IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  IscrivitiIscriviti  AccediAccedi  

Link sponsorizzati
>
Ultimi argomenti
» Chi è interessato a buono EIFORM?
Oggi a 11:18 am Da Hoffnung2

» TFA come sono cambiate le regole per lo scritto rispetto al tfa I
Oggi a 11:17 am Da Hoffnung2

» incoerenza...
Oggi a 11:16 am Da Eldorado80

» Aspi, mini Aspi
Oggi a 11:14 am Da MeMoLe_Rm

» Riforme a confronto : PD vs MOVIMENTO 5 STELLE
Oggi a 11:12 am Da Forum educazione fisica

» inserimento con cambio provincia e inserimento profilo
Oggi a 11:11 am Da SALVO72@

» invalidità non inserita nel triennio precedente
Oggi a 11:08 am Da eka

»  a quando la scelta sedi esprimibili grad. 3 fascia ata?
Oggi a 11:08 am Da nesema

» Convocazioni GI Napoli
Oggi a 11:07 am Da irene76

Link sponsorizzati
I postatori più attivi del mese
nesema
 
Dec
 
gian
 
gugu
 
L'ALTRO POLO
 
fradacla
 
avidodinformazioni
 
Atene
 
giovanna onnis
 
minniemouse
 
Condividere | 
 

 Nuove classi di concorso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
merovingio



Messaggi: 17
Data d'iscrizione: 25.03.12

MessaggioOggetto: Nuove classi di concorso   Sab Giu 30, 2012 12:02 am

Ciao,

con le nuove classi di concorso c'è qualche speranza che con una Laurea in Scienze della Comunicazione vecchio ordinamento si possa insegnare senza per forza integrare il proprio piano di studi?


Grazie,

Pietro
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi: 18248
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Sab Giu 30, 2012 9:58 am

non credo proprio
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi: 1971
Data d'iscrizione: 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Sab Giu 30, 2012 8:22 pm

SE al momento in cui hai conseguito la laurea essa era titolo sufficiente, allora sì.
ma forse dovrai lottare (ricorso al TAR) se il diritto non fosse riconosciuto dalle nuove norme.
Tornare in alto Andare in basso
merovingio



Messaggi: 17
Data d'iscrizione: 25.03.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Sab Giu 30, 2012 9:41 pm

Grazie ad entrambi per la risposta. Carletto documentandomi sulle disposizioni in materia di classi d'insegnamento di cui al Decreto Ministeriale 30 gennaio 1998 ho letto nell'allegato A4 che per far parte della classe A36 gli studenti dei Scienze della Comunicazione devono aver sostenuto "due corsi annuali (o 4 semestrali) delle discipline di ciascuna delle seguenti aree: filosofica, pedagogica, psicologica e sociologica. Quindi, le cose dovrebbero stare così dal 1998 ed io sono laureato da appena un anno. Ciononostante la cosa mi fa parecchia rabbia se penso che trattasi di un corso a numero chiuso di durata quinquennale. Insomma mi chiedo: possibile che non esista un insegnamento per chi ha studiato comunicazione?
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi: 9806
Data d'iscrizione: 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Sab Giu 30, 2012 10:40 pm

Suppongo che, come fu nel passato, alla determinazione delle nuove cdc dovrà essere emanato anche un decreto di rivalutazione dei titoli di accesso.

Come mi è stato anche chiesto, se un laureato in Psicologia post 1994 può insegnare nella A036 ma non nella A037, nel momento in cui queste due classi verranno fuse, cosa accadrà al titolo di accesso?

Vale per i laureati ma anche per gli abilitati e ancor di più per i docenti di ruolo.

Inevitabilmente si dovranno esplicitare i criteri di conversione alla nuova situazione.
Tornare in alto Andare in basso
margherita60



Messaggi: 352
Data d'iscrizione: 30.06.11

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 8:51 am

Riporto quanto scritto in un altro topic: si tratta ancora di una bozza, che potrebbe restare tale per sempre, quindi perché anticipare i tempi su qualcosa che ancora non esiste? Cito la risposta fornita ad un collega dalla rivista La Tecnica della Scuola, alla quale sono abbonata da anni; tale collega abilitato nella classe di concorso A036 iscritto nella Gae e che ha integrato il proprio titolo di studio per accedere anche alla classe di concorso A037, facendo riferimento all'accorpamento delle classi di concorso, nella fattispecie A036 e A037 e ai relativi sottocodici A117 e A217, chiede se nelle Gae comparirà in entrambi i sottocodici. "Premesso che il regolamento da lei citato non è ancora ufficializzato e bisognerò attenderne l'approvazione e la pubblicazione per saperne di più, la presenza di due sottocodici diversi, a mio avviso, vuol dire che si può essere abilitati per l'uno ma non per l'altro. Per la A037 lei ha il titolo di studio valido per l'insegnamento, ma non l'abilitazione. Ritengo, quindi, che nelle Gae sarò incluso solo un sottocodice".(Tecnica della Scuola, giugno 2012). In conclusione perché non aspettare? Ha ragione Dec se volete spendere i soldi, fatelo pure,ma è bene sapere che potrebbe non servire a niente!! In conclusione come si può parlare di qualcosa che forse non prenderò mai vita? Dubito fortemente che non tengano conto delle vecchie classi di concorso: partirebbero ricorsi a raffica e peraltro sarebbe del tutto incostituzionale non tener conto di ciò che prevedeva il passato. Con la classe di concorso A036 alcuni docenti insegnano italiano alle medie, tanto per dire! Allora era possibile-perchè i piani di studio erano liberi- pertanto se una persona si è laureata, quando con un solo corso di laurea, idem per la A037 e per tante altre classi concorso, poteva insegnare diverse discipline, non si può tornare indietro. Restiamo calmi e specifico che è almeno dal 2007 che si parla di accorpare le classi di concorso. Secondo me, tale riforma dovrebbe valere solo per coloro i quali non sono abilitati e/o ancora sono in procinto di laurearsi. Così si darebbe loro la possibilità di integrare alcune materie quando sono ancora in corsa!
Tornare in alto Andare in basso
margherita60



Messaggi: 352
Data d'iscrizione: 30.06.11

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 9:06 am

lallaorizzonte ha scritto:
non credo proprio
Invece io sono convinta del contrario. E faccio un esempio, quando sono entrate in funzione le nuove modalità di accesso per insegnare nelle scuole elementari, chi era in possesso del vecchio diploma magistrale era escluso dalle nuove modalità. Perché allora le cose dovrebbero essere diverse per le vecchie classi di concorso? Credo si applicherà lo stesso principio!
Tornare in alto Andare in basso
merovingio



Messaggi: 17
Data d'iscrizione: 25.03.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 11:11 am

Buongiorno a tutti. Probabilmente non è il caso di accanirsi fin d'ora sui dettagli di una bozza, ma considerato l'atteggiamento di ascolto dimostrato da questo ministero (vedi nuove indicazioni nazionali - bozza - e relativo questionario di consultazione) sarà bene far presente da subito quali sono le incongruità che portano con sé le nuove classi di concorso e quali sono gli eventuali miglioramenti che si possono introdurre anche rispetto al passato. Nel mio caso, non so se si era capito ;), trovo parecchio umiliante per il mio corso di studi non trovare uno spazio in nessuna classe d'insegnamento se non con una integrazione di esami. Ad esempio in questi casi:

Istituto Tecnico
settore Tecnologico
indirizzo Grafica e comunicazione
– Teoria della comunicazione
opzione Tecnologia cartaria
– Teoria della comunicazione

Istituto Professionale
settore Servizi
indirizzo Servizi socio-sanitari
– Scienze umane e sociali
– Psicologia generale ed applicata
indirizzo Servizi commerciali
– Tecniche di comunicazione
opzione Promozione commerciale e pubblicitaria
– Tecniche di comunicazione
indirizzo Servizi per l’enograstronomia e l’ospitalità alberghiera
articolazione Accoglienza turistica
– Tecniche di comunicazione


Perché non dovremmo essere io o uno dei miei colleghi tra le persone più indicate per insegnare le succitate discipline?
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi: 9806
Data d'iscrizione: 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 12:57 pm

Quello di cui siamo convinti conta poco: stanno ancora definendo la bozza (e speriamo che correggano alcune fusioni davvero improponibili) e si creeranno situazioni complesse.

Sui sottocodici mi permetto solo un'osservazione: se l'idea è che il punto di riferimento delle abilitazioni è il sottocodice, allora che senso ha creare il codice della superclasse? Si lasciavano le classi separate, A036 da una parte, A037 dall'altra, per fare un esempio.

Invece se ne ipotizza la fusione: quindi mi pare bislacco che, a regime, si resti ancorati per sempre ai sottocodici.

E' più plausibile che, soprattutto per i docenti di ruolo, si prevedano criteri di abilitazione automatica a tutta la superclasse anche se in possesso di una sola delle abilitazioni dei sottocodici.

Per gli abilitati non di ruolo immagino criteri affini (con la differenza, come stiamo notando con la riconversione su sostegno, che saranno a proprio carico e non dell'amministrazione come invece è presumibile che sarà per i docenti di ruolo).

Il criterio a cui penso sono corsi ad hoc ovvero integrazione con esami universitari, che potrebbero anche essere già in possesso degli interessati.

Da questo punto di vista, ribadisco che trovo assurdo un TFA su classi destinate ad essere accorpate o a sparire...
Tornare in alto Andare in basso
merovingio



Messaggi: 17
Data d'iscrizione: 25.03.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 1:26 pm

Albith penso invece che quello di cui siamo convinti conti, e molto anche. Ho presieduto la commissione progettazione d'istituto e sono stato presidente dei dipartimenti disciplinari della mia scuola e ti assicuro che non ci siamo persi l'occasione che ci è stata offerta dal MIUR di poter contribuire alla revisione delle bozze delle nuove indicazioni nazionali per il primo ciclo. Questo per ribadire che ci piace dire la nostra, ma soprattutto ci piace che la nostra sia ascoltata nelle sedi ministeriali, e ben venga una discussione ed una presa di coscienza delle esigenze degli insegnanti che parta dai forum, per arrivare ai collegi e quindi al Ministro ed ai suoi collaboratori.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi: 9806
Data d'iscrizione: 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 2:09 pm

Io intendevo dire che conta poco come ipotesi sul futuro, modello Nostradamus :-)

Se invece si apre un tavolo di confronto, allora concordo. Ad esempio suggerirei di non fondere le classi fisico-matematiche in una sola megaclasse ma di differenziare almeno A047+48 da una parte e A038+49 dall'altra.

Inoltre sui criteri di riconversione per gli abilitati si possono trovare vie soddisfacenti, basta avere chiaro il quadro delle cdc, dei titoli di accesso e della storia recente e remota di questi.

Dato che, come molti qui sanno, su cdc e titoli di accesso un po' me ne intendo, avrei parecchio da dire sull'argomento, ma diciamo anche che dopo anni di gestione allegra del MIUR a cui abbiamo assistito, mi sono decisamente avvilito, e non poco...
Tornare in alto Andare in basso
anitnussa77



Messaggi: 18
Data d'iscrizione: 29.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 9:22 am

I mi sento male al pensiero che chiunque posso risultare abilitato nella A049 solo perchè ad oggi è abilitato in una sottoclasse. Nel liceo dove ho lavorato, già dal prossimo anno alcuni colleghi della A047 avranno le ore di matematica della terza classe. I matematici e fisici non sono mai tutelati. Capita nella A049 di avere colleghi ingegneri, ma siamo quasi tutti laureati in matematica o in fisica. Non è lo stesso nella A047, e concordo con Albith che bisogna almeno differenziare la A047+a048 dalla A038+a049. Cosa pensano di fare dei laureati in economia e commercio, in scienze statistiche, in informatica? Come posso pensare di far loro insegnare matematica e fisica?
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi: 1304
Data d'iscrizione: 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 10:12 am

anitnussa77 ha scritto:
I mi sento male al pensiero che chiunque posso risultare abilitato nella A049 solo perchè ad oggi è abilitato in una sottoclasse. Nel liceo dove ho lavorato, già dal prossimo anno alcuni colleghi della A047 avranno le ore di matematica della terza classe. I matematici e fisici non sono mai tutelati. Capita nella A049 di avere colleghi ingegneri, ma siamo quasi tutti laureati in matematica o in fisica. Non è lo stesso nella A047, e concordo con Albith che bisogna almeno differenziare la A047+a048 dalla A038+a049. Cosa pensano di fare dei laureati in economia e commercio, in scienze statistiche, in informatica? Come posso pensare di far loro insegnare matematica e fisica?

Posso capire il tuo dubbio su economia e commercio, ma perché prendersela con gli statistici o con gli informatici?
Gli statistici non approfondiscono, meglio di un matematico puro, un settore importante della stessa matematica?
E non sai che l'informatica è una scienza, con solide basi logico-matematiche, i cui fondatori sono essi stessi matematici?


Ultima modifica di Robert Bruce il Mar Lug 03, 2012 11:06 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
anitnussa77



Messaggi: 18
Data d'iscrizione: 29.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 10:53 am

Ho utilizzato una congiunzione, come possono far loro insegnare matematica e fisica? Io comunque ritengo che debbanno essere tutelati i laureati in matematica e poi tutti gli altri per l'insegnamento della matematica, analogamente i fisici per l'insegnamento della fisica. Permette alla a047 o alla A048 di entrare in verticale nei licei scientifici, porterebbe molti matematici e fisici a stare a spasso, dopo anni di precariato nella A049. Quest'ultima è la cdc che accoglie la maggior parte degli insegnati laureati in matematica o in fisica. Poi ognuno può dire la sua.
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi: 1304
Data d'iscrizione: 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 11:05 am

Sono pure io d'accordo nel tenere separate le due classi di concorso, per ovvii motivi strutturali e storici, però non vedo come eresia il fatto che uno statistico o un informatico possano insegnare matematica e fisica se unissero tutte le classi di concorso. Devono essere tutelati anche loro, mica si può vietar loro di insegnare matematica, cui hanno giustamente diritto, visti i loro studi.

Ma perché la fusione danneggerebbe così tanto i matematici ed i fisici? Non potrebbero utilizzare il loro punteggio nella nuova super-classe? Aumentano i pretendenti, ma aumentano anche le cattedre a disposizione.
Tornare in alto Andare in basso
 

Nuove classi di concorso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 su4Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente

Permesso del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: -