Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Insegnante derisa ad Alessandria

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3 ... 7 ... 14  Seguente
AutoreMessaggio
Douarec



Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 04.07.16

MessaggioTitolo: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 5:18 pm

Preside "Qualcuno poi ha ripreso con il cellulare mettendo in rete le immagini, le stesse poi tolte dai social“

e genitori "è assolutamente falso che filmati dell’accaduto siano stati postati sui social”

forniscono dettagli sulla vicenda...

Sono senza parole. Tutto e il contrario di tutto. Indifesi e Indifendibili.

Scrivo per dare un senso ad una azione che fra le mura scolastiche è ridotta ad uno dei tanti imprevisti del mestiere.
Perchè ci si scaglia contro chi maltratta un animale ma si tace quando è una persona.

Scrivo perchè credo che quella Insegnante, un po' debole, fragile, non sia capitata lì per caso ma per farci aprire questi benedetti occhi.

Scrivo perchè l'umiliazione provata da questa persona non sia cancellata con un colpo di spugna, giustificando ancora una volta quelli che non solo pensano di offendere un debole ma lo mettono in pratica e non lo fanno di notte in contesti disagiati o per fame ma alla luce del sole, per noia, con la pancia piena e il cuore vuoto.

Scrivere... forse non serve, forse ho sbagliato sezione, forse non mi sono presentato e forse ho sbagliato un congiuntivo, ma almeno non mi sono voltato dall'altra parte come chi mi ha detto o ha pensato: "forse non era adatta a fare l'insegnante..."

Perdonate lo sfogo...


Ultima modifica di Douarec il Gio Mar 29, 2018 8:23 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Αρης

avatar

Messaggi : 2450
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 6:36 pm

Veramente pare che sia la stessa insegnante a voler ridurre la questione a una goliardata....che mondo è il nostro!!!!!
Torna in alto Andare in basso
hypernova

avatar

Messaggi : 712
Data d'iscrizione : 26.05.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 6:41 pm

In una scuola dove ho lavorato abbiamo avuto una supplente per una decina di giorni che è stata messa letteralmente in croce da un branco di delinquenti e la risposta di alcuni colleghi che "contano" è stata proprio che il problema era lei che non era in grado di tenere la classe. È diventata una specie di gara tra "domatori" in cui molti si sentono gratificati dal fatto che alcuni si comportino male solo con altri e non con loro. Dal mio punto di vista dove c'è bullismo il pesce puzza dalla testa e le stesse dinamiche ci sono anche tra i docenti e il DS.
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4720
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 6:54 pm

hypernova ha scritto:
la risposta di alcuni colleghi che "contano" è stata proprio che il problema era lei che non era in grado di tenere la classe.
Come prenderei volentieri a calci nel sedere il DS e questi "esimi" colleghi.
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1863
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 7:14 pm

Aresgr ha scritto:
Veramente pare che sia la stessa insegnante a voler ridurre la questione a una goliardata....che mondo è il nostro!!!!!

Ho letto l' intervista: agghiacciante; fa il paio con le dichiarazioni della prof coltellata.

Ci sarebbe da modificare una vecchia canzone degli Elii ,che da " Nessuno allo stadio" diventerebbe " Nessuno a scuola".
Torna in alto Andare in basso
hypernova

avatar

Messaggi : 712
Data d'iscrizione : 26.05.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 7:26 pm

@ giobbe: a me basterebbe anche solo non doverne più incontrare... ma da quello che vedo sono ovunque.

Comunque queste dichiarazioni di perdono/lassismo da parte di questi docenti vittime mi sembrano veramente assurde, ma saranno vere?
Torna in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 10202
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 7:47 pm

Che sia la reazione tipica delle vittime di violenza agita da chi dovrebbe essere più piccolo? più debole?

Non ci posso nemmeno pensare a cosa abbia provato questa donna, anche se fosse vero che non è stata davvero legata, anche se le violenze sono state più lievi di quanto inzialmente raccontato.

Allora forse, per vergogna, per pudore, per non dire che ha avuto paura, che è stata male, che si è sentita in balia di altri, forse per questo minimizza. Per non sentirsi tanto male o, almeno, per non farlo vedere.

Mi dispiace tanto. Questi ragazzi magari hanno anche alle spalle una storia tale da farli arrivare ad essere così ma non devono essere giustificati. E non devono passarla liscia. Qualcuno dovrebbe vedere se sia ancora possibile occuparsi di loro e cercare di far loro capire l'enormità di quello che hanno fatto .Invece si faranno questo mese di sospensione con obbligo di frequenza (almeno ho capito così) e poi?
Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
balanzoneXXI



Messaggi : 1863
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 7:50 pm

Douarec ha scritto:
Preside "Qualcuno poi ha ripreso con il cellulare mettendo in rete le immagini, le stesse popoi tolte dai social“

e genitori "è assolutamente falso che filmati dell’accaduto siano stati postati sui social”

forniscono dettagli sulla vicenda...

Sono senza parole. Tutto e il contrario di tutto. Indifesi e Indifendibili.



Scrivo per dare un senso ad una azione che fra le mura scolastiche è ridotta ad uno dei tanti imprevisti del mestiere.



Perchè ci si scaglia contro chi maltratta un animale ma si tace quando è una persona.

Scrivo perchè non credo che quella Insegnante, un po' debole, fragile, non sia capitata lì per caso ma per farci aprire questi benedetti occhi.

Scrivo perchè l'umiliazione provata da questa persona non sia cancellata con un colpo di spugna, giustificando ancora una volta quelli che non solo pensano di offendere un debole ma lo mettono in pratica e non lo fanno di notte in contesti disagiati o per fame ma alla luce del sole, per noia, con la pancia piena e il cuore vuoto.

Scrivere... forse non serve, forse ho sbagliato sezione, forse non mi sono presentato e forse ho sbagliato un congiuntivo, ma almeno non mi sono voltato dall'altra parte come chi mi ha detto o ha pensato: "forse non era adatta a fare l'insegnante..."

Perdonate lo sfogo...





E ritorniamo a Pirandello , a " Così e' se vi pare", oppure a Rashomon, se preferite.

L' hanno legata , non l' hanno legata?

Mah?

E poi: sospensione di un mese con obbligo di frequenza...ma che razza di sanzione e'?

Me li immagino i discoli che svuotano i cestini, sghignazzando per la loro prodezza collettiva.
Alla fine ad essere punito risulta il personale scolastico che deve sorvegliare questi bei cecini.

Deridere e tormentare un' insegnante disabile...
Se e' davvero successo , questi qui andrebbero espulsi da tutte le scuole del regno...in un paese serio.Altro che goliardia!
Torna in alto Andare in basso
luna7



Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 23.02.16

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 8:17 pm

http://m.ilsecoloxix.it/p/basso_piemonte/2018/03/29/ACiSTHUC-genitori_umiliata_delinquenti.shtml

Secondo me ci sta una visita ispettiva
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3005
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 8:27 pm

Scusate ma sempre a riportare casi di cronaca ai propri esempi personali e dire che è sinonimo della stessa dinamica che intercorrerebbe tra ds e docenti. Sempre a riportare le questioni al fatto che alcuni insegnanti sarebbero in ogni dove mobbizzati dai ds. E vai con le generalizzazioni.

Io trovo gravissimo l'atteggiamento dei genitori in primis, per la verità, perché sono i primi a ridimensionare tutto ciò che i figli fanno di scorretto, tanto a scuola e forse ancor più a casa o fuori scuola.
Torna in alto Andare in basso
luna7



Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 23.02.16

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 8:42 pm

Questa docente è stata bullizzata due volte, la seconda dal proprio ds
Torna in alto Andare in basso
Douarec



Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 04.07.16

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 8:50 pm


Grazie a tutti per aver letto e aggiunto ognuno un prezioso contributo con le vostre riflessioni.
Riflessioni che alla fine sono diventate anche le mie, anche quelle sull' "assurdo" perdono e sul minimizzare attuato dalla stessa vittima (atteggiamento che Ire ha ben delineato).

luna7 ha scritto:
http://m.ilsecoloxix.it/p/basso_piemonte/2018/03/29/ACiSTHUC-genitori_umiliata_delinquenti.shtml

Secondo me ci sta una visita ispettiva

Quoto Luna perchè il suo contributo mi fornisce spunto per aggiungere un'altra cosa che pensavo:

l'abitudine ormai a ridurre tutto ai minimi, a bazzecole, goliardate e via dicendo, credo nasconda proprio il timore di dover rispondere in una sede opportuna.

i genitori cercano di evitare denunce perchè sarebbero i primi a dover mettere mano al portafoglio
il dirigente cerca di evitare clamori per evitare evitare le inevitabili pulci che faranno in un mare di burocrazia da rispettare
l'insegnante cerca di evitare (ufficiosi) depennamenti dalla graduatoria in cui è inserita e anche lei di dover mettere soldi e vita in qualche causa che non le ridarebbe comunque la serenità.

Ecco, alla fine questi sono gli attori in questo dramma Pirandelliano, e quello che mi spaventa è che, alla fine, ogni giorno recito a soggetto anch'io e cerco di galleggiare come posso in mezzo a "goliardate", letterine di scusa, inviti a lasciar correre.

Cerco con fatica di tenere la direzione verso il faro che da sempre mi guida ma non è per nulla semplice, e il ridicolo è che se i tre attori invece di faticare in tre direzioni diverse, faticassero in una sola e si alleassero una volta per tutte alla fine ne gioverebbero anche gli spettatori, i ragazzi.

Sarà mai possibile?
Torna in alto Andare in basso
Douarec



Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 04.07.16

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 9:06 pm

Un po' come quando, da bambini, il divertimento sfuggiva di mano, si faceva confuso e con un "pugno un attimo" si riprendeva fiato e insieme le redini del gioco con un breve ripasso di regole e si proseguiva...
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 942
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 9:09 pm

Ire ha scritto:
Che sia la reazione tipica delle vittime di violenza agita da chi dovrebbe essere più piccolo?  più debole?

Non ci posso nemmeno pensare a cosa abbia provato questa donna,  anche se fosse vero che non è stata davvero legata, anche se le violenze sono state più lievi di quanto inzialmente raccontato.

Allora forse, per vergogna, per pudore, per non dire che ha avuto paura, che è stata male, che si è sentita in balia di altri, forse per questo minimizza.  Per non sentirsi tanto male o, almeno, per non farlo vedere. 

In tal caso, se il problema fosse stato davvero quello di "non farlo vedere", poteva limitarsi a non farlo vedere realmente, in senso stretto... ossia a rivendicare il proprio diritto a rifletterci in privato, e RIFIUTARE di rispondere alle domande dei giornalisti. Il che sarebbe comunque l'unica cosa ragionevole da fare, per principio, per qualunque persona coinvolta emotivamente in una situazione destabilizzante... proprio perché si sa che le dichiarazioni impulsive rilasciate in uno stato di tensione anomala potrebbero facilmente essere riportare in maniera distorta e utilizzate fuori contesto.

Nel momento in cui sceglie di dare un segnale pubblico, si rende responsabile di un messaggio pubblico, che non riguarda solo lei ma che implica anche ripercussioni su altri. E questi "altri" hanno tutto il diritto di dire la propria, NON sui sentimenti personali della signora, ma su qualcosa che riguarda anche loro.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 9:23 pm

luna7 ha scritto:
Questa docente è stata bullizzata due volte, la seconda dal proprio ds
Per episodi del genere, oltre ai provvedimenti del DS e/o del consiglio di classe, tutta la scuola dovrebbe presentare una linea comune attraverso una delibera del collegio dei docenti, anche per una questione d'immagine della scuola stessa.
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1863
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 10:18 pm

franco71 ha scritto:
luna7 ha scritto:
Questa docente è stata bullizzata due volte, la seconda dal proprio ds
Per episodi del genere, oltre ai provvedimenti del DS e/o del consiglio di classe, tutta la scuola dovrebbe presentare una linea comune attraverso una delibera del collegio dei docenti, anche per una questione d'immagine della scuola stessa.

Questa eventuale delibera mi fa pensare alle " grida" di manzoniana memoria.Quindici giorni di sospensione "vera" sarebbero stati un segnale più efficace Ricordiamo che i bulli amano andare a scuola, dove trovano le loro vittime a costo zero, mentre un cacciatore, tanto per dire, ha delle spese da sostenere e qualche volta l' impallinano pure.Passarono i tempi di Lucignolo, che i giandarmi braccavano per riportarlo a scuola.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 10:31 pm

balanzoneXXI ha scritto:
franco71 ha scritto:
luna7 ha scritto:
Questa docente è stata bullizzata due volte, la seconda dal proprio ds
Per episodi del genere, oltre ai provvedimenti del DS e/o del consiglio di classe, tutta la scuola dovrebbe presentare una linea comune attraverso una delibera del collegio dei docenti, anche per una questione d'immagine della scuola stessa.

Questa eventuale delibera mi fa pensare alle " grida" di manzoniana memoria.Quindici giorni di sospensione "vera" sarebbero stati un segnale più efficace Ricordiamo che i bulli amano andare a scuola, dove trovano le loro vittime a costo zero, mentre un cacciatore, tanto per dire, ha delle spese da sostenere e qualche volta l' impallinano pure.Passarono i tempi di Lucignolo, che i giandarmi braccavano per riportarlo a scuola.
C'è stata in verità una blanda sospensione di un mese con obbligo di frequenza oltre a dover svolgere lavori socialmente utili all'interno della scuola, il tutto comminato dal consiglio d'istituto.
Minimizzare (e revisionare) l'accaduto da parte della docente e soprattutto del DS non è stato un buon segnale per i ragazzi.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2012
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 10:43 pm

Il contrappasso di dantesca memoria lo troverei più efficace. Obbligare a turno i ragazzi bulli ad assistere a scuola la docente nella sua attività didattica e non: dall'andarle a prendere un bicchiere d'acqua al portarle la borsa.
Ma poi qualcuno griderebbe alla riduzione in schiavitù.
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1863
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 11:19 pm

franco71 ha scritto:
balanzoneXXI ha scritto:
franco71 ha scritto:
luna7 ha scritto:
Questa docente è stata bullizzata due volte, la seconda dal proprio ds
Per episodi del genere, oltre ai provvedimenti del DS e/o del consiglio di classe, tutta la scuola dovrebbe presentare una linea comune attraverso una delibera del collegio dei docenti, anche per una questione d'immagine della scuola stessa.

Questa eventuale delibera mi fa pensare alle " grida" di manzoniana memoria.Quindici giorni di sospensione "vera" sarebbero stati un segnale più efficace Ricordiamo che i bulli amano andare a scuola, dove trovano le loro vittime a costo zero, mentre un cacciatore, tanto per dire, ha delle spese da sostenere e qualche volta l' impallinano pure.Passarono i tempi di Lucignolo, che i giandarmi braccavano per riportarlo a scuola.
C'è stata in verità una blanda sospensione di un mese con obbligo di frequenza oltre a dover svolgere lavori socialmente utili all'interno della scuola, il tutto comminato dal consiglio d'istituto.
Minimizzare (e revisionare) l'accaduto da parte della docente e soprattutto del DS non è stato un buon segnale per i ragazzi.

Ribadisco: la sospensione con obbligo di frequenza e' una sanzione pressoché simbolica, anzi a me pare proprio una beffa.Meglio 15 giorni a casa per scoraggiare certi comportamenti da branco, più consoni alla savana che a una scuola.Per quanto riguarda il " contrappasso dantesco", se fossi al posto della vittima non vorrei che i reprobi mi aiutassero perché costretti, augurandomi in cuor loro un assortimento di sventure tra le quali la lebbra sarebbe quella meno grave.Lo troverei imbarazzante e squallido.L' assistenza a qualcuno, disabile ,anziano o infermo che sia, può essere gratuita o retribuita, ma secondo me non dovrebbe mai rappresentare l' espiazione,imposta da altri, di una colpa. No , "fora di bal" ,e che non ci riprovino.Trovo anche disdicevole costringere un docente e/o un bidello a fare il sorvegliante dei birichini mentre essi " scontano la pena".Siamo insegnanti o collaboratori scolastici, non funzionari del ministero di Grazia e giustizia.
Torna in alto Andare in basso
bread&butter



Messaggi : 268
Data d'iscrizione : 13.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Mar 30, 2018 12:14 am

Ire ha scritto:
Questi ragazzi magari hanno anche alle spalle una storia tale da farli arrivare ad essere così  ma non devono essere giustificati.  E non devono passarla liscia.  Qualcuno dovrebbe vedere se sia ancora possibile occuparsi di loro e cercare di far loro capire l'enormità di quello che hanno fatto .Invece si faranno questo mese di sospensione con  obbligo di frequenza (almeno ho capito così)  e poi?  

È da qualche decennio ormai che davanti all'altare si consuma la più alta e raffinata forma di prostituzione. Che cosa ti potevi aspettare?

Il DS poi, che bella invenzione!
Torna in alto Andare in basso
bourbaki



Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 26.07.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Mar 30, 2018 1:22 am

È ora di sottoporre periodicamente i docenti a visite psicofisiche approfondite d’idoneità, basta casi umani in cattedra; detto questo, commentare le gesta di malnati obbligatoriamente scolarizzati, dei loro artefici fisici, morali ed intellettuali, e dei gestori di postriboli meglio detti ds è ormai un’esercizio privo di ogni possibile risvolto fattivo.
Torna in alto Andare in basso
Tiria



Messaggi : 540
Data d'iscrizione : 21.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Mar 30, 2018 1:53 am

paniscus_2.1 ha scritto:
Nel momento in cui sceglie di dare un segnale pubblico, si rende responsabile di un messaggio pubblico, che non riguarda solo lei ma che implica anche ripercussioni su altri. E questi "altri" hanno tutto il diritto di dire la propria, NON sui sentimenti personali della signora, ma su qualcosa che riguarda anche loro.

Pienamente d'accordo. Al di là della gravità dell'azione commessa dagli alunni, della presa di posizione ignobile del comitato di genitori, della posizione censurabile del dirigente scolastico, palesemente finalizzata a difendere il buon nome della scuola e soprattutto difendersi da qualsiasi dubbio sulla efficacia del suo ruolo di dirigente. Al di là di tutto questo, che potremmo considerare anche "fisiologico", c'è una presa di posizione pubblica della vittima che si configura, di fatto, come una complicità e un cattivo esempio.

È normale che a un insegnante sfugga di mano l'autorevolezza e il controllo di una classe, siamo esseri umani e, per definizione, imperfetti. È normale che lo stesso insegnante possa valutare, di volta in volta, il confine tra l'intransigenza e l'inderogabilità da un lato e il garantismo dall'altro, io sono il primo ad aver sorvolato all'occorrenza su azioni di mancato rispetto dell'autorità dell'insegnante, tutte le volte in cui ho rilevato la possibilità di un vero e proprio ravvedimento.

Ebbene, non ero presente in quell'aula e quindi non ho cognizione dell'effettiva gravità del fatto, forse l'insegnante-vittima può aver ragione nel voler minimizzare il contesto e offrire una chance a quei ragazzi. Forse la vicenda è stata ingigantita per dovere di cronaca, al semplice fine di sbattere il mostro in prima pagina.

Forse. Ma c'è un tarlo che mi assale: è mai possibile che in una scuola, per una semplice bravata goliardica. come la si vuole rappresentare in una riscrittura, si sia riunito un consiglio di istituto e che, alla fine, abbia deliberato una sanzione all'intera classe? Sorvoliamo sul peso della sanzione, prescindiamo dal fatto che sia commisurata o meno, non è questo l'importante. È importante che, dopo un fatto, si sia attivata una procedura disciplinare che non è ordinaria amministrazione. In quasi trent'anni di servizio non ho mai visto convocare un consiglio di istituto per motivi disciplinari, neppure all'epoca in cui la Scuola era meno ciecamente garantista di quanto lo sia attualmente. E ne ho visto di tutti i colori.

Sono abituato a leggere tra le righe e quello che leggo tra le righe al di là delle dichiarazioni del dirigente scolastico, delle dichiarazioni del comitato dei genitori, delle dichiarazioni dell'insegnante direttamente coinvolta, è l'intervento di un consiglio di istituto che ha comminato una sanzione ad un'intera classe. Una sanzione apparentemente blanda ma probabilmente giustificata dalla consapevolezza che una sanzione più grave avrebbe fatto scalpore e, probabilmente, avviato l'intervento del ministero e/o della magistratura.

Ora, a distanza di un mese, il fatto è emerso alla cronaca. Non si sa come, probabilmente a monte c'è stato qualcuno che ha voluto togliersi il sassolino dalla scarpa rifiutando l'idea di turarsi il naso e in qualche modo ha portato la stampa a conoscenza del fatto. Il susseguirsi di informazioni discordanti rende palese l'intento generale di voler ridimensionare la narrazione della vicenda, per evitare che i panni sporchi siano lavati in pubblico. Ecco, le dichiarazioni dell'insegnante coinvolta sono alquanto gravi, perché da vittima passa al ruolo di complice coinvolta in un caso di - mia percezione - omertà diffusa.

Un classico caso in cui almeno il ministero dovrebbe indagare d'ufficio. Invece, probabilmente, l'intera vicenda sarà archiviata come ennesimo commovente caso da libro Cuore.

Detto questo, vado a farmi una dose di maalox per mettere a tacere il mio stomaco. Con tanti auguri allo stomaco dell'insegnante "vittima", evidentemente più forte delle sue gambe. Augurandole che un giorno non debba pentirsi del suo attuale fintobuonismo. Perché, se mai dovesse capitare, non avrei alcuna pietà ad esternare quel che penso di lei.
Torna in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1288
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Mar 30, 2018 8:27 am

Parlo ora e poi "taccio per sempre". Quella della "sospensione con obbligo di frequenza è una "follia" (e contraddizione) molto diffusa, al contrario di quello che si può pensare. L'ha adottata come sanzione un "preside" di mia conoscenza ormai in pensione (per sua e nostra fortuna) almeno una decina di anni addietro! Assurdo, semplicemente assurdo: è come se ad un ergastolano si desse l'ergastolo con l'obbligo di circolare a piede libero, per non perdere il contatto con la realtà, salvo poi scoprire che è diventato un "serial killer" dopo avere eliminato la sua prima vittima, quella per cui era stato condannato all'ergastolo! Episodi del genre possono avere solo un epilogo: "la sospensione da tutte le scuole del Regno!" e l'affidamento a qualche centro riabilitativo IMHO.
Torna in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 10202
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Mar 30, 2018 11:39 am

bourbaki ha scritto:
È ora di sottoporre periodicamente i docenti a visite psicofisiche approfondite d’idoneità, basta casi umani in cattedra; detto questo, commentare le gesta di malnati obbligatoriamente scolarizzati, dei loro artefici fisici, morali ed intellettuali, e dei gestori di postriboli meglio detti ds è ormai un’esercizio privo di ogni possibile risvolto fattivo.


In che senso?

Gli unici casi umani che io non vorrei in cattedra sono gli imbecilli, e questi possono essere anche belli, aitanti e in grado di difendersi fisicamente.

Una persona con difficoltà motorie non è un caso umano.


E mi fermo perchè tirerei fuori discorsi di razza pura che non voglio tirare fuori
Torna in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Filosofo80

avatar

Messaggi : 1154
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Mar 30, 2018 11:52 am

Ire credo che le critiche non siano rivolte alle sue difficoltà motorie...
Leggi cosa ha scritto Tiria, con cui concordo al 100 %: "c'è una presa di posizione pubblica della vittima che si configura, di fatto, come una complicità e un cattivo esempio.". "Ecco, le dichiarazioni dell'insegnante coinvolta sono alquanto gravi, perché da vittima passa al ruolo di complice coinvolta in un caso di - mia percezione - omertà diffusa."
Questa riflessione si adatta benissimo anche per l'altra docente del napoletano che fu sfregiata dall'alunno con un coltello e poi quasi si scusò per "essere stata sfregiata"... Ecco, per me questi sono casi umani.
Torna in alto Andare in basso
 
Insegnante derisa ad Alessandria
Torna in alto 
Pagina 1 di 14Vai alla pagina : 1, 2, 3 ... 7 ... 14  Seguente
 Argomenti simili
-
» Insegnante derisa ad Alessandria
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» Insegnante di sostegno e cambio pannolino
» scusate! come posso passare da insegnante al profilo ATA?
» Insegnante può portare figlio in classe o al consiglio di classe o in gita

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: