Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Dalla differenziata agli obiettivi minimi.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
maddy



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 25.08.11
Località : Foggia

MessaggioOggetto: Dalla differenziata agli obiettivi minimi.   Mer Feb 05, 2014 1:50 pm

Ho letto da qualche parte che il passaggio dalla programmazione differenziata a quella per obiettivi minimi è possibile. Avrei bisogno di conoscere bene però la normativa di riferimento o, comunque, sapere in quali casi ciò è possibile, a quali condizioni.
Nello specifico siamo al lll anno di un istituto tecnico con uno studente autistico grave di 19 anni nuovo iscritto che, nei cinque anni precedenti in cui ha frequentato un altro istituto tecnico, ha sempre seguito la differenziata. E' la famiglia che lo richiede.
E' vero che tale passaggio dev'essere concesso anche contro la volontà dei c.d.c.?
E' possibile richiederlo in qualunque momento dell'anno scolastico?
Come sempre, attendo i vostri preziosi contributi.
Grazie tante.
Tornare in alto Andare in basso
Nessunpericolo



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 09.11.12

MessaggioOggetto: Re: Dalla differenziata agli obiettivi minimi.   Mer Feb 05, 2014 1:59 pm

Riguardo all'obbligatorietà del passaggio il discorso è semplice: voi come cdc potete proporre una programmazione differenziata ma se la famiglia non accetta (come credo nel tuo caso) non potete fare altro che fare una programmazione curricolare.
Riguardo alla tempistica è in occasione del primo incontro del glho che vengono discusse simile cose. Magari il vostro problema adesso è che avete impostato una differenziata senza prima aver avuto formale assenso dalla famiglia (che è obbligatorio).
Tornare in alto Andare in basso
maddy



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 25.08.11
Località : Foggia

MessaggioOggetto: Re: Dalla differenziata agli obiettivi minimi.   Mer Feb 05, 2014 2:22 pm

L'alunno è arrivato da noi quest'anno dopo aver già frequentato i cinque anni canonici presso un altro istituto d'istruzione superiore ed è stato ammesso al III anno. Evidentemente con l'obiettivo di rimanerci fino ai 22 anni.
Ha sempre avuto negli anni precedenti la differenziata per cui, da noi, ha continuato con la differenziata. Non ci siamo posti il problema di chiedere l'assenso della famiglia.
Per il momento ancora il GLHO non si è riunito e, la famiglia ci ha anticipato l'intenzione di chiedere gli obiettivi minimi.
Da qui le mie perplessità.
Tornare in alto Andare in basso
Nessunpericolo



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 09.11.12

MessaggioOggetto: Re: Dalla differenziata agli obiettivi minimi.   Mer Feb 05, 2014 5:05 pm

Ma scusa, siamo a febbraio....ancora per questo ragazzo non avete fatto nessun GLHO? Il pei lo avete redatto senza consultare genitori/operatori/npi che si occupano del ragazzo?
La situazione non è chiara...
Tornare in alto Andare in basso
maddy



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 25.08.11
Località : Foggia

MessaggioOggetto: Re: Dalla differenziata agli obiettivi minimi.   Mer Feb 05, 2014 5:16 pm

Proprio così...
Tornare in alto Andare in basso
maddy



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 25.08.11
Località : Foggia

MessaggioOggetto: Re: Dalla differenziata agli obiettivi minimi.   Mer Feb 05, 2014 6:24 pm

Nessunpericolo, giusto per darti una maggiore indicazione su come si "lavori" in questo istituto, aggiungo che nella stessa classe dove è inserio l'alunno autistico di cui si tratta ci sono anche: una alunna autistica grave (18 ore); due alunne ritardo medio/grave (18 ore ciascuna) e un'alunna con ritardo medio (9 ore), tutti con 104, su un totale di 27 alunni.
Tornare in alto Andare in basso
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Dalla differenziata agli obiettivi minimi.   Mer Feb 05, 2014 10:31 pm

maddy ha scritto:
Nessunpericolo, giusto per darti una maggiore indicazione su come si "lavori" in questo istituto, aggiungo che nella stessa classe dove è inserio l'alunno autistico di cui si tratta ci sono anche: una alunna autistica grave (18 ore); due alunne ritardo medio/grave (18 ore ciascuna) e un'alunna con ritardo medio (9 ore), tutti con 104, su un totale di 27 alunni.


Ma è legalmente possibile???
Tornare in alto Andare in basso
Nessunpericolo



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 09.11.12

MessaggioOggetto: Re: Dalla differenziata agli obiettivi minimi.   Sab Feb 08, 2014 5:36 pm

Non è legale http://www.superando.it/2012/05/30/il-numero-degli-alunni-per-classe-e-le-norme-da-rispettare/
Tornare in alto Andare in basso
maddy



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 25.08.11
Località : Foggia

MessaggioOggetto: Re: Dalla differenziata agli obiettivi minimi.   Sab Feb 08, 2014 7:56 pm

Grazie. Ormai quest'anno è andato. Spero di poter far valere questa normativa per l'anno prossimo.
Tornare in alto Andare in basso
 
Dalla differenziata agli obiettivi minimi.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Radiato dalla Magistratura il giudice Luigi Tosti.
» Agli occhi di Dio sono tutti uguali.
» Affidare la Chiesa agli Atei
» passaggio dalla culla al lettino
» Scherzi agli sposi!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: