Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
causaeffetto



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 23.06.16

MessaggioOggetto: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Mar Lug 12, 2016 9:40 pm

Promemoria primo messaggio :

PIENA DISCREZIONALITA' DI SCELTA DA PARTE DEI PRESIDI !!

RITORNA IL PRESIDE SCERIFFO...

PEGGIO DI COSI' SI MUORE !

IL PD PAGHERA' CARO ANCHE QUESTO!!

http://www.orizzontescuola.it/news/chiamata-diretta-trattativa-interrotta-miur-propone-pi-certificazioni-e-dirigenti-vogliono-mano

Chiamata diretta, trattativa interrotta. MIUR propone più certificazioni e dirigenti vogliono mano libera. UIL, cambio carte in tavola. Gilda, usare graduatorie mobilità


Ultima modifica di causaeffetto il Mer Lug 13, 2016 11:26 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
rita



Messaggi : 1894
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Gio Lug 14, 2016 8:26 pm

Babbeus ha scritto:
causaeffetto ha scritto:

i diritti e le tutele ora si chiamano rigidità...

la DISCREZIONALITA'  è l' arma per distruggere queste "rigidità",

la DISCREZIONALITA' selvaggia , al di là delle mode/convenienze del momento, resta il seme del male per eccellenza in un paese come il nostro.


Non ne farei una questione di "paesi come il nostro": non genera solo raccomandazioni, genera anche discriminazioni (anche basate su un principio di efficienza, ad esempio quelle contro le donne fertili) e coercizioni (devi abbozzare altrimenti non ti chiamano più).

non si tratta solo di "paesi come il nostro"; a mio parere tuto il mondo è paese; forse da noi le raccomandazioni, le discriminazioni e le coercizioni sono più evidenti che altrove ma neanche gli altri Paesi scherzano (anche se non sembra)
Tornare in alto Andare in basso
Online
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Gio Lug 14, 2016 8:27 pm

Babbeus ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
Babbeus ha scritto:

Vedo che a sorpresa c'ha messo molto poco il governo a convincere quelli che erano sconcertati dalla chiamata diretta discrezionale a diventare dei supporter di questa "innovazione", è bastato sventolare uno spauracchio e siamo tutti pronti a difendere quello che giudicavamo inaccettabile.

Se in sostituzione di una cosa negativa proponi una cosa negativissima allora io non vedo questa sorpresa.

Sì ma se tu ragioni con questa logica io governante posso farti accettare quello che voglio. Non vuoi decurtazione del 5% dello stipendio? Allora facciamo il 20%... o preferisci il 5%? Firmiamo per il 5% e non se ne parla più? Perfetto.

Quindi per.non dare la soddisfazione al governo mi faccio decurtare del 20%? Non mi sembra neanche questo un gran ragionamento.

Nessuno, almeno io, "accetta" la chiamata diretta ma al momento, con quello che finora si dice, è il male minore. Detto questo ci batteremo per annullarla o modificarla e cmq ci ricorderemo di chi ci ha messo in queste condizioni.

Diverso è il discorso se ci propongono una soluzione che non sia puro titolificio e che risponda a tutte le contestazioni finora.mosse.
Tornare in alto Andare in basso
Online
tellina



Messaggi : 7484
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Gio Lug 14, 2016 8:47 pm

royalstefano ha scritto:
tellina ha scritto:
'speeeeeeettta carlaaaaaa che arrivo con altri patpatpatpatpat...
cribbio.
che ricordi, quanto ho masticato amaro in questi anni...
a partire dai primi specializzati siss, tutti con punteggi massimi, inseriti in gae davanti ai vincitori e abilitati da concorso...con voti normali.
per non parlare delle migliaia di abilitati in sos entrati in ruolo così e subito dopo passati su materia (leggo ora di una strana inversione di tendenza che ha prodotto questo nuovo sistema di immissioni in ruolo...i tantissimi dop riconvertiti al volo su sos...ma non saremo mai pari...)
Non mi risulta che le cose siano cambiate, io vedo ancora fughe dal SOS direzione materia.
eh no...
i tanti, tantissimi immessi in ruolo su cdc fantasma, chiamiamole così...quanto prima dovranno/vorranno(???) passare su sos grazie a specializzazioni lampo, riconversioni o chiamatele un po' come volete...
Tornare in alto Andare in basso
Online
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Gio Lug 14, 2016 9:12 pm

Babbeus ha scritto:
Fossi in te invece qualche dubbio ce l'avrei: supponi che quel dirigente conosce il docente e ha avuto dei contenziosi con lui perchè il docente rivendicava un diritto che lei non voleva riconoscergli, ha fatto intervenire i sindacati e lei alla fine ha dovuto dargli ragione ma questo le ha creato dei problemi rispetto al tipo di gestione che lei avrebbe voluto dare alla scuola. Secondo te questo docente è tutelato di più dal sistema che ha le "eccessive rigidità" oppure da quello flessibile che permette al dirigente di dire che anche se lui ha tutti i titoli comunque lei non lo prenderà mai?

Supponi che il docente è noto per avere problemi di salute (ha una malattia cronica che lo obbliga ad occasionali ricoveri): con quale dei due sistemi sarà tutelato? E la docente senza figli, sposata e in età fertile che ha tutti i titoli sarà più o meno tutelata del docente maschio che i titoli non ce l'ha ma essendo maschio non avrà gravidanze? E il docente che l'anno precedente si era legittimamente rifiutato di prendersi l'incarico di un progetto che la Preside voleva affidargli? Quanto è tutelato? E quello che ha fatto il rappresentante sindacale lottando coraggiosamente per i diritti dei colleghi che resistevano a delle imposizioni ingiuste della dirigenza?

Non capisco a che tipo di "tutela" tu ti riferisca. Che cos'è che dovrebbe essere tutelato? Il diritto di un docente di vedersi affidati incarichi in sedi dove, per qualsiasi ragione, non è gradito?
Tornare in alto Andare in basso
royalstefano



Messaggi : 4245
Data d'iscrizione : 12.09.11

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Gio Lug 14, 2016 9:13 pm

tellina ha scritto:
royalstefano ha scritto:
tellina ha scritto:
'speeeeeeettta carlaaaaaa che arrivo con altri patpatpatpatpat...
cribbio.
che ricordi, quanto ho masticato amaro in questi anni...
a partire dai primi specializzati siss, tutti con punteggi massimi, inseriti in gae davanti ai vincitori e abilitati da concorso...con voti normali.
per non parlare delle migliaia di abilitati in sos entrati in ruolo così e subito dopo passati su materia (leggo ora di una strana inversione di tendenza che ha prodotto questo nuovo sistema di immissioni in ruolo...i tantissimi dop riconvertiti al volo su sos...ma non saremo mai pari...)
Non mi risulta che le cose siano cambiate, io vedo ancora fughe dal SOS direzione materia.
eh no...
i tanti, tantissimi immessi in ruolo su cdc fantasma, chiamiamole così...quanto prima dovranno/vorranno(???) passare su sos grazie a specializzazioni lampo, riconversioni o chiamatele un po' come volete...
Sonoil primo a pensare che i nuovi esuberi verranno riconvertiti su SOS. In 16 anni ho assistito solo a passaggi sos-materia e non credo che la tendenza si invertirà, esuberi esclusi.
Tornare in alto Andare in basso
clace



Messaggi : 1046
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Gio Lug 14, 2016 9:41 pm

è saltata la trattativa!
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Gio Lug 14, 2016 9:45 pm

MWM ha scritto:
Babbeus ha scritto:
Fossi in te invece qualche dubbio ce l'avrei: supponi che quel dirigente conosce il docente e ha avuto dei contenziosi con lui perchè il docente rivendicava un diritto che lei non voleva riconoscergli, ha fatto intervenire i sindacati e lei alla fine ha dovuto dargli ragione ma questo le ha creato dei problemi rispetto al tipo di gestione che lei avrebbe voluto dare alla scuola. Secondo te questo docente è tutelato di più dal sistema che ha le "eccessive rigidità" oppure da quello flessibile che permette al dirigente di dire che anche se lui ha tutti i titoli comunque lei non lo prenderà mai?

Supponi che il docente è noto per avere problemi di salute (ha una malattia cronica che lo obbliga ad occasionali ricoveri): con quale dei due sistemi sarà tutelato? E la docente senza figli, sposata e in età fertile che ha tutti i titoli sarà più o meno tutelata del docente maschio che i titoli non ce l'ha ma essendo maschio non avrà gravidanze? E il docente che l'anno precedente si era legittimamente rifiutato di prendersi l'incarico di un progetto che la Preside voleva affidargli? Quanto è tutelato? E quello che ha fatto il rappresentante sindacale lottando coraggiosamente per i diritti dei colleghi che resistevano a delle imposizioni ingiuste della dirigenza?

Non capisco a che tipo di "tutela" tu ti riferisca. Che cos'è che dovrebbe essere tutelato? Il diritto di un docente di vedersi affidati incarichi in sedi dove, per qualsiasi ragione, non è gradito?

(1) Il diritto di non essere discriminato per motivi di sesso, razza, religione, salute
(2) Il diritto di potersi avvalere dei propri diritti sul posto di lavoro, anche quando questo non piace al dirigente, senza che questo metta il lavoratore a rischio di trasferimento.


Interessante l'uso dell'espressione "non è gradito" a significare "non è gradito dal DS" quasi come se la scuola fosse di sua proprietà: secondo te non essere gradito da un DS dovrebbe essere una condizione sufficiente per essere costretti ad andarsene? Se invece fosse il DS a non essere gradito dai docenti? Il DS "non gradito" il diritto di rimanere nella scuola dovrebbe averlo o no?
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 9:18 am

Babbeus ha scritto:
MWM ha scritto:
Non capisco a che tipo di "tutela" tu ti riferisca. Che cos'è che dovrebbe essere tutelato? Il diritto di un docente di vedersi affidati incarichi in sedi dove, per qualsiasi ragione, non è gradito?

(1) Il diritto di non essere discriminato per motivi di sesso, razza, religione, salute
(2) Il diritto di potersi avvalere dei propri diritti sul posto di lavoro, anche quando questo non piace al dirigente, senza che questo metta il lavoratore a rischio di trasferimento.

Si tratta di diritti garantiti dalla Costituzione e dalla legislazione sul lavoro, la cui violazione il lavoratore dovrebbe denunciare nelle sedi opportune. Mi pare abbastanza evidente che il sistema di offerta degli incarichi non può muoversi al di fuori del quadro definito da leggi gerarchicamente superori.

Citazione :
Interessante l'uso dell'espressione "non è gradito" a significare "non è gradito dal DS" quasi come se la scuola fosse di sua proprietà: secondo te non essere gradito da un DS dovrebbe essere una condizione sufficiente per essere costretti ad andarsene? Se invece fosse il DS a non essere gradito dai docenti? Il DS "non gradito" il diritto di rimanere nella scuola dovrebbe averlo o no?

Nella sistema delineato dalla l. 107/2015 al DS è riconosciuta la piena repsonsabilità dei risultati conseguiti ed è chiaro che se il DS non potesse scegliere le proprie risorse umane avrebbe buon gioco a scaricare le responsabilità di un fallimento su chi gliele impone. Di qui il senso dell'offerta degli incarichi da parte del DS. Non è invece previsto che i docenti si scelgano il DS, che viene designato dall'amministrazione. Non c'è dubbio, tuttavia, che un DS che perdesse la fiducia del corpo docenti che dirige (magari che lui stesso ha scelto, completamente o in parte) dovrebbe essere segnalato in modo tale che il suo operato sia messo sotto stretta osservazione da parte dell'amministrazione.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 9:28 am

MWM ha scritto:
Babbeus ha scritto:
MWM ha scritto:
Non capisco a che tipo di "tutela" tu ti riferisca. Che cos'è che dovrebbe essere tutelato? Il diritto di un docente di vedersi affidati incarichi in sedi dove, per qualsiasi ragione, non è gradito?

(1) Il diritto di non essere discriminato per motivi di sesso, razza, religione, salute
(2) Il diritto di potersi avvalere dei propri diritti sul posto di lavoro, anche quando questo non piace al dirigente, senza che questo metta il lavoratore a rischio di trasferimento.

Si tratta di diritti garantiti dalla Costituzione e dalla legislazione sul lavoro, la cui violazione il lavoratore dovrebbe denunciare nelle sedi opportune. Mi pare abbastanza evidente che il sistema di offerta degli incarichi non può muoversi al di fuori del quadro definito da leggi gerarchicamente

Vallo a dimostrare! Rischi anche una denuncia per calunnia.

.... E poi, hci ha tutta questa forza economica?

.....Infine, quanti anni ci vorranno? Forse ce la fai dopo il triennio famoso!

..... Non per ultimo attenditi una reazione del DS che hai portato in tribunale e dei suoi amici!

Per favore, non viviamo solo di ideologie ma caliamoci nella realtà, specie quella italiana.
Tornare in alto Andare in basso
Online
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 9:33 am

Mi pare che basti un rapido esame della tabella del MIUR per avere chiaro che non c'è alcun rischio "titolificio". Dal confronto tra la teballa del MIUR e quella dei sindacati, d'altra parte, mi risultano poco comprensibili le regioni della rottura nella trattativa. Si tratta di 43 voci contro 23 e le 20 voci di differenza riguardano nella stragrande maggioranza (17 voci) le esperienze compiute dai docenti sul campo (le altre 3 comprendono 2 attività formative di almeno 60 ore e una certificazione).
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 9:43 am

sconcertato_1 ha scritto:
Vallo a dimostrare! Rischi anche una denuncia per calunnia.

.... E poi, hci ha tutta questa forza economica?

.....Infine, quanti anni ci vorranno? Forse ce la fai dopo il triennio famoso!

..... Non per ultimo attenditi una reazione del DS che hai portato in tribunale e dei suoi amici!

Per favore, non viviamo solo di ideologie ma caliamoci nella realtà, specie quella italiana.

Quindi la realtà italiana sarebbe tale per cui si può solo desiderare che le leggi siano rispettate, ma si ritiene che non ci sia modo di farle rispettare. Nella realtà che vivo io, i DS hanno una paura matta di ricorsi e vertenze sindacali e farebbero di tutto pur di evitarle. Certo, sei i docenti non sono disposti a far valere i prori diritti come lo sono genitori e studenti, con l'alibi dell'incertezza dei giuizi...
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 9:52 am

MWM ha scritto:
Babbeus ha scritto:
MWM ha scritto:
Non capisco a che tipo di "tutela" tu ti riferisca. Che cos'è che dovrebbe essere tutelato? Il diritto di un docente di vedersi affidati incarichi in sedi dove, per qualsiasi ragione, non è gradito?

(1) Il diritto di non essere discriminato per motivi di sesso, razza, religione, salute
(2) Il diritto di potersi avvalere dei propri diritti sul posto di lavoro, anche quando questo non piace al dirigente, senza che questo metta il lavoratore a rischio di trasferimento.

Si tratta di diritti garantiti dalla Costituzione e dalla legislazione sul lavoro, la cui violazione il lavoratore dovrebbe denunciare nelle sedi opportune. Mi pare abbastanza evidente che il sistema di offerta degli incarichi non può muoversi al di fuori del quadro definito da leggi gerarchicamente superori.

Esiste una cosa che si chiama "realtà" dove può risultare impossibile dimostrare di fronte ad un giudice che il DS ha preferito il docente maschio in quanto la candidata donna era considerata a rischio di maternità. Eppure il DS può effettivamente decidere con questi parametri, non esistono apparecchi in grado di leggergli nel pensiero.

Citazione :

Citazione :
Interessante l'uso dell'espressione "non è gradito" a significare "non è gradito dal DS" quasi come se la scuola fosse di sua proprietà: secondo te non essere gradito da un DS dovrebbe essere una condizione sufficiente per essere costretti ad andarsene? Se invece fosse il DS a non essere gradito dai docenti? Il DS "non gradito" il diritto di rimanere nella scuola dovrebbe averlo o no?

Nella sistema delineato dalla l. 107/2015 al DS è riconosciuta la piena repsonsabilità dei risultati conseguiti ed è chiaro che se il DS non potesse scegliere le proprie risorse umane avrebbe buon gioco a scaricare le responsabilità di un fallimento su chi gliele impone.

Non stai parlando con dei sostenitori della legge 107, se vuoi sostenere che "il sistema" della 107 si porta dietro una serie di abomini sfondi una porta aperta, fosse per me la abolirei domani.

Citazione :

Di qui il senso dell'offerta degli incarichi da parte del DS.

Allora con la stessa logica dovremmo dare anche al DS libertà di licenziamento discrezionale: se non ha il pieno potere "avrebbe buon gioco a scaricare le responsabilità di un fallimento su chi gli impone di tenere docenti che non vuole".

Citazione :

Non è invece previsto che i docenti si scelgano il DS, che viene designato dall'amministrazione. Non c'è dubbio, tuttavia, che un DS che perdesse la fiducia del corpo docenti che dirige (magari che lui stesso ha scelto, completamente o in parte) dovrebbe essere segnalato in modo tale che il suo operato sia messo sotto stretta osservazione da parte dell'amministrazione.  

E' sensato che il DS che non ha fiducia abbia bisogno dell' "osservazione" mentre il docente che non ha la fiducia del DS si possa scartare direttamente?
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 9:57 am

MWM ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
Vallo a dimostrare! Rischi anche una denuncia per calunnia.

.... E poi, hci ha tutta questa forza economica?

.....Infine, quanti anni ci vorranno? Forse ce la fai dopo il triennio famoso!

..... Non per ultimo attenditi una reazione del DS che hai portato in tribunale e dei suoi amici!

Per favore, non viviamo solo di ideologie ma caliamoci nella realtà, specie quella italiana.

Quindi la realtà italiana sarebbe tale per cui si può solo desiderare che le leggi siano rispettate, ma si ritiene che non ci sia modo di farle rispettare. Nella realtà che vivo io, i DS hanno una paura matta di ricorsi e vertenze sindacali e farebbero di tutto pur di evitarle. Certo, sei i docenti non sono disposti a far valere i prori diritti come lo sono genitori e studenti, con l'alibi dell'incertezza dei giuizi...

Ecco un altro bravo solo a parlare. Facci vedere quello che sai fare, farlo solo sentire è troppo facile!

Inappropiato inoltre il paragone con studenti e genitori. L oro sono "clienti", hanno solo dda guadagnare e poi al massimo trascorrono qualche anno in quella scuola. L'insegnante è il lavoratore, nella scuola ci dovrebbe trascorrere la vita.
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita



Messaggi : 1894
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 10:05 am

Babbeus ha scritto:
MWM ha scritto:
Babbeus ha scritto:
MWM ha scritto:
Non capisco a che tipo di "tutela" tu ti riferisca. Che cos'è che dovrebbe essere tutelato? Il diritto di un docente di vedersi affidati incarichi in sedi dove, per qualsiasi ragione, non è gradito?

(1) Il diritto di non essere discriminato per motivi di sesso, razza, religione, salute
(2) Il diritto di potersi avvalere dei propri diritti sul posto di lavoro, anche quando questo non piace al dirigente, senza che questo metta il lavoratore a rischio di trasferimento.

Si tratta di diritti garantiti dalla Costituzione e dalla legislazione sul lavoro, la cui violazione il lavoratore dovrebbe denunciare nelle sedi opportune. Mi pare abbastanza evidente che il sistema di offerta degli incarichi non può muoversi al di fuori del quadro definito da leggi gerarchicamente superori.

Esiste una cosa che si chiama "realtà" dove può risultare impossibile dimostrare di fronte ad un giudice che il DS ha preferito il docente maschio in quanto la candidata donna era considerata a rischio di maternità. Eppure il DS può effettivamente decidere con questi parametri, non esistono apparecchi in grado di leggergli nel pensiero.

Citazione :

Citazione :
Interessante l'uso dell'espressione "non è gradito" a significare "non è gradito dal DS" quasi come se la scuola fosse di sua proprietà: secondo te non essere gradito da un DS dovrebbe essere una condizione sufficiente per essere costretti ad andarsene? Se invece fosse il DS a non essere gradito dai docenti? Il DS "non gradito" il diritto di rimanere nella scuola dovrebbe averlo o no?

Nella sistema delineato dalla l. 107/2015 al DS è riconosciuta la piena repsonsabilità dei risultati conseguiti ed è chiaro che se il DS non potesse scegliere le proprie risorse umane avrebbe buon gioco a scaricare le responsabilità di un fallimento su chi gliele impone.

Non stai parlando con dei sostenitori della legge 107, se vuoi sostenere che "il sistema" della 107 si porta dietro una serie di abomini sfondi una porta aperta, fosse per me la abolirei domani.

Citazione :

Di qui il senso dell'offerta degli incarichi da parte del DS.

Allora con la stessa logica dovremmo dare anche al DS libertà di licenziamento discrezionale: se non ha il pieno potere "avrebbe buon gioco a scaricare le responsabilità di un fallimento su chi gli impone di tenere docenti che non vuole".

Citazione :

Non è invece previsto che i docenti si scelgano il DS, che viene designato dall'amministrazione. Non c'è dubbio, tuttavia, che un DS che perdesse la fiducia del corpo docenti che dirige (magari che lui stesso ha scelto, completamente o in parte) dovrebbe essere segnalato in modo tale che il suo operato sia messo sotto stretta osservazione da parte dell'amministrazione.  

E' sensato che il DS che non ha fiducia abbia bisogno dell' "osservazione" mentre il docente che non ha la fiducia del DS si possa scartare direttamente?

concordo con te. non si può leggere nella loro mente. dicono una cosa e la realtà è un' altra. Il 'pericolo' della maternità, come d' altronde mille altri 'pericoli', esiste veramente ma ovviamente, come affermi giustamente tu, non diranno mai la verità. Cerchiamo di essere realistici
Tornare in alto Andare in basso
Online
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 10:15 am

rita 76 ha scritto:

concordo con te. non si può leggere nella loro mente. dicono una cosa e la realtà è un' altra. Il 'pericolo' della maternità, come d' altronde mille altri 'pericoli', esiste veramente ma ovviamente, come affermi giustamente tu, non diranno mai la verità. Cerchiamo di essere realistici

A me una volta è stato confessato da una dirigente donna(!) di una scuola paritaria cattolica: disse che era contenta di assumere me perchè sono uomo e "la maternità costa".
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1894
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 10:19 am

Babbeus ha scritto:
rita 76 ha scritto:

concordo con te. non si può leggere nella loro mente. dicono una cosa e la realtà è un' altra. Il 'pericolo' della maternità, come d' altronde mille altri 'pericoli', esiste veramente ma ovviamente, come affermi giustamente tu, non diranno mai la verità. Cerchiamo di essere realistici

A me una volta è stato confessato da una dirigente donna(!) di una scuola paritaria cattolica: disse che era contenta di assumere me perchè sono uomo e "la maternità costa".

ci credo!!!
Tornare in alto Andare in basso
Online
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 10:46 am

Babbeus ha scritto:
rita 76 ha scritto:

concordo con te. non si può leggere nella loro mente. dicono una cosa e la realtà è un' altra. Il 'pericolo' della maternità, come d' altronde mille altri 'pericoli', esiste veramente ma ovviamente, come affermi giustamente tu, non diranno mai la verità. Cerchiamo di essere realistici

A me una volta è stato confessato da una dirigente donna(!) di una scuola paritaria cattolica: disse che era contenta di assumere me perchè sono uomo e "la maternità costa".

La discriminazione femminile, principlamente per maternità, è una piaga nazionale esistente nel privato.

Il governo (di sinistra?) non sa far altro che organizzare giornate nazionali per la donna ed estenedere la non tutela nel pubblico.
Tornare in alto Andare in basso
Online
michetta



Messaggi : 3869
Data d'iscrizione : 17.08.11

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 10:53 am

rita 76 ha scritto:
Babbeus ha scritto:
rita 76 ha scritto:

concordo con te. non si può leggere nella loro mente. dicono una cosa e la realtà è un' altra. Il 'pericolo' della maternità, come d' altronde mille altri 'pericoli', esiste veramente ma ovviamente, come affermi giustamente tu, non diranno mai la verità. Cerchiamo di essere realistici

A me una volta è stato confessato da una dirigente donna(!) di una scuola paritaria cattolica: disse che era contenta di assumere me perchè sono uomo e "la maternità costa".

ci credo!!!

io non solo ci credo, ma l'ho proprio visto con i miei occhi e sentito con le mie orecchie nel mio unico anno di lavoro in una paritaria. La preside era una suora e siccome tutti siamo fratelli (e sorelle) e tutti siamo uguali perché figli di un unico Dio, preferiva assumere gli insegnanti maschi e ne dichiarava apertamente la motivazione (non restavano incinti). Io fui assunta perché al colloquio non avevo concorrenti di sesso maschile, solo femminucce
Tornare in alto Andare in basso
Online
Filosofo80



Messaggi : 509
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 11:34 am

Babbeus ha scritto:

Fossi in te invece qualche dubbio ce l'avrei: supponi che quel dirigente conosce il docente e ha avuto dei contenziosi con lui perchè il docente rivendicava un diritto che lei non voleva riconoscergli, ha fatto intervenire i sindacati e lei alla fine ha dovuto dargli ragione ma questo le ha creato dei problemi rispetto al tipo di gestione che lei avrebbe voluto dare alla scuola. Secondo te questo docente è tutelato di più dal sistema che ha le "eccessive rigidità" oppure da quello flessibile che permette al dirigente di dire che anche se lui ha tutti i titoli comunque lei non lo prenderà mai?

Supponi che il docente è noto per avere problemi di salute (ha una malattia cronica che lo obbliga ad occasionali ricoveri): con quale dei due sistemi sarà tutelato? E la docente senza figli, sposata e in età fertile che ha tutti i titoli sarà più o meno tutelata del docente maschio che i titoli non ce l'ha ma essendo maschio non avrà gravidanze? E il docente che l'anno precedente si era legittimamente rifiutato di prendersi l'incarico di un progetto che la Preside voleva affidargli? Quanto è tutelato? E quello che ha fatto il rappresentante sindacale lottando coraggiosamente per i diritti dei colleghi che resistevano a delle imposizioni ingiuste della dirigenza?

Condivido pienamente il tuo ragionamento Babbeus, dispiace constatare che ci siano docenti che pensano solamente al proprio piccolo e modesto tornaconto personale...
Tornare in alto Andare in basso
rita



Messaggi : 1894
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 1:59 pm

michetta ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Babbeus ha scritto:
rita 76 ha scritto:

concordo con te. non si può leggere nella loro mente. dicono una cosa e la realtà è un' altra. Il 'pericolo' della maternità, come d' altronde mille altri 'pericoli', esiste veramente ma ovviamente, come affermi giustamente tu, non diranno mai la verità. Cerchiamo di essere realistici

A me una volta è stato confessato da una dirigente donna(!) di una scuola paritaria cattolica: disse che era contenta di assumere me perchè sono uomo e "la maternità costa".

ci credo!!!

io non solo ci credo, ma l'ho proprio visto con i miei occhi e sentito con le mie orecchie nel mio unico anno di lavoro in una paritaria. La preside era una suora e siccome tutti siamo fratelli (e sorelle) e tutti siamo uguali perché figli di un unico Dio, preferiva assumere gli insegnanti maschi e ne dichiarava apertamente la motivazione (non restavano incinti). Io fui assunta perché al colloquio non avevo concorrenti di sesso maschile, solo femminucce

nelle paritarie bisogna aspettarselo (e non dovrebbe) ma nelle statali no!!!
Tornare in alto Andare in basso
Online
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 2:09 pm

rita 76 ha scritto:
michetta ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Babbeus ha scritto:
rita 76 ha scritto:

concordo con te. non si può leggere nella loro mente. dicono una cosa e la realtà è un' altra. Il 'pericolo' della maternità, come d' altronde mille altri 'pericoli', esiste veramente ma ovviamente, come affermi giustamente tu, non diranno mai la verità. Cerchiamo di essere realistici

A me una volta è stato confessato da una dirigente donna(!) di una scuola paritaria cattolica: disse che era contenta di assumere me perchè sono uomo e "la maternità costa".

ci credo!!!

io non solo ci credo, ma l'ho proprio visto con i miei occhi e sentito con le mie orecchie nel mio unico anno di lavoro in una paritaria. La preside era una suora e siccome tutti siamo fratelli (e sorelle) e tutti siamo uguali perché figli di un unico Dio, preferiva assumere gli insegnanti maschi e ne dichiarava apertamente la motivazione (non restavano incinti). Io fui assunta perché al colloquio non avevo concorrenti di sesso maschile, solo femminucce

nelle paritarie bisogna aspettarselo (e non dovrebbe) ma nelle statali no!!!

Se per le statali vige l'autonomia e la discrezionalità e ogni scuola è responsabile delle proprie spese io mi aspetto che succederanno le stesse cose che succedono alle paritarie.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7484
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 2:25 pm

effettivamente un anno la ds, durante il collegio iniziale, letteralmente ci supplicò: vi prego, disse...basta maternità e ammalatevi poco.
che a settembre ho già finito i fondi per le sostituzioni.
n.b. uno dei casi era da manuale: cattedra assegnata in ruolo=maternità.
chiamata supplente= supplenza accettata contestualmente a maternità.
chiamato altro supplente...ecc...
insomma per quella cattedra, in pratica, c'erano già 6, SEI maternità pagate e...ancora cercavano la supplente effettiva (secondo me a quel punto in segreteria si saran messi a cavillare cercando o l'uomo o la...fuori età...tutto legale, sia chiaro. ma posso anche capire una privata in un caso simile..che fa? si spara?)
Tornare in alto Andare in basso
Online
rita



Messaggi : 1894
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 2:32 pm

Babbeus ha scritto:
rita 76 ha scritto:
michetta ha scritto:
rita 76 ha scritto:
Babbeus ha scritto:
rita 76 ha scritto:

concordo con te. non si può leggere nella loro mente. dicono una cosa e la realtà è un' altra. Il 'pericolo' della maternità, come d' altronde mille altri 'pericoli', esiste veramente ma ovviamente, come affermi giustamente tu, non diranno mai la verità. Cerchiamo di essere realistici

A me una volta è stato confessato da una dirigente donna(!) di una scuola paritaria cattolica: disse che era contenta di assumere me perchè sono uomo e "la maternità costa".

ci credo!!!

io non solo ci credo, ma l'ho proprio visto con i miei occhi e sentito con le mie orecchie nel mio unico anno di lavoro in una paritaria. La preside era una suora e siccome tutti siamo fratelli (e sorelle) e tutti siamo uguali perché figli di un unico Dio, preferiva assumere gli insegnanti maschi e ne dichiarava apertamente la motivazione (non restavano incinti). Io fui assunta perché al colloquio non avevo concorrenti di sesso maschile, solo femminucce

nelle paritarie bisogna aspettarselo (e non dovrebbe) ma nelle statali no!!!

Se per le statali vige l'autonomia e la discrezionalità e ogni scuola è responsabile delle proprie spese io mi aspetto che succederanno le stesse cose che succedono alle paritarie.

e certo che succederà così anche nelle statali, purtroppo!!! e chissà quanti casi ci sono che non sappiamo...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 3:13 pm

tellina ha scritto:
effettivamente un anno la ds, durante il collegio iniziale, letteralmente ci supplicò: vi  prego, disse...basta maternità e ammalatevi poco.
che a settembre ho già finito i  fondi per le sostituzioni.
n.b. uno dei casi era da manuale: cattedra assegnata in ruolo=maternità.
chiamata supplente= supplenza accettata contestualmente a maternità.
chiamato altro supplente...ecc...
insomma per quella cattedra, in pratica, c'erano già 6, SEI maternità pagate e...ancora cercavano la supplente effettiva (secondo me a quel punto in segreteria si saran messi a cavillare cercando o l'uomo o la...fuori età...tutto legale, sia chiaro. ma posso anche capire una privata in un caso simile..che fa? si spara?)

Il tuo aneddoto mi fa ricordare il luogo comune sulle mamme dei cretini. In effetti chi l'ha coniato non conosceva gli insegnanti, altrimenti avrebbe diffuso il detto "le mamme insegnanti sono sempre incinte" :-D
Tornare in alto Andare in basso
causaeffetto



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 23.06.16

MessaggioOggetto: Re: piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!   Ven Lug 15, 2016 7:42 pm

Babbeus ha scritto:


Esiste una cosa che si chiama "realtà" dove può risultare impossibile dimostrare di fronte ad un giudice che il DS ha preferito il docente maschio in quanto la candidata donna era considerata a rischio di maternità. Eppure il DS può effettivamente decidere con questi parametri, non esistono apparecchi in grado di leggergli nel pensiero.


esatto! e la stessa discriminazione indimostrabile può avvenire per i più svariati motivi... la casistica sarebbe infinita.

la "DISCREZIONALITA' " selvaggia, senza tutele e garanzie di trasparenza, è il seme del male la cui pianta sviluppa infiniti malefici rami.



Tornare in alto Andare in basso
 
piena discrezionalità ai presidi : che bello ora si che posso farmi raccomandare!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» mio zio mi ha fatto il regalo più bello del mondo
» il pisellino più bello del mondo............
» Il giorno piu bello della nostra vita!!!
» QUALE NOME E' PIU' BELLO
» A volte è proprio bello essere me..

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: