Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
I postatori più attivi del mese
Giancarlo Dessì
 
avidodinformazioni
 
Aresgr
 
michetta
 
margherita83
 
gugu
 
chiarina77
 
fradacla
 
Gianfranco
 
tellina
 

Condividere | 
 

 Nuove classi di concorso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
merovingio



Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 25.03.12

MessaggioOggetto: Nuove classi di concorso   Sab Giu 30, 2012 2:02 am

Ciao,

con le nuove classi di concorso c'è qualche speranza che con una Laurea in Scienze della Comunicazione vecchio ordinamento si possa insegnare senza per forza integrare il proprio piano di studi?


Grazie,

Pietro
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23011
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Sab Giu 30, 2012 11:58 am

non credo proprio
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Sab Giu 30, 2012 10:22 pm

SE al momento in cui hai conseguito la laurea essa era titolo sufficiente, allora sì.
ma forse dovrai lottare (ricorso al TAR) se il diritto non fosse riconosciuto dalle nuove norme.
Tornare in alto Andare in basso
merovingio



Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 25.03.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Sab Giu 30, 2012 11:41 pm

Grazie ad entrambi per la risposta. Carletto documentandomi sulle disposizioni in materia di classi d'insegnamento di cui al Decreto Ministeriale 30 gennaio 1998 ho letto nell'allegato A4 che per far parte della classe A36 gli studenti dei Scienze della Comunicazione devono aver sostenuto "due corsi annuali (o 4 semestrali) delle discipline di ciascuna delle seguenti aree: filosofica, pedagogica, psicologica e sociologica. Quindi, le cose dovrebbero stare così dal 1998 ed io sono laureato da appena un anno. Ciononostante la cosa mi fa parecchia rabbia se penso che trattasi di un corso a numero chiuso di durata quinquennale. Insomma mi chiedo: possibile che non esista un insegnamento per chi ha studiato comunicazione?
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10462
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 12:40 am

Suppongo che, come fu nel passato, alla determinazione delle nuove cdc dovrà essere emanato anche un decreto di rivalutazione dei titoli di accesso.

Come mi è stato anche chiesto, se un laureato in Psicologia post 1994 può insegnare nella A036 ma non nella A037, nel momento in cui queste due classi verranno fuse, cosa accadrà al titolo di accesso?

Vale per i laureati ma anche per gli abilitati e ancor di più per i docenti di ruolo.

Inevitabilmente si dovranno esplicitare i criteri di conversione alla nuova situazione.
Tornare in alto Andare in basso
margherita60



Messaggi : 353
Data d'iscrizione : 30.06.11

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 10:51 am

Riporto quanto scritto in un altro topic: si tratta ancora di una bozza, che potrebbe restare tale per sempre, quindi perché anticipare i tempi su qualcosa che ancora non esiste? Cito la risposta fornita ad un collega dalla rivista La Tecnica della Scuola, alla quale sono abbonata da anni; tale collega abilitato nella classe di concorso A036 iscritto nella Gae e che ha integrato il proprio titolo di studio per accedere anche alla classe di concorso A037, facendo riferimento all'accorpamento delle classi di concorso, nella fattispecie A036 e A037 e ai relativi sottocodici A117 e A217, chiede se nelle Gae comparirà in entrambi i sottocodici. "Premesso che il regolamento da lei citato non è ancora ufficializzato e bisognerò attenderne l'approvazione e la pubblicazione per saperne di più, la presenza di due sottocodici diversi, a mio avviso, vuol dire che si può essere abilitati per l'uno ma non per l'altro. Per la A037 lei ha il titolo di studio valido per l'insegnamento, ma non l'abilitazione. Ritengo, quindi, che nelle Gae sarò incluso solo un sottocodice".(Tecnica della Scuola, giugno 2012). In conclusione perché non aspettare? Ha ragione Dec se volete spendere i soldi, fatelo pure,ma è bene sapere che potrebbe non servire a niente!! In conclusione come si può parlare di qualcosa che forse non prenderò mai vita? Dubito fortemente che non tengano conto delle vecchie classi di concorso: partirebbero ricorsi a raffica e peraltro sarebbe del tutto incostituzionale non tener conto di ciò che prevedeva il passato. Con la classe di concorso A036 alcuni docenti insegnano italiano alle medie, tanto per dire! Allora era possibile-perchè i piani di studio erano liberi- pertanto se una persona si è laureata, quando con un solo corso di laurea, idem per la A037 e per tante altre classi concorso, poteva insegnare diverse discipline, non si può tornare indietro. Restiamo calmi e specifico che è almeno dal 2007 che si parla di accorpare le classi di concorso. Secondo me, tale riforma dovrebbe valere solo per coloro i quali non sono abilitati e/o ancora sono in procinto di laurearsi. Così si darebbe loro la possibilità di integrare alcune materie quando sono ancora in corsa!
Tornare in alto Andare in basso
margherita60



Messaggi : 353
Data d'iscrizione : 30.06.11

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 11:06 am

lallaorizzonte ha scritto:
non credo proprio
Invece io sono convinta del contrario. E faccio un esempio, quando sono entrate in funzione le nuove modalità di accesso per insegnare nelle scuole elementari, chi era in possesso del vecchio diploma magistrale era escluso dalle nuove modalità. Perché allora le cose dovrebbero essere diverse per le vecchie classi di concorso? Credo si applicherà lo stesso principio!
Tornare in alto Andare in basso
merovingio



Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 25.03.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 1:11 pm

Buongiorno a tutti. Probabilmente non è il caso di accanirsi fin d'ora sui dettagli di una bozza, ma considerato l'atteggiamento di ascolto dimostrato da questo ministero (vedi nuove indicazioni nazionali - bozza - e relativo questionario di consultazione) sarà bene far presente da subito quali sono le incongruità che portano con sé le nuove classi di concorso e quali sono gli eventuali miglioramenti che si possono introdurre anche rispetto al passato. Nel mio caso, non so se si era capito ;), trovo parecchio umiliante per il mio corso di studi non trovare uno spazio in nessuna classe d'insegnamento se non con una integrazione di esami. Ad esempio in questi casi:

Istituto Tecnico
settore Tecnologico
indirizzo Grafica e comunicazione
– Teoria della comunicazione
opzione Tecnologia cartaria
– Teoria della comunicazione

Istituto Professionale
settore Servizi
indirizzo Servizi socio-sanitari
– Scienze umane e sociali
– Psicologia generale ed applicata
indirizzo Servizi commerciali
– Tecniche di comunicazione
opzione Promozione commerciale e pubblicitaria
– Tecniche di comunicazione
indirizzo Servizi per l’enograstronomia e l’ospitalità alberghiera
articolazione Accoglienza turistica
– Tecniche di comunicazione


Perché non dovremmo essere io o uno dei miei colleghi tra le persone più indicate per insegnare le succitate discipline?
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10462
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 2:57 pm

Quello di cui siamo convinti conta poco: stanno ancora definendo la bozza (e speriamo che correggano alcune fusioni davvero improponibili) e si creeranno situazioni complesse.

Sui sottocodici mi permetto solo un'osservazione: se l'idea è che il punto di riferimento delle abilitazioni è il sottocodice, allora che senso ha creare il codice della superclasse? Si lasciavano le classi separate, A036 da una parte, A037 dall'altra, per fare un esempio.

Invece se ne ipotizza la fusione: quindi mi pare bislacco che, a regime, si resti ancorati per sempre ai sottocodici.

E' più plausibile che, soprattutto per i docenti di ruolo, si prevedano criteri di abilitazione automatica a tutta la superclasse anche se in possesso di una sola delle abilitazioni dei sottocodici.

Per gli abilitati non di ruolo immagino criteri affini (con la differenza, come stiamo notando con la riconversione su sostegno, che saranno a proprio carico e non dell'amministrazione come invece è presumibile che sarà per i docenti di ruolo).

Il criterio a cui penso sono corsi ad hoc ovvero integrazione con esami universitari, che potrebbero anche essere già in possesso degli interessati.

Da questo punto di vista, ribadisco che trovo assurdo un TFA su classi destinate ad essere accorpate o a sparire...
Tornare in alto Andare in basso
merovingio



Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 25.03.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 3:26 pm

Albith penso invece che quello di cui siamo convinti conti, e molto anche. Ho presieduto la commissione progettazione d'istituto e sono stato presidente dei dipartimenti disciplinari della mia scuola e ti assicuro che non ci siamo persi l'occasione che ci è stata offerta dal MIUR di poter contribuire alla revisione delle bozze delle nuove indicazioni nazionali per il primo ciclo. Questo per ribadire che ci piace dire la nostra, ma soprattutto ci piace che la nostra sia ascoltata nelle sedi ministeriali, e ben venga una discussione ed una presa di coscienza delle esigenze degli insegnanti che parta dai forum, per arrivare ai collegi e quindi al Ministro ed ai suoi collaboratori.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10462
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Dom Lug 01, 2012 4:09 pm

Io intendevo dire che conta poco come ipotesi sul futuro, modello Nostradamus :-)

Se invece si apre un tavolo di confronto, allora concordo. Ad esempio suggerirei di non fondere le classi fisico-matematiche in una sola megaclasse ma di differenziare almeno A047+48 da una parte e A038+49 dall'altra.

Inoltre sui criteri di riconversione per gli abilitati si possono trovare vie soddisfacenti, basta avere chiaro il quadro delle cdc, dei titoli di accesso e della storia recente e remota di questi.

Dato che, come molti qui sanno, su cdc e titoli di accesso un po' me ne intendo, avrei parecchio da dire sull'argomento, ma diciamo anche che dopo anni di gestione allegra del MIUR a cui abbiamo assistito, mi sono decisamente avvilito, e non poco...
Tornare in alto Andare in basso
anitnussa77



Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 11:22 am

I mi sento male al pensiero che chiunque posso risultare abilitato nella A049 solo perchè ad oggi è abilitato in una sottoclasse. Nel liceo dove ho lavorato, già dal prossimo anno alcuni colleghi della A047 avranno le ore di matematica della terza classe. I matematici e fisici non sono mai tutelati. Capita nella A049 di avere colleghi ingegneri, ma siamo quasi tutti laureati in matematica o in fisica. Non è lo stesso nella A047, e concordo con Albith che bisogna almeno differenziare la A047+a048 dalla A038+a049. Cosa pensano di fare dei laureati in economia e commercio, in scienze statistiche, in informatica? Come posso pensare di far loro insegnare matematica e fisica?
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2681
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 12:12 pm

anitnussa77 ha scritto:
I mi sento male al pensiero che chiunque posso risultare abilitato nella A049 solo perchè ad oggi è abilitato in una sottoclasse. Nel liceo dove ho lavorato, già dal prossimo anno alcuni colleghi della A047 avranno le ore di matematica della terza classe. I matematici e fisici non sono mai tutelati. Capita nella A049 di avere colleghi ingegneri, ma siamo quasi tutti laureati in matematica o in fisica. Non è lo stesso nella A047, e concordo con Albith che bisogna almeno differenziare la A047+a048 dalla A038+a049. Cosa pensano di fare dei laureati in economia e commercio, in scienze statistiche, in informatica? Come posso pensare di far loro insegnare matematica e fisica?

Posso capire il tuo dubbio su economia e commercio, ma perché prendersela con gli statistici o con gli informatici?
Gli statistici non approfondiscono, meglio di un matematico puro, un settore importante della stessa matematica?
E non sai che l'informatica è una scienza, con solide basi logico-matematiche, i cui fondatori sono essi stessi matematici?


Ultima modifica di Robert Bruce il Mar Lug 03, 2012 1:06 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
anitnussa77



Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 12:53 pm

Ho utilizzato una congiunzione, come possono far loro insegnare matematica e fisica? Io comunque ritengo che debbanno essere tutelati i laureati in matematica e poi tutti gli altri per l'insegnamento della matematica, analogamente i fisici per l'insegnamento della fisica. Permette alla a047 o alla A048 di entrare in verticale nei licei scientifici, porterebbe molti matematici e fisici a stare a spasso, dopo anni di precariato nella A049. Quest'ultima è la cdc che accoglie la maggior parte degli insegnati laureati in matematica o in fisica. Poi ognuno può dire la sua.
Tornare in alto Andare in basso
Robert Bruce



Messaggi : 2681
Data d'iscrizione : 19.02.12

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 1:05 pm

Sono pure io d'accordo nel tenere separate le due classi di concorso, per ovvii motivi strutturali e storici, però non vedo come eresia il fatto che uno statistico o un informatico possano insegnare matematica e fisica se unissero tutte le classi di concorso. Devono essere tutelati anche loro, mica si può vietar loro di insegnare matematica, cui hanno giustamente diritto, visti i loro studi.

Ma perché la fusione danneggerebbe così tanto i matematici ed i fisici? Non potrebbero utilizzare il loro punteggio nella nuova super-classe? Aumentano i pretendenti, ma aumentano anche le cattedre a disposizione.
Tornare in alto Andare in basso
anitnussa77



Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 1:10 pm

secondo te perchè non tutti sono abilitati nella A049? per merito?
Perchè dovrebbero gli abilitati sia in matematica che fisica, vedere regalata una delle due abilitazioni agli altri per decreto? I laureati in statistica o in informatica non hanno i requisiti per insegnare fisica. Un laureato in matematica o in fisica, insegna matematica e fisica su A049 perchè ha vinto due concorsi, matematica e fisica.
Consiglio di leggere il blog di Max Bruschi. I colleghi di ruolo in una delle sottoclassi della A049, hanno bene accolto l'ultima bozza del riordino delle cdc e saranno tutti ben lieti di passare alla A049, anche se non hanno mai vinto un concorso di fisica, oppure un concorso di matematica. Nel nostro paese raramente vengono premiati i più meritevoli.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10462
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 3:38 pm

Io ne facevo una considerazione legata al fatto che solitamente la A048 è più insegnata dagli economisti che dai matematici.

Sulla parte di fisica non so quanta ne faccia un laureato in statistica o in informatica: in ogni caso la A049 è sempre stata appannaggio dei soli matematici e fisici (con l'aggiunta dei laureati in discipline nautiche e ovviamente degli astronomi). Se ci sono ingegneri che la insegnano è perché si trovano ad aver conseguito separatamente le abilitazioni A038 e A047.

Ma anche la A038 non è mai stata appannaggio di statistici e di informatici, e anche per gli ingegneri e, paradossalmente, per i matematici, erano richiesti specifici esami fisici (invero quelli che cmq ogni ingegnere faceva già di suo: per i matematici era richiesto un esame di tipo fisico-didattico-sperimentale).

Fondere tutto ciò in una superclasse avrebbe effetti curiosi e anche un filino assurdi visto che negli anni la posizione è stata di iperspecializzare gli insegnanti. Adesso un economista si troverebbe a spiegare la fisica in un liceo scientifico? Spero almeno che facciano un esame dei titoli e dei programmi di studio, se non proprio un esame di coscienza...

Analoghi discorsi si potrebbero fare sulle altre fusioni, ma di tutte quelle che sto vedendo, questa della A049 come superclasse mi sembra la più spaventosa come conseguenze.
Tornare in alto Andare in basso
anitnussa77



Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 4:03 pm

pienamente d'accordo con te, Albith. Ma gli abilitati della A049 non si lamentano mai di nulla, e gli incompetenti in materia, persano che i matematici siano solo quelli della A048 e A047. Basta leggere alcune interrogazioni parlamentari per rendersi conto che nessuno ha la coscienza di documentarsi in modo adeguato e poi aprire bocca.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 8:16 pm

> Spero almeno che facciano un esame dei titoli e dei programmi di studio,
> se non proprio un esame di coscienza...

> questa della A049 come superclasse mi sembra la più spaventosa come conseguenze.

Ovvio che la faranno: non si capisce però perchè per A037 (Filo e Storia) e A036 (Filo e Scienze Umane) hanno già fatto - nelle bozze di un mese fa - questa analisi dettagliata degli esami universitari (per cui per esempio si ha l'assurdo che l'abilitazione in Filosofia per gli A036 non vale più perchè sul titolo di abilitazione conseguito - che dovrebbe essere gerarchicamente sovraordinato agli esami contenuti nel titolo di accesso cioè la laurea) - prevale, con le nuove bozze, il conteggio degli esami del titolo di accesso (laurea).

Mentre per la maxiclasse A049 non si è usata la stessa solerzia della conta degli esami, già scritti in fase di bozza, e si è scritto solamente XXX e YYY o ZZZ al posto degli esami utili a collocare gli abilitati nei nuovi sottocodici della nuova megaclasse.

---

Ma il punto è un altro: può essere tolta una abilitazione (già conseguita) introducendo il criterio della spunta degli esami contenuti nel titolo di accesso (laurea) e facendolo valere retroattivamente, dato che l'abilitazione già conseguita - con le leggi al tempo vigenti e quindi valida a tutti gli effetti - è sovraordinata alla laurea?

Es. fino al 2009 (cioè fino al termine dei cicli Ssis) si dà l'abilitazione in Filosofia con determinati piani di studio di laurea; nel 2012 si modificano i criteri per l'abilitazione in Filosofia e allora le abilitazioni in Filosofia conseguite fino al 2009 (sia degli insegnanti da GaE che di ruolo) improvvisamente non possono più insegnare Filosofia. Capirei se la cosa si facesse per le abilitazioni da oggi in poi...

Penso che una strada del genere, intrapresa dall'ultima versione delle bozze - che non contempla il criterio della "validità temporale" per le abilitazioni - non sia percorribile senza esporsi a contenzioso.
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 9:53 pm

nessuna abilitazione viene revocata nell'ultima bozza.

se leggi bene, in nessun caso qualcuno con una vecchia abilitazione si vede ristretto il suo campo d'insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 10:13 pm

> nessuna abilitazione viene revocata nell'ultima bozza
Ovviamente, non è una revoca formale ma è una revoca sostanziale poichè non più valida per insegnare la materia

> se leggi bene, in nessun caso qualcuno con una vecchia abilitazione
> si vede ristretto il suo campo d'insegnamento
Io ho capito che l'introduzione dei piani di studio - di cui in ultima colonna dell'allegato riportante i sottocodici delle cdc - hanno proprio il valòre di restringere il campo di insegnamento dell'abilitazione conseguita, qualora l'abilitato che ha conseguito l'abilitazione con i criteri prescritti fino al 2007 (ma di più: anche i neo-abilitandi da TFA!) non possegga gli esami cambiati e prescritti oggi, nel 2012. E ciò viene applicato retroattivamente per le abilitazioni già conseguite, sia del personale di ruolo che GaE. Per questo non mi sembra una strada percorribile senza introdurre un contenzioso, se non si introduce la variabile "abilitazioni con valore temporale", al pari di come si fece allora per i titoli di accesso (lauree) con - appunto - "valore temporale".

Questa è una questione strutturale dell'impiato di tutta la bozza e per tutte le classi di concorso, laddove si fa discriminano - retroattivamente - le abilitazioni in base al piano di studi del titolo di accesso.
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 10:40 pm

mi fai un esempio specifico di un'abilitazione e di un indirizzo di studi in cui qualcuno non potrebbe più insegnare una certa meteria secondo la bozza?
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 10:53 pm

Gli abilitati in Filosofia su A036 non potranno più insegnarla se non integrano acquisendo tre esami di Storia: quindi l'abilitazione è stata ristretta.

Sarà così anche per le quattro cdc di matematica e fisica (che confluiscono nella mega cdc), solo che mentre per A036 hanno già stabilito quali esami del piano di studi della laurea restringono la sovraordinata abilitazione - anche retroattivamente e paradossalmente anche per i neo-abilitandi da TFA -, per le cdc di matematica e fisica gli esami sono indicati ancora con XXX, YYY e ZZZ.

Si ha il paradosso che i neo-abilitandi da Tfa si abilitano su cdc già "scadute", che dovranno subito integrare con altri esami, una volta conseguita l'abilitazione.

Per questo dico che la revisione delle cdc dovrebbe introdurre la variabile "della validità temporale" ed essere applicata solo alle nuove abilitazioni conseguite con le nuove Lauree Magistrali per l'Insegnamento, per non innescare contenzioso: nè quindi per le vecchie abilitazioni acquisite fino al 2009 (termine dell'ultimo ciclo Ssis) e - paradossalmente - neppure per le nuove abilitazioni da Tfa, che - appunto, se non si segue il criterio della "validità temporale" - rilasceranno abilitazioni "scadute" prima ancora di essere conseguite.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10462
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 11:07 pm

Per questo motivo hanno previsto dei sottocodici per il periodo di interregno: sicuramente si definiranno i tempi e i modi per completare l'abilitazione.

Un abilitato A036 potrà accedere alla superclasse A036+A037 integrando, se non li ha già di suo, degli esami di storia. La cosa interessante è che tale possibilità sarà data a tutti gli abilitati A036 anche se forniti di una laurea che non concedeva l'accesso alla A037 (ad esempio Psicologia).

E' inevitabile che sarà così se lo scopo è di portare a regime l'uso del solo codice delle superclassi nella definizione dei piani orari delle scuole.

Per A036+37 così come A050+51 la cosa, per quanto dolorosamente, è fattibile.

Invece a mio avviso A038+47+48+49 è un mostro terrificante, e se ne renderanno presto conto, quando dovranno prevedere, per un abilitato A048 proveniente da Economia l'integrazione di esami di fisica.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Mar Lug 03, 2012 11:37 pm

> Per questo motivo hanno previsto dei sottocodici per il periodo di interregno.
La bozza non prevede alcun periodo di interregno, perchè l'interregno si prevede non restringendo l'abilitazione ad alcuni ma - come si fece per le lauree - prevedendo "abilitazioni con validità temporale": chiamare "interregno" la reatroattività non mi sembra il caso.

Ma oltre a non prevedere l'interregno, sembra camminare scollegata pure dalle nuove abilitazioni da Tfa, che verranno conseguite "già scadute". La bozza dovrebbe partire con le nuove lauree magistrali: era molto semplice.

> la cosa, per quanto dolorosamente, è fattibile
Penso non sia in questione il criterio di "fattibilità" o di "possibilità", quanto un criterio formale: si restringono abilitazioni già conseguite, revocando di fatto l'abilitazione, non sono retroattivamente per abilitazioni conseguite solo 3 anni fa ma anche - come già detto - facendo conseguire future abilitazioni (da Tfa) già "scadute", per cui i Tieffini di oggi non solo devono pagarsi l'ammissione al Tfa e il Tfa stesso ma devono già mettere nel conto l'integrazione dei futuri esami (come da bozza) se vogliono rendere "valida" l'abilitazione per come essa è scritta nel bando del Tfa cioè per come la conseguiranno tra un anno, uscendo dal primo ciclo del Tfa.

Per questo, ritengo che la nuova bozza delle cdc debba - per evitare contenzioso - prevedere il criterio della "validità temporale" così come fu previsto per le lauree.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Nuove classi di concorso   Oggi a 1:33 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Nuove classi di concorso
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Quando le nuove cdc?
» Cattedre classe A052 Liceo Classico
» A23/24Lingue e culture straniere negli istituti di istruzione secondaria di I e II grado

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: -
Andare verso: