andare in basso
Αρης

avatar

Messaggi : 2419
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 20:39

non tutti hanno questa sensibilità: noi esterni ci siamo trovati il presidente coalizzato con gli interni per assumere a priori le loro griglie e accettare dei membri interni che sono codocenti anche delle discipline affidate a noi esterni....quindi non mi sorprendo più di nulla!!!
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 21:43

Le coalizioni all'interno della commissione sono il MALE. E ancora peggio se il presidente si coalizza con gli interni o gli esterni, invece di fare da mediatore per la soluzione dei conflitti. È il modo migliore per iniziare male un esame che, probabilmente, si instraderà in un ambiente di lavoro conflittuale.

Ma è così difficile giungere al consenso? Per cosa poi?

Nella mia commissione, in una classe è stata proposta come commissaria interna l'insegnante di italiano, che si affiancherà alla commissaria esterna di italiano. Alla plenaria ho chiesto (senza alcun intento polemico, solo per curiosità) come mai questa scelta. La commissaria esterna ha subito detto "per me non c'è nessun problema, anzi, tutto più facile".
Ecco, questo è lo spirito giusto per iniziare l'esame.
Torna in alto Andare in basso
Αρης

avatar

Messaggi : 2419
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 22:06

se mi fosse stata data una motivazione sensata forse avrei anche compreso, ma così l'unica cosa che ho percepito è stato un modo per blindare l'esame dei ragazzi da possibili colpi di testa del commissario esterno e rassicurare i genitori di classi di livello basso portate in quinta per dare loro un calcio nel didietro....so che la normativa lo consente ma ritengo che dovrebbe essere l'extrema ratio....altrimenti tanto vale tornare all'esame fatto da soli interni....inoltre con questo trucco i ragazzi saranno esentati da tutte le discipline artistiche e scientifiche, un bel regalo di fine anno!
Torna in alto Andare in basso
Αρης

avatar

Messaggi : 2419
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 22:18

Giancarlo Dessì ha scritto:
Le coalizioni all'interno della commissione sono il MALE. E ancora peggio se il presidente si coalizza con gli interni o gli esterni, invece di fare da mediatore per la soluzione dei conflitti. È il modo migliore per iniziare male un esame che, probabilmente, si instraderà in un ambiente di lavoro conflittuale.

Ma è così difficile giungere al consenso? Per cosa poi?

Nella mia commissione, in una classe è stata proposta come commissaria interna l'insegnante di italiano, che si affiancherà alla commissaria esterna di italiano. Alla plenaria ho chiesto (senza alcun intento polemico, solo per curiosità) come mai questa scelta. La commissaria esterna ha subito detto "per me non c'è nessun problema, anzi, tutto più facile".
Ecco, questo è lo spirito giusto per iniziare l'esame.

ed è regolare? perché allora in tutte le scuole potremmo infischiarcene degli abbinamenti MIUR e fare come ci pare? Già adesso ogni scuola fa praticamente come gli pare ma qui mi pare si rasenta il ridicolo.....(ovviamente non c'è nulla di rivolto a te sia chiaro.)
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 22:32

si, è regolare, anche se poco ortodosso.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 22:51

Inoltre, tieni presente un aspetto: in certi istituti tecnici o professionali può capitare che coesistano più commissari della stessa classe di concorso perché nominati per discipline differenti che sono oggetto del quinto anno.
Ad esempio, nella quinta professionale per l'agricoltura della scuola in cui completavo quest'anno, ci sono ben tre commissari dell'A058:
- il commissario nominato per "Valorizzazione delle attività produttive e legislazione di settore", materia oggetto di orale affidata dal MIUR ad un commissario esterno
- l'insegnante di "Economia agraria e dello sviluppo territoriale" della quinta, materia individuata come oggetto di seconda prova scritta e affidata dal MIUR al commissario interno
- l'insegnante di "Sociologia rurale e storia dell'agricoltura" (che è diverso da quello di Economia) individuato dal consiglio di classe fra gli altri due interni.


Se questo è possibile per le discipline di indirizzo, che possono fare capo alla stessa classe di concorso, per quale motivo non dovrebbe valere lo stesso principio anche per le materie letterarie? Negli istituti tecnici e in quelli professionali, l'insegnante dell'A050 è titolare sia dell'insegnamento di Italiano sia dell'insegnamento di Storia. Formalmente c'è quindi un commissario esterno di italiano e un commissario interno di storia. Entrambi hanno poi titolo per la correzione della prova di italiano, per l'eventuale formulazione e valutazione dei quesiti di storia nella terza prova, per la conduzione del colloquio per italiano e storia.
Torna in alto Andare in basso
Αρης

avatar

Messaggi : 2419
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 23:01

tutto logico ma ti pare corretto che in un classico dove già greco è interno come storia e filosofia l'insegnante di italiano sia presente come docente di latino e di esterno vi sia solo lingua e scienze? Non si sarebbe dovuto pensare a una più omogenea composizione delle commissioni? Perché devono rimanere fuori matematica fisica o storia dell'arte? Se le classi erano così infime (come ci sono state presentate questo va detto) perché non si è coinvolto il docente di scienze motorie? Non lo trovo corretto per gli altri ragazzi che faranno la maturità e dovranno magari affrontare esami molto più complessi.....inoltre così si crea inevitabilmente un confronto/scontro su metodi di insegnamento e inevitabili aspettative dai ragazzi sul docente interno. Dato che ho già lavorato in questa scuola a pensare male non rischio di sbagliare....quello che mi ha lasciato schifato è stato l'assoluta accettazione del presidente che non si è minimamente interessato a spiegare questa "anomala" composizione della commissione.....
Torna in alto Andare in basso
Αρης

avatar

Messaggi : 2419
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 23:04

per la prova di latino il presidente poi non ha parlato affatto di un mio coinvolgimento né per la prova di greco di cui sono l'unico competente oltre il commissario interno. Forse la situazione mi stona perché è un classico, ma se penso alle paure dei ragazzi dello scorso anno che mi hanno avuto come commissario esterno di Italiano/Storia e quelli precedenti che mi hanno avuto per Latino/Greco...non posso che vederci un ennesimo esempio di a che cosa abbia portato l'aver reso le scuole delle aziende commerciali....
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 23:38

Hai ragione, io metterei le prove invalsi su tutte le materie e tutti i commissari designati dal ministero, così la si finisce di fare figli e figliastri :-D
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 23:46

Oggi alla riunione dei presidenti, uno dei dirigenti tecnici dell'USR ha aperto la riunione con una considerazione interessante: questo è l'esame degli studenti. Non è l'esame dei presidenti. Non è l'esame dei docenti che vanno a fare i commissari in altre scuole per vedere cosa fanno nelle altre scuole.

È una cosa che condivido. Ho fatto diversi esami e quasi sempre ho avuto a che fare con commissioni non conflittuali. Interni ed esterni lavorano di comune accordo sul substrato disponibile. Ci si scambia opinioni, esperienze, ci si confronta, si critica, magari. Ma sempre serenamente.
Poi ogni tanto capita il commissario esterno che sembra che abbia l'obiettivo di esaminare gli insegnanti di quella scuola. O il commissario interno che sembra che abbia l'obiettivo di salvare tutti i suoi pargoli dalle fauci del predatore.
Torna in alto Andare in basso
Αρης

avatar

Messaggi : 2419
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Lun Giu 20 2016, 23:51

Io sono sempre stato convinto che quando si fa l'esame di maturità (che oggi si chiama di stato) bisogna al di là del voto far capire ai ragazzi che quella prova con un emerito sconosciuto è la prima di una lunga serie di esperienze chiamata vita.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 00:38

E la vita insegna che la prima di questa lunga serie di esperienze si può superare brillantemente in vari modi, non necessariamente studiando. Altrimenti non si capirebbe come ha fatto un Faraone ad essere sottosegretario o come ha fatto un Biscardi a dirigere mille mila processi del lunedì o un Bongiorno a passare un'intera vita a fare domande alla televisione e via dicendo...
Torna in alto Andare in basso
haran banjo

avatar

Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 07.05.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 06:54

E' assolutamente irregolare mettere italiano interno quando è già esterno, a meno che non ci fossero altre soluzioni. Sospetto che nessuno volesse fare il commissario interno se non quello di lettere, il DS è gravemente responsabile e il presidente dovrebbe fare un esposto.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 07:14

Non è irregolare. È sconsigliato perché la composizione della commissione deve essere equilibrata e deve estendersi al maggior numero possibile di insegnamenti del quinto anno, ma è del tutto regolare. Il consiglio di classe, sotto questo punto di vista è sovrano e può individuare i commissari interni che ritiene opportuno. L'unica criticità è che queste deliberazioni andrebbero opportunamente motivate, cosa che spesso non si fa.

Un esempio eclatante è il commissario interno di inglese. La normativa prevede che la terza prova debba comprendere l'accertamento della conoscenza della lingua straniera e, proprio in ragione di queste disposizioni, si dà per scontata l'individuazione dell'insegnante di inglese come commissario interno. Ma questo non sempre è possibile, perché possono esserci impedimenti tecnici. Due esempi:
1) l'insegnante di inglese potrebbe essere titolare dell'insegnamento in 4 quinte, magari su differenti scuole. Fa l'interno in tutte le quinte? e se queste quattro quinte fossero abbinate in 4 commissioni diverse, hai idea di come si possa svolgere un esame con un commissario impegnato in quattro commissioni diverse?
2) l'insegnante di inglese potrebbe avere un part time o una 104. In questo caso la normativa prevede che la sua partecipazione all'esame sia facoltativa.
Siamo in un caso tipico in cui una norma prevede un obbligo, ma che possono verificarsi situazioni o conflitti da sovrapposizione di più norme che ne impediscono l'assolvimento. In questi casi, non essendoci il commissario di lingue, non si provvede all'accertamento della conoscenza della lingua straniera, per quanto sia un atto dovuto.

Parimenti, è anche possibile che il consiglio di classe deliberi arbitrariamente di non inserire il commissario interno di lingua straniera e mettere quello di educazione fisica, al suo posto. Mi è capitato nel 2000. Una simile decisione dovrebbe comunque essere motivata, cosa che quel consiglio di classe, quell'anno, non aveva fatto. Ma a giochi fatti, la decisione era insindacabile.
Torna in alto Andare in basso
Solar

avatar

Messaggi : 422
Data d'iscrizione : 06.03.16

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 08:30

Giancarlo Dessì ha scritto:
Non è irregolare. È sconsigliato perché la composizione della commissione deve essere equilibrata e deve estendersi al maggior numero possibile di insegnamenti del quinto anno, ma è del tutto regolare. Il consiglio di classe, sotto questo punto di vista è sovrano e può individuare i commissari interni che ritiene opportuno. L'unica criticità è che queste deliberazioni andrebbero opportunamente motivate, cosa che spesso non si fa.

Un esempio eclatante è il commissario interno di inglese. La normativa prevede che la terza prova debba comprendere l'accertamento della conoscenza della lingua straniera e, proprio in ragione di queste disposizioni, si dà per scontata l'individuazione dell'insegnante di inglese come commissario interno. Ma questo non sempre è possibile, perché possono esserci impedimenti tecnici. Due esempi:
1) l'insegnante di inglese potrebbe essere titolare dell'insegnamento in 4 quinte, magari su differenti scuole. Fa l'interno in tutte le quinte? e se queste quattro quinte fossero abbinate in 4 commissioni diverse, hai idea di come si possa svolgere un esame con un commissario impegnato in quattro commissioni diverse?
2) l'insegnante di inglese potrebbe avere un part time o una 104. In questo caso la normativa prevede che la sua partecipazione all'esame sia facoltativa.
Siamo in un caso tipico in cui una norma prevede un obbligo, ma che possono verificarsi situazioni o conflitti da sovrapposizione di più norme che ne impediscono l'assolvimento. In questi casi, non essendoci il commissario di lingue, non si provvede all'accertamento della conoscenza della lingua straniera, per quanto sia un atto dovuto.

Parimenti, è anche possibile che il consiglio di classe deliberi arbitrariamente di non inserire il commissario interno di lingua straniera e mettere quello di educazione fisica, al suo posto. Mi è capitato nel 2000. Una simile decisione dovrebbe comunque essere motivata, cosa che quel consiglio di classe, quell'anno, non aveva fatto. Ma a giochi fatti, la decisione era insindacabile.

infatti. questa potrebbe essere una delle motivazioni per cui da un paio d'anni (tolti i linguistici e qualche rara volta gli scientifici) inglese è esterno dappertutto, anche se il dm del 2000 differenzia tra accertamento linguistico e accertamento disciplinare e dunque tipologia e contenuto dei quesiti
Torna in alto Andare in basso
Danitristesse



Messaggi : 264
Data d'iscrizione : 18.06.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 08:54

Ieri, alla riunione, la collega di lettera (CE) ha chiesto di poter utilizzare la sua griglia (usata l'anno scorso all'esame, con il mio DS suo presidente, tra l'altro) e noi non abbiamo fatto obiezioni
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 09:25

Danitristesse ha scritto:
Ieri, alla riunione, la collega di lettera (CE) ha chiesto di poter utilizzare la sua griglia (usata l'anno scorso all'esame, con il mio DS suo presidente, tra l'altro) e noi non abbiamo fatto obiezioni

Ma non ha alcun senso fare obiezioni. Se la griglia è pertinente, mi sembra del tutto ragionevole che il principale commissario interessato alla correzione proponga una propria griglia piuttosto che adeguarsi ad un'altra griglia elaborata su criteri che non sono propri della commissione.
È la commissione che stabilisce i criteri, in coerenza con i contenuti del consiglio di classe, ma questo non significa che il consiglio di classe possa imporre le proprie griglie.
Ciò che è fondamentale è la coerenza e la trasparenza della valutazione. Tutto il resto è marginale.
Torna in alto Andare in basso
haran banjo

avatar

Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 07.05.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 14:02

Chi ha il part time o la 104 ha facoltà di non fare domanda come commissario esterno, come interno non può rifiutarsi.
Per quanto riguarda il commissario di italiano che si trova storia all'esame come interno sulla stessa cdc rimango della mia opinione che sia irregolare perché va motivata con l'impossibilità di formare la commissione diversamente (come dici tu Dessì deve essere equilibrata la commissione). Non basta dire: <<è sconsigliato, ma lo facciamo lo stesso>>. E' irregolare.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 14:32

haran banjo ha scritto:
Chi ha il part time o la 104 ha facoltà di non fare domanda come commissario esterno, come interno non può rifiutarsi.

Non essendomi mai interessato di part time né di 104, casco dal pero, puoi darmi un riferimento normativo?
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 14:34

haran banjo ha scritto:
Per quanto riguarda il commissario di italiano che si trova storia all'esame come interno sulla stessa cdc rimango della mia opinione che sia irregolare perché va motivata con l'impossibilità di formare la commissione diversamente (come dici tu Dessì deve essere equilibrata la commissione). Non basta dire: <<è sconsigliato, ma lo facciamo lo stesso>>. E' irregolare.

D'accordo, è irregolare. Quante commissioni hai mai visto invalidare per irregolarità nella composizione?
Torna in alto Andare in basso
haran banjo

avatar

Messaggi : 572
Data d'iscrizione : 07.05.12

MessaggioTitolo: Re: Adottare griglie diverse da quelle proposte   Mar Giu 21 2016, 16:35

Nessuna, ma nessuna era irregolare. Ne faccio una questione di principio se vuoi; chiaramente nel mondo scolastico accade di notare violazioni più gravi, ma è chiaro che qualcosa puzza. Vedere assecondato il desiderio di docenti interni di non presenziare all'esame come commissari non mi piace affatto.
Torna in alto Andare in basso
 
Adottare griglie diverse da quelle proposte
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Topo perchè hai deciso di adottare?
» quanto costa adottare un bambino?
» vabbe visto che siamo in vena di anneddoti ... e manie .. vi racconto quelle di Mau
» "I nonni e l'adozione"
» "Mamma ha preso l'aereo": riflessione notturna

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Esami di stato-
Andare verso: