Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Sab Ott 08, 2011 10:59 am

Promemoria primo messaggio :

Non faccio altro che leggere a destra e a manca per capire qulcosa in più, ma non ho ancora le idee chiare. Colleghi mi potreste gentilmente spiegare bene la differenza tra programmazione semplificata e per obiettivi minimi? E la programmazione differenziata? Mi fareste degli esempi per chiarirmi le idee?
Ad esempio: se la classe in grammatica lavora sull'analisi logica o analisi del periodo, e l'alunno non ritardo mentale lavora su cose semplici come riconoscere articoli, nomi, verbi (al massimo all'indicativo) che programmazione è, semplificata o obiettivi minimi? o addirittura differenziata? non riesco a capire NELLA PRATICA come si va a concretizzare tutto quello che leggo.... mi potete fare degli esempi?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Mer Ott 26, 2011 11:33 pm

Qualcuno sa indicarmi con certezza una normativa che dica che è così anche per le scuole medie?
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Lun Ott 31, 2011 12:29 pm

mariland ha scritto:
La programmazione semplificata e per obiettivi minimi si rifà a quella della classe semplificando appunto gli obiettivi e/o i contenuti, per esempio se si lavora sull'analisi logica e si stanno facendo tutti i tipi di complementi, quella semplificata potrebbe fermarsi ai complementi diretti e indiretti senza specificare o fare i più facili da capire, poi si possono semplificare le attività e ridurre le difficoltà raggiungendo appunto gli obiettivi minimi previsti per quella classe, sempre se l'alunno è in grado di farlo.
Quella differenziata è tale perchè differente da quella della classe cioè persegue altri obiettivi con altri contenuti e attività; appunto nella grammatica si fa riconoscimenti di articoli, nomi ecc è differenziata se non sono obiettivi che si perseguono per la classe frequentante.Non so se sono stata chiara.
Il mio alunno (ritardo mentale lieve) lo scorso anno era in seconda media e sul suo vecchio quaderno ho visto che ha lavorato sulle parti del discorso (nome, articolo, aggettivo, e ha cominciato il verbo), quando invece se non erro in seconda media avrebbe dovuto già lavorare all'analisi logica. Se io quest'anno che è in terza riprendo dal verbo, e poi la conduco verso il soggetto, il predicato, la frase semplice e il periodo con frase coordinata e subordinata, considerato che il programma di terza media è tutto sull'analisi del periodo, volendo muovermi in questo modo sarebbe un percorso per obiettivi minimi o differenziato?
Tornare in alto Andare in basso
LaVale



Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Mer Nov 02, 2011 4:31 pm

Se arrivi ad introdurre anche l'analisi del periodo, che è programma di terza, secondo me puoi considerarlo obiettivi minimi.
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Mer Nov 02, 2011 6:18 pm

In programma trovo scritto:
analisi logica e del periodo, la coordinazione, la proposizione subordinata e poi un elenco di tutti i tipi di subordinate (soggettiva, dichiarativa, relativa, finale, causale ecc) fino al periodo ipotetico. Se io parto dal verbo lavorando solo sull'indicativo, poi passo al soggetto e predicato nominale e verbale con complemento oggetto e qualche complemento indiretto, e concludo con la frase coordinata e subordinata senza farle tutte...
1) è eccessivo per un ritardo mentale lieve? (l'alunno lo conosco da poco e ho visto che lo scorso anno, in seconda media, ha lavorato sulle parti del discorso fino al verbo) 2) volendo fare in questo modo, sarei negli obiettivi minimi anche se 3/4 dell'anno lavoro su verbo, soggetto e complemento oggetto che sono rispettivamente programma di prima e seconda media?
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Mer Nov 02, 2011 6:23 pm

Inoltre, per quanto riguarda l'italiano inteso non come grammatica, negli obiettivi specifici (gli obiettivi minimi la collega curriculare non li ha scritti) trovo aspetti relativi alla comprensione del testo, es. riferire il contenuto di un brano, leggere e comprendere di testi di vario tipo (descrittivo, narrativo, regolativo, poetico), riferire il contenuto di un brano ecc.
Se per raggiungere tali obiettivi l'insegnante curriculare fa lavorare la classe su testi complessi, mentre io porto dei testi estrapolati da libri o schede della scuola primaria ma sempre delle tipologie di cui sopra, rientro negli obiettivi minimi vero?
Tornare in alto Andare in basso
LaVale



Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Mer Nov 02, 2011 6:44 pm

Secondo me sì, sia per la grammatica che per la comprensione, in fondo l'alunno non fa cose completamente diverse, che non hanno nulla a che fare con ciò che fanno gli altri, solo utilizza delle semplificazioni.
Tornare in alto Andare in basso
mary85



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Gio Nov 03, 2011 5:44 pm

ma se un aulunno lo scorso anno seguiva la programmazione di classe e quest'anno si ritiene differenziarla bisogna avere l conferma della neuropsichiatra di riferimento?o è un'iniziativa delle insegnanti?
Tornare in alto Andare in basso
luisac72



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Sab Nov 05, 2011 1:14 pm

mi inserisco nella discussione perchè seguo un ragazzo che a mio parere necessità di programmazione differenziata. ho visionato il PEI dello scorso anno e la docente che mi ha preceduta non ha specificato se gli ha fatto seguire una semplificata o una differenziata, ha semplicemente stilato una serie di obiettivi molto generici. E' il secondo anno che lavoro sul sos e non ho mai avuto alunni con la differenziata percio' ho chiesto al professore che fa da coordinatore per il sostegno se devo fare una comunicazione per iscritto alla famiglia (come leggo qui http://www.sostegno.blogscuola.it/?p=330#comments e come gia sapevo) ma lui ha risposto che non c'è bisogno: è corretto? quali sono le cose da fare quando un alunno non ce la fa a seguire la programmazione per o.m. della classe?
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Dom Nov 06, 2011 2:20 pm

http://www.orizzontescuolaforum.net/t5985-attenzione-obiettivi-minimi-progr-differenziata

Se puo interessare, cercando tra le vecchie discussioni ho trovato questa. Che effettivamente mi ha confuso ancora di piu le idee.....
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Dom Nov 06, 2011 2:30 pm

luisac72 ha scritto:
mi inserisco nella discussione perchè seguo un ragazzo che a mio parere necessità di programmazione differenziata. ho visionato il PEI dello scorso anno e la docente che mi ha preceduta non ha specificato se gli ha fatto seguire una semplificata o una differenziata, ha semplicemente stilato una serie di obiettivi molto generici. E' il secondo anno che lavoro sul sos e non ho mai avuto alunni con la differenziata percio' ho chiesto al professore che fa da coordinatore per il sostegno se devo fare una comunicazione per iscritto alla famiglia (come leggo qui http://www.sostegno.blogscuola.it/?p=330#comments e come gia sapevo) ma lui ha risposto che non c'è bisogno: è corretto? quali sono le cose da fare quando un alunno non ce la fa a seguire la programmazione per o.m. della classe?
insegni alle superiori?
se si allora occorre l'accettazione scritta da parte della famiglia della programmazione differenziata. in alcune province esiste un modulo specifico nell'accordo di programma da far firmare alla famiglia. in alcune scuole mi hanno fatto firmare solo il pei dove devi specificare il tipo di programmazione seguita dalla ragazza con relativa indicazione normantiva. la normativa di rifferimento va indicata anche nella pagella che viene consegnata alla famiglia. mentre in tutti i documenti di pubblica isione e/o accesso (es. verbali di classi o TAbelloni) nulla va annotato
Tornare in alto Andare in basso
mary85



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Dom Nov 06, 2011 3:33 pm

il problema è anche quello cioè tante volte i genitori non accettano la programmazione differenziata anche a costo di mettere ancor di più in difficoltà i propri figli
Tornare in alto Andare in basso
loisel



Messaggi : 706
Data d'iscrizione : 29.08.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Dom Nov 06, 2011 3:39 pm

sta alle insegnanti di sost e della classe far capire che si porebbero peggiorare le cose nn intervenendo nel modo corretto....
Tornare in alto Andare in basso
mary85



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Dom Nov 06, 2011 3:48 pm

SINCERAMENTE NON SEMPRE è COSì FACILE QUANDO UN GENITORE OSTACOLA LE INSEGNANTI IN QUALSIASI TIPO DI INIZIATIVA
Tornare in alto Andare in basso
luisac72



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Dom Nov 06, 2011 3:53 pm

carla75 ha scritto:
luisac72 ha scritto:
mi inserisco nella discussione perchè seguo un ragazzo che a mio parere necessità di programmazione differenziata. ho visionato il PEI dello scorso anno e la docente che mi ha preceduta non ha specificato se gli ha fatto seguire una semplificata o una differenziata, ha semplicemente stilato una serie di obiettivi molto generici. E' il secondo anno che lavoro sul sos e non ho mai avuto alunni con la differenziata percio' ho chiesto al professore che fa da coordinatore per il sostegno se devo fare una comunicazione per iscritto alla famiglia (come leggo qui http://www.sostegno.blogscuola.it/?p=330#comments e come gia sapevo) ma lui ha risposto che non c'è bisogno: è corretto? quali sono le cose da fare quando un alunno non ce la fa a seguire la programmazione per o.m. della classe?
insegni alle superiori?
se si allora occorre l'accettazione scritta da parte della famiglia della programmazione differenziata. in alcune province esiste un modulo specifico nell'accordo di programma da far firmare alla famiglia. in alcune scuole mi hanno fatto firmare solo il pei dove devi specificare il tipo di programmazione seguita dalla ragazza con relativa indicazione normantiva. la normativa di rifferimento va indicata anche nella pagella che viene consegnata alla famiglia. mentre in tutti i documenti di pubblica isione e/o accesso (es. verbali di classi o TAbelloni) nulla va annotato
No carla, insegno alle scuole medie.... sto leggendo i link che avete postato ed effettivamente leggendo qui http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/115c59e8-3164-409b-972b-8488eec0a77b/prot4274_09_all.pdf
alla voce programmazione leggo che "Si precisa infine che dal punto di vista concettuale e metodologico è opportuno
distinguere fra la programmazione personalizzata che caratterizza il percorso
dell’alunno con disabilità nella scuola dell’obbligo e la programmazione differenziata
che, nel II ciclo di istruzione, può condurre l’alunno al conseguimento dell’attestato di
frequenza." Nei vari esempi di PEI per la scuola media che nho trovato su siti specializzati sul sostegno, trovo sempre specificato se l'alunno segue una programmazione differenziata o per obiettivi minimi, ma da questo articolo invece sembra che non serva.....come regolarsi??
"
Tornare in alto Andare in basso
luisac72



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Dom Nov 06, 2011 3:58 pm

mary85 ha scritto:
il problema è anche quello cioè tante volte i genitori non accettano la programmazione differenziata anche a costo di mettere ancor di più in difficoltà i propri figli
oppure a volte i problemi sorgono dai continui cambiamenti di insegnanti di sostegno..... per esempio io in terza media ho una ragazzina con una disabilita cognitiva lieve che a mio parere potrebbe seguire la programmazione di classe pur sempre ridotta e sempificata. Negli anni scorsi però ha seguito un percorso differenziato e ha tantissimi "buchi" che secondo me si potevano evitare. Ora io non ho grande esperienza per parlare (è solo il 2° anno sul sostegno) però a mio parere negli anni precedenti si poteva lavorare diversamente e cercare un raccordo maggiore con lA programmazione di classe. Ora mi trovo in difficoltà perchè da una parte vorrei farle seguire una programmazione ridotta e semplificata con punti di contatto con quella di classe, dall'altra per alcune materie (per es. inglese!) mi trovo davanti delle lacune tali per cui non è possibile farlo......cosa fareste al mio posto? certo che la continuità didattica va a farsi benedire........ci lamentiamo spesso noi, che siamo precari e ci sbattono ogni anno a destra e a manca, però in primis questo nuoce proprio agli alunni, in particolare quelli con difficoltà....
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Mar Nov 08, 2011 6:23 pm

luisac72 ha scritto:
carla75 ha scritto:
luisac72 ha scritto:
mi inserisco nella discussione perchè seguo un ragazzo che a mio parere necessità di programmazione differenziata. ho visionato il PEI dello scorso anno e la docente che mi ha preceduta non ha specificato se gli ha fatto seguire una semplificata o una differenziata, ha semplicemente stilato una serie di obiettivi molto generici. E' il secondo anno che lavoro sul sos e non ho mai avuto alunni con la differenziata percio' ho chiesto al professore che fa da coordinatore per il sostegno se devo fare una comunicazione per iscritto alla famiglia (come leggo qui http://www.sostegno.blogscuola.it/?p=330#comments e come gia sapevo) ma lui ha risposto che non c'è bisogno: è corretto? quali sono le cose da fare quando un alunno non ce la fa a seguire la programmazione per o.m. della classe?
insegni alle superiori?
se si allora occorre l'accettazione scritta da parte della famiglia della programmazione differenziata. in alcune province esiste un modulo specifico nell'accordo di programma da far firmare alla famiglia. in alcune scuole mi hanno fatto firmare solo il pei dove devi specificare il tipo di programmazione seguita dalla ragazza con relativa indicazione normantiva. la normativa di rifferimento va indicata anche nella pagella che viene consegnata alla famiglia. mentre in tutti i documenti di pubblica isione e/o accesso (es. verbali di classi o TAbelloni) nulla va annotato
No carla, insegno alle scuole medie.... sto leggendo i link che avete postato ed effettivamente leggendo qui http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/115c59e8-3164-409b-972b-8488eec0a77b/prot4274_09_all.pdf
alla voce programmazione leggo che "Si precisa infine che dal punto di vista concettuale e metodologico è opportuno
distinguere fra la programmazione personalizzata che caratterizza il percorso
dell’alunno con disabilità nella scuola dell’obbligo e la programmazione differenziata
che, nel II ciclo di istruzione, può condurre l’alunno al conseguimento dell’attestato di
frequenza." Nei vari esempi di PEI per la scuola media che nho trovato su siti specializzati sul sostegno, trovo sempre specificato se l'alunno segue una programmazione differenziata o per obiettivi minimi, ma da questo articolo invece sembra che non serva.....come regolarsi??
"
allora mi spiace ma non mi sento di darti indicazioni specifiche, non avendo mai insegnato alle medie e non potendoci insegnare!
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Mar Nov 08, 2011 6:28 pm

luisac72 ha scritto:
mary85 ha scritto:
il problema è anche quello cioè tante volte i genitori non accettano la programmazione differenziata anche a costo di mettere ancor di più in difficoltà i propri figli
oppure a volte i problemi sorgono dai continui cambiamenti di insegnanti di sostegno..... per esempio io in terza media ho una ragazzina con una disabilita cognitiva lieve che a mio parere potrebbe seguire la programmazione di classe pur sempre ridotta e sempificata. Negli anni scorsi però ha seguito un percorso differenziato e ha tantissimi "buchi" che secondo me si potevano evitare. Ora io non ho grande esperienza per parlare (è solo il 2° anno sul sostegno) però a mio parere negli anni precedenti si poteva lavorare diversamente e cercare un raccordo maggiore con lA programmazione di classe. Ora mi trovo in difficoltà perchè da una parte vorrei farle seguire una programmazione ridotta e semplificata con punti di contatto con quella di classe, dall'altra per alcune materie (per es. inglese!) mi trovo davanti delle lacune tali per cui non è possibile farlo......cosa fareste al mio posto? certo che la continuità didattica va a farsi benedire........ci lamentiamo spesso noi, che siamo precari e ci sbattono ogni anno a destra e a manca, però in primis questo nuoce proprio agli alunni, in particolare quelli con difficoltà....
condivido in pieno! il problema grosso e' chiedersi come fara' questa ragazza a prendere un diploma se ha seguito una differenziata alle medie. difficilmente fara' un semplificato alle superiori. e spettera' all'ins di sostegno delle superiori comunicarlo alla famiglia! per noi delle superiori e' molto diverso. per noi bocciare e' un obbligo se il ragazzo non raggiunge gli obiettivi minimi. e le famiglie possono solo fare ricorso al Tat
!
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Ven Nov 11, 2011 2:05 pm

ma gli obiettivi minimi per materia, chi li deve stilare?? I docenti curriculari o il docente di sostegno? Ve lo chiedo perché da quel che so io sono i docenti delle singole materie a farli, ma qualche collega ha chiesto a me di farli... ma come faccio a stilare gli obiettivi minimi di matematica se io non sono un docente di matematica?
Tornare in alto Andare in basso
mary85



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Ven Nov 11, 2011 5:35 pm

gli obiettivi minimi li deve stilare il docente curriculare!!!
poi se invece opti per la differenziata allora li devi fare tu!!!
almeno così penso che sia
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Ven Nov 11, 2011 5:51 pm

mary, è la stessa cosa che hanno insegnato anche a me! Allora gli ho detto "no, guarda, sei tu che li devi fare" (ti premetto che lui voleva che io li facessi calzati sul mio alunno certificato, insomma, voleva che IO ne stilassi alcuni che lui puo raggiungere con sicurezza) quando invece dovrebbe essere che lui li stila a prescindere dal mio alunno e poi io vedo se lui puo raggiungerli o meno. Gli ho anche risposto un po' male e mi pare che se la sia presa ma..... certe volte gestire il rapporto con i docenti curriculari è veramente complicato!!
Tornare in alto Andare in basso
mary85



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Ven Nov 11, 2011 6:14 pm

immagino ma comunque l'importante è che facciamo prevalere anche i nostri diritti e la nostre ragioni
Tornare in alto Andare in basso
loisel



Messaggi : 706
Data d'iscrizione : 29.08.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Ven Nov 11, 2011 6:43 pm

Mary allora se qst genitori nn ne vogliono sapere di programmazione differenziata al tuo posto chiederei un incontro con l'equipe pedagogica (assist.sociali, psicologa asl ecc) spiegherei loro il problema le motivazioni che stanno dietro la tua scelta e vedrai che saran loro a dire poi ai genitori che si deve procedere così. Punto e basta.
Tornare in alto Andare in basso
luisac72



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Sab Nov 12, 2011 11:34 am

carla75 ha scritto:
luisac72 ha scritto:
carla75 ha scritto:
luisac72 ha scritto:
mi inserisco nella discussione perchè seguo un ragazzo che a mio parere necessità di programmazione differenziata. ho visionato il PEI dello scorso anno e la docente che mi ha preceduta non ha specificato se gli ha fatto seguire una semplificata o una differenziata, ha semplicemente stilato una serie di obiettivi molto generici. E' il secondo anno che lavoro sul sos e non ho mai avuto alunni con la differenziata percio' ho chiesto al professore che fa da coordinatore per il sostegno se devo fare una comunicazione per iscritto alla famiglia (come leggo qui http://www.sostegno.blogscuola.it/?p=330#comments e come gia sapevo) ma lui ha risposto che non c'è bisogno: è corretto? quali sono le cose da fare quando un alunno non ce la fa a seguire la programmazione per o.m. della classe?
insegni alle superiori?
se si allora occorre l'accettazione scritta da parte della famiglia della programmazione differenziata. in alcune province esiste un modulo specifico nell'accordo di programma da far firmare alla famiglia. in alcune scuole mi hanno fatto firmare solo il pei dove devi specificare il tipo di programmazione seguita dalla ragazza con relativa indicazione normantiva. la normativa di rifferimento va indicata anche nella pagella che viene consegnata alla famiglia. mentre in tutti i documenti di pubblica isione e/o accesso (es. verbali di classi o TAbelloni) nulla va annotato
No carla, insegno alle scuole medie.... sto leggendo i link che avete postato ed effettivamente leggendo qui http://www.istruzione.it/alfresco/d/d/workspace/SpacesStore/115c59e8-3164-409b-972b-8488eec0a77b/prot4274_09_all.pdf
alla voce programmazione leggo che "Si precisa infine che dal punto di vista concettuale e metodologico è opportuno
distinguere fra la programmazione personalizzata che caratterizza il percorso
dell’alunno con disabilità nella scuola dell’obbligo e la programmazione differenziata
che, nel II ciclo di istruzione, può condurre l’alunno al conseguimento dell’attestato di
frequenza." Nei vari esempi di PEI per la scuola media che nho trovato su siti specializzati sul sostegno, trovo sempre specificato se l'alunno segue una programmazione differenziata o per obiettivi minimi, ma da questo articolo invece sembra che non serva.....come regolarsi??
"
allora mi spiace ma non mi sento di darti indicazioni specifiche, non avendo mai insegnato alle medie e non potendoci insegnare!
C'è qualcuno che insegna alle medie e che mi può aiutare? Leggendo la parte che è stata linkata deduco che sul PEI devo parlare solamente di una "programmazione PERSONALIZZATA" senza specificare se "ridotta e semplificata" o "differenziata". E' corretto? Qualcuno di voi colleghi che ha esperienza sul sostegno ALLE SCUOLE MEDIE mi può confermare che è corretto?
Tornare in alto Andare in basso
mary85



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Sab Nov 12, 2011 4:02 pm

grazie loisel!!
infatti giovedì abbiamo proprio appuntamento cn le figure di riferimento che spero potranno aiutarci perchè la mamma nei giorni scorsi si era lamentata anche di nn portarla fuori nel piccolo gruppo!!!
pensa un pò!!!!in classe segue poco molto poco!!
Tornare in alto Andare in basso
ondivago



Messaggi : 257
Data d'iscrizione : 13.12.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata   Mar Nov 22, 2011 7:30 pm

Dallolio ha scritto:
Si parte da una differenziata, e solo se il cdc lo ritiene giusto si passa al minimo decidendolo nel consiglio di classe; ogni anno la famiglia deve firmare l'assenso per la differenziazione e il pei (in cui deve essere sempre scritto chiaramente se è diff o minimo)
Naturalmente ogni anno la famiglia può rifiutare la differenziazione, è un loro diritto, ma in questa eventualità il ragazzo può essere bocciato come gli altri.
P.s. se la tua alunna termina il terzo anno con un diff e non consegue quindi la quailifica (si parla di professionali) al quarto anno non può passare al minimo (perchè le manca il titolo di qualifica che permette l'accesso al quarto anno).
ok, grazie mille, l' alunna è al 3 anno di liceo, al primo anno del triennio, viene da 1 anno di semplificata e un altro di differenziata al biennio...
ogni anno c'è bisogno dell'assenso dei genitori??? quando???? aspetto risp. ciao
Tornare in alto Andare in basso
 
obiettivi minimi, programmazione differenziata e semplificata
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Clinica Zucchi Monza... tempi d'attesa per la programmazione?
» I veri obiettivi del Governo Renzi
» Domanda su valore minimo beta ...
» Requisiti minimi per l'ammissione lingue pag.4 modello A2
» Alunna che non raggiunge gli obiettivi del differenziato

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: